Microsoft Ignite 2020: il cielo è sempre più Azure

Il cloud è sempre più centrale nella visione di Microsoft: l'ennesima conferma giunge dal primo giorno dell'evento digitale Ignite 2020.
Il cloud è sempre più centrale nella visione di Microsoft: l'ennesima conferma giunge dal primo giorno dell'evento digitale Ignite 2020.
Guarda 5 foto Guarda 5 foto

Ciò che emerge con chiarezza dalla prima parte dell’evento Ignite 2020 è come il cloud sia divenuto abilitatore di un ambiente di lavoro digitale, sicuro e collaborativo. L’appuntamento è stato organizzato da Microsoft al fine di annunciare nuovi servizi e strumenti inediti per quelli già operativi (abbiamo dedicato ieri un articolo alle feature in arrivo su Teams), ma anche per discutere di come sia possibile aiutare le imprese nel percorso verso la Trasformazione Digitale rispondendo alle necessità divenute urgenze nel contesto della crisi sanitaria e per affrontare la fase di ripresa.

Ignite 2020: le novità annunciate da Microsoft

L’immagine qui sotto è piuttosto esplicativa per comprendere quanto il cloud di Azure sia centrale nella visione di Nadella e dei suoi. Sull’infrastruttura poggia tutto ciò che l’azienda propone e offre, facendo leva sulle sue peculiarità per garantire versatilità nella gestione dei dati, un’adeguata protezione delle informazioni e non per ultimo conformità.

Ignite 2020: la visione di Microsoft

Passiamo in rassegna alcune delle più importanti novità annunciate nella cornice di Ignite 2020 e destinate all’enterprise:

  • funzionalità inedite per Dynamics 365 a supporto del servizio clienti e della gestione della supply chain con un nuovo canale vocale first-party per Customer Service (disponibile in preview privata) e due nuovi add-in per Supply Chain Management (Cloud and Edge Scale Unit e Inventory Visibility) che migliorano la visibilità e la gestione remota delle interruzioni o delle variazioni nella domanda;
  • nuovi Azure Communications Services che semplificano la creazione di esperienze di comunicazione di livello enterprise multi-device e multi-platform;
  • novità per server, servizi e prodotti Azure destinati il cloud ibrido;
  • funzionalità inedite per gli Azure Cognitive Services che ottimizzano la gestione dei processi a favore della ripresa, da Metrics Advisor Preview per il monitoraggio proattivo della performance a Spatial Analysis che focalizza l’attenzione sul rispetto delle norme di distanziamento;
  • i servizi Azure Mixed Reality si arricchiscono di Azure Object Anchors per rilevare, allineare e tracciare automaticamente gli oggetti nel mondo fisico;
  • Azure Orbital (disponibile in preview) permetterà l’analisi rapida dei dati provenienti dallo spazio e raccolti dai satelliti;
  • Defender migliora la protezione per i container e l’IoT;
  • Microsoft Cloud for Healthcare, il cloud per il settore sanitario, sarà disponibile a livello globale a partire da fine ottobre.

Un focus anche sugli annunci per Microsoft 365:

  • le già citate funzionalità inedite di Teams a partire dalle ambientazioni personalizzate per la Together Mode e la possibilità di proiettare l’immagine del presentatore davanti al contenuto condiviso;
  • nuovi dispositivi per migliorare la collaborazione e la sicurezza in vista del rientro in ufficio;
  • nuovi insight e funzionalità in Teams a favore del benessere dei lavoratori con informazioni utili per aiutare i manager a capire se i propri dipendenti siano a rischio di burnout;
  • nuove feature di sicurezza e compliance in Teams per proteggere i dati e mitigare i rischi;
  • nuove soluzioni aziendali di content management in SharePoint Syntex per semplificare la ricerca e l’elaborazione dei contenuti nell’organizzazione.

A questo si aggiunge il prossimo debutto di HoloLens 2 (nelle immagini di seguito) in nuovi paesi, Italia inclusa. La lavagna interattiva Surface Hub 2S nella versione da 85 pollici è invece ora in pre-ordine negli Stati Uniti con debutto fissato per il gennaio 2021.

Come annunciato all’inizio di agosto dal gruppo di Redmond, l’evento Ignite 2020 va in scena in due tranche: la prima (dal 22 al 24 settembre) è in corso, mentre per la seconda bisognerà attendere l’inizio del prossimo anno. Così come tutti gli altri appuntamenti organizzati fino al luglio 2021 sarà esclusivamente digitale.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti