MasterCard crede nell'adozione di massa delle criptovalute

MasterCard crede nell'adozione di massa delle criptovalute

Nonostante la recente correzione del mercato crittografico, MasterCard continua a credere ancora nell'adozione di massa delle criptovalute.
Nonostante la recente correzione del mercato crittografico, MasterCard continua a credere ancora nell'adozione di massa delle criptovalute.

In un clima ambiguo fatto di voci contrastanti sul mercato crittografico, ancora una volta grandi aziende assumono un ruolo importante e definito. Infatti, proprio in questi giorni, MasterCard, nonostante la recente correzione delle criptovalute, continua a credere nella loro adozione di massa.

Lo ha dichiarato il Vicepresidente dello Sviluppo e dell’Innovazione di nuovi prodotti in MasterCard, Harold Bossé. Secondo lui, l’adozione di massa della tecnologia blockchain e delle risorse digitali non solo crescerà sempre di più, ma avverrà “prima piuttosto che dopo“.

Durante un webinar, Bossé ha evidenziato il fatto che ormai sono milioni gli utenti che sfruttano la comodità delle risorse digitali, inviandole e consumandole in tutto il mondo. Basti pensare anche al ruolo che stanno avendo le criptovalute nella guerra Russia-Ucraina. Infatti, proprio Bossé, specificando chi sta navigando maggiormente nella criptosfera, ha affermato:

Sono early adopter e new adopter, ma siamo passati ai mercati di massa, questo sarà un aspetto molto importante per le istituzioni finanziarie che si sposteranno nello spazio.

Un’ottima notizia visto che arriva da una società che attualmente rappresenta un colosso nel settore del pagamento digitale. Tutti coloro che sono preoccupati di ciò che sta accadendo al mercato delle criptovalute potrebbero sfruttare questo momento aumentando la loro partecipazione o inaugurandola.

Un modo per farlo è aprendo un conto gratuito su Bitstamp. Questo exchange è famoso per offrire una delle liste più complete e ricche di asset digitali elencati. Inoltre, si propone con un ecosistema molto intuitivo e soprattutto sicuro attraverso il quale investire.

MasterCard è rialzista verso le criptovalute

In sostanza MasterCard si è dimostrata rialzista nei confronti delle criptovalute. Secondo Bossé attualmente ci stiamo trovando in un periodo storico molto simile a quando iniziò a muovere i primi passi internet e tutto ciò che ci ruotava intorno:

Pensate all’avvento di Internet; nessuno immaginava che Amazon potesse anche essere un concetto: hai bisogno di Internet per far funzionare Amazon. Siamo nella stessa situazione: come trasformiamo la vita delle persone ed entriamo nei dati demografici o in gruppi di persone che non pensano prima alla blockchain ma pensano ai loro problemi di business?

A questa dichiarazione si aggiunge anche la promessa di Sherri Haymond, Vicepresidente Esecutivo delle Partnership Digitali di MasterCard. Questa sua affermazione ha aggiunto un altro tassello fondamentale a conferma della visione che la società ha nei confronti delle criptovalute:

Vogliamo rendere più facile per tutti i nostri partner aggiungere servizi crittografici alle loro attività. I nostri partner, siano essi banche, fintech o commercianti, possono offrire ai propri clienti la possibilità di acquistare, vendere e detenere criptovalute attraverso l’integrazione con la piattaforma Baktt.

La digitalizzazione di questa azienda sta facendo passi da gigante. Solo qualche giorno fa MasterCard ha annunciato il nuovo sistema di pagamento biometrico che sostituirà, per chi lo desidera, la classica carta fisica ora utilizzata per finalizzare i propri acquisti.

Tutti possono decidere di salire sul treno in corsa delle criptovalute. Aprendo un conto gratuito su uno degli exchange disponibili è il modo migliore. Tra questi c’è Bitstamp che si propone con un sistema molto intuitivo oltre a essere sicuro e a garantire assistenza continua, grazie a un team di esperti dedicato.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: TechCrunch+
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 mag 2022
Link copiato negli appunti