Teams: 100 milioni di studenti (e Microsoft aspetta Windows 10X)

100 milioni di studenti per Microsoft Teams

Nel mondo circa 100 milioni di studenti si affidano quotidianamente a Microsoft Teams per le lezioni online della didattica a distanza.
Nel mondo circa 100 milioni di studenti si affidano quotidianamente a Microsoft Teams per le lezioni online della didattica a distanza.
Guarda 11 foto Guarda 11 foto

Tra le piattaforme più usate nel corso del 2020 per la didattica a distanza (insieme a Meet e Zoom), Teams è oggi impiegata da circa 100 milioni di studenti nel mondo per seguire le lezioni online da casa. A confermarlo un dirigente Microsoft in occasione di un incontro da remoto con i dipendenti del gruppo di Redmond.

Microsoft e la scuola: fra Teams e Windows 10X

Nell'intervento anche un riferimento diretto a come nell'ambito della scuola i computer della linea Chromebook con sistema operativo Chrome OS (che hanno dominato il mercato PC nel 2020) in molte occasioni risultino più economici ed efficienti rispetto a quelli Windows. Queste le parole attribuite dalla redazione di Business Insidere a Eran Megiddo, Corporate Vice President di Windows Product & Education.

In molti casi, quando le scuole acquistano Chromebook o computer Windows, i Chromebook risultano più economici nonché più facili da distribuire e gestire. Dobbiamo darci da fare.

L'arrivo di Windows 10X previsto per i prossimi mesi serve proprio a questo, a colmare il gap nei confronti del competitor sviluppato da Google: la piattaforma è stata appunto più volte descritta come una versione snellita del sistema operativo per entrare in diretta competizione con Chrome OS.

Tra le prossime novità in arrivo su Teams una risulta di particolare interesse: l'ottimizzazione del codice che renderà l'applicativo meno esigente in termini di processore e RAM come chiesto a gran voce dagli utenti a Microsoft con feedback e segnalazioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti