Automatic Super Resolution per Windows 11: come funziona

Super Resolution per Windows 11: come funziona

Avvistata la nuova funzionalità Automatic Super Resolution di Windows 11: arriverà probabilmente con l'aggiornamento 24H2 della piattaforma.
Super Resolution per Windows 11: come funziona
Avvistata la nuova funzionalità Automatic Super Resolution di Windows 11: arriverà probabilmente con l'aggiornamento 24H2 della piattaforma.

Nelle ultime build di anteprima relative a Windows 11 (più precisamente nella 26052 che ha introdotto anche il supporto nativo al comando sudo), Microsoft ha incluso una nuova funzionalità chiamata Automatic Super Resolution. Al momento si trova nella sua fase di test preliminare e, con tutta probabilità, l’obiettivo della software house è quello di includerla nell’aggiornamento 24H2 in arrivo nella seconda metà dell’anno. Vediamo a cosa servirà.

Windows 11: in arrivo Automatic Super Resolution

Anzitutto, l’opzione su cui agire per attivare la funzionalità troverà posto all’interno delle “Impostazioni”, nella sezione “Sistema” e sotto la voce “Schermo”, come mostra lo screenshot qui sotto condiviso in origine dal sito Neowin. Si tratta a tutti gli effetti di un upscaler basato sull’intelligenza artificiale e destinato all’ambito gaming. Ecco la descrizione fornita, che scioglie ogni dubbio: Utilizza l’IA per far sì che i giochi supportati siano eseguiti in modo più fluido con dettagli migliorati.

La nuova funzionalità Automatic Super Resolution per Windows 11

Nonostante ancora non siano stati annunciati ufficialmente i dettagli relativi al funzionamento, non è difficile immaginarli. Così come già avviene per altre tecnologie simili, ad esempio quelle messe a disposizione da NVIDIA (Deep Learning Super Sampling), AMD (FidelityFX Super Resolution) e Intel (Xe Super Sampling), incrementa le prestazioni dei chip grafici e delle schede video dedicate durante l’esecuzione dei giochi, effettuando il render dei contenuti in-game a bassa risoluzione e poi aumentandola facendo leva sulle potenzialità degli algoritmi. In questo modo, la qualità visiva del risultato finale è elevata, nonostante un impegno contenuti delle risorse hardware.

Al momento, la funzionalità Automatic Super Resolution inserita da Microsoft nella build di anteprima di Windows 11 sembra un placeholder o poco più: la sua attivazione non porta ad alcun risultato. Rimane da capire se per poterne beneficiare sarà necessario un processore con unità IA integrata come nel caso della linea Intel Core Ultra presentata a dicembre.

Fonte: Neowin
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 feb 2024
Link copiato negli appunti