Baidu e NVIDIA, alleanza per le driverless car

Il colosso cinese di Internet si unisce al grande produttore di chip per potenziare l'uso dell'intelligenza artificiale nei sistemi di guida autonoma. Intanto il presidente è indagato per avere infranto il codice della strada

Roma – Il produttore di chip NVIDIA ha annunciato di avere siglato una partnership con il colosso di Internet cinese Baidu , numero uno nei motori di ricerca nel Paese, al fine di unire le forze per potenziare l’uso dell’intelligenza artificiale . NVIDIA ha già consolidato altre alleanze per la guida autonoma con grandi case automobilistiche come Audi, Toyota e Volvo , ma quello che ha appena concluso è davvero un accordo importante, almeno per i cinesi. La cosa da rimarcare è che il Drive PX 2 di NVIDIA troverà la giusta collocazione nella piattaforma di guida autonomia ( Apollo ) di Baidu e a bordo dei veicoli senza conducente delle principali case costruttrici cinesi.

La notizia arriva proprio mentre su Baidu si abbatte una bufera mediatica, con l’indagine che la polizia di Pechino sta svolgendo nei confronti del presidente Robin Li, reo di avere infranto le norme che vietano la circolazione delle auto senza conducente per la viabilità ordinaria. In una videochat live, nel corso di una conferenza aziendale sull’intelligenza artificiale, mercoledì scorso, Li è apparso su uno schermo gigante mentre siede al posto del passeggero di un’auto a guida autonoma circolante per le vie di Pechino . Il video , postato in Rete, ha generato una discussione online che ha destato l’interesse della polizia, che ha perciò disposto un’indagine. In Cina, infatti, le auto senza guidatore sono vietate ; anche se la multa per “guida senza licenza” è di appena 20 dollari, è previsto il sequestro del mezzo (il che sarebbe un problema, visto che il progetto Apollo è ancora un prototipo). In un comunicato, la polizia di Pechino si è detta disponibile a supportare “la tecnologia e l’innovazione della guida autonoma, ma questa dovrebbe essere condotta legalmente, in modo sicuro e scientifico. Qualsiasi violazione della legge sarà punita”. Contattata dall’agenzia Reuters, la società Baidu non ha commentato.


Baidu sembra molto determinata a battere Waymo (Google-Alphabet), General Motors e le altre aziende che da anni sono impegnate nello sviluppo delle auto a guida autonoma e intende creare una piattaforma aperta, Apollo per l’appunto, con l’aiuto di NVIDIA. Il motore di ricerca cinese ha annunciato di avere preso accordi con oltre 50 partner tra cui Ford, Intel e Microsoft, e grazie all’accordo con NVIDIA potrebbe recuperare terreno rispetto ai concorrenti. L’azienda, che rappresenta la risposta cinese a Google, sta assumendo un ruolo leader nello sviluppo dei sistemi a guida autonoma in Cina e non solo . L’obiettivo è portare sulle strade cinesi i veicoli a guida autonoma entro il 2019. Permessi permettendo, ovviamente.

Pierluigi Sandonnini

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • datore di lavoro scrive:
    ottimo tool
    Ottimo tool per monitorare che quei pezzi di XXXXX facciano sempre quello che voglio! :)
  • cartoni in faccia scrive:
    Video in autoplay
    XXXXXXXX
    • ... scrive:
      Re: Video in autoplay
      Impara ad usare il tuo browZer katzone!
      • xte scrive:
        Re: Video in autoplay
        Al di la delle estensioni (e impostazioni, secondo browser) anti-autoplay IMVHO è giusto e sacrosanto lamentarsi: l'autoplay dovrebbe essere una feature solo *attivabile* ma *disattivata* di default...
        • volemose bene scrive:
          Re: Video in autoplay
          - Scritto da: xte
          Al di la delle estensioni (e impostazioni,
          secondo browser) anti-autoplay IMVHO è giusto e
          sacrosanto lamentarsi: l'autoplay dovrebbeSecondo chi sgancia i soldi per manenere in piedi questo sito-topaia la tua affermazione è una XXXXXXX, per lo meno hai avuto l' intelligenza di scrivere al condizionale.
          essere
          una feature solo *attivabile* ma *disattivata* di
          default...Nel mondo dei sogni, nel mondo dei soldi se vuoi navigare in pace devi mettere le mani in pasta.
          • xte scrive:
            Re: Video in autoplay
            Sei sicuro? Perché in genere oramai anche il bipede windowsiano medio sa cosa sia, come si usa e come installare un adBlocker. Ora se il sito ti interessa, lo leggi di frequente ecc e la pubblicità non è invasiva lo whitelisti, e magari visti i progressi delle ads trovi anche qualche cosa di tuo gusto. Se la pubblicità è invasiva blocchi tutto e il gestore guadagna di meno.Un sito di news a tema informatico non è il videoforum del liceale clicchettatore folle...
  • xx tt scrive:
    Vediamo se indovino
    "un tool volto a monitorare il singolo, con dati visibili solo al lavoratore e non al suo capo (uno strumento di auto-miglioramento quindi)."Non sarà che nel curriculum sarà "molto gradita" la presenza di questa valutazione di auto-miglioramento?Del resto non c'è problema per la privacy: il candidato lo mette di sua spontanea volontà. Specie se in caso contrario viene scartato a priori.
  • xx tt scrive:
    Regole vigenti?
    "Per ovviare al problema del rischio di eccessiva ingerenza, Microsoft ha previsto la possibilità di settare la privacy in assoluto rispetto alle regole vigenti."Ce lo vedo proprio il Direttore Naturale che imposta il livello di sottomiss..ehm...privacy al livello previsto dalla legge italiana...L'unica possibilità che ci rimane per tornare a lavorare in modo umano é che anche i manager/capi/capetti vengano misurati senza pietà dagli azionisti. Solo quando il c*lo del responsabile degli acquisti sarà in pericolo queste "misurazioni" spariranno nel nulla.
  • geppo scrive:
    stoltezza di molti e scaltrezza di pochi
    Miseria, stiamo andando verso lo schiavismo da parte di pochi psicopatici lavoro-dipendenti verso una massa di nevrotici lavoro-sofferenti.Dopo una vita di lavoro ti guardi indietro, scopri che hai buttato la tua esistenza nel XXXXX, ti deprimi e muori di malattia o suicida.Un dono immenso sperperato insulsamente.
    • 2c9b7cfb1a6 scrive:
      Re: stoltezza di molti e scaltrezza di pochi
      - Scritto da: geppo
      Miseria, stiamo andando verso lo schiavismo da
      parte di pochi psicopatici lavoro-dipendenti
      verso una massa di nevrotici
      lavoro-sofferenti.
      Dopo una vita di lavoro ti guardi indietro,
      scopri che hai buttato la tua esistenza nel
      XXXXX, ti deprimi e muori di malattia o
      suicida.
      Un dono immenso sperperato insulsamente.lavoro-dipendenti?Nella mia esperienza il magnager che urla che non gli importa quanto lavori basta che consegni il software funzionante per ieri quando ha finito di urlare se ne va a casa.
    • jacula scrive:
      Re: stoltezza di molti e scaltrezza di pochi
      - Scritto da: geppo
      Miseria, stiamo andando verso lo schiavismo da
      parte di pochi psicopatici lavoro-dipendenti
      verso una massa di nevrotici
      lavoro-sofferenti.
      Dopo una vita di lavoro ti guardi indietro,
      scopri che hai buttato la tua esistenza nel
      XXXXX, ti deprimi e muori di malattia o
      suicida.
      Un dono immenso sperperato insulsamente.E te ne accorgi solo adesso? Però c'è da dire che i tanti che non se ne rendono conto ancora(finché possono permettersi le tante inutilità che li riempiono) diranno che tu sei un'altro lunatico complottaro.
  • 7a992cf44c5 scrive:
    Facile creare abusi
    Basta configurare micro teams di una o due persone per spiare i dipendenti.
    • panda rossa scrive:
      Re: Facile creare abusi
      - Scritto da: 7a992cf44c5
      Basta configurare micro teams di una o due
      persone per spiare i
      dipendenti.Si, ma non pensare che sia il manager quello che spia.Questo sistema e' basato su cloud obbligatorio e irrinunciabile, quindi saranno cani&porci di mezzo mondo a monitorare la produttivita' del singolo dipendente della ditta x, compresi gli azionisti, compresi i concorrenti.
      • 218a782398c scrive:
        Re: Facile creare abusi


        Si, ma non pensare che sia il manager quello che
        spia.

        Questo sistema e' basato su cloud obbligatorio e
        irrinunciabile, quindi saranno cani&porci di
        mezzo mondo a monitorare la produttivita' del
        singolo dipendente della ditta x, compresi gli
        azionisti, compresi i
        concorrenti.Complimenti, straw man ben eseguito.https://it.wikipedia.org/wiki/Argomento_fantoccioModifichiamo il discorso ed evitiamo di parlare di dipendenti trasformati in schiavi e sorvegliati passo passo.
        • ... scrive:
          Re: Facile creare abusi
          - Scritto da: 218a782398c



          Si, ma non pensare che sia il manager quello che

          spia.



          Questo sistema e' basato su cloud obbligatorio e

          irrinunciabile, quindi saranno cani&porci di

          mezzo mondo a monitorare la produttivita' del

          singolo dipendente della ditta x, compresi gli

          azionisti, compresi i

          concorrenti.

          Complimenti, straw man ben eseguito.

          https://it.wikipedia.org/wiki/Argomento_fantoccio

          Modifichiamo il discorso ed evitiamo di parlare
          di dipendenti trasformati in schiavi e
          sorvegliati passo
          passo.XXXXXXXX! Sono già schiavi.
          • 69e3547b595 scrive:
            Re: Facile creare abusi

            XXXXXXXX! Sono già schiavi.Giusto. Siamo già schiavi, ora si tratta di migliorare gli strumenti a disposizione dei sorveglianti.
  • bradipao scrive:
    strumento per manager
    Si, questo è uno strumento che serve al manager per illudersi di essere in grado di saper gestire e guidare i propri sottoposti.Ne conosco a vagonate che vivono di metriche fini a sé stesse e poi si perdono in un bicchier d'acqua con le probleatiche reali.
    • iRoby scrive:
      Re: strumento per manager
      Ma infatti si facessero i XXXXX loro...In passato ho lavorato anche con sistemi esotici come le metodologie agili e il metodo pomodoro.Ma cosa siamo robottini in catena di montaggio. Per un programmatore appassionato il coding è arte e ispirazione. A volte non ne hai per un po' a volte ti viene e ci lavoreresti anche la notte.Io sono uno di quelli che non puoi mettere in catena di montaggio...
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: strumento per manager
        - Scritto da: iRoby
        In passato ho lavorato anche con sistemi esotici
        come le metodologie agili e il metodo
        pomodoro.Esotici mica tanto. Ma il metodo pomodoro lo vedo bene per studiare, ad esempio, non per programmare. Inoltre è un metodo individuale.I metodi agili dovrebbero servire anche per liberare la creatività ed evitare l'effetto catena di montaggio. Servono a coordinare il gruppo di lavoro e fornire soluzioni allineate con i requisiti dei clienti, magari rispettando i tempi.Richiedono rispetto, lavoro di gruppo, condivisione.Il problema è gestire la complessità e i progetti "grandi". Quali alternative proponi?
        • xte scrive:
          Re: strumento per manager
          I metodi e modelli aziendali d'ispirazione inglese (ovvero tutti quelli recenti) han un solo scopo: far andar tutto in stile modello Ford, incluso i vari Lean&c toyotisti. Sono quanto di più inefficiente ci sia ma sono utili ad aver tanti sottomessi ai pochi.Ricordi le rivolte delle fabbriche? Ricordi l'evoluzione guidata dai tecnici? Bene con il modello del lavoro attuale non sono più possibili perché nessuno è in grado di essere autonomo.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: strumento per manager
            OK. Ma se devo gestire un progetto con diversi programmatori, che metodologia uso? Io sto usando (una parte di) Scrum, ad esempio. Ovvero una metodologia agile.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: strumento per manager
            Ma cosa ha un metodo agile che contraddice la tua opinione?
    • Mago scrive:
      Re: strumento per manager


      Ne conosco a vagonate che vivono di metriche fini
      a sé stesse e poi si perdono in un bicchier
      d'acqua con le probleatiche
      reali.Quelli sono i danni fatti dagli enti certificatori e dagli uffici qualita' interni alle aziende tanto in voga nei decenni scorsi Si raccoglie cio' che si semina e per anni si e' seminato una quantita' incredibile di carta fine a se stessa
  • gnammolo scrive:
    ma per favore
    che pensassero a creare un editor che, inserendo un'immagine, non ti inXXXXXX regolarmene mezza pagina
    • panda rossa scrive:
      Re: ma per favore
      - Scritto da: gnammolo
      che pensassero a creare un editor che, inserendo
      un'immagine, non ti inXXXXXX regolarmene mezza
      paginaeditor in cui inserisci immagini?Ma di che parli?
      • ... scrive:
        Re: ma per favore
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: gnammolo

        che pensassero a creare un editor che,
        inserendo

        un'immagine, non ti inXXXXXX regolarmene
        mezza

        pagina

        editor in cui inserisci immagini?
        Ma di che parli?evidentemente parla di cose di cui sei completamente ignorante
        • Pepito Sbazzeguti scrive:
          Re: ma per favore
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: gnammolo


          che pensassero a creare un editor che,

          inserendo


          un'immagine, non ti inXXXXXX regolarmene

          mezza


          pagina



          editor in cui inserisci immagini?

          Ma di che parli?

          evidentemente parla di cose di cui sei
          completamente
          ignoranteno, è che lui i diagrammi e gli schemi li fa ancora con l'ASCII art.del resto è il solo rimasto che si ostina a non usare correttamente gli accenti per presunti problemi di compatibilità, che come tutti sanno sono stati risolti alla fine del secolo scorso.
          • xte scrive:
            Re: ma per favore
            Sai col mio editor favorito (Emacs) posso inserire ogni carattere unicode in un attimo, con ricerca testuale semplice (s-d nel mio caso, di default C-x 8) sei sicuro che la tua ultra-pesante suite sia in grado di visualizzarli correttamente? E come fai a inserirli per curiosità?PS devi sapere che i professionisti le mail le han in locale, non sui server di qualcuno (ovviamente sincronizzate via IMAP, ma sempre disponibili in locale) con ricerca&c. Ora quelli che san come fare e non han strumenti limitati (es. indicizzano via notmuch/mu o recoll) non si fanno problemi, gli altri si poiché le mail sono ASCII han accenti ecc. convertiti in base64 e quindi Cî Vɘdiamo a casa? 🖒viene visto Q8OuIFbJmGRpYW1vIGEgY2FzYT8g8J+Wkg0Ke se cerchi chessò "Vɘdiamo" non trovi nulla.
    • xte scrive:
      Re: ma per favore
      Emacs c'è da molto tempo, personalmente nessuna immagine mi incasina nulla#+ATTR_ORG: :width 600[[file:/path/immagine.ext]]e voilà.Ovviamente anche con opportuno export LaTeX per qualità tipografiche che nessun altro software riesce ad eguagliare, ovviamente anche con export verso altri formati pesanti e limitati (come quelli office) via pandoc.Posso anche avere fogli di calcolo in-linea con un vero CAS non qualche funzione matematica del menga, importare e presentare dati da qualsiasi DB usando una pletora di lunguaggi (org-babel) il tutto in testo semplice, human-readable, intuitivo, facilmente versionabile, facilmente condivisibile ecc con strumenti comuni che esistono da decenni, non richiedono infrastrutture complesse, menchemeno centrali ecc.Purtroppo i più ignorano quanto questi prodotti, nati quando l'informatica era fatta da informatici non da manager, siano più avanzati, di anni luce rispetto alle "suite" "moderne".
Chiudi i commenti