Nelle aziende Windows Vista arranca

Le imprese hanno adottato Vista per sostituire Windows 2000. Molti attori del settore enterprise potrebbero decidere di attendere Windows 7. I dati non sono esaltanti
Le imprese hanno adottato Vista per sostituire Windows 2000. Molti attori del settore enterprise potrebbero decidere di attendere Windows 7. I dati non sono esaltanti

Windows Vista non entusiasma il mondo del business: sono una ridotta percentuale le aziende che hanno dotato il proprio parco macchine del sistema operativo Microsoft. I sistemi operativi di Redmond continuano a dominare, ma si assiste ad una timida avanzata di Apple e di OS open.

A rivelare le tendenze in corso è un report rilasciato da Forrester Research : la società di ricerca ha consultato nel corso del 2007 oltre 50mila utenti di 2300 grandi aziende e ha tracciato un quadro globale dell’adozione dei sistemi operativi nell’ambito delle imprese.

Windows, parimenti a quanto avviene nel settore consumer, domina incontrastato : il 94,9 per cento delle aziende, alla fine dello scorso dicembre, contava su sistemi operativi made in Redmond , ma sono dati in calo . Nel gennaio 2007, infatti, il dominio di Microsoft era ancora più netto, con il 98,6 per cento dei sistemi operativi desktop negli uffici.

La perdita di quasi quattro punti è da imputare in primo luogo ai sistemi operativi Apple : alla fine del 2007 erano installati sul 4,2 per cento delle macchine aziendali, guadagnando il 3 per cento del mercato. Apple entusiasma soprattutto le aziende più piccole, avverte l’autore della ricerca, mentre i dipartimenti IT delle grandi imprese sembrano indissolubilmente legati a Windows. Qualcosa si è mosso anche sul fronte dei sistemi operativi Linux desktop: se all’inizio del 2007 detenevano il solo 0,1 per cento della quota di mercato business, alla fine di dicembre si erano insediati sullo 0,6 per cento del parco macchine.

i dati di Forrester Research

Le aziende che hanno scelto Microsoft continuano a credere in Windows XP, stabile sull’89,8 per cento dei computer aziendali. Windows Vista si è ritagliato una quota pari al 6,3 per cento del mercato aziendale: “Se si guarda al trend – ha spiegato l’analista di Forrester Research Reedwan Iqbal – l’avanzata di Windows Vista è molto lenta: sarà difficile scalzare Windows XP dalla propria posizione”.

Il timido incedere di Windows Vista, lo riflettono i numeri, è dovuto al naturale ricambio di Windows 2000 : sul totale degli utenti business dei sistemi operativi Microsoft, erano circa il 9 per cento coloro che montavano Windows 2000 all’inizio del 2007, percentuale che è scesa al 3 per cento nel mese di dicembre, a favore di Windows Vista.

È questo un elemento che fa prospettare agli analisti un futuro di tiepido successo per Windows 6, nonostante Microsoft parli con soddisfazione del deployment di Vista nelle aziende che procede a ritmo costante. Un quarto delle imprese ha programmato il passaggio a Vista nel corso del 2008, attendendo di poter contare sul primo Service Pack , ma i piani delle aziende potrebbero cambiare in funzione delle notizie rilasciate da Microsoft riguardo a Windows 7: è possibile che numerose imprese decidano di saltare a piè pari Windows Vista in attesa del rilascio del prossimo sistema operativo.

Gaia Bottà

( fonte immagine )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 04 2008
Link copiato negli appunti