Speciale/ Firefox 3 vuole governare il Web

Ad un anno e mezzo di distanza dal suo predecessore, Firefox 3 porta agli utenti di Windows, Linux e Mac una vagonata di migliorie e nuove funzionalità con cui spera di contrastare i concorrenti ed erodere a IE nuove quote di mercato

Roma – Il Gran Paradiso a lungo promesso da Mozilla agli utenti del Web sta per avverarsi. In serata, probabilmente intorno alle ore 19, Firefox 3 si presenterà al pubblico nella sua veste finale, mostrando a tutti il frutto di quasi tre anni di sviluppo: un lavoro iniziato prima ancora del rilascio di Firefox 2, e sfociato in una riscrittura quasi completa dell’ormai celebre browser open source.

Tra oggi e domani il debutto ufficiale di Firefox 3 verrà festeggiato in numerose località del mondo, a partire ovviamente dal quartier generale di Mozilla, nella città californiana di Mountain View: qui si terrà Camp Firefox , un evento a cui sono attesi migliaia di sviluppatori, giornalisti e semplici utenti. Tra i party informali organizzati in Italia si segnala quello presso l’Università Milano Bicocca, che si svolgerà domani nel piazzale di Biotecnologie: i partecipanti sono invitati a portare “qualcosa per festeggiare”. Chi desidera segnalare altri eventi italiani relativi al lancio di Fiefox 3 può avvalersi del forum di questa notizia.

Oggi Mozilla tenterà anche di inserire Firefox 3 nel Guiness dei primati come software più scaricato da Internet entro le prime 24 ore dal lancio. L’iniziativa prende il nome di Download Day , e tutto fa pensare che Firefox e la sua community riusciranno a centrare l’obiettivo. Nel momento in cui si scrive gli utenti che hanno già preannunciato l’intenzione di partecipare alla sfida sono quasi un milione e mezzo , di cui circa 60mila italiani. L’Italia è, dopo Francia, USA, Polonia e Brasile, il paese con il più elevato livello di partecipazione (v. mappa ).

Appena disponibile, la versione finale di Firefox 3 potrà essere scaricata da Mozilla.com , Mozilla Europe e Mozilla Italia . Come tradizione, il software sarà disponibile per Windows, Linux e Mac OS X in oltre 40 lingue, tra cui quella italiana.

In occasione del lancio di Firefox 3, Mozilla ha provveduto ad aggiornare il proprio sito dedicato agli add-on , addons.mozilla.org , che ora sfoggia una grafica più accattivante, un nuovo e più sofisticato motore di ricerca e un’interfaccia di navigazione capace di mostrare le miniature con l’anteprima di estensioni e temi. Il rinnovamento di questo sito si accompagna a quello del tool Componenti aggiuntivi di Firefox, che ora consente di cercare e navigare tra estensioni, plug-in e temi direttamente dalla finestra del programma. Molto utile il fatto che la funzione di ricerca mostri solo i componenti compatibili con la versione del browser utilizzata dall’utente: per visualizzare l’elenco completo è sempre possibile cliccare sul relativo link che rimanda al sito degli add-on.

Restando in tema di add-on, Mozilla ha assicurato che al momento attuale buona parte delle estensioni più utilizzate dagli utenti è pienamente compatibile con Firefox 3: tra queste si citano Greasemonkey, Firebug, Flashblock, AdBlock, NoScript, FlashGot, PDF Download, PrintPDF, Delicious Bookmarks e Update Notifier. Purtroppo “buona parte” non significa tutte: le etensioni incompatibili con il nuovo Firefox sono infatti ancora centinaia, sebbene nella maggior parte dei casi si tratti di componenti poco diffusi.

Come si è detto, nella sede californiana di Mozilla oggi è giorno di festeggiamenti, ma la pausa sarà breve: già a partire da domani il team di sviluppo si metterà al lavoro sulla prossima minor release di Firefox , la 3.1 (nome in codice Shiretoko ), la cui prima alpha dovrebbe fare capolino sul server FTP di Mozilla intorno a metà luglio.

Firefox 3.1 si baserà sul motore di rendering Gecko 1.9.1 e includerà alcune delle funzionalità che gli sviluppatori hanno dovuto tagliare dalla versione 3.0: tra queste una funzione di anteprima di tutte le pagine aperte (attivabile mediante la combinazione di tasti Ctrl+Tab), l’auto-completamento delle etichette (tag), una funzione di ricerca estesa a tutti i tab aperti, un pannello con l’anteprima dei tab, l’integrazione della cronologia del download manager con quella delle pagine visitate, e una migliorata verifica di compatibilità degli aggiornamenti.

Mozilla ha in piano di “congelare” le funzionalità di Firefox 3.1 entro la fine dell’estate, e rilasciarlo nella versione finale il prossimo autunno .

Guardando molto più avanti, è già possibile intravedere all’orizzonte l’indistinta sagoma di Firefox 4 , prima release di questo browser a poggiare sulla piattaforma nota come Mozilla 2 . Questa apporterà ampi e profondi cambiamementi all’infrastruttura tecnologica di Firefox, buona parte dei quali tesi a riflettere gli importanti cambiamenti che stanno interessando il Web e le applicazioni su questo basate. Lo scopo di Mozilla 2 è quello di trascendere il tradizionale concetto di browser , facendo di Firefox il fulcro di una nuova piattaforma aperta e universale per le web application, sia online che offline . Con Mozilla 2 gli sviluppatori focalizzeranno inoltre le proprie energie sui dispositivi mobili , e avvieranno un processo di unificazione tra la base di codice delle versioni desktop di Firefox e quelle mobili/embedded.

Di seguito una sintesi delle novità e delle migliorie introdotte da Firefox 3. Sono davvero poche le aree in cui Firefox 3 non introduce migliorie o non aggiunge nuove funzionalità. Le modifiche sono davvero estese, e vanno dall’interfaccia grafica per finire alle tecnologie sotto il cofano, come il motore di rendering e quello JavaScript.

Interfaccia grafica
L’interfaccia grafica di Firefox 3 adotta un nuovo insieme di icone e un tema maggiormente integrato con i vari sistemi operativi supportati dal browser. Il tema utilizzato dalla versione Windows si chiama Strata , ed è in grado di uniformarsi alle peculiarità grafiche di XP e Vista (si ricorda che Firefox 3 non è più compatibile con Windows 98, Me e NT4). Gli utenti di Mac OS X hanno invece Firelight , un tema vagamente ispirato a Safari, mentre quelli di Linux hanno Tango , capace di “mimetizzarsi” con l’interfaccia nativa di GNOME.

La versione Mac si integra inoltre con il correttore ortografico di sistema e, per la prima volta, utilizza Growl per inviare notifiche relative ai download completati e agli aggiornamenti disponibili.

Mozilla ha poi potenziato lo zoom delle pagine , che oltre ai caratteri è ora in grado di scalare anche la dimensione degli elementi grafici, incluse le animazioni Flash: ciò consente di mantenere il layout delle pagine pressoché inalterato a qualsiasi livello di ingrandimento.

Firefox 3 vanta anche un più preciso rendering dei font , che molti ritengono ora di qualità equiparabile, se non persino superiore, a quello di Internet Explorer 7 (basato sulla tecnologia ClearType). Ciò è merito della libreria di grafica vettoriale Cairo , capace di trarre vantaggio dall’accelerazione hardware delle schede video.

Secondo gli sviluppatori, la nuova interfaccia apporta consistenti migliorie anche all’ usabilità : ad esempio, il pulsante indietro è ora più grande e visibile, e al pari di quello avanti viene evidenziato solo quando c’è effettivamente una pagina a cui poter tornare. Stesso approccio per il tasto vai , ora indicato da una freccia verde all’estremità destra della barra degli indirizzi ( location bar ), che appare soltanto quando si digita manualmente un indirizzo. Una volta che una pagina è stata caricata, al posto del freccina vai compare una stella, che altro non è se non una scorciatoia alla funzione Aggiungi pagina nei segnalibri .

Barra degli indirizzi “smart”
La barra degli indirizzi di Firefox 3 beneficia ora di una funzione di completamento automatico capace di cercare non più soltanto fra gli indirizzi web in cache, ma anche nei segnalibri, nella cronologia e nelle etichette. I suggerimenti vengono visualizzati come titolo e indirizzo, con il titolo (più grande) di colore nero e l’URL di colore verde, così da semplificare la ricerca “a colpo d’occhio” di ciò che interessa. Il motore dietro alla nuova location bar è più sofisticato di quanto potrebbe apparire a prima vista.

“I risultati vengono visualizzati sulla base della frequenza delle visite: più nello specifico, di una combinazione di frequenza e tempistica delle visite effettuate su quella determinata pagina, assicurando in questo modo la visualizzazione dei risultati più adeguati alla propria ricerca”, spiegano gli sviluppatori. “Un algoritmo in grado di apprendere autonomamente raffina ulteriormente la ricerca adattandola alle abitudini di utilizzo del browser”.

Se si eseguono ricerche con più parole, Firefox mostrerà esclusivamente i link e le etichette contenenti quelle parole, seppure non necessariamente nell’ordine in cui sono state digitate dall’utente. Places
Le funzionalità della nuova barra degli indirizzi si ricollegano in qualche modo a quelle di Places , una delle funzionalità più a lungo attese di Firefox. Come molti ricorderanno, Places avrebbe dovuto comparire in Firefox 2, ma la sua realizzazione ha richiesto più tempo del previsto, costringendo Mozilla a posticiparne il debutto nella versione 3.0.

In Firefox 3 Places è stata implementata col nome di Libreria , e sostanzialmente permette di gestire i segnalibri, le etichette e le voci della cronologia da un’unica interfaccia . Da qui è possibile aggiungere, modificare, copiare e cancellare le voci, ma il pezzo forte è sicuramente dato dal motore di ricerca integrato , che consente di cercare tra cronologia, etichette o segnalibri (tutti oppure solo quelli nella barra, nel menù o in una cartella specificata) secondo vari criteri (data di visita, URL o titolo) e salvare il risultato come segnalibro smart , capace di aggiornarsi dinamicamente. la Libreria permette anche di importare, salvare e rispristinare le varie voci.

Va sottolineato, visto che sono state citate più volte, che le etichette non sono una novità di Firefox 3, tuttavia è solo con questa versione del browser che possono finalmente mostrare le loro potenzialità. Esse permettono di assegnare ad ogni segnalibro uno speciale tag di riconoscimento: ad esempio, al link “Punto Informatico, il quotidiano di Internet dal 1996” è possibile assegnare l’etichetta “PI” o “Giornali online – PI”. In accoppiata con la nuova barra degli indirizzi, che come si è detto può cercare le parole chiave anche tra le etichette, queste consentono, ad esempio, di richiamare il sito di Punto Informatico semplicemente digitando “PI” sulla barra.

Tabbed browsing
Firefox 3 migliora anche la navigazione per schede (tabbed browsing ): ogni scheda può ora essere duplicata semplicemente trascinandola e tenendo premuto il tasto Ctrl. Il “clone” così creato erediterà da quella di origine stato e cronologia. L’altra novità è relativa alla chiusura di una finestra del browser contenente più schede: ora Firefox fornisce all’utente la possibilità di salvare il gruppo di schede aperto per ripristinarlo eventualmente in seguito. Si tratta di un’estensione alla funzionalità, già presente in Firefox 2, che consente di salvare la sessione nel caso Firefox su chiuda inaspettatamente (per via di un crash, di un riavvio del sistema od altro ancora).

Componenti aggiuntivi e download manager
Come si è già citato in precedenza, Firefox 3 migliora anche l’aspetto e le funzionalità della finestra Componenti aggiuntivi , che ora semplifica l’installazione e la ricerca di nuovi add-on. Oltre a ciò, include un più sofisticato download manager che, a gran richiesta, è finalmente capace di sospendere e riprendere i download anche tra differenti sessioni di navigazione o dopo un’interruzione della connessione. Il manager può ora essere istruito per verificare automaticamente i file scaricati con l’antivirus installato nel sistema o per applicare le regole del parental control di Windows Vista.

Il download manager di Firefox 3 è infine in grado di mostrare costantemente lo stato del download nella status bar e di consentire la ricerca di parole chiave all’interno della cronologia dei download.

Sicurezza e privacy
Sul fronte della sicurezza e della privacy, Firefox 3 non si limita più a segnalare e bloccare i siti contenenti attacchi di phishing e altri tipi di truffe: grazie al servizio Google Safe Browsing, di cui sfrutta le black-list, il browser fornisce un meccanismo antimalware in grado di avvertire l’utente quando approda su siti noti per contenere virus, spyware, trojan o altri tipi di codice dannoso.

Tale caratteristica, estensivamente illustrata in questo post , non va vista come un sostituto dell’antivirus, ma come un buon complemento ad esso: la sua funzione più importante sarà quella di bloccare tempestivamente quegli attacchi che sfruttano vulnerabilità zero-day in Firefox o in uno dei suoi add-on.

Migliorato anche il sistema di sicurezza per gli add-on , che si preoccupa di verificare ciascun modulo e disattivare automaticamente quelli che non forniscono certe garanzie di sicurezza (ad esempio perché sono troppo vecchi o perché utilizzano meccanismi di aggiornamento inaffidabili). Oltre a ciò, gli aggiornamenti possono ora avvenire solo attraverso un canale sicuro , cifrato per mezzo della firma digitale dell’autore del componente: ciò dovrebbe impedire, com’è talvolta accaduto in passato, che un aggressore possa sfruttare il sistema di aggiornamento automatico delle estensioni per distribuire malware o dirottare l’utente verso un certo server.

Tra le funzionalità inedite, ce n’è una che permette di ottenere le stesse informazioni oggi disponibili in Strumenti -> Informazioni sulla pagina -> Sicurezza , come identità del sito e certificati SSL, semplicemente cliccando sull’icona accanto all’URL (la cosiddetta favicon).

Rinnovato anche il gestore di password , che rimpiazza il precedente box di dialogo per la memorizzazione dei dati di autenticazione con una barra informativa di più facile accesso. Ora l’utente può anche scegliere di non visualizzare più, per un determinato sito, il pop-up che chiede se si desidera memorizzare la password.

La protezione della privacy si avvantaggia anche del servizio Effective top-level domain , capace di restringere ulteriormente la visibilità dei cookie e di altri contenuti web ad un singolo dominio, e di un nuovo meccanismo di difesa contro gli attacchi di tipo cross-site JSON . Opzioni
Le due più importanti novità del pannello Opzioni di Firefox 3 riguardano la possibilità di assegnare gli URI (Universal Resource Identifier), come mailto:// , news:// o irc:// , a specifiche web application, e la possibilità di memorizzare le preferenze del browser per ciascun sito. La prima caratteristica consente, ad esempio, di aprire sempre gli URL che iniziano per mailto:// con Gmail, mentre la seconda consente di aprire ciascuna pagina web con un preassegnato livello di zoom, una determinata lingua per il correttore ortografico o specifiche impostazioni per la privacy.

Le migliorie sotto il cofano
Alcune delle migliorie più importanti di Firefox 3 si trovano sotto il cofano, non direttamente visibili dall’utente ma spesso “percepibili” in termini di velocità, leggerezza e compatibilità con le più sofisticate applicazioni web.

Firefox 3 supporta inoltre il caching delle web application, che ne permette così l’utilizzo anche in modalità offline, quando non si è connessi alla rete.

Il lavoro maggiore ha riguardato il motore JavaScript , ora in grado di fornire performance fino a tre volte maggiori rispetto a quello di Firefox 2; il motore di rendering Gecko, che con la versione 1.9 migliora singificativamente il supporto agli standard del Web; e la gestione della memoria, che ora promette una sensibile riduzione nel consumo e nella frammentazione della RAM e un uso più efficiente della cache.

Si citano infine il supporto agli spazi colore , ai widget nativi per Mac e Linux, alle immagini Animated PNG ( APNG ), agli attributi DOM clientLeft e clientTop , al caching dei contenuti delle applicazioni web per l’utilizzo in modalità offline, al meccanismo di protezione HttpOnly per rendere i cookie leggibili solo dal server, e ad una nuova opzione che consente all’utente di ricevere un avviso ogni qual volta il browser si imbatta nel tag HTML HTTP-EQUIV=refresh , utilizzato dai siti per aggiornare una pagina ed eventualmente redirigere l’utente verso un altro indirizzo.

Una sintesi delle caratteristiche di Firefox 3 è riportata nelle note di rilascio del browser.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Maurizio Ferrero scrive:
    Tutti fuori legge anche i siti di partit
    Sono tutti fuori legge e ne lelenco alcuni:www.regione.piemonte.itwww.regione.lombardia.itwww.forzaitalia.ite udite udite:www.udc-italia.itwww.posteitaliane.ite neppure www.lastampa.it riporta questo dato. Tutti fuori legge ?Nesuno di questi riporta come prevede la legge del 1948 l'indicazione della'utorizzazione-COminciamo a denunciare qualch centinaio di questi ?
  • Angelo scrive:
    E i forum?
    Allora anche un forum, dove in genere gli utenti hanno l'abitudine di mettere molte notizie linkate da organi di stampa, potrebbe essere considerato stampa clandestina alla stessa stregua dei blog in oggetto?
  • ruppolo scrive:
    La soluzione è semplice!
    Basta leggere il significato di "clandestino".Clandestino è colui che agisce in segreto, di nascosto.Una attività clandestina è SEMPRE eseguita in segreto o di nascosto.Quindi già definire una pubblicazione "clandestina" sarebbe una contraddizione in termini, se non che una pubblicazione cartacea può effettivamente essere segreta, realizzata solo per alcuni e non per tutti.Ma una pubblicazione su web, a meno che non sia chiusa da password, è una pubblicazione al mondo intero. Una simile pubblicazione non potrà MAI essere clandestina, checché ne dicano i togati.
    • Be&O scrive:
      Re: La soluzione è semplice!
      Attenti a come parlate al baretto dello sportperchè se a qualcuno non garba, potrete essere accusati di far parte della P2
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione è semplice!
        - Scritto da: Be&O
        Attenti a come parlate al baretto dello sport
        perchè se a qualcuno non garba, potrete essere
        accusati di far parte della P2Sicuro, facciamo la P2.com, segretissima. Sappiamo solo io, te e altri 6 miliardi di persone. Solo noi.
  • scettico scrive:
    ma iscriversi a sto cosa costa?
    COme da oggetto, iscriversi a sto cosa comporta qualcosa?soldi?
  • freedom of speech scrive:
    Baywords
    Blog a prova di censura a cura di thepiratebay...Che Dio benedica la baia!!!
  • BindiBondiB u scrive:
    Prove tecniche di DITTATURA
    Come da oggetto...
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Prove tecniche di DITTATURA
      Esattamente come fa la redazione di punto informatico che elimina i Commenti con decine e decine di sottocommenti annessi !!!!!Dovrebbero andare a spalare la merda !
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: Prove tecniche di DITTATURA
        Qua'è il problema? Il forum è il loro, lo Stato è nostro... non vedo similitudine....
        • Marco Marcoaldi scrive:
          Re: Prove tecniche di DITTATURA
          Concordo !Ma dal momento che metto nome e cognome mi assumo le responsabilità civili e penali di quello che dico !Perchè dunque cancellare commenti ?
  • unixman scrive:
    ma stiamo scherzando ?
    Un blob e' un blog, un giornale e' un giornale. Non sono due cose equiparabili. Punto. Se il legislatore o chi deve applicare la leggenon conosce la differenza tra le due, che vengamandato ad istruirsi o venga destituito.Qui si sta minando la liberta' di pensiero e diespressione, non e' che sia difficile renderseneconto ...
    • Wolf01 scrive:
      Re: ma stiamo scherzando ?
      - Scritto da: unixman
      Un blob e' un blog, un giornale e' un giornale. Non sono d'accordo con te, un blob non può essere un blog, se tutti i blob fossero blog allora tutti i bloat sarebbero blob e quindi di conseguenza tutti i blog sarebbero bloatA parte gli scherzi, non vedo niente di diverso tra un blog e un giornale, a parte il fatto che uno è digitale e uno è cartaceo, ma aspetta, ci sono anche i giornali digitali, a sto punto l'unica differenza sta nel fatto che il blog è democratico (il più delle volte) perchè permette di far commentare gli articoli, mentre il giornale no, si può solo andare a bruciare la sede @^
      Non sono due cose equiparabili. Punto. Bhe, se rendi anche il giornale digitale a questo punto si...
      Se il legislatore o chi deve applicare la legge
      non conosce la differenza tra le due, che venga
      mandato ad istruirsi o venga destituito.Ignoranza a parte...Certo, ma allora anche il giornalino della scuola elementare del paesino x deve essere considerato alla stregua di testata giornalistica
      Qui si sta minando la liberta' di pensiero e di
      espressione, non e' che sia difficile rendersene
      conto ...No, il problema principale è, come sto affermando da 4 giorni, che in qualsiasi campo stanno cercando di eliminare "l'operato amatoriale", fra un po' non ci si potrà neanche più fare la pizza a casa per quando si fa un compleanno dei figli perchè bisognerà chiamare un pizzaiolo professionista (trascurando il fatto che se leggete bene la legge c'è scritto non ricordo dove, ma ne sono sicuro, che non potreste neanche mettere le mani sull'impianto elettrico/idraulico/telefonico di casa senza chiamare un tecnico specializzato, l'unica cosa permessa è collegare la spina e aprire i rubinetti... e immergersi nella vasca da bagno con lo stereo portatile precedentemente collegato alla spina)
    • Be&O scrive:
      Re: ma stiamo scherzando ?
      Siamo andati avanti Anni con giudici corrotti e collusicon la mafia, e quando falcone ha fatto qualcosa lo statolo ha presentato su un piatto d'argento.Uno in più ormai non fa la differenza.L'attacco al Blogger è un puro abuso di potere di ungiudice colluso con la mafia e che trova un puntigliodove agrapparsi, perchè se usassero una bomba nascerebbeun altro martire, e i martiri sono molto dannosi.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    E' stato cancellato il mio post
    con tutti i seguenti commenti !Complimenti redazione !!!! W la censura !FUCK ALL
  • Debris scrive:
    Carlo Ruta
    Altra conferma della condanna. http://www.press.sicilia.it/news-sicilia.cfm?id=3023 Comunque è un primo grado.
  • VE LO DICO IO scrive:
    Intanto... visto che ci sono...
    mentre tutti pensano agli europei e alla denuncia al blogger in questione, ci cerca di rendere illeggittima la class actionhttp://www.asca.it/moddettnews.php?idnews=762436&canale=ORA&articolo=CLASS%20ACTION:%20MARCEGAGLIA,%20CHIEDEREMO%20SLITTAMENTO%20LEGGE
    • Be&O scrive:
      Re: Intanto... visto che ci sono...
      Si.. serve ad impedire che il cittadino possa citarein giudizio Mediaset a causa dei danni dovuti daGrande Fratello e la De Filippi e da le Vagonatedi pubblicità che viene interrotta da qualche Filmogni tanto, senza rispettare il minimo tetto previsto.
      • Ale scrive:
        Re: Intanto... visto che ci sono...
        - Scritto da: Be&O
        Si.. serve ad impedire che il cittadino possa
        citare
        in giudizio Mediaset a causa dei danni dovuti da
        Grande Fratello e la De Filippi e da le Vagonate
        di pubblicità che viene interrotta da qualche Film
        ogni tanto, senza rispettare il minimo tetto
        previsto.Quoto , devo dire che hai ragione , perchè cmq i ragazzi di oggi con amici , uomini e donne ,e cazzate varie li vedo molto strani
  • VE LO DICO IO scrive:
    Bene.. finalmente in italia si applicano
    le leggi!!! Era ora!! Avevano ragione quelli di destra che in italia le leggi ci sono... basta semplicemente applicarle!!!Questo si che è un governo SEERIO!! Ha già iniziato a lavorare, cominciando dal male della società... da quei blogger che potrebbero stimolare troppo le menti bacate delle persone!!Bene... continuando così FINALMENTE chiuderanno i siti di Beppe Grillo, di Marco ravaglio, di luogocomune, di disinformazione, ecc...Era ora!!
    • piero paolo scrive:
      Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
      DI, SEI DA BRIVIDI!!!SEMBRI IL CLASSICO NAZISKIN FRUSTRATO CHE ASPETTA SIA LO STATO A FARE TUTTO!!!
      • piero paolo scrive:
        Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
        AHE IL TUO GOVERNO SERIO HA TOLTO ALLA POLIZIA LA POSSIBILITA' DI INDAGARE SU 9 REATI SU 10COMPLIMENTI PER LA LOTTA ALLA MALA DEL TUO GOVERNO!
        • VE LO DICO IO scrive:
          Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
          Mio governo?? Nessuno della casta è il mio governo!!Sorridi ogni tanto....
          • Be&O scrive:
            Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
            Tanto ne avremo ancora per Poco, anzi converrebbe a tuttidi ritirare quei pochi euro che sono in banca, che quandoil crollo arriverà, non esisteranno più i conto correnti.L'Italia sarà la Versione 2.0 dell'Argentina, tanto aipolitici che gli frega, hanno circa 500Milioni di uroprocapite depositati su conti esteri e quando il crolloaverrà di noi non gli fregherà niente.SIAMO UN POPOLO DI PECORE BELANTI PRONTE AL MAGELLOE SAPPIAMO SOLO DIRE..... BEEEEEEH....BHEEEEE.......
    • anonimo scrive:
      Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
      personalmente lo leggo in tono sarcastico.sottolineo che applicare una legge del 1948 leggendola riga per riga e non utilizzando (sicuramente per assenza totale) il "bene dell'intelletto" è una caratteristica tipicamente italiana, dove le leggi sono appositamente fumose, chi (e quando) le applica non si pone il problema della razionalità di una legge, e comunque grava sempre sulle spalle del povero cittadino, che solo per il fatto di essere tale sarà sicuramente anche colpevole di qualcosa, quindi nel dubbio cominciamo a punirlo, per cosa lo vedremo dopo ...
    • lufo88 scrive:
      Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
      è in tono sarcastico ragazzi :)P.S.Se chiudessero luogocomune farebbero anche bene, considerando tutte le cavolate che dicono (scie chimiche e 11/9) ampiamente sbufalate da migliaia di persone.Persone serie, a differenza di quelli che gestiscono quel sito, che non hanno neanche la coscienza di indicare una fonte dei presunti scoop (che poi si rivelano sempre enormi bufale).
      • Sgabbio scrive:
        Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
        io invece sono contrario al tuo PS.
      • dank scrive:
        Re: Bene.. finalmente in italia si applicano

        P.S.
        Se chiudessero luogocomune farebbero anche bene,
        considerando tutte le cavolate che dicono (scie
        chimiche e 11/9) ampiamente sbufalate da migliaia
        di
        persone.
        Persone serie, a differenza di quelli che
        gestiscono quel sito, che non hanno neanche la
        coscienza di indicare una fonte dei presunti
        scoop (che poi si rivelano sempre enormi
        bufale).un ps che è tutto una Vaccata, sei stato fantastico.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: Bene.. finalmente in italia si applicano
        Fatto sta che le "Bufale" non sono state smentite, ma bensì sono sostenute da PROVE e documentazioni !!!!Acciaio fuso come lava che brucia per oltre una settimana ..... sai com'è .... esistono LEGGI DELLA FISICA !
      • Akiro scrive:
        Re: Bene.. finalmente in italia si applicano

        P.S.
        Se chiudessero luogocomune farebbero anche bene,
        considerando tutte le cavolate che dicono (scie
        chimiche e 11/9) ampiamente sbufalate da migliaia
        di
        persone.
        Persone serie, a differenza di quelli che
        gestiscono quel sito, che non hanno neanche la
        coscienza di indicare una fonte dei presunti
        scoop (che poi si rivelano sempre enormi
        bufale).bastava dire che sei di parere opposto, io tutte queste persone serie fuori non ne ho viste cmq.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2008 12.37-----------------------------------------------------------
  • Luigi F. scrive:
    Allora voglio gli aiuti per l'editoria
    A questo punto chiedano anche i blogger gli aiuti per l'editoria!!!Considerati i contatti, il blog di Grillo potrebbe ricevere più di molti importanti giornali... sarebbe una bella provocazione per questo sistema!
  • trollo scrive:
    grillo e' registrato ?
    visto che pubblica con periodicita' regolare ?fate scoppiare il bubbone di questa legge idiota denunciando lui
    • gino scrive:
      Re: grillo e' registrato ?
      credo abbia il blog su server estero
      • grillosuc scrive:
        Re: grillo e' registrato ?
        non è vero l'hosting è a genova, servito dalla ITnet srl http://www.it.net/ basta fare due ricerche sull'ip del sito che è 151.1.253.2
        • Be&O scrive:
          Re: grillo e' registrato ?
          Avere il server all'estero per la legge Italiana non fanessuna differenza, verresti condannato lo stesso, soloche vi pregherei di aspettare che finisca il nuovo Touro me lo sbattono in galera prima che possa andare a vederlo.PS: Parliamo dell'Incompatibilità con il Carcere.....ALTRA VACCATA ALL'ITALIANA !!!!( Pure io sono allergico alla Gatta Buia !!! )Gente con Tumori conclamati che si sono fatti il Militare o il Carcere, e gente eccellente, che esce dal carcere, perchè hanno l'artrite e quindi sono Incompatibili.
    • Maurizio Ferrero scrive:
      Re: grillo e' registrato ?
      e questi allora ?Comincio io con alcuni:www.regione.piemonte.itwww.regione.lombardia.itwww.forzaitalia.ite udite udite:www.udc-italia.it
  • quello li scrive:
    Ma che reato eh ?
    "Stampa Clandestina" ?Caspita, proprio ora che Fidel si è ammalato e Raul ha incominciato a diffondere i cellulari per Cuba, volete prendere a tutti i costi il suo posto ?L'esercito per le strade, il reato di stampa clandestina ... a quando le impiccagioni in piazza ?
  • fdecollibus scrive:
    Sicuri di volere nuove leggi?
    Credete che in questo contesto storico una nuova legge sui blog possa davvero garantire la libertà d'espressione?Con l'arietta che tira è capace che il Blogger debba dimostrare di non avere sangue zingaro nelle vene prima di poter pubblicare un post.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Sicuri di volere nuove leggi?
      Prima di fare nuove leggi bisognerebbe fare pulizia di quelle vecchie... cosa che non viene fatta QUI DA NOI, non ricordo quante ne abbiamo di più della Germania o di altri stati europei (mi pare 12000 noi contro le 5000 della Germania, correggetemi pure) dove un buon 50% sono pre-repubblicane
  • Ahahahahaha scrive:
    Sembra...
    Che il problema sia una vecchia diatriba fra il blogger e il giudice stesso, e che il tutto appaia più come una vendetta in pieno conflitto di interessi che una giusta sentenza.Pare infatti che il giudice stesso non sia propriamente cristallino nei suoi comportamenti ....http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=7721&numero=999
  • ghy scrive:
    Una legge di comodo
    Questo caso ci permette di capire perché è stata fatta quella legge. È una legge che di fatto è impossibile da applicare, a causa del numero enorme di blog sparsi in tutta internet. Però se c'è un blog che dice cose che danno fastidio perché dice cose fastidiosamente vere (per esempio su un mafioso o su un politico), basta invocare quella legge e lo si fa chiudere immediatamente. Comodo, no?
  • jkx scrive:
    ESTERO (e anonimato)
    Pubblicate tutto quello che volete su blog stranieri!!!
    • qwerty scrive:
      Re: ESTERO (e anonimato)
      - Scritto da: jkx
      Pubblicate tutto quello che volete su blog
      stranieri!!!Continuo a domandarmi perchè la gente sia così ingenua a usare piattaforme italiane considerando che siamo uno dei popoli (Politici e faccendieri esclusi ovviamente) più controllati dell'occidente.
      • BluEdoG scrive:
        Re: ESTERO (e anonimato)

        Continuo a domandarmi perchè la gente sia così
        ingenua a usare piattaforme italiane considerandoVero, però tra i commenti di ieri qualcuno obiettava sul fatto che se no possiamo usare domini .it o piattaforme dei nostri hosting provider, significa che non siamo più un popoloro libero o in democrazia...
        • uranux scrive:
          Re: ESTERO (e anonimato)
          .... complimenti, lei è l'italiano numero 50.000.000 a esprimere lo stesso pensiero sulla questione "Libertà".Ha vinto un orsacchiotto.
          • pippo scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)

            .... complimenti, lei è l'italiano numero
            50.000.000 a esprimere lo stesso pensiero sulla
            questione
            "Libertà".
            Ha vinto un orsacchiotto.... di nome silvio :D
          • BluEdoG scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            voi l'avete vinto, io no di sicuro.
          • pippo scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)

            voi l'avete vinto, io no di sicuro.Più che vinto, l'abbiamo preso in c... TUTTI anche chi non lo voleva :'(
          • Reolix scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            - Scritto da: pippo

            voi l'avete vinto, io no di sicuro.
            Più che vinto, l'abbiamo preso in c... TUTTI
            anche chi non lo voleva
            :'(Come volevasi dimostrare, a volte le Cassandre esistono (precisamente dal 18 gennaio 1994 per i disattenti e/o co*lioni , dal 1963 per chi ha l'occhio lungo....)
          • uranux scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            Non scherziamo .... io il nano non l'ho voluto di sicuro.Appena mi assumono in Giamaica me ne vado anche io a vendere fumo sulle coste.
        • Patroclo scrive:
          Re: ESTERO (e anonimato)
          Un paese dove "eleggi i partiti" invece delle persone ti sembra un paese democratico? A me no.
          • BluEdoG scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            - Scritto da: Patroclo
            Un paese dove "eleggi i partiti" invece delle
            persone ti sembra un paese democratico? A me
            no.Concordo... ma questo lo diceva persino Pannella secoli addietro, oggi lo dice Grillo. Resta utopia, questi sono come dei mitili...
        • quello li scrive:
          Re: ESTERO (e anonimato)

          significa che non siamo più un popolo
          libero o in
          democrazia...Come non siete un popolo libero ?Ma al governo non c'è il "Popolo delle Libertà" ?
          • redrum scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            ... a quando il ministero della pace, dell'amore, della verità e dell'abbondanza?E io che non credevo che il Bispensiero potesse esistere.
          • quello li scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            - Scritto da: redrum
            ... a quando il ministero della pace, dell'amore,
            della verità e
            dell'abbondanza?

            E io che non credevo che il Bispensiero potesse
            esistere.Beh ... a dire la verità è da un po` che chiamiamo i bombardamenti "Missioni di Pace", le leggi di controllo delle masse "Legge Patriottica" , diciamo che i problemi climatici e le carestie non esistono eccetera ...Strano che le forti analogie tra la situazione attuale e un libro di 70 anni fa per criticare Stalin, non destino preoccupazioni nei più ... ma forse la semplice associazione di idee non è un gioco adatto alle menti semplici.
          • uranux scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            Quello che mi stupisce è che in qualsiasi luogo io vada, o qualunque articolo legga, nessuno ha votato il nano. Eppure ora governa .... qualcuno l'avrà votato no ?Sarebbe interessante capire come può essere possibile.Eppure non e' nemmeno un discorso di linciaggio no ?Se ha preso più di quanto e' necessario per governare c'è da temere il contrario al massimo :)Ahahaha
          • ciko scrive:
            Re: ESTERO (e anonimato)
            la fattoria degli animali?
  • z f k scrive:
    Nuove leggi o leggi nuove?
    occorrono, con urgenza, leggi nuove che riordinino le previsioni di quelle vecchie (e meno vecchie) Altre leggi?Occorre fare piazza pulita e riscrivere da zero, nell'ottica del testo unico, cestinando l'albo dei giornalisti e ripensando il roc e quant'altro.lacci e lacciuoli... tra un po' ci finiremo strangolati.CYA
    • Franco scrive:
      Re: Nuove leggi o leggi nuove?
      - Scritto da: z f k
      occorrono, con urgenza, leggi nuove che
      riordinino le previsioni di quelle vecchie (e
      meno
      vecchie)

      Altre leggi?

      Occorre fare piazza pulita e riscrivere da zero,
      nell'ottica del testo unico, cestinando l'albo
      dei giornalisti e ripensando il roc e
      quant'altro.

      lacci e lacciuoli... tra un po' ci finiremo
      strangolati.

      CYATranquillo!abbiamo messo al ministero per la semplificazione un uomo come Calderoli che,nella scorsa legislatura,disse:"ho scritto una porcata di legge".Adesso il suo scopo è semplificare proprio quei lacci e lacciuli proprio per non farci strozzare....tranquillizzante vero??
    • Ery Sonicsson scrive:
      Re: Nuove leggi o leggi nuove?
      - Scritto da: z f k
      occorrono, con urgenza, leggi nuove che
      riordinino le previsioni di quelle vecchie (e
      meno
      vecchie)

      Altre leggi?

      Occorre fare piazza pulita e riscrivere da zero,
      nell'ottica del testo unico, cestinando l'albo
      dei giornalisti e ripensando il roc e
      quant'altro.

      lacci e lacciuoli... tra un po' ci finiremo
      strangolati.leggi i commenti poco sotto:
      "Una legge di comodo" nr: ghye
      "Sembra..." nr: AhahahahahaNon che ci sia garanzia che questi 2 post dicano la verità, ma delieneano uno scenario in cui una confusione di leggi si presti ad un uso strumentale delle stesse.
  • Piero scrive:
    Direttiva 2000/31 della Comunità Europea
    Deve essere reso esplicito che lobbligo di registrazione della testata editoriale telematica si applica esclusivamente alle attività per le quali i prestatori di servizio intendano avvalersi delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001 n.62 e che comunque ne facciano specifica richiesta». Con queste parole, contenute nella direttiva 2000/31 della Comunità Europea appena ratificata dal Parlamento italiano, si chiude la polemica sulla presunta natura censoria della Legge sullEditoria approvata dalle camere un anno fa.Da:www.webnews.it/news/leggi/3682/legge-sulleditoria-interviene-leuropa/A me non sembra ambigua. Se voglio chiedere dei soldi allo Stato mi registro, altrimenti rinuncio ai contributi dello Stato. Se però vogliamo cercare la cavillosità tipica degli italiani che hanno perso la guerra come dei fessi, allora io mi chiedo se per uscire di casa con l'ombrello devo prima andare a registrarlo al Tribunale come arma impropria, chiedere il porto d'armi e pagare la relativa tassa. Non si sa mai, potrei infilzare involontariamente qualcuno in un occhio e il giudice potrebbe condannarmi per detenzione di arma impropria.Statemi bene e viva la burocrazia!
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Direttiva 2000/31 della Comunità Europea
      Un obrello come arma è già stato usato, purtroppo a Roma in una metropolitana...Peccato che "quelle due" sono ancora fuori....
      • marcov scrive:
        Re: Direttiva 2000/31 della Comunità Europea
        Se per questo è fuori anche chi ha dato fuoco all'operaio rumeno per intascare l'assicurazione.
      • clab scrive:
        Re: Direttiva 2000/31 della Comunità Europea
        a me risulta che "quella là" sia dentro.informati un po'
    • Be&O scrive:
      Re: Direttiva 2000/31 della Comunità Europea
      Il problema principale è che Internet a chi è alpotere fa Paura, perchè non può essere controllatoe questo "Precedente" porterà alla chiusura di moltissimi altri Blog.Questa è una Dittatura ed è inutile lamentarsi, seai V-Day si fosse stati in 20Milioni forse qualcosasi poteva ancora fare, ma a tutti spiace perderela De Filippi alla domenica, quindi non lamentiamocie adeguiamoci ai Cinesi, sia come orari di lavoro checome buste paga, visto che di informazione ne avremmo ancora per poco.
  • Undertaker scrive:
    Anonimato
    Il mio blog me lo creo anonimo e ci scrivo quello che mi pare, alla faccia di questo governicchio da repubblica dei caciocavalli.
    • Claudio scrive:
      Re: Anonimato
      Certo. Poi ti fai tracciare l'IP dalla polizia postale e te li ritrovi una mattina a casa a sequestrarti tutta l'atrezzatura.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Anonimato
        - Scritto da: Claudio
        Certo. Poi ti fai tracciare l'IP dalla polizia
        postaleSe usa TOR sarei proprio curioso di capire come
        • Gaglia scrive:
          Re: Anonimato
          Quoto, hosting all'estero e connessione tramite Tor. E non so neanche se serve l'hosting all'estero: la legge parla di "punire chi pubblica", non di "rimuovere la pubblicazione". D'altronde un giornale stampato ormai non ha piu' senso distruggerlo... l'ambiguita' della norma potrebbe ritorcersi contro i legiferandi.
          • sdfgdsfgsdf scrive:
            Re: Anonimato
            - Scritto da: Gaglia
            Quoto, hosting all'estero e connessione tramite
            Tor. E non so neanche se serve l'hosting
            all'estero: la legge parla di "punire chi
            pubblica", non di "rimuovere la pubblicazione".
            D'altronde un giornale stampato ormai non ha piu'
            senso distruggerlo... l'ambiguita' della norma
            potrebbe ritorcersi contro i
            legiferandi.Adesso per avere un blog uno deve fare come i carbonari?
          • Tsukishiro Yukito scrive:
            Re: Anonimato
            - Scritto da: sdfgdsfgsdf
            - Scritto da: Gaglia

            Quoto, hosting all'estero e connessione tramite

            Tor. E non so neanche se serve l'hosting

            all'estero: la legge parla di "punire chi

            pubblica", non di "rimuovere la pubblicazione".

            D'altronde un giornale stampato ormai non ha
            piu'

            senso distruggerlo... l'ambiguita' della norma

            potrebbe ritorcersi contro i

            legiferandi.

            Adesso per avere un blog uno deve fare come i
            carbonari?In Italia sì.E ti stupisci? Quando sono passate le leggi di cui sopra, qualcuno ha detto niente?
          • chojin scrive:
            Re: Anonimato
            - Scritto da: Gaglia
            Quoto, hosting all'estero e connessione tramite
            Tor. E non so neanche se serve l'hosting
            all'estero: la legge parla di "punire chi
            pubblica", non di "rimuovere la pubblicazione".
            D'altronde un giornale stampato ormai non ha piu'
            senso distruggerlo... l'ambiguita' della norma
            potrebbe ritorcersi contro i
            legiferandi.A meno di usare carte di credito false ed essere un criminale in qualche modo, non puoi affittare nessuno spazio web sui server senza dare i nominativi veri.
          • Senbee scrive:
            Re: Anonimato
            Blog gratuiti ce ne sono ovunque, da wordpress a Blogger.com: bloggare anonimamente è facilissimo.In Cina ci sono tantisismi blog, tutti anonimi, tutti che usano Tor, tutti con server all'estero. Il governo blocca i domini, ma poi con Tor si vedono lo stesso.
  • Franco scrive:
    L'Idv offrirà assistenza ai blogger
    http://www.antoniodipietro.com/2008/06/arrestateci_tutti.html#commentsGrande Tonino!
    • chojin scrive:
      Re: L'Idv offrirà assistenza ai blogger
      - Scritto da: Franco
      http://www.antoniodipietro.com/2008/06/arrestateci

      Grande Tonino!Sì, vabbè... e poi gli darà il ben servito perchè la casta dei magistrati è la cosa più importante per lui..ehh!
      • Franco scrive:
        Re: L'Idv offrirà assistenza ai blogger
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: Franco


        http://www.antoniodipietro.com/2008/06/arrestateci



        Grande Tonino!

        Sì, vabbè... e poi gli darà il ben servito perchè
        la casta dei magistrati è la cosa più importante
        per
        lui..ehh!Chojin,c'è un bel thread su Nintendo dove andare a trollare parlando bene della ps3.Vai la perfavore,e lascia gli argomenti seri alle persone serie.
        • exsinistro scrive:
          Re: L'Idv offrirà assistenza ai blogger
          - Scritto da: Franco
          - Scritto da: chojin

          - Scritto da: Franco





          http://www.antoniodipietro.com/2008/06/arrestateci





          Grande Tonino!



          Sì, vabbè... e poi gli darà il ben servito
          perchè

          la casta dei magistrati è la cosa più importante

          per

          lui..ehh!

          Chojin,c'è un bel thread su Nintendo dove andare
          a trollare parlando bene della
          ps3.
          Vai la perfavore,e lascia gli argomenti seri alle
          persone
          serie.Invece ha detto una verità.L'imbecille sei tu.
        • Akiro scrive:
          Re: L'Idv offrirà assistenza ai blogger

          Chojin,c'è un bel thread su Nintendo dove andare
          a trollare parlando bene della
          ps3.
          Vai la perfavore,e lascia gli argomenti seri alle
          persone
          serie.concordo, al limite c'è anche la notizia della robo donna che da bacini...
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Sparate al giudice !
    Visto che non saprà nel 99% dei casi nemmeno cosa sia un blog !
    • fred scrive:
      Re: Sparate al giudice !
      Il giudice applica la legge, il problema l'ha creato chi ha scritto questa legge.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: Sparate al giudice !
        Il problema è che volendo poteva tranquillamente applicare altro dicendo semplicemente "il reato non sussiste in quanto un blog non è un periodico ne tantomeno una testata giornalistica".Se l'ha incriminato è perchè o è ignorante .... o si era svegliato strano la mattina !E' come agli esami all'università .... puoi sapere tutto all'orale ... ma se vuole ti boccia ugualmente !Non a caso .... caste baronali !
        • Parolaro scrive:
          Re: Sparate al giudice !
          - Scritto da: Marco Marcoaldi
          Il problema è che volendo poteva tranquillamente
          applicare altro dicendo semplicemente "il reato
          non sussiste in quanto un blog non è un periodico
          ne tantomeno una testata
          giornalistica".
          Il problema è l'estensione del 2001 al termine prodotti editoriali, dove la definizione di prodotto editoriale è ampiamente ambigua e comprende formalmente anche molti siti internet. Insomma, se tu avessi letto con attenzione l'articolo avresti capito che la legge pone effettivamente queste problematiche.
          • Marco Marcoaldi scrive:
            Re: Sparate al giudice !
            Perchè 4 stronzi non sanno formulare leggi guardando cosa li circonda .... non significa che qualcuno deve pagare per la loro incompetenza.Mi rendo conto coscientemente che esistono buchi legislativi in materia, ma sarebbe come dire ..... è vietato andare in 2 sul motorino .... e allora io ci vado in 3.Diventa logico dunque riformulare la legge .... in "vietato andare in 2 o + di 2",Tanto per fare un esempio banale ma di facile comprensione !Paghiamo gente per non saper fare il loro lavoro che è quello di fare LEGGI chiare e precise !
Chiudi i commenti