Google Meet: riunioni con 25 co-host e altre novità

Google Meet: riunioni con 25 co-host e altre novità

Nuove funzionalità per Meet: la squadra di Google al lavoro sulla piattaforma non si ferma in vista del Back to School e del rientro in ufficio.
Nuove funzionalità per Meet: la squadra di Google al lavoro sulla piattaforma non si ferma in vista del Back to School e del rientro in ufficio.

Il team al lavoro su Google Meet non sembra intenzionato a prendersi qualche giorno di ferie: oggi l'annuncio di alcune funzionalità inedite per il servizio, introdotte con l'obiettivo di rispondere alle esigenze manifestate dagli utenti. Riguardano in primis la gestione degli incontri e la sicurezza, giusto in tempo per il Back to School e per il rientro in ufficio.

Tutte le novità introdotte da Google su Meet

Il creatore della riunione è ora in grado di aggiungere fino a 25 co-host, attribuendo loro poteri di moderazione. Ci sono poi comandi utili per limitare coloro che possono condividere lo schermo o inviare messaggi di chat, per silenziare tutti gli utenti in un colpo solo, per terminare il meeting e per selezionare chi può effettuare l'ingresso. Queste ultime feature erano in precedenza riservate agli account Workspace for Education.

Aggiunto inoltre nel pannello Persone un campo utile a cercare uno specifico partecipante all'incontro, così da poterlo eventualmente silenziare, espellere o promuovere a host.

Le novità qui elencate sono in fase di rollout e risulteranno disponibili entro le prossime due settimane su Android e nella versione Web della piattaforma, mentre per quanto riguarda l'applicazione iOS il debutto avverrà non prima di fine mese. Tra pochi giorni Google Meet smetterà di funzionare nel browser Internet Explorer 11, come ricordato nei giorni scorsi dal gruppo di Mountain View.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti