Un futuro tutto touch

di D. Galimberti - Tablet, smartphone, tutto rigorosamente da toccare e facile da usare. Strumenti leggeri e dalle capacità limitate all'indispensabile. Ma capaci di trasformare il mercato consumer

Roma – Poco più di un anno fa, quando iPad non era ancora nulla di concreto (se non nei laboratori di Cupertino) descrivevo un futuro ipotetico in cui, pur senza nulla togliere al settore desktop (soprattutto per certi compiti dove è le prestazioni sono determinanti) i dispositivi portatili e ultraportatili sarebbero andati a ricoprire un ruolo sempre più importante. Non che l’avanzata del settore mobile fosse un mistero: ma oggi, alla luce di tutto quello che è accaduto nel 2010, si possono intravedere alcuni risvolti più o meno interessanti relativi a questo argomento.

L’anno si è aperto con il CES 2010 all’insegna dei tablet, annunciati un po’ da tutti, forse con troppo anticipo (visti i progetti svaniti nel nulla e i tempi effettivi di rilascio di questi prodotti), forse col solo scopo di mostrare qualcosa prima di Apple : l’annuncio di un tablet designed in Cupertino era ormai nell’aria, anche se la comunicazione ufficiale sarebbe arrivata solo qualche settimana più tardi.

In ogni caso, iPad a parte (di cui si attendono i risultati delle vendite del trimestre estivo per capire se il traguardo dei 10-12 milioni di unità vendute nel 2010 sarà un obiettivo realizzabile), questi mesi sono stati un continuo susseguirsi di novità nel settore mobile, tra tablet , smartphone, nuove versioni dei sistemi operativi dedicati, decine di migliaia di nuove applicazioni, e molto altro ancora. Dall’ HP Slate al PlayBook di RIM (prodotti non ancora disponibili, a differenza dello Streak di Dell), passando per la rinascita di Motorola grazie alla serie Droid , la nuova versione del sistema di Google ( Froyo ), il nuovissimo Windows Phone 7 , le decine di migliaia di applicazioni per iPad, e i sondaggi che vedono in continua crescita l’utilizzo di tablet e smartphone per la fruizione di Internet.

Il motivo di questo successo è abbastanza evidente: l’informatica è diventata sempre più un fenomeno di massa, e non è più riservata a persone esperte in materia. Il computer non è solo uno strumento di lavoro, è diventato un comune elettrodomestico, uno strumento come tanti altri, utile per reperire informazioni su Internet, comunicare, stampare foto. L’utente medio, spesso e volentieri, non è minimamente esperto di informatica, né gli interessa diventarlo: vuole un computer per controllare la posta elettronica, incontrare gli amici su Facebook, giocare, vedere video su YouTube ecc. Il fenomeno non è certo una novità, ma negli ultimi anni si è ulteriormente accentuato, ed è stato affiancato dal potenziamento dei telefoni cellulari (il dispositivo elettronico probabilmente più diffuso) che ormai sono diventati dei veri e propri mini computer.

Anche uscendo dall’ambito consumer, ci sono alcuni settori professionali per i quali il computer è solo uno strumento per leggere e spedire email, o per preparare documentazione. A fronte di certi utilizzi che potremmo definire “poco impegnativi”, non è indispensabile avere macchine dalle prestazioni elevate ma magari è più importante avere la possibilità di fare le cose in maniera semplice, e avere sempre in mano (o in tasca) la possibilità di farle: basti pensare al successo del Blackberry derivante principalmente dalle push-mail.

Se il successo degli smartphone è già ben consolidato e in continua crescita, la tendenza attuale è quella dei tablet, che stanno arrivando sul mercato praticamente da ogni produttore, in varie dimensioni, con diversi sistemi operativi e con diverse dotazioni hardware. Senza entrare nei dettagli dei singoli modelli, possiamo comunque notare che (nonostante ci siano ancora molte persone dubbiose) i tablet stanno rubando quote di mercato un po’ a tutti, in particolare a notebook e netbook. Come mai il successo di questi device arriva solo ora, dopo quasi un decennio di presenza sul mercato?

Ognuno potrebbe dare una risposta diversa a questa domanda, molti diranno che è solo una moda: a mio avviso, al di là dell’avere solo recentemente un hardware “maturo” per realizzare un dispositivo interessante (come prestazioni, autonomia, e peso/ingombri), il merito principale va al sistema operativo, ed è lo stesso motivo per cui negli ultimi anni c’è stata una forte diffusione anche degli smartphone. iOS e Android (giusto per citare i due più chiacchierati) sono sistemi operativi nati appositamente per essere utilizzati su uno schermo touch, che sia di uno smartphone o di un tablet (nonostante Google ammetta che Froyo abbia qualche limite per funzionare al meglio su schermi di grandi dimensioni). L’esperienza di utilizzo è completamente diversa rispetto a quella di utilizzare un normale sistema operativo desktop con uno schermo touch, soprattutto se consideriamo la differenza tra applicazioni realizzate ad-hoc, e applicazioni che normalmente richiedono l’impiego di un mouse: non stento a credere che, prima dell’avvento di sistemi e applicazioni dedicate, i tablet non abbiano incontrato i favori del mercato.

A seguito di queste considerazioni, cosa dovremmo aspettarci per il futuro? Se a livello professionale tutto proseguirà secondo i canoni più tradizionali, il settore consumer potrebbe abbandonare progressivamente macchine e sistemi operativi classici, per adottare dispositivi più versatili nell’utilizzo (e quindi anche in mobilità) ma più semplici da gestire. Chiunque possiede un iPad (parlo di questo tablet semplicemente perché al momento è quello maggiormente diffuso, se non quasi l’unico di nuova generazione presente sul mercato) probabilmente si sarà ritrovato ad utilizzare questo dispositivo come strumento principale per navigare, controllare i messaggi di posta elettronica, chattare, giocare, e molti altri compiti (ci sono anche applicazioni di un certo spessore): è più immediato, veloce, sicuro, e meno impegnativo rispetto all’utilizzo di un normale computer

E questa sarà la chiave vincente che contribuirà alla diffusione di dispositivi di questo genere, sia tra le mura domestiche che per altri compiti .

Domenico Galimberti
blog puce72

Gli altri interventi di Domenico Galimberti sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • hacher scrive:
    tante novita ma tengo la LTS
    mi fa piacere che , come sempre ubunto ci propone tante novita interessanti.Lo uso dalla 5.10 aggiornando ad ogni uscita di versione ma questa volta mi terro la 10.04 che e una LTS e va troooppo bene!
    • SardinianBoy scrive:
      Re: tante novita ma tengo la LTS
      Concordo! UBUNTU DOCET (linux)- Scritto da: hacher
      mi fa piacere che , come sempre ubunto ci propone
      tante novita
      interessanti.
      Lo uso dalla 5.10 aggiornando ad ogni uscita di
      versione ma questa volta mi terro la 10.04 che e
      una LTS e va troooppo
      bene!
    • abcb scrive:
      Re: tante novita ma tengo la LTS
      Infatti. Il problema delle distro moderne è il ritmo troppo serrato dei rilasci. Così nessuno sviluppatore o casa hardware farà mai la pazzia di garantire supporto. Una relaese con 2 anni di orrizzonte dovrebbe essere lo standard... altrimenti windows tutta la vita!
      • hacher scrive:
        Re: tante novita ma tengo la LTS
        - Scritto da: abcb
        Infatti. Il problema delle distro moderne è il
        ritmo troppo serrato dei rilasci. Così nessuno
        sviluppatore o casa hardware farà mai la pazzia
        di garantire supporto. Una relaese con 2 anni di
        orrizzonte dovrebbe essere lo standard...
        altrimenti windows tutta la
        vita!ma sei fuori??? anche se ubunto rilascerebbe una versione ogni 2 giorni sarebbe molto meglio di window!!!ma senti questa.. :-)
  • Nome e cognome scrive:
    Purtroppo prevedo un fallimento
    Io ho già abbandonato Ubuntu, la sua instabilità come desktop è paragonabile a Windows purtroppo.PEr chi mi legge, non sono un MS fanboy, anzi dire che sono un Linux fanboy, ed è proprio per quello che mi arrabbio nel vedere uno spreco di risorse come questo.Mi spiego meglio.Sono utente Ubuntu, tra le altre, dalla 8.04. Come desktop, hanno peggiorato ogni release, nel senso che sistemavano tanti bug e aggiungevano tante cose carine, ma la quantitò di bug nuovi o riaperti o integrazioni sbagliate era tale che faceva rimpiangere le vecchie release.Ad esempio, la barra Gnome non si ricorda le posizioni quando cambi risoluzione, e nemmeno tra un boot e l'altro. Ogni tanto mi trovo le icone in ordine diverso, anche se seono tutte "bloccate" o cose simili. Oppure il volume da un certo giorno è scomparso, chissà come mai...Poi Firefox anche lui da un certo giorno ha iniziato a chiudersi improvvisamente, senza segnalare messaggi su nessun file di log ne sul sistema.Nautilus ogni tanto si pianta, specialmente con ftp, e la barra si blocca bloccando ogni operazione successiva.Compiz anche lui non scherza in quanto a bug, come la funzione di "mostra desktop" che ogni tanto si guasta e le finestre spariscono dal monitor, senza mai più farci ritorno purtroppo.Se usi dischi usb, spesso l'operazione dura tantissimo quando smonti l'unità, se ti viene fatta una domanda (es. vuoi sovrascrivere) qualsiasi altro Nautilus viene congelato e non puoi aprirne di nuovi, oppure semplicemente quando riapri il disco scopri che i file non ci sono.Potrei cnotinuare, avendo solo Linux vedo anche alcuni bug non sono imputabili ad Ubuntu ma più in generale a Gnome/Kde/Mozilla, ma non è possibile avere così tanti problemi per fare poche cose (mail, copia file, ftp, internet, multimedia).Aggiungo che Brainstorm, che raccoglie migliaiai di idee molto buone (ho postato un centinaio di consigli) non viene minimamente preso in considerazione, e di quella mole di informazioni solo poche idee poi vengono sviluppate, e di certo quelle più inutili (come ad esempio riportare il numero di versione sul live cd).Ho provato hardware differente quindi non è un problema solo mio.Quello che mi fa arrabbiare, è che inizialmente sembra tutto perfetto ma poi inizia a guastarsi qualcosa, ed ogni giorno c'è sempre un problemino, magari piccolo, ma ci perdi sempre molto tempo.Oppure i programmi che ci sono sono concettualmente pensati male, come F-Prot, spacciato per album fotografico ma all'uso profano (mio padre) si è dimostrato inutile e non intuitivo.Non parlo delle periferiche tipo stampanti o altro, la sua gestione fa davvero pena. Possibile che il doppio click non apra i lavori, e che il CANC non cancelli un job? Ma chi ha sviluppato questi programmi?Magari sono troppo critico, ma essendo sviluppatore ho contribuito anche ad alcuni pezzi di codice open source e basta davvero poco, a volte, per fare la differenza.Adesso potete mandarmi a quel paese, ho raccontato però quello che mi è sembrata essere la verità.Felicissimo di essere contraddetto ovviamente e di scoprire che con questa 10.10 ci sarà la svolta!
    • Uau (TM) scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      - Scritto da: Nome e cognome
      Felicissimo di essere contraddetto ovviamente e
      di scoprire che con questa 10.10 ci sarà la
      svolta!Nessuno, sano di mente, può contraddirti: hai detto la pura verità.Sono proprio i piccoli (e assurdi) problemini che mi hanno fatto scappare da linux, con enorme profitto, parecchi anni fa. I problemi grossi, in particolare l'installazione delle periferiche è notevolmente migliorata ultimamente ma solo questo. I piccoli problemi, quelli che fanno perdere tantissimo tempo se sommati sono ancora tutti li anzi forse sono aumentati (10 anni fa c'era meno crapware tra cui scegliere quindi si faceva prima a risolvere eventuali problemi).Da oltre un anno uso 7 e il tempo sprecato in risoluzione di problemi hardware, conflitti (hw e sw) o altri XXXXXX è pari a ZERO. Qualcuno dirà che però ho dovuto installare un AV o che devo sempre stare attento a chiavi USB: ma questo a me costa zero in termini di tempo, mi richiede solo un pelo di attenzione in più.Alla fine chi ha "pagato" davvero il SO? Chi a fine anno ha perso decine di ore in configurazioni INUTILI e anacronistiche o io che ho pagato la licenza di 7 e ho perso esattamente ZERO ore del mio tempo in risoluzione di problemi? Linux in ambito desktop ad oggi è solo un danno, per privati e imprese; in ambito server va più che bene, a patto di usare distro serie e di non toccare niente una volta messo su il sistema.Meditate, gente, meditate!
      • bertuccia scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        - Scritto da: Uau (TM)

        Alla fine chi ha "pagato" davvero il SO?tu no di sicuro!!! haha :Dcome il 99% degli utenti windows!
      • zuzzurro scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        Bravo, l'hai detta... ora vai pure, grazie.
      • Nycho scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        Windows e' stato da sempre concepito per essere a prova di utonto (anche se la storia insegna che non sempre c'e' riuscito), linux e' focalizzato su altri principi piu' geek-style dalla nascita e con tutte le ottimizzazioni di questo mondo che sia interfaccia o hardware supportato nelle distro wannabe utonto-proof non c'e' storia, ci si avvicina sempre di piu' ma non ci arriva, anche perche' il supporto hardware di ultima generazione specialmente e' costantemente in ritardo rispetto a windows, e sappiamo bene cosa gira per la testa agli utonti, specie se un problema non si puo' risolvere con i click e serve la linea di comando o l'editor di testo.C'e' poco da fare a meno che le aziende importanti mettano tutto alla pari dando un supporto costante. Vedi se Adobe, Microsoft e tutti i produttori di hardware iniziassero a produrre applicazioni e driver per linux nei loro support/download center.
        • krane scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          - Scritto da: Nycho
          Windows e' stato da sempre concepito per essere a
          prova di utonto (anche se la storia insegna che
          non sempre c'e' riuscito), linux e' focalizzato
          su altri principi piu' geek-style dalla nascita e
          con tutte le ottimizzazioni di questo mondo che
          sia interfaccia o hardware supportato nelle
          distro wannabe utonto-proof non c'e' storia, ci
          si avvicina sempre di piu' ma non ci arriva,
          anche perche' il supporto hardware di ultima
          generazione specialmente e' costantemente in
          ritardo rispetto a windows, e sappiamo bene cosa
          gira per la testa agli utonti, specie se un
          problema non si puo' risolvere con i click e
          serve la linea di comando o l'editor di
          testo.Ci faresti qualche esempio partendo dalle stesse condizioni di operazioni di uso comune che siano cosi' complesse sull'uno e semplici sull'altro ?Possiamo partire con entrambi i sistemi da installare o entrambi preinstallati, a tua scelta.
          C'e' poco da fare a meno che le aziende
          importanti mettano tutto alla pari dando un
          supporto costante. Vedi se Adobe, Microsoft e
          tutti i produttori di hardware iniziassero a
          produrre applicazioni e driver per linux nei loro
          support/download center.Molti si stanno avvicinando finalmente.
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            Mi hai dato l'idea per un post da blog, ma in breve potrei darti due risposte, una dal punto di vista doppio utonto e l'altra da utonto-geek.Da utonto-geek Linux e' superiore a Windows, installazione, software manager e tutto, semplicissimo, ma ci sono sempre piccoli problemi d'hardware che l'utonto-geek risolve da se o comunque sa come cercare qualche soluzione.I doppi utonti non sanno manco cos'e' un forum, si fanno installare windows dall'amico, si fanno attrarre dall'interfaccia di windows e la trovano comoda perche' la conoscono da anni (si, ci sono doppi utonti che utilizzano per 10 anni office e windows ed in 10 anni non hanno imparato una cippa in quanto un computer per loro e' come un lettore mp3), e' piu' o meno sempre quella, e' piu' rifinita ai loro occhi, e cliccano sempre se hanno un problema, utilizzano i wizard, e se il wizard s'intoppa, chiamano l'amico informato, non cercano su internet, anche perche' non sanno cosa cercare. In breve, la gente totalmente disinteressata se ne sbatte altamente di qualsiasi problema e chiama l'amico, quella utilizza Windows, e se l'amico installa Linux, prima o poi anche se va bene, glielo fa cambiare, e rimette Windows. Sembra barzelletta, ma di questa gente qui ne e' pieno il mondo.E non dimentica che gli utonti, hanno l'attrazione verso Windows, e magari pensano che il loro amico ne sappia di piu' di Windows che Linux, quindi installano Windows con l'eventualita' che se qualcosa nei vari wizard s'intoppa, l'amico invece di starci 1 ora a risolvere il problema, ci sta 10 minuti.Se tu ragioni da informatico/programmatore/sistemista non potrai mai realmente capire l'osso di certe questioni :)
          • krane scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho
            Mi hai dato l'idea per un post da blog, ma in
            breve potrei darti due risposte, una dal punto di
            vista doppio utonto e l'altra da utonto-geek.E' un'analisi interessante se fatta in modo equilibrato.
            Da utonto-geek Linux e' superiore a Windows,
            installazione, software manager e tutto,
            semplicissimo, ma ci sono sempre piccoli problemi
            d'hardware che l'utonto-geek risolve da se o
            comunque sa come cercare qualche soluzione.Ma se ci sono problemi harqware e' preinstallato o no ? E su windows gli stessi problemi come li risolvi ?Ho detto parita' di condizioni iniziali ricordi ?Allora i problemi hw li hanno tutti e due e di solito sono bloccanti per l'utonti, mentre il geek ha piu' probabilita' di risolvere su linux che su windows.
            I doppi utonti non sanno manco cos'e' un forum,
            si fanno installare windows dall'amico, si fanno
            attrarre dall'interfaccia di windows e la trovano
            comoda perche' la conoscono da anni (si, ci sono
            doppi utonti che utilizzano per 10 anni office e
            windows ed in 10 anni non hanno imparato una
            cippa in quanto un computer per loro e' come un
            lettore mp3), e' piu' o meno sempre quella, e'
            piu' rifinita ai loro occhi, e cliccano sempre se
            hanno un problema, utilizzano i wizard, e se il
            wizard s'intoppa, chiamano l'amico informato, non
            cercano su internet, anche perche' non sanno cosa
            cercare. In breve, la gente totalmente
            disinteressata se ne sbatte altamente di
            qualsiasi problema e chiama l'amico, quella
            utilizza Windows, e se l'amico installa Linux,
            prima o poi anche se va bene, glielo fa cambiare,
            e rimette Windows. Sembra barzelletta, ma di
            questa gente qui ne e' pieno il mondo.Ho detto parita' di condizioni iniziali ricordi ? Io ho installato linux a gente che non ha mai usato il pc, ora se la metti su windows va in panico, non trova nulla e trova folli le logiche di windows.
            E non dimentica che gli utonti, hanno
            l'attrazione verso Windows,Veramente di solito non sanno neanche che c'e', quando accendono per la prima volta il pc appena comprato chiamano l'amico perche' c'e' il contratto da accettare e il browser da installare, mentre con linux sono operativi da subito senza questi problemi.
            e magari pensano che il loro amico ne
            sappia di piu' di Windows che Linux,
            quindi installano Windows con
            l'eventualita' che se qualcosa nei
            vari wizard s'intoppa, l'amico invece
            di starci 1 ora a risolvere il
            problema, ci sta 10 minuti.Questo dipende dall'amico, con me quindi farebbero il contrario.
            Se tu ragioni da informatico / programmatore / sistemista
            non potrai mai realmente capire l'osso di certe questioni
            :)Parliamone, a me sembra che tu gia' qualche errore di logica l'abbia commesso.
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Nycho

            Mi hai dato l'idea per un post da blog, ma in

            breve potrei darti due risposte, una dal punto
            di

            vista doppio utonto e l'altra da utonto-geek.

            E' un'analisi interessante se fatta in modo
            equilibrato.


            Da utonto-geek Linux e' superiore a Windows,

            installazione, software manager e tutto,

            semplicissimo, ma ci sono sempre piccoli
            problemi

            d'hardware che l'utonto-geek risolve da se o

            comunque sa come cercare qualche soluzione.

            Ma se ci sono problemi harqware e' preinstallato
            o no ? E su windows gli stessi problemi come li
            risolvi
            ?
            Ho detto parita' di condizioni iniziali ricordi ?
            Allora i problemi hw li hanno tutti e due e di
            solito sono bloccanti per l'utonti, mentre il
            geek ha piu' probabilita' di risolvere su linux
            che su
            windows.


            I doppi utonti non sanno manco cos'e' un forum,

            si fanno installare windows dall'amico, si fanno

            attrarre dall'interfaccia di windows e la
            trovano

            comoda perche' la conoscono da anni (si, ci sono

            doppi utonti che utilizzano per 10 anni office e

            windows ed in 10 anni non hanno imparato una

            cippa in quanto un computer per loro e' come un

            lettore mp3), e' piu' o meno sempre quella, e'

            piu' rifinita ai loro occhi, e cliccano sempre
            se

            hanno un problema, utilizzano i wizard, e se il

            wizard s'intoppa, chiamano l'amico informato,
            non

            cercano su internet, anche perche' non sanno
            cosa

            cercare. In breve, la gente totalmente

            disinteressata se ne sbatte altamente di

            qualsiasi problema e chiama l'amico, quella

            utilizza Windows, e se l'amico installa Linux,

            prima o poi anche se va bene, glielo fa
            cambiare,

            e rimette Windows. Sembra barzelletta, ma di

            questa gente qui ne e' pieno il mondo.

            Ho detto parita' di condizioni iniziali ricordi ?
            Io ho installato linux a gente che non ha mai
            usato il pc, ora se la metti su windows va in
            panico, non trova nulla e trova folli le logiche
            di
            windows.


            E non dimentica che gli utonti, hanno

            l'attrazione verso Windows,

            Veramente di solito non sanno neanche che c'e',
            quando accendono per la prima volta il pc appena
            comprato chiamano l'amico perche' c'e' il
            contratto da accettare e il browser da
            installare, mentre con linux sono operativi da
            subito senza questi
            problemi.


            e magari pensano che il loro amico ne

            sappia di piu' di Windows che Linux,

            quindi installano Windows con

            l'eventualita' che se qualcosa nei

            vari wizard s'intoppa, l'amico invece

            di starci 1 ora a risolvere il

            problema, ci sta 10 minuti.

            Questo dipende dall'amico, con me quindi
            farebbero il
            contrario.


            Se tu ragioni da informatico / programmatore /
            sistemista


            non potrai mai realmente capire l'osso di certe
            questioni

            :)

            Parliamone, a me sembra che tu gia' qualche
            errore di logica l'abbia
            commesso.Io per 15 anni ho aiutato gente con Windows quando ero ragazzino (ma anche aziende), ne ho viste di tutti i colori, e da come la vedo io, il discorso fila, tu magari hai aiutato certa gente che ti seguiva. Io ho avuto altri casi che ma hanno portato a diverse conclusioni. Ma il nostro discorso e' diverso, quando io facevo ste cose Linux non era diffuso quanto adesso, le ultime richieste di aiuto le ho avute quando Suse era alla versione 8 mi pare. Ormai non me ne frega piu' una cippa di smanettare, le pazzie di installare windows centinaia di volte, trickare registro, servizi e fesserie sono parte di un'altra epoca.
          • krane scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Nycho


            Mi hai dato l'idea per un post da blog, ma


            in breve potrei darti due risposte, una


            dal punto di vista doppio utonto e l'altra


            da utonto-geek.

            E' un'analisi interessante se fatta in modo

            equilibrato.


            Da utonto-geek Linux e' superiore a


            Windows, installazione, software


            manager e tutto, semplicissimo, ma


            ci sono sempre piccoli problemi


            d'hardware che l'utonto-geek risolve


            da se o comunque sa come cercare


            qualche soluzione.

            Ma se ci sono problemi harqware e' preinstallato

            o no ? E su windows gli stessi problemi come li

            risolvi ?

            Ho detto parita' di condizioni iniziali ricordi?

            Allora i problemi hw li hanno tutti e due e di

            solito sono bloccanti per l'utonti, mentre il

            geek ha piu' probabilita' di risolvere su linux

            che su windows.


            I doppi utonti non sanno manco cos'e' un
            forum,


            si fanno installare windows dall'amico, si
            fanno


            attrarre dall'interfaccia di windows e la

            trovano


            comoda perche' la conoscono da anni (si, ci
            sono


            doppi utonti che utilizzano per 10 anni
            office
            e


            windows ed in 10 anni non hanno imparato una


            cippa in quanto un computer per loro e' come
            un


            lettore mp3), e' piu' o meno sempre quella, e'


            piu' rifinita ai loro occhi, e cliccano sempre

            se


            hanno un problema, utilizzano i wizard, e se
            il


            wizard s'intoppa, chiamano l'amico informato,

            non


            cercano su internet, anche perche' non sanno

            cosa


            cercare. In breve, la gente totalmente


            disinteressata se ne sbatte altamente di


            qualsiasi problema e chiama l'amico, quella


            utilizza Windows, e se l'amico installa Linux,


            prima o poi anche se va bene, glielo fa

            cambiare,


            e rimette Windows. Sembra barzelletta, ma di


            questa gente qui ne e' pieno il mondo.



            Ho detto parita' di condizioni iniziali ricordi
            ?

            Io ho installato linux a gente che non ha mai

            usato il pc, ora se la metti su windows va in

            panico, non trova nulla e trova folli le logiche

            di

            windows.




            E non dimentica che gli utonti, hanno


            l'attrazione verso Windows,



            Veramente di solito non sanno neanche che c'e',

            quando accendono per la prima volta il pc appena

            comprato chiamano l'amico perche' c'e' il

            contratto da accettare e il browser da

            installare, mentre con linux sono operativi da

            subito senza questi

            problemi.




            e magari pensano che il loro amico ne


            sappia di piu' di Windows che Linux,


            quindi installano Windows con


            l'eventualita' che se qualcosa nei


            vari wizard s'intoppa, l'amico invece


            di starci 1 ora a risolvere il


            problema, ci sta 10 minuti.



            Questo dipende dall'amico, con me quindi

            farebbero il

            contrario.




            Se tu ragioni da informatico / programmatore /

            sistemista




            non potrai mai realmente capire l'osso di
            certe

            questioni


            :)



            Parliamone, a me sembra che tu gia' qualche

            errore di logica l'abbia

            commesso.
            Io per 15 anni ho aiutato gente con Windows
            quando ero ragazzino (ma anche aziende), ne ho
            viste di tutti i colori, e da come la vedo io, il
            discorso fila,Ma quale discorso ? Il mio ? Sono d'accordo !Quota che non si capisce niente.
            tu magari hai aiutato certa gente
            che ti seguiva. Io ho avuto altri casi che ma
            hanno portato a diverse conclusioni.Che non si e' capito quali siano...
            Ma il nostro discorso e' diverso, Infatti: intanto non e' un discorso perche' tu non rispondi alle mie affermazioni, diciamo che sono due monologhi.
            quando io facevo ste cose
            Linux non era diffuso quanto adesso, le ultime
            richieste di aiuto le ho avute quando Suse era
            alla versione 8 mi pare. Ormai non me ne frega
            piu' una cippa di smanettare, le pazzie di
            installare windows centinaia di volte, trickare
            registro, servizi e fesserie sono parte di
            un'altra epoca.Quindi non sei in grado di fare l'analisi: l'idea per un post da blog.Peccato, poteva anche essere un bell'articolo, me ne faro' una ragione, pazienza.
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            La maggior parte della gente che ne capisce e' pragmatica, schematica e logica (o comunque ha una componente logica alta) ed alla fine quando puo' e se la sente, passera' a linux con le modalita' compatibili con le proprie conoscenze, tempo e tutto in base all'uso delle loro macchine (e questi siamo un po' tutti noi qui). La gente prevalentemente cocciuta e emozionale si muove e fa scelte seguendo differenti frenquenze, si affeziona al SO e si crea preconcetti e questioni, sceglie il laptop per il colore per dire e non le caratteristiche tecniche, e tutta una serie di cose che farebbero sorridere ai tipi logici. Il fatto sta che la natura spinge l'uomo verso l'universo emozionale che quello logico, quindi una percentuale maggiore di gente emozionale che scegliera' Windows invece che Linux, poco importa la qualita' di Linux. Questo cambiera' soltanto quando Linux verra' assimilato alla pari di Windows a livello sociale-psicologico.Stessa cosa per OSX, tu credi che la gente compri OSX perche' e' stabile e performante, o e' basato su Unix? Unix che?? Tutta immagine, e' tutta una questione psicologica, le caratteristiche del un SO contano poco o niente per la maggior parte della gente.
          • krane scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho
            La maggior parte della gente che ne capisce e'
            pragmatica, schematica e logica (o comunque ha
            una componente logica alta) ed alla fine quando
            puo' e se la sente, passera' a linux con le
            modalita' compatibili con le proprie conoscenze,
            tempo e tutto in base all'uso delle loro macchine
            (e questi siamo un po' tutti noi qui). La gente
            prevalentemente cocciuta e emozionale si muove e
            fa scelte seguendo differenti frenquenze, si
            affeziona al SO e si crea preconcetti e
            questioni, sceglie il laptop per il colore per
            dire e non le caratteristiche tecniche, e tutta
            una serie di cose che farebbero sorridere ai tipi
            logici. Il fatto sta che la natura spinge l'uomo
            verso l'universo emozionale che quello logico,
            quindi una percentuale maggiore di gente
            emozionale che scegliera' Windows invece che
            Linux, poco importa la qualita' di Linux. Questo
            cambiera' soltanto quando Linux verra' assimilato
            alla pari di Windows a livello
            sociale-psicologico.Nella tua analisi non consideri il preinstallato, cosa che porta all'uso di windows una marea di nuovi utenti che non sa neanche che se lo trovera' sul pc.
            Stessa cosa per OSX, tu credi che la gente compri
            OSX perche' e' stabile e performante, o e' basato
            su Unix? Unix che?? La gente compra OSX perche' e' figo a prima vita E perche' l'amico tekniko gli ha detto che e' stabile e performante.
            Tutta immagine, e' tutta una
            questione psicologica, le caratteristiche
            del un SO contano poco o niente per la
            maggior parte della gente.Con il contributo di microsot che ha fatto di tutto per non fare capire che il SO e' una parte del pc come la sk video o la sk audio.
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            Vai a controllare il segno zodiacale di zio Bill, controlla il tipo di segno e le caratteristiche, e ti renderai conto del perche' Microsoft e' diventata quello che e'.
          • krane scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho
            Vai a controllare il segno zodiacale di zio Bill,
            controlla il tipo di segno e le caratteristiche,
            e ti renderai conto del perche' Microsoft e'
            diventata quello che e'.A bhe se alludeavi ad un post per un blog di astrologia si spiega tutto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2010 16.03-----------------------------------------------------------
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            No, il mio post e' prevalentemente psicologico, non astrologico.
          • krane scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho
            No, il mio post e' prevalentemente psicologico,
            non astrologico."Vai a controllare il segno zodiacale di zio Bill, controlla il tipo di segno e le caratteristiche, e ti renderai conto del perche' Microsoft e' diventata quello che e'."Il tuo e' uno strano modo di fare psicologia.
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            Ok, lasciamo stare il lato psicologico dell'ascesa di Bill. Vediamo se riesco a ricordarmi di seguire questo thread, e ti rispondo meglio quando ho meno da fare o qualche chief (e qualcosa) officer che gironzola non la prende bene.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho(si, ci sono
            doppi utonti che utilizzano per 10 anni office e
            windows ed in 10 anni non hanno imparato una
            cippa in quanto un computer per loro e' come un
            lettore mp3)Peccato che office dalla 2007 è completamente cambiato e nemmeno io trovo più i menu che mi servono :)
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            Si ma alla fine ti trovi a pensare, che tutti usano office, se devo passare un file al computer dell'amica o del cane e fargli colorare un nuovo osso lo embeddo in office e lui e' contento. Poi quello stile crea quell'alone di sofisticato, che ti stuzzica con i gradienti ed i contorni smussati veramente rifiniti.Ed alla fine dopo tutto un giro enorme di odio/amore, ti tieni l'office :)
        • Nycho scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          Ma poi dico scherziamo? Come possiamo paragonare lo sviluppo di un SO con tutti i produttori di hardware che ti stanno dietro dalle prime alpha nel caso di Windows, mentre per linux i devoti sono abbandonati a se stessi e devono andarsi a spulciare l'hardware a basso livello per capire come funziona e creare i driver da zero, visto che tante volte non hanno nemmeno un cavolo di reference/datasheet. Immaginiamo quante ore perse sui driver che potrebbero essere utilizzato per lo sviluppo dell'OS in se.
          • krane scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Nycho
            Ma poi dico scherziamo? Come possiamo paragonare
            lo sviluppo di un SO con tutti i produttori di
            hardware che ti stanno dietro dalle prime alpha
            nel caso di Windows,Sia all'uscita di Vista che di 7 te lo davano preinstallato sui pc con dei driver mancanti, dicendoti: tranquillo usciranno. Mi sono passati sotto alle mani diversi Sony Vaio in quelle condizioni e alcuni HP. RIDICOLO INAMMISSIBILE !!!! Questo e' windows !
            mentre per linux i devoti sono abbandonati
            a se stessi e devono andarsi a spulciare
            l'hardware a basso livello per capire come
            funziona e creare i driver da zero, visto
            che tante volte non hanno nemmeno un cavolo
            di reference/datasheet. Immaginiamo quante
            ore perse sui driver che potrebbero essere
            utilizzato per lo sviluppo dell'OS in se.Frotunatamente la situazione sta cambiando e si legge in diversi articoli di PI.
          • Nycho scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Nycho

            Ma poi dico scherziamo? Come possiamo paragonare

            lo sviluppo di un SO con tutti i produttori di

            hardware che ti stanno dietro dalle prime alpha

            nel caso di Windows,

            Sia all'uscita di Vista che di 7 te lo davano
            preinstallato sui pc con dei driver mancanti,
            dicendoti: tranquillo usciranno. Mi sono passati
            sotto alle mani diversi Sony Vaio in quelle
            condizioni e alcuni HP. RIDICOLO INAMMISSIBILE
            !!!! Questo e' windows
            !Non so se ci sono dati, ma da quello che ho letto negli ultimi tempi e quello che avverto, anche se ci sono produttori con una marcia in piu' e support per linux, il divario e' ancora enorme, ne riparliamo tra almeno 3 anni o magari 5, secondo me per il 2015 le differenze potrebbero stringersi di molto.
      • pabloski scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        guarda che lui parla di ubuntu non di linux in generale e il tuo avatar la dice lunga circa il tuo interesse per linuxse tu hai usato linux allora io sono il Papa (rotfl)
    • bertuccia scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      - Scritto da: Nome e cognome

      Oppure i programmi che ci sono sono
      concettualmente pensati male, come F-Prot,
      spacciato per album fotografico ma all'uso
      profano (mio padre) si è dimostrato inutile e non
      intuitivo.io penso che il limite di ubuntu (che si propone alle masse)stia tutto qui.canonical deve sviluppare il *SUO* gnomee sponsorizzare una suite completa per la gestionedella vita digitale dell'utentequesta non è una critica a gnome ovviamente,che *non* ha gli stessi obiettivi di Ubuntu

      Non parlo delle periferiche tipo stampanti o
      altro, la sua gestione fa davvero pena. Possibile
      che il doppio click non apra i lavori, e che il
      CANC non cancelli un job? Ma chi ha sviluppato
      questi programmi?beh da lì a dire che fa pena..ubuntu supporta nativamente un botto di periferiche,questo non è poco!!poi che la gestione possa essere migliorata è un altro conto..però il supporto che hai di base, windows non te lo darà mai
    • Ubunto scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      Ma a te non è venuto il dubbio che sia il tuo computer ad avere problemi?Ubuntu di problemi ne ha, alcuni anche gravi, ma non sono quelli che hai elencato.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        Ne ho elencati alcuni, andando a memoria.Come detto ho messo Ubuntu dalla 8.04 in poi su tanti hardware, anche a lavoro, dove però poi ho ripiegato su Debian.Ho provato la netbook, la desktop, la server (una vera pena).Inizialmente ho detto: sto sbagliando qualcosa, cambio hardware.Ma poi cambiando non sono scomparsi i problemi, ma ne sono emersi altri totalmente diversi!!!E poi altri amici e colleghi mi hanno segnalato cose strane.Come qualcuno ha detto, forse Ubuntu farebbe meglio ad usare un suo window manager perchè non riesce o non vuole mettere mano allo standard Gnome/KDE, che magari fa tante cose ma quelle importanti no.Ad esempio, spesso quando spostavo tanti file (dai 100 mila in su), magari uscivo perchè l'operazione impiegava ore, tipo alcuni siti web sviluppati per lavoro avevano tantissime immagini oppure anche le cartelle di cvs/svn.Beh, tornavo dalla pausa pranzo, e scoprivo che aveva copiato il 2% perchè un file risultava appartenente a root o perchè la cartella esisteva già ed aspettava la conferma.Da persona normale mi chiedo: se voglio spostare una cartella, e confermo che lo voglio fare con un click sul tasto "SI", perchè poi continui ad assillarmi con domande inutili?Se non ce la fai o me lo dici prima nel giro di pochi minuti, oppure assumi che la risposta sia sempre si.Sovrascrivo un file per errore? Allora sono scemo io che l'ho fatto, ma il 99% delle volte non è mai un errore. Se vuoi mettici un checkbox, ma abilita una modalità enza messaggi inutili.L'unico Ubuntu che per ora va bene è il netbook (9.10 credo) che non ho mai aggiornato, e mi guardo bene dal farlo!Lo uso pochissimo, giusto per navigare in wireless, e per ora è stabile.
        • krane scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          - Scritto da: Nome e cognome
          Ne ho elencati alcuni, andando a memoria.
          Come detto ho messo Ubuntu dalla 8.04 in poi su
          tanti hardware, anche a lavoro, dove però poi ho
          ripiegato su Debian.
          Ho provato la netbook, la desktop, la server (una
          vera pena).
          Inizialmente ho detto: sto sbagliando qualcosa,
          cambio hardware.
          Ma poi cambiando non sono scomparsi i problemi,
          ma ne sono emersi altri totalmente diversi!!!
          E poi altri amici e colleghi mi hanno segnalato
          cose strane.
          Come qualcuno ha detto, forse Ubuntu farebbe
          meglio ad usare un suo window manager perchè non
          riesce o non vuole mettere mano allo standard
          Gnome/KDE, che magari fa tante cose ma quelle
          importanti no.Ti diro' io con XFCE mi sono sempre trovato bene, sara' perche' e' essenziale e parte di default con gli effetti disabilitati ?
          Ad esempio, spesso quando spostavo tanti file
          (dai 100 mila in su), magari uscivo perchè
          l'operazione impiegava ore, tipo alcuni siti web
          sviluppati per lavoro avevano tantissime immagini
          oppure anche le cartelle di cvs/svn.
          Beh, tornavo dalla pausa pranzo, e scoprivo che
          aveva copiato il 2% perchè un file risultava
          appartenente a root o perchè la cartella esisteva
          già ed aspettava la conferma.
          Da persona normale mi chiedo: se voglio spostare
          una cartella, e confermo che lo voglio fare con
          un click sul tasto "SI", perchè poi continui ad
          assillarmi con domande inutili?Per imitare windows ?
          Se non ce la fai o me lo dici prima nel giro di
          pochi minuti, oppure assumi che la risposta sia
          sempre si.Bhe, se non ricordo male tra le risposte disponibili c'e' un si a tutti.
          Sovrascrivo un file per errore? Allora sono scemo
          io che l'ho fatto, ma il 99% delle volte non è
          mai un errore. Se vuoi mettici un checkbox, ma
          abilita una modalità enza messaggi inutili.C'e', basta fare le copie da shell, da finestra non mi sembra cosi' diverso da qualsiasi altro SO.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: krane
            Ti diro' io con XFCE mi sono sempre trovato bene,
            sara' perche' e' essenziale e parte di default
            con gli effetti disabilitati
            ?Io sto provando LXDE, ancora più minimale se possibile (credo).

            Ad esempio, spesso quando spostavo tanti file

            (dai 100 mila in su), magari uscivo perchè

            l'operazione impiegava ore, tipo alcuni siti web

            sviluppati per lavoro avevano tantissime
            immagini

            oppure anche le cartelle di cvs/svn.

            Beh, tornavo dalla pausa pranzo, e scoprivo che

            aveva copiato il 2% perchè un file risultava

            appartenente a root o perchè la cartella
            esisteva

            già ed aspettava la conferma.

            Da persona normale mi chiedo: se voglio spostare

            una cartella, e confermo che lo voglio fare con

            un click sul tasto "SI", perchè poi continui ad

            assillarmi con domande inutili?

            Per imitare windows ?No, per imitare un comportamento corretto.Se la copia dura 1 ora, e la domanda me la fai dopo 30 minuti, intanto mi sposti il focus da un'altra parte all'improvviso (quindi per errore potrei dare invio senza nemmeno leggere) e poi non ha senso se al pc non c'è nessuno.Se mi scrivi "il proXXXXX finirà tra X minuti" allora mettimi un flash per far si che il proXXXXX finisca.

            Se non ce la fai o me lo dici prima nel giro di

            pochi minuti, oppure assumi che la risposta sia

            sempre si.

            Bhe, se non ricordo male tra le risposte
            disponibili c'e' un si a
            tutti.C'è un "Si tutti" ma ti viene riproposto per sovrascrivere anche le cartelle, o per altri messaggi. Quindi a volte dai un "si tutti" più di una volta.Manca forse il "no nessuno", ma bastarebbe un check box con "tutti" ed un si/no, più un checkbox per "nessuna domanda, assumi sembre si/no" ad esempio.Insomma come si comporta il comando da shell se proprio non si riesce a fare altrimenti.

            Sovrascrivo un file per errore? Allora sono
            scemo

            io che l'ho fatto, ma il 99% delle volte non è

            mai un errore. Se vuoi mettici un checkbox, ma

            abilita una modalità enza messaggi inutili.

            C'e', basta fare le copie da shell, da finestra
            non mi sembra cosi' diverso da qualsiasi altro
            SO.No, non è così facile fare spostamenti su percorsi molto lunghi, annidati e su file selezionati non consecutivi.Spesso lo faccio perchè ho la certezza che non si pianterà mai, a meno di errori sul disco, ma ci vuole poco ad avere lo stesso comportamento con Nautilus secondo me.Altro discorso è la coda di copie multiple, su quello posso anche capire.Il mio dispiacere è vedere che nel 2010 abbiamo gli stessi identici problemi che avevano un tempo cnel 2000. Windows ha introdotto le operazioni UNDO che per fortuna non ci sono sotto Linux.
        • Ubunto scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          Ma guarda... non so che dirti, io Ubuntu l'ho installato sia a lavoro che a casa: mia e di altri. Grossi problemi non ne ho mai avuti, al contrario una delle cose che mi ha impressionato durante il passaggio da windows è stata la velocità con cui gestisce il trasferimento dei dati e l'unmount delle memorie USB (pennine, dischi esterni...) ed in generale la reattività del sistema. Reattività che con windows era un'utopia anche solo pensare di vedere.Non mi è mai capitato di rilevare alcun tipo di calo di prestazioni con Ubuntu, cosa che invece è la norma nei sistemi windows. Le rare volte che ho avuto problemi è stato, per colpa mia, nei casi in cui ho "smanettato" sul sistema perché avevo tempo da perdere (condizione necessaria per imparare a fare "qualcosa di più").Velocità, sicurezza e reattività: questo è quello che cerco in un S.O., tutte cose che windows non possiede "by design".I difetti di Ubuntu, quelli che ho potuto constatare io, in molti casi dipendono da pacchetti di terze parti o dall'adozione di soluzioni "open" rispetto alle proprietarie che non sempre permettono la corretta esecuzione delle operazioni. Es. NetBeans: devi installare il SunJDK, mentre Ubuntu di default usa OpenJDK, e non è subito chiara questa "differenza".Altro problema: a seconda dei programmi che utilizzi non puoi fare copia/incolla, spesso devi passare da gedit per spostare i dati. Questa è la norma quando si parla di fare copia/incolla da un'applicazione wine verso una nativa, ma può capitare anche in altri contesti (es: i rich text editors in javascript).Argomento "icone": non si spostano più dalla 9.10, mentre rimane una certa osticità sul posizionamento/allineamento. Spesso è la presenza di "anteprime" sul desktop a causare delle bizzarrie dispositive.La gestione dei permessi "semplificata" di nautilus, in certi casi fa cilecca - e a mio parere non è nemmeno chiara (mi piacciono i numeretti).Soluzione: usare l'interfaccia avanzata se si necessita di funzionalità professionali.Capitolo fotografie: io odio tutti i tipi di album. La colpa è di Kodak easy share - applicazione a dir poco ODIOSA, inutile ed invasiva (sotto windows). Non uso programmi di catalogazione foto quindi, mi bastano le cartelle. F-spot l'ho guardato un po': almeno non ha cercato di impossessarsi del sistema, e questo è bene.Un piccolo problema hardware l'ho avuto con una stampante laser: risolto installando i drivers proprietari (esattamente come avrei dovuto fare in windows).Per me oltre che "seccature", le cose che ho elencato non sono. Di certo mi guardo bene dal rimpiangere windows. L'unica cosa che mi manca sono i videogames.PS: dimenticavo: le iconcine dello gnome panel a volte si sovrappongono.Soluzione: attivare i pulsanti di riduzione della barra ed utilizzarli.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2010 14.18-----------------------------------------------------------
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Ubunto
            Velocità, sicurezza e reattività: questo è quello
            che cerco in un S.O., tutte cose che windows non
            possiede "by
            design".Concordo, il sistema è decisamente più usabile, ed infatti il netbook con risorse limitate va molto bene.Anche il disco ringrazia, niente scansioni virus, ecc.
            Altro problema: a seconda dei programmi che
            utilizzi non puoi fare copia/incolla, spesso devi
            passare da gedit per spostare i dati. Questa è la
            norma quando si parla di fare copia/incolla da
            un'applicazione wine verso una nativa, ma può
            capitare anche in altri contesti (es: i rich text
            editors in
            javascript).Anche questa una seccatura, ma sono passato oltre perchè ho avuto altri problemi come detto.
            Argomento "icone": non si spostano più dalla
            9.10, mentre rimane una certa osticità sul
            posizionamento/allineamento. Spesso è la presenza
            di "anteprime" sul desktop a causare delle
            bizzarrie
            dispositive.E invece io continuo a vedere alcune cose spostate ad ogni riavvio.Spero sia un bug ma credo invece che sia qualcosa più di design.
            Capitolo fotografie: io odio tutti i tipi di
            album. La colpa è di Kodak easy share -
            applicazione a dir poco ODIOSA, inutile ed
            invasiva (sotto windows). Non uso programmi di
            catalogazione foto quindi, mi bastano le
            cartelle. F-spot l'ho guardato un po': almeno non
            ha cercato di impossessarsi del sistema, e questo
            è
            bene.Anche io, ma Nautilus non è sufficiente per gestire migliaia di foto.Mi serve un'anteprima grande e qualche programma veloce, inoltre i tag ormai sono obbligatori per non perdere le foto importanti in mezzo ad una marea di file.E le foto stanno aumentando vertiginosamente, perchè senza più rullino adesso se ne scattano molte di più.
            PS: dimenticavo: le iconcine dello gnome panel a
            volte si
            sovrappongono.
            Soluzione: attivare i pulsanti di riduzione della
            barra ed
            utilizzarli.Proverò, anche se quei pulsanti sono davvero brutti se hai un pannello trasparente...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Ubunto
            Velocità, sicurezza e reattività: questo è quello
            che cerco in un S.O., tutte cose che windows non
            possiede "by
            design".Concordo, infatti ho potuto mettere Linux su un netbook che non avrebbe mai e poi mai ospitato Windows.E non ho tempi morti in cui indovinare cosa fa il sistema, lui è sempre pronto e disponibile. Su questo non ci piove.
            Altro problema: a seconda dei programmi che
            utilizzi non puoi fare copia/incolla, spesso devi
            passare da gedit per spostare i dati. Questa è la
            norma quando si parla di fare copia/incolla da
            un'applicazione wine verso una nativa, ma può
            capitare anche in altri contesti (es: i rich text
            editors in
            javascript).Anche questo è un problema, secondario rispetto agli altri e non l'ho nemmeno menzionato infatti. Capita... purtroppo.
            Argomento "icone": non si spostano più dalla
            9.10, mentre rimane una certa osticità sul
            posizionamento/allineamento. Spesso è la presenza
            di "anteprime" sul desktop a causare delle
            bizzarrie
            dispositive.Io continuo a vedermele spostate ogni tanto, ma non so perchè.Credo sia proprio sbagliata l'applicazione che le gestisce e dubito sia solo un bug.
            Capitolo fotografie: io odio tutti i tipi di
            album. La colpa è di Kodak easy share -
            applicazione a dir poco ODIOSA, inutile ed
            invasiva (sotto windows). Non uso programmi di
            catalogazione foto quindi, mi bastano le
            cartelle. F-spot l'ho guardato un po': almeno non
            ha cercato di impossessarsi del sistema, e questo
            è bene.Con decine di migliaia di foto, il solo Nautilus non basta. Troppo lento, troppo spazio sprecato, teoppe complicazioni (es. ti crea una anteprima per ciascun file, e su tanti file così poi quello spazio diventa inutile perchè se lo riconsulti dopo 1 anno, la cache di certo è già stata riempita e svuotata divere volte.
            PS: dimenticavo: le iconcine dello gnome panel a
            volte si
            sovrappongono.
            Soluzione: attivare i pulsanti di riduzione della
            barra ed
            utilizzarli.Proverò grazie, ma dubito di risolvere. Con uno sfondo trasparente poi quei tasti sono del tutto antiestetici...
    • luisito scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      - Scritto da: Nome e cognome
      Io ho già abbandonato Ubuntu, la sua instabilità
      come desktop è paragonabile a Windows
      purtroppo.
      PEr chi mi legge, non sono un MS fanboy, anzi
      dire che sono un Linux fanboy, ed è proprio per
      quello che mi arrabbio nel vedere uno spreco di
      risorse come
      questo.Giusto un appunto: Non giustificare a tutti i costi un'opinione o un esperienza tanto chi è dotato di spirito critico sa capire benissimo quali sono gli "haters that gonna hate"
      Mi spiego meglio.
      Sono utente Ubuntu, tra le altre, dalla 8.04.
      Come desktop, hanno peggiorato ogni release, nel
      senso che sistemavano tanti bug e aggiungevano
      tante cose carine, ma la quantitò di bug nuovi o
      riaperti o integrazioni sbagliate era tale che
      faceva rimpiangere le vecchie
      release.Parlando in generale credo che sia dovuto al fatto che ubuntu ha attraversato tutta una serie di cambiamenti strutturali (vedi il passaggio da alsa a pulseaudio, o l'adozione di policykit e packagekit ad esempio)
      Ad esempio, la barra Gnome non si ricorda le
      posizioni quando cambi risoluzione, e nemmeno tra
      un boot e l'altro. Ogni tanto mi trovo le icone
      in ordine diverso, anche se seono tutte
      "bloccate" o cose simili.Mi è capitato solo una volta a causa dell'applet "glipper" (che non veniva caricata correttamente all'avvio della sessione) ma dopo averla abbandonata per parcellite non si è più verificato
      Oppure il volume da un
      certo giorno è scomparso, chissà come
      mai...Come sopra, ho avuto problemi di questo tipo solo con glipper
      Poi Firefox anche lui da un certo giorno ha
      iniziato a chiudersi improvvisamente, senza
      segnalare messaggi su nessun file di log ne sul
      sistema.Una cosa del genere non mi è mai capitata, al massimo mi è crashato
      Nautilus ogni tanto si pianta, specialmente con
      ftp, e la barra si blocca bloccando ogni
      operazione
      successiva.è da anni che non ho problemi con nautilus
      Compiz anche lui non scherza in quanto a bug,
      come la funzione di "mostra desktop" che ogni
      tanto si guasta e le finestre spariscono dal
      monitor, senza mai più farci ritorno
      purtroppo.Su questo non saprei dirti visto che ho abbandonato compiz da tempo; non ho niente contro eye candy a XXXXXbuffi ma sono più interessato a tutta una serie di utility come il magnifier e gli effetti di gestione delle finestre, tutte cose che il progetto compiz sembra ultimamente non interessato a portare avanti
      Se usi dischi usb, spesso l'operazione dura
      tantissimo quando smonti l'unità, se ti viene
      fatta una domanda (es. vuoi sovrascrivere)
      qualsiasi altro Nautilus viene congelato e non
      puoi aprirne di nuovi, oppure semplicemente
      quando riapri il disco scopri che i file non ci
      sono.Nemmeno questo mi è mai capitato
      Aggiungo che Brainstorm, che raccoglie migliaiai
      di idee molto buone (ho postato un centinaio di
      consigli) non viene minimamente preso in
      considerazione,Dovresti postare qualche esempio: Spesso si tratta di suggerimenti non attuabili nel breve termine e alcuni sfiorano l'assurdo (me ne sovviene uno che suggeriva di trasformare i *.exe in *.deb, se lo ritrovo lo posto :D )
      Ho provato hardware differente quindi non è un
      problema solo
      mio.Però generalizzi lo stesso; Ovviamente non intendo dire che non ci sono problemi ma che la percezione degli stessi varia di caso in caso
      Quello che mi fa arrabbiare, è che inizialmente
      sembra tutto perfetto ma poi inizia a guastarsi
      qualcosa, ed ogni giorno c'è sempre un
      problemino, magari piccolo, ma ci perdi sempre
      molto
      tempo.Si è vero i bug-regression mi fanno salire la carogna ma non mi sono mai trovato in situazione che valesse la pena di spenderci più di 10 minuti di tempo: il caso più eclatante? È stato con il rilascio di Lucid; gdm crashava le sessioni aperte shitchando fra gli user ma mi è bastato controllare fra gli aggiornamenti proposed per risolvere il problema con un click
      Oppure i programmi che ci sono sono
      concettualmente pensati male, come F-Prot,
      spacciato per album fotografico ma all'uso
      profano (mio padre) si è dimostrato inutile e non
      intuitivo.Non posso darti torto, effettivamente mia zia si trova più a suo agio con gthumb che con f-spot
      Non parlo delle periferiche tipo stampanti o
      altro, la sua gestione fa davvero pena. Possibile
      che il doppio click non apra i lavori, e che il
      CANC non cancelli un job? Ma chi ha sviluppato
      questi
      programmi?spiegati meglio
      Magari sono troppo critico, ma essendo
      sviluppatore ho contribuito anche ad alcuni pezzi
      di codice open source e basta davvero poco, a
      volte, per fare la
      differenza.Apprezzo il tuo contributo, tanti non si rendono conto che un progetto libero non è "gratis" ma appartiene a tutta la comunità e se tutti collaborassero in qualche modo (non solo programmando ma donando, traducendo, ecc..) sicuramente lo sviluppo ne gioverebbe
      Adesso potete mandarmi a quel paese, ho
      raccontato però quello che mi è sembrata essere
      la
      verità.Felice di aver letto la tua testimonianza
      • lol copter scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        sono tutti problemi noti. In particolare gnome-panel ultimamente ha avuto un bel po' di bug (quello già citato, ma anche quello delle applet che si corrompono all'avvio di gnome)..uso linux e windows su molti pc diversi, e devo dire che la quantità di bug su linux è molto superiore a quella di windows..certo, la percezione dei bug varia da caso a caso, ma credo che sia qualcosa di oggettivo che win sia meno buggato.Alzi la mano chi non ha mai avuto crash di xorg o freeze del kernel.(tra parentesi, aggiornando a 10.10, il portatile va in cold freeze se alimentato a batteria... bello vero?).Su win 7 da quando lo uso credo non abbia mai avuto problei di crash
        • luisito scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          - Scritto da: lol copter
          sono tutti problemi noti. In particolare
          gnome-panel ultimamente ha avuto un bel po' di
          bug (quello già citato, ma anche quello delle
          applet che si corrompono all'avvio di
          gnome)..Non so, non essendomi capitato non mi sono informato
          uso linux e windows su molti pc diversi, e devo
          dire che la quantità di bug su linux è molto
          superiore a quella di
          windows..
          certo, la percezione dei bug varia da caso a
          caso, ma credo che sia qualcosa di oggettivo che
          win sia meno buggato.Anche tu stai generalizzando, finché si rimane nel seminato tutti i sistemi sono stabili (chi non ricorda le applicazioni sviluppate su xp che non funzionavano suinXXXXXvano vista in barba alla retrocompatibilità?) al massimo si potrà dire che windows ha un seminato più grande rispetto ad altri sistemi
          Alzi la mano chi non ha mai avuto crash di xorg o
          freeze del
          kernel.Alzi la mano chi non ha mai avuto un BSOD. BTW ho avuto un solo kernel panic eoni fa (problema hardware) e xorg mi è crashiato sempre per ragioni esterne (esempio problemi con programmi eseguiti attraverso wine)
          Su win 7 da quando lo uso credo non abbia mai
          avuto problei di
          crashMai avuto problemi di crash su windows da XP SP2 in poi
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        - Scritto da: luisito

        Parlando in generale credo che sia dovuto al
        fatto che ubuntu ha attraversato tutta una serie
        di cambiamenti strutturali (vedi il passaggio da
        alsa a pulseaudio, o l'adozione di policykit e
        packagekit ad
        esempio)Si, capisco tutto, ma prima o poi dovrà fermarsi e risolvere uno per uno tutti i problemi no? E quando dico risolvere intendo che non si ripresentino più, magari a distanza di 1 anno o più.Comunque il lavoro sotto non è facile.

        Ad esempio, la barra Gnome non si ricorda le

        posizioni quando cambi risoluzione, e nemmeno
        tra

        un boot e l'altro. Ogni tanto mi trovo le icone

        in ordine diverso, anche se seono tutte

        "bloccate" o cose simili.

        Mi è capitato solo una volta a causa dell'applet
        "glipper" (che non veniva caricata correttamente
        all'avvio della sessione) ma dopo averla
        abbandonata per parcellite non si è più
        verificatoA me capitava ormai spesso, e purtroppo ho constatato che capita anche su Debian seppure in forma minore. A volte alcune icone sono invesrite, sarà un bug di gnome-panel.Sotto Windows ogni tanto il pc rimetteva le icone alla rinfusa, ma almeno c'erano dei tool che permettevano di salvare le posizioni.Il cambio di risuluzione, poi, è da evitare assolutamente.

        Poi Firefox anche lui da un certo giorno ha

        iniziato a chiudersi improvvisamente, senza

        segnalare messaggi su nessun file di log ne sul

        sistema.

        Una cosa del genere non mi è mai capitata, al
        massimo mi è
        crashatoAnche io era da tempo che non vedevo cose simili. E' solo l'ultimissimo problema in ordine cronologico, a nulla è valso l'aggiornamento alle ultime versioni purtroppo.

        Nautilus ogni tanto si pianta, specialmente con

        ftp, e la barra si blocca bloccando ogni

        operazione

        successiva.

        è da anni che non ho problemi con nautilusHo scoperto che c'è un problema aperto che con gli ftp si presenta molto più spesso, specialmente se ci sono più file o cartelle da spostare.

        Compiz anche lui non scherza in quanto a bug,

        come la funzione di "mostra desktop" che ogni

        tanto si guasta e le finestre spariscono dal

        monitor, senza mai più farci ritorno

        purtroppo.

        Su questo non saprei dirti visto che ho
        abbandonato compiz da tempo; non ho niente contro
        eye candy a XXXXXbuffi ma sono più interessato a
        tutta una serie di utility come il magnifier e
        gli effetti di gestione delle finestre, tutte
        cose che il progetto compiz sembra ultimamente
        non interessato a portare
        avantiAnche a me, su cosa hai ripiegato?Gli effetti 3D mi piacciono, ma se il prezzo da pagare sono i bug allora li disattivo.

        Se usi dischi usb, spesso l'operazione dura

        tantissimo quando smonti l'unità, se ti viene

        fatta una domanda (es. vuoi sovrascrivere)

        qualsiasi altro Nautilus viene congelato e non

        puoi aprirne di nuovi, oppure semplicemente

        quando riapri il disco scopri che i file non ci

        sono.

        Nemmeno questo mi è mai capitatoIo ci ho fatto una figuraccia... nel senso che è venuto un amico a casa mia, totalmente pro MS da sempre, ha criticato Linux, poi ha visto che il mio pc andava tutto sommato bene e si è ricreduto.Peccato che una volta a casa sua, ha messo il disco usb e non c'erano i file che avevo copiato poco prima. E sono sicuro di averlo fatto, anche lui se lo ricordava...La spiegazione sembra un problema con ntfs, perchè con dischi xfs non è mai capitato. Però non mi è comunque piaciuto, nel senso che se non puoi copiare me lo dici prima, oppure ti rileggi i file due volte per esserne sicuro. Il supporto a ntfs non è più in beta quindi potrebbe essere un bug a tutti gli effetti.

        Aggiungo che Brainstorm, che raccoglie migliaiai

        di idee molto buone (ho postato un centinaio di

        consigli) non viene minimamente preso in

        considerazione,

        Dovresti postare qualche esempio: Spesso si
        tratta di suggerimenti non attuabili nel breve
        termine e alcuni sfiorano l'assurdo (me ne
        sovviene uno che suggeriva di trasformare i *.exe
        in *.deb, se lo ritrovo lo posto :D
        )Adesso non riesco a connettermi, comunque a memoria ho postato un suggerimento per non far bloccare Nautilus ad ogni richiesta di copia, qualcosa su una gestione della coda per le copie (tipo FastCopy per Windows), qualcosa per le shortcut (ossia uno standard per fare operazioni simili), qualcosa sul focus (ogni applicazione prende il focus quando vuole, anche se stai scrivendo una password o una mail, ma in realtà non andrebbe permesso), qualcosa su Gedit che manca di usabilità, qualcosa sui tasti CTRL+destra e sinitra, che si posizionano male sulle parole (se vai indietro vanno a inizio parola, se vai avanti vanno a fine parola, io avrei gradito un comportamento uniforma sempre a inizio parola) e anche qualcosa su Nautilus che manca di tante cosette e non è utilizzabile con la sola tastiera, perchè continua a passare il focus a parti non utili e con gli ALT+TAB non ritorna allo stesso punto di quando lo hai lasciato, obbligandoti a premere tante volte TAB.

        Ho provato hardware differente quindi non è un

        problema solo

        mio.

        Però generalizzi lo stesso; Ovviamente non
        intendo dire che non ci sono problemi ma che la
        percezione degli stessi varia di caso in
        casoGià... è difficile non generalizzare...

        Non parlo delle periferiche tipo stampanti o

        altro, la sua gestione fa davvero pena.
        Possibile

        che il doppio click non apra i lavori, e che il

        CANC non cancelli un job? Ma chi ha sviluppato

        questi

        programmi?

        spiegati meglioIo stampo poco, ma quelle poche volte mi dimentico che bisogna usare solo il mouse.Mi spiego meglio: stampi, fai doppio click con il mouse sulla stampante e non si apre l'elenco dei lavori, deci fare click destro e poi "elenco lavori".Vuoi annullare una stampan, premi CANC e non fa nulla, devi scegliere "annulla stampa" con un click del tasto destro.Poi ti apre due finestre, quindi devi chiuderle entrambe.Sono cose secondarie, poco importanti, ma una gestione razionale dovrebbe prefevedere le operazioni più probabili come prima cosa (click, doppio click).Tutto il resto tramite icone o menu.In una stampante, la cosa che fai più spesso è vedere i job in coda. Almeno che io ho sempre visto fare più spesso. Ma al massimo la fai configurabile se proprio ci tieni.Spero di averti chiarito i dubbi... come si vede ci tengo ad Ubuntu perchè ha finalmente portato Linux ad essere considerato anche da persone normali.
        • Marco Giopa scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          slave a tutti , io devo sinceramente dirvi che sono stupito di quello che leggo ...alcuni problemi evidenziati rispetto a nautilus e agli effetti li avevo prima che ati aggiornasse i driver e dalla 9.10 sono spariti.io so solo che quando vado sui pc dei colleghi con 7 e vedo come è incasinato il semplice gestione risorse mi vengono le bolle.vogliamo parlare di come accedere a una macchina non nel tuo dominio ?poi quando quei poveracci spostano i loro portatili diventano matti ogni volta a riconfigurare rete e proxy, a me basta cambiare la vocina nella barra in alto.e le stampanti ? attivare la nuova stampante del suocero in ubuntu 2 minuti, su XP non va ancora, ed è una EPSON.i problemi di ubuntu non sono alcuni bug di gioventù, che non nego, ma il supporto alle chiavine UMTS, alle vpn cisco, e un po la carenza di programmi.. ma in definitiva non vedo motivi per tornare a winzozz.e a proposito di utonti... anche mia moglie, che non è certo un'informatica, si trova benissimo con ubu.ciao belli !
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: Marco Giopa
            io so solo che quando vado sui pc dei colleghi
            con 7 e vedo come è incasinato il semplice
            gestione risorse mi vengono le
            bolle.Anche io... infatti rimango su Linux e piuttosto cambio distro ma non tornerò più a Windows...
            vogliamo parlare di come accedere a una macchina
            non nel tuo dominioqui ti posso dire la cosa contraria. Se sei in un dominio, con i pc Linux non è proprio tutto rosa e fiori, specialmente se quel dominio è tenuto su da server Windows.
            poi quando quei poveracci spostano i loro
            portatili diventano matti ogni volta a
            riconfigurare rete e proxy, a me basta cambiare
            la vocina nella barra in
            alto.Giustissimo. A me manca invece il desktop in dual monitor. Prima, scollegavo il cavo del monitor e Windows passava in automatico all'altro, adesso no e do i comandi alla cieca prima di riavere il portatile operativo. Uso xrandr e nvisia-settings.
            e le stampanti ? attivare la nuova stampante del
            suocero in ubuntu 2 minuti, su XP non va ancora,
            ed è una EPSON.Diciamo questo: se va bene, altrimenti butta la stampante. Per Windows è più facile trovare i driver. Oppure si ribalta il problema: compra hardware compatibile e dormi sereno.
            e a proposito di utonti... anche mia moglie, che
            non è certo un'informatica, si trova benissimo
            con ubu.mio padre mi ha chiesto se gli avevo cambiato il pc... ora va decisamente bene, veloce, rapido, sempre pronto.Però si trova male con il modulo di stampa...
        • luisito scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          - Scritto da: Nome e cognome
          Si, capisco tutto, ma prima o poi dovrà fermarsi
          e risolvere uno per uno tutti i problemi no? E
          quando dico risolvere intendo che non si
          ripresentino più, magari a distanza di 1 anno o
          più.
          Comunque il lavoro sotto non è facile. Beh, considera che le versioni precedenti di ubuntu si basavano su software e strutture già rodate dalle distribuzioni antecedenti (chi non ricorda i XXXXXX che c'erano prima?) immagino ci vorrà un altra lts per avere un sistema solido come la 8.04
          Anche a me, su cosa hai ripiegato?Di effetti strafighini kwin ne ha a bizzeffe, ma sotto gnome credo non ci sia un'alternativa valida:openbox o il wm di xfce ci girano bene, ma tuttosommato preferisco restare su metacity (fra non molto ci sarà un nuovo wm basato su clutter)
          Io ci ho fatto una figuraccia... nel senso che è
          venuto un amico a casa mia, totalmente pro MS da
          sempre, ha criticato Linux, poi ha visto che il
          mio pc andava tutto sommato bene e si è
          ricreduto.
          Peccato che una volta a casa sua, ha messo il
          disco usb e non c'erano i file che avevo copiato
          poco prima. E sono sicuro di averlo fatto, anche
          lui se lo
          ricordava...
          La spiegazione sembra un problema con ntfs,
          perchè con dischi xfs non è mai capitato. Però
          non mi è comunque piaciuto, nel senso che se non
          puoi copiare me lo dici prima, oppure ti rileggi
          i file due volte per esserne sicuro. Il supporto
          a ntfs non è più in beta quindi potrebbe essere
          un bug a tutti gli
          effetti.ma usava il modulo ntfs nativo del kernel o NTFS-3G?
          Adesso non riesco a connettermi, comunque a
          memoria ho postato un suggerimento per non far
          bloccare Nautilus ad ogni richiesta di copia,
          qualcosa su una gestione della coda per le copie
          (tipo FastCopy per Windows), qualcosa per le
          shortcut (ossia uno standard per fare operazioni
          simili), qualcosa sul focus (ogni applicazione
          prende il focus quando vuole, anche se stai
          scrivendo una password o una mail, ma in realtà
          non andrebbe permesso), qualcosa su Gedit che
          manca di usabilità, qualcosa sui tasti
          CTRL+destra e sinitra, che si posizionano male
          sulle parole (se vai indietro vanno a inizio
          parola, se vai avanti vanno a fine parola, io
          avrei gradito un comportamento uniforma sempre a
          inizio parola) e anche qualcosa su Nautilus che
          manca di tante cosette e non è utilizzabile con
          la sola tastiera, perchè continua a passare il
          focus a parti non utili e con gli ALT+TAB non
          ritorna allo stesso punto di quando lo hai
          lasciato, obbligandoti a premere tante volte
          TAB.ok magari quando puoi postali così ci do uno sguardo nel dettaglio (curiosità). In ogni caso bisognerebbe vedere se canonical ha in programma un altro "one hundred papercut"
          Io stampo poco, ma quelle poche volte mi
          dimentico che bisogna usare solo il
          mouse.
          Mi spiego meglio: stampi, fai doppio click con il
          mouse sulla stampante e non si apre l'elenco dei
          lavori, deci fare click destro e poi "elenco
          lavori".
          Vuoi annullare una stampan, premi CANC e non fa
          nulla, devi scegliere "annulla stampa" con un
          click del tasto
          destro.
          Poi ti apre due finestre, quindi devi chiuderle
          entrambe.
          Sono cose secondarie, poco importanti, ma una
          gestione razionale dovrebbe prefevedere le
          operazioni più probabili come prima cosa (click,
          doppio
          click).
          Tutto il resto tramite icone o menu.
          In una stampante, la cosa che fai più spesso è
          vedere i job in coda. Almeno che io ho sempre
          visto fare più spesso. Ma al massimo la fai
          configurabile se proprio ci
          tieni.Effettivamente hai ragione, io non ci ho fatto caso perchè il terminale che uso con ubuntu non è lo stesso che uso per stampare. Qualcuno l'ha gia segnalato su brainstorm?
          Spero di averti chiarito i dubbi... come si vede
          ci tengo ad Ubuntu perchè ha finalmente portato
          Linux ad essere considerato anche da persone
          normaliApprezzo che tu ci tenga, ma non per questo devi farti venire il sangue acido, se ritieni ubuntu una workstation non ancora utilizzabile significa che.. beh, non è utilizzabile :DPuoi continuare a collaborare in altri modi se ti va
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            - Scritto da: luisito
            ma usava il modulo ntfs nativo del kernel o
            NTFS-3G?Credo il 3g ma non ricordo bene. Non ho usato molti dischi ntfs ma quella volta mi è rimasto impresso il problema...
            ok magari quando puoi postali così ci do uno
            sguardo nel dettaglio (curiosità). In ogni caso
            bisognerebbe vedere se canonical ha in programma
            un altro "one hundred papercut"http://brainstorm.ubuntu.com/contributor/michele74/Dopo un po' ho smesso, perchè vedevo che non c'era interesse a portare avanti queste idee o soluzioni.Infatti sono alla ricerca di un sostituto come desktop.
    • Andreabont scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      Ho riscontrato anche io diversi bug, alcuni dei quali citi, ma paragonare a Windows mi sembra veramente eccessivo XDForse è da tanto che non usi windows e ti sei dimenticato cosa comporta XDComq spero anche io che con la 10.10 abbiano fixato tutti quei buggettini "stupidi" che probabilmente avevano lasciato per mancanza di tempo... è da tanto che sostengo che 6 mesi siano troppo pochi...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        - Scritto da: Andreabont
        Forse è da tanto che non usi windows e ti sei
        dimenticato cosa comporta
        XDGuarda... ci stavo pensando, ed in effetti sono 3 anni che sono totalmente passato a Linux, sia a casa che al lavoro.Forse mi sono dimenticato le cose "importanti" mi sto concentrando sulle cavolate adesso...
    • zuzzurro scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      Io personalmente non ho mai avuto di questi problemi, qualcosa forse alla prima installazione della remix (vecchia) sul netbook e, cosa non ancora risolta (mai più provato però) la webcam del Sony Vaio.Altrimenti non ho mai visto niente di strano. C'è da dire che io uso molto poco programmi "strani", forse vuol dire (ci sviluppo sopra però e lo uso se vogliamo per cose più "macchinose").Hai provato altre distro per caso che ti soddisfano di più? Es: Fedora, o Mandriva...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        - Scritto da: zuzzurro
        Hai provato altre distro per caso che ti
        soddisfano di più? Es: Fedora, o
        Mandriva...Ho provato Fedora, non mi è dispiaciuta, anche se forse Debian fa più per me con il suo apt-get sempre perfetto.RedHat non mi è piaciuta invece, ma non l'ho usata molto.Come server assolutamente Debian, come desktop sono un po' combattuto in questo periodo.Per non farmi mancare niente, ho deciso di provare Slackware tra novembre e Natale...
        • sxs scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento

          Per non farmi mancare niente, ho deciso di
          provare Slackware tra novembre e
          Natale...Quella come distro e' stupenda!!Non per tutti, quindi manca l'obbiettivo di Ubuntu enon lo insegue neppure ma se ti piace la coerenzaalmeno per quanto riguarda le scelte della distro,vedrai che l'apprezzerai.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            Io me ne sto innamorando... ma il tempo libero in casa è sempre meno.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Purtroppo prevedo un fallimento
            Difatti non ho scritto la Slack perché sta ad Ubuntu come un Concorde ad una Lancia Musa... di comune hanno solo... il kernel? :DE poi come dici tu: la Slack è la distro di chi ha innanzitutto conoscenze ma poi anche taaanto tempo da perdere (in senso buono).
    • Nycho scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento
      Secondo me l'unica vera svolta per il desktop linux Utonto e Geek proof si avra' quando uscira' la rolling Debian 6 stable e successivamente quelli di Mint faranno la loro distro utilizzando la debian 6 rolling stable come base. Secondo me Debian stable + Mint customization fatta bene + scelta tra gnome/kde/xfce/lxde (possibilmente in pacchetto unico) + rolling release = Ultimate distro, IMHO non ci sono c%$£i.
      • TuttoaSaldo scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        - Scritto da: Nycho
        Secondo me l'unica vera svolta per il desktop
        linux Utonto e Geek proof si avra' quando uscira'
        la rolling Debian 6 stable e successivamente
        quelli di Mint faranno la loro distro utilizzando
        la debian 6 rolling stable come base. Secondo me
        Debian stable + Mint customization fatta bene +
        scelta tra gnome/kde/xfce/lxde (possibilmente in
        pacchetto unico) + rolling release = Ultimate
        distro, IMHO non ci sono
        c%$£i.Sììììììììììììììììì. Ma dove clicco?
        • Nycho scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          Immagino meta' fine 2011, sito linux mint.
        • Ubunto scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          - Scritto da: TuttoaSaldo
          - Scritto da: Nycho

          Secondo me l'unica vera svolta per il desktop

          linux Utonto e Geek proof si avra' quando
          uscira'

          la rolling Debian 6 stable e successivamente

          quelli di Mint faranno la loro distro
          utilizzando

          la debian 6 rolling stable come base. Secondo me

          Debian stable + Mint customization fatta bene +

          scelta tra gnome/kde/xfce/lxde (possibilmente in

          pacchetto unico) + rolling release = Ultimate

          distro, IMHO non ci sono

          c%$£i.

          Sììììììììììììììììì. Ma dove clicco?Devi avere pazienza, per quelli che vogliono solo cliccare è in arrivo ChromiumOS. Con una feature "innovativa": sarà lui a cliccare per te, dopo anni di profilazione saprà esattamente chi sei e cosa stai cercando.
      • zuzzurro scrive:
        Re: Purtroppo prevedo un fallimento
        Una rolling per gli utonti è pericolosa... è in continuo movimento, e se è vero che si risolvono i problemi più in fretta è anche vero che se ne creano tanti "dal nulla".Speriamo bene...
        • Nycho scrive:
          Re: Purtroppo prevedo un fallimento
          Infatti io parlo di rolling stable, non testing o unstable. Meno cutting edge ma sicuramente un sistema stabile con tutti gli accorgimenti necessari per gli utonti, tipo multimedia, robe proprietarie opzionali ed altre features tipiche consumer.
    • paoloholzl scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento

      Io ho già abbandonato Ubuntu, la sua instabilità
      come desktop è paragonabile a Windows
      purtroppo.Ho letto le tue vicessitudini ed onestamente pur avendo visto un buon numero di macchine tutte diverse con Ubuntu, problemi del genere non li ho mai visti.Questo senza mettere in dubbio che ti siano accaduti ma non penso proprio siano la normalità.Uso Vista, Windows 7, Ubuntu, OpenSuse, Fedora.Come alternativa al desktop (che richiede driver restricted) penso Ubuntu sia avanti rispetto ad altre distribuzioni.Windows 7 mi si é impallato nel sistema di upgrade (ed é capitato a tantissimi).Dopo un crash per caduta di tensione la mappatura del disco é andata a p....ne.Comunque sono ugualmente soddisfatto.Cosa non mi va in Ubuntu? Il plugin Moonlight nei siti Rai (ma non é colpa di Ubuntu).Non mi va il driver della penna con il digitale terrestre,Sotto Opensuse non mi va la rete delle macchine virtuali sotto VMWare.Comunque sono ugualmente soddisfatto.Per il resto problemi 'emersi in seguito' non ne ho avuti.Devo anzi dire che si dimostra stabile.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Purtroppo prevedo un fallimento

      Felicissimo di essere contraddetto ovviamente e
      di scoprire che con questa 10.10 ci sarà la
      svolta!Si ci sarà la svolta contro un muro.
  • Trolloski scrive:
    Evvai!!!
    E' l'anno di Linux (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Winaro scrive:
      Re: Evvai!!!
      E' sempre l'anno di linux! Parola di Winaro :@
      • Trolloski scrive:
        Re: Evvai!!!
        - Scritto da: Winaro
        E' sempre l'anno di linux!

        Parola di Winaro :@Meno male! Iniziavo a preoccuparmi :
        • Winaro scrive:
          Re: Evvai!!!
          - Scritto da: Trolloski
          - Scritto da: Winaro

          E' sempre l'anno di linux!



          Parola di Winaro :@

          Meno male! Iniziavo a preoccuparmi :Io sono più troll di te, quindi non valgo.
  • Andrea Banti scrive:
    Piallare
    Anni di windosismo (lavorativo) hanno letargizzato il cervello, ma direi che ormai ci siamo.Nel dubbio ho sempre piallato (30 minuti max per fare tutto)
  • Pinco Panco scrive:
    piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
    è bello avere una release ogni 6 mesi, ma ogni volta c'è il dubbio: piallare o no? leggo in giro di aggiornamenti che diventano epiche avventure, e la tentazione di installare da zero c'è sempre. Anche xkè mi piace un sistema pulito e performante. E allora mi dico: è una scocciatura piallare ogni 6 mesi, quindi magari salto la .10 e installerò direttamente la prossima 04... o aggiorno?Avete anche voi di questi dubbi?
    • zuzzurro scrive:
      Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
      Sì, soprattutto nel caso di desktop (i rari server con ubuntu server stanno lì per ere geologiche).Difatti la cosa più tragica è forse questa: la rel. precedente è una LTS... figo! In questa release però fanno saltare fuori un tot di cose interessanti a livello di usabilità... piallare o non piallare? Aggiornare?Ma soprattutto su una macchina nuova: LTS o questa versione?Non so, sinceramente. Accetto consigli.PS: mettere Mandriva con il desktop semantico? Qualcuno l'ha provata? Sono curioso...
      • attonito scrive:
        Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
        - Scritto da: zuzzurro
        Sì, soprattutto nel caso di desktop (i rari
        server con ubuntu server stanno lì per ere
        geologiche).

        Difatti la cosa più tragica è forse questa: la
        rel. precedente è una LTS... figo! In questa
        release però fanno saltare fuori un tot di cose
        interessanti a livello di usabilità... piallare o
        non piallare?
        Aggiornare?
        Ma soprattutto su una macchina nuova: LTS o
        questa
        versione?

        Non so, sinceramente. Accetto consigli.

        PS: mettere Mandriva con il desktop semantico?
        Qualcuno l'ha provata? Sono
        curioso...ubuntu ha portato anche nel mondo linux il propblema di reinstallare ogni 6 mesi :D
        • zuzzurro scrive:
          Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
          LOL!bah, com uqnue per es. sul netbook ho una remix vecchia come il cucco che fa tutto (e anche di più).Quindi uno alla fin fine aggiorna quando ha voglia di novità e basta... si salva la /home e via!
      • anonimo scrive:
        Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
        - Scritto da: zuzzurro
        Sì, soprattutto nel caso di desktop (i rari
        server con ubuntu server stanno lì per ere
        geologiche).

        Difatti la cosa più tragica è forse questa: la
        rel. precedente è una LTS... figo! In questa
        release però fanno saltare fuori un tot di cose
        interessanti a livello di usabilità... piallare o
        non piallare?
        Aggiornare?
        Ma soprattutto su una macchina nuova: LTS o
        questa
        versione?Fai come me. Ho una partizione grossa per tenere i dati. Altre due su cui mettere due distro. Su una ad esempio metto Karmic e sull'altra Lucid. quando vedo che Lucid è a posto come piace a me passo a quella. Esce Maverick? Piallo Karmic e ci metto Maverick. Quando Maverick ha risolto tutti i problemi passo a quella.
    • sxs scrive:
      Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04

      piallare ogni 6 mesi, quindi magari salto la .10
      e installerò direttamente la prossima 04... o
      aggiorno?Saro' un ferraio ma io ho sempre piallato tutto, da win a linuxe qualsiasi altra cosa.Per linux basta salvarsi uuna lista dei pacchetti conapt-get --list (o qualcosa del genere) poi farsi un backup di/etc e della home degli utenti.Si installa da capo e poi a mano, scorrendola lista dei pacchetti, si rimettono a mano i software in piu'che hai installato. Sempre a mano si riportano le modifiche(se ne avevi fatto) nei file del nuovo /etce si copiano di sana pianta le home al loro posto(cancellando i file nascosti se non contengono settaggi personaliimportanti) e il gioco e' fatto. Ci vuole davvero poco,un'unico comando con lista di pacchetti per i software aggiuntivi.Quando installo software non pacchettizzato lo metto nella homeo in /opt dunque backup anche di questa e ricopiatura sepossibile altrimenti reinstallazione manuale e intanto li aggiorni ancheloro.e comunque sempre molta meno fatica che con windows.
      • sxs scrive:
        Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04

        e comunque sempre molta meno fatica che con
        windows.E scussate tanto le scrammaticheture!!!! :D :D
        • Marco Giopa scrive:
          Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
          raga io ho installato piallando l'ultima volta con la 9.04 ... poi sempre aggiornato e nessun problema, a parte il grubb che con la 10.04 mi chiedeva dove installarlo e ho sbagliato e non boottava più.10 minuti di live e google e ho risolto.in quanto a performace gli aggiornamenti non sXXXXXno il sistema ... NON è WINZOZZ ;-)comunqu anche piallare ha un costo bassissimo, tanto (quasi) tutto è nella home, che non spiani mai
      • Valeren scrive:
        Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
        - Scritto da: sxs
        e comunque sempre molta meno fatica che con windows.Non sono un fan boy, ma quello che hai scritto mi sembra tutto fuorché il concetto di "meno fatica".Anche sotto Win devi reinstallarti i software ma è una lunga serie di "OK".Il vantaggio di linux qui qual è? Proprio non riesco a vedere la comodità.
        • krane scrive:
          Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
          - Scritto da: Valeren
          - Scritto da: sxs

          e comunque sempre molta meno fatica che con

          windows.
          Non sono un fan boy, ma quello che hai scritto mi
          sembra tutto fuorché il concetto di "meno fatica".
          Anche sotto Win devi reinstallarti i software ma
          è una lunga serie di "OK".
          Il vantaggio di linux qui qual è? Proprio non
          riesco a vedere la comodità.Prima di arrivare alla lunga serie di OK di windows devi trovarlo il programma, navigando in web a caso. Se il programma e' nel repo te la cavi con un "trova" nell'apposito installer, senza bisogno di andarlo a cercare in posti strani su internet.Programmi di diverso tipo vengono aggiornati in modo centralizzato in modo che tu non abbia 100 programmi che ognuno ti chiede di aggiornarsi a caso con procedure tutte diverse.Selezioni le varie cose che vuoi installare e poi te la cavi con un OK solo.
          • Valeren scrive:
            Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
            Si, come funzioni un repository mi è chiarissimo.Quello che mi pare molto meno user friendly è il passaggio da una versione all'altra dopo il format [ che dovrebbe essere l'anticristo di Linux, ma qui vedo che tutti piallano in allegria... ].Poi magari ci sono utilities anche per quello ma nessuno le nomina quindi una ragione dovrà esserci.
          • krane scrive:
            Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
            - Scritto da: Valeren
            Si, come funzioni un repository mi è chiarissimo.
            Quello che mi pare molto meno user friendly è il
            passaggio da una versione all'altra dopo il
            format [ che dovrebbe essere l'anticristo di
            Linux, ma qui vedo che tutti piallano in
            allegria... ].Perche' dovrebbe essere l'anticristo ???
            Poi magari ci sono utilities anche per quello ma
            nessuno le nomina quindi una ragione dovrà
            esserci.C'e' l'utili cp :)Ti faccio un esempio: ho la mia ubuntu con la mia cartella homeKraneLa copio via, formatto e installo una red hat, creo l'utente Krane, ci copio dentro la mia roba, esco e rientro da X...Ed ecco che mi ritrovo X settato esattamente come sulla mia ubuntu, anche gli altri programmi del resto sono configurati come li avevo configurati sull'ubuntu di prima.Questo per parlare della configurazione del desktop.Se invece nostra la macchina era un server e voglio ottenere lo stesso risultato con i vari programmi di sistema come apache, postrgress ecc... Basta che mi ricordo di copiare /etc
          • matty6 scrive:
            Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
            Io faccio come indicato in questa guida:http://www.linuxqualityhelp.it/supporto/viewtopic.php?f=17&t=1519Che,in pratica,vuol dire avere 2 partizioni:-una con la /home-l'altra col sistema
          • krane scrive:
            Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
            - Scritto da: matty6
            Io faccio come indicato in questa guida:
            http://www.linuxqualityhelp.it/supporto/viewtopic.La guida parla dell'installazione, tu invece mi sembra chiedessi hai chiesto specificatametne come avviene il trasferimento delle informazioni da una base gia' installata ad un'altra.
            Che,in pratica,vuol dire avere 2 partizioni:
            -una con la /home
            -l'altra col sistemaComodo ma non indispensabile, io ho il sistema diviso in 5 partizioni se e' per quello, mi sono fatto uno studio per fare in modo che alcune partizioni non siano praticamente mai usate se non il lettura, mentre altre con il log usate spesso siano a parte, ancora a parte la home.
          • sxs scrive:
            Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04
            - Scritto da: Valeren
            Si, come funzioni un repository mi è chiarissimo.
            Quello che mi pare molto meno user friendly è il
            passaggio da una versione all'altra dopo il
            format [ che dovrebbe essere l'anticristo di
            Linux, ma qui vedo che tutti piallano in
            allegria...E invece se hai windows no eh!! Ma ci facci il piacereche il registry impiastricciato dalla versione primanon lo vuole nessuno!Poi se e' talmente una menata perche' reistallare i programmie' un incubo e preferisci fare l'aggiornamento paciugosoquello e' un'altro discorso...ma sotto linux reinstallare anche i programmi e' un attimo.
        • sxs scrive:
          Re: piallare o non piallare, 10.10 o 11.04

          Anche sotto Win devi reinstallarti i software ma
          è una lunga serie di
          "OK".Guarda che sotto linux se hai i nomi dei pacchetti inpiu' che ti interessano si fa:apt-get install ... e basta!!
  • Ciccio87 scrive:
    linux 2.6.35
    Anche questa release si appoggia su un kernel di testing? ma che senso ha?Almeno è prevista l'aggiornamento al .36, durante la vita della release, o si deve aspettare la prossima?Io provai la release 9.10, anch'essa basata su kernel testing (2.6.31) e l'unica maniera per far partire i driver video proprietari ati fu l'aggiornamento alla versione stabile successiva, cosa possibile però soltanto da repo non ufficiali, il che vuol dire che ad ogni aggiornamento si torna a rompere tutto.EDIT:Alla fine risolsi tutto istallando la beta di 10.04, poi aggiornata a finale.Comunque, se non fosse stato per un problema di driver/firmware proprietari non inclusi e la scomodità di spostare il mediacenter in prossimità del router, avrei sicuramente adottato Debian, che uso felicemente su altri 2 pc..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2010 01.53-----------------------------------------------------------
    • r1348 scrive:
      Re: linux 2.6.35
      Cosa sarebbe un "kernel di testing"? La versione 2.6.35.7 è l'ultima stabile rilasciata...
      • Ciccio87 scrive:
        Re: linux 2.6.35
        - Scritto da: r1348
        Cosa sarebbe un "kernel di testing"? La versione
        2.6.35.7 è l'ultima stabile
        rilasciata...Ah, niente, ero rimasto al vecchio sistemadi numerazione delle versioni, in cui il minor dispari significava release di test,ma leggo adesso che l'hanno abbandonato
        • 4.3BSD scrive:
          Re: linux 2.6.35
          - Scritto da: Ciccio87
          Ah, niente, ero rimasto al vecchio sistema
          di numerazione delle versioni,
          in cui il minor dispari significava release di
          test,Non era l'ultimo numero, era il secondo.2.3.x testing, 2.4.x stabile2.5.x testing, 2.6.x stabileAdesso non esistono più le release instabili ed hanno aggiunto un quarto numero: 2.6.x.y
        • nome e cognome scrive:
          Re: linux 2.6.35

          ma leggo adesso che l'hanno abbandonatoAdesso sono tutte instabili.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: linux 2.6.35
            A vedere il numero e la portata dei tuoi inutili interventi, pare proprio che il tuo cervello(?) sia decisamente, ma tanto, più instabile.Non prenderlo come un insulto, è un semplice dato di fatto.
          • nome e cognome scrive:
            Re: linux 2.6.35
            - Scritto da: doc allegato velenoso
            A vedere il numero e la portata dei tuoi inutili
            interventi, pare proprio che il tuo cervello(?)
            sia decisamente, ma tanto, più
            instabile.
            Non prenderlo come un insulto, è un semplice dato
            di
            fatto.Figurati, per prenderlo come un insulto dovrei considerarti ...
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: linux 2.6.35
            eheheh"Ciccio, corri corri... dai su... vieni a vedere, c'è un p.iccione che si crede Superman"Peccato, non credo che potrai mai riprenderti.
          • 4.3BSD scrive:
            Re: linux 2.6.35
            - Scritto da: nome e cognome

            ma leggo adesso che l'hanno abbandonato

            Adesso sono tutte instabili.In 12 anni che uso Linux ho visto solo 2 Kernel Panic, sempre a causa di problemi hardware.Quando usavo Windows 98/2k avevo il tasto reset del case completamente nero da quante volte l'avevo dovuto premere con un lapis per riavviare il PC bloccato.
          • nome e cognome scrive:
            Re: linux 2.6.35

            In 12 anni che uso Linux ho visto solo 2 Kernel
            Panic, sempre a causa di problemi
            hardware.Prova anche ad accenderlo ogni tanto.
          • MarcelloRomani scrive:
            Re: linux 2.6.35
            eheh... proprio come è capitato a me. Ma erano i tempi di win95 e win98 (e dei primi XP), ormai queste cose sono un ricordo (parlo seriamente).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2010 23.35-----------------------------------------------------------
      • zuzzurro scrive:
        Re: linux 2.6.35
        Ah, allora non sono rinXXXXXXXXto completamente :DSo che c'erano stati dei problemi iniziali di rallentamenti prestazionali a 2-3 sottosistemi ma poi è stata rilasciata...
  • Tesla scrive:
    Upgrade o in attesa della final?
    Non conosco l'architettura degli update su ubuntu, ma praticamente se installi una versione beta o rc e non installi altro, e poi fai l'upgrade alla versione finale, il sistema risultante e' esattamente come installare la final da zero, intendo stesse applicazioni, versioni, settings o qualcosa cambia e magari ci sono tutta una serie di file inutili e backup vari, e che non vanno via, neanche con bleachbit?
    • Paolo Nocco scrive:
      Re: Upgrade o in attesa della final?
      Faccio l'update dalla 9.04. Penso che questa volta piallerò prima il sistema e poi installo la 10.10. C'è qualcosa che non mi convince con gli upgrade, come se rallentassero il sistema, e non mi piace.
      • Tesla scrive:
        Re: Upgrade o in attesa della final?
        Dalla 9.04 la strada e' lunga, troppe differenze, l'installazione da zero e' "praticamente" d'obbligo. E devo dire che stavolta ci sono i numeri, versione 10.10, rilasciata nel 10.10.2010, e Mint 10 poco dopo, questo e' un vero e proprio allineamento dei pianeti, data da incorniciare insieme ad una lacrima per i linux-iani.
    • 4.3BSD scrive:
      Re: Upgrade o in attesa della final?
      - Scritto da: krane
      Io ho fatto l'update dalla 1.10 alla 8.11La prima versione di Ubuntu è la 4.10, la 1.10 non esiste.In effetti non credo esista nemmeno la 8.11...
      • krane scrive:
        Re: Upgrade o in attesa della final?
        - Scritto da: 4.3BSD
        - Scritto da: krane

        Io ho fatto l'update dalla 1.10 alla 8.11Occacchio ! Volevo scrivere 6.10 (anonimo) :| :$
        La prima versione di Ubuntu è la 4.10, la 1.10
        non esiste.
        In effetti non credo esista nemmeno la 8.11...Arrrgggg 2 errori in 2 righe !!! (rotfl) Che figura (anonimo)
    • Funz scrive:
      Re: Upgrade o in attesa della final?
      - Scritto da: Tesla
      Non conosco l'architettura degli update su
      ubuntu, ma praticamente se installi una versione
      beta o rc e non installi altro, e poi fai
      l'upgrade alla versione finale, il sistema
      risultante e' esattamente come installare la
      final da zero, intendo stesse applicazioni,
      versioni, settings o qualcosa cambia e magari ci
      sono tutta una serie di file inutili e backup
      vari, e che non vanno via, neanche con
      bleachbit?Pensavo di installare la RC (stavolta azzero anche la home, tanto ho bisogno di dividere la partizione). Però se dicono che uscirà domenica prossima lascio perdere.Ma di solito non esce alla fine del mese?
      • Shiba scrive:
        Re: Upgrade o in attesa della final?
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Tesla

        Non conosco l'architettura degli update su

        ubuntu, ma praticamente se installi una versione

        beta o rc e non installi altro, e poi fai

        l'upgrade alla versione finale, il sistema

        risultante e' esattamente come installare la

        final da zero, intendo stesse applicazioni,

        versioni, settings o qualcosa cambia e magari ci

        sono tutta una serie di file inutili e backup

        vari, e che non vanno via, neanche con

        bleachbit?

        Pensavo di installare la RC (stavolta azzero
        anche la home, tanto ho bisogno di dividere la
        partizione). Però se dicono che uscirà domenica
        prossima lascio
        perdere.
        Ma di solito non esce alla fine del mese?Sì, ma vuoi mettere farla usicre il 10/10/10? :D
  • Mariocci Santabbi scrive:
    Consumo
    Consumerà sempre un sacco di energia in più rispetto a windows? :(
    • collione scrive:
      Re: Consumo
      un sacco? si parla di un 10% massimoe comunque con linux non corri il rischio di bruciare la cpu :D
      • nome e cognome scrive:
        Re: Consumo
        - Scritto da: collione
        un sacco? si parla di un 10% massimo

        e comunque con linux non corri il rischio di
        bruciare la cpu
        :DAnche tenendo il pc spento, stesso risultato ancora meno consumi.
        • mura scrive:
          Re: Consumo
          - Scritto da: nome e cognome
          Anche tenendo il pc spento, stesso risultato
          ancora meno
          consumi.Anche tenendo il cervello spento smetti di dire assurdità, ottimo risultato con un sacco di trollate in meno.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Consumo

            Anche tenendo il cervello spento smetti di dire
            assurdità, ottimo risultato con un sacco di
            trollate in
            meno.Non posso spegnere il cervello, diventerei un qualsiasi linaro.
          • Shiba scrive:
            Re: Consumo
            - Scritto da: nome e cognome

            Anche tenendo il cervello spento smetti di dire

            assurdità, ottimo risultato con un sacco di

            trollate in

            meno.

            Non posso spegnere il cervello, diventerei un
            qualsiasi
            linaro.Avanti → Avanti → Avanti → Fine.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Consumo
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: nome e cognome


            Anche tenendo il cervello spento smetti di
            dire


            assurdità, ottimo risultato con un sacco di


            trollate in


            meno.



            Non posso spegnere il cervello, diventerei un

            qualsiasi

            linaro.

            Avanti → Avanti → Avanti → Fine.make && make modules_install && kernel panic
        • pabloski scrive:
          Re: Consumo
          - Scritto da: nome e cognome
          Anche tenendo il pc spento, stesso risultato
          ancora meno
          consumi.mica usiamo windows (rotfl)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Consumo
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: nome e cognome


            Anche tenendo il pc spento, stesso risultato

            ancora meno

            consumi.

            mica usiamo windows (rotfl)Appunto... è stato stimato che solo per leggere gli howto necessari a fare il login, il linaro medio contribuisce all'emissione di 10 tonnellate di CO2.
          • Shiba scrive:
            Re: Consumo
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: pabloski

            - Scritto da: nome e cognome




            Anche tenendo il pc spento, stesso risultato


            ancora meno


            consumi.



            mica usiamo windows (rotfl)

            Appunto... è stato stimato che solo per leggere
            gli howto necessari a fare il login, il linaro
            medio contribuisce all'emissione di 10 tonnellate
            di
            CO2.Pensa che il winaro medio lo fa quando apre bocca per difendere windows :)
    • Shiba scrive:
      Re: Consumo
      - Scritto da: Mariocci Santabbi
      Consumerà sempre un sacco di energia in più
      rispetto a windows?
      :(Meno della 10.04, che a causa di questo bug del kernel https://bugs.edge.launchpad.net/ubuntu/+source/linux/+bug/524281/+index?comments=all consuma davvero tanto (sì, la differenza si nota). Io col mio Vaio + maverick + powertop riesco ad arrivare sempre ad almeno 4 ore di autonomia.
    • Abbio scrive:
      Re: Consumo
      Attendo un paio di secondi almeno che esca la selezione su "Calcolatrice" e premo invio....Tempo con Linux: circa 0.5 sTempo con Win: circa 3sSemplice
  • bertuccia scrive:
    @Canonical
    sarebbe davvero figo se sponsorizzaste una suite in stile iLife.pure a pagamento, se fatta come dio comanda
    • jorba scrive:
      Re: @Canonical
      Un proggetto open simile c'è già si chima jorba. Difatti shotwell è propio fatto da questi (dovrebbe essere il loro iphoto); da quel che so canonical già da una mano ma effettivamente sono d'accordo che dovrebbe "adottare" (comprarsi?) l'intero pacchetto e dargli un signor boot di sviluppo coi programmatori reclutati e pagati all'uopo. L'utenza ringrazierebbe sentitamente (io per primo)
      • yorba scrive:
        Re: @Canonical
        Yorba! (con la y)http://yorba.org/peccato che shotwell a parte il resto sia tutto ancora in alto mare.
        • bertuccia scrive:
          Re: @Canonical
          grazie della info,dicevo appunto che Canonical dovrebbe sponsorizzare un progetto del genere, che dia all'utente medio ciò di cui ha *realmente* bisogno.e ciò che manca all'utente medio è proprio la gestione unificata e semplice dei suoi contenuti digitali, foto, video, musicail resto direi che c'è già tutto e funziona alla grande
          • Winaro scrive:
            Re: @Canonical
            - Scritto da: bertuccia
            grazie della info,
            dicevo appunto che Canonical dovrebbe
            sponsorizzare un progetto del genere, che dia
            all'utente medio ciò di cui ha *realmente*
            bisogno.

            e ciò che manca all'utente medio è proprio la
            gestione unificata e semplice dei suoi contenuti
            digitali, foto, video,
            musica

            il resto direi che c'è già tutto e funziona alla
            grandeNon mi pare proprio! :@
          • bertuccia scrive:
            Re: @Canonical
            - Scritto da: Winaro

            Non mi pare proprio! :@so che windows non funziona,ma che mi dici di ubuntu?
          • Funz scrive:
            Re: @Canonical
            - Scritto da: bertuccia
            e ciò che manca all'utente medio è proprio la
            gestione unificata e semplice dei suoi contenuti
            digitali, foto, video,
            musica- Manitù - ce - ne - scampi - e - liberi -Io resto alla vecchia maniera, voialtri fate un po' come vi pare.
          • bertuccia scrive:
            Re: @Canonical
            - Scritto da: Funz

            - Manitù - ce - ne - scampi - e - liberi -
            Io resto alla vecchia maniera, voialtri fate un
            po' come vi pare.cos'hai paura di perdere?non sarai mica di quelli che dividono la musica in cartelle anzichè usare i tag :D
          • Funz scrive:
            Re: @Canonical
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Funz



            - Manitù - ce - ne - scampi - e - liberi -

            Io resto alla vecchia maniera, voialtri fate un

            po' come vi pare.

            cos'hai paura di perdere?la testa :D
            non sarai mica di quelli che dividono la musica
            in cartelle anzichè usare i tag
            :DEntrambi. Non concepisco nemmeno di buttare tutti i files alla rinfusa in un'unica cartella e lasciare al programma il compito di ordinarli per tag...I tag però sono indispensabili perché il maledetto creative legge solo quelli
          • kaiserxol scrive:
            Re: @Canonical
            Si occupassero di multimedia, aspetto e driver (nn in ordine :-D ), Linux farebbe passi da gigante!!Ok, voglio un pc stabile sicuro ecc, ma l'occhio vuole la sua parte e con l'uso dei pc di oggi il multimedia è indispensabile. I driver nn devo commentare..sta GMA500 mi fa impazzire da mesi, ogni volta che risolvono qualcosa c'è qualcos'altro che non va! :-(
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: @Canonical
        Hai voglia! Mi unisco al voto
    • Shiba scrive:
      Re: @Canonical
      - Scritto da: bertuccia
      sarebbe davvero figo se sponsorizzaste una suite
      in stile
      iLife.

      pure a pagamento, se fatta come dio comandaOh, com'è oggi? O.oUna volta tanto mi viene da quotarti XD
      • bertuccia scrive:
        Re: @Canonical
        - Scritto da: Shiba

        Oh, com'è oggi? O.o
        Una volta tanto mi viene da quotarti XDè perchè io sono un duro, però sono giusto 8)
  • N e c scrive:
    driver wifi
    Qualcuno sa se conterra anche i driver per i wi-fi broadcom ?
    • Joshthemajor scrive:
      Re: driver wifi
      ECCO!E' l'unica cosa che mi blocca al passare ad UBUNTU (oltre i videogame).... I driver del XXXXXXX wireless!
      • Joshthemajor scrive:
        Re: driver wifi
        scarico il file .git al link che mi hai passato, installo ubuntu, accedo all'hard disk nella cartella in cui lo ho salvato, lo faccio partire e magicamente accederò ad internet?(scrivo da completo newbie windowsiano, lo so, non mi sopporto)
        • nome e cognome scrive:
          Re: driver wifi
          - Scritto da: Joshthemajor
          scarico il file .git al link che mi hai passato,
          installo ubuntu, accedo all'hard disk nella
          cartella in cui lo ho salvato, lo faccio partire
          e magicamente accederò ad
          internet?

          (scrivo da completo newbie windowsiano, lo so,
          non mi
          sopporto)E' più probabile che tu ti connetta in internet sacrificando un gatto.
          • Joshthemajor scrive:
            Re: driver wifi
            Percentuale di possibilità di riuscirci col gatto?Si chiama Lilly, non mi fanno più dare nomi agli animali dopo la morte del gatto 2pac.
          • linux scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: Joshthemajor
            Percentuale di possibilità di riuscirci col gatto?

            Si chiama Lilly, non mi fanno più dare nomi agli
            animali dopo la morte del gatto
            2pac.2PAC R.I.P. - WEST COAST RULES!!!
          • nome e cognome scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: Joshthemajor
            Percentuale di possibilità di riuscirci col gatto?

            Si chiama Lilly, non mi fanno più dare nomi agli
            animali dopo la morte del gatto
            2pac.Povero/a Lilly, installa windows: fai un favore a te e al tuo gatto.
          • TuttoaSaldo scrive:
            Re: driver wifi


            Povero/a Lilly, installa windows: fai un favore a
            te e al tuo
            gatto.No, il gatto ci vuole sempre. Magari prima azzoppalo soltanto e vedi se ti basta.
          • lol scrive:
            Re: driver wifi


            Povero/a Lilly, installa windows: fai un favore
            a

            te e al tuo

            gatto.
            No, il gatto ci vuole sempre. Magari prima
            azzoppalo soltanto e vedi se ti
            basta.se installi win muore dalle risate dopo 10'
          • Shiba scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: Joshthemajor

            scarico il file .git al link che mi hai passato,

            installo ubuntu, accedo all'hard disk nella

            cartella in cui lo ho salvato, lo faccio partire

            e magicamente accederò ad

            internet?



            (scrivo da completo newbie windowsiano, lo so,

            non mi

            sopporto)

            E' più probabile che tu ti connetta in internet
            sacrificando un
            gatto.Oh mio dio, le reti sotto windows... :D
        • collione scrive:
          Re: driver wifi
          no, installi ubuntu 10.10 e sarai online in un batter d'occhiose proprio non vuole allora dai un bel "sudo update-usbids" e vedrai che funzionail 90% dei casi in cui le chiavette wifi non vanno è perchè il database degli usb id non è aggiornato
          • lol copter scrive:
            Re: driver wifi
            non credo, se mancano i driver come fa?
          • krane scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: lol copter
            non credo, se mancano i driver come fa?Come su windows: aspetti che qualcuno te li scriva.
          • sxs scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: lol copter
            non credo, se mancano i driver come fa?Aggiornare gli USB id serve nei casi in cuici sono i driver ma il sistema non riconosceche la tua chiavetta e' una di quelle supportateperche' ha un USB-id nuovo.Aggiornali e vedi se va.
          • ...... ....... scrive:
            Re: driver wifi
            e fare un tasto con scritto aggiorna id? o meglio ancora, se lo facesse in automatico? ma robe da matti...
      • iRoby scrive:
        Re: driver wifi
        Io quando ho una scheda wifi farlocca su un nuovo laptop vado su ebay cerco quelle della Intel le varie ipw, iwl ecc. E ne compro una per meno di 20 euro. Quando arriva la cambio nel PC e mi rivendo quella che c'era dentro. Di solito ci riprendo gli stessi soldi o anche di più, ed inoltre mi funziona il wifi.
    • lol copter scrive:
      Re: driver wifi
      ho la release candidate e ho appena controllato: non ci sono.Dovrai compilarli manualmente
      • N e c scrive:
        Re: driver wifi
        Mi sembra più semplice col gatto XD E poi ha più probabilità di funzionare
      • Shiba scrive:
        Re: driver wifi
        - Scritto da: lol copter
        ho la release candidate e ho appena controllato:
        non ci
        sono.
        Dovrai compilarli manualmenteNon dire idiozie, li installi con jockey -.-
        • lol copter scrive:
          Re: driver wifi
          si ma se non ci sono nei repo come fai?
          • krane scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: lol copter
            si ma se non ci sono nei repo come fai?Se non sei capace fai come su qualsiasi altro SO in cui non ci sono i driver per una certa periferica, se sei capace segui le istruzioni.
          • Shiba scrive:
            Re: driver wifi
            I driver broadcom ci sono.
          • lol copter scrive:
            Re: driver wifi
            mi puoi dire il pacchetto/modulo plz?
          • Shiba scrive:
            Re: driver wifi
            - Scritto da: lol copter
            mi puoi dire il pacchetto/modulo plz?Sistema → Amministrazione → Driver hardware
    • r1348 scrive:
      Re: driver wifi
      Il codice rilasciato da Broadcom non è ancora pronto per l'uso generale. Linville, che gestisce lo stack wireless del kernel, ha commentato che gli ha fatto venire un "eye-cancer". Però ci stanno lavorando, chissà forse nel kernel 2.6.37...
    • zuzzurro scrive:
      Re: driver wifi
      Sai che me lo chiedevo anche io?Beh, ad ogni modo basta installarli (devo farlo sulla LTS di un amico), oppure se non vuoi smanettare prendi un CD con la 10.10, lo esegui live su quella macchina e vedi subito se tutto funzica oppure no.
      • zuzzurro scrive:
        Re: driver wifi
        Ah, può essere utile:https://help.ubuntu.com/community/WifiDocs/Driver/bcm43xx
        • Uno scrive:
          Re: driver wifi
          Questo funziona anche su Lubuntu montata su vecchio acer travelmate 2502?
          • zuzzurro scrive:
            Re: driver wifi
            Credo proprio che non ci dovrebbero essere problemi, a livello di sistema almeno.Ho però letto che il codice non è così performante (per questo non è stato inserito nel kernel .35)... quindi forse se puoi aspettare aspetta, forse è la cosa migliore.
          • Uno scrive:
            Re: driver wifi
            Ho cmq provato ieri ma senza nessun risultato...
          • zuzzurro scrive:
            Re: driver wifi
            ovvero? errori o cosa?
    • Shiba scrive:
      Re: driver wifi
      - Scritto da: N e c
      Qualcuno sa se conterra anche i driver per i
      wi-fi broadcom
      ?Non nel kernel (quindi non preinstallati), ma li scarichi da Driver hardware come sempre. Speriamo vengano presto messi a posto e inclusi nel kernel :(
Chiudi i commenti