Windows 10X: uno sguardo al Centro Notifiche

L'arrivo di Windows 10X porterà con sé alcune novità per il Centro Notifiche (Action Center) del sistema operativo: eccole in anteprima.
L'arrivo di Windows 10X porterà con sé alcune novità per il Centro Notifiche (Action Center) del sistema operativo: eccole in anteprima.

L’attesa per allungare le mani su Windows 10X si fa sempre più breve: il debutto ufficiale è atteso entro la prima metà dell’anno. Qualcuno ha già installato e messo alla prova una release preliminare del sistema operativo grazie a un leak e questo ci permette di dare uno sguardo in anteprima ad alcune delle novità introdotte rispetto a Windows 10. Prendiamo qui in esame quelle che interessano il Centro Notifiche (o Action Center).

Il Centro Notifiche di Windows 10X

Lo facciamo attraverso gli screenshot condivisi dalla sempre ben informata redazione del sito Windows Latest. La componente è stata sottoposta a un restyling in modo da renderla adattabile senza problemi a qualsiasi tipo di schermo, indipendentemente dal form factor. Le impostazioni delle Azioni Rapide (Quick Settings) sulle quali intervenire con un click (WiFi, Bluetooth, layout tastiera ecc.) rimangono, ma vengono organizzate in modo differente. Anche la gestione delle notifiche cambia come si può notare nella parte superiore dell’immagine, raggruppandole e consentendo poi di espanderle per visualizzarle nella forma completa.

Il nuovo Centro Notifiche di Windows 10X

Secondo la fonte, il gruppo di Redmond sta poi testando nuovi controlli multimediali attraverso i quali l’utente può intervenire quando sul dispositivo sono in riproduzione audio o video.

Il nuovo Centro Notifiche di Windows 10X

Con un click destro in qualsiasi punto del Centro Notifiche si apre il menu contestuale con opzioni aggiuntive e di configurazione.

Il nuovo Centro Notifiche di Windows 10X

Viene inoltre fatto notare che il Centro Notifiche ingloberà la systray (System Tray) e le sue icone. Tutte queste novità potrebbero arrivare anche su W10 entro la seconda metà dell’anno con l’aggiornamento della UI al momento noto come Sun Valley.

È infine doveroso sottolineare in conclusione che Windows 10X non sarà un sostituto né un aggiornamento di Windows 10: l’intenzione di Microsoft è quella di offrire un sistema operativo inedito, snellito, destinandolo in un primo momento solo ai laptop. La piattaforma andrà a costituire una sorta di concorrente per Chrome OS di Google.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti