Ballmer: Yahoo! non la vogliamo più

Il CEO di Microsoft chiarisce la posizione della sua azienda. La trattativa è chiusa, BigM deve guardare avanti

Roma – L’aveva già detto e l’ha ribadito: Steve Ballmer, CEO di Microsoft, ha chiarito che la trattativa di acquisizione con Yahoo! è chiusa , e dunque la sua azienda non farà nessuna altra offerta per l’acquisto del secondo motore di ricerca e primo portale della Rete.

“Voglio essere chiaro – ha esclamato il CEO davanti all’annuale assemblea degli azionisti Microsoft – Con l’acquisizione di Yahoo! abbiamo chiuso”. Niente nuova offerta sul piatto, neppure per una fettina, nonostante il principale avversario della precedente proposta sia uscito di scena: per Ballmer l’intera questione è un capitolo chiuso visto anche che a Redmond ormai sono state prese tutte le decisioni necessarie per fare altrimenti .

Neppure l’ipotesi di un accordo per una collaborazione sembra essere possibile: il CEO di BigM ha escluso che al momento siano in corso trattative tra le due interessate per raggiungere qualche tipo di compromesso. Una delle ipotesi ventilata in passato, quella dell’ acquisizione della sola parte relativa al search di Yahoo!, sembra dunque esclusa.

In futuro – magari quando le cose diventassero un po’ più chiare e il successore di Yang venisse nominato – Microsoft potrebbe in ogni caso sempre tornare a bussare alla porta degli uffici di Sunnyvale con una nuova proposta: di certo, però, le cifre in ballo saranno molto diverse da quelle del passato. Ora il titolo di Yahoo! vale poco più di 11 dollari, molto meno dei 30 che faceva registrare all’epoca della prima proposta.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti