Kim Dotcom e il grande Baboom dello streaming

Prima anteprima dell'atteso servizio di streaming più volte annunciato dal boss del file hosting. Dopo le mosse di Spotify e Rdio e l'attesa di Beats Music, si apre il mercato della musica digitale

Roma – Come una violenta esplosione sonica, la nuova piattaforma musicale che dovrebbe portare all’estinzione dei dinosauri dell’industria discografica, con l’implementazione delle più avanzate funzionalità per la definitiva fusione tra musicisti e fan avvezzi alla tecnologia. Con la colonna sonora techno di Good Times, il primissimo album distribuito dal boss del file hosting Kim Dotcom, suona l’anteprima di Baboom (ex-Megabox): il servizio di streaming più volte annunciato è ora pronto al lancio, entro la fine di quest’anno.


In versione demo, Baboom si presenta al mondo con la pagina dedicata allo stesso Dotcom, per l’ascolto gratuito della sua ultima fatica discografica. Per l’occasione è stato lanciato un contest che premierà con un totale di 15mila dollari i migliori remix audio e video di uno dei brani in tracklist . Nella pagina profilo del founder di Megaupload, il flusso dei cinguettii su Twitter e la possibilità di scaricare gratuitamente le altre opere di elettronica ballabile .

Descritto come una sintesi tra Spotify e iTunes, Baboom presenta un menù a sinistra con quattro opzioni – ricerca, cataloghi, attività e jukebox – ma non si riesce a capire di più. “Questa è solo un’anteprima – si legge in un breve messaggio apparso sul sito – Non perderti il grande lancio”. Dotcom avrebbe voluto lanciare Baboom nel corso di un esclusivo party in occasione del suo 40esimo compleanno, ma l’evento pianificato per oggi alla Vector Arena di Auckland è stato cancellato.

Al di là del dispiacere di Dotcom – il 20 gennaio è la data del raid statunitense contro Megaupload, ormai due anni fa – la cancellazione del cosiddetto Party Party merita una seconda interpretazione “politica”, dopo la fondazione del Partito di Internet con l’obiettivo di conquistare un posto nel Parlamento neozelandese. In una missiva elettronica a tutti gli invitati, lo stesso Dotcom ha ammesso che la grande festa è stata rimandata per evitare problematiche con le leggi elettorali agli antipodi.

In altre parole, il management di Dotcom ha ricevuto una telefonata dalla Commissione Elettorale kiwi, sulla possibile violazione del New Zealand’s Electoral Act che impedisce la fornitura di cibo, bevande o intrattenimento al fine di orientare (direttamente o indirettamente) le intenzioni di voto . Con l’obiettivo di raggiungere il 5 per cento necessario – circa 120mila voti – ad entrare in Parlamento, Dotcom non sfrutterà certo i meccanismi più tradizionali della propaganda, pronto a coinvolgere “i giovani di Internet” a suon di campionamenti e feste pazze.

Mentre Dotcom vuole suonarle all’industria musicale, il lancio di Baboom rischia di aprire un nuovo fronte della guerriglia di mercato per la conquista dello streaming sonico. Fa certamente parte dello scenario il sistema proposto da Beats Music, mentre il gigante Spotify ha deciso di correre ai ripari facendo cadere il vincolo di 10 ore mensili per la versione free su dispositivi desktop. La stessa piattaforma svedese ha ora offerto agli artisti di vendere merchandising senza il pagamento di alcuna commissione sulle transazioni . In aggiunta, il CEO Daniel Ek sta pensando all’introduzione di un innovativo sistema di rilevamento del battito cardiaco per la selezione del brano meglio conforme all’umore del momento.

La contromossa di Rdio non si è fatta attendere: la piattaforma statunitense ha deciso di imitare Spotify e togliere qualsiasi restrizione per l’ascolto in streaming gratuito da dispositivi desktop . I soli utenti a stelle e strisce potranno attingere dall’intero catalogo di oltre 20 milioni di brani per l’ascolto on demand supportato dalla pubblicità. La versione premium resterà con la solita offerta a 9.99 dollari per il menù all-you-can-listen .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il miglior comico vivente scrive:
    Ragazzi sentite questa
    La proposta dell'UE per evitare la desertificazione digitale fa acqua da tutte le parti!AH AH AH AH AH AH AH AH!!!!AH AH AH AH AH AH AH AH!!!!AH AH AH AH AH AH AH AH!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Dottor MV scrive:
    muuuu
    ma lo volete capire che l'europa è morta? e ben presto anche gli u-ass-a?
  • Pianeta Video scrive:
    ...
    Una bella desertificazione digitale e i pirati scarriconi saranno azzoppati e sconfitti! Ottimo!
    • bubba scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video
      Una bella desertificazione digitale e i pirati
      scarriconi saranno azzoppati e sconfitti!
      Ottimo!tutti si torni al Grammofono! presto!
      • krane scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Pianeta Video

        Una bella desertificazione digitale e i pirati

        scarriconi saranno azzoppati e sconfitti!

        Ottimo!
        tutti si torni al Grammofono! presto!Scherzi ? Con una radiografia ti copi il disco !
      • Pianeta Video scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Pianeta Video

        Una bella desertificazione digitale e i pirati

        scarriconi saranno azzoppati e sconfitti!

        Ottimo!
        tutti si torni al Grammofono! presto!Se si tratta di fermare i pirati, ne varrebbe la pena. La pirateria va fermata a tutti i costi! :@
  • bubba scrive:
    che roba....
    altri comitati, relazioni, rapporti, per roba che si sa' gia' benissimo.- unificare "alla grossa" la normativa fiscale eu- piazzare enormi ostacoli alla sopravvivenza di trust, fiduciarie, scatole cinesi, panini olandesi & co E contemporaneamente far scendere le tasse - piazzare ostacoli ad operazioni predatorie stile M$-
    nokia- ignorare la validita' della spazzatura brevettuale usa (come fanno i cinesi +- :P)-- lavorare su net neutrality e per riottenere infrastrutture pubbliche (il cavo).. pubblico e/o consorziato obbligato o affine in modo da avere vision globale e accessi paritetici e orientare a investimenti/manutenzione di lungo periodoIl resto vien da se'...(e per noi, espropriare gnutti, geronzi, la finanziaria fiat ecc... dei beni sino a ricopertura del disastro finanziario che ha prodotto il megadebito di telecom :P )
    • Leguleio scrive:
      Re: che roba....

      - unificare "alla grossa" la normativa fiscale eu
      - piazzare enormi ostacoli alla sopravvivenza di
      trust, fiduciarie, scatole cinesi, panini
      olandesi & co E contemporaneamente far scendere
      le tasse

      - piazzare ostacoli ad operazioni predatorie
      stile M$-

      nokia
      - ignorare la validita' della spazzatura
      brevettuale usa (come fanno i cinesi +-
      :P)
      -
      - lavorare su net neutrality e per riottenere
      infrastrutture pubbliche (il cavo).. pubblico e/o
      consorziato obbligato o affine in modo da avere
      vision globale e accessi paritetici e orientare a
      investimenti/manutenzione di lungo
      periodo
      Il resto vien da se'...

      (e per noi, espropriare gnutti, geronzi, la
      finanziaria fiat ecc... dei beni sino a
      ricopertura del disastro finanziario che ha
      prodotto il megadebito di telecom :P
      )-Fondare finalmente il Paese dove scorre latte e miele, lo aspettiamo fin dai tempi dell'Esodo. -Abolire il male e i malvagi.
      • bubba scrive:
        Re: che roba....
        - Scritto da: Leguleio

        - unificare "alla grossa" la normativa
        fiscale
        eu

        - piazzare enormi ostacoli alla
        sopravvivenza
        di

        trust, fiduciarie, scatole cinesi, panini

        olandesi & co E contemporaneamente far
        scendere

        le tasse



        - piazzare ostacoli ad operazioni predatorie

        stile M$-


        nokia

        - ignorare la validita' della spazzatura

        brevettuale usa (come fanno i cinesi +-

        :P)

        -

        - lavorare su net neutrality e per riottenere

        infrastrutture pubbliche (il cavo)..
        pubblico
        e/o

        consorziato obbligato o affine in modo da
        avere

        vision globale e accessi paritetici e
        orientare
        a

        investimenti/manutenzione di lungo

        periodo

        Il resto vien da se'...



        (e per noi, espropriare gnutti, geronzi, la

        finanziaria fiat ecc... dei beni sino a

        ricopertura del disastro finanziario che ha

        prodotto il megadebito di telecom :P

        )

        -Fondare finalmente il Paese dove scorre latte e
        miele, lo aspettiamo fin dai tempi dell'Esodo.

        -Abolire il male e i malvagi.tranne per il pezzo su geronzi&co (dove servirebbe la fatina dei denti), il resto sarebbe agevolmente fattibile (sono quasi in ordine di difficolta' crescente direi..) ... basterebbe avere persone normali, invece che masse di portaborse, ignavi e azzeccagarbugli .......mhh... ok, serve la fatina dei denti anche li' :D
    • beatote scrive:
      Re: che roba....
      - Scritto da: bubba...
      - unificare "alla grossa" la normativa fiscale eu
      - piazzare enormi ostacoli alla sopravvivenza di
      trust, fiduciarie, scatole cinesi, panini
      olandesi & co E contemporaneamente far scendere
      le tassenon ho ben chiaro come ti proponi di far scendere le tasse con il limite del 3% deficit/pil, politiche pro-cicliche imposte dall'Europa, Fiscal compact (che da quest'anno dovrebbe costarci circa 50 miliardi l'anno), fondi salvastati (pure li fiumi di miliardi per ripianare i debiti delle banche spagnole nei confronti di quelle tedesche), ecc..Senza contare la distruzione del mercato interno al fine di pareggiare il saldo commerciale (che era andato a picco a causa di una moneta troppo forte rispetto alla nostra economia; il che aveva azzoppato il nostro export, quindi si è furbescamente pensato di distruggere l'import creando disoccupazione)
      • XPuseradmin scrive:
        Re: che roba....
        Ma è semplice, lo imporranno con una delle solite letterine.Che poi si vada a finire come ai tempi del bolscevismo.. peccato lo abbiano capito in pochi.
Chiudi i commenti