Criptovalute e pubblicità: qual è il vero ruolo degli influencer

Criptovalute e pubblicità: qual è il vero ruolo degli influencer

Sempre più spesso noti influencer vengono ingaggiati per sponsorizzare criptovalute dichiarando investimenti con guadagni incredibili.
Sempre più spesso noti influencer vengono ingaggiati per sponsorizzare criptovalute dichiarando investimenti con guadagni incredibili.

Il mondo della pubblicità è ormai fondamentale per promuovere un prodotto. A volte è proprio il marketing capace a generare in noi un’esigenza che non pensavamo nemmeno di avere. Meglio ancora, per chi deve sponsorizzare qualcosa, se il promotore ha una folla di fan al seguito. È proprio ciò che sta succedendo nel mondo delle criptovalute.

Sempre più spesso, infatti, assistiamo a noti influencer che annunciano risultati sorprendenti dopo aver investito in una qualche criptovaluta. Non è insolito che magari di quel token non ne avevamo mai sentito parlare se non proprio in quella occasione.

Si tratta di un metodo che sta procurando a diverse criptovalute un seguito di utili importanti, ma che a volte si conclude con un fallimento devastante per chi si è lasciato convincere acquistando quell’asset prima sconosciuto.

Capire questo mondo regolato solo da criptovalute e influencer è importante per alzare il livello di sicurezza. Un modo per non avere brutte sorprese è scegliere un exchange importante che garantisca una certa sicurezza in merito agli asset digitali elencati sulla sua piattaforma.

Tra questi c’è Binance che recentemente ha ottenuto la registrazione in Italia. L’exchange in oggetto si propone con una lista importante di criptovalute, tutte controllate e monitorate da un team esperto della società. Aprire un conto gratuito è facile, veloce e permette di accedere a una serie di soluzioni avanzate per investire nel mondo crittografico.

Criptovalute: cosa omettono gli influencer che le pubblicizzano

In questo articolo non parleremo di personaggi famosi che si prestano a sponsorizzare exchange ufficiali per il trading di criptovalute. Se pur qualcuno non sia d’accordo, perché sostiene influenzi le masse in maniera poco corretta data l’estrema volatilità del settore, è comunque lecito e stiamo parlando di società importanti e solide.

Al contrario, si sta diffondendo una pratica di promozione più pericolosa e squallida. Si tratta di influencer, magari sconosciuti a chi non frequenta questo mondo, ma che tra gli investitori in criptovalute rappresentano dei guru.

Il problema è che sempre più spesso si adoperano per pubblicizzare criptovalute poco conosciute affermando di aver ottenuto profitti elevati in poco tempo. Il The New York Times, che ha realizzato un approfondimento interessante sul tema, ha così descritto il problema:

Una forma molto più squallida di promozione delle criptovalute è fiorita sui social media, piena di conflitti di interesse non divulgati e affermazioni esagerate su profitti alle stelle. Celebrità influenti come Kim Kardashian e Floyd Mayweather hanno guadagnato milioni di dollari avallando investimenti in criptovalute specifici e spesso discutibili, esortando i fan ad acquistare monete oscure che sono rapidamente crollate di valore o sminuendo raccolte poco conosciute di token non fungibili, i file digitali unici noti come NFT.

Un’area grigia nelle leggi federali

Il fatto è che molti di questi non hanno mai rivelato i legami personali o finanziari con i progetti sponsorizzati sui loro feed. Ciò rappresenta una potenziale violazione delle normative federali degli Stati Uniti sul marketing, anche se la linea di confine tra ciò che si può e ciò che non si può fare è molto sottile.

Infatti, questa regola dovrebbe applicarsi solamente ai titoli, come ad esempio le azioni di una società, ma non è ancora chiaro se lo stesso vale anche per le criptovalute e i suoi derivati. Quindi, attualmente, negli Stati Uniti d’America, la situazione da questo punto di vista si trova ancora in “limbo”.

Come difendersi dalle pubblicità fuorvianti sulle criptovalute

La soluzione per difendersi da queste pubblicità fuorvianti e pericolose è scegliere di investire acquistando criptovalute conosciute e sicure. Ovviamente, non sempre nuovi asset digitali nascondono pericoli, ma è meglio informarsi prima di decidere sul da farsi.

Per far questo la cosa migliore è aprire un conto su un exchange fidato e importante. Ce ne sono tanti disponibili, ma non tutti offrono sicurezza e facilità di utilizzo. Meglio diffidare da quelli che promettono guadagni alle stelle. Un’ottima piattaforma di scambio è Binance, apprezzata da milioni di utenti in tutto il mondo.

Non si limita solo a offrire soluzioni per il trading crypto, ma oltre alle criptovalute propone anche NFT e Fan Token. Infatti, la società ha realizzato una sezione appositamente dedicata a questi ultimi che stanno aumentando in adozione dall’ultimo anno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 31 mag 2022
Link copiato negli appunti