Supercomputer, il giaguaro soffia al cuculo

Nell'ultima classifica Top500 dei supercomputer più potenti al mondo, IBM e Cray hanno guidato la prima sfida dell'era petaFLOPS. Big Blue mantiene la posizione di testa, ma l'avversaria la tallona da dietro con Jaguar

Roma – Non ce l’ha fatta il giaguaro (Jaguar) di Cray ad imporsi sul cuculo ( Roadrunner ) di IBM nell’ultimo aggiornamento della classifica Top500 , ma è stata davvero questione di millimetri. Era da molto tempo che nel panorama dei supercomputer non si assisteva ad una sfida così serrata tra due monster di calcolo di vendor differenti; sfida per altro ancora apertissima, viste le potenzialità di entrambe le piattaforme.

Nella 32esima edizione della Top500, che sarà presentata ufficialmente oggi presso la Supercomputing Conference (SC08) di Austin, in Texas, i sistemi di IBM e Cray sono stati gli unici due a fornire performance di classe petaFLOPS (Floating Point Operations Per Second) nel benchmark standard Linpack.

Di Roadrunner , il vincitore, si conosce già tutto. In vetta alla classifica dei supercomputer più potenti al mondo già dallo scorso giugno , il “bolide” di Big Blue è impiegato presso il Los Alamos National Laboratory (LANL) ed è in grado di elaborare 1,105 petaFLOPS. Rispetto alla scorsa primavera, il sistema ha beneficiato di un piccolo aggiornamento che ne ha incrementato lievemente la potenza.

Ad un capello di distanza è giunto Jaguar , utilizzato presso l’Oak Ridge National Laboratory (ORNL), la cui potenza “ferina” ha fatto fermare la lancetta dei test su 1,059 petaFLOPS. Là dove Roadrunner impiega un’architettura mista basata su processori Cell e Opteron, e la tecnologia d’interconnessione Infiniband, Jaguar adotta un’architettura x86 basata su Opteron Barcelona quad-core e una tecnologia d’interconnessione proprietaria chiamata SeaStar2.

Va detto che entrambi i supercomputer di testa girano attualmente molto al di sotto del loro potenziale: già oggi potrebbero spingersi a 3 petaFLOPS . Sostanzialmente è tutta una questione di costi: non appena il committente necessiterà di più potenza, e sarà disposto ad acquistare un aggiornamento del sistema, IBM e Cray aggiungeranno nuovi nodi di calcolo ai propri cluster. La sfida tra i due big dei supercomputer, pur palesando la bontà delle relative soluzioni tecnologiche, non è dunque una gara di velocità dove vince necessariamente chi ha il mezzo più veloce: il risultato è anche diretta conseguenza delle scelte e delle esigenze dei relativi committenti, in questo caso LANL e ORNL.

Uscita recentemente da una lunga e grave crisi finanziaria, Cray sembra voler tornare a guidare un mercato – quello del supercomputing – di cui un tempo era leader indiscussa. E a quanto pare è sulla strada buona: nell’attuale classifica Top500 l’azienda americana è riuscita a piazzare nelle prime 10 posizioni ben quattro sistemi , contro i tre di Big Blue. Va però detto che quest’ultima ha in classifica ben 188 cluster contro i soli quattro di Cray.

Nella top 10 i soli supercomputer che non portano il marchio di Cray né quello di IBM sono il Pleiades di SGI , piazzatosi al terzo posto con una performance di 487 teraFLOPS, il Ranger di Sun , con 433 teraFLOPS, e il Dawning 5000A di Dawning Information Industry , un produttore cinese di supercomputer che ormai da alcuni anni riesce a inserire i propri sistemi nella parte alta della Top500.

Per quanto riguarda le marche dei processori, Intel continua a dominare la classifica con 379 sistemi su 500. Le CPU di AMD vengono utilizzate su un numero di macchine ben più esiguo, pari a 59, ma il chipmaker di Sunnyvale vanta un traguardo di prestigio: la conquista di ben 7 dei 10 supercomputer più veloci al mondo.

Alcuni dei trend salienti che emergono dall’ultima classifica Top500 sono riportati in questa nota ufficiale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • studente squattrina to scrive:
    Re: il posto a t.indeterm. è una maledizione
    - Scritto da: citro
    ... tanto chi è bravo va avanti, state tranquillitanto chi è bravo va..fuori dall'Italia,stiamo tranquilli
  • claudio scrive:
    Engineering
    infatti ad Engineering. interessavano solo i clienti di atos e non i lavoratori. Ora che ha in mano i clienti tutto il resto va al macero, e questo era limpido sin dal primo momento per chi voleva vedere le cose.
  • Marco scrive:
    Atos
    A casa andranno solo i lavoratori ex Atos
  • Gianmario Barban scrive:
    su Facebook ho aperto
    Il sindacato italiano informatici , l' unico strumento che può salvarci ... iscrivetevi intanto on line , per il resto sto lavorando per la formalizzazione del sindacato ( sigla indipendente )
    • Calibano scrive:
      Re: su Facebook ho aperto
      Un altro sindacato ad-hoc?Boh... secondo il mio modestissimo parere non e' la soluzione.Ma tentare di adottare il modello svedese, che a quanto pare funziona a meraviglia, no eh?
      • krane scrive:
        Re: su Facebook ho aperto
        - Scritto da: Calibano
        Un altro sindacato ad-hoc?
        Boh... secondo il mio modestissimo parere non e'
        la soluzione.
        Ma tentare di adottare il modello svedese, che a
        quanto pare funziona a meraviglia, no eh?Freghiamo tutti : io e te apriamo il sindacato dei sindacati ;)
        • Calibano scrive:
          Re: su Facebook ho aperto
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Calibano

          Un altro sindacato ad-hoc?

          Boh... secondo il mio modestissimo parere non e'

          la soluzione.

          Ma tentare di adottare il modello svedese, che a

          quanto pare funziona a meraviglia, no eh?

          Freghiamo tutti : io e te apriamo il sindacato
          dei sindacati
          ;)Se proprio la vogliamo fare bene... apriamo per finta un sindacato, poi lo riconvertiamo a partito politico, ci affiliamo ai Casalesi e prendiamo possesso di Palazzo Chigi. Eh? Te che vuoi fare? Presidente della finta Repubblica o il Premier che si fa le leggi?(Ops... m'e' scappata...) :D
          • krane scrive:
            Re: su Facebook ho aperto
            - Scritto da: Calibano
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Calibano


            Un altro sindacato ad-hoc?


            Boh... secondo il mio modestissimo parere non
            e'


            la soluzione.


            Ma tentare di adottare il modello svedese,
            che
            a


            quanto pare funziona a meraviglia, no eh?



            Freghiamo tutti : io e te apriamo il sindacato

            dei sindacati

            ;)

            Se proprio la vogliamo fare bene... apriamo per
            finta un sindacato, poi lo riconvertiamo a
            partito politico, ci affiliamo ai Casalesi e
            prendiamo possesso di Palazzo Chigi. Eh? Te che
            vuoi fare? Presidente della finta Repubblica o il
            Premier che si fa le
            leggi?
            (Ops... m'e' scappata...) :DIo ci sto contami ;)Io faccio il presidente perche' ho una grande esperienza : ho giocato un sacco a Tropico 1 e mi piace essere chiamato "PresidIente"... (rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 novembre 2008 15.23-----------------------------------------------------------
          • Sandokan scrive:
            Re: su Facebook ho aperto


            prendiamo possesso di Palazzo Chigi. Eh? Te che

            vuoi fare? Presidente della finta Repubblica o
            il

            Premier che si fa le

            leggi?

            (Ops... m'e' scappata...) :D

            Io ci sto contami ;)Tse' come se quelli che sono arrivati per primi mollano il posto, ragazzi non conoscete le regole, intanto cominciate un po' a fare buche in giardino (se siete furbi non il vostro ma a me non frega sono affari vostri) che io arrivo con un camion di rifiuti tossici e poi se siete dei bravi guaglioni (e non finite distesti per qualche sgarro) la carriera e' assicurata.
    • krane scrive:
      Re: su Facebook ho aperto
      - Scritto da: Gianmario Barban
      Il sindacato italiano informatici , l' unico
      strumento che può salvarci ... iscrivetevi
      intanto on line , per il resto sto lavorando per
      la formalizzazione del sindacato ( sigla
      indipendente )E gli informatici che non vogliono dare i propri dati a facebook ?
  • Engiista scrive:
    Ecco la verità - Leggete
    Premessa: sono Eng e non giustifico tutti questi licenziamenti.Atos Origin Italia (oggi si chiama Engineering.it) stava in forte perdita nonostante avesse una forte quota di mercato, i bilanci però erano in rosso e Engineering ha deciso di acquistarla e risanarla.Il 60% di utili è riferito ad Engineering e non ad Engineering.it che sono due cose diverse.La maggior parte di quei 236 lavoratori è classe dirigente, questo significa che a licenziamento avvenuto hanno diritto ad avere due anni di mensilità, quindi tengono lo stipendio assicurato per due anni.Inoltre sono stati fatti fuori meno informatici che qual dir si voglia ma sono state tagliate le persone puramente più "tecniche" che trattano roba come telefonia e reti che al gruppo Engineering non servono più.E' meglio precisare...P.S.= Se la gente vale ed è brava ci mette poco tempo nel mondo dell'informatica a trovare lavoro. Un mio collega a 54 anni suonati all'inizio di dicembre andrà a fare il capo progetto in un'altra società!A buon rendere.
    • Giuseppe Lavecchia scrive:
      Re: Ecco la verità - Leggete
      La notizia chei 236 dipendenti (DIPENDENTI)di Engineering.it siano dei dirigenti è un FALSO!!! Quando si scrive queste cose che riguardano FAMIGLIE DI SALARIATI, bisognerebbe stare MOLTO ATTENTI a non aprire bocca e dare fiato tanto per farlo.VERGONAUno dei 236 FALSI DIRIGENTI!!!!!!!
      • cla scrive:
        Re: Ecco la verità - Leggete
        Soprattutto detta da uno che scambia gli utili con la crescita del fatturato. Hanno tenuto l'unico che avrebbero dovuto licenziare ;-)Solidarietà a teCla
      • Calibano scrive:
        Re: Ecco la verità - Leggete
        Scusa ma non ha detto "Tutti" bensi' "la maggior parte" dei 236 sono dirigenti.Ergo la minor parte sono semplici salariati.Torna, no?Mi dispiace che tu abbia perso il lavoro, ma come in parecchi hanno gia' scritto, se sei in gamba riuscirai a ritrovar lavoro velocemente.L'importante e' "avere tenacia" nella ricerca e sacrificarsi all'inizio per spostarsi anche lontano dalla famiglia.Non e' semplice e io lo so.
    • Adriano Candali scrive:
      Re: Ecco la verità - Leggete
      ATTENZIONE si cerca di diffondere ad arte notizie false come questa.E' meglio precisare.NESSUNO dei 236 licenziati è DIRIGENTE.Sono tutti impiegati.E' proprio PER QUESTO che andrebbero a prendere 800 euro al mese, il 60% dello stipendio, non dalla Engineering, ma dallo Stato.Appartengono alle più svariate aree lavorative, dallo staff, alla Pubblica Amministrazione, alle reti, ecc...GraziePS: puoi evidenziare il nominativo del fortunato 'capo progetto' che menzioni? Altrimenti è evidente che si tratta di un falso di tua fantasia.
    • mauro scrive:
      Re: Ecco la verità - Leggete
      "...stava in forte perdita ...tengono lo stipendio assicurato ..meno informatici che qual dir si voglia.."evviva l'italiano, ed i dirigenti che lo praticano.. :( :(
      • Sandokan scrive:
        Re: Ecco la verità - Leggete
        - Scritto da: mauro
        "...stava in forte perdita ...tengono lo
        stipendio assicurato ..meno informatici che qual
        dir si
        voglia.."

        evviva l'italiano, ed i dirigenti che lo
        praticano.. :(
        :(Non sono del tutto sicuro che sia un dirigente, ha usato un computer per fare il post, forse la sua segretaria su dettatura ...
    • spectator scrive:
      Re: Ecco la verità - Leggete


      P.S.= Se la gente vale ed è brava ci mette poco
      tempo nel mondo dell'informatica a trovare
      lavoro. Un mio collega a 54 anni suonati
      all'inizio di dicembre andrà a fare il capo
      progetto in un'altra
      società!

      A buon rendere.te ne accorgerai, spera spera ora sono volatili amarissimialtro che a 54 anni, vedrai che farete pandant con quelli della motorolamo so c**i amarissimi per voi altro che ci mette poco, si vede che hai oziato a eng per parecchi anni.questo discorso valeva fino a 3 o 4 anni fa forse
  • XFILE scrive:
    Paura per qualche mese
    io mi aspetto il peggio... di quando cioè si avrà una ripercussione reale del denaro bruciato nelle borse qualche settimana fa', engineering come altre compra e vende piccole società cercando di lucrare in borsamettiamoci i cassaintegrati fiat, quelli alitalia, la merloni che ormai è quasi fallita... a giugno l'esercito di prof senza lavoro.... nn sembra una bella annata il 2009
    • Spingitored iCavalieri scrive:
      Re: Paura per qualche mese
      Daje co sto denaro "bruciato"...ma quanto ignoranti siete? secondo voi il denaro SCOMPARE?il denaro in borsa cambia solo MANI.
      • Crisis scrive:
        Re: Paura per qualche mese
        - Scritto da: Spingitored iCavalieri
        Daje co sto denaro "bruciato"...ma quanto
        ignoranti siete?Non troppo.
        secondo voi il denaro
        SCOMPARE?il denaro in borsa cambia solo
        MANI.Non giusto. L'azienda A ha 100 azioni che valgono 1 euro. Ieri in borsa viene acquistata 1 azione a 10 euro. Ergo l'azienda A valle 1000 in quel momento. Il tizio che ha venduto ha in tasca effettivamente 10 euro e chi ha comperato ha in tasca un azione che vale 10 euro. Oggi 1 azione della azienda A viene acquistata a 50 centesimi. Ergo l'azienda A vale 50 euro (in borsa). Chi l'ha venduta ha in mano 50 centesimi, il tizio del giorno prima che ha acquistato ci ha rimesso in un giorno 9.5 euro. Il denaro del tizio di ieri effettivamente e' cambiato di mano, e anche quello del tizio di oggi (i 50 centesimi), tutti gli altri se avevano comperato le azioni mettiamo l'altro ieri a 1 euro, giorno in cui la societa' e' stata fondata, restano con le azioni in mano e non hanno subito VERAMENTE delle perdite. Non fino a che non vendono. Magari domani andiamo a 5 euro o a 0.25 centesimi.Quindi e' possibilissimo che denaro potenziale venga guadagnato o sia bruciato senza che sia mai visto veramente. E' una faccenda di quotazioni, fino a che non comperi o non vendi veramente hai in mano, diciamo, una moneta di secondo livello ma non denaro che potremmo chiamare moneta di primo livello.Quindi e' correttissimo dire che il denaro in borsa compare e scompare. La parte trattata di una societa' ogni giorno e' solo una frazione, per esempio c'e' una quota che non viene quasi mai messa sul mercato ed e' quella di controllo. C'e' una bella differenza insomma tra economia reale e finanza. Le borse sono una sala scommesse per titoli, le societa' quotate alla fine hanno capannoni, uffici, macchine, quello e' patrimonio e molto meno volatile delle scommesse che sono influenzate soprattutto da umori e da furbacchioni che manovrano qualche volta a piacere le quotazioni (ci sono un bel po' di trucchi per farlo). In un mondo che non ama l'azzardo una societa' dovrebbe valere solo quei capannoni, macchine ecc. e l'utile che e' in grado di produrre e distribuire. Il mondo della finanza invece adora le scommesse e per esempio magari da' valore a una societa' solo perche' cambia l'amministratore delegato che a detta di molti e' molto bravo e capace, ancora prima che si sia prodotto un euro di utile, scommette insomma che fara' bene (e qualcuno scommette il contrario).Questa e' la borsa spiegata ai profani, soprattutto a quelli che dicono che non si e' capito niente. L'ignoranza e' ammissibile, l'ignoranza che vuole insegnare e salire in cattedra invece e' insopportabile.
        • Spingitored iCavalieri scrive:
          Re: Paura per qualche mese
          Lasciando perdere le considerazioni sull'azzardo e l'economia reale ripeto che NON si bruciano soldi reali, si perde solo valore ipotetico.Questo andrebbe spiegato a caratteri CUBITALI invece di fare titoli come "PERSI x miliardi" o "BRUCIATI tot miliardi in sole 2 ore"Se io emetto titoli di qualsiasi tipo e qualcuno li compra, i soldi finiscono dalle sue tasche alle mie. Punto.Come se vendessi un paio di scarpe che poi possono essere rivendute all'infinito.C'è chi ci guadagna e chi ci perde, ma astrattamente è un continuo travaso di liquidità da una parte all'altra, chi è più furbo o fortunato se ne trova di più.Ma la liquidità mica scompare, rimane nelle mani dei più accorti.In america hanno cercato, senza alcuna morale, di fregare il prossimo emettendo titoli che poggiavano su basi poco solide, come fare un bel paio di scarpe luccicanti ma senza suole.Chi li ha comprati è rimasto col cerino in mano e non si ritrova nulla e così a catena.Ma i soldini qualcuno se li è messi in tasca vendendo fuffa, non sono scomparsi in un buco nero.Era ora che succedesse, c'era in giro una ricchezza assolutamente finta senza basi reali, come il duce che spostava gli stessi aerei e soldati per tutta l'italia, quando c'erano le visite degli alleati, dando l'idea di un esercito molto più grande di quello vero.Sarebbe più serio dire che perde credibilità il capitalismo, non che "scompaiono soldi".
          • Crisis scrive:
            Re: Paura per qualche mese
            - Scritto da: Spingitored iCavalieri
            Lasciando perdere le considerazioni sull'azzardo
            e l'economia reale ripeto che NON si bruciano
            soldi reali, si perde solo valore
            ipotetico.Qui sono d'accordo.
            Questo andrebbe spiegato a caratteri CUBITALI
            invece di fare titoli come "PERSI x miliardi" o
            "BRUCIATI tot miliardi in sole 2
            ore"
            E pure qui sono d'accordo ma tu non dicevi che i soldi passano di MANO? Il che non e' del tutto corretto.
            Se io emetto titoli di qualsiasi tipo e qualcuno
            li compra, i soldi finiscono dalle sue tasche
            alle mie.
            Punto.Vero ma la maggior parte di quello che gira non e' nuova emissione ma azioni che esistono da una vita.
            C'è chi ci guadagna e chi ci perde, ma
            astrattamente è un continuo travaso di liquidità
            da una parte all'altra, chi è più furbo o
            fortunato se ne trova di
            più.
            Ma la liquidità mica scompare, rimane nelle mani
            dei più
            accorti.Se oggi vendessero il 100% delle azioni quotate su Milano (che e' una piazzetta rispetto all'europa) non c'e' abbastanza liquidata' per comperarle tutte, pur ai prezzi stracciati che hanno. La liquidita' e' denaro, moneta legali, i titoli per definizione non sono liquidita' (anche se ce ne sono certi che possono essere facilmente trasformati, tipo i titoli di stato).
            Ma i soldini qualcuno se li è messi in tasca
            vendendo fuffa, non sono scomparsi in un buco
            nero.I soldini che si sono messi in tasca sono una frazione rispetto al danno creato, quindi in un certo senso qui si puo' parlare di miliardi bruciati.
            Era ora che succedesse, c'era in giro una
            ricchezza assolutamente finta senza basi reali,Vero, vero.
            Sarebbe più serio dire che perde credibilità il
            capitalismo, non che "scompaiono
            soldi".Vero, vero e io quella specie di bisca che e' piazza affari (ma qualunque piazza affari) la ridimensionerei un bel po' spariamo qualche propostone:1) il valore di una azione non puo' essere superiore all'1,2 rispetto a quanto sia il valore di bilancio (debitamente certificato) della stessa2) una riformina degli organismi di controllo i cui membri sono chiamati in solido nei confronti creditori se per caso dormivano (come hanno fatto per anni e anni)E' vietato giocare a poker perche' gioco d'azzardo e invece e' perfettamente legale scommettere che se la .com alfazeta ha 1.000.000 di iscritti al suo portale si puo' calcolare che ciascuno valga 50 euro e quindi vale 50 milioni, anche se ha sede in uno scantinato, ci lavorano due persone, ha una adsl e 3 server, valore in patrimonio effettivo facciamo 50.000 euro?Quanta gente si e' rovinata con queste scommessine, altro che videopoker, stanno mandando in malora l'intera economia globale il che vuol dire che milioni di persone non sanno se tra un anno avranno ancora lavoro, quindi reddito e tengono famiglia!!!
    • krane scrive:
      Re: Paura per qualche mese
      - Scritto da: XFILE
      io mi aspetto il peggio... di quando cioè si avrà
      una ripercussione reale del denaro bruciato nelle
      borse qualche settimana fa', engineering come
      altre compra e vende piccole società cercando di
      lucrare in borsa
      mettiamoci i cassaintegrati fiat, quelli
      alitalia, la merloni che ormai è quasi fallita...
      a giugno l'esercito di prof senza lavoro.... nn
      sembra una bella annata il 2009Per una rivoluzione armata si non e' male.
    • Crisis scrive:
      Re: Paura per qualche mese
      - Scritto da: XFILE
      io mi aspetto il peggio... di quando cioè si avrà
      una ripercussione reale del denaro bruciato nelle
      borse qualche settimana fa', engineering come
      altre compra e vende piccole società cercando di
      lucrare in
      borsa

      mettiamoci i cassaintegrati fiat, quelli
      alitalia, la merloni che ormai è quasi fallita...
      a giugno l'esercito di prof senza lavoro.... nn
      sembra una bella annata il
      2009E sembrera' strano ma uno senza lavoro mica cambia il cellulare, il pc, si preoccupa perche' la sua ADSL va solo a 4 Mbit e quindi vuole l'upgrade, quindi anche negozi e negozietti sbaraccano, e se ne sbaraccano un po' chi produce questa roba e non la vende licenzia e chiude. Quelli che ha licenziato non cambiano il cellulare ecc. ecc.La crisi e' una spirale e chi deve decidere non fa l'unica cosa giusta possibile: mettere piu' soldi in tasca a chi non ha redditi alti. Infatti chi non ha redditi alti se gli dai 200 euro in piu' al mese se li beve subito e a chi vanno in tasca? Ma a chi fa cellulari, pc ecc. ecc. Che assumono perche' c'e' domanda e se assumono i loro dipendenti comperano cellulari ecc. ecc.Invece noooo i soldi li stanno mettendo in mano alle banche che al massimo al massimo te li prestano ma poi li rivogliono e tanti non hanno piu' cosi' tanta voglia di fare debiti. E poi a chi? Ah si' i contributi sulla rottamazione per la crisi dell'auto, peccato che magari se c'e' un po' di convenienza mi compero una giapponese o una fiat ma fatta in Polonia e quindi i soldi spesi sono soldi degli italiani che finiscono in tasca a stranieri.Cosa sarebbe sensato? Dato che siamo in crisi riduciamo le tasse ai redditi fino a 30.000 (lordi che netti ne restano parecchi meno) ma di tanto per lasciarli appunto almeno almeno 100/200 euro in tasca in piu' e mettiamone una buona barcata su notai, dentisti, avvocati, medici, banchieri, manager, imprenditori ecc.Se per un anno o due anziche' mettersi in tasca qualche centinaio di migliaio di euro netti, orrore se ne mettono in tasca 50.000 o 100.000 "solamente" (o gli erodiamo un po' il patrimonio cosi', sempre orrore invece che avere una decina di case magari gli tocca vendersene una) penso che non andranno a chiedere la carita'.Purtroppo in parlamento ci sono imprenditori, dentisti, notai, avvocati,medici, manager ecc. ecc. Ci sta benissimo, cosi' imparate a votare alla c.... pensando che gente che ha le tasche piene e strapiene faccia gli interessi di chi invece campa normalmente invece che i propri. Secondo voi e' un caso che il grosso dei soldi per la crisi (e per inciso i vostri soldi che con le tasse che pagano i ricconi non ci si paga nemmeno la carta per le fotocopie dei tribunali italiani) li stiano mettendo in mano a chi ne ha gia' un fracco contro ogni senso logico?Vuoi rilanciare l'economia e i soldi li metti in mano a chi ne ha gia' tanti. Quello dice grazie (e tante volte dato che chi li da', il politico e chi li riceve, l'imprenditore sono la stessa persona si ringrazia da solo), se li tiene o li investe in Romania, Cina o da qualsiasi parte e qui continua a licenziare con la scusa di eh c'e' la crisi, c'e' la crisi. Se volete investire all'estero i soldi fateveli dare dai cinesi o dai romeni.
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: Paura per qualche mese
        - Scritto da: Crisis
        La crisi e' una spirale e chi deve decidere non
        fa l'unica cosa giusta possibile: mettere piu'
        soldi in tasca a chi non ha redditi alti. Infatti
        chi non ha redditi alti se gli dai 200 euro in
        piu' al mese se li beve subito e a chi vanno in
        tasca? Ma a chi fa cellulari, pc ecc. ecc. Che
        assumono perche' c'e' domanda e se assumono i
        loro dipendenti comperano cellulari ecc.
        ecc.Se dai i soldi (pochi) a chi soldi non ne ha, gli dai un po' di ossigeno, fai girare per un po' l'economia, ma poi?Un detto dice " ad un povero non porgergli un cesto di spigole ma insegnagli a pescare ".Prendiamo un esempio stupido, da quello per bambini.Hai mai giocato a Monopoli?Bene, se avevi gli alberghi su tutto il 4° lato (zona verde + porpora ), non c'era verso, avevi vinto. A volte preferivi "regalare" ai tuoi avversari un po' di proprieta' per "infierire", ma in poco tempo avresti vinto ugualmente.Quindi, penso che la soluzione migliore, sia quella di "creare" posti di lavoro, "creare" aziende e "creare" quindi stipendi da poter spendere.
        Invece noooo i soldi li stanno mettendo in mano
        alle banche che al massimo al massimo te li
        prestano ma poi li rivogliono e tanti non hanno
        piu' cosi' tanta voglia di fare debiti. Ora come ora, non sta regalando niente a nessuno e tantomeno alle banche.
        Cosa sarebbe sensato? Dato che siamo in crisi
        riduciamo le tasse ai redditi fino a 30.000
        (lordi che netti ne restano parecchi meno) ma di
        tanto per lasciarli appunto almeno almeno 100/200
        euro in tasca in piu' e mettiamone una buona
        barcata su notai, dentisti, avvocati, medici,
        banchieri, manager, imprenditori
        ecc.E questo a cosa gioverebbe? Ridurre le tasse, significa ridurre i servizi pubblici o quantomeno i dipendenti pubblici ( cosa che si sta cercando di fare ).
        Purtroppo in parlamento ci sono imprenditori,
        dentisti, notai, avvocati,medici, manager ecc.
        ecc. Ci sta benissimo, cosi' imparate a votare
        alla c.... pensando che gente che ha le tasche
        piene e strapiene faccia gli interessi di chi
        invece campa normalmente invece che i propri.Certo, diamo il voto a quelli che i soldi non ce li hanno, cosi come abbiamo fatto con il precedente governo.Ci siamo trovati una baracca di parassiti che ad ogni momento negativo si inventavano una nuova "tassa" da "restituire" in futuro, se il vento era favorevole e se restava qualcosa dopo averlo donato ai vari condor fannulloni che sonnacchiavano sui posti pubblici.Ma fammi il piacere.
        Secondo voi e' un caso che il grosso dei soldi
        per la crisi (e per inciso i vostri soldi che con
        le tasse che pagano i ricconi non ci si paga
        nemmeno la carta per le fotocopie dei tribunali
        italiani) li stiano mettendo in mano a chi ne ha
        gia' un fracco contro ogni senso
        logico?Attualmente non stanno mettendo soldi da nessuna parte.Se cercano di salvare qualche banca, e' per evitare che gente che ha conti correnti in quella banca, si ritrovi senza un euro in tasca. Questo lo vedo normale.Non lo vedo normale, se a fronte di un prestito, non verrà corrisposto l'intero importo una volta superata la crisi.
        Vuoi rilanciare l'economia e i soldi li metti in
        mano a chi ne ha gia' tanti. Quello dice grazie
        (e tante volte dato che chi li da', il politico e
        chi li riceve, l'imprenditore sono la stessa
        persona si ringrazia da solo), se li tiene o li
        investe in Romania, Cina o da qualsiasi parte e
        qui continua a licenziare con la scusa di eh c'e'
        la crisi, c'e' la crisi. se non glieli dai, dichiara bancarotta e fugge con i tuoi soldi. E allora cosa e' meglio?
        Se volete investire
        all'estero i soldi fateveli dare dai cinesi o dai
        romeni.Questa e' la faccia nera della globalizzazione. Esportare il lavoro in altri paesi e azzerandone qui la richiesta di manodopera, comporta che non ci saranno piu' soldi a sufficienza da spendere e quindi il secondo step sara' che quell'azienda che oggi esporta il lavoro all'estero, non avrà piu' clienti da servire nel nostro paese ma solo dove ha fornito il lavoro.Ora si sta pensando di "bloccare" la globalizzazione, ma penso che sia un processo inarrestabile ormai.
        • Crisis scrive:
          Re: Paura per qualche mese

          Se dai i soldi (pochi) a chi soldi non ne ha, gli
          dai un po' di ossigeno, fai girare per un po'
          l'economia, ma
          poi?
          Un detto dice " ad un povero non porgergli un
          cesto di spigole ma insegnagli a pescare
          ".

          Prendiamo un esempio stupido, da quello per
          bambini.Appunto e' un esempio stupido. Se tu dai piu' soldi ai poveracci i poveracci li spendono, subito, immediatamente e a chi vanno a finire in tasca? A quelle stesse imprese a cui vuoi darli direttamente e senza sapere bene che ne faranno. Il risultato e' identico, stimoli la domanda, l'imprenditore incassa e adegua l'offerta, facendo investimenti, assunzioni ecc. Altri soldi che girano altra domanda ecc.Se li dai all'imprenditore direttamente con i simpatici imprenditori che abbiamo in Italia, come ti ho detto finisce che chiede un finanziamento pubblico per un capannone che esiste solo sulla carta oppure li fa sparire immediatamente all'estero ...
          Ora come ora, non sta regalando niente a nessuno
          e tantomeno alle
          banche.
          Piu' o meno vero. Pero' ha dato garanzie e tutte le misure anticrisi di cui si parla sono soldi soprattutto alle imprese.

          E questo a cosa gioverebbe? Ridurre le tasse,
          significa ridurre i servizi pubblici o quantomeno
          i dipendenti pubblici ( cosa che si sta cercando
          di fare
          ).
          E perche'? Io non ho forse detto che i soldi li vado a prendere a quelli che ne hanno a mucchi. Riduco le tasse ha chi non ha molto reddito le aumento a chi ne ha tantissimo. Lavoriamo alla pari.In giro c'e' veramente gente con il cervello di gallina se non capisce che la maniera piu' semplice per trovare soldi e' andare la' dove ce ne sono a mucchi e non spremere gli ultimi 50 euro da un tizio che e' gia' in bolletta alla terza settimana. In piu' dal punto di vista sociale se frego 10 milioni di euro a un tizio che ne ha 100 e' molto meno grave che fregare 100 euro a un tizio che ne ha mille. Il tizio che ne ha mille se ha moglie e figli o e' onestissimo e crepa silenziosamente oppure aspetta sotto casa quello dai 100 milioni con altri poveracci come lui e gli punta il coltello alla gola.
          Certo, diamo il voto a quelli che i soldi non ce
          li hanno, cosi come abbiamo fatto con il
          precedente
          governo.Veramente quelli che c'erano prima i soldi li avevano eccome, in Italia per quanto ne so puoi scegliere tra una destra destra e una destra sinistra, ma sono sempre due destre. Solo che forse la destra sinistra ha un po' meno ricconi quindi magari e' un po' meno ladra (ocio non onesta, meno ladra).
          Ma fammi il piacere.
          Fammelo tu il piacere, sborsa di tasca tua lo scherzetto Alitalia siamo sui 2 o 3 miliardi di euro grazie a quei geni dei tuoi prediletti.
          se non glieli dai, dichiara bancarotta e fugge
          con i tuoi soldi. E allora cosa e'
          meglio?
          E' meglio smettere di buttare soldi in un pozzo senza fondo che finisce alle Cayman. Vedo che tu preferisci cercare di riempirlo questo pozzo, ma e' senza fondo quindi la tua e' una impresa disperata.
          Questa e' la faccia nera della globalizzazione.
          Esportare il lavoro in altri paesi e azzerandone
          qui la richiesta di manodopera, comporta che non
          ci saranno piu' soldi a sufficienza da spendere e
          quindi il secondo step sara' che quell'azienda
          che oggi esporta il lavoro all'estero, non avrà
          piu' clienti da servire nel nostro paese ma solo
          dove ha fornito il
          lavoro.
          Appunto sai che affare.
          Ora si sta pensando di "bloccare" la
          globalizzazione, ma penso che sia un processo
          inarrestabile
          ormai.Quindi dovremmo morire di fame perche' e' un processo inarrestabile secondo te. Io preferisco provare a fare qualcosa.
          • Silvio B. detto Testa DAsfalto scrive:
            Re: Paura per qualche mese
            Crisis è un blog bellissimo. Lo leggo sempre anch'io.
          • Crisis scrive:
            Re: Paura per qualche mese
            - Scritto da: Silvio B. detto Testa DAsfalto
            Crisis è un blog bellissimo. Lo leggo sempre
            anch'io.Caro Silvio B., piu' che leggerlo mi sa che lo scrivi il blog Crisis, mettici un po' meno del tuo che magari se ne esce oppure fai finta che l'Italia sia la tua azienda e che tutti i soldi che crei te li intaschi tu, magari va meglio ;-)
          • Crisis scrive:
            Re: Paura per qualche mese

            Caro Silvio B., piu' che leggerlo mi sa che lo
            scrivi il blog Crisis, mettici un po' meno del
            tuo che magari se ne esce oppure fai finta che
            l'Italia sia la tua azienda e che tutti i soldi
            che crei te li intaschi tu, magari va meglio
            ;-)Ocio ho detto fai finta, so che devi far forza su te stesso ma sei un grande hai convinto un sacco di gente della roba piu' impossibile, sei cosi' bravo che puoi convincere anche te stesso!!!!Se non fai finta e te li intaschi tu al solito non funziona!!
    • nome e cognome scrive:
      Re: Paura per qualche mese
      - Scritto da: XFILE
      io mi aspetto il peggio... di quando cioè si avrà
      una ripercussione reale del denaro bruciato nelle
      borse qualche settimana fa', engineering come
      altre compra e vende piccole società cercando di
      lucrare in
      borsa

      mettiamoci i cassaintegrati fiat, quelli
      alitalia, la merloni che ormai è quasi fallita...
      a giugno l'esercito di prof senza lavoro.... nn
      sembra una bella annata il
      2009Beh almeno sono cassaintegrati, quelli Alitalia poi per 7 anni ...chi li ammazza? Questi sfigati probabilmente finiranno per strada con i due mesi di pre-avviso, niente stipendio e liquidazione, e tanti saluti.Strano che i sindacati si sveglino sempre e solo quando è troppo tardi.
  • jambalaya scrive:
    Engiche?
    Engineering e' una massa di caproni... tutti a casa!
  • fedoriano77 scrive:
    Riqualificazione e Formazione?!?!
    Salve a tutti, non conosco quest'azienda ma ha centinaia di posizioni aperte sia sul loro portale che su altri portali di lavoro. Qualcuno sul blog indica che sono persone capaci solo di fare grafici io mi astengo dal commentare. Magari in questo caso la formazione del personale o la riqualificazione per altri ruoli non sarebbe una cosa utile? Magari qui dovrebbero intervenire i famosi ammortizzatori sociali che aiutino l'azienda a reintegrare dopo 3-6 mesi di formazione il personale reintegrabile! Non credete? Ripeto non conosco questa gente ma credo che sia umano dare a tutti una seconda possibilità.Buona giornata
  • yeah scrive:
    Tornate a fare i contadini!
    si guadagna di più!!!
    • Zumpappone scrive:
      Re: Tornate a fare i contadini!
      - Scritto da: yeah
      si guadagna di più!!!Scherzi? E' notorio come all'agricoltore vengano pagate 2 lire.Meglio fare i commercianti. No, meglio fare i grossisti.
  • cla scrive:
    Lo trovo amorale
    Premesso, sono un imprenditore, in azienda sviluppiamo una applicativo che rilasciamo sotto licenza GPL, abbiamo uffici a Milano e Dubai e lo staff dall'ufficio è assunto a tempo indeterminato, dunque parlo con cognizione di causa. Trovo assolutamente amorale che per aumentare margini operativi assolutamente dignitosi e supportati da tassi di crescita fortissimi (+60% con un pil al -1% è davvero un risultato eclatante) si lascino a casa 200 e passa famiglie solo per dare un "segnale al mercato" in un ottica di una quotazione in borsa che richiede, per una buona IPO, un EBTDA del 15-20%.Clienti, fornitori e dipendenti, traete voi le conclusioni su come comportarvi con un interlocutore di questo tipo.ClaMy 2 cents
    • Il Detrattore scrive:
      Re: Lo trovo amorale
      con queste idee idiote non potrai mai fare l'imprenditore.scopo di un azienda e' fare profitti, i dipendenti sono solo manovalanza da comprare al Kg.e non e' questo il problema, quanto che la ciurma comprata al Kg NON sia minimamente conscia di tutto cio' e creda che le aziende sono opere di carita'.SVEGLIA !!
      • noncapisco scrive:
        Re: Lo trovo amorale
        - Scritto da: Il Detrattore
        con queste idee idiote non potrai mai fare
        l'imprenditore.

        scopo di un azienda e' fare profitti, i
        dipendenti sono solo manovalanza da comprare al
        Kg.

        e non e' questo il problema, quanto che la ciurma
        comprata al Kg NON sia minimamente conscia di
        tutto cio' e creda che le aziende sono opere di
        carita'.


        SVEGLIA !!temo tu non abbia capito il discorso che ha fatto, lui non ha detto che non capisce il perche' un'azienda si comporti cosi', ha detto che, proprio perche' lo capisce, lo ritiene un comportamento amorale
        • MegaJock scrive:
          Re: Lo trovo amorale
          La "moralità" negli affari non esiste. Chi si illude che esista finisce regolarmente molto male.
          • vbfgnfgbfgb scrive:
            Re: Lo trovo amorale
            - Scritto da: MegaJock
            La "moralità" negli affari non esiste. Chi si
            illude che esista finisce regolarmente molto
            male.appunto, e' quello che si stava dicendo, che e' un comportamento amorale
          • analonimo scrive:
            Re: Lo trovo amorale
            - Scritto da: MegaJock
            La "moralità" negli affari non esiste. Chi si
            illude che esista finisce regolarmente molto
            male.quindi? e' lecito almeno mettere in evidenza che sono comportamenti amorali oppure bisogna passarci sopra perche' "la moralita' negli affari non esiste"?
        • Paolino scrive:
          Re: Lo trovo amorale
          - Scritto da: noncapisco[cut]
          temo tu non abbia capito il discorso che ha
          fatto, Il Detrattore non ha mai capito un discorso... non e' una novita;
      • cla scrive:
        Re: Lo trovo amorale
        Rispondo alle osservazioni in un unico thread.Il problema è semplice, tu non ritieni il tuo staff una risorsa strategia e dai più valore al BMW di rappresentanza che allo sviluppatore senior. Per me la risorsa umana è la cosa più strategica che ho in azienda, le competenze si maturano con il tempo, i rapporti con i clienti e il dipendente si consolidano, allevare una risorsa umana costa ed è stupido lasciarla in mezzo ad una strada dopo averla fatta crescere in quanto è il momento in cui inizia a"rendere".Ovviamente questo approccio richiede il setting mentale "Salumiere mode = OFF", ma mi sa che tu il parametro l'hai cablato nel kernel.P.S: Tasso di crescita annuale mia azienda: 60%EBTDA: 20%Ed iniziano a contattarci i Venture Capital senza che li sollecitiamo ... Saluti
        • Silver scrive:
          Re: Lo trovo amorale
          Da libero professionista con collaboratori STRAQUOTO e se lasci il link guardo anche che fai di bello- Scritto da: cla
          Rispondo alle osservazioni in un unico thread.

          Il problema è semplice, tu non ritieni il tuo
          staff una risorsa strategia e dai più valore al
          BMW di rappresentanza che allo sviluppatore
          senior.


          Per me la risorsa umana è la cosa più strategica
          che ho in azienda, le competenze si maturano con
          il tempo, i rapporti con i clienti e il
          dipendente si consolidano, allevare una risorsa
          umana costa ed è stupido lasciarla in mezzo ad
          una strada dopo averla fatta crescere in quanto è
          il momento in cui inizia
          a"rendere".

          Ovviamente questo approccio richiede il setting
          mentale "Salumiere mode = OFF", ma mi sa che tu
          il parametro l'hai cablato nel
          kernel.

          P.S:
          Tasso di crescita annuale mia azienda: 60%
          EBTDA: 20%

          Ed iniziano a contattarci i Venture Capital senza
          che li sollecitiamo ...


          Saluti
    • Olmo scrive:
      Re: Lo trovo amorale
      A differenza degli altri, ti quoto.E ti ammiro.
    • Lemon scrive:
      Re: Lo trovo amorale
      - Scritto da: cla
      Premesso, sono un imprenditore, in azienda
      sviluppiamo una applicativo che rilasciamo sotto
      licenza GPL, abbiamo uffici a Milano e Dubai e lo
      staff dall'ufficio è assunto a tempo
      indeterminato, dunque parlo con cognizione di
      causa.


      Trovo assolutamente amorale che per aumentare
      margini operativi assolutamente dignitosi e
      supportati da tassi di crescita fortissimi (+60%
      con un pil al -1% è davvero un risultato
      eclatante) si lascino a casa 200 e passa famiglie
      solo per dare un "segnale al mercato" in un
      ottica di una quotazione in borsa che richiede,
      per una buona IPO, un EBTDA del
      15-20%.

      Clienti, fornitori e dipendenti, traete voi le
      conclusioni su come comportarvi con un
      interlocutore di questo
      tipo.
      Cla

      My 2 centsQuoto al 100%Credo che il problema sia che ormai tutti vogliono guadagnare troppo, c'è parecchia gente che dice "ma se chi me lo fa fare per 2000 euro al mese?", nel senso che non ci si accontenta più di nulla, il lavoro raramente è una passione (anche fare l'imprenditore) e dove è giusto si guadagnare ma NON SPECULARE. Non credo sia neppure giusto invidiare e disprezzare chi guadagna più di noi, i commerciali ad esempio sono spesso criticati ma alla fine sono importanti quanto i programmatori o i sistemisti ed è uno dei pochi lavori che puoi pagare a provvigioni, è normale che guadagnino di più se sono bravi (o sfacciati), però ad esempio io non lo farei mai, e tanti che parlano contro di loro non sarebbero capaci di vendere il miglior programma o servizio del mondo a pochi euro.Insomma, io credo che una economia "morale" sia possibile, complimenti.
      • Moralista scrive:
        Re: Lo trovo amorale

        Insomma, io credo che una economia "morale" sia
        possibile,
        complimenti.Se non c'e' morale non c'e' proprio economia. Definizione:"Economia si puo' definire come un arte di bene amministrare denaro o altri mezzi per ottenere i massimi risultati con minimi sforzi".Ora dal punto di vista dell'impresa A potrebbe risolversi nello spendere 1 e guadagnare 100. Ma quel 99 lo deve rifilare alla ditta B e a quella C ecc. Queste ultime imprese quindi non lavorano in maniera economicamente corretta in quanto pagano un servizio 99 volte di piu' di quello che costa.Da un punto di vista globale l'economia e' una, se un tizio guadagna troppo, qualcuno spende troppo e se spendi troppo vai in malora.Per definizione quindi se una qualche ditta del sistema fa troppo la furbacchiona l'economia va male. A livello macro questa recessione che sta mandando in malora un po' tutti e' esattamente figlia dei furbacchioni e di piu' sta costando a livello globale molto piu' di quello che questi furbacchioni hanno guadagnato quindi e' perfettamente diseconomica.Serve una rivoluzione culturale per capire che quando si fa un affare, l'affare lo deve fare sia chi compera che chi vende e non solo una parte perche' alla lunga si va in malora tutti quanti.Una banale proposta, tutte le aziende che pur avendo larghi margini di profitto licenziano dovrebbero:1) essere escluse da qualsiasi commitenza pubblica o para-pubblica2) essere escluse da ogni possibile agevolazione che sia di contributi agli investimenti fiscali o altro3) essere soggette a un surplus di tassazione sui guadagni oltre un tot rispetto all'investitoE non sono mezzi troppo duri, come abbiamo visto, le imprese furbacchione fanno fallire tutto il sistema a lungo andare.
    • noto anonimo scrive:
      Re: Lo trovo amorale
      Ma vedi , purtroppo tu rappresenti una mosca bianca nel panorama e non parlo solo di IT.Sarebbe interessante leggere qualche pubblicazione sul capitalismo familista italiano o capitalismo straccione ;del tipo : se mi vendi un'azienda decotta, la depuri dai debiti , io non ti do una lira in cambio, appena posso la rivendo al doppio o triplo ( senza naturalmente averal pagata ), allora faccio l'imprenditore.Ecco questo è il 98% degli imprenditori italiani , poi c'è il 2% a cui va dato il merito ,come te.
    • Gigi scrive:
      Re: Lo trovo amorale
      Beh, le cifre che citi sono quelle che riportano i sindacati.Non so se come imprenditore che deve investire in una societa' mi fiderei di quello che mi dicono i sindacati.
      • Peppe scrive:
        Re: Lo trovo amorale
        Io proprio non capisco. Pare ieri di sentire il prof Bolognani decantare le lodi della engineering, in quanto nonstante sia italiana, e' nella top 10 dell'IT italiano (anzi, e' la prima azienda di IT made in italy). E ricordo anche che diceva "basso numero di cause per lavoro" quindi affidabilita' ecc.Didattica a parte, io proprio non capisco cosa stia succedendo alla engineering. Che senso ha per un'azienda di servizi SW licenziare personale? Il SW poi chi glielo sviluppa? L'IT e' un po' come l'artigianato, servono molte persone preparate per fare un buon lavoro, ma cosa si sono fumati?Amenocche' non stiano andando male e allora devono diminuire i costi punto e basta, nel qual caso posso trattenermi all'universita' ancora un pochino :DAvevo gia' segnalato quest'azienda ad alcuni colleghi forte del "basso numero di cause di lavoro", ma se questa e' speculazione ritiro tutto e cominciero' di nuovo a fare cattiva pubblicita' come gia' faccio con Accenture. Se i licenziamenti sono illegittimi, mi spiegate cosa vogliono ottenere (scioperi a parte)?
        • Crisis scrive:
          Re: Lo trovo amorale
          - Scritto da: Peppe
          Io proprio non capisco. Pare ieri di sentire il
          prof Bolognani decantare le lodi della
          engineering, in quanto nonstante sia italiana, e'
          nella top 10 dell'IT italiano (anzi, e' la prima
          azienda di IT made in italy). E ricordo anche che
          diceva "basso numero di cause per lavoro" quindi
          affidabilita'
          ecc.

          Didattica a parte, io proprio non capisco cosa
          stia succedendo alla engineering. Che senso ha
          per un'azienda di servizi SW licenziare
          personale? Il SW poi chi glielo sviluppa? Un indiano o un russo forse, pure loro delocalizzano magari. Non so. Stiamo sparando alla cieca. Magari licenziano per non fallire e allora e' triste ma giusto si salva il salvabile. Se licenziano per guadagnare di piu' bisognerebbe fargliela pagare (economicamente scanso equivoci) cara ma molto cara.Io so solo che se delocalizzano il trucco funziona se sei tra i primi a partire infatti:-produci in Italia vendi in Italia-la manodopera costa un accidenti idea-produco in Cina a prezzi Cinesi vendo in Italia a prezzi italiani-intanto chiudo baracca e licenzio i miei operai-detto fatto gli altri continuano a produrre in Italia, pagano stipendi italiani il gioco funziona-il mio vicino di capannone vede che se prima avevo soldi adesso faccio strasoldi-detto fatto va in Cina anche il vicino e vende in Italia (ma prima licenzia i suoi operai)-e lo fa il vicino del secondo e il vicino del vicino ecc.-un sacco di gente non ha piu' reddito e tutto quello che si produce in Cina il mercato Italiano non riesce ad assorbirlo, bene vendero' in Cina, ma a prezzi cinesi ovviamente e i miei operai cinesi meno affamanti e con tutta quella offerta di lavoro cominciano a ottenere aumenti salariali= sul lungo periodo ho degli operai cinesi che stanno un po' meglio, i miei connazionali che sono nelle peste, tra cui il mio compagno di scuola, il vicino di casa, l'amico dell'universita' ecc. Io come imprenditore invece mi danno per vendere ai Cinesi (dato che pure i Francesi, i Tedeschi ecc. ecc. hanno fatto lo stesso gioco non ho un mercato ricco dove posso produrre a prezzi cinesi e vendere a prezzi europei) e riesco a stare a galla e a campare piu' o meno come prima.Soluzione? La globalizzazione conviene solo a chi delocalizza per primo e per un po' poi e' la rovina per tutti. Produrre locale e consumare locale il piu' possibile, si risparmiano i costi di trasporto per esempio. E' una buona ricetta per la crisi direi.L'IT e'
          un po' come l'artigianato, servono molte persone
          preparate per fare un buon lavoro, ma cosa si
          sono
          fumati?

          Amenocche' non stiano andando male e allora
          devono diminuire i costi punto e basta, nel qual
          caso posso trattenermi all'universita' ancora un
          pochino
          :D

          Avevo gia' segnalato quest'azienda ad alcuni
          colleghi forte del "basso numero di cause di
          lavoro", ma se questa e' speculazione ritiro
          tutto e cominciero' di nuovo a fare cattiva
          pubblicita' come gia' faccio con Accenture. Se i
          licenziamenti sono illegittimi, mi spiegate cosa
          vogliono ottenere (scioperi a
          parte)?
          • cla scrive:
            Re: Lo trovo amorale
            Poi il dollaro va a 1.26 come oggi e tutti a correre per tornare a produrre in Italia ...Cla
      • cla scrive:
        Re: Lo trovo amorale
        Certo a voi fare due click fa male alle dita, mi sembrate Emilio Fede.http://www.eng.it/it/investor-relations/copertura-analisti-e-consensus.aspxCla
    • CSOE scrive:
      Re: Lo trovo amorale

      licenza GPL, abbiamo uffici a Milano e Dubai e lo
      staff dall'ufficio è assunto a temposi ma siete ancora piccoli.. molto piccoli. E' facile fino ad una certa dimensione.
  • sasuke scrive:
    se si potesse licenziare di più....
    ... chi vale guadagnerebbe di più, ma fichè tutti DEVONO lavorare a prescindere dalla loro produttività rimarrà tutto tale e quale.E rimarrà tutto tale e quale anche se, dall'altro lato, i nostri manager guadagneranno più che in qualunque altro Paese d'Europa.
    • Karmakoma scrive:
      Re: se si potesse licenziare di più....
      Su porta pazienza tra 20 anni forse sarai anche tu manager.
    • noncapisco scrive:
      Re: se si potesse licenziare di più....
      - Scritto da: sasuke
      ... chi vale guadagnerebbe di più, ma fichè tutti
      DEVONO lavorarevedi, se una persona vuole mangiare e far mangiare la propria famiglia deve lavorare, se non lavora per campare puo' truffare/rubare/rapire/ecc.., e indovina chi andrebbe a truffare/derubare/rapire/ecc..? ovviamente quelli che lavorano e che hanno soldi, ti e' chiaro il concetto?
      • VisualC scrive:
        Re: se si potesse licenziare di più....
        io guardo i ragazzi di oggi, a scuola fanno a gara a chi fa meno e se studi ti pigliano per il culo... Se vogliono far mangiare le loro famiglie devono rimboccarsi le mani e essere produttivi, le aziende sono li per guadagnare se non produci vai a casa non sono centri sociali le aziende...Non credo sia questo il caso però il lavoro non è un Diritto ma un Dovere.
        • Paolino scrive:
          Re: se si potesse licenziare di più....
          - Scritto da: VisualC
          io guardo i ragazzi di oggi, a scuola fanno a
          gara a chi fa meno e se studi ti pigliano per il
          culo...Era cosi' pure anni fa...Ma queste generalizzazioni lasciano il tempo che trovano.
          Se vogliono far mangiare le loro famiglie devono
          rimboccarsi le mani e essere produttivi, le
          aziende sono li per guadagnare se non produci vai
          a casa non sono centri sociali le
          aziende...Si, evviva... Vai di lughi comuni..E mi raccomando... generalizzazioni e populismo a raffica!
          • The_GEZ scrive:
            Re: se si potesse licenziare di più....
            Ciao Paolino !
            Si, evviva... Vai di lughi comuni..
            E mi raccomando... generalizzazioni e populismo a
            raffica!E ad alzo zero, pure, io aggiungere che si stava meglio quando si stava peggio e che non ci sono più le mezze stagioni.Poi domani il Sig.VisualC verrà buttato fuori perché non più necessario ... ed allora giù a frignare !!!!
          • Peppe scrive:
            Re: se si potesse licenziare di più....

            E ad alzo zero, pure, io aggiungere che si stava
            meglio quando si stava peggio e che non ci sono
            più le mezze
            stagioni.
            Poi domani il Sig.VisualC verrà buttato fuori
            perché non più necessario ... ed allora giù a
            frignare
            !!!!E quando c'era lui i treni arrivavano in orario!
          • krane scrive:
            Re: se si potesse licenziare di più....
            - Scritto da: Peppe

            E ad alzo zero, pure, io aggiungere che si stava

            meglio quando si stava peggio e che non ci sono

            più le mezze

            stagioni.

            Poi domani il Sig.VisualC verrà buttato fuori

            perché non più necessario ... ed allora giù a

            frignare

            !!!!


            E quando c'era lui i treni arrivavano in orario!Solo la retorica e' rimasta la stessa...
          • tardi per fare il log scrive:
            Re: se si potesse licenziare di più....
            per fortuna che ci rimane caparezza:D
        • Peppe scrive:
          Re: se si potesse licenziare di più....
          - Scritto da: VisualC
          io guardo i ragazzi di oggi, a scuola fanno a
          gara a chi fa meno e se studi ti pigliano per il
          culo...
          Si vede che hai incontrato solo tipi strani...
    • The_GEZ scrive:
      Re: se si potesse licenziare di più....
      Ciao sasuke !... tu saresti disoccupato.
  • mauro scrive:
    e dei 6000 esuberi in Sun ??
    ne vogliamo parlare o alla redazione di Punto Informatico non è ancora arrivata la notizia ?
    • Gianluca70 scrive:
      Re: e dei 6000 esuberi in Sun ??
      Ancora??Quanti in Italia?Certo che se ogni 5 anni questa società fa epurazione, vien facile far rientrare i conti e/o imbonire gli analisti e gli investitori...
    • Peppe scrive:
      Re: e dei 6000 esuberi in Sun ??
      Quella della Engineering dovrebbe essere di alcuni giorni fa', bastava girare sui siti compagni per trovarla
  • spectator scrive:
    mi dispiace ma ci godo!
    li ho sempre trovati una brutta copia della ecchiu'ntureincravattati, chiaccheravano, chiaccheravano, facevano slides su slide, ma lavoro poco o nulla e lasciamo perdere poi le storielle sui ritiri "spirituali" fatevi raccontare, si faccia raccontare caro giornalista.Vanno fuori, meglio cosi' qualcuno che gridava li' dentro siamo i meglio siamo i piu' forti, non lo gridera' cosi' tanto forte.Mi dispiace ma ci godo. Parecchi fuffaroli a casa.Vedremo ora come se la caveranno i mezzi programmatori java da quattro dineros nella giungla la fuori, ho paura che li rincontero' a unieuro o mediaworldeheheehhee ci godo!
    • Il Detrattore scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      no.dietro il bancone di un merdonalds unto e bisunto.
    • Silver scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      - Scritto da: spectator
      li ho sempre trovati una brutta copia della
      ecchiu'nture
      incravattati, chiaccheravano, chiaccheravano,
      facevano slides su slide, ma lavoro poco o nulla
      e lasciamo perdere poi le storielle sui ritiri
      "spirituali" fatevi raccontare, si faccia
      raccontare caro
      giornalista.Che ridere leggere PI se ne trovano di persone strane? Ma stai parlando dei programmatori (che lavorano sodo e andranno a casa per direttissima) o dei responsabili (Che fanno chiacchere e fuffa e che non si schioderanno dalle loro poltrone)
      Vanno fuori, meglio cosi' qualcuno che gridava
      li' dentro siamo i meglio siamo i piu' forti, non
      lo gridera' cosi' tanto
      forte.
      Mi dispiace ma ci godo. Parecchi fuffaroli a casa.
      Vedremo ora come se la caveranno i mezzi
      programmatori java da quattro dineros nella
      giungla la fuori, ho paura che li rincontero' a
      unieuro o
      mediaworld
      eheheehhe
      e ci godo!Beh essere felici delle disavventure altrui e proprio da persone meschine, quando avrai figli e famiglia fammi sapere cosa pensi di chi se la ride vedendoti in mezzo strada. E per dirla tutta lavorare da Mediaworld e Unieuroo al MacDonald's non toglie certo dignità ad una persona. Ignoranti
      • Antrap scrive:
        Re: mi dispiace ma ci godo!
        - Scritto da: Silver
        - Scritto da: spectator

        li ho sempre trovati una brutta copia della

        ecchiu'nture

        incravattati, chiaccheravano, chiaccheravano,

        facevano slides su slide, ma lavoro poco o nulla

        e lasciamo perdere poi le storielle sui ritiri

        "spirituali" fatevi raccontare, si faccia

        raccontare caro

        giornalista.

        Che ridere leggere PI se ne trovano di persone
        strane? Ma stai parlando dei programmatori (che
        lavorano sodo e andranno a casa per direttissima)
        o dei responsabili (Che fanno chiacchere e fuffa
        e che non si schioderanno dalle loro
        poltrone)





        Vanno fuori, meglio cosi' qualcuno che gridava

        li' dentro siamo i meglio siamo i piu' forti,
        non

        lo gridera' cosi' tanto

        forte.

        Mi dispiace ma ci godo. Parecchi fuffaroli a
        casa.

        Vedremo ora come se la caveranno i mezzi

        programmatori java da quattro dineros nella

        giungla la fuori, ho paura che li rincontero' a

        unieuro o

        mediaworld

        eheheehhe

        e ci godo!

        Beh essere felici delle disavventure altrui e
        proprio da persone meschine, quando avrai figli e
        famiglia fammi sapere cosa pensi di chi se la
        ride vedendoti in mezzo strada. E per dirla tutta
        lavorare da Mediaworld e
        Unieuro
        o al MacDonald's non toglie certo dignità ad una
        persona.
        IgnorantiSono pienamente d'accordo con Silver per questo tuo ultimo commento. Penso che non sarei riuscito a trovare parole più opportune per commentare l'atteggiamento di chi, nella sua ignoranza, non vede che di drastico in questa situazione c'è che 236 persone tra cui padri e madri di famiglia andranno a casa. Vedere persone così boriose e piene di sé tralasciare dettagli grandi quanto ua casa non fa che accentuare il mio senso di tristezza nel leggere i loro commenti. Siete proprio persone tristi. Guardate con un po' più di autocritica la vostra situazione, prima di spingervi a commentare quella degli altri.
        • Silver scrive:
          Re: mi dispiace ma ci godo!
          Grazie
        • Paolino scrive:
          Re: mi dispiace ma ci godo!
          - Scritto da: Antrap[cut]
          Vedere persone così boriose e piene di sé
          tralasciare dettagli grandi quanto ua casa non fa
          che accentuare il mio senso di tristezza nel
          leggere i loro commenti. Siete proprio persone
          tristi. Guardate con un po' più di autocritica la
          vostra situazione, prima di spingervi a
          commentare quella degli
          altri.Ti straquoto... ma sai questo forum e' un po' troppo pieno di gente che pansa di sapere tutto...
          • spectator scrive:
            Re: mi dispiace ma ci godo!
            - Scritto da: Paolino
            - Scritto da: Antrap
            [cut]

            Vedere persone così boriose e piene di sé

            tralasciare dettagli grandi quanto ua casa non
            fa

            che accentuare il mio senso di tristezza nel

            leggere i loro commenti. Siete proprio persone

            tristi. Guardate con un po' più di autocritica
            la

            vostra situazione, prima di spingervi a

            commentare quella degli

            altri.

            Ti straquoto... ma sai questo forum e' un po'
            troppo pieno di gente che pansa di sapere
            tutto...hai detto bene "pansa" si' ma vuota per te caro mioahahahhahah!
      • vrms scrive:
        Re: mi dispiace ma ci godo!
        Sono d'accordo con te ma francamente sprechi il tuo tempo. Solo della gente estremamente frustrata e vessata trae divertimento dalle disgrazie altrui.
      • Sveglia scrive:
        Re: mi dispiace ma ci godo!
        Sarei d'accordo con te, ma il motivo per cui ci sono simili reazioni è la m**da ingoiata in anni di precarietà mentre questi presentavano slide e chiacchieravano.Le famiglie, i padri e le madri da sempre precari non valgono?Facciamo un po' di m**da per uno eh?Ora saranno sul mercato:1) Se sono davvero tecnici seri, vista la fame che c'è in giro di tali figure, non saranno licenziati.2)Nel caso fossero licenziati troveranno posto subito.3)Nel caso fossero dei mediocri non vedo alcuna ingiustizia sociale nel metterli al pari e con le stesse difficoltà degli altri.Che poi pure i mediocri abbiano diritto ad una vita almeno normale (non si dovrebbe vivere per lavorare) è un altro discorso, ma i tempi sono questi.
        • spectator scrive:
          Re: mi dispiace ma ci godo!
          - Scritto da: Sveglia
          Sarei d'accordo con te, ma il motivo per cui ci
          sono simili reazioni è la m**da ingoiata in anni
          di precarietà mentre questi presentavano slide e
          chiacchieravano.
          Le famiglie, i padri e le madri da sempre precari
          non
          valgono?
          Facciamo un po' di m**da per uno eh?

          Ora saranno sul mercato:
          1) Se sono davvero tecnici seri, vista la fame
          che c'è in giro di tali figure, non saranno
          licenziati.
          2)Nel caso fossero licenziati troveranno posto
          subito.
          3)Nel caso fossero dei mediocri non vedo alcuna
          ingiustizia sociale nel metterli al pari e con le
          stesse difficoltà degli
          altri.

          Che poi pure i mediocri abbiano diritto ad una
          vita almeno normale (non si dovrebbe vivere per
          lavorare) è un altro discorso, ma i tempi sono
          questi.straquoto!!!!---------------straquoto--------------------
    • Auoldariu scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      Cosa è una "ecchiu'nture"?
    • 200 OK scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      Troll scarso. (rotfl) Non potevi fallire peggio.Ma qualche risposta l'hai ottenuta, ti meriti 3/10.
    • Beppaski Laraski scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      Bravi, bravi continuiamo pure così.Continuiamo pure a farci la guerra tra noi, poveri straccioni tecnici dell' IT, pagati la metà che nel resto d'Europa e valorizzati neanche un terzo, mentre invece i commerciali venditori di fuffa e i "manager" IT che neanche sanno usare "Autluuc" se ne vanno in giro in Cayenne...Mi sembrate i capponi di Renzo.
    • Cameo scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      - Scritto da: spectator
      li ho sempre trovati una brutta copia della
      ecchiu'ntureNon esistono copie ancora più brutte ;-)comunque stai paragonando una società di consulenza ad una di software, non si somigliano per meno.
      Mi dispiace ma ci godo. Parecchi fuffaroli a casa.Complimenti, aspettiamo che questa meschinità ti torni indietro.
    • upper scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      Perché invece Axenciur è meglio? :|
    • Roberto Belardo scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      Certo che sei proprio una bella persona. Non sai un tubo del contesto, non lavori lì dentro, non conosci le competenze di chi viene licenziato. Insomma non sai un ca**o. E ti permetti di dire "ci godo"."Ci godo" è l'espressione che userei io a vedere licenziato te, col mutuo sulle spalle, i figli da crescere etc...Spegni il pc e comincia a pensare.
      • spectator scrive:
        Re: mi dispiace ma ci godo!
        - Scritto da: Roberto Belardo
        Certo che sei proprio una bella persona. Non sai
        un tubo del contesto, non lavori lì dentro, non
        conosci le competenze di chi viene licenziato.
        Insomma non sai un ca**o. E ti permetti di dire
        "ci
        godo".
        "Ci godo" è l'espressione che userei io a vedere
        licenziato te, col mutuo sulle spalle, i figli da
        crescere
        etc...

        Spegni il pc e comincia a pensare.e piu' vi incazzate voi di engineering e dei vostri ritiri spirituali in villa a studiare javaE PIU' CONTINUO A GODERE...VAI A CASA ANCHE TU?DAI CHE UN POSTICINO DI PULICESSI IN QUALCHE CENTRO COMMERCIALE LO TROVIAHAHAHAHHAAH
    • marco scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      ti auguro che capiti la stessa cosa anche a te,ma spero che ti mandino a spalare la neve.
    • Pippo Pippi scrive:
      Re: mi dispiace ma ci godo!
      Coloro che stanno per essere licenziati sono ex-atos, azienda acquisita da engineering.Engineering va molto bene.Ma tu sai di cosa parli?
  • Il Detrattore scrive:
    ci vuole AUTARCHIA !
    non capite proprio quale sia il problema :un imprenditore se ne strafotte dei dipendenti, che sono solo un COSTO poi.lui ha l'idea, mette il suo tempo e soldi, e rischia.tutto il resto e' secondario, e anzi se fosse possibile non assumerebbe nessuno, se li assume e' perche' ha solo 2 mani e 2 piedi ma per lavori di IT sara' sempre piu' facile integrare gente che lavora da remoto ed eliminare interi uffici.chi come voi fa la scelta di vita di lavorare come dipendente riceve cio' che merita : licenziamenti, soprusi, umiliazioni.e questo per il motivo che non valete un cazzo e non avete gli skills per mettervi in proprio, quindi zitti e a lavorare, altro che sindacati e balle varie.createvi la vostra cooperativa autogestita di consulenza IT e poi sentiamo le risate...
    • spectator scrive:
      Re: ci vuole AUTARCHIA !
      - Scritto da: Il Detrattore
      non capite proprio quale sia il problema :

      un imprenditore se ne strafotte dei dipendenti,
      che sono solo un COSTO
      poi.

      lui ha l'idea, mette il suo tempo e soldi, e
      rischia.

      tutto il resto e' secondario, e anzi se fosse
      possibile

      non assumerebbe nessuno, se li assume e' perche'
      ha solo 2 mani e 2 piedi ma per lavori di IT
      sara' sempre piu' facile integrare gente che
      lavora da remoto ed eliminare interi
      uffici.

      chi come voi fa la scelta di vita di lavorare
      come dipendente riceve cio' che merita :
      licenziamenti, soprusi,
      umiliazioni.

      e questo per il motivo che non valete un cazzo e
      non avete gli skills per mettervi in proprio,
      quindi zitti e a lavorare, altro che sindacati e
      balle
      varie.

      createvi la vostra cooperativa autogestita di
      consulenza IT e poi sentiamo le
      risate...a sentire l'idea gia' RIDO DA SOLO E DI GUSTOAHAHHAHAH COPERATIVA AUTOGESTITAbuhahahahahahahahha!davvero meglio dei "clavvne"lol
      • Il Detrattore scrive:
        Re: ci vuole AUTARCHIA !
        e perche' no ? presumo sia legale, specie in Emilia.le hanno inventate apposta per pagare meno tasse, perche' non applicarla anche all'IT ?alla fine e' una SRL con nome diverso.
  • Il Detrattore scrive:
    + tecnologia == - posti di lavoro !
    d'altronde se le aziende investono in tecnologiae' per licenziare di piu', o credevate davverofosse per darvi computer nuovi e piu' veloci ??detto questo poi, i 236 cassintegrati non li ha costretti nessuno a prostituirsi per Engineering,di aziende e' pieno troveranno di peggio, o sipossono pure mettere in proprio ad assemblare pcscassati in cantina da vendere ai rottamari o allefiere dell'usato.
    • Roberto scrive:
      Re: + tecnologia == - posti di lavoro !
      I 236 non saranno cassaintegrati ... saranno in mobilità ... che e' un altro pianeta ...
  • bru.net scrive:
    236 fannulloni in meno
    e la lira si impenna...
  • Gold Partner scrive:
    Le conseguenze dell'opensource
    Se i programmi si possono scaricare gratis da sourceforge non ha senso per un'azienda avere degli ingegneri stipendiati.In questo caso la crisi finanziaria non centra niente, è il free software sta distruggendo l'informatica.(win)(apple)
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      E pensare che sto configurando proprio ora un mail server per un cliente !3 ore di lavoro : 800 euro !
      • Lort scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        - Scritto da: Marco Marcoaldi
        E pensare che sto configurando proprio ora un
        mail server per un cliente
        !

        3 ore di lavoro : 800 euro !sì ma tu non sei nemmeno un ingegnere
        • Marco Marcoaldi scrive:
          Re: Le conseguenze dell'opensource
          Non sono nemmeno laureato se è per questo !
          • 200 OK scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            E questo certamente non ti toglie dignità.Il titolo è utile, ma alla fine sono le proprie capacità a contare veramente.Sfortunatamente troppi guardano il pezzo di carta, ma è come una certificazione. Però troppi dopo si credono competenti solo avendo questo titolo.L'esperienza è tutta un'altra cosa... tieni duro.
      • Il Detrattore scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        mahh la pacchia durera' poco ehh cosa credi che tra 10 anni sara' ancora tutto con shell e sistemisti unix per installare un cazzodi mail server ?sara' sempre piu' facile e comune, e quindi paghera' sempre di meno, e non vedo a breve termine grossi cambiamenti in infrastrutture o servizi, ormai reti e web sono roba gia' digerita da anni.tra l'altro ora che tutti smanettano con linux e simili anche un sistemista unix non ha piu' il valore di mercato di pochi anni fa.tutto sta a vedere quanti clienti sono cosi' fessi da pagare cifre assurde come oggi per soluzioni che letteralmente costano pochi clicks di lavoro.gli informatici faranno la fine degli omini telecom con la terza media che vengono a installare il telefono.tanto poi, anche l'ultimo dei commerciali gudagna il doppio o piu' di un discreto programmatore.scegliere di fare l'IT di mestiere e' solo per masochisti e non solo in italia : qui in asia uno medio prende 300 euro al mese, che e' una buona paga, ma e' anche il motivo per cui i lavori migliori li stan spostando tutti qui, a voi restera' da grattare il fondo del barile con roba di manovalanza come installazioni e helpdesk e assistenza onsite.
      • pizza margherita scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        - Scritto da: Marco Marcoaldi
        E pensare che sto configurando proprio ora un
        mail server per un cliente
        !

        3 ore di lavoro : 800 euro !ecco perché i clienti sono sempre più diffidenti... e nel tuo caso non riesco a dargli torto...non so per gli altri, ma per me è fantascienza riuscire a fare un'offerta del genere, che diventa illusione che il cliente la accetti... :-)
      • gino pino scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        prima N sviluppatori avrebbero sviluppato il software che stai installando guadagnandosi lo stipendio... e tu lo avresti installato comunque.Ora N sviluppatori ti fanno concorrenza installando insieme a te quel software... ma questo lo si vede oltre il naso
      • panda rossa scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        - Scritto da: Marco Marcoaldi
        E pensare che sto configurando proprio ora un
        mail server per un cliente
        !

        3 ore di lavoro : 800 euro !E' l'open source che ci salva!Pure io propongo soluzioni chiavi in mano: installo open source, e mi faccio pagare il tempo per l'installazione e la configurazione.Il committente paga la stessa cifra che pagherebbe per una licenza di Exchange, che finisce tutta in tasca a me e non in quelle del Draga.
        • gino pino scrive:
          Re: Le conseguenze dell'opensource
          prima N sviluppatori avrebbero sviluppato il software che stai installando guadagnandosi lo stipendio... e tu lo avresti installato comunque.Ora N sviluppatori ti fanno concorrenza installando insieme a te quel software... ma questo lo si vede oltre il naso (e il draga che non è l'unico produttore di software...)
          • The_GEZ scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            Ciao gino pino !
            prima N sviluppatori avrebbero sviluppato il
            software che stai installando guadagnandosi lo
            stipendio... e tu lo avresti installato
            comunque.
            Ora N sviluppatori ti fanno concorrenza
            installando insieme a te quel software... ma
            questo lo si vede oltre il naso (e il draga che
            non è l'unico produttore di
            software...)Allora che hai imparato ad usare CTRL-C e CTRL-V lo abbiamo capito, adesso magari prova a spiegarci il significato di questo vaneggiamento !Prima quando ?Adesso ... cosa ?Cosa vuoi dire ?Che con il closed source era bello reinventare la ruota tutti giorni ?
          • gino pino scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            ma ti pagavano per la ruota... poi bastava comprare la libreria e la ruota non dovevi inventarla.Si potevano aprire aziende produttrici di librerie!
          • krane scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            - Scritto da: gino pino
            ma ti pagavano per la ruota... poi bastava
            comprare la libreria e la ruota non dovevi
            inventarla.E' sempre stato cosi' ed e' ancora cosi', qual e' il tuo problema ?
            Si potevano aprire aziende produttrici di
            librerie!Ci sono e ci sono sempre state.Quindi ???
          • gino pino scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            ehm adesso ci sono le ruote gratuite... hai letto tutta la discussione?
          • krane scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            - Scritto da: gino pino
            ehm adesso ci sono le ruote gratuite... hai letto
            tutta la discussione?Ad una grande azienda gratuito o che costa poche lire non fa molta differenza... Hai mai fatto il programmatore in una grande azienda ? Di quelle che si pagano SAP per l'amministrazione ?
          • gino pino scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            all'aziendina che crea il codice da poche lire fa molta differenza....
          • krane scrive:
            Re: Le conseguenze dell'opensource
            - Scritto da: gino pino
            all'aziendina che crea il codice da poche lire fa
            molta differenza....Quell'aziendina cui ogni singolo programmatore costa migliaia di euro al mese tra stipendio e tasse ?Non credo proprio...E poi le spese delle librerie si sono sempre riversate sul cliente quindi...
    • Mago Gabriel scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      Proprio engineering e open source sono due concetti lontanissimi, forse li dentro manco sanno di che si tratta.
      • Paolo scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        Macchè, lo sanno eccome, i loro progetti prendono spunto dall'open da oltre 5 anni.
      • pentolino scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        e spago? Che faccia schifo è un altro discorso, però è un prodotto di Engineering ed è open
    • markit scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      Se i programmi li può modificare solo chi li produce (M$), o si integrano bene solo con i prodotti di tale azienda, non ha senso per un'azienda avere degli ingegneri stipendiati, bastano degli installatore "clicka Avanti".
    • Enzo scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      Io non ricordo commenti simili quando Microsoft affosso' il mercato dei Web Browser regalando Internet Explorer ad esempio, mentre oggi ci si lamenta del fatto che liberi cittadini si mettano insieme per sviluppare software da concedere gratuitamente ad altri cittadini?Mi sembra pazzesco.
      • Il Detrattore scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        poveraccio.non hai ancora capito il VERO motivo per cui molte aziendeamano l'open-source ....
        • Sgombera Cavolate scrive:
          Re: Le conseguenze dell'opensource
          - Scritto da: Il Detrattore
          poveraccio.

          non hai ancora capito il VERO motivo per cui
          molte
          aziende
          amano l'open-source ....Perche' ha un miglior rapporto costi/benefici?Ma pensa te che fessi, invece che foraggiare con soldoni sonanti sofware fatto cosi'e cosi' e che ti assicura a te produttore di campare di assistenza a pagamento (e tanta ma tanta, dopotutto il software fa schifo, l'importante e' che anche i rimedi facciano schifo, altrimenti se dai qualcosa che funziona e' finita la pacchia) nei secoli dei secoli.
        • Paolino scrive:
          Re: Le conseguenze dell'opensource
          - Scritto da: Il Detrattore
          poveraccio.

          non hai ancora capito il VERO motivo per cui
          molte
          aziende
          amano l'open-source ....Spiegacelo tu...Dai, spara la tua trollata e facci ridere.
      • 200 OK scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        Ricorda che di qualcosa bisogna pur vivere... parlare solo di ideologie va bene per smanettoni e per chi gioca col computer, o chi è nella condizione di potersi "permettere" di vivere in un certo modo.
      • Paolino scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        - Scritto da: Enzo
        Io non ricordo commenti simili quando Microsoft
        affosso' il mercato dei Web Browser regalando
        Internet Explorer ad esempio, mentre oggi ci si
        lamenta del fatto che liberi cittadini si mettano
        insieme per sviluppare software da concedere
        gratuitamente ad altri
        cittadini?
        Mi sembra pazzesco.Non ci arrivano... e' inutile
    • Cameo scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      - Scritto da: Gold Partner
      Se i programmi si possono scaricare gratis da
      sourceforge non ha senso per un'azienda avere
      degli ingegneri
      stipendiati.
      a Engineereing lavorano programmatori, che non sono necessariamente ingegneri... Anzi, sarei curioso di sapere quanti sono gli ingegneri in organico, a dispetto del nome!
      • la talpa scrive:
        Re: Le conseguenze dell'opensource
        quelli che conosco io, alcuni sono ingegneri, altri, la maggior parte, prima di diventare programmatori pascolavano le pecore oppure raccoglievano l'uva.
    • Paolino scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      - Scritto da: Gold Partner
      Se i programmi si possono scaricare gratis da
      sourceforge non ha senso per un'azienda avere
      degli ingegneri
      stipendiati.Non ha senso nemmeno la tua esistenza di troll sfigato...
      In questo caso la crisi finanziaria non centra
      niente, è il free software sta distruggendo
      l'informatica.Eh gia'... la crisi finanziaria non c'entra nulla!ma ROTFL...Vai a lavorare, parassita!
    • The_GEZ scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      Ciao Gold Partner !
      Se i programmi si possono scaricare gratis da
      sourceforge non ha senso per un'azienda avere
      degli ingegneri
      stipendiati.Hai dimenticato di dare la colpa ai comunisti ed agli extracomunitari.(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)(troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)
    • cla scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      Tu non sai di cosa stai parlando.Il costo del software licensing sul totale degli nvestimenti IT è del 17%, l'85% di questo 17 è licensing relativo ad applicativi Microsoft (Fonte gartner, googla a trova.), dunque la diatriba stile Rete4 è una questione di lana caprina.Sarebbe utile ragionare come se il mondo avesse più di 3 variabili.
    • Gianmario Barban scrive:
      Re: Le conseguenze dell'opensource
      Trovo questo post una sterile polemica . Oltre il 90 % del software delle aziende è targato Micrsoft e Enegeenering si occupa di progetti in banche , governo e assicurazioni, con l' opensource non c'entra proprio nulla !!!! Il massimo dell' opensource è qualche server linux di certificazione !
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Articolo scritto male !!!!!!
    E' ENGINEERING E BASTA !!!! NIENTE .IT !Rischiate di far puntare la gente su www.engineering.it quando invece il sito è www.eng.it !
    • The Big Wizard scrive:
      Re: Articolo scritto male !!!!!!
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      E' ENGINEERING E BASTA !!!! NIENTE .IT !

      Rischiate di far puntare la gente su
      www.engineering.it quando invece il sito è
      www.eng.it
      !ENGINEERING.IT è una società del gruppo Engineering (http://www.eng.it/)il sito è http://www.eng-it.it/
      • spectator scrive:
        Re: Articolo scritto male !!!!!!
        - Scritto da: The Big Wizard
        - Scritto da: Marco Marcoaldi

        E' ENGINEERING E BASTA !!!! NIENTE .IT !



        Rischiate di far puntare la gente su

        www.engineering.it quando invece il sito è

        www.eng.it

        !
        ENGINEERING.IT è una società del gruppo
        Engineering
        (http://www.eng.it/)
        il sito è http://www.eng-it.it/non ti preoccupare tra un po' puntera' quahttp://www.fondosocialeuropeo.it/fse_disoccupati.shtmlbuhahahaha e CI GODO!AHAHAHHAHAHHA
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
    hanno le palle di radere al suolo tutti i sistemi, tutti i clienti, tutto di tutto e mandare col culo per terra anche i manager idioti di turno !!!!Avete il potere signori !!!!Conoscete l'informatica, conoscete le reti, conoscete la programmazione !!!!!!!!Il mondo va avanti SOPRATUTTO grazie a voi !!!!Fermate l'italia, staccate tutto a tutti !!!!!
    • Dti Revenge scrive:
      Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      hanno le palle di radere al suolo tutti i
      sistemi, tutti i clienti, tutto di tutto e
      mandare col culo per terra anche i manager idioti
      di turno
      !!!!

      Avete il potere signori !!!!

      Conoscete l'informatica, conoscete le reti,
      conoscete la programmazione
      !!!!!!!!

      Il mondo va avanti SOPRATUTTO grazie a voi !!!!

      Fermate l'italia, staccate tutto a tutti !!!!!E poi create pure le BRI (brigate rosse informatiche)Ma fammi il piacere...
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
        Povero stolto !!!Hai di meglio da proporre ?
        • Dti Revenge scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
          Perchè quello che hai scritto sarebbe di pubblica utilità?
          • emmeesse scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Quello che ha scritto e' la verita'.Solo che siamo tutti codardi, attaccati ai nostri mille euro.Che abbiamo da perdere? Solo le catene.
          • 200 OK scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Dovresti farti vedere da uno bravo, ma veramente bravo (rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Ha detto il vero.
          • Akasha82 scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Quotissimo! propongo di staccare tutto per 2 giorni e bloccare l'italia. Ricordate che vale il principio dell'azione-reazione. L'hanno fatto con le torri gemelle-
            guerra in iraq. Possiamo farlo anche noi :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Mi ricordo che i trasportatori hanno fatto uno sciopero di una settimane paralizzando l'italia...se lo fanno pure i dipendenti del IT, secondo me fanno "cagare sotto" molte persone.
          • MegaJock scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            I trasportatori sono una categoria ben organizzata che sa far valere i propri diritti e fare la voce grossa anche quando ha torto marcio.I lavoratori IT? Ne trovi sempre uno pronto a mendicare un lavoro per quattro euro.Dì addio ai sogni di gloria.
          • Sdirigenti scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            solo i piloti alitalia si sentono insostituibili.Quegli str...
          • krane scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: Sdirigenti
            solo i piloti alitalia si sentono insostituibili.
            Quegli str...Bhe ?Vai a sostituirli che ci vuole...Un giretto su Fligh Simulato per imparare quelle 4 cose che servono e via...
          • pippo scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...

            solo i piloti alitalia si sentono insostituibili.
            Quegli str...Vai pure a pilotare tu...E se per caso non ti prendono in sostituzione, in cina ne stanno cercando parecchi... :D
          • Marco scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Secondo me non gliene frega niente a nessuno,anzi finalmente meno orpelli software.Ma che vi credete indispensabili? Ci sono tanti bravissimi indiani.......
          • Balder scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Attenzuone a parlare di indispensabili ... l' ultimo che ho sentito pronunciare tale parola é risultato il primo della lista degli inutili !!
        • MaxMara scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
          - Scritto da: Marco Marcoaldi
          Povero stolto !!!

          Hai di meglio da proporre ?Sì! Staccare la spina a sto paese di bifolchi.
      • pentolino scrive:
        Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
        i camionisti tempo fa hanno forse fatto qualcosa di diverso?Ogni categoria ha il suo modo di farsi sentire, quello esposto dall' OP è l' unico che abbiamo noi.
        • pippo scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...

          i camionisti tempo fa hanno forse fatto qualcosa
          di
          diverso?
          Ogni categoria ha il suo modo di farsi sentire,
          quello esposto dall' OP è l' unico che abbiamo
          noi.e non dimenticare i tassisti, i benzinai, i piloti alitalia...
          • Funz scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: pippo

            i camionisti tempo fa hanno forse fatto qualcosa

            di

            diverso?

            Ogni categoria ha il suo modo di farsi sentire,

            quello esposto dall' OP è l' unico che abbiamo

            noi.
            e non dimenticare i tassisti, i benzinai, i
            piloti
            alitalia...Beh, se volete raggiungere i livelli di simpatia e solidarietà presso la gente di queste categorie, fate pure.Magari avevano le loro ragioni, ma bloccare intere fette del Paese per farle valere...
          • pippo scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...



            i camionisti tempo fa hanno forse fatto
            qualcosa


            di


            diverso?


            Ogni categoria ha il suo modo di farsi
            sentire,


            quello esposto dall' OP è l' unico che abbiamo


            noi.

            e non dimenticare i tassisti, i benzinai, i

            piloti

            alitalia...

            Beh, se volete raggiungere i livelli di simpatia
            e solidarietà presso la gente di queste
            categorie, fate
            pure.
            Magari avevano le loro ragioni, ma bloccare
            intere fette del Paese per farle
            valere...Se non sto simpatico ma ho la pancia piena, sai che me frega...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            sei triste e egoista.
          • pippo scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...

            sei triste e egoista.sarà, ma con le buone intenzioni NON mangi...
          • MegaJock scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: Funz
            Beh, se volete raggiungere i livelli di simpatia
            e solidarietà presso la gente di queste
            categorie, fate
            pure.
            Magari avevano le loro ragioni, ma bloccare
            intere fette del Paese per farle
            valere...Piccolo grande fatto della vita reale: senza l'uso della forza non si ottiene niente, quando gli altri sono lì per lucrare sul tuo sangue. Siccome il mondo degli affari è così.La simpatia lasciala ai mendicanti.
          • krane scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: pippo


            i camionisti tempo fa hanno forse fatto


            qualcosa di diverso?


            Ogni categoria ha il suo modo di farsi


            sentire, quello esposto dall' OP è l' unico che


            abbiamo noi.

            e non dimenticare i tassisti, i benzinai, i

            piloti alitalia...
            Beh, se volete raggiungere i livelli di simpatia
            e solidarietà presso la gente di queste
            categorie, fate pure.
            Magari avevano le loro ragioni, ma bloccare
            intere fette del Paese per farle valere...Se conti sulla simpatia per mantenere il tuo lavoro probabilmente fai il comico.
          • Funz scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: krane

            Beh, se volete raggiungere i livelli di simpatia

            e solidarietà presso la gente di queste

            categorie, fate pure.

            Magari avevano le loro ragioni, ma bloccare

            intere fette del Paese per farle valere...

            Se conti sulla simpatia per mantenere il tuo
            lavoro probabilmente fai il
            comico.A tutti: se non ci arrivate ve lo spiego.Alla lunga questo atteggiamento vi ha attirato addosso l'odio di tutti, e vi si sta ritorcendo contro, viste le azioni degli ultimi governi.E poi spiegatemi perché mai dovrei solidarizzare con voi, che avete questo enorme potere di contrattazione solo perché potete bloccare tutto e causare un danno al Paese, mentre io impiegato in una ditta privata ne non ce l'ho. Siete privilegiati ingiustamente, ecco la verità. (Non che sia d'accordo con Brunetta e il suo governo di delinquenti, per carità)
          • krane scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: krane


            Beh, se volete raggiungere i livelli di


            simpatia e solidarietà presso la gente di


            queste categorie, fate pure.


            Magari avevano le loro ragioni, ma bloccare


            intere fette del Paese per farle valere...

            Se conti sulla simpatia per mantenere il tuo

            lavoro probabilmente fai il

            comico.
            A tutti: se non ci arrivate ve lo spiego.
            Alla lunga questo atteggiamento vi ha attirato
            addosso l'odio di tutti, e vi si sta ritorcendo
            contro, viste le azioni degli ultimi
            governi.Gia' fai ridere a dividere il discorso in "Voi" e "Io", sa tanto di discorso da bar...
            E poi spiegatemi perché mai dovrei solidarizzare
            con voi, che avete questo enorme potere di
            contrattazione solo perché potete bloccare tutto
            e causare un danno al Paese, mentre io impiegato
            in una ditta privata ne non ce l'ho.Perche' non cel'hai ? Riesci a spiegarlo ?
            Siete privilegiati ingiustamente, ecco la verità.
            (Non che sia d'accordo con Brunetta e il suo
            governo di delinquenti, per carità)
    • Winono scrive:
      Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      hanno le palle di radere al suolo tutti i
      sistemi, tutti i clienti, tutto di tutto e
      mandare col culo per terra anche i manager idioti
      di turno
      !!!!

      Avete il potere signori !!!!

      Conoscete l'informatica, conoscete le reti,
      conoscete la programmazione...e ben presto conoscerebbero di persona molti Pubblici Ministeri, se seguissero la stoltezza che suggerisci.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
        Ma con chi credi di parlare ?Bucare un sistema o raderlo al suolo significa OBBLIGATORIAMENTE che ti ingabbino ?Suvvia siamo seri !!!! Se venissero arrestati tutti i cracker oggi i carceri scoppierebbero !!!
        • Dti Revenge scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
          - Scritto da: Marco Marcoaldi
          Ma con chi credi di parlare ?

          Bucare un sistema o raderlo al suolo significa
          OBBLIGATORIAMENTE che ti ingabbino
          ?

          Suvvia siamo seri !!!! Se venissero arrestati
          tutti i cracker oggi i carceri scoppierebbero
          !!!In Italia ti danno una pacca sulla spalla e probabilmente ti ricopriranno di incarichi politici, altrove no (vedi USA).
        • MegaJock scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
          - Scritto da: Marco Marcoaldi
          Ma con chi credi di parlare ?

          Bucare un sistema o raderlo al suolo significa
          OBBLIGATORIAMENTE che ti ingabbino
          ?

          Suvvia siamo seri !!!! Se venissero arrestati
          tutti i cracker oggi i carceri scoppierebbero
          !!!http://www.oilproject.org/logs/dispense/diritto_penale_reati.pdfSe non ti ingabbiano, le penali che dovrai pagare ti ridurranno sul lastrico. Non solo, non troverai più lavoro.Piantala con le rodomontate. Gli informatici non hanno potere, non l'hanno mai avuto, non l'avranno mai. Il mondo reale ha messo loro le catene da tempo, catene economiche e giuridiche.Il sistema crashato lo rimettono in piedi, la tua vita crashata è crashata per sempre.
      • silver scrive:
        Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
        Non diciamo stupidaggini, se vuoi radere al suolo un sistema il modo lo trovi e se sei anche un bravo informatico difficilmente ti fai beccare, certo tutte le accuse cadranno su di te, ma di fronte alla legge ci vogliono le prove
        • Il Detrattore scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
          hahaha bravo bravoe allora cosa stai aspettando ?ah gia' dimenticavo, se scrivi su PI sarai perforza disoccupato.beh ti rimane da crackare la tazza del cesso.
          • Silver scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Ed è nella tua ottusità l'errore più grande, sono un libero professionista e credimi, di lavoro ne devo anche rifiutare.
        • MegaJock scrive:
          Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
          - Scritto da: silver
          Non diciamo stupidaggini, se vuoi radere al suolo
          un sistema il modo lo trovi e se sei anche un
          bravo informatico difficilmente ti fai beccare,
          certo tutte le accuse cadranno su di te, ma di
          fronte alla legge ci vogliono le
          proveMa non occorrono prove per condannarti alla disoccupazione perenne. Se sei anche solo sospettato di aver danneggiato un sistema informatico apposta, non troverai mai più lavoro. Capito? MAI PIÙ. Disoccupazione perenne. Nell'economia moderna, è una condanna a morte.Basta un giro di telefonate, anzi meglio, di e-mail, e ogni CV che manderai sarà cestinato immediatamente. Un altro giro di e-mail alle persone giuste e non potrai accendere un mutuo, affittare un alloggio, ottenere un prestito, niente.Per quanto tu possa dirti "ZOMG sono un grande acaro, ci ho il POTERE, per la forza di Grayskull!", il VERO potere è ben altro, e tu non puoi averlo.Volete il potere, specialmente quello contrattuale? Decidetevi una volta a mettervi insieme e ad accordarvi, invece di mordervi a vicenda per 50 euro.
          • Silver scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: silver

            Non diciamo stupidaggini, se vuoi radere al
            suolo

            un sistema il modo lo trovi e se sei anche un

            bravo informatico difficilmente ti fai beccare,

            certo tutte le accuse cadranno su di te, ma di

            fronte alla legge ci vogliono le

            prove

            Ma non occorrono prove per condannarti alla
            disoccupazione perenne. Se sei anche solo
            sospettato di aver danneggiato un sistema
            informatico apposta, non troverai mai più lavoro.
            Capito? MAI PIÙ. Disoccupazione perenne.
            Nell'economia moderna, è una condanna a
            morte.
            Dio mio... mai riso tanto in vita mia, mi ricordi il classico 'Padrone d'azienda' che non si deve denunciare altrimenti non si lavora più! Ma dove vivi? Ci campo (anche) da persone che danneggiano pc, o più semplicemente non lasciano i sorgenti in azienda (in questi ultimi sei mesi mi sono occupato quasi esclusivamente di questo).
            Basta un giro di telefonate, anzi meglio, di
            e-mail, e ogni CV che manderai sarà cestinato
            immediatamente. Un altro giro di e-mail alle
            persone giuste e non potrai accendere un mutuo,
            affittare un alloggio, ottenere un prestito,
            niente.Ma sei un ragazzino che guarda troppi film? ma fammi il piacere per cortesia, se devo ottenere un mutuo basta la mia busta paga o il 740, e affitto quello che voglio purchè a condizioni decenti, e per quanto riguarda il lavoro basta essere persone in gamba, con una buona formazione e capacità di adattamento e non c'è e-mail che tenga. Certo vivendo in un paesino di 300 qualche difficoltà ci sarebbe, ma l'Italia è bella grande sai.
            Per quanto tu possa dirti "ZOMG sono un grande
            acaro, ci ho il POTERE, per la forza di
            Grayskull!", il VERO potere è ben altro, e tu non
            puoi
            averlo.Il potere? ma quanto tempo passi di fronte alla televisione? Conosco programmatori messi in mobbing, trattati peggio di pezze da piedi (e peggio per loro che l'hanno permesso)che alla fine hanno sbottato ed hanno fatto vedere i sorci verdi ai loro ex titolari, ah.... per informarti, hanno comprato casa, si sono sposati e lavorano.

            Volete il potere, specialmente quello
            contrattuale? Decidetevi una volta a mettervi
            insieme e ad accordarvi, invece di mordervi a
            vicenda per 50
            euro.Su questo unico punto sono PERFETTAMENTE D'ACCORDO con te, quando entro nelle aziende vedo raramente colleghi disposti ad aiutarsi ma vipere gelose per i 50 euro in meno in busta paga.
          • MegaJock scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: Silver
            Dio mio... mai riso tanto in vita mia, mi ricordi
            il classico 'Padrone d'azienda' che non si deve
            denunciare altrimenti non si lavora più! Ma dove
            vivi? Ci campo (anche) da persone che danneggiano
            pc, o più semplicemente non lasciano i sorgenti
            in azienda (in questi ultimi sei mesi mi sono
            occupato quasi esclusivamente di
            questo).
            Denunciare è giusto e legittimo - e in molti casi voi sfigati IT non lo fate quando dovreste. E' anche per questo che siete trattati come siete trattati.Ma danneggiare i beni dell'azienda è stupido, irresponsabile e soprattutto punibile. E poi cos'avete ottenuto? Riavrete il vostro posto? No. Semmai, i manager avranno una ragione in più per guardarvi male.Non volete lasciare i sorgenti (del VOSTRO lavoro spero) in azienda? MA CHI E' L'IMBECILLE CHE LI LASCIA? E' il VOSTRO lavoro, se il contratto non specifica che diventano proprietà dell'azienda (e in questo caso deve esserci un compenso), allora portateveli via! Però evitate di pubblicarli in Rete per potervi dire "ZOMG che grande acaro che sono ci ho tanti friends in LJ".
            Ma sei un ragazzino che guarda troppi film? ma
            fammi il piacere per cortesia, se devo ottenere
            un mutuo basta la mia busta paga o il 740, e
            affitto quello che voglio purchè a condizioni
            decenti, e per quanto riguarda il lavoro basta
            essere persone in gamba, con una buona formazione
            e capacità di adattamento e non c'è e-mail che
            tenga. Certo vivendo in un paesino di 300 qualche
            difficoltà ci sarebbe, ma l'Italia è bella grande
            sai.
            HAHAHA! Lo sai che basta molto poco per negarti un prestito, un alloggio o un lavoro? E' sufficiente la parola di una compagnia di recupero crediti. Conosci la Intrum? Sai quanto poco ci vuole a iscriverti nelle loro banche dati? E se fai uno sgarro ad un'impresa abbastanza grande hai chiuso sul serio. Non è TV, è la lurida mafiosa realtà.
            Il potere? ma quanto tempo passi di fronte alla
            televisione? Conosco programmatori messi in
            mobbing, trattati peggio di pezze da piedi (e
            peggio per loro che l'hanno permesso)che alla
            fine hanno sbottato ed hanno fatto vedere i sorci
            verdi ai loro ex titolari, ah.... per informarti,
            hanno comprato casa, si sono sposati e
            lavorano.
            Fessi loro, dovevano sbottare PRIMA. Il fatto è che voi NON sbottate, lavorate aggratis, lavorate il sabato e la domenica, lavorate fuori orario.Chi accetta di farsi trattare male lo merita. Siete uomini o cosa?
            Su questo unico punto sono PERFETTAMENTE
            D'ACCORDO con te, quando entro nelle aziende vedo
            raramente colleghi disposti ad aiutarsi ma vipere
            gelose per i 50 euro in meno in busta
            paga.Ecco, e su quella guerra tra poveri indovina chi lucra.
          • Silver scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Sai quanto poco ci vuole a denunciare la Intrium o la Ge.Ri.Co o qualsiasi altra azienda se detiene illecitamente i miei dati nel suo archivio? E sai quanto (Per mia fortuna) spendono per evitare situazioni di questo genere? credo di no. Denunciare è sacrosanto ma spesso a fine mese c'è la rata del mutuo e si tiene duro, ma credo tu non possa capire. Saluti.
          • MegaJock scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: Silver
            Sai quanto poco ci vuole a denunciare la Intrium
            o la Ge.Ri.Co o qualsiasi altra azienda se
            detiene illecitamente i miei dati nel suo
            archivio?ROTFL. Se hai un buon avvocato è un conto, se sei un povero sfigato ti cagano addosso.Per gli illeciti di cui si sono resi responsabili in tutta Europa avrebbero dovuto essere chiusi d'ufficio da un pezzo, sono ancora lì.In informatica ci sono 0 e 1. Negli affari, 1 equivale a 0. Ecco perchè finchè cane mangia cane non si va da nessuna parte.
          • Silver scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Silver

            Sai quanto poco ci vuole a denunciare la Intrium

            o la Ge.Ri.Co o qualsiasi altra azienda se

            detiene illecitamente i miei dati nel suo

            archivio?

            ROTFL. Se hai un buon avvocato è un conto, se sei
            un povero sfigato ti cagano
            addosso.

            Per gli illeciti di cui si sono resi responsabili
            in tutta Europa avrebbero dovuto essere chiusi
            d'ufficio da un pezzo, sono ancora
            lì.

            In informatica ci sono 0 e 1. Negli affari, 1
            equivale a 0. Ecco perchè finchè cane mangia cane
            non si va da nessuna
            parte.beh beh beh, finalmente si và d'accordo, si un avvocato ti serve comunque e fintanto che non ci si organizza insieme la si puo solo prendere dove non batte il sole.
          • xxxxxxxxxx scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...

            Su questo unico punto sono PERFETTAMENTE
            D'ACCORDO con te, quando entro nelle aziende vedo
            raramente colleghi disposti ad aiutarsi ma vipere
            gelose per i 50 euro in meno in busta
            paga.Anche io sono d'accordo su questo, ma temo che nonsia esclusivamente roba da informatici, meschinettice ne sono ovunque
          • Silver scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Si certo i meschini sono ovunque, io parlo per la reatà che conosco.
          • Akasha82 scrive:
            Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
            Volete il potere, quello vero? iscrivetevi alla Grande Loggia :D
    • MegaJock scrive:
      Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Avete il potere signori !!!!

      Conoscete l'informatica, conoscete le reti,
      conoscete la programmazione
      !!!!!!!!

      Il mondo va avanti SOPRATUTTO grazie a voi !!!!
      Quante idiozie in poche righe. Bravo, proprio una bella trovata.Ti do una notizia: l'informatico è ridondante. Questa è la cruda realtà. Per uno che si trova senza posto che ne sono migliaia pronti a lavorare per due ceffoni e uno sputo in faccia.
      Fermate l'italia, staccate tutto a tutti !!!!!Seeeeee, certo. Bravo. Bel suggerimento. A parte le possibili conseguenze penali, chi darà mai lavoro a qualcuno sospettato di crashare i sistemi informatici appena rischia il posto? Ciao ciao, disoccupato a vita. Stessa cosa per tutti i suoi compari.Le tue sono solo bambinate, spacconate, fai ridere.Ma cominciare a coalizzarsi, formare un sindacato autonomo, far valere i vostri diritti sul serio come hanno fatto i lavoratori in tutti gli altri settori no, eh? No. Meglio giocare a fare il Cavaliere Jedi.Poi vi domandate perchè vi trattano a pesci in faccia.
      • Silver scrive:
        Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
        - Scritto da: MegaJock
        - Scritto da: Marco Marcoaldi


        Avete il potere signori !!!!



        Conoscete l'informatica, conoscete le reti,

        conoscete la programmazione

        !!!!!!!!



        Il mondo va avanti SOPRATUTTO grazie a voi !!!!



        Quante idiozie in poche righe. Bravo, proprio una
        bella
        trovata.

        Ti do una notizia: l'informatico è ridondante.
        Questa è la cruda realtà. Per uno che si trova
        senza posto che ne sono migliaia pronti a
        lavorare per due ceffoni e uno sputo in
        faccia.Scusa ma cosa intendi per informatico? Un ragazzino che sa installare un Lan, conosce due righe di Java e fà qualche maschera complessa di Access?


        Fermate l'italia, staccate tutto a tutti !!!!!

        Seeeeee, certo. Bravo. Bel suggerimento. A parte
        le possibili conseguenze penali, chi darà mai
        lavoro a qualcuno sospettato di crashare i
        sistemi informatici appena rischia il posto? Ciao
        ciao, disoccupato a vita. Stessa cosa per tutti i
        suoi
        compari.
        Come prima, intanto le conseguenze penali in Italia sono tutte da dimostrare, se faccio in modo che un sistema informatico subisca danni mesi dopo la mia assenza vai tu a dimostrare qualsiasi cosa, o peggio se modifico i tuoi archivi senza che neanche l'azienda riesca ad accorgeresene subito! Se sei bravo lavori comunque, anche se denunci il tuo titolare al sindacato o se gli rompi il suo portatilino!
        Le tue sono solo bambinate, spacconate, fai
        ridere.Concordo sulle bambinate, per il resto ho qualche perplessità non è semplice danneggiare una struttura informatica in forma anonima e a distanza di tempo.

        Ma cominciare a coalizzarsi, formare un sindacato
        autonomo, far valere i vostri diritti sul serio
        come hanno fatto i lavoratori in tutti gli altri
        settori no, eh? No. Meglio giocare a fare il
        Cavaliere
        Jedi.I sindacati non servono a niente, dai un occhiata a www.report.rai.it

        Poi vi domandate perchè vi trattano a pesci in
        faccia.Tu dici? Forse ai ragazzini che insegnano informatica, io mi occupo di sicurezza (ma come me tanti altri) e quando entro in una azienda, anche grossa, vengo trattato con un certo rispetto, sarò una persona fortunata!
    • soulsacrifi re scrive:
      Re: Vediamo quanti sistemisti lavoratori ...
      Una fine tipo Fight Club, no??!?! ma non come nel libro.. il finale del film è quello adatto..
  • pizza margherita scrive:
    quanti manager silurati?
    come al solito lasceranno a casa gente "operativa" (tanto se c'è necessità, c'è sempre il body rental), e i quadri prenderanno magari anche il premio per aver riorganizzato la struttura ed evitato così ulteriori perdite(laconoscetela barzelletta della canoa e dell'equipaggio di consulenti, con uno solo che rema, non ce la fa e viene licenziato per scarsa produttività? ecco.. la vedo uguale...)
    • LuigiT scrive:
      Re: quanti manager silurati?
      - Scritto da: pizza margherita
      .. cut ..
      (laconoscetela barzelletta della canoa e
      dell'equipaggio di consulenti, con uno solo che
      rema, non ce la fa e viene licenziato per scarsa
      produttività? ecco.. la vedo
      uguale...)No, sono sicuro che rivolgendosi a qualificate aziende di consulenza sapranno intrapprendere la strada giusta, motivando maggiormente la forza lavoro ...
    • z f k scrive:
      Re: quanti manager silurati?
      - Scritto da: pizza margherita
      come al solito lasceranno a casa gente
      "operativa" (tanto se c'è necessità, c'è sempre
      il body rental), e i quadri prenderanno magari
      anche il premio per aver riorganizzato laToh, un caso di telepatia?Non posso non sottoscrivere, dato che e' esattamente quello che ho pensato.CYA
    • Karmakoma scrive:
      Re: quanti manager silurati?
      Concorto al 110%....tralatro ci hoi lavorato in affiacamento ad alcuni loro consulenti....i primi che avrei segato sono èproprio Management e commerciali, ma il lavoro di queste due figure in italia si sa bene qual è: segare posti di lavoro e vendere fumo negli occhi.
      • pippo scrive:
        Re: quanti manager silurati?

        Concorto al 110%....tralatro ci hoi lavorato in
        affiacamento ad alcuni loro consulenti....i primi
        che avrei segato sono èproprio Management e
        commerciali, ma il lavoro di queste due figure in
        italia si sa bene qual è: segare posti di lavoro
        e vendere fumo negli
        occhi.Finchè c'è gente che il fumo lo compra come oro... E i lavori li valuta un tanto al chilo :(
        • Anonimo eng scrive:
          Re: quanti manager silurati?
          Giusto per chiarezza da parte di chi è dipendente del gruppo. La classe dirigenziale dell'ex atos origin sono stati tutti liquidati in corrispondenza dell'acquisizione (e anche li i sindacati si sono fatti sentire...).Attualmente i dipendenti a rischio di licenziamento sono quelli difficilmente impiegabili in quanto a seguito dell'acquisizione rappresentano figure doppie e dipendenti non al passo con i tempi da un punto di vista tecnico... Attenzione... non sto giustificando la cosa (sono contrario alla cosa... domani potrebbe capitare a me)... ma la mia è solo una precisazione da chi vive le cose da dentro
          • noto anonimo scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            Scusa , per chiarezza la tua precisazione che cosa vuole precisare ?I dirigenti ex atos sono andati via : mi sembra il minimo, massimo onore e massimo onere , una volta tanto......Da quello che dici mi sembri mooooooltooooo propenso al licenziamento dei tuoi colleghi , magari sei favorevole a questo a ragion veduta.Certo se un mio collega è : doppione, obsoleto, magari anche un po zuccone ( perchè non si adegua da solo ai tempi etc.... ), il suo licenziamento è giustificato.Però bisognerebbe che tu citassi le tue competenze e le competenze di un tuo collega licenziando, no che ne pensi ?Scusa per la non diplomazia , ma questi tempi non lo consentono
          • BSD_like scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            Cosa dovrebbe precisare?Ci sono del personale apposito, in ogni settore dell'azienda, che segnala (tra i propri compiti) le persone secondo le proprie capacità, conoscenze, etc. al personale superiore, e così in modo gerarchico.Quindi quando i superiori chiedono lo sfoltimento di TOT personale, vengono scelti gli "ultimi" della suddetta scala graduatoria nei comparti interessati fino a che il loro numero soddisfi le esigenze aziendali di sfoltimento.Diverso per i doppioni, ma analoga procedura.Un'azienda non rinuncia (OVVIAMENTE) al personale più preparato e più avanti con le conoscenze.Mette sul mercato i meno competitivi.Mai stati negli USA o in stati anglo-sassoni??
          • noto anonimo scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            Lui ha detto che voleva precisare ed io ho chiesto che cosa voleva precisare.Lui ha detto che è contrario ,per carità,ma che però quelli sono i doppioni etc....excusatio non petita accusatio manifesta
          • Sveglia scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            excusatio non petita?Dopo duemila post in cui si dice che andranno a casa i programmatori, cioè la parte operativa, senza discernimento, mi sembra un chiarimento ben utile, se si vuol fare un discorso serio.Se invece devono essere per forza tutti brutti, sporchi e cattivi allora è inutile commentare la notizia.
          • noto anonimo scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            - Scritto da: Sveglia
            excusatio non petita?

            Dopo duemila post in cui si dice che andranno a
            casa i programmatori, cioè la parte operativa,
            senza discernimento, mi sembra un chiarimento ben
            utile, se si vuol fare un discorso
            serio.
            Se invece devono essere per forza tutti brutti,
            sporchi e cattivi allora è inutile commentare la
            notizia.In un altro post ,un'altra persona dice che andranno a casa dei dirigenti.Allora chi ha ragione ?
          • anonimo eng scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            Scusa se non ti ho risposto prima.In effetti rileggendo cosa ho scritto non era molto chiaro e provo a riformulare il mio pensiero:1) sono assolutamente contrario al licenziamento di colleghi, anche perchè oltre al dispiacere per dei colleghi con cui lavoro domani potrei essere vittima dello stesso problema.2) il problema dei doppioni non è mio. Per farti un esempio: tutte le aziende hanno una amministrazione propria, se si è comprati l'azienda viene amministrata dalla capogruppo (chi compra). Secondo te che ci fanno con quelle persone? Li mettono a programmare in Java?3) sicuramente poi c'è una grande occasione: mandare a casa chi ti sta antipatico o è, tecnicamente parlando, obsoleto e negli anni cullandosi sulla sicurezza del posto fisso non ha fatto nulla per adeguarsi alla tecnologia che avanza...
          • noto anonimo scrive:
            Re: quanti manager silurati?

            Mai stati negli USA o in stati anglo-sassoni??Si . Tu invece , sei stato dove per il falso in bilancio c'è la galera ??????????????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! eh , ci sei stato ???????????????Ci sei stato dove per gli scandali finanziari, danno 450 anni di carcere ?????Vacci per un po' a vivere e lavorare.
          • BSD_like scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            A parte la comprensibilità (non nel senso linguistico, ma logico) della risposta.Se dovessimo stare sulle tue considerazioni, dovresti sapere che gli USA hanno una legge sull'esportazione/rientro di capitali che noi abbiamo adottato solo circa 6 anni fà; tra varie polemiche ("ma gli USA non hanno vicino i più grandi ripulitori di soldi del mondo!!!") che definirei pure semi-pregiudiziali nei confronti degli Svizzeri.Se è per questo in ogni paese anglo-sassone evadere le tasse comporta pene ben maggiori che in Italia, negli USA si và in galera (o meglio prigione, visto che gli USA hanno 4 livelli di carcerazione - ma tu lo sai -) anche nel caso in cui viene assegnato solo per 1 mese di prigionia (e lo si fà per intero) in caso di reato di evasione fiscale (e il reato di evasinone fiscale è federale).Ma che c'entra con la competività tra i lavoratori?
          • noto anonimo scrive:
            Re: quanti manager silurati?
            C'entra con questo : Mai stati negli USA o in stati anglo-sassoni??Vuoi vivere come si vive negli USA ? Bene , anche io.Ma non solo per le cose che fanno comodo , anche per tutto il resto. Voglio la competitività, la galera per chi evade le tasse, i calci in c@lo a chi entra nelle università per parentela,le borse di studio VERE !!! non quelle basate sui 740 farlocchi.Mi da molto fastidio che si commenti il fatto che 236 persone vadano a spasso con uscite del tipo "Ma avete visto gli USA o UK o la Cina"
Chiudi i commenti