Bitcoin, BCE: niente fondamentali e alto rischio - Punto-Informatico.it

Bitcoin, BCE: niente fondamentali e alto rischio

Bitcoin e gli altri criptoasset non hanno fondamentali e sono troppo volatili, chi investe si assume grandi rischi: il parere del vicepresidente BCE.
Bitcoin e gli altri criptoasset non hanno fondamentali e sono troppo volatili, chi investe si assume grandi rischi: il parere del vicepresidente BCE.

Il Bitcoin, come qualsiasi altro criptoasset, «non è una moneta, è un asset con fondamentali molto deboli, sempre che ci sia alcun fondamentale» e chiunque vi investa «si assume grandi rischi». È il monito lanciato dal vicepresidente della Banca Centrale Europea (BCE), Luis De Guindos, nel corso di una conferenza stampa di presentazione del rapporto sulla stabilità finanziaria, quando è stato interpellato sul recente collasso dei criptoasset.

Bitcoin: le stoccate di Musk, Cina e BCE

Ultimamente sono state diverse le stoccate inferte contro Bitcoin che è arrivato a scendere sotto i 36.000 dollari e negli ultimi sette giorni ha perso il -37,4% di valore, dopo un inizio anno da record.

Dopo alcuni colpi inferti a Bitcoin da Elon Musk, CEO e product architect di Tesla, azienda che ha recentemente annunciato lo stop alla possibilità di acquistare auto in criptvaluta per via dell'eccessivo impatto sull'ambiente delle attività di mining, è arrivata anche la notizia dalla Cina del divieto per le istituzioni finanziarie di fornire, direttamente o indirettamente, servizi legati alle transazioni in criptovalute.

In una nota le tre associazioni China Internet Finance Association, China Banking Association e China Payment and Clearing Association hanno avvertito gli investitori sul rischio legato alle criptovalute, per via della loro volatilità.

E ora anche la BCE rinnova l'avvertimento sui rischi connessi al trading di criptovalute.

La BCE mette in guardia dal rischio Bitcoin

Non è la prima volta che l'Istituto di Francoforte mette in guardia investitori e potenziali tali dai rischi delle criptovalute, asset che secondo la BCE restano altamente speculativi. Luis De Guindos ha fatto notare l'estrema “esuberanza” delle criptovalute degli ultimi tempi, sottolineando come l'aumento del prezzo sia stato anche più forte di precedenti bolle.

Il numero due dell'Eurotower ha tuttavia escluso che le criptovalute possano porre rischi per la stabilità finanziaria: il loro peggior danno è la volatilità.

Nonostante la crescita piuttosto impressionante di questo mercato, non pensiamo che ponga un rischio alla stabilità finanziaria. Gli investitori devono imparare quanto sia volatile. Non so perché prima ci sia stata questa performance impressionante e perché ora ci sia questo crollo, ma quando rilevi un asset il cui ritorno teorico non è correlato a altri ritorni di un fondamentale, ti assumi grandi rischi.

Fonte: Bloomberg
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 05 2021
Link copiato negli appunti