Haswell, le nuove CPU di Intel

Presentata ufficialmente l'attesa nuova architettura di processore delle CPU x86 di Intel. Pensata soprattutto per il mobile e la portabilità, con incrementi prestazionali contenuti sul fronte PC desktop

Roma – Intel sceglie il Computex 2013 come palcoscenico per il debutto di Haswell , la nuova microarchitettura di processore che verrà integrata sulle CPU “Core” di quarta generazione in via di commercializzazione sui prodotti consumer. PC, ma soprattutto dispositivi portatili con la promessa di una batteria che dura molto, molto di più rispetto alle generazioni precedenti.

Haswell rappresenta un momento “Tock” nella strategia aziendale di Intel nota come Tick-Tock, vale a dire l’introduzione di una nuova microarchitettura realizzata con il processo produttivo già usato per le CPU Ivy Bridge (22nm). I Core di quarta generazione ( contraddistinti dal numero “4” a seguito della denominazione principale delle CPU Core i7, Core i5 e Core i3) sono pensati da Intel per animare la nuova categoria di prodotti “2-in-1”, vale a dire dispositivi che uniscono la potenza tipica di un PC con la portabilità estrema di un tablet o gadget similare.

In pratica, a livello prestazionale i nuovi Core offrono un incremento del 15 per cento di media per la componente di calcolo generalista (CPU), un raddoppio delle performance nel comparto grafico (GPU) e una batteria che dura il 50 per cento in più rispetto a Ivy Bridge. Presenti anche nuove estensioni al set di istruzioni x86 (AVX2) teoricamente capaci di garantire miglioramenti nelle performance molto più marcati. Nel caso i programmatori decidano di usarle, beninteso.

I Core “Haswell” di quarta generazione sono insomma un investimento mediocre per chi il PC lo usa in maniera tradizionale o per giocare, mentre dovrebbero fornire – secondo le informazioni fornite da Intel e secondo i test prestazionali che già fioccano copiosi online – un boost significativo alla portabilità dei dispositivi di computing personale a tutto tondo non appartenenti alla categoria di gadget (limitati nelle funzionalità e nelle prestazioni) dove imperversa l’architettura ARM.

Intel ha scelto di focalizzarsi quasi esclusivamente sui consumi energetici e la componente GPU dei suoi nuovi processori, e le caratteristiche dei Core per sistemi desktop e portatili già in via di commercializzazione (laptop, ultrabook, all-in-one e tablet-convertibili) si prestano anche a essere traslate nei processori Xeon per server. E3-1200v3 , la prima CPU Xeon basata su Haswell, è stata non a caso presentata a breve distanza dai nuovi Core.

Sia come sia, il debutto di Haswell non è stato il solo “evento” Intel del Computex 2013: Chipzilla si è assicurata di coprire l’intero spettro di soluzioni mobile con i nuovi chip Atom Merrifield, CPU a 22nm ad alta efficienza energetica che competeranno direttamente con ARM sui gadget mobile (smartphone e tablet).

Silvermont, infine, sarà la futura architettura Atom (transistor tri-gate, 22nm) che verrà “promossa” a CPU per il computing personale (ancorché di fascia bassa) come base per le prossime versioni delle linee Pentium e Celeron .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CSI scrive:
    Prelievo DNA
    A questo Alonzo King avrebbero dovuto tirargli una manganellata in bocca. Così, il prelievo per il DNA, lo facevano direttamente dai denti che avrebbe sputato.
  • panda rossa scrive:
    A favore del prelievo di DNA
    Io sono favorevole al prelievo del DNA e al suo utilizzo per le indagini in tutti i reati.La prova del DNA dovrebbe pure essere utilizzata per condannare chi scarica roba pirata.Se il file contiene tracce del dna dello scaricone, questo verra' condannato.Se non conterra' tracce, allora deve essere assolto!
    • Chicco scrive:
      Re: A favore del prelievo di DNA
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono favorevole al prelievo del DNA e al suo
      utilizzo per le indagini in tutti i
      reati.

      La prova del DNA dovrebbe pure essere utilizzata
      per condannare chi scarica roba
      pirata.
      Se il file contiene tracce del dna dello
      scaricone, questo verra'
      condannato.
      Se non conterra' tracce, allora deve essere
      assolto!Sono convinto che tra 50 anni (o forse anche prima) tutti i nuovi nati saranni registrati in base a proprio DNA per il controllo totale dell'individuo.
      • Voice of Reason scrive:
        Re: A favore del prelievo di DNA
        - Scritto da: Chicco
        Sono convinto che tra 50 anni (o forse anche
        prima) tutti i nuovi nati saranni registrati in
        base a proprio DNA per il controllo totale
        dell'individuo.Qual'è il problema?Di cosa hai paura?
        • sgabbio reprise scrive:
          Re: A favore del prelievo di DNA
          03/10
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: A favore del prelievo di DNA
          - Scritto da: Voice of Reason
          Qual'è il problema?In via del tutto eccezionale, voti distinti per sintassi e contenuti.Sintassi: 0/10: L'alunno trarrebbe immenso giovamento dalla ripetizione della prima classe elementare e, se avremo fortuna di trovare un maestro con 'godlike skill' dell'arte maieutica socratica, via via le successive.Consiglio la frequenza del corso per 'ragazzi speciali' e l'adozione del testo 'sussidiario per dummies'.Contenuti: 0/10:Troll noioso e ripetitivo, nonstante sia stato sgamato già al primo messaggio della sua carriera si ostina a scrivere con lo stesso nickname, quando la logica imporrebbe quantomeno un cambio di nome e di stile.Probabilmente il motivo è da ricercarsi nel punto precedente.Lettura consigliata, ma solo dopo aver portato a termine almeno la terza media, "l'arte dell'inganno" di Kevin Mitnick.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 giugno 2013 20.56-----------------------------------------------------------
        • Trollollero scrive:
          Re: A favore del prelievo di DNA
          - Scritto da: Voice of Reason
          - Scritto da: Chicco


          Sono convinto che tra 50 anni (o forse anche

          prima) tutti i nuovi nati saranni registrati in

          base a proprio DNA per il controllo totale

          dell'individuo.

          Qual'è il problema?

          Di cosa hai paura?Di una discriminazione totale e ineludibile dalla culla (anzi, fin da prima) alla tomba.Guardati Gattaca, cerca di capirlo e poi ne riparliamo.
          • Sardugno scrive:
            Re: A favore del prelievo di DNA
            Gattaca è una XXXXXXXta, una cosa è un test del DNA forense ed un'altra un esame medico del DNA per vedere le predisposizioni alle malattie.
      • prova123 scrive:
        Re: A favore del prelievo di DNA
        Potranno nascere solo quelli sani (quelli malati di fatto sono un peso per la società, basta vedere già oggi cosa è stato tolto dall'elenco dei farmaci/cure mutuabili ... :s ), con gli occhi azzurri e la pelle chiara ... sarà una vittoria postuma del nazismo e dei programmi di eugenetica USA degli anni '60. Ricordiamo sempre che gli USA plaudirono gli studi di eugenetica della Germania nazista: di fatto oggi negli USA i premi delle assicurazioni relative allo stato di malattia sono bassi quando si hanno venti anni e si è sani, ma se uno ha la sfortuna di avere avuto qualche spiacevole malattia e/0 raggiunto i 50 anni o non ti assicura nessuno o se lo fa a costi esorbitanti. Questa è la società ipocrita che popola il pianeta e che pensa di lavarsi la coscienza con gli SMS da qualche euro. Mi raccomando, cancellatelo pure questo post tanto la sostanza dei fatti non cambia.
        • prova123 scrive:
          Re: A favore del prelievo di DNA
          Tanto per conoscere/non dimenticare il passato come molti vorrebbero:http://iskra.myblog.it/archive/2012/04/11/madison-grant-eugenetica-usa-madre-del-nazismo.html
        • Sardugno scrive:
          Re: A favore del prelievo di DNA
          Guarda che è già così grazie all'amniocentesi (o all'analisi pre-impianto nel caso della fecondazione assistita). Fortunatamente molte madri non se la sentono di abortire. Sviluppando però le tecnologie genetiche un embrione a cui fosse diagnosticata la sindrome di down non dovrebbe però venire abortito, ma verrebbe curato. Quindi non "nascerebbero solo i sani" (cosa che è possibile fare già adesso, ahimé) ma verrebbero curati i malati.
          • prova123 scrive:
            Re: A favore del prelievo di DNA
            Perchè generare un embrione malato quando tecnicamente ne puoi generare uno sano ? ... certo è che le case farmaceutiche non sarebbero contente di questo ... magari da un punto di vista etico si schiereranno contro o si recicleranno nel businness.
    • crondom scrive:
      Re: A favore del prelievo di DNA
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono favorevole al prelievo del DNA e al suo
      utilizzo per le indagini in tutti i
      reati.

      La prova del DNA dovrebbe pure essere utilizzata
      per condannare chi scarica roba
      pirata.
      Se il file contiene tracce del dna dello
      scaricone, questo verra'
      condannato.
      Se non conterra' tracce, allora deve essere
      assolto!ahahahah
    • La SIAE scrive:
      Re: A favore del prelievo di DNA
      - Scritto da: panda rossa
      Io sono favorevole al prelievo del DNA e al suo
      utilizzo per le indagini in tutti i
      reati.

      La prova del DNA dovrebbe pure essere utilizzata
      per condannare chi scarica roba
      pirata.
      Se il file contiene tracce del dna dello
      scaricone, questo verra'
      condannato.
      Se non conterra' tracce, allora deve essere
      assolto!Gli scarriconi si riconoscono subito anche solo dall'abbigliamento e dallo sguardo! :@Tuttavia noi siamo favorevoli ad un proXXXXX giusto per distinguere i veri criminali pirati scarriconi rubagalline dalla gente onesta pertanto proponiamo che:- gli imputati indossino cappelli a punta con orecchie da asino per sottolineare la loro colpa- si ricorra al carcere duro preventivo per gli imputati per far ammettere le loro colpe- si cerchi di far cadere in contraddizione l'interrogato e di spingerlo alla confessione rapidamenteParola di SIAE
    • Sardugno scrive:
      Re: A favore del prelievo di DNA
      Anche io sono favorevole. Il giudice Antonin Scalia dice che presto la polizia negli USA potrebbe creare un database del DNA di tutti quelli che sono stati arrestati: non vedo il problema. Anzi, io estenderei questo database a tutti i cittadini. Chi non commette reati non avrebbe comunque nulla da temere, ma i criminali sarebbero individuati più facilmente.
Chiudi i commenti