Intel: la IoT è l'anima del commercio

RRP è una piattaforma flessibile per tracciare il consumatore nei negozi, per intrattenerlo, per incoraggiarlo all'acquisto: uno strumento a favore di venditori che per i negozi fisici vorrebbero fruire delle potenzialità degli store online

Roma – Il sogno di un consumatore tracciabile, di un’esperienza di acquisto monitorata e incoraggiata fra gli scaffali dei negozi, di un sistema efficiente per la gestione dell’inventario si è parzialmente realizzato per mezzo degli store online e delle tecnologie che li animano nell’osservare il procedimento di scelta del consumatore, nel proporre offerte di suo interesse, nell’allineare di conseguenza la logistica. Intel intende travasare questi strumenti nell’ambito dei punti vendita fisici, con la propria Responsive Retail Platform (RRP), una soluzione IoT flessibile a base di sensori e cloud, ma soprattutto di dati da elaborare.

Il CEO di Intel Brian Krzanich ha presentato RRP presso il Big Show della National Retail Federation’s (NRF) come una soluzione per “trasformare il modo in cui le persone acquistano e il modo in cui i venditori possano meglio offrire loro quello di cui hanno bisogno”: il tutto, incentrato sui dati . “I dati possono essere raccolti, analizzati e vi si può fare accesso indipendentemente dal luogo fisico – spiega Krzanich – E ciò farà la differenza per i rivenditori che intendono far crescere e coinvolgere un bacino di utenti in espansione”: i dati hanno già fatto la differenza per gli store online, e Intel è pronta a declinare questo modello a favore dei punti vendita tradizionali.

Non solo carrelli connessi e sistemi di monitoraggio per coloro che si aggirano fra gli scaffali e gli espositori, non solo simulazioni di acquisto e prodotti personalizzati sul momento , non solo robot al servizio della logistica: queste risorse, sperimentali da tempo e sperimentate in maniera isolata, sono state impacchettate da Intel in un’unica soluzione pronta all’uso ma flessibile, declinabile a seconda delle esigenze del venditore nelle sue componenti hardware e software, accessibile attraverso API dedicate per sviluppare e gestire i servizi più disparati.

“Le tecnologie IoT e cloud di Intel – osserva Krzanich – toccano ogni anello della catena di distribuzione”: i sensori connessi catturano dati sui consumi e sull’interesse manifestato dai consumatori nei negozi, dati da analizzare presso i data center dedicati, da incrociare con quelli rilevati nei consumi online, per distillarne informazioni utili alla logistica e al marketing .

Marketing che si alimenta inoltre di esperienze di acquisto che sanno intrettenere , e che sanno raccogliere dati ulteriori a cavallo tra amibente fisico e ambiente digitale: realtà virtuale affiancata alle prove in camerino o per gli acquisti da remoto, stampa 3D per prodotti personalizzati , robot che assistono i consumatori negli acquisti, come Tally di Simbe Robotics, animato dalle cam RealSense per percepire l’ambiente circostante e dalla piattaforma NUC con processore Core i7 per elaborarlo e per interagire con i prodotti e i consumatori.

Intel ha annunciato di voler investire oltre 100 milioni di dollari nei prossimi 5 anni in un mercato che nel 2020 si stima varrà 35,64 miliardi di dollari, per partecipare all’evoluzione del commercio, e supportarlo a partire dalla logistica per arrivare all’elaborazione dei dati sull’acquisto finale.

Hardware e software di base sono già disponibili : Santa Clara cita Responsive Retail Sensor , che gestisce la raccolta e la trasmissione dei dati attinti dai numerosi sensori (esistenti e in fase di sviluppo anche presso terze parti); il gateway (per ora fornito da HP, monta processori Core i7 e, nel prossimo futuro, Intel Xeon), che elabora in locale i dati e si interfaccia con la piattaforma cloud , i cui servizi saranno personalizzabili a seconda delle esigenze dei venditori.

La soluzione integrata RRP è già in fase di sperimentazione , adottata ad esempio da Levi s nei propri punti vendita, e l’ecosistema attende di accogliere partner capaci di potenziarlo, differenziarlo e adattarlo alle esigenze della catena del valore del commercio al dettaglio.

Gaia Bottà

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CE LO KIEDE L EUROPPA scrive:
    CE LO KIEDE L EUROPPA
    CE LO KIEDE L EUROPPA, CE LO KIEDONO I MERKATI, CE LO KIEDE LA MERKEL, DOBBIAMO FARLO PER FORZZA, ALTRIMENTI È DISASTRO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!I CITTATINI EUROPPEI STANNO DIVENTANTO EUROSCETICI, VANNO STERMINATI TUTTI, SAREBE BENE SOSTITUIRLI CON I ROBOT E L'INTELLICENZA ARTIFICCIALE!!GLI ELETTORI XXXXXXXX VOGLIONO DISTRUCERE L'EUROPPA, E' PER KUESTO CHE SONO CONTENTO DEI TERREMOTI, GLI STATI NAZIONALI VANNO DISTRUTTI, COSÌ SOPRA CI NASCE GLI STATI UNITI DELL'EUROPPA!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Ce lo chiede lo psichiatra scrive:
      Re: CE LO KIEDE L EUROPPA
      - Scritto da: CE LO KIEDE L EUROPPA
      CE LO KIEDE L EUROPPA, CE LO KIEDONO I MERKATI,
      CE LO KIEDE LA MERKEL, DOBBIAMO FARLO PER FORZZA,
      ALTRIMENTI È
      DISASTRO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      I CITTATINI EUROPPEI STANNO DIVENTANTO
      EUROSCETICI, VANNO STERMINATI TUTTI, SAREBE BENE
      SOSTITUIRLI CON I ROBOT E L'INTELLICENZA
      ARTIFICCIALE!!

      GLI ELETTORI XXXXXXXX VOGLIONO DISTRUCERE
      L'EUROPPA, E' PER KUESTO CHE SONO CONTENTO DEI
      TERREMOTI, GLI STATI NAZIONALI VANNO DISTRUTTI,
      COSÌ SOPRA CI NASCE GLI STATI UNITI
      DELL'EUROPPA!!!!!!!!!!!!!!!!!!Grazie della conferma del fatto che voi europeisti siete solo dei pericolosi disturbati mentali. Meno male che vi state estinguendo. :-o
      • LA LEGA scrive:
        Re: CE LO KIEDE L EUROPPA
        XXXXX fai, ti rispondi da solo, XXXXXXXX?
        • Ce lo chiede lo psichiatra scrive:
          Re: CE LO KIEDE L EUROPPA
          Mancava giusto l'aspirante sherlock holmes con lo spinello in mano, direttamente dal centro sociale di emma bonino.[img]http://m.memegen.com/wir36f.jpg[/img]
      • L Europa mi fa venire la nausea scrive:
        Re: CE LO KIEDE L EUROPPA
        - Scritto da: Ce lo chiede lo psichiatra
        - Scritto da: CE LO KIEDE L EUROPPA

        CE LO KIEDE L EUROPPA, CE LO KIEDONO I MERKATI,

        CE LO KIEDE LA MERKEL, DOBBIAMO FARLO PER
        FORZZA,

        ALTRIMENTI È

        DISASTRO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



        I CITTATINI EUROPPEI STANNO DIVENTANTO

        EUROSCETICI, VANNO STERMINATI TUTTI, SAREBE BENE

        SOSTITUIRLI CON I ROBOT E L'INTELLICENZA

        ARTIFICCIALE!!



        GLI ELETTORI XXXXXXXX VOGLIONO DISTRUCERE

        L'EUROPPA, E' PER KUESTO CHE SONO CONTENTO DEI

        TERREMOTI, GLI STATI NAZIONALI VANNO DISTRUTTI,

        COSÌ SOPRA CI NASCE GLI STATI UNITI

        DELL'EUROPPA!!!!!!!!!!!!!!!!!!


        Grazie della conferma del fatto che voi
        europeisti siete solo dei pericolosi disturbati
        mentali. Meno male che vi state estinguendo.
        :-oGli europeisti sono andati a nasconedersi dopo che il parlamento europeo ha scelto un uomo del berlusca come presidente.
  • Di male in peggio scrive:
    mi viene la pecola
    Pecola:https://it.wiktionary.org/wiki/pecola"se per esempio una AI producesse una scoperta scientifica, a chi andrebbe attribuita la paternità di tale scoperta?".Dominio pubblico! E si tagliano le gambe ai vagabondi, perchè di questo in fondo stiamo parlando.Quel super-computer è il frutto di centinaia di anni di evoluzione e della collaborazione di migliaia di persone che hanno guadagnato poco o nulla dalle loro scoperte.Un somaro arricchitosi grazie un colpo di fortuna potrebbe comprare una macchina del genere e cominciare a brevettare l' universo. No! Io non ci sto, soprattutto conoscendo l' andazzo attuale:http://it.ibtimes.com/meta-della-ricchezza-mondiale-e-mano-8-persone-ecco-chi-sono-14822838 persone detengono la stessa ricchezza netta di metà della popolazione più povera del mondo, un trend che è andato peggiorando in maniera spaventosa negli ultimi sette anni. Si sta esagerando, il modello capitalista è impazzito.
    • specola scrive:
      Re: mi viene la pecola
      Il modello capitalista è sempre stato sostenibile su relativamente piccola scala, per una quantità di persone relativamente piccola (centinaia di milioni) a spese di quantità di persone più rilevanti, poste in altri lidi.Poi tutto è precipitato perché la base si è allargata a miliardi di persone, mentre il vero colpo di grazia è stato la liberalizzazione, avvenuta negli USA, delle multinazionali, che prima di allora non potevano esistere perché raggiunta una certa dimensione le aziende dovevano dividersi.Con l'avvento delle multinazionali è arrivato tutto il peggio possibile, tra cui (una goccia nel mare) l'accentramento della ricchezza (e del potere) in poche mani, e la massificazione dei popoli, diventati dipendenti, sia lavorativamente che psicologicamente.
  • James Kirk scrive:
    I soliti burocrati
    Ecco, siamo alle solite.Come già avvenuto in altri campi, a forza di mettere regole, gli euroburocrati non faranno che favorire gli altri paesi che, liberi da lacci e lacciuoli, svilupperanno più velocemente le loro tecnolgie.
    • xte scrive:
      Re: I soliti burocrati
      Non sono affatto d'accordo.Già oggi abbiamo in strada qualche nuovo modello di auto con sistemi automatici che possono intervenire su sterzo, freni ecc anche CONTRO la volontà dell'utente. Sino a che il sistema è prettamente meccanico (o se si vuol esser più precisi, un po' in informatichese, funzionalmente puro) ancora non vi sono problemi le sue azioni sono abbastanza facilmente conoscibili a priori ma quando così non è il problema comincia a porsi.Tra dieci anni avremo probabilmente auto a guida autonoma che possono in caso di incidente dover decidere manovre che coinvolgano terzi (chessò scegliere se andar dentro una cisterna di GPL o su una scolaresca in gita, nel mezzo di un quartiere popoloso) ecc. Questi sono problemi che richiedono anni per essere eviscerati, compresi dalla massa della popolazione ed accettati quindi si deve partire per tempo.È triste che tanti non abbiano la vista abbastanza lunga da capirlo.
  • ouywoeiw scrive:
    eurominchioni
    I co@ioni, al posto di fare cose serie per contenere il disastro di questa europa di emmenthal, studiano la robotica.Mentecatti
    • ... scrive:
      Re: eurominchioni
      Mentre tu li offendi loro esercitano il potere facendo leggi che ti spaccheranno il q*l* da qui a qualche anno.
      • ouywoeiw scrive:
        Re: eurominchioni
        Eh, è proprio quello che ho detto.Tu sei stato più diretto.Ma il XXXX lo spaccheranno anche a te, insieme ad altre centinaia di milioni di fessi immobili
Chiudi i commenti