ING chiude ATM e casse automatiche: come la prenderanno i clienti?

ING forza l'addio al contante chiudendo ATM e casse

L'istituto annuncia la chiusura di ATM e casse automatiche entro i prossimi mesi: i clienti potranno prelevare, ma dagli sportelli di altre banche.
L'istituto annuncia la chiusura di ATM e casse automatiche entro i prossimi mesi: i clienti potranno prelevare, ma dagli sportelli di altre banche.

A partire dal mese di luglio, i clienti italiani di ING dovranno fare i conti con la scelta di chiudere ATM e casse automatiche: è quanto deciso dal gruppo olandese, non senza sollevare qualche legittima perplessità. A riportare la notizia è stata questa mattina la redazione de Il Sole 24 Ore. Per il momento il sito ufficiale non ne fa menzione.

Da luglio niente più ATM e casse per i clienti ING

La comunicazione sarebbe giunta nella giornata di ieri attraverso l’invio di un messaggio via email. I correntisti in Italia sono circa 1,3 milioni e l’istituto ha una presenza distribuita in tutto il paese. Sarà ancora possibile prelevare, ma rivolgendosi agli sportelli di altre banche (e facendo fronte a eventuali commissioni), mentre per il versamento degli assegni sarà necessario l’invio della documentazione. Le reazioni all’annuncio non hanno tardato a manifestarsi sui social.

Pianificata inoltre una riduzione nel numero delle strutture fisiche sul territorio attraverso le quali interagire con i servizi di consulenza, tra filiali e Arancio Store: passeranno complessivamente da 30 a 23. Nel post allegato un riferimento al tasso base di Conto Arancio diminuito da 0,02% a 0,001%, altra decisione che in settimana ha sollevato parecchie voci di dissenso.

La mossa è per il momento unica nel suo genere, almeno in Italia. Troppo presto per prevedere se altre banche seguiranno l’esempio di ING, che dovrà comunque fare i conti con le reazioni dei clienti. Un modo per forzare l’addio al contante che, a differenza di quanto fatto ad esempio da noi (a livello pubblico) con Cashback di Stato e Lotteria degli Scontrini, non passa da un incentivo ai cittadini, bensì dal sottrarre loro libertà di scelta.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 apr 2021
Link copiato negli appunti