Twitter permetterà di limitare menzioni e tag

Twitter permetterà di limitare menzioni e tag

Twitter testa una nuova funzione tramite cui è possibile decidere da chi potersi fare menzionare nei tweet per evitare bullismo e molestie.
Twitter testa una nuova funzione tramite cui è possibile decidere da chi potersi fare menzionare nei tweet per evitare bullismo e molestie.

Dopo aver implementato la possibilità di pubblicare foto, video e GIF in un singolo tweet e dopo aver introdotto una funzione per dissuadere gli utenti dal fare screenshot dei post, Twitter si appresta a rendere disponibile una nuova e utile feature mediante cui poter controllare menzioni e tag altrui.

Twitter: controllo granulare delle menzioni in arrivo

Il famoso social network dell’uccellino azzurro, infatti, sta testando una nuova funzionalità che dovrebbe consentire agli utenti di controllare le menzioni, decidendo se permettere di farsi menzionare da chiunque oppure solo dai follower o, ancora, se bloccare del tutto la cosa.

Da notare che attualmente non si tratta ancora di una caratteristica ufficiale, motivo per cui non risulta fruibile da tutti e lo diventerà solo se la fase di test verrà superata e se Twitter otterrà un buon feedback da parte degli utenti.

La novità è stata scovata per mero caso dalla ricercatrice di app Jane Manchun Wong, la quale ha individuato nel codice di Twitter dei valori che suggeriscono come il social network stesse preparando la nuova funzionalità, come dimostra il tweet con screenshot annesso di seguito.

Il perché della presunta futura introduzione di una funzione del genere è presto dato: da sempre Twitter consente di menzionare chiunque, ma con l’aggiunta di una feature limitante potrebbe essere possibile evitare casi di bullismo e molestie, dando modo agli utenti colpiti di proteggersi in maniera più efficace. In quest’ottica, di recente è stato lanciato pure Twitter Circle, concedendo l’opportunità di mostrare alcuni tweet a un numero ristretto di persone.

Fonte: Neowin
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 ott 2022
Link copiato negli appunti