Filadelfia svilupperà una criptovaluta grazie a CityCoins

Filadelfia svilupperà una criptovaluta grazie a CityCoins

Come Miami, New York City e Austin, anche il Governo della città di Filadelfia ha deciso di adottare CityCoins per sviluppare una sua criptovaluta.
Come Miami, New York City e Austin, anche il Governo della città di Filadelfia ha deciso di adottare CityCoins per sviluppare una sua criptovaluta.

Da Filadelfia è arrivata la notizia che anche il Governo di questa città americana ha deciso di stringere una partnership con CityCoins. L’adozione di questa applicazione software permetterà di sviluppare una personale criptovaluta. Come è successo per Miami, New York City e Austin. L’annuncio del sindaco di Filadelfia, Jim Kenney, è arrivato lunedì dando così il via alla nuova esplorazione di questo settore fortemente in crescita. Ancora una notizia a supporto delle criptovalute che potrebbero beneficiare di questo nuovo provvedimento. Potrebbe perciò essere interessante acquistare asset digitali grazie a Bitpanda, la piattaforma exchange all’avanguardia che offre anche una carta di pagamento crypto.

“Philly è pronta” per la sua criptovaluta

Mark Wheeler, Chief Information Officer del Governo di Filadelfia, ha annunciato su Twitter che “Philly è pronta per procedere“. Un modo friendly per dire che la città di Filadelfia sta esplorando una nuova partnership con CityCoins per realizzare una sua criptovaluta. L’applicazione è decisamente dedicata a questo scopo. Basata sulla blockchain Stacks (STX), fornisce un valido supporto per le città che sono compatibili con questa tecnologia. Le transazioni effettuate su Stacks si costruiscono sulla rete Bitcoin.

Wheeler ha avuto un ruolo chiave nel convincere il sindaco e gli alti funzionari di Filadelfia all’accordo con CityCoin. Ora sono tutti entusiasti e non vedono l’ora di sviluppare la criptovaluta esclusiva della città:

Ho avuto una serie di conversazioni internamente con il governo della città all’interno del gabinetto del sindaco e con il mio capo diretto, Stephanie Tipton, che è il capo dell’amministrazione. Abbiamo avuto tre o quattro conversazioni internamente – ha rivelato Wheeler – e alla fine ne ho avuta una con il sindaco in cui era molto entusiasta e ha pensato che fosse una buona idea.

Attenzione all’impatto ambientale

Un aspetto interessante, che ha reso felici tutti, è che con CityCoins non sarà necessaria l’installazione di macchine speciali come per il mining di Bitcoin. Grazie a questa applicazione non si dovranno nemmeno configurare nuovi server, limitando così anche l’impatto ambientale. In merito a questo, Wheeler ha dichiarato:

È fatto nel software e penso che possiamo semplicemente dire: “Questo non è bitcoin e non richiede la configurazione di nuovi server e non richiede un uso intensivo di energia”. Penso che sia un’affermazione valida e verificabile.

Questa partnership tra Filadelfia e CityCoins probabilmente farà bene alla quotazione delle criptovalute. Un modo per beneficiare di questa tecnologia che tutti vogliono adottare è investire in estrema libertà e sicurezza su Bitpanda. Questo exchange ha più di 1.000 asset digitali disponibili all’acquisto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: StateScoop
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 feb 2022
Link copiato negli appunti