Amazon non è pronta ad accettare criptovalute ma potrebbe vendere NFT

Amazon non è pronta ad accettare criptovalute ma potrebbe vendere NFT

Amazon ha fatto sapere di non essere ancora pronta ad accettare criptovalute come forma di pagamento, ma potrebbe iniziare a vendere NFT.
Amazon ha fatto sapere di non essere ancora pronta ad accettare criptovalute come forma di pagamento, ma potrebbe iniziare a vendere NFT.

Amazon, secondo quanto dichiarato dal CEO Andy Jassy, attualmente non sarebbe ancora pronta ad accettare pagamenti in criptovalute. In altre parole, dovremo ancora aspettare prima di poter pagare i nostri acquisti nelle sue attività al dettaglio con asset digitali.

Questo sarebbe un indicatore chiave di quanto Amazon sia effettivamente lontana dal mondo crittografico e dalla sua corsa? Fondamentalmente no e per due motivi principali. Primo, perché la società non si è mai definita contraria a meccanismi di pagamento in criptovalute. Perciò è possibile che al momento non si sia ancora attivata per questo, ma ciò non vuol dire che non ci stia lavorando.

Secondo, Jassy aveva spiegato che in futuro Amazon potrebbe vendere NFT, i cosiddetti Token Non Fungibili. Comunque, attualmente non sappiamo quale delle due novità sarà introdotta per prima. Ad ogni modo, ciò che importa è che questa azienda sia fortemente interessata a questo settore, tanto da vole addirittura trovare il modo per commercializzare NFT.

Attualmente, puoi trovare Token Non Fungibili direttamente su Binance. Aprire un conto gratuito su questo exchange è facile e veloce. Potrai così accedere a una sezione esclusivamente dedicata agli NFT e, allo stesso tempo, investire in criptovalute.

Amazon e le criptovalute: attualmente nessun pagamento crittografico è all’orizzonte

Nella sua prima lettera annuale per gli azionisti, da quando l’anno scorso ha ricevuto la carica di Presidente e Chief Executive Officier di Amazon, Andy Jassy ha già deluso i sostenitori del mondo crittografico.

Con un’adozione delle criptovalute alle stelle, forse molti si aspettavano che con questa lettera ufficiale la società annunciasse di essere ormai prossima all’introduzione dei pagamenti crypto. Invece, nulla di tutto è questo è successo, ma, anzi, la società ha detto di non esserne ancora pronta.

Tutto questo sebbene Jassy abbia più volte apertamente detto che le criptovalute nel mondo continueranno a crescere sempre di più. Nondimeno, ha anche rivelato di non possedere bitcoin. Già lo scorso luglio, dopo un annuncio rivelatosi fasullo, Amazon aveva dichiarato di non voler ancora introdurre pagamenti in Bitcoin o altre crypto.

Tuttavia, non si esclude che possa iniziare a vendere NFT. Puoi trovare una sezione dedicata ai Token Non Fungibili direttamente su Binance. Questa è la prima piattaforma al mondo di scambi per volume di transazioni. Apri un conto oggi stesso su questo exchange e approfitta di tutti i servizi disponibili per il crypto trading.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Sec.gov
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 apr 2022
Link copiato negli appunti