Bill Gates: l'antitrust ha ucciso Windows Mobile

L'ex numero uno Microsoft torna sulle ragioni che hanno decretato il fallimento del progetto Windows Mobile: fu fatale una causa dell'antitrust USA.
L'ex numero uno Microsoft torna sulle ragioni che hanno decretato il fallimento del progetto Windows Mobile: fu fatale una causa dell'antitrust USA.

Passano gli anni, ma alcune ferite non sembrano rimarginarsi mai del tutto. Pochi mesi dopo essere tornato sull’argomento definendo il suo più grande errore non aver saputo contrastare l’avanzata di Android, l’ex numero uno e co-fondatore di Microsoft parla di ciò che ha causato il fallimento del progetto Windows Mobile: secondo Bill Gates la ragione principale è da attribuire a una vicenda antitrust.

Bill Gates torna sul fallimento di Windows Mobile

Il riferimento è alla causa intentata nell’ormai lontano 1998 dal Dipartimento di Giustizia statunitense per le pratiche ritenute monopolistiche all’interno del mercato PC. Stando al parere di Gates, ciò ha costituito una distrazione a tal punto che l’azienda non è stata in grado di concentrare sufficienti risorse nello sviluppo di un sistema operativo abbastanza solido da poter battagliare ad armi pari con la concorrenza. Queste le sue parole, raccolte in occasione della conferenza DealBook in scena oggi a New York.

Non ci sono dubbi sul fatto che la questione antitrust sia stata un male per Microsoft e che avremmo dovuto essere più concentrati sul creare un sistema operativo per i telefoni. Dunque, se non fosse stato per quella causa, anziché utilizzare Android oggi avreste potuto avere Windows Mobile.

Le odierne ambizioni di Microsoft legate al territorio mobile sono ben differenti: è sufficiente citare la sempre più stretta partnership con Samsung, il supporto all’interazione con i dispositivi Android in Windows 10 (principalmente mediante l’app Il Tuo Telefono) e la volontà di abbracciare la piattaforma di Google con il lancio del Surface Duo in arrivo alla fine del prossimo anno.

Fonte: CNBC
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti