Google Plus è sempre più solo

Pensato come la piattaforma che facesse da snodo per tutti i servizi della Grande G, si ridurrà progressivamente alla funzione di social network. E non sarà più necessario per agire su YouTube

Roma – Era stato pensato per rappresentare un’identità trasversale presso tutti i servizi di Google, non semplicemente come un profilo di social network: Google Plus, di annuncio in annuncio, sta procedendo a ridimensionare le proprie ambizioni. Si sta configurando, nelle parole di Mountain View, “come un posto in cui le persone si intrattengono sulla base dei loro interessi”.

“Quando abbiamo lanciato Google+ – ricorda Bradley Horowitz, ai vertici della divisione ora denominata Streams, Photos, and Sharing – volevamo aiutare le persone a scoprire, condividere e connettersi attraverso i servizi di Google come si fa nella vita reale”. Horowitz ammette però che certe scelte, anche sulla base di una certa “confusione” venutasi a creare presso gli utenti, “andavano ripensate”.

Il processo delineato ora appariva già tracciato dalle scelte operate dalla dirigenza negli scorsi mesi: l’ apertura agli pseudonimi , la recisione del vincolo con Gmail si sono avvicendati in un turbinio di cambi ai vertici che ha ridisegnato la vocazione di Google+, sempre più indipendente , sempre meno spina dorsale dei servizi a sfondo social della Grande G.
Nel corso della recente conferenza per sviluppatori Google I/O la sezione di Google+ dedicata alla gestione e alla condivisione delle immagini è diventata sostanzialmente superflua , pronta a cedere il passo a Google Foto; si è già a buon punto, conferma Mountain View, nel processo di riassegnare certe funzioni come la condivisione delle posizioni a Hangouts e ad altre applicazioni “alle quali realmente appartengono”. In questo modo , spiega Horowitz, “si otterrà un Google+ meno dispersivo, più utile, più coinvolgente”.

Oltre a sfrondare Google+ di funzioni, l’altro degli aspetti su cui Mountain View sta lavorando è quello della dissociazione dei profili Plus dai servizi della Grande G: “nei prossimi mesi, tutto quello che sarà necessario per condividere contenuti, comunicare con i propri contatti,creare un canale YouTube e altro sarà un account Google”. Il distacco comincerà con YouTube , il cui vincolo con Plus è stato in passato molto dibattuto : a partire dalle prossime settimane non sarà più necessario un profilo Google+ per caricare contenuti, commentarli o creare un canale. I commenti ai video, spesso sede di feroci confronti, oltre ad essere gestiti con un nuovo sistema per garantire visibilità maggiore ai contributi di valore, già a partire da oggi rimarranno confinati su YouTube e non verranno associati ai profili di Plus.

“Vogliamo formalmente cancellare il concetto che l’appartenenza a Google+ sia necessaria per ogni cosa su Google, ad eccezione che per lo stesso Google+”, spiega Horowitz in un post sul proprio profilo. C’è da procedere con cautela , però, poiché i vincoli tra i servizi sono ancora da sciogliere. Nei prossimi mesi sarà possibile decretare la rimozione del proprio account Google Plus senza conseguenze, ma la Grande G raccomanda ai propri utenti di avere pazienza: l’effetto che si otterrebbe ora sarebbe quello di trascinare nell’oblio anche il proprio canale YouTube.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • valtermura scrive:
    Scherzateci sopra
    Voi ci scherzate, ma il giorno che questo succederà saranno in pochi a ridere
    • ... ... ... scrive:
      Re: Scherzateci sopra
      - Scritto da: valtermura
      Voi ci scherzate, ma il giorno che questo
      succederà saranno in pochi a ridere[img]http://oi62.tinypic.com/2dtsz9h.jpg[/img]
  • Skynet scrive:
    Futuro: luminoso
    Utonti che non superano il test di Turing, con in mano, indosso o in salotto dispositivi colabrodo, dalla noncuranza e furberia dei produttori alle backdoor governative, fino a droni e veicoli con falle meravigliose.L'AI non la scoprirete neanche se scherza nei forum, annida copie nei server zombificati e si diverte a trovare e testare exploit e pilotare referendum.(cylon)
  • Basilisco di Roko scrive:
    I robot hanno motivo di ribellarsi?
    Forse no:http://what-if.xkcd.com/5/
  • djechelon scrive:
    Armi che decidono quando NON sparare
    Ecco, immaginiamo una pistola Beretta di nuova generazione che impedisca lo sparo quando davanti ad essa ci sono troppi individui, così da non poter "sbagliare il bersaglio".Quello sì che sarebbe un buon uso della IA.In realtà questo farebbe parte delle normali regole di polizia, ma ci tenevo a fare un esempio
    • capitan farlock scrive:
      Re: Armi che decidono quando NON sparare
      scusa, a che servirebbe? se il poliziotto viene aggredito da una street gang di 2 elementi ??
  • ... scrive:
    skynet prossima ventura
    skynet diventera' autocoscente, la prima cosa che fara' sara' spazzare via inetti scribacchini e scrivere essa stessa articoli finalmente intelleggibili... maruccia, preparati!
  • prova123 scrive:
    Non servirebbe a nulla
    Bisogna eliminare le cause, non gli effetti. (cylon)
    • Qualcuno scrive:
      Re: Non servirebbe a nulla
      - Scritto da: prova123
      Bisogna eliminare le cause, non gli effetti.
      (cylon)Vista dal punto di vista delle macchine, l'eliminazione della specie umana potrebbe essere vista come una soluzione.
  • Leonardo scrive:
    Evaiiiii
    Si dai il giorno del giudizio è vicino !!!!!!!!
  • mosilon scrive:
    skynet
    il tempo di skynet si avvicinacome era stato predetto dal film di terminator
    • marcione scrive:
      Re: skynet
      - Scritto da: mosilon
      il tempo di skynet si avvicina

      come era stato predetto dal film di terminatorpeccato schwarzy sia un po' invecchiato e non penso in grado di salvarci le chiappette... e anche la hamilton c'ha i suoi annetti.. peccato :)
      • ... scrive:
        Re: skynet
        - Scritto da: marcione
        - Scritto da: mosilon

        il tempo di skynet si avvicina



        come era stato predetto dal film di terminator

        peccato schwarzy sia un po' invecchiato e non
        penso in grado di salvarci le chiappette... e
        anche la hamilton c'ha i suoi annetti.. peccato
        :)faranno un "reboot" con attori meno bolsi :D
        • marcione scrive:
          Re: skynet
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: marcione

          - Scritto da: mosilon


          il tempo di skynet si avvicina





          come era stato predetto dal film di terminator



          peccato schwarzy sia un po' invecchiato e non

          penso in grado di salvarci le chiappette... e

          anche la hamilton c'ha i suoi annetti.. peccato

          :)

          faranno un "reboot" con attori meno bolsi :Dtemo questo piu' di una futura IA :)
Chiudi i commenti