Nokia vede Lumia in fondo al tunnel

Gli analisti stimano buone vendite per il primo smartphone targato Microsoft nel listino finlandese. È il primo passo, anche se la concorrenza non sta certo a guardare
Gli analisti stimano buone vendite per il primo smartphone targato Microsoft nel listino finlandese. È il primo passo, anche se la concorrenza non sta certo a guardare

I numeri non sono proprio scolpiti nella roccia, ma Bloomberg dispensa ottimismo : a seconda dell’analista interpellato, il Nokia Lumia 800 avrebbe distribuito durante le feste di Natale non meno di 1 milione e fino a 2 milioni di esemplari . Insomma, il nuovo nato ad Espoo (con la collaborazione di Redmond) avrebbe incontrato i favori del pubblico: abbastanza, per lo meno, per considerare questo il primo passo in vista del definitivo rilancio dei prodotti di fascia alta prodotti in Finlandia. Una conferma delle prime cifre venute fuori dal mercato britannico, che qualcuno aveva anche messo in dubbio .

Nokia, c’è da dire, non è stata troppo enfatica nel descrivere le aspettative per la nuova linea Windows Phone: Stephen Elop, il CEO che viene da Microsoft, ha lasciato intendere che il Lumia 800 e il suo fratello minore Lumia 710 sarebbero solo il primo passo, una prima pietra di un nuovo castello da costruire dopo aver abbandonato (o iniziato ad abbandonare) la fortezza Symbian non più al passo coi tempi e magari tagliato anche qualche ramo secco . Tutto sta, a questo punto, nel riuscire a mantenere questo ritmo: qualche milioncino di Lumia piazzati nelle tasche dei consumatori europei e statunitensi (magari anche grazie al prossimo Lumia 900, appena presentato al CES) potrebbe bastare a rimettere in gioco Espoo e renderla un concorrente credibile nella corsa allo smartphone. Soprattutto perché Windows Phone e i nuovi Nokia Lumia rimangono per i più oggetti misteriosi: vederli in giro, provare quello di un amico, potrebbe far scattare un circolo virtuoso che ne amplifichi la popolarità.

Sono quindi numeri che fanno ben sperare Nokia e Microsoft, ma che restano distanti dai capofila. Verizon , operatore mobile statunitense, ha appena comunicato le sue “immatricolazioni” 2011: nei passati 12 mesi sono stati attivati 10,8 milioni di iPhone (iPhone 4 e 4S, non viene comunicata la percentuale dei due sul totale) e 15 milioni di Android. E questi numeri riguardano solo il mercato USA. ( L.A. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 01 2012
Link copiato negli appunti