Twitter arcobaleno, ma non per il motivo che pensi

Twitter arcobaleno, ma non per il motivo che pensi

Diventerà, a modo suo, un social network arcobaleno: Elon Musk anticipa il possibile arrivo di spunte dai diversi colori su Twitter.
Diventerà, a modo suo, un social network arcobaleno: Elon Musk anticipa il possibile arrivo di spunte dai diversi colori su Twitter.

Slitta il lancio, anzi il rilancio, del sistema di verifica degli account Twitter attraverso il programma Blue a pagamento. Annunciato la scorsa settimana da Elon Musk per la giornata di martedì 29 novembre, ha bisogno di altri ritocchi e perfezionamenti, per garantire che la piattaforma sia finalmente immune al problema dell’impersonificazione. Ecco quanto si legge in un suo intervento.

Sospendiamo il rilancio della Verifica Blu fino a quanto non ci sarà un’elevata sicurezza di poter fermare l’impersonificazione. Probabilmente, utilizzeremo colori differenti per le organizzazioni, rispetto agli individui.

Un arcobaleno di spunte, su Twitter

Si valuta dunque anche l’ipotesi di assegnare spunte dai colori differenti a istituzioni e aziende, in aggiunta a quella per gli account ufficiali e verificati. Un’idea discussa nella giornata di ieri in una riunione con i dipendenti, poi ufficializzata via social nel post riportato qui sopra. Potrebbe dunque diventare un Twitter arcobaleno, ma non per ragioni legate al Pride.

Per quanto riguarda l’andamento della piattaforma, in un altro intervento, Musk afferma di aver registrato una forte crescita durante la scorsa settimana: +1,6 milioni di utenti su base quotidiana, un record.

La redazione del sito The Verge, che ha ottenuto la registrazione parziale dell’incontro tra il CEO e il personale della società, racconta inoltre di riferimenti ben chiari a quale sia la visione del nuovo proprietario a proposito della lotta ad account fasulli e impersonificazione.

Tutte le piattaforme di social media, indipendente da quali siano, secondo la mia visione rimangono vulnerabili a bot e troll fino all’introduzione di una barriera a pagamento che incrementa in modo significativo i costi di bot e troll.

Musk dichiara inoltre che la fase dei licenziamenti è conclusa e che l’azienda pianifica di assumere nuovo personale in futuro.

Infine, stando alla dichiarazione di un ex dipendente, durante i mondiali di calcio in Qatar, la piattaforma rischia il blackout. La motivazione è ben spiegata in un articolo dedicato.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 nov 2022
Link copiato negli appunti