La Georgia vuole regolamentare le criptovalute

La Georgia vuole regolamentare le criptovalute

Secondo quanto dichiarato dal governatore della National Bank of Georgia, il Paese sta pianificando una regolamentazione delle criptovalute.
Secondo quanto dichiarato dal governatore della National Bank of Georgia, il Paese sta pianificando una regolamentazione delle criptovalute.

L’adozione delle criptovalute è ormai una costante e sono molti i Paesi nel mondo che le utilizzano regolarmente nei loro sistemi finanziari. Alcuni, però, hanno sviluppato anche il settore del mining. Ovviamente, se prima tutto sembrava essere una novità, ora alcuni processi sono entrati nella normalità.

Si fa sempre più esigente anche la necessità di regolamentare il mercato crittografico. Non solo l’obiettivo di questa decisione può essere quello di rendere più sicuri gli accessi alla criptosfera, ma anche fare cassa sul volume di transazioni, pagamenti e investimenti che questa inevitabilmente crea.

Ecco perché anche la Georgia, paese che si affaccia sul Mar Nero, ha deciso di pianificare una regolamentazione pratica delle criptovalute. Ad averlo rivelato è stato Koba Gvenetadze, governatore della National Bank of Georgia (NBG), in un’intervista rilasciata al The Financial.

Questa notizia non deve per forza suscitare preoccupazione negli investitori in asset digitali. Anzi, ciò dimostra, come già anticipato, una costante adozione delle criptovalute, tale per cui anche i Paesi più introdotti vedono la necessità di promuovere una legislazione. Si tratta quindi di un buon momento per investire? Probabilmente sì, ma è sempre utile farlo attraverso un exchange fidato e sicuro. Uno dei più famosi al mondo è Coinbase che offre tante soluzioni interessanti.

Criptovalute: la National Bank of Georgia è al lavoro per una legislazione

Ancora non c’è una data certa in merito a una possibile approvazione della regolamentazione delle criptovalute in Georgia. La National Bank of Georgia ci sta ancora lavorando, assicurando tutti che i contenuti saranno conformi ai requisiti delle agenzie internazionali. Durante l’intervista al The Financial, Gvenetadze ha confermato:

La NBG sta pianificando di regolamentare il mercato delle criptovalute in Georgia. A questo proposito abbiamo sviluppato una prima bozza delle modifiche legislative pertinenti in conformità con i requisiti del Gruppo di azione finanziaria. Stiamo inoltre beneficiando dell’assistenza tecnica del personale del Fondo monetario internazionale nello sviluppo di questo quadro normativo. La bozza delle modifiche legislative in questa fase include la registrazione/licenza, i test di conformità e i requisiti di controllo AML per gli operatori del mercato delle criptovalute.

Nondimeno, stando a quanto dichiarato dal Governatore della National Bank of Georgia, alcune normative sono state già applicate e quindi risultano essere in vigore:

Prima dell’entrata in vigore della citata normativa, alcuni provvedimenti sono già stati adottati dal BNB. In particolare, agli istituti finanziari è stato vietato di fornire servizi di scambio e trasferimento di beni virtuali. Inoltre, le persone che svolgono attività relative alle risorse virtuali dovrebbero essere classificate dagli istituti finanziari come clienti ad alto rischio e dovrebbero essere soggette ad adeguate misure preventive rafforzate.

Le criptovalute continuano la loro corsa al podio. Entrare nella criptosfera e beneficiare di questi investimenti interessanti è facile, veloce e sicuro. La cosa importante è aprire un conto su un exchange conosciuto e professionale. Tra questi spicca Coinbase, uno dei più diffusi al mondo. Questa piattaforma offre tantissimi servizi tra i migliori disponibili sul mercato.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: The Financial
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 apr 2022
Link copiato negli appunti