Firefox e Chrome, giovani browser contro il vecchio Web

Gli ingegneri Mozilla dicono peste e corna di HTTP e propongono di discriminare lo storico protocollo e la sua insicurezza. A Google, invece, si prepara il terreno al pensionamento definitivo delle API degli anni '90

Roma – L’ingegnere di Mozilla Richard Barnes ha proposto l’adozione di un approccio radicale ai rischi di sicurezza sul Web, un’idea che in sostanza prevede di classificare tutte le comunicazioni in chiaro (HTTP) come insicure, tecnologicamente inferiori e da relegare a un livello di utilizzo che escluda le funzionalità avanzate offerte del browser Firefox.

Sul lungo periodo, Barnes suggerisce che tutti siti e i servizi Web dovranno adottare le comunicazioni cifrate su protocollo HTTPS. Che si tratti di blog personali o di siti a costo zero, poco importa: tutti, nella visione dell’ingegnere Mozilla, dovranno prima o poi dotarsi di un certificato SSL per rendere Internet un posto migliore e (teoricamente) più sicuro.

L’idea non è nuova, espressa tal quale da una proposta già fprmulata dal team di Chromium/Chrome: HTTPS ha dimostrato abbondantemente i vantaggi che possono derivare dall’uso della crittografia in rete, suggerisce Barnes , il processo verso l’abbandono definitivo di HTTP dovrà avvenire per gradi e richiederà il coordinamento con la community di sviluppatori, il World Wide Web Consortium (W3C) e gli altri produttori di browser Web.

In attesa della nuova crociata contro una tecnologia storica di Internet, Google si muove nel presente per consegnare un altro componente arcaico della telematica al passato del Web.
Dando seguito ai piani già delineati nei mesi e anni passati, Mountain View ha avviato la deprecazione di NPAPI (Netscape Plugin API) disabilitando di default la storica API nella versione stabile di Chrome 42. L’utente può ancora abilitare NPAPI per caricare plug-in come Java e Silverlight, ma a settembre il supporto alla tecnologia nata da Netscape verrà eliminato in via definitiva. Al momento, Firefox e Safari continuano a supportare NPAPI e i relativi plug-in.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Menidsen scrive:
    Pensiere differente
    Il politico è una persona che ha come unico scopo quello di manovrare i fili del potere.Non è affatto interessato a COSA manovra ed alle conseguenze delle sue azioni sul popolo, se non UNICAMENTE come ritorno per mantenere, usare e possibilmente aumentare il suo potere.Il politico è un trasformista che segue unicamente la legge della (sua) convenienza.Le persone di questo genere appartengono a due categorie diametralmente opposte: i saggi e gli psicotici.Lascio a voi il compito di indovinare a quale categoria appartiene il 99 percento dei politici...
  • Omen scrive:
    non si cambia
    Un branco di cogli@ni parassiti...
  • FUFFA scrive:
    Foffo
    Come da oggetto.
  • ... scrive:
    solita pagliacciata
    200 canditati, 5 mesi di selezione, conferenze, riunioni, ecc ecc tutto per mascherare il fatto che il nome del tizio da mettere su quella poltrona e' noto da tempo e sara' la solita testa-di-legno pero' carissimo amico dell'Onorevole....
    • Capitan Ovvio scrive:
      Re: solita pagliacciata
      - Scritto da: ...
      200 canditati, 5 mesi di selezione, conferenze,
      riunioni, ecc ecc tutto per mascherare il fatto
      che il nome del tizio da mettere su quella
      poltrona e' noto da tempo e sara' la solita
      testa-di-legno pero' carissimo amico
      dell'Onorevole....In questo caso forse dato il "posto" ma in altri casi è vero il contrario il ministro "onorevole" fa la resta di legno e è carissimo amico del "funzionario" ..... vedi meglio chi "incalza la calza" non si può mai dire.... :D
  • Piccolo scrive:
    Chiudere
    E invece chiudere tutto e risparmiare non e' meglio?
    • Capitan Ovvio scrive:
      Re: Chiudere
      Il problema di questi tempi sarebbe l'esatto opposto che risparmiare bisognerebbe spendere e spendere bene (AKA investire) è quella l'utopia "irragiungibile".A fare tagli da una parte solo per spostare lo spreco da un altra si sono dimostrati tutti "ultracapaci" negli ultimi 20 anni.Il problema è che non solo questo non serve a nulla ma anzi peggiora solo la situazione.
  • Esprit scrive:
    Non c'è...
    il due senza il tre. Prepariamoci a salutare anche il terzo eletto, che, come gli altri due, capirà che nella PA tutto è intoccabile.
    • Pulcinella scrive:
      Re: Non c'è...
      - Scritto da: Esprit
      il due senza il tre. Prepariamoci a salutare
      anche il terzo eletto, che, come gli altri due,
      capirà che nella PA tutto è
      intoccabile.La PA non è intoccabile, solo che bisogna saperla toccare
      • Capitan Ovvio scrive:
        Re: Non c'è...
        - Scritto da: Pulcinella
        La PA non è intoccabile, solo che bisogna saperla
        toccareSi ma con adeguata protezione una bella tuta bianca filtro antibatteri e tutto il necessario kit per la guerra antibatteriologica.Mica vorrai prenderti una brutta infezione! :|
  • Pulcinella scrive:
    Mettete un informatico
    Capisco che ci voglia un super CV, ma mettete almeno uno che in passato ha fatto il tecnico, il sistemista, lo sviluppatore.. qualcosa che ha che fare con la PRATICA, che si sia sXXXXXto le mani. Non si può mettere direttore agid un avvocato per quanto bravo ed esperto del diritto sia, non si può mettere uno che ha fatto mega progetti di social marketing, SEO, comunicazione e cose simili, mettete queste persone a fare altro, utilissime certo ma non per guidare quella che si chiama Agenzia per l'Italia Digitale, non per per l'Italia ben posizionata o con una social reputation ottima. Dobbiamo far funzionare i servizi, non promuoverli, ci rendiamo conto o no di questo???
    • Capitan Ovvio scrive:
      Re: Mettete un informatico
      - Scritto da: Pulcinella
      ci rendiamo conto o no
      di
      questo???Certo che ci rendiamo conto!Proprio per questo è opportuno metterci un incompetente altrimenti si vede subito che ci lo ha messo è a sua volta incompetente!
Chiudi i commenti