Evento Google: Pixel 3 e Pixel 3 XL

Tra le novità presentate da Google in occasione dell'evento andato in scena a New York anche gli smartphone Pixel 3 e Pixel 3 XL con Android 9 Pie.

Evento Google: Pixel 3 e Pixel 3 XL

E finalmente venne il giorno: l’evento organizzato da Google a New York non è certo stato avaro di novità, con il gruppo di Mountain View che ha presentato il suo nuovo hardware. Due smartphone Android che andranno a competere nella fascia alta del mercato, un tablet con sistema operativo Chrome OS, uno smart display con assistente virtuale integrato e altro ancora.

Pixel 3 e Pixel 3 XL

I due veri protagonisti dell’appuntamento sono stati, come atteso, Pixel 3 e Pixel 3 XL. Per bigG costituiscono il non plus ultra dell’ecosistema Android, telefoni progettati al fine di rispondere alle più avanzate esigenze degli utenti. Sia il design sia le schede tecniche sono in gran parte quelli anticipati dai numerosi rumor circolati in Rete nelle ultime settimane.

Google Pixel 3

Si tratta di dispositivi che nascono anche dalla consapevolezza di qualche errore commesso con la generazione precedente (il display del Pixel 2 XL non era certo perfetto) e che mirano ad eccellere nella fotografia grazie al connubio tra una componentistica evoluta (Pixel Visual Core) e l’impiego di avanzati algoritmi di intelligenza artificiale (Top Shot, Night Sight). Annie Leibovitz e alcuni suoi illustri colleghi li hanno scelti per la realizzazione di copertine destinate a magazine cartacei.

Diamo uno sguardo alle specifiche tecniche degli smartphone, entrambi con telaio in alluminio e certificazione IPX8, basati sul sistema operativo Android 9.0 Pie.

  • Pixel 3: display 18:9 da 5,5 pollici (FHD+, 443 ppi) con Gorilla Glass 5, processore Snapdragon 845, GPU Adreno 630, 4 GB di RAM LPDDR4X, memoria interna da 64 o 128 GB, fotocamera posteriore da 12,2 megapixel (f/1.8) con OIS, dual pixel PDAF e laser AF, doppia fotocamera frontale da 8 megapixel, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, porta USB Type-C 3.1, sensore di impronte digitali posteriore e batteria da 2.915 mAh.
  • Pixel 3 XL: display 18.5:9 da 6,3 pollici con notch (QHD+, 523 ppi) con Gorilla Glass 5, processore Snapdragon 845, GPU Adreno 630, 4 GB di RAM LPDDR4X, memoria interna da 64 o 128 GB, fotocamera posteriore da 12,2 megapixel (f/1.8) con OIS, dual pixel PDAF e laser AF, doppia fotocamera frontale da 8 megapixel, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, porta USB Type-C 3.1, sensore di impronte digitali posteriore e batteria da 2.915 mAh.

A livello di feature, Playground rappresenta l’evoluzione degli sticker AR, una tecnologia che integra in modo verosimile elementi e personaggi virtuali nel mondo reale. Arriverà anche sulle prime due generazioni degli smartphone Pixel. L’Assistente Google si arricchisce inoltre della tecnologia Duplex già vista in azione nei mesi scorsi all’I/O, in grado di gestire in modo autonomo una conversazione vocale.

Il notch di Pixel 3 XL

Tre le colorazioni disponibili, per entrambi i modelli: Just Black, Clearly White e Not Pink. Pixel 3 e Pixel 3 XL sono già disponibili per il pre-ordine a partire dal prezzo di 899 euro. Il debutto ufficiale in Italia è fissato per il 2 novembre. Con l’acquisto viene fornito l’accesso gratuito per sei mesi alla piattaforma YouTube Music. Questi i prezzi nel dettaglio.

  • Pixel 3: 64 GB (899 euro), 128 GB (999 euro);
  • Pixel 3 XL: 64 GB (999 euro), 128 GB (1.099 euro).

Google Pixel 3

Pixel Stand è invece il caricatore wireless appositamente realizzato da Google, in vendita a 79 euro. Non appena si appoggia il telefono, l’interfaccia si adatta per mostrare informazioni contestuali o per trasformare lo smartphone in una cornice digitale pescando le immagini da Google Foto

Pixel Stand

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti