Innocence of Muslims, una fatwa per il copyright

Un secondo attore denuncia Google: continua a linkare fra i risultati di ricerca il dibattuto trailer che ha offeso l'Islam, nonostante un altro tribunale abbia decretato una (dubbia) violazione del diritto d'autore

Roma – Google era stata costretta a rimuovere da YouTube tutte le occorrenze di Innocence of Muslims , il trailer che in pochi minuti ha saputo scuotere il Medioriente e far tremare gli USA mettendo in scena una versione deformata della vita del profeta Maometto: l’attrice Cindy Lee Garcia, sulla quale si era abbattuta una fatwa , aveva usato la leva del copyright sulla sua performance, alterata dalla produzione, per soffocare il diritto alla libertà di espressione a vantaggio della propria sicurezza personale. È ora un altro attore che ha preso parte alla lavorazione del film a denunciare Google: il motore di ricerca permette ancora di accedere alle immagini di Innocence of Muslims e va fermato, nel nome del diritto d’autore.

Google ha sempre tentato di sottolinare come le rivendicazioni di Garcia avessero una dubbia base legale. È vero che l’attrice ha recitato per un’opera che non si è concretizzata in un film d’avventura ambientato nell’Arabia del passato, come da contratto, è vero che Innocence of Muslims ha sollevato tante polemiche da generare minacce di morte nei confronti di coloro che avessero partecipato alla lavorazione, ma è altresì vero, sostiene da sempre Google, che invocare il diritto d’autore su una performance di pochi secondi per ottenere la rimozione dei video significa attentare al principio della libera circolazione dell’informazione : che cosa potrebbe accadere nel caso in cui gli attori fossero legittimati ad avanzare richieste di rimozione su opere nelle quali non abbiano avuto altri ruoli creativi se non la propria performance, per la quale hanno concesso una licenza di sfruttamento?

Dopo l’ultima offensiva in tribunale da parte di Garcia, che chiedeva a Google di sopprimere anche tutti i link che, fra i risultati di ricerca, puntassero a Innocence of Muslims ovunque fosse caricato, la profezia della Grande G sembra essere sempre più concreta: tale Gaylord Flynn, un altro attore reclutato per il film, oltre al produttore di Innocence of Muslims ha denunciato Google , con l’accusa di agevolare la violazione del copyright sulla propria performance offrendo ai cittadini della Rete la possibilità di accedere al breve trailer.

La denuncia di Flynn ricalca quella di Garcia, a partire dall’avvocato che la sta portando avanti, Cris Armenta. Basandosi sulle decisioni dei tribunali nel caso Garcia, che hanno inaspettatamente riconosciuto la violazione della proprietà intellettuale dell’attrice, Flynn ha chiesto a Mountain View di rimuovere dai risultati di ricerca i link a Innocence of Muslim , disseminato sotto forma di file torrent su siti dedicati e caricato su piattaforme come LiveLeak o Dailymotion. Google si sarebbe sempre rifiutata di procedere alla rimozione dei link , dimostrandosi “attiva nel distribuire illegalmente ai suoi utenti la performance dell’attore, protetta da diritto d’autore”, e traendone vantaggio in termini di advertising sul proprio motore di ricerca.

Google non ha ancora offerto alcun commento riguardo alla denuncia, ma considerando la caparbietà con cui si sta opponendo alle rivendicazioni di Garcia, per le quali attende di essere riascoltata in appello , è lecito immaginare che tenterà di opporsi alle accuse di Flynn con ogni argomento.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vindicator scrive:
    Domanda e offerta
    Antichissima legge economica.Forse in codacons non l'hanno mai sentita.Il problema non è se gl'italiani siano melomaniaci o meno. Il punto è che gl'italiani sono cellularo-maniaci.Le tariffe telefoniche sono tra le più alte d'europa, ma non sembra scandalizzare nessuno.Che gl'italiani spendano tanto per dire XXXXXXX al telefono è una cosa che qualunque impiegato telco con degli spreadsheet in mano può dimostrare.
    • bradipao scrive:
      Re: Domanda e offerta
      - Scritto da: Vindicator
      Antichissima legge economica.
      Forse in codacons non l'hanno mai sentita.Sono d'accordo. Semmai ci sarebbe da fare accertamenti fiscali su chi compra cellulari a quei prezzi, perchè se ne vendono di più di quanti siano gli italiani con un reddito compatibile con quella spesa.
  • ippolix scrive:
    prezzi
    in italia costa tutto di più!!!! se uno si può permettere un iphone 6 non ha problemi a sborsare 50 in più! questo problema esiste perchè la gente non vuole rinunciano alle novità! per quanto riguarda la telefonia,invece per tutto il resto basta spendere il meno possibile e prendere l'essenziale! vedete che si calano le braghe e i prezzi calano!!!
  • ROSSI GIUSEPPE scrive:
    IPHONE
    CODACONS.. MEGLIO LASIARLI PERDERE .
  • lui tos scrive:
    queztione di gusti.
    Ognuno sceglie la frutta che vuole: io ho sempre preferito le pere e sto benissimo.
  • evviva scrive:
    mmmah
    "Secondo Codacons si tratta di una differenziazione di prezzo già presente nei modelli precedenti della Mela..."E' vero oppure è una superXXXXXla di codacons per coprire la magagna dell' equo compenso?"...precise scelte di marketing tese a sfruttare la propensione all'hi-tech degli italiani..."Non ho mai capito la propensione degli italiani all' acquisto compulsivo di telefoni cellulari.La propensione all' hi-tech non l' ho mai vista.
  • Pasquale Lovicu scrive:
    Prezzi IPhone 6
    Codacons si occupa e si preoccupa dei prezzi dell'IPHONE 6 e non si occupa del prezzo della pasta e del latte.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Prezzi IPhone 6
      Benaltrismo.
      • Funz scrive:
        Re: Prezzi IPhone 6
        - Scritto da: Sg@bbio
        Benaltrismo.Insomma, la considerazione degli altri e lo status sociale sono parecchio importanti.Soprattutto tra le classi sociali meno acculturate, avere un sub-status symbol tutto sommato abbordabile come l'iphone dà una spinta notevole allo status e alla percezione personale di ricchezza e sucXXXXX.In sintesi: ce l'ha pure la signora delle pulizie. Io mi accontento della cinesata con specifiche tecniche migliori a 1/4 del prezzo, grazie.
  • .. ...... scrive:
    .....
    Ma il prezzo non lo fa il mercato? Si vede che l'italia è un paese di mela-maniaci!
  • Etype scrive:
    Prezzolandia...
    Ma scusate,la versione base non stava 730 Euro anche prima ?certo 1000 Euro è un prezzo veramente folle.
  • Ruppolo scrive:
    Da sempre
    la qualità si paga.
  • Demetrio scrive:
    Iphone
    999 euro per un cellulare, ma siamo pazzi
    • Prozac scrive:
      Re: Iphone
      - Scritto da: Demetrio
      999 euro per un cellulare, ma siamo pazziIn realtà in Italia non c'è un iPhone da 999...Il 6 da 128 e il 6+ da 64 costano 949Il 6+ da 128 costa 1059
  • 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2 scrive:
    Sì ma..
    Apple lo fa per il vostro bene....Cosicché possiate dare del barbone rosicone al tedesco e a tutti gli altri.
  • M.R. scrive:
    Se la prendono..
    ... con le "persone" sbagliate.Bisogna indagare sul perché in Italia costa di più che da altre parti e si scoprirà che la colpa è delle tasse (alcune ridicole) che vengono caricate.Poi, la Apple è una azienda privata e può vendere i propri prodotti al prezzo che più le aggrada: che siano alti e fuori da ogni logica per il rapporto qualità/prezzo e nei confronti della concorrenza è un altro discorso, ma alla fine delle considerazioni se a qualcuno non sta bene basta non comprarlo. Nessuno ti costringe a farlo. Purtroppo il mercato dice che fino a quando ci saranno persone disposte a buttare un migliaio di euro per uno smartphone il prezzo non scenderà mai, ma, anzi, l' asticella si sposterà sempre più in alto (considerato che prendono la Apple a riferimento la concorrenza aumenterà i prezzi dei TOP di gamma).Se poi lo prendi in abbonamento non ti accorgi nemmeno dell' aumento rispetto al modello precedente.Comunque i primi benchmarks dimostrano come i dati portati dalla APPLE sulle (già scarse) prestazioni superiori al modello 5s sono da rivedere al ribasso:"risultato di iPhone 6 su Basemark è infatti di circa 21.204 punti, solo marginalmente superiore rispetto a quello fatto registrare da iPhone 5S, pari a 20.253 punti."Fonte hwupgrade.itPrendere il 5s adsesso è un affare.
    • 44 b in fila per 6 col resto di 2 scrive:
      Re: Se la prendono..
      Questione di punti di vista per me non è un affare neppure regalato.
      • M.R. scrive:
        Re: Se la prendono..
        Rapportato ai prezzi dei prodotti APPLE e considerando che stanno letteralmente buttando milioni di 5s in vendita sui siti di aste e altro resta nel complesso un affare PER CHI VUOLE COMPRARE UN QUALUNQUE IPHONE.E' logico che a chi non interessava prima magari non interesserà neanche adesso.Però, se te lo regalassero davvero dubito non lo accetteresti....
        • 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2 scrive:
          Re: Se la prendono..
          dubita pure (liberissimo) ma potrei accettarlo solo se sapessi già che esiste qualcuno a cui rivenderlo o ri-regalarlo perchè l'unica alternativa sarebbe la discarica e il relativo inquinamento.Per tua Info comunque sappi che a suo tempo mi fu regalato un 3gs che rigirai prontamente a mio figlio il quale lo rigirò al cugino (mio nipote) non appena ebbe a disposizione l'allora Milestone Motorola.Contento? ;)
          • M.R. scrive:
            Re: Se la prendono..
            Beh, se ti dovesse capitare per le mani e non sapessi proprio a chi regalarlo allora tienimi presente. ;-)
  • giorgio maria santini scrive:
    Ragionate...
    In italia l'iva è al 22, in Germania al 19In italia abbiamo la SIAE con una tassazione, in Germania l'avranno con altra tassazioneIl cambio di partenza è lo stesso per entrambi (cambio 1 a 1 col prezzo in dollari). La variazione del prezzo dipende dalle tasse locali applicate dai singoli paesiERGO:invece di rompere le scatole ad Apple, scagliatevi contro la siae e l'iva
    • Prozac scrive:
      Re: Ragionate...
      - Scritto da: giorgio maria santini
      In italia abbiamo la SIAE con una tassazione, in
      Germania l'avranno con altra
      tassazioneSe il prezzo dell'iPhone in Germania prevede l'equo compenso, allora il prezzo di partenza dello stesso è molto più basso che da noi nonostante i 2 punti di IVA di differenza.Se la legge sull'equo compenso è passata, in Germania pagano molto più che da noi.Italia: dispositivi touch fino a 16GB -
      4Italia: dispositivi touch da 32GB in su -
      5,20Germania: dispositivi touch da 8GB in su -
      36Questo se la legge è passata. Altrimenti non pagano nulla.
  • Socrate scrive:
    È vero che... ma....
    È vero che ognuno è libero di comprare o meno l'Iphone, ma nel caso in cui decidesse di farlo gli si deve dare la possibilità di fare l'acquisto ad un prezzo allineato con gli altri paesi europei.È ora di finirla di farci prendere per il sedere da tutti. Se continueremo a fare i pecoroni che accettano ogni soppruso, gli altri continueranno a perpetrare i loro subdoli imbrogli.È ora di finirla con la logica comunista "se uno ha i soldi di comprarlo significa che ha abbastanza soldi anche per essere truffato", questa è una logica stupida che solo un popolo rozzo, meschino e ignorante può ancora avere piantata nella testa.
  • dario m. scrive:
    ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
    a che servono le lamentele? Apple può decidere di vendere l'iphone anche a 2000 euro, i XXXXXXXX che lo compreranno ci sono e ci saranno sempre!
    • collione scrive:
      Re: ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
      e Codacons non dice che un bel pò di quel prezzo è dovuto all'iniquo compenso di SIAE e compagni!!!la stessa SIAE che comprò gli iphone in Francia per regalarli ai suoi accoliti
    • 44 b in fila per 6 col resto di 2 scrive:
      Re: ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
      Non sono un "intenditore" ma forse il problema è che il compratore italiano potrebbe non volersi sentire più beota di quello tedesco dato che il confronto è semplice:Stesso prodotto stessa moneta ma prezzo diverso.Un pochino come la pubblicità di trivago. ;)Il cui scopo velato , ma mica troppo, è far sentire XXXXXXXX chi non risparmia usando il loro servizio. Il problema non è se costa un euro o 3000 il problema per chi lo compra forse è non sentirsi più sfigato del tedesco. Non ti pare?
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
        Io più sfigato di un tedesco mi sento per gente come Berlusconi e Renzi, Borghezio e Razzi. Io più sfigato di un tedesco mi sento perché non ci cono soldi per le scuole, la sanità, i carabinieri devono pagare di tasca loro la benzina per le auto di servizio. Io più sfigato di un tedeso mi posso sentire per tanti motivi, non certo per l'iphone.
        • Prozac scrive:
          Re: ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
          - Scritto da: Fai il login o Registrati
          i
          carabinieri devono pagare di tasca loro la
          benzina per le auto di servizio.Su questa proprio non ci credo
      • Prozac scrive:
        Re: ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
        - Scritto da: 44 b in fila per 6 col resto di 2
        Il problema non è se costa un euro o 3000 il
        problema per chi lo compra forse è non sentirsi
        più sfigato del tedesco.

        Non ti pare?La differenza con i tedeschi non è così esagerata se in Germania non è stato ancora applicato l'equo compenso che prevedono per i dispositivi touch con più di 8GB di memoria:iPhone 6 16 GB: ITA 729, GER 699 (senza iva: 597, 587)iPhone 6 64 GB: ITA 839, GER 799 (senza iva: 687, 671)iPhone 6 128 GB: ITA 949, GER 899 (senza iva: 777, 755)iPhone 6+ 16 GB: ITA 839, GER 799 (senza iva: 687, 671)iPhone 6+ 64 GB: ITA 949, GER 899 (senza iva: 777, 755)iPhone 6+ 128 GB: ITA 1059, GER 999 (senza iva: 868, 839)Se i prezzi tedeschi sono già compresi della nuova tassa sull'equo compenso, allora la differenza è maggiore (in favore dei tedeschi) perché loro avrebbero avuto un aumento di 36 per dispositivo contro l'aumento tra i 4 (per gli iPhone da 16) e i 5,20 (per gli iPhone oltre i 32) previsti in Italia.
        • 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2 scrive:
          Re: ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON MR. BIL
          al macaco medio tutti questi numeri danno il mal di testa... e continua a sentirsi più sfigato del teutone e il più sfigato in europa.
  • Mr. Bil scrive:
    Non capisco dove stia il problema...
    ...l'Iphone, così come tutti i prodotti Apple o Samsung Galaxy, non sono generi di sopravvivenza come l'acqua e il cibo, la farina, il pane ecc...tantomeno non c'è una legge che obbliga qualcuno a comprarli...non vedo perchè il Codacons e/o associazioni di consumatori debbano rompere le scatole sul prezzo.Apple, Samsung ecc...in fin dei conti sono aziende private, ritengo siano libere di decidere il prezzo a cui vendere i propri prodotti.Un po come se il Codacons andasse a rompere le scatole alla Ferrari, perchè le macchine costano troppo:1) Se non ho i soldi la Ferrari non la compro, e non è l'unica macchina al mondo2)Nessuno mi obbliga a comprarla
    • Loginf failed scrive:
      Re: Non capisco dove stia il problema...
      Il problema è che Apple grazie al suo marketing si è imposta nel mercato come status symbol, quantunque e perdunque i suoi prodotti diventano per alcuni (purtroppo) oggetti indispensabili, a differenza di una Ferrari che è a tutti gli effetti un bene di lusso.
      • collione scrive:
        Re: Non capisco dove stia il problema...
        il market share di Android farebbe pensare al contrarioi pazzi che corrono dietro agli status symbol sono pochi, nel campo iphone come in quello Ferrari
        • Socrate scrive:
          Re: Non capisco dove stia il problema...
          Una persona intelligente e competente saprebbe che differenza passa fra un residuato bellico chiamato Iphone venduto ad una cofra esorbitante, e un veicolo che incarna la massima espressione della cultura e della sportività in campo automobilistico che richiede progettazione, materiali, e competenze molto diverse dalla normale produzione industriale.I peggiori ignoranti sono sempre pronti a demonizzare ciò che va al di là della propria comprensione e delle proprie competenze.
      • Mr. Bil scrive:
        Re: Non capisco dove stia il problema...
        - Scritto da: Loginf failed
        Il problema è che Apple grazie al suo marketing
        si è imposta nel mercato come status symbol diventano
        per alcuni (purtroppo) oggetti indispensabili, Ecco appunto..se è uno Status Symbol significa che non è per tutti, così come la Ferrari è uno status symbol e non tutti possono comprarsela. La Apple non mi pare stia agendo in regime di monopolio come fa Microsoft con Windows, in quanto quello che fai con un prodotto apple lo fai con tanti altri prodotti meno costosi...es. home banking, navigazione internet, email, gps ecc...quindi non vedo il problema
      • Lord byron scrive:
        Re: Non capisco dove stia il problema...
        - Scritto da: Loginf failed
        Il problema è che Apple grazie al suo marketing
        si è imposta nel mercato come status symbol.Definire uno strumento relativamente economico uno status symbol, è affermare di essere eleganti presentandosi al Royal meeting di Ascot in canotta di dolce e gabbana.Gli status symbol sono altri, e costano minimo x1000 rispetto al prezzo dell' iCoso. Qua parliamo solo di marketing fuffa che ti vende l' esterienza più bella di sempre.Al massimo poi paragonare l' iCoso ai profumi. Qual' è la differenza fra un profumo e un deodorante?
    • Fai il login o Registrati scrive:
      Re: Non capisco dove stia il problema...
      Quoto 100%. X quanto mi riguarda Apple fa benissimo a farselo pagare quanto vuole lei. Il Codacons ci metta la faccia per le cose serie.
      • Mr.Bil scrive:
        Re: Non capisco dove stia il problema...
        . Il
        Codacons ci metta la faccia per le cose
        serie.Quoto...il Codacons, vada a ficcare il naso nelle società che erogano l'acqua, il gas, la luce, la benzina ecc...dato che non hai alternative a queste risorse e se vuoi sopravvivere ne hai bisogno.
  • 44 b in fila per 6 col resto di 2 scrive:
    berty?
    No stai?
Chiudi i commenti