Dogecoin, caduta libera dopo l'intervento di Musk

Dogecoin, caduta libera dopo l'intervento di Musk

A poche ore dall'intervento in tv di Elon Musk, il Dogecoin sta perdendo il 30% del proprio valore e fallisce la prima scalata verso quota 1 dollaro.
A poche ore dall'intervento in tv di Elon Musk, il Dogecoin sta perdendo il 30% del proprio valore e fallisce la prima scalata verso quota 1 dollaro.

+22.000% in un anno, +21000% in sei mesi, +850% in un un mese, +55% in una settimana. Ma -30% nelle ultime 24 ore. Sono questi i numeri che fotografano le montagne russe degli investimenti in Dogecoin, la valuta più chiacchierata del momento e per la quale si nutrivano grandissime attese per questo weekend.

Musk non basta: Doge cade

La chiave era nel “Saturday night”, o meglio: nel “Saturday Night Live“, programma satirico nel quale era preannunciato un intervento di Elon “Dogefather” Musk a proposito del mondo delle criptovalute. Sulla scia di questa attesa il valore era salito ulteriormente ed a poco erano serviti gli appelli alla cautela dello stesso Musk per gettare acqua sul fuoco. L'auspicio di molto è che il guru di Tesla avrebbe lanciato qualche annuncio particolare, ma si è limitato invece ad esprimere tutto il proprio entusiasmo e poco più. Non quanto basta, insomma, per spingere DOGE verso l'auspicata soglia di 1 dollaro  e l'attacco al podio delle crypto.

Musk è stato al gioco. Dapprima ha descritto Dogecoin come un “veicolo finanziario inarrestabile“, con un gran futuro visto che “conquisterà il mondo“; infine ha scherzato sulla tenuta delle criptovalute, lasciando che fossero le risate a mascherare quanti stavano cercando le giuste sfumature tra il serio ed il faceto. In assenza di benzina sul fuoco, però, l'entusiasmo si è presto raffreddato e molto hanno pensato bene che fosse il momento di monetizzare: click su “sell” e via alle vendite nel momento di maggior popolarità della criptovaluta, riportandola sotto la soglia del mezzo dollaro.

In questo momento il DOGE che voleva volare sulla Luna sta cadendo del 30%. Poco male, sostiene già qualcuno: è normale che le criptovalute si assestino prima di lanciare la scalata successiva. Se la speculazione è fatta di speranze, l'economia è invece scritta con la lingua del “senno del poi”: il Dogecoin sta per iniziare una settimana che dirà molto sulle sue ambizioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 05 2021
Link copiato negli appunti