Office legge e scrive l'ODF cinese

Microsoft potrà presto disporre di un plug-in per Office capace di aprire e salvare documenti nel giovane formato cinese Unified Office Format. Attesi anche nuovi converter per OpenDocument
Microsoft potrà presto disporre di un plug-in per Office capace di aprire e salvare documenti nel giovane formato cinese Unified Office Format. Attesi anche nuovi converter per OpenDocument

Redmond (USA) – Oltre al formato dei documenti OpenDocument (ODF), molto presto MS Office potrà leggere e scrivere nel formato cinese Unified Office Format ( UOF ). Ciò sarà possibile grazie ad una collaborazione appena instaurata da Microsoft con la Beihang University di Pechino per lo sviluppo di un tool di conversione open source bidirezionale .

Una versione preliminare del plug-in verrà messa a disposizione degli utenti nel corso dell’estate, mentre la release finale, compatibile con Word 2003 e 2007, è attesa per l’inizio del prossimo anno. Il codice del converter potrà essere utilizzato anche all’interno di applicazioni commerciali , così da semplificare la conversione Open XML/UOF anche all’interno delle piattaforme aziendali di back-end.

Il prossimo luglio BigM rilascerà poi una nuova versione beta dell’ Open XML Translator per ODF che, oltre a Word, sarà in grado di supportare i documenti creati con le versioni 2003 e 2007 di Excel e PowerPoint.

“I nostri clienti ci hanno spiegato che un solo formato non può soddisfare tutte le loro esigenze di archiviazione, gestione e creazione dei documenti”, ha affermato Jean Paoli, general manager dell’Interoperability and XML Architecture di Microsoft. “Ciascun cliente vuole usare i propri dati in un modo leggermente differente. Questo è il motivo per cui stiamo dando la possibilità ai nostri utenti di usare Office per gestire qualsiasi formato, sia esso ODF, Open XML, PDF o il nuovo standard UOF”.

L’annuncio del supporto a UOF da parte di BigM arriva a poche settimane di distanza dalla proposta , avanzata da chairman di Sun Scott McNealy, di fondere lo standard ODF con UOF . Il grande interesse mostrato da Sun e Microsoft verso UOF non deve stupire: con una crescita media di 18 milioni di nuovi computer desktop ogni anno, la Cina sta rapidamente diventando il mercato informatico più importante del mondo. Ciò significa anche che, nel breve termine, il numero di utenti di UOF supererà quello di ODF .

Secondo alcuni osservatori, l’interesse di Microsoft verso UOF potrebbe anche essere finalizzato a contrastare ODF : riconoscendo formalmente lo standard cinese, e rendendolo più forte, BigM può sperare di allontanare la possibilità che questo formato si fonda con quello ODF.

Sia come sia, la scorsa settimana Microsoft ha votato in favore della ratifica di ODF come standard ANSI .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 05 2007
Link copiato negli appunti