Google investe in società blockchain: il futuro è crypto

Google investe in società blockchain: il futuro è crypto

Da settembre 2021 Google ha investito circa 1,5 miliardi di dollari in società blockchain e di criptovalute: quali progetti ha per il futuro?
Da settembre 2021 Google ha investito circa 1,5 miliardi di dollari in società blockchain e di criptovalute: quali progetti ha per il futuro?

Google Alphabet, secondo un rapporto di Blockdata, è stata la prima società che da settembre a oggi ha investito di più in società blockchain e crypto. Un dato importante che evidenzia quanto i programmi futuri del colosso di Mountain View siano sempre più vicini anche a criptovalute, Token Non Fungibili e Metaverso. Nel documento si legge:

Gli investitori attivi nei maggiori round di finanziamento sono Google Alphabet ($ 1,506 milioni in 4 round), Blackrock ($ 1.,71 milioni in 3 round), Morgan Stanley ($ 1,10 milioni in 2 round), Samsung ($ 979 milioni in 13 round), Goldman Sachs ($ 698 milioni in 5 round), BNY Mellon ($ 690 milioni in 3 round) e PayPal ($ 650 milioni in 4 round).
Le 40 società hanno investito circa 6 miliardi di dollari in startup blockchain tra settembre 2021 e giugno 2022. Poiché alcuni round prevedono la partecipazione di più investitori, non è chiaro quanto ciascuna società abbia investito in un progetto.

Stando a quanto rivelato da Blockdata, Google avrebbe investito su quattro società blockchain. Stiamo parlando di Fireblocks, Dapper Labs, Bitcoin Voltage e Digital Currency Group. Da ciò si evince la volontà di crescita in questo ampio settore. Basti pensare che il precedente investimento fu di 601,4 milioni di dollari in 17 società blockchain.

Google e blockchain: i casi d’uso più gettonati

Google Alphabet, insieme anche alle altre aziende che hanno investito di più in blockchain e criptovalute, sta scommettendo su aziende i cui casi d’uso sembrano essere i più gettonati. Di quali stiamo parlando?

Delle 61 società di blockchain e crypto, ben 19 offrono soluzioni e servizi legati a Token Non Fungibili. I settori di appartenenza sono l’arte, i giochi e l’intrattenimento. Teniamo presente che il mercato NFT è stato protagonista di un 2021 in forte crescita, secondo un rapporto di NonFungible.

Invece, 12 aziende supportano nel mercato la vendita e l’acquisto di Token Non Fungibili. In più, 11 società forniscono servizi di gioco. Come indicato sul documento di Blockdata, “esiste una notevole sovrapposizione tra i casi d’uso per le aziende che offrono soluzione NFT, mercati e giochi“.

La popolarità degli NFT – continua Blockdata – può essere vista principalmente come una mossa opportunistica da parte delle aziende che cercano di capitalizzare le tendenze per soddisfare le transazioni dei loro clienti. Le startup che raccolgono capitali stanno consentendo il commercio in mondi decentralizzati sviluppando piattaforme in cui gli utenti possono acquistare e vendere NFT, inclusi terreni virtuali, abbigliamento e altri articoli di marca.

Infine, 7 aziende offrono servizi blockchain, 5 si concentrano su infrastrutture, 4 su piattaforme di sviluppo blockchain e 3 su soluzioni di custodia e accordi di alto valore assicurati. Google Alphabet, come le altre società, sta investendo in blockchain per garantirsi un futuro in questo settore.

Puoi investire in criptovalute aprendo un conto su Coinhouse. Questo exchange è ricco di funzionalità e opzioni che ti permettono di diversificare i tuoi investimenti in modo efficace, semplice e sicuro. Precorrere i tempi e aggiudicarsi un posto in questo mercato potrebbe rivelarsi interessante in futuro.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Blockdata
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 ago 2022
Link copiato negli appunti