Ethereum Merge sarà la fortuna di Coinbase

Ethereum Merge sarà la fortuna di Coinbase

Secondo le stime di JPMorgan, Coinbase beneficerà molto dalla prossima fusione di Ethereum con The Merge programmata per il 19 settembre.
Secondo le stime di JPMorgan, Coinbase beneficerà molto dalla prossima fusione di Ethereum con The Merge programmata per il 19 settembre.

Ethereum è sempre più vicino alla rete Proof of Stake. La tanto attesa fusione con The Merge è stata annunciata per il prossimo 19 settembre. L’unica cosa che avrebbe potuto ostacolare il calendario stabilito era un fallimento con l’ultimo testnet.

Fortunatamente tutto è andato per il verso giusto e, solo dopo alcune difficoltà iniziali risolte prontamente, Goerli è stato un successo. Quindi è tutto pronto per la rivoluzione di Ethereum che porterà a un risparmio energetico del 99,95% rispetto al consumo attuale:

Gli sviluppatori del client – si legge nella nota ufficiale – stanno attualmente lavorando per una scadenza graduale del 19 settembre 2022. Ciò segnerà la fine del proof-of-work per Ethereum e avvierà l’era di un Ethereum più sostenibile ed ecologico.
Ciò preparerà anche le basi per ulteriori aggiornamenti della scalabilità non possibili con il proof-of-work, portando ETH un passo avanti verso il raggiungimento della piena scala, della sicurezza e della sostenibilità.

Da questa fusione c’è chi ne beneficerà. Tra questi è stato menzionato Coinbase che, secondo l’analista Kenneth Worthington di JPMorgan, trarrà particolare vantaggio da questa unione. In una nota ai clienti, pubblicata recentemente, ne ha spigato anche il motivo.

Tutti possono aprire facilmente un conto gratuito su Coinbase. Questo exchange è molto famoso e permette di investire in criptovalute e Token Non Fungibili attraverso il suo ecosistema semplice, intuitivo e sicuro. Grazie alla formula con piano di accumulo programmato potrai anche detenere gli asset digitali long term e beneficiare in futuro della loro quotazione.

Ethereum: la fusione con The Merge avvantaggerà Coinbase

Coinbase è un exchange crittografico particolarmente apprezzato dagli utenti. Ad oggi è la piattaforma più diffusa al mondo. Oltre a ciò è anche quella che possiede una quota di mercato del 15% negli asset ETH, superando del 7% la quota di tutto l’ecosistema crittografico. Questo è un primo motivo per cui trarrà vantaggio dalla fusione di Ethereum.

Inoltre, la quota di mercato della società – secondo Worthington di JPMorgan –  è orientata prevalentemente verso le istituzioni che hanno probabilità di avere ETH e BTC. Ecco cosa ha dichiarato nella nota ai clienti della banca:

Coinbase è più grande in ether di quanto ci fosse intuitivo, portando così direttamente a una maggiore opportunità di guadagno.

Le previsioni de JPMorgan stimano che Coinbase genererà entrate annue di 650 milioni di dollari dalla fusione di Ethereum, con ETH a un prezzo di scambio di 2.000 dollari e un rendimento pari al 5%. Molti clienti istituzionali, da inizio mese circa, possono fare staking con ETH sulla piattaforma.

Inizia anche tu a guadagnare da Ethereum con questa tecnica di investimento vantaggiosa. Apri un conto gratuito su Coinbase e affidati al miglior exchange che offre una piattaforma di scambio ricca di funzionalità e opzioni all’avanguardia.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: CoinDesk
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 18 ago 2022
Link copiato negli appunti