Il chip sottopelle provoca il cancro?

Alcuni studi dimostrerebbero come l'impianto di chip sia responsabile dell'insorgenza di tumori nei piccoli animali. Cautela e ulteriori test di laboratorio sono d'obbligo. Verichip in fibrillazione

Roma – La Food and Drug Administration ( FDA ) americana ne ha approvato la commercializzazione e l’impianto sull’uomo, l’Unione Europea ha dato il suo via libera , e solo ora emerge un corpus di studi condotti a partire da metà anni 90, che sembra evidenziare un collegamento tra l’impianto di tag RFID, quali i discussi VeriChip , e l’insorgenza di tumori, sviluppati da cavie utilizzate per i test di laboratorio.

È Associated Press a sollevare la questione in una lunga inchiesta condotta con l’appoggio di luminari del campo. Inchiesta che rivela particolari interessanti anche riguardo al processo di revisione che ha condotto la FDA ad accordare l’impianto dei chip nel corpo umano. La Health and Human Services ( HHS ), la commissione incaricata dalla FDA di valutare opportunità e rischi dei chip sottopelle, era presieduta da Tommy Thompson , ex-governatore del Wisconsin, fervente sostenitore dell’uso della tecnologia al servizio della medicina. Thompson nega ogni coinvolgimento, ma AP instilla il sospetto che possa aver giocato un ruolo nelle procedure di approvazione, ricordando che, lasciato l’incarico presso la HHS, nel giro di cinque mesi è andato a ricoprire un incarico di rilievo presso VeriChip, ricompensato con una somma cospicua di denaro e con il conferimento di stock option per oltre 250mila dollari.

Thompson, al pari delle commissioni mediche che si sono susseguite nell’analizzare le implicazioni di VeriChip sulla salute umana, si è dichiarato all’oscuro della letteratura precedente , che AP ha portato all’attenzione del pubblico. Sono numerosi gli oncologi che, analizzati gli studi effettuati su piccoli animali come le cavie, hanno espresso preoccupazione , chi escludendo categoricamente la possibilità di farsi impiantare transponder, chi incoraggiando test su animali di taglia più grossa come scimmie o cani, che peraltro sono già coinvolti in programmi di tracciamento a mezzo RFID.

VeriChip: un rischio per la salute dell'uomo? Gli studi presi in considerazione da AP offrono risultati alterni riguardo all’incidenza del cancro su animali chippati: un test del 1997 imputa ai microchip la responsabilità dei tumori sviluppati dall’uno per cento delle cavie, altri studi sembrano esprimersi con più cautela. Ars Technica avverte come i test non dimostrino che l’impianto di chip sia direttamente responsabile dell’insorgere di tumori. In primo luogo, i ratti sembrano più soggetti a sviluppare il cancro rispetto agli esseri umani. Si rileva inoltre come l’insorgere di sarcomi non sia direttamente collegato all’operare dei tag RFID, ma dipenda piuttosto dall’ infiammazione dei tessuti che accolgono la capsula nel quale il chip è posizionato, una problematica che potrebbe essere risolta lavorando su materiali in grado di essere tollerati meglio.

Nonostante all’unanimità si richiedano ulteriori approfondite analisi, che VeriChip promette di affrontare una volta verificata l’attendibilità degli studi citati da AP , duemila transponder sono operativi nel corpo degli americani, parte dei quali impiantati per vigilare sulla salute di malati , altri per tracciare gli spostamenti di lavoratori, accondiscendenti o meno.

Al di là delle minacce che l’impianto dei chip può costituire per la salute, c’è chi, come Cory Doctorow di BoingBoing , preferisce non rischiare: un chip sottopelle è un’identità sbandierata, a rischio di clonazione da parte di malintenzionati, e a disposizione di stato e industria, inevitabilmente sottoposti alle tentazione della sorveglianza globale .

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Petrescu scrive:
    mah
    se io pago per una due mega la sfrutto tutta...che discorsi fanno questi?
  • freeeak scrive:
    ma non offire quello che non hai?
    ma che minchia di regole sono? se un provider mi offre banda illimitata i problemi sono di chi lo promette mica di chi lo usa? il termine abusare mi sembra fuorilogo in questo contesto
  • Marco scrive:
    Da noi ha iniziato Tele2, ma nessuno...
    Da noi ha iniziato Tele2, per ora sta filtrandfo a suo comodo, ma nessuno dice nulla... agli utenti non è rimasto che cambiar provider, con conseguenti problematiche e noie
    • Tiscali Docet scrive:
      Re: Da noi ha iniziato Tele2, ma nessuno...
      Errore, ha iniziato tiscali quando proposeper la prima volta l'ADSL a 16M che mandòe mail di disdetta contratto a tutti gli utenti che ne abusavano....I Filtri ADSL sono tutto un altro discorso da questo.
  • notelli scrive:
    vale anche per gli utenti?
    Si, corretto, prima si vendono i contratti che promettono l'uso senza limiti e poi si recidono perchè si accorgono che "senza limiti" è sconveniente.Sarebbe interessante sapere se i loro utenti, a loro volta, possano avere ripensamenti, nel caso dovessero dovessero considerare le condizioni non più così convenienti.In breve la logica di Comcast è questa: Vi vendiamo un servizio con banda illimitata perchè supponiamo/speriamo che la maggior parte di voi ne userà, in realtà, ben poca, con nostro gran profitto. Però se ci accorgiamo che quelli che vogliono usufuire del vantaggio della banda illimitata sono più numerosi del supposto/sperato, allora cambiamo le regole: voi pagherete sempre lo stesso, ma non avrete più quello per cui avete pagato.
  • alfiere82 scrive:
    Quale ADSL?
    Salve a tutti,questo è il mio primo messaggio in questo forum. :$Sto girando in rete da un pò per cercare la migliore adsl presente attualmente sul mercato.Infatti cambio abitazione e vorrei approfittarne per cambiare provider.Voi quale mi consigliate?Attualmente uso Libero, ma non sono molto soddisfatto... soprattutto per i filtri che applica sul p2p.Voi che dite?Ringrazio in anticipo tutti per le risposte ;)
    • leeooo scrive:
      Re: Quale ADSL?
      X quello che ti posso dire, non dipende tanto dal provider semplicemente, ma spesso da come è coperta la zona dai vari provider. Ci sono zone in cui un provider è meglio dell'altro e viceversa, semplicemente xke copre quella zona e un altra la copre peggio
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Quale ADSL?
      contenuto non disponibile
  • oooo scrive:
    LA BANDA E' POCA????
    Togliessero quei "servizi" tipo TV/FILM on demand che non servono a un k.zzo e SONO CARI, oltre a far arricchire ancora di più quei fetenti delle major!!!Così ci sarà PIU BANDA PER IL P2P!!!! 8)
  • AlbyX scrive:
    Basta usare servizi VPN...
    Basta usare insieme all'adsl un servizio vpn tipo relakks (5 euro/mese) e i filtri non filtrano piu niente perchè tu utilizzi un servizio VPN che loro devono garantire al massimo della banda...
    • Oronzo scrive:
      Re: Basta usare servizi VPN...
      - Scritto da: AlbyX
      Basta usare insieme all'adsl un servizio vpn tipo
      relakks (5 euro/mese) e i filtri non filtrano piu
      niente perchè tu utilizzi un servizio VPN che
      loro devono garantire al massimo della
      banda...Il traffico e' traffico, sia esso VPN o P2P. Se non gli piace che fai tutto questo traffico, non gliene importa niente con quale protocollo lo fai.
    • Andrea Cuomo scrive:
      Re: Basta usare servizi VPN...
      - Scritto da: AlbyX
      Basta usare insieme all'adsl un servizio vpn tipo
      relakks (5 euro/mese) e i filtri non filtrano piu
      niente perchè tu utilizzi un servizio VPN che
      loro devono garantire al massimo della
      banda..."devono garantire al massimo" !Quindi ci attacchiamo anche a relakks e li sfiniamo a forza di download !Le VPN servono per criptare il traffico, quindi per far passare dati rilevanti, pochi ed importanti, non i vostri giga e giga di DVD rippati.Se cominciate tutti ad attacarvi a relakks, abusando come al solito del concetto di "forfait" e ad intasarlo di traffico otterete solo di danneggiare gli utenti serie di farvi buttare fuori anche da lí.
  • aaaa scrive:
    togliamo hdtv
    problema risolto
    • Stargazer scrive:
      Re: togliamo hdtv
      Scherzi?e dopo come la portano tutta la merd@ ahem volevo dire la loro conoscenza a quelle persone che la tv non la guardano?l'unica è farla passare per il pc appunto
  • Fabrizio scrive:
    Australia...
    Cari ragazzi di Punto informatico... un appunto: se voi viveste in Australia -come me, ad esempio- non avreste da tessere così spesso le lodi di questo paese dal punto di vista delle telecomunicazioni... l'ADSL flat, per fare un esempio banale banale... Non esiste!2GB al mese sono una quota decisamente sopra la media, e potersi permettere qualcosa di più non è necessariamente scontato!La linea telefonica in casa... per averla ci ho messo un mese di litigi col customer service, e se ora volessi cambiare compagnia dovrei ricominciare tutto daccapo, perché se chiamo le altre compagnie mi dicono che il mio appartamento non esiste, e mi chiedono di pagare una sovrattassa per l'attivazione per aggiornare il loro database!!!Insomma: l'Australia farà anche traffic shaping, ma fa acqua da tutte le altre parti!!Vi stimo un sacco, e leggo il vostro sito quotidianamente, ma questo sassolino me lo dovevo togliere!!F.
  • deciosalva scrive:
    Osserviamo la nostra rete...
    E io che mi lamentavo per la mia alice 4 Mbit che in realtà vedo andare al massimo a 1,8...noto che ci sono casi ben peggiori dei miei che infondo fanno limitare le mie lamentele..Il problema in molti casi, soprattutto per gli utenti che abitano fuori dalle grandi città, è che i provider, in special modo Telecom, sfruttano una rete che risale ormai a più di 30 anni fa, con cavi vecchi, fili scoperti e centraline decisamente obsolete...Ovvio che poi hanno i centralini intasati di lamentele e gente che al primo acquazzone si trovano senza internet per giorni..Rimane il fatto che, se offri in un contratto scritto, un servizio che non puoi garantire, devi assolutamente pagare!Su questo non c'è dubbio.
  • Anonymous scrive:
    Canaglia
    E' la solita tiratera ove l'ISP vuol guadagnar soldi senza sborsarne a sua volta. Credetemi che ci son commerciali, in giro per il mondo, che sono delle vere e proprie canaglie.
  • vicio scrive:
    Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!
    Quando il traffic shaping gira a vuoto, Fastweb riduce la banda indiscriminatamente. Ecco come la mia linea 10mbit in fibra a ottica a Milano si è ridotta a trasferire 25KB al secondo. Se fosse con i server del P2P, potrebbe essere un algoritmo più raffinato per il controllo della banda, ma nel mio caso (ho tutto documentato) non riesco a trasferire a più di 25Kb dal server della mia azienda che è sempre su fibra a 10Mbit e sempre su linea Fastweb (nella loro rete interna)La cosa paradossale è che la mia linea residenziale è un servizio benefit pagato dalla mia azienda che me lo paga per lavorare da remoto.Il servizio tecnico di Fastweb, dopo aver verificato che non esiste nessun guasto, dice che al loro 'livello' non è possibile verificare che tipo di blocco è stato inserito. Loro non possono nè confermare nè smentire che esista un blocco (anche dopo aver verificato palesemente con il tecnico la strozzatura punto-punto)Alla seconda telefonata, mi hanno risposto che copiando a piena banda implicava un uso non residenziale perchè limitavo le risorse degli altri utenti del mio condominio. Se avessi continuato, Fastweb avrebbe potuto anche rescindere il contratto per abuso (Boh, abuso copiare dal server aziendale Fastweb alla velocità prevista dal contratto:10mbit?).L'Italia in fatto di porcherie non si fa aspettare. Fastweb è in continuo declino.Se qualcuno conosce un provider che offre veramente la banda che vende (anche poca, anche cara) mi risponda, pls.
    • kickflip scrive:
      Re: Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!
      ngi.it (non l'ho mai provata personalmente)
    • Alby scrive:
      Re: Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!

      Se qualcuno conosce un provider che offre
      veramente la banda che vende (anche poca, anche
      cara) mi risponda,
      pls.Noi abbiamo Colt Telecom in fibra, banda minima garantita...100%Ci sono tanti tagli, noi abbiamo solo 1 Mbit, ma ci lavoriamo benissimo.In ogni caso quanta ne vuoi te ne danno, e lo stesso dicasi per i servizi aggiuntivi (abbiamo 8 IP fissi, 3 linee ISDN+1 di backup,il router gestito da loro, statistiche consultabili da noi, un rack con piccolo UPS dedicato,etc.).Contatta un commerciale.
      • Lillo scrive:
        Re: Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!
        Aahhah ci vado a lavorare da domani in Colt Telecom...Chissà che mi faccio qualche amico e mi ci viene qualche sconto... :)
    • pippopluto scrive:
      Re: Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!
      - Scritto da: vicio
      Quando il traffic shaping gira a vuoto, Fastweb
      riduce la banda indiscriminatamente.


      Ecco come la mia linea 10mbit in fibra a ottica a
      Milano si è ridotta a trasferire 25KB al secondo.
      Se fosse con i server del P2P, potrebbe essere un
      algoritmo più raffinato per il controllo della
      banda, ma nel mio caso (ho tutto documentato) non
      riesco a trasferire a più di 25Kb dal server
      della mia azienda che è sempre su fibra a 10Mbit
      e sempre su linea Fastweb (nella loro rete
      interna)

      La cosa paradossale è che la mia linea
      residenziale è un servizio benefit pagato dalla
      mia azienda che me lo paga per lavorare da
      remoto.

      Il servizio tecnico di Fastweb, dopo aver
      verificato che non esiste nessun guasto, dice che
      al loro 'livello' non è possibile verificare che
      tipo di blocco è stato inserito. Loro non possono
      nè confermare nè smentire che esista un blocco
      (anche dopo aver verificato palesemente con il
      tecnico la strozzatura
      punto-punto)

      Alla seconda telefonata, mi hanno risposto che
      copiando a piena banda implicava un uso non
      residenziale perchè limitavo le risorse degli
      altri utenti del mio condominio. Se avessi
      continuato, Fastweb avrebbe potuto anche
      rescindere il contratto per abuso (Boh, abuso
      copiare dal server aziendale Fastweb alla
      velocità prevista dal
      contratto:10mbit?).

      L'Italia in fatto di porcherie non si fa
      aspettare. Fastweb è in continuo
      declino.

      Se qualcuno conosce un provider che offre
      veramente la banda che vende (anche poca, anche
      cara) mi risponda,
      pls.guarda che conoscendo fw e' + facile che sia un guasto o un routing a cazzo piuttosto che u nfiltro... Se fw cominciasse a filtrare e rallentare scapperebbero tutti, il tuo e' sicuramente un caso... Sono anni che da fw si scarica a folle velocita' e specie sulla rete interna quello che non gli manca e' la banda
    • Luca scrive:
      Re: Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!
      Guarda io ho alice, si lo so è telecom, la flat 20 mega chiaramente non mi da 20 mega ma 13-14 si, per ora non mi ha mai dato problemi di rallentamenti anche se io la uso molto. Non so tu quanto scaricavi al giorno per essere incappato in queste limitazioni ma forse potresti tentare con telecom, per me funziona.
    • Andrea Cuomo scrive:
      Re: Italia chiama USA: Fastweb selvaggia!
      - Scritto da: vicio
      Quando il traffic shaping gira a vuoto, Fastweb
      riduce la banda indiscriminatamente.:o) anche fastweb non ce la fa piú !
      Se qualcuno conosce un provider che offre
      veramente la banda che vende (anche poca, anche
      cara) mi risponda,
      pls.questo ritornello é da un pezzo che lo si sente..Un paio di anni fa si rispondeva proprio fastweb... ma ora che tutti gli emulisti-scaricatori esagerati si sono trasferiti tutti lá ecco che anche fastweb non ce la fa piú. Qual é la morale ?Ora gli emulisti si lamentano anche di Fastweb e vogliono il "provider serio" che gli garantisca una "banda infinita" per scaricarsi 10 giga al giorno di film. Il tutto pagando lo stesso forfait degli altri utenti, che pure scaricano 100 volte meno di loro.É lo stesso atteggiamento di chi vada al bar, ordini un caffé e si riempia le tasche con 99 bustine di zucchero dicendo "tanto non cé mica una legge che mi dica quante bustine posso prendere", "se pago il caffé posso prendere quanto zucchero voglio" salvo poi lamentarsi quando lo zucchero finisce o il barista o gli altri avventori li sgridano.Qualche anno fa l'adsl non c'era, toccava collegarsi con il telefono, pagando gli scatti ed andando a 4k.Poi é arrivata l'adsl flat: tutti consumano, chi piú chi meno ma si paga tutti uguale, cioé VOI magnate dieci o cento volte piú degli altri ma poi pretendete di pagare uguale.Di questo ritmo le flat chiuderanno e si tornerá alla tariffazione a consumo.
  • daniel scrive:
    Da noi non serve abbiamo un'Adsl che....
    In italia(il minuscolo non è casuale)il problema per i provider non esiste, tanto abbiamo un servizio Adsl che fa talmente cagare che se azzardi un pelino di più ti si aprono le cataratte del cielo ed esce un dito gigante che ti punta e ti dice "..TUUUUUUUUU...COME HAI OSATO CERCARE DI ANDARE A PIù DI 1,2 MEGA DI VELOCITA'...COME TI SEI PERMESSO DI CLICCARE SULL'ICONA DI BitTorrent..!!!!..." E cominciano ad arrivare carestie e pestilenze telematiche di ogni genere..dalle disconnessioni multiple durante il giorno..all'assenza di banda...alla "disconnessione inattesa del srver di posta" etc. etc. etc.Però su una cosa siamo più efficienti!Avete mai ricevuto una lettera che annuncia all'utente sregolato che la fornitura del servizio verrà sospesa? ..certo che no...in Italia?? ma figuriamoci!Noi siamo talmente efficienti che al contrario ci ritroviamo sulla linea servizi A PAGAMENTO che non avevamo mai richiesto di cui magari non conoscevamo nemmeno l'esistenza..servizi talmente efficienti che spesso sono anche difficili da togliere dalla linea!!Una lettera dal provider per informare il cliente??Ma vaaaa...che noia tutti sti cavilli..Welcome to Italy!!
    • AranBanjo scrive:
      Re: Da noi non serve abbiamo un'Adsl che....
      - Scritto da: daniel
      In italia(il minuscolo non è casuale)il problema
      per i provider non esiste, tanto abbiamo un
      servizio Adsl che fa talmente cagareDa quando ce l'ho ho avuto solo un piccolo problema di congestione ATM su un nodo, risolto in tempi accettabili.Non ho mai avuto problemi di navigazione, scaricamento, collegamento VPN. Ho dei parametri di allineamento ottimi e tempi di latenza ottimi e abito in un paesino, non in centro città. Dov'è che dovrebbe far cagare questa ADSL ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 settembre 2007 09.16-----------------------------------------------------------
    • burlone scrive:
      Re: Da noi non serve abbiamo un'Adsl che....
      Vogliamo un nome: che provider ha fatto tutto ciò?
    • Burp scrive:
      Re: Da noi non serve abbiamo un'Adsl che....
      - Scritto da: daniel
      In italia(il minuscolo non è casuale)il problema
      per i provider non esiste, tanto abbiamo un
      servizio Adsl che fa talmente cagare che se
      azzardi un pelino di più ti si aprono le
      cataratte del cielo ed esce un dito gigante che
      ti punta e ti dice Veramente io uso adsl da quando e' stata disponibile in Italia, con due provider. Sono sempre andato al massimo della banda dichiarata, ho avuto 7-8 gg. di problemi in 7 anni.Quindi non generalizzare, quel che dici non e' vero.
  • ottomano scrive:
    Tiscali Filtra?
    E' dal ritorno dalle ferie estive che noto un certo rallentamento sui siti più avidi di banda.Il più colpito è certamente Youtube. Fino a un paio di mesi fa potevo accedere ai video di Youtube con una velocità sorprendente. Oggi non più.Se però faccio delle prove (es metto a scaricare una iso di kubuntu dal GARR/CILEA) vado al massimo della velocità.Non è neanche un problema di Youtube stesso... un mio amico, nel palazzo di fianco, scarica velocissimo (come me fino a Luglio!) con una connessione di un altro operatore.Posseggo una Tiscali 4Mb Flat e sono in ULL (in pieno centro di Milano!) e non uso P2P o programmi con particolare consumo di banda.A questo punto viene da chiedermi: Tiscali filtra? Qualche mese fa diceva di non filtrare: http://www.pitelefonia.it/p.aspx?i=1928404 Ora che fa?
    • daniel scrive:
      Re: Tiscali Filtra?
      Filtrano tutti amico mio..La loro battaglia contro l'ultima ns oasi di libertà e democrazia è iniziata ben prima di quanto tutti noi immaginiamo.
      • borg_troll scrive:
        Re: Tiscali Filtra?
        - Scritto da: daniel
        Filtrano tutti amico mio..
        La loro battaglia contro l'ultima ns oasi di
        libertà e democrazia è iniziata ben prima di
        quanto tutti noi
        immaginiamo.E non c'è alcun dubbio sul fatto che vinceranno. Loro hanno il denaro, i mezzi, gli agganci politici e controllano le vie di comunicazione.Noi cos'abbiamo? La voce, che conta sempre meno.Facciamocene una ragione. Hanno vinto loro, sono i nostri padroni, per sempre. Rassegnazione o suicidio.
        • StarBlazer scrive:
          Re: Tiscali Filtra?
          Tutti filtrano, e fino ad un certo punto può anche essere considerato accettabile ed etico.Mettiamo che per una zona piccola hai un collegamento per 4Gb di banda. Potresti vendere 1000 abbonamenti a 4Mb, pur sapendo che mediamente solo 2Gb di banda verrebbero sfruttati!Allora fai uno studio e vedi che dalle 19 alle 23 l'utilizzo è di oltre i 3Gb (fascia alta). Ci vuole poco genio per capire che in realtà puoi vendere 2000 abbonamenti e filtrare durante gli orari di picco.Il problema del p2p è che sfrutta la banda disponibile anche quando non sei in casa. Non basta più filtrare per 4 ore.Il problema peggiora quando vedi che la richiesta di abbonamenti ti permette di vendere altri 1000 senza aumentare le capacità di rete.Se gli SP offrissero abbonamenti differenziati (come oggi fanno per i Gamer). Invece di 20, pagheresti 30 per avere una 4Mb non filtrata? Io li pagherei volentieri!Saluti a tutti
    • TDFS scrive:
      Re: Tiscali Filtra?
      Guarda, sono utente tiscali e per personale esperienza fanno QUELLO CHE VOGLIONO! L'importante è che li pagi!Ho una 4Mbps flat da anni e ho fatto 3 mesi a scaricare a 3 KB/s quando andava bene. Ho fatto decide di segnalazioni e in tutta risposta mi sono sentito dire: la centralina su cui sta è di telecom, noi non possiamo darle più banda, quindi, può fare tutte le segnalazioni che vuole, noi non faremo nulla.Un dettaglio: nel frattempo si fanno pagare profumatamente tutti i mesi.Ora la connessione è tornata a buoni livelli, ma come è andata giù una volta a livelli ridicoli potrebbe succedere di nuovo oggi, domani, o quando gli va.Se hai lentezze l'unica soluzione è passare a un contratto con banda minima garantita ma la cifra è esorbitante.Putroppo in Italia, si possono stipulare contratti per fare mari e monti (le pubblicità ti dicono che puoi scaricare "senza limiti") ma se consumi troppo... ZACK! e buona notte!Secondo la mia opinione questa cosa è RIDICOLA!!!!! Mi sembra che certe persone vendano prodotti che non hanno, si fanno pagare per servizi che solo nominalmente esistono, e questo non è corretto.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Tiscali Filtra?
        - Scritto da: TDFS
        Se hai lentezze l'unica soluzione è passare a un
        contratto con banda minima garantita ma la cifra
        è esorbitante.Qui:http://www.infinito.it/web/1,2647,newhomeADSL,00.htmlla banda garantita sono 120 Kbps e non mi sembra si parli di cifre esorbiltanti.Ciao.
        • TDFS scrive:
          Re: Tiscali Filtra?
          Effettivamente hai ragione :) gli do un'occhiata seria quando ho 5 minuti di tempo e valuto... potrebbe essere un'ottima soluzione!
    • Ciano Manubrio scrive:
      Re: Tiscali Filtra?
      Ho disdetto il mio contratto Tiscali 4 mega in Giugno, nel giro di 20 giorni mi hanno attivato il collegamento ad un altro ISP (2 mega di banda). Risultato? Velocità praticamente raddoppiata e, fino ad ora, nemmeno un problema di connessione/banda. Dopo aver ascoltato altre esperienze simili alla mia di amici che, a loro volta, hanno avuto problemi e sono passati allo stesso ISP che impiego io, sono giunto alla conclusione che, per quanto male se ne possa parlare, ahinoi, esiste un solo fornitore di servizi internet affidabile in Italia.
      • TDFS scrive:
        Re: Tiscali Filtra?
        Ossia? quale ISP?
      • ottomano scrive:
        Re: Tiscali Filtra?
        Si, ma il problema che non è la connessione in generale ad essere lenta (anzi... non me ne posso lamentare).La lentezza la noto solo su youtube, google video...Se invece scarico un file di grosse dimensioni da un qualunque altro sito, la velocità è al massimo.Secondo me stanno filtrando i siti avidi di banda come youtube.bye
      • Edo78 scrive:
        Re: Tiscali Filtra?
        - Scritto da: Ciano Manubrio
        Ho disdetto il mio contratto Tiscali 4 mega in
        Giugno, nel giro di 20 giorni mi hanno attivato
        il collegamento ad un altro ISP (2 mega di
        banda). Risultato? Velocità praticamente
        raddoppiata e, fino ad ora, nemmeno un problema
        di connessione/banda.


        Dopo aver ascoltato altre esperienze simili alla
        mia di amici che, a loro volta, hanno avuto
        problemi e sono passati allo stesso ISP che
        impiego io, sono giunto alla conclusione che, per
        quanto male se ne possa parlare, ahinoi, esiste
        un solo fornitore di servizi internet affidabile
        in
        Italia.Io ho sentito parlare male di ogni ISP esistente, abbonati di qualunque provider lamentarsi delle misere velocità a cui erano costretti e le nuove vette che hanno raggiunto passando ad un altro provider.Con questo non voglio dire che tu stai mentendo ma che la situazione è decisamente troppo complessa per liquidarla così, io infatti ho vissuto la situazione opposta, da telecom a tiscali con immediato incremento della banda ma non consiglio tiscali senza valutare altri parametri ...Magari nella mia zona tiscali è meglio di telecom perchè ha meno clienti tra cui suddividere le sue risorse mentre telecom è più congestionata, dalle tue parti potrebbe essere il contrario ...
  • soulista scrive:
    L'avvocato del diavolo
    (cito liberamente)"... Ti da questo dono straordinario e poi cosa fa? giuro, per il suo divertimento, scrive le leggi in contraddizione! Guarda... ma non toccare! Tocca ma non gustare... Gusta ma non ingoiare!..."John Milton
  • Mr.Bil scrive:
    A nozze con le lumache
    Dal mio punto di vista, hanno ragione e torto sia i provider che prevedono un limite, che gli utenti che abusano di banda senza motivo, per il gusto di scaricare e poi magari cancellare subito.I provider se mi forniscono un servizio "flat", dove non esistono condizioni contrattuali o clausole che pongano dei limiti quantificati (piu o meno elevati) al servizio "flat" non possono permettersi di estromettere un utente dalla rete perchè ha utilizzato in maniera massiccia (MA LEGALE) la risorsa venduta. E' un problema del provider creare una infrastruttura in grado di sopportare elevati carichi da parte dei suoi utenti, come farla, sono problemi suoi.Nello stesso tempo per gli utenti dovrebbero valere le regole del vivere in maniera civile e pensare anche al prossimo...non ci credo che chi scarica giga su giga tutti i giorni, poi utilizzi completamente il materiale scaricato fino all'ultimo bit, probabilmente lo dimenticherà li in un angolino dell'hard disk.Insomma bisogna venirsi incontro utenti e provider
    • ... scrive:
      Re: A nozze con le lumache
      Dimentichi che qui non siamo a puffolandia ma nel mondo reale.A vende un servizio con determinate caratteristicheB paga il servizio di A e lo sfrutta dentro le caratteristiche dichiarate da ASe A ha fatto la cazzata ed ha messo caratteristiche per lei insostenibili sono affari suoi: se vuole prendersela con qualcuno cerca il dirigente idiota che non ha saputo farsi due conti prima di dare l'avvallo.Qui non centra niente il rispetto del prossimo.A vende le noci e dichiara come unica clausola "quante ne puoi portare via"B si presenta con 50 TirA se la prende nel c.loA vende le noci e dichiara "quante il cliente fisico ne può portare via"B si presenta con 50 Tir, 2 borse della spesa e 1 zaino.B carica solo questi ultimi e lascia vuoti i camion.A ha fatto l'affare.
      • Onslaught scrive:
        Re: A nozze con le lumache
        - Scritto da: ...
        Qui non centra niente il rispetto del prossimo.Concordo,tanto più che chi non ha rispetto è il provider che vende servizi che non può fornire,non chi paga per un servizio che secondo qualcuno non dovrebbe sfruttare.
        • Mr Bil scrive:
          Re: A nozze con le lumache
          - Scritto da: Onslaught
          - Scritto da: ...


          Qui non centra niente il rispetto del prossimo.

          Concordo,tanto più che chi non ha rispetto è il
          provider che vende servizi che non può
          fornire,non chi paga per un servizio che secondo
          qualcuno non dovrebbe
          sfruttare.Allora con lo stesso ragionamento iniziamo ad aprire i rubinetti dell'acqua e a buttare acqua...tanto i soldi per pagarla ce li ho!!! MA vaaa
          • MeX scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            l'acqua serve per VIVERE la banda no.
          • dadaumpa scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            se non ci fosse siccità e niente problemi idrici nella zona nessuno può venirmi a dire che nono devo innaffiare il giardino o riempirmi la piscina 4 volte al giorno, quando il sindaco invece dice a tutto il paese che l'acqua è poca e bisgna razionarla la si raziona per tutti.sarei poco civile ma potrei farlose fai l'esempio dell'acqua cmq la cosa è sfalsata perchè quella è necessaria per sopravvivere, io invece mica mi devo sbattere perchè i conti delle telcom rimangano in attivo, quelli sono affari loro che non mi riguardanoquesto invece è il caso di un rapporto fornitore/cliente che mi sembra terreno fertile per un avvocato.vedrete che se comcast non ha specificato chiaramente le condizioni nessuno gli toglie il multone..potrebbe anche finire però come precedente che definisce qual'è il "fair use" (notare l'ironia) di una connessione...immagino che in una ipotetica causa del genere la comcast sosterrebbe che da una certa quota in sù è abuso di un servizio perchè si pregiudicano le loro apparecchiature e la posssibilità x loro di offrire servizio agli altri utenti (tutti siamo concordi che se tu offri banda illimitata poi non ti puoi lamentare se la uso ma si sà che faccia hanno gli avvocati).cercando di fare un esempio se un benzinaio si vedesse arrivare un automobilista pagante che attacca a riempirsi un caravan di taniche di benzina fino ad esaurirli le scorte di benzina per gli altri automobilisti questo lo bloccherebbe. non sono d'accordo con quanto sopra ma storielle e paragoni come questo in un tribunbale sono all'ordine del giorno e sopratutto funzionano, la logica della legge non è quella degli uomini.
          • Lemon scrive:
            Re: A nozze con le lumache

            se fai l'esempio dell'acqua cmq la cosa è
            sfalsata perchè quella è necessaria per
            sopravvivere, io invece mica mi devo sbattere
            perchè i conti delle telcom rimangano in attivo,
            quelli sono affari loro che non mi
            riguardano
            Hai ragione, però se dopo Telecom alza le tariffe perchè deve fornire più banda voglio vedere cosa dici...Secondo me è vero che se paghi puoi fare quello che vuoi, però c'è sempre un codice di condotta da osservare, magari non scritto, però c'è. L'utente del primo post probabilmente si riferisce a quegli utenti che scaricano continuamente senza neppure avere il tempo di guardare o ascoltare.... io ne conosco parecchi sinceramente e mi fanno ridere. Il tuo ragionamento li giustifica (pagano e fanno quello che vogliono) il mio no nel senso che un uso improprio porta dei danni a tutti.Diciamo che è come andare per strada, tutti paghiamo le tasse per circolare in macchina però nessuno lo fa così perchè tanto paga e allora va in giro per l'isolato, se venisse fatto sai che traffico.... e allora la colpa di chi sarebbe? dell'ANAS che non ha calcolato che tutti potrebbero andare per la strada a girare intorno?Insomma, un pò di civiltà non farebbe male...
          • Anonimo Torinese scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            - Scritto da: Lemon
            Il tuo ragionamento li giustifica (pagano e fanno
            quello che vogliono) il mio no nel senso che un
            uso improprio porta dei danni a
            tutti.

            Diciamo che è come andare per strada, tutti
            paghiamo le tasse per circolare in macchina però
            nessuno lo fa così perchè tanto paga e allora va
            in giro per l'isolato, se venisse fatto sai che
            traffico.... e allora la colpa di chi sarebbe?
            dell'ANAS che non ha calcolato che tutti
            potrebbero andare per la strada a girare
            intorno?Posto che non è vero (basta ascoltare le piacevoli notti d'estate quegli str***** in motorino che non ti fanno dormire per fare i loro giri dalla piazzetta alla stradina accanto e ritorno), per muoverti paghi una cifra non banale (il carburante). E con l'aumentare del traffico (magari dovuto ai costi insostenibili di certi affitti) non si può risolvere dicendo "tu ti muovi troppo", magari impedendo di vivere al pendolare (suo malgrado) e lasciando girare il co****** che usa il SUV per andare in banca a 100m da casa (ne cosco più d'uno, e poi si lamentano del traffico e della mancanza di parcheggi). Basterebbe mettere un limite al traffico e scriverlo nel contratto. Oltre paghi di più. Vedi che la cosa si risolve da se. Ma se la banda disponibile non basta neppure per gli usi normali, perchè si fanno profitti invece di investimenti, inserire un limite discrezionale da applicarsi solo agli antipatici e non agli amici è tipico della mentalità mafiosa. Evidentemente l'hanno esportata anche in america.

            Insomma, un pò di civiltà non farebbe male...Concordo. Civiltà e buona educazione difettano. Ma non nascondiamo le deficienze di chi promette ciò che non può mantenere. E' la base di ogni contratto. E si sta perdendo.
          • Lemon scrive:
            Re: A nozze con le lumache


            Posto che non è vero (basta ascoltare le
            piacevoli notti d'estate quegli str***** in
            motorino che non ti fanno dormire per fare i loro
            giri dalla piazzetta alla stradina accanto e
            ritorno), per muoverti paghi una cifra non banale
            (il carburante). E con l'aumentare del traffico
            (magari dovuto ai costi insostenibili di certi
            affitti) non si può risolvere dicendo "tu ti
            muovi troppo", magari impedendo di vivere al
            pendolare (suo malgrado) e lasciando girare il
            co****** che usa il SUV per andare in banca a
            100m da casa (ne cosco più d'uno, e poi si
            lamentano del traffico e della mancanza di
            parcheggi). Basterebbe mettere un limite al
            traffico e scriverlo nel contratto. Oltre paghi
            di più. Vedi che la cosa si risolve da se. Ma se
            la banda disponibile non basta neppure per gli
            usi normali, perchè si fanno profitti invece di
            investimenti, inserire un limite discrezionale da
            applicarsi solo agli antipatici e non agli amici
            è tipico della mentalità mafiosa. Evidentemente
            l'hanno esportata anche in
            america.
            La banda manca ma quando c'è cosa ne facciamo? scarichiamo scarichiamo scarichiamo scarichiamo.... io ad esempio ho una 640/128 senza banda garantita e per le MIE (e sottolineo MIE) esigenze è sufficiente: lavoro con teleassistenze fino a 2 o 3 in simultanea, posta, navigazione, skype, msm, telefono VoIP, qualche giro su youtube, qualche partita on-line, qualche giro sul mulo....non tuto insieme ma più di qualcosa si.Di certo non posso vedere film in streaming, questo si.Adesso io non vado a sindacare cosa ci facciano gli altri, però, visto che sono nel campo dell'IT, un piccolo dubbio mi viene quando vedo una corsa all'ADSL ed alla banda larga. Cosa ci fa la maggior parte della gente? Io ho l'impressione che per tanti si tratta solo di arrivare a scaricare anzichè a 25-30 Kb/s magari 100 o 200.Ripeto, ognuno ci faccia quel che vuole, per carità, però cerchiamo anche di essere un attimo autocritici.



            Insomma, un pò di civiltà non farebbe male...
            Concordo. Civiltà e buona educazione difettano.
            Ma non nascondiamo le deficienze di chi promette
            ciò che non può mantenere. E' la base di ogni
            contratto. E si sta
            perdendo.E' vero, i provider dovrebbero essere più chiari fin da principio del contratto
          • dadaumpa scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            se telecom alzerà i costi della banda mi rivolgerò ad un altro operatore, se tutti saranno costretti ad alzare i prezzi della banda allora o saremo di fronte ad un cartello oppure vorrà dire che negli anni precedenti hanno venduto sottocosto sperando di capitalizzare in futuro sul numero di clienti senza riuscire nel giochetto.sono propenso a credere che in italia il problema sia più profondo ed abbia le radici in un mercato falsamente capitalista (avevamo un monopolio che di capitalista ha davvero molto poco).ma questa è un altra storia...
          • ... scrive:
            Re: A nozze con le lumache

            cercando di fare un esempio se un benzinaio si
            vedesse arrivare un automobilista pagante che
            attacca a riempirsi un caravan di taniche di
            benzina fino ad esaurirli le scorte di benzina
            per gli altri automobilisti questo lo
            bloccherebbe.Ti sbagli: il benzinaio gli sarebbe ancora una mano così può appendere il cartello "esaurito" e fino al prossimo rifornimento dalla casa madre va in vacanza.Al limite potrebbe intervenire un vigile dal momento che non puoi caricarti di taniche manco fossi alla Parigi Dakkar
          • dadaumpa scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            stai travisando il mio esempio, sicuro che potevo trovarne unomilgiore ma tu lo stai travisando.il benzinaio preferirebbe (se fosse il proprietario della stazione e non un dipendente) poter servire più clienti possibile per evitare che questi domani facciano un altra strada perchè quel beniznaio lì "è sempre vuoto"....il caso dell'uso di banda però, come è già stato scritto da un altro, ha la caratteristica di non essere consumo casuale (pacchetti lanciati in rete a caso,per rimanere in tema come il nostro automobilista che si rimpie il portabagagli di taniche) ma per uno scopo preciso che non riguarda minimamente il fornitore della connettività (analogamente il benzinaio non ti chiede dove vai con i km che macini grazie alla sua benzina, ti riempie il serbatoio e basta, avanti un altro)insomma dipende tutto dal contratto, io mi sono riletto il mio con fastweb e non sono citati da nessuna parte limiti di banda, non viene neppure citato l'uso fraudolento della linea....
          • ... scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            Ti assicuro che i benzinai non temono assolutamente di scontentare qualcuno. Sono distribuiti sul territorio e questo significa che la maggior parte dei loro clienti abita in zona. Se lo trovano esaurito una volta, o anche due non cambiano di certo abitudini
          • Anonimo Torinese scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            - Scritto da: Mr Bil
            - Scritto da: Onslaught

            - Scritto da: ...




            Qui non centra niente il rispetto del
            prossimo.



            Concordo,tanto più che chi non ha rispetto è il

            provider che vende servizi che non può

            fornire,non chi paga per un servizio che secondo

            qualcuno non dovrebbe

            sfruttare.


            Allora con lo stesso ragionamento iniziamo ad
            aprire i rubinetti dell'acqua e a buttare
            acqua...tanto i soldi per pagarla ce li ho!!! MA
            vaaaPosto che l'acqua non è gratis -paghi a consumo, non flat- non stiamo parlando di banda sprecata, ma di banda usata per fare quello che ad un cliente pagante pare giusto.Se il cliente si mettesse a spedire pacchetti a caso per la rete, quello sarebbe equivalente ad aprire il rubinetto e buttare acqua.Usare la banda per un uso qualsiasi (anche se a te non piace) non è sprecare acqua, è usarla per qualcosa che TU reputi uno spreco. Un tipico comportamento illiberale.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: A nozze con le lumache
            contenuto non disponibile
      • Blah scrive:
        Re: A nozze con le lumache
        - Scritto da: ...
        Dimentichi che qui non siamo a puffolandia ma nel
        mondo
        reale.Mi hai fatto morire!!! :)))))
    • daniel scrive:
      Re: A nozze con le lumache
      Questa è un'idea tua..io uso tutto quello che scarico sia per me sia le cose che scarico per gli altri.
    • AlbyX scrive:
      Re: A nozze con le lumache
      Ma che rispetto del prossimo... loro mi propongono una adsl senza limiti e io posso benissimo accendere il mio router e pingare dalla mattina alla sera se non uso la connessione e non devono dirmi un bel niente.
    • DuDe scrive:
      Re: A nozze con le lumache
      - Scritto da: Mr.Bil
      Dal mio punto di vista, hanno ragione e torto sia
      i provider che prevedono un limite, che gli
      utenti che abusano di banda senza motivo, per il
      gusto di scaricare e poi magari cancellare
      subito.
      Non sono daccordo, se tu provider mi scrivi nel contratto download illimitato io mi scarico quel che voglio e ne faccio cio' che voglio, il provider e' furbo a fare cosi',attira clienti ma poi all'atto pratico ti castra perche' la banda costa e non e' illimitata, quindi? perche' debbo essere limitato per colpa di qualche direttore marketting avido? Stessa cosa i contratti, io obbligherei per legge a scrivere TUTTE le clausole minimo in carattere 14 cio' che e' scritto in carattere minore non e' valido, cosi' vediamo se i contratti non diventano piu' "leggibili" sarebbe pure il caso di abolire il legalese dai contratti ma cio' mi rendo conto e' pura utopia
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: A nozze con le lumache
      contenuto non disponibile
  • stika scrive:
    Comcast ha ben altro da fare: SPAM!
    comcast e rr.com, insieme a Kornet sono tra le più grosse fonti di spam che mi arrivano! gli mando lart ogni giorno e se ne STRA SBATTONOse vogliono controllare il traffico, facciano quel che deve fare un provider: lo spam è un attacco diretto, lo sharing è una azione consenziente tra gli utilizzatori della rete.prima si fa fuori lo spamming e si sbattono fuori le origini di spam dalla propria rete!!!
    • Anonymous scrive:
      Re: Comcast ha ben altro da fare: SPAM!
      Per non dire che tanto si accusa il P2P di traffico, peccato che la rete sia anche stra-intasata di client infetti spara-spam e spamming/catena di sant'antonio che gironzola a destra e manca.Quello no che non fa traffico vero? Solo il P2P.LOL
    • C. M. Burns scrive:
      Re: Comcast ha ben altro da fare: SPAM!
      Spammano pure in TV: non ne posso più di sentire ogni 5 minuti "it's Comcastic!"
  • ... scrive:
    Devono decidersi a regolamentare...
    ...sta storia delle flat.Se vendi un servizio dove garantisci banda infinita, sono caxxi tuoi, se il tuo cliente ti prende in parola e la sfrutta fino alla nausea.Altrimenti non vendi un servizio flat o meglio specifici cosa intendi con questo termine.Stesso discorso per i nostri provider di telefonia quando vendono delle promozioni telefoniche "gratis" e "per sempre".Serve assolutamente una legge internazionale che ri-dia il giusto significato a queste tre parole."Tanto" non è una quantità definita quindi nessuno può lamentarsi se ognuno, a proprio discrezione considera una data quantità "tanto", "poco" o "normale".
    • AranBanjo scrive:
      Re: Devono decidersi a regolamentare...
      Non ho contratti di grossi operatori sotto mano, ma _penso_ che si cautelino per evenienze del genere.
    • AlbyX scrive:
      Re: Devono decidersi a regolamentare...
      Di solito a fianco a "Gratis" e "per sempre" e "illimitato"c'è un bel * con un numerino e in basso a destra c'è un paragrafo leggibile solo tramite microscopio elettronico che spiega entro quali limiti la cosa è gratis, per sempre o illimitata.
  • sk sk scrive:
    Se pago....
    ...scarico quanto voglio, no?
    • daniel scrive:
      Re: Se pago....
      Esatto!La realtà è che a Telecom nessuno ha ancora messo una bomba sotto la sede centrale..quando accadrà magari inizieremo ad avere una vera concorrenza con servizi decenti..(ops! scusatemi..ho usato una parola che a frattini non piace..pardòn...)
    • Edo78 scrive:
      Re: Se pago....
      - Scritto da: sk sk
      ...scarico quanto voglio, no?no, scarichi quanto concordato nel contratto
      • Reolix scrive:
        Re: Se pago....
        Nel caso specifico, cosa non ti è chiaro nella frase "banda illimitata"?
        • Edo78 scrive:
          Re: Se pago....
          - Scritto da: Reolix
          Nel caso specifico, cosa non ti è chiaro nella
          frase "banda
          illimitata"?e a te cosa non è chiaro delle clausole del contratto ?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Se pago....
            contenuto non disponibile
          • Edo78 scrive:
            Re: Se pago....
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Edo78


            e a te cosa non è chiaro delle clausole del

            contratto

            ?

            e a te cosa non è chiaro della pubblicità
            ingannevole?Assolutamente nulla ma quella non è ancora stata dichiarata "pubblicità ingannevole" da nessun orgnao di giudizio (che lo sia di fatto non conta molto) e quindi non puoi applicare a questo caso tale definizione.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Se pago....
            contenuto non disponibile
          • Edo78 scrive:
            Re: Se pago....
            - Scritto da: unaDuraLezione
            se nella pubblicità c'è la parola
            illimitato , e poi ti mandano una diffida
            perchè hai superato il limite la
            pubblicità è oggettivamente
            ingannevole.
            Non c'è nulla da discutere o interpretare.Se lo dice l'avvocato ...
Chiudi i commenti