I messenger di Yahoo! e MS si parlano

L'alleanza tra Microsoft e Yahoo! nel settore ha dato il suo primo frutto: la possibilità, per gli utenti dei rispettivi servizi di instant messaging, di chattare tra loro. In futuro potranno anche parlarsi via VoIP

Tenendo fede alla promessa fatta nove mesi fa, Microsoft e Yahoo! hanno inaugurato quel ponte che permetterà agli utenti dei rispettivi servizi di instant messaging di comunicare tra loro. Un ponte di cui per il momento potranno però fruire soltanto coloro che, entro le prossime settimane, si registreranno come beta tester.

Inizialmente i due partner speravano di poter mettere stabilmente in comunicazione il network di MSN Messenger con quello di Yahoo! Messenger entro l’inizio dell’estate ma l’impresa si è rivelata più ostica del previsto. In questa prima fase l’interoperabilità è stata ristretta alla comunicazione grafica e testuale , il che vuol dire che gli utenti dei due servizi potranno scambiarsi messaggi di testo, emoticon e contatti, vedere lo stato online dei propri amici e inviare messaggi anche ai contatti offline. Più avanti, Microsoft e Yahoo! contano di estendere l’interoperabilità delle proprie piattaforme di IM anche alle chiamate vocali , ma questo potrebbe avvenire soltanto il prossimo anno. Nessun piano, invece, per quanto riguarda la compatibilità tra servizi di videoconferenza.

“L’interoperabilità tra i servizi IM è da sempre una delle richieste più frequenti da parte dei nostri utenti”, ha affermato Brad Garlinghouse, senior vice president of Communications, Community and Front Doors di Yahoo!.

“Questa rivoluzionaria interconnessione tra Yahoo! e Microsoft, leader dell’IM consumer, garantisce ai nostri utenti l’assoluta libertà e il pieno controllo delle loro esperienze di comunicazione via Web attraverso Windows Live”, ha aggiunto Blake Irving, corporate vice president della Microsoft Windows Live Platform.

Le due aziende affermano che il loro accordo darà vita alla più grande comunità IM consumer del mondo , comunità che con i suoi 350 milioni di account stimati rappresenterà oltre il 50% dell’intero mercato dell’instant messaging.

AOL , che domina da lungo tempo il mercato degli sparamessaggini, spera di contrastare i piani dei suoi due maggiori rivali alleandosi con Google : per il momento, tuttavia, le due aziende non hanno fornito dettagli sulla loro partnership.

Per aderire al programma di beta testing, aperto anche agli utenti italiani, è necessario registrarsi presso il sito di Yahoo! messenger.yahoo.it o il sito di Microsoft ideas.live.com . Le uniche versioni degli sparamessaggini in grado di dialogare tra loro sono Yahoo Messenger 8 , attualmente ancora in stato di beta, e Windows Live Messenger , ultima evoluzione di MSN Messenger.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il futuro è un hypervisor
    In futuro neanche lontano si caricherà un hypervisor direttamente sulla macchina e poi i sistemi operativi. Microsoft si sta preparando a questo ed è per questo che si è comprata Connectix. Intanto MS regala i prodotti in risposta alle operazioni di VMware (ha cominciato quest'ultima a regalare i prodotti).
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è un hypervisor
      cosa è un hypervisor ?
      • Anonimo scrive:
        cosa è un hypervisor
        - Scritto da:
        cosa è un hypervisor ?http://en.wikipedia.org/wiki/Hypervisor
        • uguccione500 scrive:
          Re: cosa è un hypervisor
          ...Guarda che quello che "regala" è una versione vecchia come il cuccù NEANCHE PARAGONABILE a Vmware...Provali prima di sparare certi paragoni assurdi!!! :- Scritto da:
          - Scritto da:

          cosa è un hypervisor ?

          http://en.wikipedia.org/wiki/Hypervisor
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è un hypervisor

      Intanto MS regala i prodotti in risposta alle
      operazioni di VMware (ha cominciato quest'ultima
      a regalare i
      prodotti).Tenta di stroncare la concorrenza attraverso la sua forza commerciale, prima "regala" poi, fatto piazza pulita di concorrenti e brevettando tutto l'immaginabile, fa pagare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è un hypervisor
      - Scritto da:
      In futuro neanche lontano si caricherà un
      hypervisor direttamente sulla macchina e poi i
      sistemi operativi. Microsoft si sta preparando a
      questo ed è per questo che si è comprata
      Connectix.


      Intanto MS regala i prodotti in risposta alle
      operazioni di VMware (ha cominciato quest'ultima
      a regalare i
      prodotti).Veramente la tecnologia di virtualizzazione hardware di Intel, VT (Vanderpool Technology) e quella di AMD Pacifica per le specifiche già di loro eseguono al boot tutto in modalità hardware virtuale. Al momento l'uso dei vecchi BIOS Legacy non permette ancora la gestione delle tecnologie in maniera adeguata, quando i produttori si decideranno ad implementare nei nuovi BIOS EFI le utility di gestione per Vanderpool e Pacifica adeguate, finalmente si potrà avere un OS nel BIOS sempre richiamabile con le sue applicazioni sostitutive degli OS caricati al boot e la possibilità di gestire le varie macchine virtuali hardware, accenderle e spegnerle a proprio piacimento. Sulla carta la virtualizzazione hardware permette questo, ma i tempi dei produttori sono biblici per renderlo utilizzabile questo sistema...
  • Freeple.net scrive:
    Scrivere titoli più corretti?
    Ho letto con interesse la notizia e mi sono precipitato a scaricare il Pacchetto dalla pagina da voi indicata.Ho quindi visto decomprimersi un archivio dal nome "VPC2004SP1" al cui interno non c'è l'installer per Mac OS X, bensì solo rumenta in formato Windows.A questo punto mi viene il dubbio che il "regalo" esista solo per i possessori di una certa versione di VirtualPC (Forse?!).In questo caso non vi è il regalo del programma come si evince dalla notizia, ma solo di un qualche cosa a me sconosciuto ...Alla fine, com'è la storia?Poi ...Leggendo bene si scopre che è solo per Windows, questo mi impedirà di aggiornare il mio vecchio VirtualPC 6.0 (non era ancora Microsoft)Il titilo giusto peteva essere: "Microsoft ora regala Virtual PC per Windows".Potevo leggere meglio da subito, ma un titolo corretto aiuta sempre e non sminuisce la generosità della nota Software House ...P.S.: Cogito ergo OS X
  • Anonimo scrive:
    Mi ricorda qualcosa
    Qualche anno fa MS fece la stessa mossa con Explorer per fottere una azienducola che gli stava sugli zebedei... tale Netscape mi pare :)Poi la fenice e' risorta dalle ceneri e gli ha restituito il complimento.A quanto pare MS perde il pelo ma non il vizio. Quando qualcuno trova un filone su cui loro sono rimasti indietro, preparano un prodotto piu' limitato, ma gratuito e li fottono...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa
      - Scritto da:
      Qualche anno fa MS fece la stessa mossa con
      Explorer per fottere una azienducola che gli
      stava sugli zebedei... tale Netscape mi pare
      :)
      Poi la fenice e' risorta dalle ceneri e gli ha
      restituito il
      complimento.

      A quanto pare MS perde il pelo ma non il vizio.
      Quando qualcuno trova un filone su cui loro sono
      rimasti indietro, preparano un prodotto piu'
      limitato, ma gratuito e li
      fottono...tristemente vero.
    • sgriso scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa
      e' la classica politica m1cr0s0ft..sinceramente mi ha stufato e x quanto mi riguarda uso altro..
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa
      Avete una gran faccia tosta, davvero ...Ma come potete affermare una cosa simile ? Su altri software sta succedendo da anni esattamente il contrario !Cosa mi dite di prodotti commerciali come Windows e Office che devono sopportare continuamente la concorrenza *sleale* di Linux e OpenOffice che vengono regalati ?E non venitemi a raccontare le solite balle che free non significa gratis, perché sappiamo tutti benissimo come stanno le cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        *sleale*?!? regalato?!?qualcuno paga, con denaro e con tempo, tutto cio' che viene prodotto per linux... quindi non vedo cosa ci sia di sleale... se poi un prodotto e' anche migliore...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa
          La verità è che nessuno fa niente per niente... Microsoft propone ottimi prodotti e con parte di ciò che guadagna stanzia enormi cifre in ricerca e sviluppo. I grossi prodotti open fanno quello che possono per contrastare un colosso del genere. Ma non potrebbero nemmeno lontanamente tentare di farlo senza avere alle spalle altri colossi, primi tra tutti IBM, che a sua volta essendo venditore di hardware cerca di rendere il software una commodity per poter guadagnare di più dalla vendita di ogni singolo pc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:
            La verità è che nessuno fa niente per niente...
            Microsoft propone ottimi prodotti e con parte di
            ciò che guadagna stanzia enormi cifre in ricerca
            e sviluppo. I grossi prodotti open fanno quello
            che possono per contrastare un colosso del
            genere. Ma non potrebbero nemmeno lontanamente
            tentare di farlo senza avere alle spalle altri
            colossi, primi tra tutti IBM, che a sua volta
            essendo venditore di hardware cerca di rendere il
            software una commodity per poter guadagnare di
            più dalla vendita di ogni singolo
            pc.Micro$oft fa ottimi prodotti?Micro$oft fa ricerca e sviluppo?Ma che è un forum di barzellettieri questo?Prodotti in fase beta venduti per definitivi che sono ottimi prodotti?Copia o compra e modifica soluzioni inventate da altri che è ricerca e sviluppo?In quanto ad IBM vende ferramenta, e senza il software la ferramenta resta inutile.Lo credo bene che finanzi come può la creazione di buon software, dopo che Micro$oft gli ha distrutto commercialmente OS/2 che era anni luce avanti a quella porcheria di Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:
            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?Microsoft è l'azienda IT che spende di più in ricerca e sviluppo. Supera di molto persino IBM (che comunque non spende poco).
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?

            Microsoft è l'azienda IT che spende di più in
            ricerca e sviluppo. Supera di molto persino IBM
            (che comunque non spende
            poco).
            Fonti?o lo sai per infusione divina?
          • smemobox scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?



            Microsoft è l'azienda IT che spende di più in

            ricerca e sviluppo. Supera di molto persino IBM

            (che comunque non spende

            poco).


            Fonti?
            o lo sai per infusione divina?se e' vero, ed e' facile che lo sia, i soldi sono spesi malissimo caro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da: smemobox

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:






            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?





            Microsoft è l'azienda IT che spende di più in


            ricerca e sviluppo. Supera di molto persino
            IBM


            (che comunque non spende


            poco).




            Fonti?

            o lo sai per infusione divina?

            se e' vero, ed e' facile che lo sia, i soldi sono
            spesi malissimo
            caro.Certo che sono spesi male, considerando che i programmatori Microsoft scrivono 1,000 linee di codice l'anno di media... Ma ci rendiamo conto ? Anche il peggio programmatore ad un'azienda costerà almeno da $30,000 a $100,000 l'anno tasse incluse ? E la media delle multinazionali IT è di 6,000 linee codice per programmatore IN UN ANNO !! E' una cosa oscena. Tutta gente che non fa niente e lavora 15-20gg l'anno per debuggare qualche misera linea di codice... e vista la qualità dei prodotti lo fa pure male.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?

            Microsoft è l'azienda IT che spende di più in
            ricerca e sviluppo. Supera di molto persino IBM
            (che comunque non spende
            poco).
            in valori relativi anche?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa

            Microsoft è l'azienda IT che spende di più in
            ricerca e sviluppo. Supera di molto persino IBM
            (che comunque non spende
            poco).Premesso che vorrei vedere una fonte, spendere molto in R&D non vuol dire fare della buona R&D...EB
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            Su questo non ci sono dubbi. Personalmente non so se sia la prima o la decima azienda al mondo per spese in ricerca e sviluppo, ma certamente è molto attiva in questo campo.Dai un'occhiata a http://research.microsoft.com/
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa

            Micro$oft fa ottimi prodotti?
            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?Avete almeno una minima idea dell'enorme quantità di novità che stanno per arrivare su Windows XP e che saranno di serie su Windows Vista ?
            Prodotti in fase beta venduti per definitivi
            che sono ottimi prodotti?Si fa tutto il possibile per creare software con il minor numero possibile di errori. La fase beta pubblica dura mesi e mesi (e per alcuni prodotti di classe enterprise anche un anno e mezzo o due). Se sei un programmatore (non credo) dovresti sapere che non esiste software al mondo esente da bug.
          • smemobox scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:

            Micro$oft fa ottimi prodotti?

            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?

            Avete almeno una minima idea dell'enorme quantità
            di novità che stanno per arrivare su Windows XP e
            che saranno di serie su Windows Vista
            ?



            Prodotti in fase beta venduti per definitivi

            che sono ottimi
            prodotti?

            Si fa tutto il possibile per creare software con
            il minor numero possibile di errori. La fase beta
            pubblica dura mesi e mesi (e per alcuni prodotti
            di classe enterprise anche un anno e mezzo o
            due). Se sei un programmatore (non credo)
            dovresti sapere che non esiste software al mondo
            esente da
            bug.ma microsbot con il suo modo di scrivere codice(*) ha dato vita a worms, botnets, malware, spywares e chi piu'-ne-ha-piu-ne-ha-piu-ne metta (dagli Articolo 31).ogni bug riscontrato "allows a remoter attacker to execute arbitrary code on the target computer" e .. (*) ricerca e sviluppo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2006 21.31-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da: smemobox
            - Scritto da:


            Micro$oft fa ottimi prodotti?


            Micro$oft fa ricerca e sviluppo?



            Avete almeno una minima idea dell'enorme
            quantità

            di novità che stanno per arrivare su Windows XP
            e

            che saranno di serie su Windows Vista

            ?






            Prodotti in fase beta venduti per definitivi


            che sono ottimi

            prodotti?



            Si fa tutto il possibile per creare software con

            il minor numero possibile di errori. La fase
            beta

            pubblica dura mesi e mesi (e per alcuni prodotti

            di classe enterprise anche un anno e mezzo o

            due). Se sei un programmatore (non credo)

            dovresti sapere che non esiste software al mondo

            esente da

            bug.

            ma microsbot con il suo modo di scrivere
            codice(*) ha dato vita a worms, botnets, malware,
            spywares e chi piu'-ne-ha-piu-ne-ha-piu-ne metta
            (dagli Articolo
            31).

            ogni bug riscontrato "allows a remoter attacker
            to execute arbitrary code on the target computer"
            e ..



            (*) ricerca e sviluppo.
            Worm e virus sono creati ad-hoc per vendere antispyware ed antivirus. E' tutta una mafia degna di Moggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:
            La verità è che nessuno fa niente per niente...
            Microsoft propone ottimi prodotti e con parte di
            ciò che guadagna stanzia enormi cifre in ricerca
            e sviluppo. I grossi prodotti open fanno quello
            che possono per contrastare un colosso del
            genere. Ma non potrebbero nemmeno lontanamente
            tentare di farlo senza avere alle spalle altri
            colossi, primi tra tutti IBM, che a sua volta
            essendo venditore di hardware cerca di rendere il
            software una commodity per poter guadagnare di
            più dalla vendita di ogni singolo
            pc.Mi sa che tu non abbia idea di cosa sia un ottimo prodottoIE? Il peggior browser mai esistito, non supporta gli standard e è un colabrodo di sicurezzaWindows ? i sistemi oerativi seri sono un'altra cosa. tanto è vero che nei sistemi Mission Critical col cazzo che pensano di adoperarlo (ti immagini un sistema medicale vitale che ti chiede Si/No/Annulla?)Office? a parte la grafica non ha niente di innovativo rispetto a wordstar, inoltre non è nemmeno compatibile con se stesso (prova ad aprire un documento di MSWord 2.0 con word2003!)
          • uguccione500 scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            Pensa quanti buchi avrebbe winzozz se non investissero tutte ste cifre in ricerca e sviluppo!!!!- Scritto da:
            La verità è che nessuno fa niente per niente...
            Microsoft propone ottimi prodotti e con parte di
            ciò che guadagna stanzia enormi cifre in ricerca
            e sviluppo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa
          - Scritto da:
          *sleale*?!? regalato?!?

          qualcuno paga, con denaro e con tempo, tutto cio'
          che viene prodotto per linux... quindi non vedo
          cosa ci sia di sleale... se poi un prodotto e'
          anche
          migliore...L' Opensource è la più grande megatruffa nella storia del settore IT. Tanto è che gli unici prodotti Opensource validi sono quelli prodotti da multinazionali e miliardari (Firefox, Ubuntu... ).
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        - Scritto da:
        Avete una gran faccia tosta, davvero ...
        Ma come potete affermare una cosa simile ? Su
        altri software sta succedendo da anni
        esattamente il contrario !
        Cosa mi dite di prodotti commerciali come
        Windows e Office che devono sopportare
        continuamente la concorrenza *sleale* di
        Linux e OpenOffice che vengono regalati ?Se la microsoft investisse in programmatori invece di investire al 90% in commerciali non avrebbe certo paura di 4 hobbisti che alla sera programmano un clone di Office '97.
        E non venitemi a raccontare le solite balle
        che free non significa gratis, perché
        sappiamo tutti benissimo come stanno le
        cose.Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che perfino i programmatori per hobby riescono a farle concorrenza dal lato tecnico.
        • Bombardiere scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa
          - Scritto da:
          Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che
          perfino i programmatori per hobby riescono a
          farle concorrenza dal lato
          tecnico.L'idiozia delle ore 12.23
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da: Bombardiere
            - Scritto da:

            Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che

            perfino i programmatori per hobby riescono a

            farle concorrenza dal lato

            tecnico.
            L'idiozia delle ore 12.23Bhe, vista la domanda non e' che la risposta potese essere piu' di tanto furba (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da: Bombardiere

            - Scritto da:


            Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che

            perfino i programmatori per hobby riescono a

            farle concorrenza dal lato

            tecnico.

            L'idiozia delle ore 12.23infatti a quell'ora risulta il tuo post...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da: Bombardiere

            - Scritto da:


            Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che

            perfino i programmatori per hobby riescono a

            farle concorrenza dal lato

            tecnico.

            L'idiozia delle ore 12.23A Quell'ora il post che troviamo è il tuo!
          • uguccione500 scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            Però è verissimo!- Scritto da: Bombardiere

            - Scritto da:


            Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che

            perfino i programmatori per hobby riescono a

            farle concorrenza dal lato

            tecnico.

            L'idiozia delle ore 12.23
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa

          Se la microsoft investisse in programmatori
          invece di investire al 90% in commerciali non
          avrebbe certo paura di 4 hobbisti che alla
          sera programmano un clone di Office '97. :s
          Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che
          perfino i programmatori per hobby riescono a
          farle concorrenza dal lato tecnico.Uhm, mi sa che ho capito con chi sto parlando :DMa per piacere :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            - Scritto da:

            Se la microsoft investisse in programmatori

            invece di investire al 90% in commerciali non

            avrebbe certo paura di 4 hobbisti che alla

            sera programmano un clone di Office '97.

            :s


            Si : M$ vende fuffa da anni, cosi' tanto che

            perfino i programmatori per hobby riescono a

            farle concorrenza dal lato tecnico.

            Uhm, mi sa che ho capito con chi sto parlando :DIo scommetto di no :D
            Ma per piacere :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        - Scritto da:
        Cosa mi dite di prodotti commerciali come Windows
        e Office che devono sopportare continuamente la
        concorrenza *sleale* di Linux e OpenOffice che
        vengono regalatiMS è un monopolio, e i suoi regali si chiamano DUMPING.Il dumping è punito dalla legislazione antitrust dei paesi democratici in cui esiste un minimo di cultura di mercato.Linux, OpenOffice, invece, non appartengono in via esclusiva ad alcuna società, tantomeno monopolista. Non esiste una LINUX INC. da denunciare per abuso di monopolio. Il mercato software su piattaforma Linux è LIBERO, contrariamente a quello su piattaforma Windows, che è dominato da un monopolista.Per questo motivo i prezzi dei prodotti sono bassi, pressochè nulli.Attento a non confondere mercato libero e nonlibero (o monopolizzato)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        - Scritto da:
        Avete una gran faccia tosta, davvero ...
        Ma come potete affermare una cosa simile ? Su
        altri software sta succedendo da anni esattamente
        il contrario
        !
        Cosa mi dite di prodotti commerciali come Windows
        e Office che devono sopportare continuamente la
        concorrenza *sleale* di Linux e OpenOffice che
        vengono regalati
        ?
        E non venitemi a raccontare le solite balle che
        free non significa gratis, perché sappiamo tutti
        benissimo come stanno le
        cose.Qui l'unica cosa sleale è supporre che tu abbia un cervello, il tuo post dimostra il contrario TROLL
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        - Scritto da:
        Avete una gran faccia tosta, davvero ...certo, sentiamo la trollata
        Ma come potete affermare una cosa simile ? Su
        altri software sta succedendo da anni esattamente
        il contrario
        !esemplifica!
        Cosa mi dite di prodotti commerciali come Windows
        e Office che devono sopportare continuamente la
        concorrenza *sleale* di Linux e OpenOffice che
        vengono regalati
        ?veramente non vi sono cause aperte per concorrenza sleale...cause per abuso di posizione dominante si.per cui giustizia ed economisti non la pensano come te
        E non venitemi a raccontare le solite balle che
        free non significa gratis, perché sappiamo tutti
        benissimo come stanno le
        cose.cioè stanno come non le sai tu.(troll3)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa

          veramente non vi sono cause aperte per
          concorrenza sleale...cause per abuso di
          posizione dominante siOgni grossa azienda (non solo Microsoft) è bersaglio di cause di ogni genere (giuste o gonfiate). Questo perché se chi fa causa ha la fortuna di trovare il giudice giusto, ottiene senza grossi sforzi milioni di euro.E Microsoft è una delle aziende più grosse al mondo...Comunque sul fatto che alcune cause contro MS siano giuste non ho dubbi.
          • uguccione500 scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa
            Beh, secondo me il fatto che Microsoft è enorme non ha dubbi, ma da qui a dire che tutti gli fanno causa perchè è grande grande mi sembra un po' una caxxata....Avete mai visto un film che si chiama SYNAPSE???Vi consiglio di vederlo così avete ben chiare le idee con sole 2 ore di visione...- Scritto da:

            veramente non vi sono cause aperte per

            concorrenza sleale...cause per abuso di

            posizione dominante si

            Ogni grossa azienda (non solo Microsoft) è
            bersaglio di cause di ogni genere (giuste o
            gonfiate). Questo perché se chi fa causa ha la
            fortuna di trovare il giudice giusto, ottiene
            senza grossi sforzi milioni di
            euro.
            E Microsoft è una delle aziende più grosse al
            mondo...
            Comunque sul fatto che alcune cause contro MS
            siano giuste non ho
            dubbi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricorda qualcosa

            Avete mai visto un film che si chiama
            SYNAPSE???Ah si, un capolavoro... (rotfl)Tanto per riportarti alla realtà: è un film !
            Vi consiglio di vederlo così avete ben chiare
            le idee con sole 2 ore di visione...E tu hai visto "Giovannona coscialunga" ? :DDopo solo 1 ora e mezza di visione avresti le idee ancora più chiare di sicuro... :D
      • uguccione500 scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        CIUPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!Si vede che hai studiato marketing con il draga!!!Se il mio prodotto è free dall'inizio alla fine è un discorso, se insieme al tuo prodotto commerciale ci infili explorer e quant'altro per far si che l'alternativa diventi sempre meno probabile allora è un altro paio di maniche......e comunque: almeno loggati prima di spararle così grosse almeno danati al "ma vaffankulo!" ci metto il tuo nome...- Scritto da:
        Avete una gran faccia tosta, davvero ...
        Ma come potete affermare una cosa simile ? Su
        altri software sta succedendo da anni esattamente
        il contrario
        !
        Cosa mi dite di prodotti commerciali come Windows
        e Office che devono sopportare continuamente la
        concorrenza *sleale* di Linux e OpenOffice che
        vengono regalati
        ?
        E non venitemi a raccontare le solite balle che
        free non significa gratis, perché sappiamo tutti
        benissimo come stanno le
        cose.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi ricorda qualcosa

          Si vede che hai studiato marketing con il
          draga!!!Grazie. Mi fa piacere che lo hai notato :)Tu invece sicuramente lo hai studiato con quel caxxhione di Stallman :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa
      - Scritto da:
      Qualche anno fa MS fece la stessa mossa con
      Explorer per fottere una azienducola che gli
      stava sugli zebedei... tale Netscape mi pare
      :)
      Poi la fenice e' risorta dalle ceneri e gli ha
      restituito il
      complimento.

      A quanto pare MS perde il pelo ma non il vizio.
      Quando qualcuno trova un filone su cui loro sono
      rimasti indietro, preparano un prodotto piu'
      limitato, ma gratuito e li
      fottono...La direzione è quella:hanno, probabilmente tanto, ma tanto di quel software da regalare che possono fot...re tutti quelli che sperano di campare vendendo assistenza a software open.Vuole insomma alzare il livello dello scontro col sistema open, oppondendogli il suo sitema closed ma gratis.Perchè all'improvviso questa svolta (a prima vista) anti economica?Ma questa non è la domanda giusta."Come puoi rifiutarti di navigare in internet con un S.O. blindato, dal momento che te lo regaliamo?"Ecco, questa è la domanda.
      • uguccione500 scrive:
        Re: Mi ricorda qualcosa
        Bella domanda: perchè il draga continua a venderlo il suo winzozz? Vuoi sbaragliare quelle quattro righe di codice malandato che ha scritto il caro Torvalds e un gruppetto sparuto di hobbisti? Questa mi sembra la via giusta, così invece di impegnare inutilmente gente a studiare il wga del cacchio le impieghi per scovare bachi nel codice colabrodo...W BSD!- Scritto da:

        - Scritto da:

        Qualche anno fa MS fece la stessa mossa con

        Explorer per fottere una azienducola che gli

        stava sugli zebedei... tale Netscape mi pare

        :)

        Poi la fenice e' risorta dalle ceneri e gli ha

        restituito il

        complimento.



        A quanto pare MS perde il pelo ma non il vizio.

        Quando qualcuno trova un filone su cui loro sono

        rimasti indietro, preparano un prodotto piu'

        limitato, ma gratuito e li

        fottono...

        La direzione è quella:
        hanno, probabilmente tanto, ma tanto di quel
        software da regalare che possono fot...re tutti
        quelli che sperano di campare vendendo assistenza
        a software
        open.
        Vuole insomma alzare il livello dello scontro col
        sistema open, oppondendogli il suo sitema closed
        ma
        gratis.
        Perchè all'improvviso questa svolta (a prima
        vista) anti
        economica?
        Ma questa non è la domanda giusta.

        "Come puoi rifiutarti di navigare in internet con
        un S.O. blindato, dal momento che te lo
        regaliamo?"
        Ecco, questa è la domanda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa

      A quanto pare MS perde il pelo ma non il vizio.
      Quando qualcuno trova un filone su cui loro sono
      rimasti indietro, preparano un prodotto piu'
      limitato, ma gratuito e li
      fottono...non lo so... Mi sbaglierò, ma li hanno resi gratuiti solo perchè nessuno li acquistava.Io ho le licenze gratis di VirtualPC/server fin da quando erano a pagamento, e nonostante questo acquistavo e continuo ad acquistare vmware. GSX era un ottimo prodotto (superiore in tutto alla versione MS), ora lo hanno migliorato e l'hanno reso gratuito, workstation è sempre stato superiore a VPC e costa poco.Non vedo nessuna ragione per la quale dovrei smettere di lavorare con vmware.Oltretutto, da non sottovalutare come cosa, vmware server funziona anche su XP...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricorda qualcosa
      - Scritto da:
      Qualche anno fa MS fece la stessa mossa con
      Explorer per fottere una azienducola che gli
      stava sugli zebedei... tale Netscape mi pare
      :)
      Poi la fenice e' risorta dalle ceneri e gli ha
      restituito il
      complimento.

      A quanto pare MS perde il pelo ma non il vizio.
      Quando qualcuno trova un filone su cui loro sono
      rimasti indietro, preparano un prodotto piu'
      limitato, ma gratuito e li
      fottono...Quella volta IE diventò superiore a Netscape non solo come download. Tra Netscape 4 e IE 4 la differenza era tutta a favore di IE. Qui, tra virtual pc e vmware la differenza è a favore di vmware.
  • Anonimo scrive:
    Virual PC vs. VMware Server
    Il primo (Virutal PC) esiste solo per Windows e supporta ufficialmente solo Windows. Quindi posso costruirci verosimilmente delle belle matriosche di Windows con dentro Windows sempre più piccoli, giusto per vedere una cascata di BSOD e RAM e CPU svanire nel nulla.Il secondo (VMware Server) anch'esso gratuito, supporta ufficialmente Windows e Linux come host e Windows, Linux, NetWare, e Solaris, come guest (ma anche altri sistemi in via non ufficiale).Adesso qualcuno mi spiega perché dovrei utilizzare Virtual PC?
    • Anonimo scrive:
      Re: Virual PC vs. VMware Server
      Ma infatti non ho mai capito se è megalomania o semplice incompetenza e superficialità nello sviluppare questo tool.Uno vuole una macchina virtuale per testare più sistemi operativi.Che me ne importa di testare solo più versioni di winzozz?
      • Anonimo scrive:
        Re: Virual PC vs. VMware Server
        - Scritto da:
        Ma infatti non ho mai capito se è megalomania o
        semplice incompetenza e superficialità nello
        sviluppare questo
        tool.

        Uno vuole una macchina virtuale per testare più
        sistemi
        operativi.

        Che me ne importa di testare solo più versioni di
        winzozz?
        No. Uno vuole un pool di macchine virtuali da far girare su un unico hardware, in modo da poter far condividere, al costo di un solo hardware, le risorse di un sistema a più sistemi, anche differenti tra loro. Questo ha il vantaggio, quando vendi servizi di poter vendere a costi più contenuti. VMware ESX inoltre non richiede neppure la presenza di un sistema operativo Host.Virtual PC messo a confronto è meno che un giocattolo (come tutti i prodotti MS quando paragonati ad altro)
        • Anonimo scrive:
          Re: Virual PC vs. VMware Server
          - Scritto da:
          Virtual PC messo a confronto è meno che un
          giocattolo (come tutti i prodotti MS quando
          paragonati ad
          altro)Paragonare Virtual PC a ESX è una stupidaggine. Il confrontro è questoVirtual PC 2004 - VMware Workstation (esiste ancora)Virtual Server 2005 Enterprise R2 - VMware ServerLonghorn qualcosa - ESXQuindi sulla fascia media e bassa le soluzioni sono paragonabili e simili. Sulla fascia alta Microsoft non ha ancora un prodotto disponibile al pubblico.Il tuo commento su "tutti" i prodotti Microsoft non mi sembra onesto. Sono d'accordo che per il momento VMware è tecnicamente superiore (mentre il prodotto MS è più facile) ma su altri prodotti ci sarebbe da discutere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Virtual PC messo a confronto è meno che un

            giocattolo (come tutti i prodotti MS quando

            paragonati ad

            altro)

            Paragonare Virtual PC a ESX è una stupidaggine.
            Il confrontro è
            questo

            Virtual PC 2004 - VMware Workstation (esiste
            ancora)
            Virtual Server 2005 Enterprise R2 - VMware Server
            Longhorn qualcosa - ESX

            Quindi sulla fascia media e bassa le soluzioni
            sono paragonabili e simili. Sulla fascia alta
            Microsoft non ha ancora un prodotto disponibile
            al
            pubblico.Quindi VMware ti sta offrendo gratuitamente ciò che MS ti da a pagamento, mentre MS al limite ti regala un prodotto di fascia bassa, che se paragonato al diretto concorrente VMware Workstation, ne esce comunque con le ossa rotte.
            Il tuo commento su "tutti" i prodotti Microsoft
            non mi sembra onesto. Sono d'accordo che per il
            momento VMware è tecnicamente superiore (mentre
            il prodotto MS è più facile) ma su altri prodotti
            ci sarebbe da
            discutere.Per esempio? Citami un prodotto MS che paragonato ad altro non faccia la figura del giocattolo. La Xbox360 non vale, è già un giocattolo di suo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Virual PC vs. VMware Server
          Virtual Server è SUPERIORE su tutto a Virtual PC, ma onestamente uso il prodotto MS da un anno e più e non si è mai bloccato. Ho anche installato SUSE e funziona correttamente. Questo per dire che, ancora, pur ammettendo che VMware è superiore, virutal PC non è un giocattolo, ma un onesto strumento di lavoro che fa quello che promette egregiamente. Ora poi che è gratuito...N
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:
            Virtual Server è SUPERIORE su tutto a Virtual PC,ottima argomentazione (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Virual PC vs. VMware Server
        - Scritto da:


        Ciao.

        Pensa che con Linux ti basta fare un cp -a

        per replicare un sistema già configurato,

        oppure un tar -xvjf se hai avuto la cura di

        comprimerlo facendone un backup su supporto

        ottico.

        Certo che voi MS-fanboy, sapete inventare

        sistemi sempre più fantasiosi per gettar

        via denaro (perché le licenze del SO le

        pagate, vero?)
        cp -a per copiare tutto il sistema
        certo prova a copiarlo su un'altra macchina
        poi se ne parla.Ma... Non mi dite che voi winari comprate il SO insieme alla piastra madre :| Ha gia', e' cosi', bhe con linux non hai questi problemi. 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Virual PC vs. VMware Server
          - Scritto da:
          - Scritto da:




          Ciao.



          Pensa che con Linux ti basta fare un cp -a


          per replicare un sistema già configurato,



          oppure un tar -xvjf se hai avuto la cura di


          comprimerlo facendone un backup su supporto


          ottico.



          Certo che voi MS-fanboy, sapete inventare


          sistemi sempre più fantasiosi per gettar


          via denaro (perché le licenze del SO le


          pagate, vero?)


          cp -a per copiare tutto il sistema

          certo prova a copiarlo su un'altra macchina

          poi se ne parla.


          Ma... Non mi dite che voi winari comprate il SO
          insieme alla piastra madre :|


          Ha gia', e' cosi', bhe con linux non hai questi
          problemi. 8) ?!!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Virual PC vs. VMware Server
        - Scritto da:
        Pensa che con Linux ti basta fare un cp -a per
        replicare un sistema già configurato, oppure un
        tar -xvjf se hai avuto la cura di comprimerlo
        facendone un backup su supporto
        ottico.E infatti questo lo dice lunga sulla sicurezza inestistente in linux. Se con un compando de lo ciucci tutto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Virual PC vs. VMware Server
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Pensa che con Linux ti basta fare un cp -a per

          replicare un sistema già configurato, oppure un

          tar -xvjf se hai avuto la cura di comprimerlo

          facendone un backup su supporto

          ottico.

          E infatti questo lo dice lunga sulla sicurezza
          inestistente in linux. Se con un compando de lo
          ciucci
          tutto...(troll4)
      • Anonimo scrive:
        Re: Virual PC vs. VMware Server
        - Scritto da:
        se si ritrova su un'altro hw... Linux e' modulare
        carica i moduli corretti e
        via...Balle. Devi ricompilare da capo il kernel!
        • Anonimo scrive:
          Re: Virual PC vs. VMware Server
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          se si ritrova su un'altro hw... Linux e'
          modulare

          carica i moduli corretti e

          via...

          Balle. Devi ricompilare da capo il kernel!(rotfl)Come no e poi c'era la marmotta che ricompilava la cioccolata (rotfl)(troll3)
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            se si ritrova su un'altro hw... Linux e'

            modulare


            carica i moduli corretti e


            via...



            Balle. Devi ricompilare da capo il kernel!

            (rotfl)

            Come no e poi c'era la marmotta che ricompilava
            la cioccolata
            (rotfl)

            (troll3)Quando installi il sistema per la prima volta degli script vengono eseguiti nelle distribuzioni per automatizzare il processo di compilazione ed eventuali patch del kernel. Quindi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            se si ritrova su un'altro hw... Linux e'


            modulare



            carica i moduli corretti e



            via...





            Balle. Devi ricompilare da capo il kernel!



            (rotfl)



            Come no e poi c'era la marmotta che ricompilava

            la cioccolata

            (rotfl)



            (troll3)

            Quando installi il sistema per la prima volta
            degli script vengono eseguiti nelle distribuzioni
            per automatizzare il processo di compilazione ed
            eventuali patch del kernel.
            Quindi...Quindi nulla quegli script, tranne per le distro ottimizzate, non compilano NULLA dispongono solo quali moduli avviare e quali no. Se cambi macchina va riconfigurato tutto il sistema , poi lo puoi fare anche a mano ma non ti basta copiare e sbattere l'os sull'HD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            se si ritrova su un'altro hw... Linux e'



            modulare




            carica i moduli corretti e




            via...







            Balle. Devi ricompilare da capo il kernel!





            (rotfl)





            Come no e poi c'era la marmotta che
            ricompilava


            la cioccolata


            (rotfl)





            (troll3)



            Quando installi il sistema per la prima volta

            degli script vengono eseguiti nelle
            distribuzioni

            per automatizzare il processo di compilazione ed

            eventuali patch del kernel.

            Quindi...

            Quindi nulla quegli script, tranne per le distro
            ottimizzate, non compilano NULLA dispongono solo
            quali moduli avviare e quali no. Se cambi
            macchina va riconfigurato tutto il sistema , poi
            lo puoi fare anche a mano ma non ti basta copiare
            e sbattere l'os
            sull'HD.MinchiA!!!!Oh, ma siete ignoranti forte in questo forum!!!E hai voglia a spiegare le cose, quando manca la materia prima: il cervello!!!E che diamine!!!! :@ :@ :@Il kernel dispone internamente di un set ristretto di moduli necessari all'avvio e al montaggio della partizione di boot.Quindi finché si resta sulla stessa architettura il kernel sa perfettamente come raggiungere la partizione di boot, fare l'avvio e montare la partizione di root, sempre tramite i moduli presenti sulla partizione di boot all'interno dell'initrd. Tutto il resto lo carica una volta montata la partizione root. E carica ciò che gli serve. Se rileva una webcam, monta il modulo relativo, se non la trova più perché è stato spostato, non si straccia i capelli: non la monta e basta.Se trova una scheda di rete 3Com monta il modulo relativo. Se viene spostato e trova una realtek, monta un altro modulo.E così via.L'unica cosa che può mandarlo in kernel panic, è l'assenza di un modulo necessario durante la fase di boot, prima di montare la partizione di root.Esempio: la partizione di root si trova su un RAID 0 software ma chi ha preparato il kernel ha scordato di mettere il modulo relativo al RAID software all'interno dell'initrd (quelli precompilati all'interno delle varie distribuzioni non hanno di questi problemi perché chi li prepara è generalmente cerebrodotato). In questo caso il kernel non può montare la partizione di root, dove si trovano tutti i moduli a lui necessari per continuare l'avvio, e quindi va in KERNEL PANIC!!!Se invece il sistema, ad esempio, era configurato per supportare una scheda grafica nvidia col 3D e viene poi spostato su un altro che ha una S3 o una ATI, il sistema si avvia ugualmente. Solamente invece del modulo nvidia, al quale non corrisponderebbe più alcun hardware, monterà il modulo relativo alla scheda grafica, se presente o un modulo standard VESA senza 3D ma che avvierà lo stesso il sistema in modalità grafica.Uguale per le schede audio. Uguale per i controller. Uguale per i joystick. Uguale per quello che volete!!!!!!!!!!IGNORANTI!!!! :@ :@ :@ :@ :@Ora vienimi a dire che non è vero e che Windows invece è in grado di avviarsi anche su un tostapane eh!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:





            se si ritrova su un'altro hw... Linux e'




            modulare





            carica i moduli corretti e





            via...









            Balle. Devi ricompilare da capo il kernel!







            (rotfl)







            Come no e poi c'era la marmotta che

            ricompilava



            la cioccolata



            (rotfl)







            (troll3)





            Quando installi il sistema per la prima volta


            degli script vengono eseguiti nelle

            distribuzioni


            per automatizzare il processo di compilazione
            ed


            eventuali patch del kernel.


            Quindi...



            Quindi nulla quegli script, tranne per le distro

            ottimizzate, non compilano NULLA dispongono solo

            quali moduli avviare e quali no. Se cambi

            macchina va riconfigurato tutto il sistema , poi

            lo puoi fare anche a mano ma non ti basta
            copiare

            e sbattere l'os

            sull'HD.

            MinchiA!!!!
            Oh, ma siete ignoranti forte in questo forum!!!
            E hai voglia a spiegare le cose, quando manca la
            materia prima: il
            cervello!!!
            E che diamine!!!! :@ :@ :@

            Il kernel dispone internamente di un set
            ristretto di moduli necessari all'avvio e al
            montaggio della partizione di
            boot.

            Quindi finché si resta sulla stessa architettura
            il kernel sa perfettamente come raggiungere la
            partizione di boot, fare l'avvio e montare la
            partizione di root, sempre tramite i moduli
            presenti sulla partizione di boot all'interno
            dell'initrd. Tutto il resto lo carica una volta
            montata la partizione root. E carica ciò che gli
            serve. Se rileva una webcam, monta il modulo
            relativo, se non la trova più perché è stato
            spostato, non si straccia i capelli: non la monta
            e
            basta.

            Se trova una scheda di rete 3Com monta il modulo
            relativo. Se viene spostato e trova una realtek,
            monta un altro
            modulo.

            E così via.

            L'unica cosa che può mandarlo in kernel panic, è
            l'assenza di un modulo necessario durante la fase
            di boot, prima di montare la partizione di
            root.

            Esempio: la partizione di root si trova su un
            RAID 0 software ma chi ha preparato il kernel ha
            scordato di mettere il modulo relativo al RAID
            software all'interno dell'initrd (quelli
            precompilati all'interno delle varie
            distribuzioni non hanno di questi problemi perché
            chi li prepara è generalmente cerebrodotato). In
            questo caso il kernel non può montare la
            partizione di root, dove si trovano tutti i
            moduli a lui necessari per continuare l'avvio, e
            quindi va in KERNEL
            PANIC!!!

            Se invece il sistema, ad esempio, era configurato
            per supportare una scheda grafica nvidia col 3D e
            viene poi spostato su un altro che ha una S3 o
            una ATI, il sistema si avvia ugualmente.
            Solamente invece del modulo nvidia, al quale non
            corrisponderebbe più alcun hardware, monterà il
            modulo relativo alla scheda grafica, se presente
            o un modulo standard VESA senza 3D ma che avvierà
            lo stesso il sistema in modalità
            grafica.

            Uguale per le schede audio. Uguale per i
            controller. Uguale per i joystick. Uguale per
            quello che
            volete!!!!!!!!!!

            IGNORANTI!!!! :@ :@ :@ :@ :@

            Ora vienimi a dire che non è vero e che Windows
            invece è in grado di avviarsi anche su un
            tostapane
            eh!!!
            Infatti non è vero.... come sa chiunque usi una distro linux. La configurazione avviene nel momento in cui fai l'installazione. Quando copi e sbatti su un'altra macchina non si autoconfigura NIENTE altro che montare un altro modulo... dovresti saperlo, ti da un bel kernel panic. Windows funziona in modo diverso quando riavvii fa il check dell'hardware e se lo sposti di macchina si carica i driver che gli servono o te li chiede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:











            - Scritto da:






            se si ritrova su un'altro hw... Linux
            e'





            modulare






            carica i moduli corretti e






            via...











            Balle. Devi ricompilare da capo il
            kernel!









            (rotfl)









            Come no e poi c'era la marmotta che


            ricompilava




            la cioccolata




            (rotfl)









            (troll3)







            Quando installi il sistema per la prima
            volta



            degli script vengono eseguiti nelle


            distribuzioni



            per automatizzare il processo di
            compilazione

            ed



            eventuali patch del kernel.



            Quindi...





            Quindi nulla quegli script, tranne per le
            distro


            ottimizzate, non compilano NULLA dispongono
            solo


            quali moduli avviare e quali no. Se cambi


            macchina va riconfigurato tutto il sistema ,
            poi


            lo puoi fare anche a mano ma non ti basta

            copiare


            e sbattere l'os


            sull'HD.



            MinchiA!!!!

            Oh, ma siete ignoranti forte in questo forum!!!

            E hai voglia a spiegare le cose, quando manca la

            materia prima: il

            cervello!!!

            E che diamine!!!! :@ :@ :@



            Il kernel dispone internamente di un set

            ristretto di moduli necessari all'avvio e al

            montaggio della partizione di

            boot.



            Quindi finché si resta sulla stessa architettura

            il kernel sa perfettamente come raggiungere la

            partizione di boot, fare l'avvio e montare la

            partizione di root, sempre tramite i moduli

            presenti sulla partizione di boot all'interno

            dell'initrd. Tutto il resto lo carica una volta

            montata la partizione root. E carica ciò che gli

            serve. Se rileva una webcam, monta il modulo

            relativo, se non la trova più perché è stato

            spostato, non si straccia i capelli: non la
            monta

            e

            basta.



            Se trova una scheda di rete 3Com monta il modulo

            relativo. Se viene spostato e trova una realtek,

            monta un altro

            modulo.



            E così via.



            L'unica cosa che può mandarlo in kernel panic, è

            l'assenza di un modulo necessario durante la
            fase

            di boot, prima di montare la partizione di

            root.



            Esempio: la partizione di root si trova su un

            RAID 0 software ma chi ha preparato il kernel ha

            scordato di mettere il modulo relativo al RAID

            software all'interno dell'initrd (quelli

            precompilati all'interno delle varie

            distribuzioni non hanno di questi problemi
            perché

            chi li prepara è generalmente cerebrodotato). In

            questo caso il kernel non può montare la

            partizione di root, dove si trovano tutti i

            moduli a lui necessari per continuare l'avvio, e

            quindi va in KERNEL

            PANIC!!!



            Se invece il sistema, ad esempio, era
            configurato

            per supportare una scheda grafica nvidia col 3D
            e

            viene poi spostato su un altro che ha una S3 o

            una ATI, il sistema si avvia ugualmente.

            Solamente invece del modulo nvidia, al quale non

            corrisponderebbe più alcun hardware, monterà il

            modulo relativo alla scheda grafica, se presente

            o un modulo standard VESA senza 3D ma che
            avvierà

            lo stesso il sistema in modalità

            grafica.



            Uguale per le schede audio. Uguale per i

            controller. Uguale per i joystick. Uguale per

            quello che

            volete!!!!!!!!!!



            IGNORANTI!!!! :@ :@ :@ :@ :@



            Ora vienimi a dire che non è vero e che Windows

            invece è in grado di avviarsi anche su un

            tostapane

            eh!!!




            Infatti non è vero.... come sa chiunque usi una
            distro linux. La configurazione avviene nel
            momento in cui fai l'installazione. Quando copi e
            sbatti su un'altra macchina non si autoconfigura
            NIENTE altro che montare un altro modulo...
            dovresti saperlo, ti da un bel kernel panic.
            Windows funziona in modo diverso quando riavvii
            fa il check dell'hardware e se lo sposti di
            macchina si carica i driver che gli servono o te
            li
            chiede.Vabbè, ho capito, sto parlando con l'ennesimo troll che non ha un cazzo da fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:











            - Scritto da:













            - Scritto da:







            se si ritrova su un'altro hw...
            Linux

            e'






            modulare







            carica i moduli corretti e







            via...













            Balle. Devi ricompilare da capo il

            kernel!











            (rotfl)











            Come no e poi c'era la marmotta che



            ricompilava





            la cioccolata





            (rotfl)











            (troll3)









            Quando installi il sistema per la prima

            volta




            degli script vengono eseguiti nelle



            distribuzioni




            per automatizzare il processo di

            compilazione


            ed




            eventuali patch del kernel.




            Quindi...







            Quindi nulla quegli script, tranne per le

            distro



            ottimizzate, non compilano NULLA dispongono

            solo



            quali moduli avviare e quali no. Se cambi



            macchina va riconfigurato tutto il sistema ,

            poi



            lo puoi fare anche a mano ma non ti basta


            copiare



            e sbattere l'os



            sull'HD.





            MinchiA!!!!


            Oh, ma siete ignoranti forte in questo
            forum!!!


            E hai voglia a spiegare le cose, quando manca
            la


            materia prima: il


            cervello!!!


            E che diamine!!!! :@ :@ :@





            Il kernel dispone internamente di un set


            ristretto di moduli necessari all'avvio e al


            montaggio della partizione di


            boot.





            Quindi finché si resta sulla stessa
            architettura


            il kernel sa perfettamente come raggiungere la


            partizione di boot, fare l'avvio e montare la


            partizione di root, sempre tramite i moduli


            presenti sulla partizione di boot all'interno


            dell'initrd. Tutto il resto lo carica una
            volta


            montata la partizione root. E carica ciò che
            gli


            serve. Se rileva una webcam, monta il modulo


            relativo, se non la trova più perché è stato


            spostato, non si straccia i capelli: non la

            monta


            e


            basta.





            Se trova una scheda di rete 3Com monta il
            modulo


            relativo. Se viene spostato e trova una
            realtek,


            monta un altro


            modulo.





            E così via.





            L'unica cosa che può mandarlo in kernel
            panic,
            è


            l'assenza di un modulo necessario durante la

            fase


            di boot, prima di montare la partizione di


            root.





            Esempio: la partizione di root si trova su un


            RAID 0 software ma chi ha preparato il kernel
            ha


            scordato di mettere il modulo relativo al RAID


            software all'interno dell'initrd (quelli


            precompilati all'interno delle varie


            distribuzioni non hanno di questi problemi

            perché


            chi li prepara è generalmente cerebrodotato).
            In


            questo caso il kernel non può montare la


            partizione di root, dove si trovano tutti i


            moduli a lui necessari per continuare
            l'avvio,
            e


            quindi va in KERNEL


            PANIC!!!





            Se invece il sistema, ad esempio, era

            configurato


            per supportare una scheda grafica nvidia col
            3D

            e


            viene poi spostato su un altro che ha una S3 o


            una ATI, il sistema si avvia ugualmente.


            Solamente invece del modulo nvidia, al quale
            non


            corrisponderebbe più alcun hardware, monterà
            il


            modulo relativo alla scheda grafica, se
            presente


            o un modulo standard VESA senza 3D ma che

            avvierà


            lo stesso il sistema in modalità


            grafica.





            Uguale per le schede audio. Uguale per i


            controller. Uguale per i joystick. Uguale per


            quello che


            volete!!!!!!!!!!





            IGNORANTI!!!! :@ :@ :@ :@ :@





            Ora vienimi a dire che non è vero e che
            Windows


            invece è in grado di avviarsi anche su un


            tostapane


            eh!!!








            Infatti non è vero.... come sa chiunque usi una

            distro linux. La configurazione avviene nel

            momento in cui fai l'installazione. Quando copi
            e

            sbatti su un'altra macchina non si
            autoconfigura

            NIENTE altro che montare un altro modulo...

            dovresti saperlo, ti da un bel kernel panic.

            Windows funziona in modo diverso quando riavvii

            fa il check dell'hardware e se lo sposti di

            macchina si carica i driver che gli servono o te

            li

            chiede.

            Vabbè, ho capito, sto parlando con l'ennesimo
            troll che non ha un cazzo da
            fare.(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)
      • Anonimo scrive:
        Re: Virual PC vs. VMware Server
        Veramente, Windows non ha problemi a partire su hardware completamente diverso. Naturalmente, avviata la GUI, domanda i drivers, se non li ha integrati.Ciao,Piwi
        • Anonimo scrive:
          Re: Virual PC vs. VMware Server
          - Scritto da:
          Veramente, Windows non ha problemi a partire su
          hardware completamente diverso. Naturalmente,
          avviata la GUI, domanda i drivers, se non li ha
          integrati.

          Ciao,
          PiwiRichiede l'attivazione... e comunque ti tocca reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi in modalità provvisoria o al limite con grosse limitazioni.Linux invece lo copi così com'è da una macchina all'altra, ovviamente restando sulla stessa architettura (esempio per troll dodicenni: da x86 a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te lo ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza dover perdere altro tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Veramente, Windows non ha problemi a partire su

            hardware completamente diverso. Naturalmente,

            avviata la GUI, domanda i drivers, se non li ha

            integrati.



            Ciao,

            Piwi

            Richiede l'attivazione... e comunque ti tocca
            reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi in
            modalità provvisoria o al limite con grosse
            limitazioni.

            Linux invece lo copi così com'è da una macchina
            all'altra, ovviamente restando sulla stessa
            architettura (esempio per troll dodicenni: da x86
            a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te lo
            ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza
            dover perdere altro
            tempo.Evidente che non l'hai mai fatto :-) ti va in kernel panic se cambi macchina perchè cerca di caricarti i vecchi moduli...windows parte e si riconfigura da solo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Veramente, Windows non ha problemi a partire
            su


            hardware completamente diverso. Naturalmente,


            avviata la GUI, domanda i drivers, se non li
            ha


            integrati.





            Ciao,


            Piwi



            Richiede l'attivazione... e comunque ti tocca

            reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi
            in

            modalità provvisoria o al limite con grosse

            limitazioni.



            Linux invece lo copi così com'è da una macchina

            all'altra, ovviamente restando sulla stessa

            architettura (esempio per troll dodicenni: da
            x86

            a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te
            lo

            ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza

            dover perdere altro

            tempo.



            Evidente che non l'hai mai fatto :-) ti va in
            kernel panic se cambi macchina perchè cerca di
            caricarti i vecchi moduli...windows parte e si
            riconfigura da
            solo.E la fiera delle sbronzate va avanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Veramente, Windows non ha problemi a partire

            su



            hardware completamente diverso.
            Naturalmente,



            avviata la GUI, domanda i drivers, se non li

            ha



            integrati.







            Ciao,



            Piwi





            Richiede l'attivazione... e comunque ti tocca


            reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi

            in


            modalità provvisoria o al limite con grosse


            limitazioni.





            Linux invece lo copi così com'è da una
            macchina


            all'altra, ovviamente restando sulla stessa


            architettura (esempio per troll dodicenni: da

            x86


            a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te

            lo


            ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza


            dover perdere altro


            tempo.







            Evidente che non l'hai mai fatto :-) ti va in

            kernel panic se cambi macchina perchè cerca di

            caricarti i vecchi moduli...windows parte e si

            riconfigura da

            solo.

            E la fiera delle sbronzate va avanti.Invece di insultare, studiate le architetture degli OS, che proprio non le sai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Veramente, Windows non ha problemi a partire su

            hardware completamente diverso. Naturalmente,

            avviata la GUI, domanda i drivers, se non li ha

            integrati.



            Ciao,

            Piwi

            Richiede l'attivazione... e comunque ti tocca
            reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi in
            modalità provvisoria o al limite con grosse
            limitazioni.Ma che stai dicendo ?? Ma hai mai fatto copie di immagini di Windows da una macchina all'altra? Direi proprio di no.
            Linux invece lo copi così com'è da una macchina
            all'altra, ovviamente restando sulla stessa
            architettura (esempio per troll dodicenni: da x86
            a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te lo
            ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza
            dover perdere altro
            tempo.Ma che stai dicendo ? Linux ti va in errore. Copi da una macchina all'altra ? In Linux non esiste neanche un pieno supporto Plug&Play,ACPI,APIC. L'architettura monolotica del sistema non permette riconfigurazioni automatiche come in Windows NT (2K,2K3,XP,Vista)
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Veramente, Windows non ha problemi a partire
            su


            hardware completamente diverso. Naturalmente,


            avviata la GUI, domanda i drivers, se non li
            ha


            integrati.





            Ciao,


            Piwi



            Richiede l'attivazione... e comunque ti tocca

            reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi
            in

            modalità provvisoria o al limite con grosse

            limitazioni.

            Ma che stai dicendo ?? Ma hai mai fatto copie di
            immagini di Windows da una macchina all'altra?
            Direi proprio di
            no.




            Linux invece lo copi così com'è da una macchina

            all'altra, ovviamente restando sulla stessa

            architettura (esempio per troll dodicenni: da
            x86

            a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te
            lo

            ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza

            dover perdere altro

            tempo.


            Ma che stai dicendo ? Linux ti va in errore. Copi
            da una macchina all'altra ? In Linux non esiste
            neanche un pieno supporto Plug&Play,ACPI,APIC.
            L'architettura monolotica del sistema non
            permette riconfigurazioni automatiche come in
            Windows NT
            (2K,2K3,XP,Vista)Ecco un altro partecipante della fiera delle sbronzate
          • Anonimo scrive:
            Re: Virual PC vs. VMware Server
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Veramente, Windows non ha problemi a partire

            su



            hardware completamente diverso.
            Naturalmente,



            avviata la GUI, domanda i drivers, se non li

            ha



            integrati.







            Ciao,



            Piwi





            Richiede l'attivazione... e comunque ti tocca


            reinstallare tutti i driver, altrimenti lo usi

            in


            modalità provvisoria o al limite con grosse


            limitazioni.



            Ma che stai dicendo ?? Ma hai mai fatto copie di

            immagini di Windows da una macchina all'altra?

            Direi proprio di

            no.








            Linux invece lo copi così com'è da una
            macchina


            all'altra, ovviamente restando sulla stessa


            architettura (esempio per troll dodicenni: da

            x86


            a x86, da x86_64 a x86_64, da ppc a ppc), e te

            lo


            ritrovi già pronto e funzionante al 100% senza


            dover perdere altro


            tempo.





            Ma che stai dicendo ? Linux ti va in errore.
            Copi

            da una macchina all'altra ? In Linux non esiste

            neanche un pieno supporto Plug&Play,ACPI,APIC.

            L'architettura monolotica del sistema non

            permette riconfigurazioni automatiche come in

            Windows NT

            (2K,2K3,XP,Vista)

            Ecco un altro partecipante della fiera delle
            sbronzateSei tu che sei ignorante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Virual PC vs. VMware Server
        - Scritto da:
        Pensa che con Linux ti basta fare un cp -a per
        replicare un sistema già configurato, oppure un
        tar -xvjf se hai avuto la cura di comprimerlo
        facendone un backup su supporto
        ottico.Secondo me non hai capito a cosa servono le VM.E sempre secondo me non hai capito niente manco di come funziona Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Virual PC vs. VMware Server
      - Scritto da:
      Adesso qualcuno mi spiega perché dovrei
      utilizzare Virtual
      PC?http://vpc.visualwin.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Virual PC vs. VMware Server
      Virtual PC è il prodotto per utente singolo. L'equivalente del VMware Server è il Virtual Server 2005 Enterprise R2 (gratis per chi ha Windows Server). Quest'ultimo supporta ufficialmente anche delle distribuzioni di LINUX. Attenzione che non supportare non significa non far girare. In generale i prodotti di virtualizzazione di Microsoft fanno girare molto bene altri sistemi operativi (paradossalmente Vista è quello che va peggio ma, visto come sfrutta il sistema, è anche spiegabile).
    • Anonimo scrive:
      Re: Virual PC vs. VMware Server
      VirtualPC era della Connectix, che poi ha svenduto a Microsoft tutto il prodotto. Puoi installare altri OS non-Microsoft in VirtualPC come in VMWare. La differenza è che da quando è della Microsoft non vengono più forniti i driver della macchina virtuale per OS non Microsoft, cosa che prima la Connectix faceva.- Scritto da:
      Il primo (Virutal PC) esiste solo per Windows e
      supporta ufficialmente solo Windows. Quindi posso
      costruirci verosimilmente delle belle matriosche
      di Windows con dentro Windows sempre più piccoli,
      giusto per vedere una cascata di BSOD e RAM e CPU
      svanire nel
      nulla.

      Il secondo (VMware Server) anch'esso gratuito,
      supporta ufficialmente Windows e Linux come host
      e Windows, Linux, NetWare, e Solaris, come guest
      (ma anche altri sistemi in via non
      ufficiale).

      Adesso qualcuno mi spiega perché dovrei
      utilizzare Virtual
      PC?
  • Anonimo scrive:
    Sai che novità
    ... con Virtual PC 2004 Jeremy Reimer, di arstechnica.com, è ad esempio riuscito a far girare sopra Windows la famosa distribuzione Linux Ubuntu. Sai che novità !!Io con il vecchio virtual PC 5.1 c'ho già fatto girare di tutto, da Debian a una distro Linux con dentro virtualizzato a sua volta maemo il sistema operativo basato su Linux utilizzato dal Nokia 770.VMWare sarà sicuramente meglio, ma su windows è troppo invasivo, installa un mucchio di servizi succhia ram, mentre Virtual PC è tutto in un eseguibile se non lo fai girare non ruba risorse.Aspettiamo con fiducia il futuro quando avremo processori e PC in grado di supportare nativamente più S.O. contemporaneamente sensa bisongno di un S.O. che fa da host.Quella si che sarà una bella novità.Già mi vedo il mio PC con tre fineste, Windows, Mac OS e Linux, non necessariamente in questo ordine.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sai che novità
      - Scritto da:
      VMWare sarà sicuramente meglioVMWare è peggiore
      • Anonimo scrive:
        Re: Sai che novità
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        VMWare sarà sicuramente meglio

        VMWare è peggioreEvidentemente non lo hai mai usatoIn VMWare ho macchine virtuali in cui funzionano le periferiche USB... VirtualPC non te lo permette. Tanto per dirne una.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sai che novità
      - Scritto da:
      ... con Virtual PC 2004 Jeremy Reimer, di
      arstechnica.com, è ad esempio riuscito a far
      girare sopra Windows la famosa distribuzione
      Linux
      Ubuntu.

      Sai che novità !!

      Io con il vecchio virtual PC 5.1 c'ho già fatto
      girare di tutto, da Debian a una distro Linux con
      dentro virtualizzato a sua volta href="http://www.maemo.org/"
      maemo il sistema
      operativo basato su Linux utilizzato dal Nokia
      770.

      VMWare sarà sicuramente meglio, ma su windows è
      troppo invasivo, installa un mucchio di servizi
      succhia ram, mentre Virtual PC è tutto in un
      eseguibile se non lo fai girare non ruba
      risorse.

      Aspettiamo con fiducia il futuro quando avremo
      processori e PC in grado di supportare
      nativamente più S.O. contemporaneamente sensa
      bisongno di un S.O. che fa da
      host.VMware ESX Server lo fa già!!!
      Quella si che sarà una bella novità.

      Già mi vedo il mio PC con tre fineste, Windows,
      Mac OS e Linux, non necessariamente in questo
      ordine.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sai che novità
        - Scritto da:
        VMware ESX Server lo fa già!!!Paragonare l'ESX a Virtual PC mi pare fuori luogo. E poi hai presente quanto costa ESX?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sai che novità

        VMware ESX Server lo fa già!!!
        No, WMWare ESX ha sotto una Red Hat "ripulita"
        • Anonimo scrive:
          Re: Sai che novità
          - Scritto da:


          VMware ESX Server lo fa già!!!



          No, WMWare ESX ha sotto una Red Hat "ripulita"Wmware ESX non ha nulla a che fare con Linux.Alla Vmware ci tengono molto a precisare questa cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sai che novità
            Bhe usandolo dire che ESX non ha nulla a che fare con linux è proprio una gigantesca C.....AEs?Quanti ne vuoi la shell il kernel la disposizione dei vari pacchetti...La persona prima parlava di una RedHat ripulita penso a causa dello stesso modo di usare inittab..Mha, non sempre credere a cio che mi viene detto è ormai un dogma..ByeSion
  • Anonimo scrive:
    L'ho gia' scritto in uno storico post
    Il futuro di Linux e' girare dentro una virtual machine Microsoft su Vista.In questo modo potremmo sfruttare sia la stabilita' e la disponibilita' di drivers di Vista, sia la vastita' del software gnu (sempre ipotizzando che non sia sufficiente semplicemente il nuovo layer posix di Vista, in questo caso si potra' fare a meno del tutto di Linux)Non vedo molto semplice che Linux riesca a star dietro al nuovo hardware senza un maggior supporto dei produttori.SalutiGNAM
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
      certo...poi se capita il contrario o altro ci ricorderemo della tua pubblicità pro Vistabuahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
      - Scritto da:
      Il futuro di Linux e' girare dentro una virtual
      machine Microsoft su
      Vista.Questo però solo per chi ha Vista come sistema operativo principale, non certo per chi windows l'ha già abbandonato da un pezzo..DjMix
    • Anonimo scrive:
      Nel futuro c'è EFI

      Non vedo molto semplice che Linux riesca a star
      dietro al nuovo hardware senza un maggior
      supporto dei
      produttori.In EFI sarà possibile installare driver, che saranno così indipendenti dal sistema operativo, qualunque esso sia o qualunque versione dello specifico OS sia.Il paradiso dei produttori che con un solo driver potranno supportare tutti.
      Saluti
      GNAMPrega che MS paghi o minacci i produttori di hardware per non sfruttare mai questa caratteristica di EFI, oppure, sentite condolianze. ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel futuro c'è EFI
        in effetti se EFI funziona come dovrebbe, sara' la manna dal cielo
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel futuro c'è EFI

        Prega che MS paghi o minacci i produttori di
        hardware per non sfruttare mai questa
        caratteristica di EFI, oppure,
        sentite condolianzepenso che purtroppo stia succedendo, ma non ricordo dove l'ho letto
    • Anonimo scrive:
      buttare soldi è bellissimo

      In questo modo potremmo sfruttare sia la
      stabilita' e la disponibilita' di drivers di
      Vista, sia la vastita' del software gnu (sempre
      ipotizzando che non sia sufficiente semplicemente
      il nuovo layer posix di Vista, in questo caso si
      potra' fare a meno del tutto di Linux)che bello pero sapere che l'inguaribile ottimismo degli spot per fregare la gente e fargli comprare qualche pentola è cosi efficace !è davvero piacevole a quest'ora figurarsi un computer con 5 giga di rame e almeno due core per fare andare girarrosti come questid'altra parte se c'è gente che ha soldi da buttare li butti dove vuole: non lo faranno certo le aziende, non lo faranno certo le PA
      • Anonimo scrive:
        Re: buttare soldi è bellissimo
        Secondo te le aziende preferiscono buttare soldi nella configurazione e nell'aggiornamento del so?Penso che se ne buttino assai di piu'
        • Anonimo scrive:
          Re: buttare soldi è bellissimo

          Secondo te le aziende preferiscono buttare soldi
          nella configurazione e nell'aggiornamento del so?no
          Penso che se ne buttino assai di piu'alcuni non sono nati con l'anello al naso
          • uguccione500 scrive:
            Re: buttare soldi è bellissimo
            ...e fanno male: lo configuri una volta e basta, invece di scoprire che la solita patch giornaliera di xp copre un buco e ne tira fuori altri 3!- Scritto da:

            Secondo te le aziende preferiscono buttare soldi

            nella configurazione e nell'aggiornamento del
            so?
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos

      Non vedo molto semplice che Linux riesca a star
      dietro al nuovo hardware senza un maggior
      supporto dei produttori.quindi i produttori smetteranno di supportare il 60/70 per cento dei clienti che non passerà a vista nei prossimi due anni, piu l'8 per cento di utenti linux e mac ? e in questi 2-3 anni da qui a quando vista avrà nr considerevoli le nuove periferiche resteranno nel limbo del vorrei non posso per linari e macachi (posto che i due sistemi sono 1-non_windows 2-simili per molti aspetti) ? interessante modo di massaggiarsi le OO sul proverbiale incudine con una mazza da dieci chili di acciaio di kruppriprova sparandola meno grossa
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos

      Saluti
      GNAMgrazie GNAM (posso chiamarti mago otelma o preferisci maestro di svista)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in uno storico post
      - Scritto da:
      Il futuro di Linux e' girare dentro una virtual
      machine Microsoft su
      Vista.Con l'uscita di Vista, mi spieghi che motivo hai di usare ancora linux?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Il futuro di Linux e' girare dentro una

        virtual machine Microsoft su Vista.
        Con l'uscita di Vista, mi spieghi che motivo hai
        di usare ancora linux?Linux funzona vista... Chissa...
      • sgriso scrive:
        Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos

        Con l'uscita di Vista, mi spieghi che motivo hai
        di usare ancora
        linux?..sembra che tutti abbiano provato sto cavolo di vista e che sia la manna dal cielo..(linux)(amiga)
        • Anonimo scrive:
          Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
          Nel mio caso, è stato più il tempo necessario ad installarlo che quello necessario a dargli un'occhiata ...... è antipatia a prima VISTA ! Ed ho dovuto anche combattere per raschiare via il bootloader.Meglio Windows XP !Ciao,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
        - Scritto da:
        Con l'uscita di Vista, mi spieghi che motivo hai
        di usare ancora
        linux?Io non voglio padroni e questo è già un buon motivo.Non voglio essere spiato, e questo è un altro.Non voglio spendere un patrimonio in hardware, ed ancora un altro.Vogio far parte di comunità di appassionati e non essere un comune consumatore di un prodotto commerciale. E questo è un altro.
      • sgriso scrive:
        Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
        ma come si fa a dire "con l'uscita di vista.. etc." ogni volta che m1cr0s0ft rilascia una beta di un qualcosa via tutti a provarla e a vantarsi "io l'ho provata in anteprima..".Ne riparleremo ai primi bug di vista.. :-o
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
        - Scritto da:

        Con l'uscita di Vista, mi spieghi che motivo hai
        di usare ancora
        linux?TROOOOL LLoLLooLol....LLoLLooLol....come no, non vedo l'ora di lasciare la licenza OEM di Win 2000 per quella di Vista + WGA... Non vedo l'ora di vedermi inattivata la licenza al cambio di ogni pezzo HW.Ma per piacere.... o si ritorna ad una EULA accettabile o con M$ ho chiuso dopo il glorioso win 2K.
    • Giambo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in uno storico pos
      - Scritto da:
      Il futuro di Linux e' girare dentro una virtual
      machine Microsoft su
      Vista.Come costruire dei grattacieli senza fondamenta ..
      In questo modo potremmo sfruttare sia la
      stabilita' e la disponibilita' di drivers di
      Vista,... che non hanno nessun influsso sulla Virtual Machine ...
      sia la vastita' del software gnu (sempre
      ipotizzando che non sia sufficiente semplicemente
      il nuovo layer posix di Vista, in questo caso si
      potra' fare a meno del tutto di
      Linux)Se il layer posix e' come quello di NT, siamo a cavallo :D
      Non vedo molto semplice che Linux riesca a star
      dietro al nuovo hardware senza un maggior
      supporto dei
      produttori.Lo sta' facendo, con e senza il supporto dei produttori.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho gia' scritto in inutile post

      Il futuro di Linux e' girare dentro una virtual
      machine Microsoft su
      Vista.In una macchina gestita da uno smanettone per i professionisti niente Vista.Se poi riusciranno ad obbligare a pagare le licenze di tutto il software che viene caricato sul pc... addio Vista.
Chiudi i commenti