Che fine hanno fatto i Bitcoin di Tesla dopo il crollo delle crypto

Che fine hanno fatto i Bitcoin di Tesla dopo il crollo delle crypto

Molti si stanno chiedendo che fine abbiano fatto tutti i Bitcoin di Tesla dopo il recente crollo di BTC e delle criptovalute in generale.
Molti si stanno chiedendo che fine abbiano fatto tutti i Bitcoin di Tesla dopo il recente crollo di BTC e delle criptovalute in generale.

Dopo il recente crollo delle criptovalute e il rumoroso down di Bitcoin sono in molti a chiedersi che fine abbiano fatto tutti i BTC di Tesla. All’epoca, parliamo di aprile 2021, la società aveva investito ben 1,5 miliardi di dollari nella regina delle crypto. Meglio non lasciarsi ingannare dal vecchio no dell’azienda a BTC motivato dalla costante accusa su un mining per nulla ecosostenibile e in contrasto con gli obiettivi delle sue auto elettriche. Il patron Elon Musk non ha mai abbandonato il campo. A conferma ci sono le ultime trimestrali Tesla. Non solo ha chiuso un 2021 da record, ma i Bitcoin acquistati ci sono ancora tutti, tranne una piccola parte venduta qualche mese fa, solo per dimostrarne la liquidità.

Potrebbe essere utile sfruttare questo sentiment positivo per Una soluzione sicura è Bitpanda direttamente grazie a Bitpanda. Non solo è una piattaforma sicura, legale e semplice, ma la sua caratteristica principale è Bitpanda Card, la carta di debito che ti permette di pagare con le tue criptovalute.

Tesla conserva ancora i suoi Bitcoin

In altre parole, Tesla non ha avuto paura del recente trend negativo di Bitcoin. Il mercato azionario non spaventa Elon Musk che si dimostra ancora molto fiducioso nei confronti della regina delle crypto. Ciò ha portato l’azienda a essere prima al mondo per quantità di BTC detenuta.

Il dubbio potrebbe nascere in chi vede questo aspetto come un fastidioso compromesso per coloro che vorrebbero comprare azioni Tesla. La polemica si basa sulla forte volatilità di Bitcoin che potrebbe impensierire gli investitori tradizionali e non pienamente pro criptovalute. Ciò nonostante, Musk ha le idee chiare ed è altrettanto consapevole che chi vuole investire nelle azioni dell’azienda di Palo Alto lo fa proprio perché ha acquistato BTC. Ciò soprattutto laddove, negli Stati Uniti d’America, non esistono alternative.

Meglio non lasciarsi scappare questa opportunità per acquistare qualche Bitcoin in più. Questa notizia, insieme alla trimestrale Tesla potrebbe essere una buona spinta verso l’alto per Bitcoin. Una soluzione sicura è Bitpanda, ricca di interessanti funzionalità.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 gen 2022
Link copiato negli appunti