I dolori del giovane streaming

Le startup impegnate a sperimentare le nuove forme di distribuzione fanno i conti con i conti. Imeem e Lala navigano in acque difficili, mentre forse per Seeqpod è tornato un po' di sereno

Imeem e Lala, due delle più promettenti nuove leve della musica in Rete e con un vasto pubblico di appassionati al seguito, potrebbero non essere al massimo della forma: la decisione di Warner Music di inserire nel suo bilancio trimestrale una voce relativa agli investimenti di 15 e 20 milioni di dollari nelle due società è forse il segno che la major della canzone ritiene conclusi gli sforzi economici utili a lanciare i due progetti . E a meno di colpi di scena, questo dovrebbe significare pure che le due startup non hanno prodotto gli utili sperati.

Nella sua ultima trimestrale, in calo anche rispetto alle aspettative degli analisti , Warner ha inserito a bilancio 33 milioni per fare fronte agli investimenti fin qui sostenuti nel sostenere i due servizi di streaming. Una mossa che, generalmente, può essere letta come l’intenzione di abbandonare quel capitolo di spesa: un’impressione rafforzata pure dalla necessità per Warner di aggiungere al totale altri 4 milioni di debiti imprevisti contratti nell’esercizio delle sue relazioni commerciali con Imeem, a testimonianza probabilmente dell’ insolvenza della startup rispetto ai suoi obblighi economici contrattuali.

Considerato che Imeem è stata appena costretta a racimolare 5 milioni di dollari di fondi per scongiurare la bancarotta e che l’azienda ha anche appena rinegoziato i suoi accordi con le major rispetto ai compensi (basati ora sugli utenti e non più sulle riproduzioni), è evidente che qualcosa non ha funzionato nel meccanismo dello streaming e nel modello di business ad esso associato. Lo stesso vale pure per altre iniziative analoghe, come quella di Last.fm, ma nel complesso l’intero apparato di distribuzione musicale appare in sofferenza.

Un piccolo barlume di speranza, in quadro altresì non proprio splendente, pare invece essersi materializzato per il controverso servizio Seeqpod : a metà strada tra motore di ricerca e juke-box celestiale, si era già meritato l’attenzione dei media per essere stato trascinato in giudizio da EMI e Warner e per la chiusura (temporanea) delle attività online poche settimane or sono in attesa di riorganizzare la struttura per fare fronte alle nuove condizioni del mercato.

Voci non ancora confermate suggeriscono che la possibilità ventilata dai vertici dell’azienda, vale a dire l’acquisizione da parte di un grosso brand dell’intero pacchetto Seeqpod (marchio e tecnologia), si sia conclusa con successo. Qualcuno si spinge addirittura a fare il nome di Microsoft, visto che un link sibillino in homepage rimanda appunto al dominio di ricerca dell’azienda di Redmond: in questo senso, comunque, mancano conferme di ogni tipo, se non quelle indirette legate al CEO dell’azienda Kasian Frank che ad aprile aveva parlato di “un concorrente di Apple”.

Altri, più cauti, suggeriscono che Seeqpod possa vendere solo parte dei propri asset (il motore di ricerca, l’indice dei siti, la tecnologia relativa alle preferenze e alle playlist, etc), che comprendono anche cinque brevetti esclusivi , in diverse soluzioni: in questo caso Microsoft, che dovrebbe essere sul punto di rilanciare il suo Zune aumentandone l’integrazione con la Rete, potrebbe sommare le capacità del motore Seeqpod alla sua piattaforma musicale per realizzare un prodotto nuovo. Oppure sul piatto ci potrebbe finire Live, che con l’imminente refresh in arrivo (questo confermato) potrebbe arricchirsi di nuove funzionalità. Difficile che BigM rimetta in piedi un servizio analogo a quello finito offline qualche settimana fa, ma di certo a Redmond avrebbero senz’altro maggiore peso per avviare una eventuale trattativa con le major del disco. Occorrerà in ogni caso attendere giorni o addirittura settimane per ottenere qualche dettaglio in più riguardo al futuro di Seeqpod.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Povera Tiscali....
    La vedo messa proprio male, probabilmente sarà costretta visti i debiti immensi a cedere tutte le attività ad un qualche concorrrente entro un anno... peccato perderemo un altro operatore e possibilità di scelta!
    • spacca balle scrive:
      Re: Povera Tiscali....
      credo che nessuno ne sentirà la mancanza ...http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
    • AranBanjo scrive:
      Re: Povera Tiscali....
      Non è che se ne sentirà molto la mancanza.Per test ho chiamato un po' di call center di vari operatori italiani, e Tiscali (insieme ad altri) è stato uno di quelli dove navighi nei menù per un bel po' per poi rassegnarti e mettere giù.A parte questo, se sono in perdita un motivo ci sarà:- vendono sottocosto- hanno un servizio pessimo- amministrazione incapace- manager che non sanno cosa fanno- tutte quelle sopraCiao
      • hey scrive:
        Re: Povera Tiscali....
        Aggiungo solo una cosa su cui riflettere... Tiscali ha si beneficiato (e in seguito sofferto) della bolla speculativa della New Economy, ma se il suo fondatore Soru avesse evitato di buttarsi in politica (fallendo miseramente) magari non sarebbe messa così male...
        • Marco L scrive:
          Re: Povera Tiscali....
          ha fallito solo adesso... per 5 anni ha governato la sardegna MAGNIFICAMENTE, facendo progetti che l'hanno fatta assomigliare a nazioni avanzate come quelle del nord europa. (purtroppo) ha fallito solo alle nuove elezioni... ora si e' ributtato su Tiscali. La colpa della situazione secondo me e' da ricercarsi nella scarsezza del management
          • Sardinia 4 Ever scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            - Scritto da: Marco L
            ha fallito solo adesso... per 5 anni ha governato
            la sardegna MAGNIFICAMENTE, facendo progetti che
            l'hanno fatta assomigliare a nazioni avanzate
            come quelle del nord europa. (purtroppo) ha
            fallito solo alle nuove elezioni... ora si e'
            ributtato su Tiscali. La colpa della situazione
            secondo me e' da ricercarsi nella scarsezza del
            managementIo non posso che quotare, avendo visto e toccato con mano non solo l'esperienza governativa regionale di Soru.Soru è stato il miglior presidente della Sardegna che io a memoria possa ricordare. E non per quello che ha detto, ma per ciò che ha fatto per questa regione. Non ha guardato in faccia a nessuno, ha detto le cose come stavano, ha assunto nell'amministrazione regionale nuovi dipendenti sulla base dei titoli e non dei calci in culø come è sempre stato. Ha mandato a quel paese speculatori e palazzinari che si stavano pappando uno dei posti + belli del mondo. Pestando i piedi a chi di dovere, e per questo ha perso le elezioni successive: dove tra l'altro - come mai s'è visto prima - il presidente del consiglio attuale è sceso in campo direttamente, in rappresentanza di quegli interessi speculativi di cui sopra, dei quali è esso stesso parte in causa. I Sardi si accorgeranno presto dell'errore fatto.Per quanto riguarda Tiscali azienda, io son con loro dai tempi delle connessioni dialup, quando Tiscali - prima in Italia - ha offerto la connessione Internet senza canoni, al solo costo di una chiamata urbana.Oggi viaggio con una ADSL a 8 mega, scarico a 961kb/s, e a 20 al mese ho pure il telefono e per ogni chiamata pago 15 cent/ alla risposta e posso starci anche una giornata intera senza spendere altro. Ho dimezzato le bollette bimestrali, alla faccia di telecom che mi costringeva a pagare solo per avere il telefono collegato alla presa a muro, e per l'adsl volevano pure altri soldi. Sapete quante volte m'hanno chiamato a casa per offrirmi l'adsl? E io: "Ma perché devo darvi altri soldi? Non vi pago già ogni 2 mesi per il doppino che arriva sotto casa?"ADSL su rete Tiscali dunque, niente filtri anti p2p, e funziona, mica XXXXX come dicono alcuni.Fate voi, se sparare a zero su una delle poche aziende Italiane nata e cresciuta sana, senza inciuci con la politica, senza canoni obbligatori anche per chi ha l'adsl con altro operatore - leggi telecom, che nonostante sia privata, pretende il pizzo da tutti gli italiani.Poi i debiti:Fastweb non ha debiti? Telecom non ha debiti? Telecom è stata spolpata ed è PIENA di debiti, gli azionisti hanno pezzi di carta che valgono n volte meno di quanto son state pagate.Tiscali cede la divisione UK? E fa bene, non rende come dovrebbe e si portano a casa un pò di soldini.Concordo anche sul fatto che la gestione di questi ultimi anni non sia stata la migliore. E fa bene Soru a riprendere in mano la situazione. Nutro forti dubbi sulla "serietà" di chi l'ha sostituito in questi anni. Non voglio dire altro, ma credo che qualcuno che ha orecchie per intendere capisca quanto basta.
          • Marco L scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            quoto a pieno la tua analisi!!Hai avuto modo di provare anche il nuovo servizio MOBILE lanciato da poco? Io ormai vivo all'estero e non ha piu senso per me, ma leggendo le tariffe sono piu competitive di quelle WIND lanciate nel 1999! (parlo di quella senza scatto) E la copertura é quella di TIM quindi perfetta!
          • Sardinia 4 Ever scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            No non l'ho provato, ma confermo ciò che dici:il piano senza scatto è più conveniente di quello wind, che ho attualmente.Ciao
          • utente tiscali scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            quoto la parte sul servizio tiscali: sono sulla loro rete e mi trovo benissimo, e faccio chiamate urbane ed interurbane gratis! mai andato meglio di così!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            - Scritto da: Marco L
            ha fallito solo adesso... per 5 anni ha governato
            la sardegna MAGNIFICAMENTE, facendo progetti che
            l'hanno fatta assomigliare a nazioni avanzate
            come quelle del nord europa. (purtroppo) ha
            fallito solo alle nuove elezioni... ora si e'
            ributtato su Tiscali. La colpa della situazione
            secondo me e' da ricercarsi nella scarsezza del
            managementSe alle elezioni lo hanno trombato evidentemente i Sardi hanno pensato che i suoi 5 anni di governo nell'isola non siano stati così splendidi...Quanto a Tiscali, con la bolla della New economy ha incamerato una quantità di soldi spaventosa, dilapidati da Soru in acquisizioni e gestioni evidentemente sbagliate visto che ora è sommersa dai debiti, ai bei tempi prima del 2001 le azioni arrivarono a 12 euro se non ricordo male... oggi cosa valgono 0,40?Dire che Soru ha gestito bene l'azienda è un XXXXXXXXX delle più clamorose, dire che la colpa è del management che ha messo al suo posto quando è entrato in politica è un'altra emerita cavolata.... tali persone le ha scelte Lui e a Lui rispondevano!
        • anonymous scrive:
          Re: Povera Tiscali....
          - Scritto da: hey
          Aggiungo solo una cosa su cui riflettere...
          Tiscali ha si beneficiato (e in seguito sofferto)
          della bolla speculativa della New Economy, ma se
          il suo fondatore Soru avesse evitato di buttarsi
          in politica (fallendo miseramente) magari non
          sarebbe messa così
          male...a parte che se "fallire nel governo della sardegna" per te vuol dire "bloccare le speculazioni di non residenti e la cementificazione" hai ragione, ti ricordo che un altro (im)prenditore con 4000 miliardi di debiti si é buttato in politica e ce li ha fatti pagare a noi (e ora ha pure pontificato su tiscali turbando il valore del titolo in borsa), quindi forse dipende dal modo con cui ti butti in politicaper avere elementi di valutazione che non siano discorsi da bar ecco una testimonianza relativa a "sardegna ricerche"http://www.ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=17087
          • Zorba scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            Il suo fallimento è un fallimento elettorale. Durante il suo mandato ha perso il 25% del proprio elettorato, me compreso. La "salvacoste" è certamente una buona legge, ma sarebbe bene cercare le "eccezioni" che la giunta ha conXXXXX (a Marcegaglia, Tronchetti Provera, ecc. per centinaia di migliaia di mtq di cemento in riva al mare). Per non parlare della gestione autoritaria della politica che ha fatto, sia nei rapporti con il consiglio regionale, sia nel proprio partito, riducendo il centro sinistra sardo ai minimi termini.Quanto a tiscali, i suoi debiti parlano da soli, come pure le riduzioni di organico proprio in sardegna. E se è vero che la mia adsl tiscali solitamente funziona, non invidio chi dovesse provare a contattare il call center; per non dire della bassissima qualità dei servizi di web mantainer.
          • Zabor scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            Come scusa?Eccezioni? Marcegaglia? Tronchetto?Ma che dici, e stai attento che ti credono pure :-D
      • AranBanjo scrive:
        Re: Povera Tiscali....
        Come "che razza di test hai fatto"?ho chiamato il numero dell'assistenza per avere una informazione.Mi hanno fatto navigare per svariati menù con un IVR fatto con i piedi e alla fine non ho parlato con nessuno. E' questa l'assistenza?Preferisco pagare un po' di più e chiamare chi mi risponde....Poi non metto in dubbio la qualità della loro rete, infatti non parlavo di questo.Ciao
        • Marco L scrive:
          Re: Povera Tiscali....
          ma sei abbonato?se no basta chiamare il 130 gratuito e selezionare l'acquisto, parli subito con l'operatore
          • AranBanjo scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            Non sono abbonato, volevo un'informazione generica.Ho fatto il 130, ho navigato per il menu e poi mi sono rotto
          • Marco L scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            stranissimo, se desideri acquistare un prodotto sono rapidi e parli subito con l'operatore senza navigare per nessun menu!!
          • Manu55 scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            - Scritto da: AranBanjo
            Non sono abbonato, volevo un'informazione
            generica.
            Ho fatto il 130, ho navigato per il menu e poi mi
            sono
            rottoAh ecco perchè!...Strano parlare male del servizio di Tiscali se non si è abbonati e quindi non si conosce realmente la sua qualità!..Io sono un ex utente Infostrada..la mia ADSL era penosa...sono passato a Tiscali e non mi pentirò mai!...Per non parlare dell'assistenza Infostrada dove mi prendevano in giro...non mi passavano mai un operatore...mi facevano promesse che la mia ADSL sarebbe migliorata o che ci sarebbe stato l'upgrade a 8 Mega posticipando ogni volta che chiamavo....Come Assistenza quella di Tiscali è mooooolto migliore rispetto ad Infostrada, delle altre non so (a parte Eutelia che per me ha la VERA ASSISTENZA, non del tipo che li devi pregare per risponderti...e se lo dico è perchè ho provato con mano!)...
          • AranBanjo scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            Ok, dopo il commento su Eutelia, possiamo lasciare stare.Ciao
          • Manu55 scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            - Scritto da: AranBanjo
            Ok, dopo il commento su Eutelia, possiamo
            lasciare
            stare.

            CiaoAlmeno io giudico in base alle mie esperienze e non per sentito dire...Ciao
          • AranBanjo scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            Guarda... Ci ho pure lavorato con Eutelia, per cui di esperienza "sul campo" ne ho avuta ^^
          • Manu55 scrive:
            Re: Povera Tiscali....
            - Scritto da: AranBanjo
            Guarda... Ci ho pure lavorato con Eutelia, per
            cui di esperienza "sul campo" ne ho avuta
            ^^E la mia esperienza ti dice che è la migliore e lo ripeto..Dimmi quale altro operatore telefonico ha un'assistenza struttura come Eutelia..e se è vero che ci hai lavorato sai di cosa sto parlando..
Chiudi i commenti