La Russia vuole sviluppare il mining di Bitcoin anche domestico

La Russia vuole sviluppare il mining di Bitcoin anche domestico

Secondo quanto dichiarato dal Ministero delle Finanze Russo, la Russia sembra essere d'accordo di sviluppare il mining di Bitcoin.
Secondo quanto dichiarato dal Ministero delle Finanze Russo, la Russia sembra essere d'accordo di sviluppare il mining di Bitcoin.

Sembra proprio che per la Russia l’estrazione mineraria di Bitcoin sia particolarmente importante. Ciò è emerso in occasione della tavola rotonda sul “Regolamento del mining in Russia: pro e contro“. Infatti, Alexei Yakovlev, vicedirettore del Dipartimento di Politica Finanziaria del Ministero, ha detto che occorre essere concentrati sullo sviluppo dell’industria mineraria nel Paese, ma non avrebbe senso vietarne l’estrazione domestica.

Una dichiarazione che trova un certo senso visto che la Russia, ad agosto 2021, rappresentava l’11,2% dell’hash rate globale di Bitcoin. Perciò, apprendere che questo Paese agirà a favore del mining della regina delle criptovalute rivela un risultato importante. Tutto ciò, nonostante siano ancora vietati i pagamenti in criptovalute.

Nondimeno, la Russia potrebbe a breve consolidare anche la definizione di digital mining. Questo permetterà quindi agli attori attivi nel settore di avere le idee più chiare e di sviluppare così una nuova industria che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo.

Tutti possono investire in Bitcoin senza dover necessariamente impegnarsi nell’estrazione mineraria della criptovaluta. Una soluzione semplice e veloce è Bitmex. Questo exchange offre una serie di soluzioni all’avanguardia per iniziare fin da subito a investire e fare trading crypto vedendo già i primi guadagni.

La Russia supporterà il mining di Bitcoin

Le grandi istituzioni continuano ad accumulare Bitcoin, anche durante la correzione, e di questo non ci sono dubbi. Allo stesso tempo anche la Russia, nonostante tutte le traversie economiche dovute alla decisione di invadere l’Ucraina, si sta adoperando per sviluppare il settore crittografico nel Paese.

Ciò è emerso dalla tavola rotonda di giovedì 31 marzo 2022. Il Ministero delle Finanze della Federazione Russa supporterà il mining di Bitcoin. Tuttavia, la speranza espressa da Yakovlev è che anche l’estrazione mineraria domestica possa trovare approvazione. Ecco cosa ha dichiarato il vicedirettore del Dipartimento di Politica Finanziaria del Ministero:

Oggi abbiamo parlato di due gruppi di minatori: questi sono, diciamo, industriali e domestici. Se per quelli industriali, a quanto ho capito, esiste un certo consenso da parte di tutti sul fatto che dovrebbero lavorare e pagare le tasse, con l’altro gruppo non è del tutto chiaro, ci sono opinioni diverse. Riteniamo che sia necessario concentrarsi sullo sviluppo dell’estrazione industriale, ma probabilmente non ha senso vietare l’estrazione mineraria domestica.

È in arrivo un nuovo disegno di legge russo

Tra l’altro, stando a quanto dichiarato da Yakovlev, in futuro dovrebbe arrivare un nuovo disegno di legge che, tra le altre cose, si concentrerà sull’attività di mining di Bitcoin. Infatti, concludendo la sua dichiarazione, il vicedirettore del Dipartimento di Politica Finanziaria del Ministero si è così espresso:

Nel prossimo futuro metteremo a punto il nostro disegno di legge, che è già sulla piattaforma dell’apparato di governo, e presteremo particolare attenzione all’attività mineraria. La formula è l’attività più efficiente in termini di fattibilità economica, ma allo stesso tempo, naturalmente, riducendo al minimo i rischi, principalmente in termini di lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo e garantendo la sicurezza energetica del Paese.

Puoi investire in Bitcoin scegliendo di aprire un conto su un buon exchange. Sono davvero tanti quelli disponibili, ma se stai cercando qualcosa di sicuro, facile, intuitivo, ma completo allora devi scegliere Bitmex.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: 1prime
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 apr 2022
Link copiato negli appunti