Apple: aggiunto il supporto ai controller Nintendo classici

Apple: aggiunto il supporto ai controller Nintendo classici

Apple ha aggiunto il supporto ai classici controller di gioco Nintendo in modalità wireless, adesso si possono usare con iOS, iPadOS e macOS.
Apple ha aggiunto il supporto ai classici controller di gioco Nintendo in modalità wireless, adesso si possono usare con iOS, iPadOS e macOS.

Nelle scorse ore Apple ha provveduto ad aggiornare i sistemi operativi che animano iPhone, iPad e Mac, rilasciando i tanto attesi iOS 16.1, iPadOS 16.1 e macOS VenturaTra le varie novità implementate, vi è pure quella relativa al pieno supporto per i classici controller di gioco Nintendo in versione wireless. Adesso, dunque, è possibile usare il gamepad di NES, SNES, Nintendo 64 e Sega Genesis con smartphone, tablet e computer dell “mela morsicata” su cui sono stati installati i più recenti update.

Apple: iOS, iPadOS e macOS supportano i classici controller Nintendo in versione wireless

A segnalare la cosa per primo è stato lo sviluppatore Steve Troughton-Smith con la pubblicazione di un tweet. Il controller viene visualizzato direttamente nelle impostazioni Bluetooth del sistema operativo quando è in modalità di abbinamento. Si tratta di un passo particolarmente importante, che segue quanto già fatto con i controller per Nintendo Switch e che di certo molti videogiocatori, specie quelli dei videogame retrò, sapranno ben apprezzare.

Al riguardo, nelle note di rilascio delle ultime versioni di iOS, iPadOS e macOS si legge quanto segue.

Molti controller di gioco Bluetooth e USB aggiuntivi sono supportati dal framework Game Controller su macOS 13, iOS 16 e tvOS 16 e versioni successive.

Per chi non ne fosse a conoscenza, Nintendo vende versioni wireless dei suoi classi controller da usare con Nintendo Switch da quando su Nintendo Switch Online ha reso disponibili le librerie di giochi delle vecchie console. I gampead si possono acquistare direttamente dal sito di Nintendo, ma vengono imposte delle limitazioni in merito al numero massimo di dispositivi che ciascun utente può comprare.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: MacStories
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 ott 2022
Link copiato negli appunti