Sony fa a meno dell'Online Entertainment

E' un nuovo giorno per la divisione dedicata ai MMORPG: con il nome di Daybreak, si è affrancata dal peso di PlayStation per dedicarsi ad intrattenere gli utenti di tutte le piattaforme
E' un nuovo giorno per la divisione dedicata ai MMORPG: con il nome di Daybreak, si è affrancata dal peso di PlayStation per dedicarsi ad intrattenere gli utenti di tutte le piattaforme

Distributore di multiplayer online che hanno fatto la storia come EverQuest, publisher del MMORPG in cui vivono i supereroi di DC Universe Online e sviluppatore dell’apocalisse zombie di H1Z1, Sony Online Entertainment è stata ceduta da Sony al fondo di investimenti Columbus Nova.

Il nuovo marchio dell’azienda, spiega il team in un post sul forum ufficiale e su Reddit , sarà Daybreak Game Company, in omaggio “alla passione e alla dedizione dei dipendenti e dei gamer” e all’atteggiamento positivo dell’azienda, che intende continuare ad “affrontare ogni nuovo giorno come un’opportunità per far crescere sempre più il mondo videoludico”.

I progressi per Daybreak proseguiranno nella direzione che li ha guidati finora (tutti i MMORPG rimarranno operativi , e lo sviluppo di EverQuest Next non si arresterà ), con la possibilità di dispiegare il proprio potenziale in virtù dell’ indipendenza da Sony e dal trattamento privilegiato finora riservato a PlayStation: “Continueremo a concentrarci sull’offerta di giochi eccezionali per i gamer di tutto il mondo – spiega il presidente John Smedley – e nel portare il nostro portfolio verso nuove piattaforme, abbracciando il mondo multipiattaforma in cui tutti viviamo”.

I dettagli della transazione sono rimasti riservati, ma Sony ha comunicato che l’operazione è avvenuta nell’interesse di entrambe le realtà, in quello della neonata Daybreak, che potrà “realizzarsi appieno come operatore di gaming online multipiattaforma”, e in quello di Sony stessa, che si dedicherà a “rafforzare la qualità del proprio business globale al fine di aumentare i profitti”.

Sony, concentrata su PlayStation , nel 2013 aveva già ridimensionato la propria divisione dedicata all’intrattenimento online, anche in relazione ai costi della gestione di marchi onerosi come Star Wars Galaxies e The Matrix Online: l’azienda starebbe meditando di continuare a sfoltire le proprie attività meno redditizie, così come avvenuto con la linea Vaio e la divisione e-reader . Per Daybreak comincia dunque un nuovo giorno: la neonata azienda ha annunciato che sotto l’ala di Columbus Nova il futuro riserverà “più risorse” da investire.

Gaia Bottà

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 02 2015
Link copiato negli appunti