E-vote, gli hacker fermano la Germania

Il Chaos Computer Club scomunica ufficialmente le cabine elettorali elettroniche: non sono sicure, usarle è un pericolo. Il Governo? Ci ripensi

Roma – I sistemi per il voto elettronico non sono abbastanza sicuri per diventare parte integrante di un procedimento democratico. L’ avvertimento giunge dal Chaos Computer Club , la più nota ed autorevole associazione di hacker tedesca.

La voting machine di Nedap Oggetto del contendere: i voting computer targati Nedap . Dovranno sostituire le schede elettorali per centomila cittadini del land Hessen nel corso della prossima consultazione del 27 gennaio. Ma è comprovato: il sistema non permette di effettuare il riconteggio dei voti e i risultati elettorali sarebbero esposti alla manipolazione da parte di qualunque malintenzionato.

Per questo motivo CCC aveva sconsigliato con veemenza l’utilizzo del sistema di voto elettronico. Ma gli inviti e gli appelli non sono bastati: il land Hessen sembra non tenere conto dei rischi ai quali espone i propri cittadini e il proprio meccanismo politico, promettendo delle misure di sicurezza che non garantiscono trasparenza né tutelano dalle manomissioni. Le autorità si sono dimostrate poco ricettive al problema e CCC ha deciso di adire le vie legali .

CCC si è così rivolta alla Corte Suprema dello stato federato, per dare uno scossone al governo locale poiché, hanno spiegato gli hacker, “non dispone delle competenze per comprendere il valore della sicurezza tecnica dei dispositivi e le falle nella trasparenza, né ha mostrato di avere intenzione di agire per rimediare”.

Ma i cittadini tedeschi appaiono più consapevoli, memori del fatto che CCC e una crew di hacker olandesi negli scorsi anni avevano evidenziato dei seri problemi di sicurezza relativi alle voting machine introdotte nei Paesi Bassi, analoghe in tutto e per tutto a quelle scelte dal land tedesco. Le preferenze dell’elettorato, spiegavano i tecnici, avrebbero potuto essere intercettate , le macchine avrebbero potuto essere manomesse rapidamente e senza troppo dare nell’occhio. Segnalazioni che avevano condotto il Governo olandese ad un cambio di rotta , e che ora stanno scatenando le preoccupazioni dei cittadini tedeschi.

Ma i sistemi di e-voting non sono al centro dell’attenzione solo in Germania: benché sia abbastanza nutrita la schiera dei paesi che hanno allestito cabine elettorali elettroniche, sono molte le amministrazioni ad aver fatto marcia indietro . Troppo numerose le critiche che investono questi sistemi.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • IamSomber scrive:
    Ho inventato queste regole...
    Propongo di inculcar loro queste regole:Un robot non può arrecare danno a un essere umano, né può permettere che, a causa della sua negligenza, un essere umano riceva danno;Un robot deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani, a meno che questi ordini non contrastino con la regola di cui sopra;Un robot deve salvaguardare la propria esistenza, a meno che questa autodifesa non contrasti con la prima o seconda regola;Tengo a precisare che sono farina del mio sacco (anzi Isaac-co) e presto imporrò dei diritti...
  • Gigio Remigi scrive:
    E i sindacati?
    Come faranno adesso i sindacati?
  • genk scrive:
    Che idiozie!
    Il ministero delle Costruzioni e dei Trasporti non fa mistero del fatto che le tecnologie ci sono e spiega che sarà possibile dar vita ad un sistema di realizzazione delle opere completamente automatico. In ballo vi sarebbero 12 brevetti relativi a robot "intelligenti" ma anche robot, ad esempio, capaci di "stringere bulloni". E' incredibile quanto grande sia la stupidità che contraddistingue l'era che stiamo vivendo e chi sta nella stanza dei bottoni.Poi e' anche vero che la gente è talmente pirla da credere a tutte le stronzate che hanno visto in televisione o letto su internet e la politica questo lo sa bene.Avete capito? Oggi ci sono le tecnologie che permettono di creare robot in grado di costruire un edificio!Immagino pure che ci saranno i robot che si accorderanno con il mastro-muratore-robot per il carico e scarico dei materiali edili, per la manovalanza e per il rispetto delle norme cee.Può darsi che fra 100 o 2 milioni di anni questo potrà realmente accadere, ma oggi il massimo che si può avere con una macchina è il motore di ricerca google.
    • krane scrive:
      Re: Che idiozie!
      - Scritto da: genk
      Il ministero delle Costruzioni e dei Trasporti
      non fa mistero del fatto che le tecnologie ci
      sono e spiega che sarà possibile dar vita ad un
      sistema di realizzazione delle opere
      completamente automatico. In ballo vi sarebbero
      12 brevetti relativi a robot "intelligenti" ma
      anche robot, ad esempio, capaci di "stringere
      bulloni".

      E' incredibile quanto grande sia la stupidità che
      contraddistingue l'era che stiamo vivendo e chi
      sta nella stanza dei
      bottoni.
      Poi e' anche vero che la gente è talmente pirla
      da credere a tutte le stronzate che hanno visto
      in televisione o letto su internet e la politica
      questo lo sa
      bene.

      Avete capito? Oggi ci sono le tecnologie che
      permettono di creare robot in grado di costruire
      un
      edificio!

      Immagino pure che ci saranno i robot che si
      accorderanno con il mastro-muratore-robot per il
      carico e scarico dei materiali edili, per la
      manovalanza e per il rispetto delle norme
      cee.

      Può darsi che fra 100 o 2 milioni di anni questo
      potrà realmente accadere, ma oggi il massimo che
      si può avere con una macchina è il motore di
      ricerca google.Sei rimasto un po' indietro eh...
    • pippo scrive:
      Re: Che idiozie!
      - Scritto da: genk
      Il ministero delle Costruzioni e dei Trasporti
      non fa mistero del fatto che le tecnologie ci
      sono e spiega che sarà possibile dar vita ad un
      sistema di realizzazione delle opere
      completamente automatico. In ballo vi sarebbero
      12 brevetti relativi a robot "intelligenti" ma
      anche robot, ad esempio, capaci di "stringere
      bulloni".

      E' incredibile quanto grande sia la stupidità che
      contraddistingue l'era che stiamo vivendo e chi
      sta nella stanza dei
      bottoni.
      Poi e' anche vero che la gente è talmente pirla
      da credere a tutte le stronzate che hanno visto
      in televisione o letto su internet e la politica
      questo lo sa
      bene.

      Avete capito? Oggi ci sono le tecnologie che
      permettono di creare robot in grado di costruire
      un
      edificio!

      Immagino pure che ci saranno i robot che si
      accorderanno con il mastro-muratore-robot per il
      carico e scarico dei materiali edili, per la
      manovalanza e per il rispetto delle norme
      cee.

      Può darsi che fra 100 o 2 milioni di anni questo
      potrà realmente accadere, ma oggi il massimo che
      si può avere con una macchina è il motore di
      ricerca
      google.sarai mica un mormone? hai presente, quelli che usano ancora il calesse...
    • PD PD scrive:
      Re: Che idiozie!
      - Scritto da: genk
      Il ministero delle Costruzioni e dei Trasporti
      non fa mistero del fatto che le tecnologie ci
      sono e spiega che sarà possibile dar vita ad un
      sistema di realizzazione delle opere
      completamente automatico. In ballo vi sarebbero
      12 brevetti relativi a robot "intelligenti" ma
      anche robot, ad esempio, capaci di "stringere
      bulloni".

      E' incredibile quanto grande sia la stupidità che
      contraddistingue l'era che stiamo vivendo e chi
      sta nella stanza dei
      bottoni.
      Poi e' anche vero che la gente è talmente pirla
      da credere a tutte le stronzate che hanno visto
      in televisione o letto su internet e la politica
      questo lo sa
      bene.

      Avete capito? Oggi ci sono le tecnologie che
      permettono di creare robot in grado di costruire
      un
      edificio!

      Immagino pure che ci saranno i robot che si
      accorderanno con il mastro-muratore-robot per il
      carico e scarico dei materiali edili, per la
      manovalanza e per il rispetto delle norme
      cee.

      Può darsi che fra 100 o 2 milioni di anni questo
      potrà realmente accadere, ma oggi il massimo che
      si può avere con una macchina è il motore di
      ricerca
      google.sottoscrivo 100%
      • 546872 scrive:
        Re: Che idiozie!
        - Scritto da: PD PD
        - Scritto da: genk

        Il ministero delle Costruzioni e dei
        Trasporti

        non fa mistero del fatto che le tecnologie ci

        sono e spiega che sarà possibile dar vita ad un

        sistema di realizzazione delle opere

        completamente automatico. In ballo vi sarebbero

        12 brevetti relativi a robot "intelligenti" ma

        anche robot, ad esempio, capaci di "stringere

        bulloni".



        E' incredibile quanto grande sia la stupidità
        che

        contraddistingue l'era che stiamo vivendo e chi

        sta nella stanza dei

        bottoni.

        Poi e' anche vero che la gente è talmente pirla

        da credere a tutte le stronzate che hanno visto

        in televisione o letto su internet e la politica

        questo lo sa

        bene.



        Avete capito? Oggi ci sono le tecnologie che

        permettono di creare robot in grado di costruire

        un

        edificio!



        Immagino pure che ci saranno i robot che si

        accorderanno con il mastro-muratore-robot per il

        carico e scarico dei materiali edili, per la

        manovalanza e per il rispetto delle norme

        cee.



        Può darsi che fra 100 o 2 milioni di anni questo

        potrà realmente accadere, ma oggi il massimo che

        si può avere con una macchina è il motore di

        ricerca

        google.

        sottoscrivo 100%Sei rimasto un po' indietro anche tu allora (rotfl)
  • damian scrive:
    Re: Costruzioni Spaziali
    Grande idea! Hai troppo ragione... magari ricaricati con pannelli solari...
  • VE LO DICO IO scrive:
    Oh.. che bella notizia!!
    Così in Italia avremo anche dei bellissimi lavoratori Koreani... dopo i rumeni avremo manovalanza a mandorla... ne saranno contenti le nostre industrie ed i nostri politici!!! Un giorno ci ritroveremo come Datore di Lavoro un extracomunitario... o un comunitario in caso di rumeno o bulgaro... (rotfl)
    • osvaldo colutti scrive:
      Re: Oh.. che bella notizia!!
      beh!!! quale problema vedi in un datore di lavoro non italiano. Io lavoro per un'azienda francese. non vedo il problema
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: Oh.. che bella notizia!!
        Quando Air France acquisterà Alitalia neanch'io vedo problemi per me; ma per tutti quelli entrati grazie alle raccomandazioni tramite scambi di voti, sarà un bel problema trovarsi disoccupati ed in cassaintegrazione.Poi arriveranno i sindacati... quei raccomandati per avere un aiuto dovranno "abbonarsi" a 25 euro al mese a loro... L'taliano ha sempre paura dello straniero... che sia moldavo rumeno francese tedesco americano non fa differenza... l'importante è poter dare colpa a qualcuno ;) che è allo stesso livello. Mai incolpare l'intera classe politica che si è votata!!! (rotfl)
        • Luca Sandri scrive:
          Re: Oh.. che bella notizia!!
          Un conto è se la Corea investe in ricerca e tecnologia (mi viene da piangere a pensare a quanto sono piu avanti di noi) e "PROTEGGE" il lavoro degli operati affidando a macchine i ruoli pericolosi, un'altro conto è se le imprese italiane investono su manodopera extracomunitaria NON qualificata solo perchè cosi possono pagare meno i propri lavoratori (che resteranno in Italia pochi anni per poi tornarsene nel loro paese dove con i soldi guadagnati vivranno da re).
  • Luca69 scrive:
    Non credo che facciano beneficenza ....
    Il costo del lavoro in Corea é giá mooolto piú basso che in Europa e ora con questi robot si abbasserá ancora. Certo gli operai specializzati non verrano mai sostituiti, ma la bassa manovalenza si. Mi domando: cosa faranno questi muratori? Ritorneranno nelle campagne, che avevano abbandonato? Se studiata bene, potrebbe essere un'alternativa interessante
    • Giovo scrive:
      Re: Non credo che facciano beneficenza ....
      Guarda che la Korea del Sud ha lo stesso grado di sviluppo dell'italia, quindi gli operai lì non è che costano di meno, anzi costano uguale.
    • Alex Mex scrive:
      Re: Non credo che facciano beneficenza ....
      Sta storia che le macchine tolgono lavoro all'uomo è vecchia oramai di oltre un secolo :-)
  • osvaldo colutti scrive:
    non è certo un beneficio per tutti
    sicuramente l'impiego dei robot è importante per la sicurezza dei lavoratori. infatti sostituirà il lavoratore. cioè non verrà assunto. in definitiva oltre al vantaggio della maggiore produttività ci sarà un notevole incremento della disoccupazione con le inevitabili conseguenze.
    • demm scrive:
      Re: non è certo un beneficio per tutti
      - Scritto da: osvaldo colutti
      sicuramente l'impiego dei robot è importante per
      la sicurezza dei lavoratori. infatti sostituirà
      il lavoratore. cioè non verrà assunto. in
      definitiva oltre al vantaggio della maggiore
      produttività ci sarà un notevole incremento della
      disoccupazione con le inevitabili
      conseguenze.sei un luddista
    • mambro scrive:
      Re: non è certo un beneficio per tutti
      Dicevano così anche quando è stato inventato il telaio meccanico..Serve che ti spieghi perché il tuo discorso è superato da 100 anni?
  • Mah scrive:
    Si e....
    "Tra i benefici attesi, dunque, anche una riduzione dei costi del lavoro (si parla di almeno un terzo di risparmio sul totale), con un contestuale aumento del 25 per cento della produttività." Si e ..... tanti posti di lavoro in meno
    • Risposta al commento scrive:
      Re: Si e....
      Si, assolutamente vero, ma aumenteranno le persone che dovranno ideare, progettare, costruire, riparare questi robot...Ci sarà un cambio di competenze, proprio come sta avvenendo in italia... Manovalanza straniera, e gli italiano che sono obbligati (finalmente ?!? ) a formarsi di più, altrimenti rimangono a piedi...Sarà cmq traumatico (sia in italia che in altre parti) per almeno un paio di generazioni, fino che non si diffonderà maggior conspevolezza dell'importanza della formazione (no, a parte poche eccellenze le scuole -in particolare al sud - non sono buone...)
    • painlord2k scrive:
      Re: Si e....
      - Scritto da: Mah
      "Tra i benefici attesi, dunque, anche una
      riduzione dei costi del lavoro (si parla di
      almeno un terzo di risparmio sul totale), con un
      contestuale aumento del 25 per cento della
      produttività."

      Si e ..... tanti posti di lavoro in menoEsattamente quello che dicevano a chi controllava i sistemi di sicurezza di una certa acciaieria che poco tempo fa a fritto a morte 6 operai."Non vorrai mica farmi chiudere la fabbrica e mandare disoccupati questi operai sei mesi prima del dovuto?"
Chiudi i commenti