CSPay: così i clienti del tuo e-commerce possono pagare in Bitcoin

CSPay porta sul tuo e-commerce i pagamenti in Bitcoin

CryptoSmart annuncia CSPay, un nuovo strumento per l'e-commerce che consente di pagare prodotti e servizi in Bitcoin senza costo alcuno per il merchant.
CryptoSmart annuncia CSPay, un nuovo strumento per l'e-commerce che consente di pagare prodotti e servizi in Bitcoin senza costo alcuno per il merchant.

Chi l'ha detto che le criptovalute non sono solvibili? Chi l'ha detto che possono valere soltanto come prezioso asset di investimento e non come strumento di scambio per arrivare all'acquisto di un bene o di un servizio? Ma soprattutto: chi l'ha detto che tutto ciò non possa essere estremamente semplice, a portata di click e frutto di un progetto completamente made in Italy? CryptoSmart ha infatti lanciato CSPay, la soluzione di pagamenti in criptovalute che può portare l'e-commerce ad un nuovo livello.

CSPay: l'e-commerce sposa le criptovalute

Il funzionamento è estremamente semplice: grazie alla piena integrazione con la piattaforma CryptoSmart, CSPay permette al negoziante di avere a disposizione direttamente una conversione del pagamento criptovaluta/Euro, incassando dunque in moneta corrente quel che l'utente ha pagato con le proprie criptovalute. Non c'è nulla da installare, né occorrono particolari interventi tecnici: la funzione viene direttamente integrata nel sito e-commerce già in uso, senza cambio alcuno rispetto alle proprie abitudini antecedenti.

CSPay: criptovalute accettate

Grazie a questa mossa il proprio e-commerce si apre ad una platea di altissima potenzialità: tutti gli utenti che posseggono Bitcoin o altri crypto-asset (Litecoin, Dogecoin e Ethereum in questa fase iniziale) potranno acquistare mettendo in campo direttamente il proprio portafoglio, senza dover effettuare alcuna conversione. Il negozio avrà così un importante boost a livello di brand, aprirà ad un mercato nuovo e amplierà notevolmente la portata del proprio business.

CSPay: come funziona?

I pagamenti sono sicuri, le transazioni sono certificate sulla blockchain e il denaro viene incassato immediatamente. Per l'utente che sta acquistando sarà tutto estremamente semplice e lineare: dovrà esclusivamente scegliere il tipo di pagamento che si intende portare avanti e, qualora si scelga la criptovaluta, il denaro sarà direttamente versato sul conto (wallet/portafoglio digitale) che CryptoSmart offre gratuitamente al negoziante.

CSPay: come funziona

L'incasso è esattamente pari all'importo in Euro della fattura emessa. Spiega CryptoSmart: “il Merchant può a sua discrezione procedere alla conversione BTC/€ incassati contestualmente alla vendita oppure detenere i BTC nel proprio Wallet e convertirli in € quando vuole. La conversione lo farà il Merchant manualmente“.

Il servizio può essere facilmente integrato con piattaforme e-commerce note e diffuse quali Shopify, Woo Commerce, Drupal, Magento, PrestaShop o ShopWare. Per chiudere l'acquisto è sufficiente mettere il prodotto nel carrello, inquadrare l'indirizzo in formato QR Code e depositare la criptovaluta: nulla di differente o di più complesso rispetto a quanto non si faccia per qualsiasi acquisto online con qualsiasi altro sistema di pagamento.

Il tutto è stato realizzato dall'italiana CryptoSmart: un'idea firmata da Alessandro Ronchi, Claudio Baldassarri, Alessandro Frizzoni, Alice Ubaldi e Massimo Zamporlini, con sede a Perugia e totale garanzia di un servizio ed un'assistenza completamente made in Italy.

CSPay: quanto costa?

Per il commerciante il costo è pari a ZERO:

  • zero costi di attivazione
  • zero costi di gestione
  • zero costi di apertura del conto CryptoSmart

L'unico onere è relativo ad un una-tantum correlato al tempo necessario per l'integrazione con la piattaforma e-commerce già in uso.

I costi sono dunque in carico all'utente, ma sono estremamente bassi e trasparenti: si tratta esclusivamente di una fee pari all'1% del volume della transazione. CryptoSmart suggerisce l'adozione di questo nuovo strumento soprattutto per tutti quegli e-commerce nei quali viene effettuato un numero di transazioni giornaliere superiore alle 100 unità: in tal caso le transazioni BTC stimate saranno pari al 5% tali per cui “la riconciliazione contabile fattura emessa e relativo pagamento del cliente richiede di associare ad ogni fattura emessa un indirizzo blockchain simile ad un IBAN virtuale su cui avviene il pagamento del cliente“. Qualora il numero di transazioni sia inferiore alle 100 unità giornaliere, invece, CryptoSmart consiglia l'adozione del semplice wallet con zero costi di set-up, zero oneri nelle transazioni ed una sola fee di conversione BTC/€ pari allo 0,2% del volume totale (pari alla normale transazione di acquisto/vendita di criptovaluta nell'exchange CryptoSmart).

Bitcoin, così supererà i volumi VISA

La naturalezza con cui CSPay integra i pagamenti Bitcoin in un servizio e-commerce rappresenta il buco della serratura attraverso cui guardare al futuro. Gli ultimi due anni hanno visto letteralmente esplodere il fenomeno delle criptovalute e nel giro di pochissimo tempo le transazioni in Bitcoin hanno raggiunto volumi tali da arrivare ad un immediato forte posizionamento sul mercato dei pagamenti online.

Il sorpasso di strumenti tradizionali di pagamento poteva apparire una chimera anche solo fino a pochi mesi fa, ma ormai questo orizzonte non solo è visibile, ma sembra poter essere a portata di mano. Il traguardo è possibile grazie al combinato disposto di alcune condizioni che sembrano destinate ad avverarsi ormai nel breve periodo e grazie alle quali la crescita esponenziale dei volumi diventerebbe possibile:

  1. l'aumento del numero di utenti e transazioni, condizione ormai consolidatasi nel fatto che le criptovalute sono diventate strumento mainstream;
  2. l'aumento della transazione media, grazie all'ampliamento verso nuove categorie di prodotto e la sempre maggior convenienza degli strumenti di pagamento;
  3. l'aumento del valore delle criptovalute: il ritorno del Bitcoin ai massimi significherà un raddoppio dei volumi ed il raggiungimento di nuove ambizioni (già nel mirino fin dal 2022) offriranno ulteriori opportunità di crescita.

Il resto è semplice matematica: un pagamento dopo l'altro, un acquisto dopo l'altro, un Bitcoin dopo l'altro.

In collaborazione con CryptoSmart
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 01 2022
Link copiato negli appunti