Windows 11: ritornano le schede in Esplora file

Windows 11: ritornano le schede in Esplora file

Microsoft ha svelato alcune novità in arrivo su Windows 11, tra cui le schede per Esplora file e l'integrazione con Windows 365.
Microsoft ha svelato alcune novità in arrivo su Windows 11, tra cui le schede per Esplora file e l'integrazione con Windows 365.

Durante l’evento dedicato al lavoro ibrido, Microsoft ha svelato diverse novità per Windows 11, tra cui l’aggiunta delle schede in Esplora file, novità nascosta in una delle build disponibili per gli iscritti al programma Insider. L’azienda di Redmond ha svelato altre funzionalità che migliorano la produttività e la collaborazione, come l’integrazione con Windows 365.

Schede in Esplora file

Oltre quattro anni fa, Microsoft aveva testato la funzionalità Sets che aggiungeva le schede nelle app per Windows 10 e in Esplora file, ma la novità non è mai arrivata nella versione finale del vecchio sistema operativo. Ora l’azienda di Redmond ha deciso di riportare in vita l’idea originaria. Nel video si può vedere la nuova versione di Esplora file in Windows 11 con le schede nella parte superiore.

Come avviene in tutti i browser moderni, l’utente può creare nuove schede cliccando sul pulsante + e spostare le schede aperte. Cliccando con il tasto destro del mouse su un file è possibile aggiungerlo alla sezione Preferiti. Ci sono inoltre miglioramenti per le opzioni di condivisione che permettono di scegliere i contatti e le app recenti. È prevista infine la possibilità di creare cartelle per le app nel menu Start. Queste novità dovrebbero essere incluse in Windows 11 22H2 (Sun Valley 2).

Windows 365 in Windows 11

Un’altra interessante novità è l’integrazione di Windows 365 in Windows 11 che consente di rimuovere la barriera da PC e cloud. Le funzionalità sono tre: Windows 365 Boot, Windows 365 Switch e Windows 365 app.

Windows 365 Boot consentirà di effettuare l’accesso a Windows 365 all’avvio di Windows 11. Con Windows 365 Switch sarà invece possibile passare dal cloud al PC e viceversa utilizzando la funzionalità Task View (Visualizzazione attività). Infine, Microsoft rilascerà un’app nativa per Windows 365 che permetterà di accedere al cloud dal menu Start o dalla barra delle applicazioni, quindi senza usare il browser.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 apr 2022
Link copiato negli appunti