Goldman Sachs offre esposizioni a Ethereum tramite Galaxy Digital

Goldman Sachs offre esposizioni a Ethereum tramite Galaxy Digital

Goldman Sachs continua il suo avvicinamento a Ethereum tanto che sta offrendo esposizioni alla crypto tramite i servizi di Galaxy Digital.
Goldman Sachs continua il suo avvicinamento a Ethereum tanto che sta offrendo esposizioni alla crypto tramite i servizi di Galaxy Digital.

Goldman Sachs sta puntando a Ethereum, la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato. Lo si evince in modo chiaro da molte operazioni che il colosso di Wall Street sta aggiungendo a corredo delle proposte di investimenti per i suoi clienti tradizionali.

Ad aver rivelato che la banca sta offrendo esposizioni a Ethereum è un deposito della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti (SEC). Goldman Sachs lo ha fatto tranquillamente attraverso un fornitore di servizi crittografici molto famoso. Stiamo parlando di Galaxy Digital, società di servizi finanziari capitanata dal miliardario Mike Novogratz.

Goldman Sachs non è nuova in adozione di criptovalute. Solo settimana scorsa sono arrivati rumors che la multinazionale statunitense sta lavorando per offrire opzioni OTC in criptovalute ai suoi clienti. A queste, infatti, sembra saranno aggiunti CFD crypto.

Una notizia bullish che concorre ad aumentare l’interesse nei confronti del settore crittografico. Un exchange completo che offre tantissime soluzioni per acquistare e investire criptovalute è Bitpanda. Questa piattaforma comprende anche una carta di debito crypto da utilizzare per sfruttare i propri asset digitali nel mondo reale.

Goldman Sachs non rallenta la corsa alle criptovalute

Secondo quanto indicato nel documento normativo depositato presso la SEC, Goldman Sachs avrebbe già iniziato a proporre soluzioni di investimento in Ethereum. La banca di Wall Street, stando ai dati contenuti nel rapporto, sarebbe il destinatario di tasse provenienti dall’indirizzamento dei propri clienti al Galaxy ETH Found. Inoltre, l’istituto di credito non accetterebbe investimenti inferiori ai 250.000 dollari per esposizione.

Questa notizia non ci ha particolarmente stupito. Infatti, Goldman Sachs ultimamente si sta spingendo molto verso il settore crittografico. La banca, infatti, sta creando pacchetti di investimento molto interessanti e variegati che toccano questo mercato in forte espansione.

Una mente aperta al mercato crittografico

Inoltre, lo stesso Lloyd Blankfein, presidente senior di Goldman Sachs, ha dichiarato in modo chiaro e senza mezzi termini che la banca vuole “mantenere una mente aperta sulle criptovalute“. Ecco cosa ha twittato lo scorso 7 marzo 2022, mantenendo sempre una posizione prudente e mai troppo esposta:

Mantenendo una mente aperta sulle criptovalute, ma dato l’inflazione del dollaro USA e il duro promemoria che i governi possono e lo faranno in determinate circostanze congelare gli account e bloccare i pagamenti, non penseresti che le criptovalute stiano vivendo un momento adesso? Non lo vedo nel prezzo, finora.

Una buona notizia questa perché vede Goldman Sachs molto più impegnata non solo nell’adozione delle criptovalute, ma anche in una vera e propria joint venture con l’ecosistema Ethereum. Anche tu puoi decidere di acquistare la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato. La trovi su Bitpanda, insieme a tantissimi altri asset digitali disponibili all’acquisto per diversificare i tuoi investimenti.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 mar 2022
Link copiato negli appunti