IBM, invenzioni liberate e brevettate

Prima per numero di brevetti registrati negli States, l'azienda annuncia di voler mettere a disposizione di tutti tremila invenzioni che possano stimolare l'innovazione

Roma – 4.186 brevetti conseguiti negli Stati Uniti: IBM vanta la prima posizione per mole di proprietà intellettuale di cui dal 2008 può vantare la paternità.

Nonostante non manchino ricerche che smentiscono il primato di IBM per valore del portfolio brevetti, il colosso di Armonk si conferma per il 16esimo anno consecutivo primo per numero di brevetti ottenuti, davanti a Samsung e Canon, prima di Microsoft e di Intel.

Fra brevetti a sfondo sociale e metabrevetti per registrare brevetti insinuandosi laddove altre aziende hanno lasciato terreni scoperti, IBM prevede però di liberare le proprie invenzioni, di offrire alla collettività l’accesso a tecnologie non registrate. Si tratta ormai di una prassi consolidata per Big Blue: a breve saranno oltre 3mila le invenzioni pubblicate annualmente a non essere confinate negli archivi dei patent office, a poter essere utilizzate da chiunque senza chiedere autorizzazioni e senza corrispondere alcunché. “L’obiettivo – spiega John E. Kelly III, dirigente IBM – è aiutare a stimolare l’innovazione quando si prevedono investimenti pubblici in grandi progetti infrastrutturali per rilanciare le economie globali”.

Ma non è tutto: se IBM si impegna per rendere libere invenzioni che possano incentivare l’innovazione in ambiti come l’ambiente e l’assistenza sanitaria, l’istruzione e l’interoperabilità del software, si industria al tempo stesso per migliorare la qualità dei brevetti. Il colosso di Armonk sta continuando a lavorare a un Patent Quality Index , uno strumento che consentirà ad aziende e inventori, ad addetti ai lavori e a dipendenti degli uffici brevetti di misurare la qualità di un brevetto e a contribuire a migliorare il sistema che si erge a tutela della proprietà intellettuale. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AlexdelVier o scrive:
    8 anni e si e' gia accorto che win fa...
    CAGA'!!!eheheh
  • Ariel scrive:
    Io a otto anni...
    mi facevo "mazzulare" da mio padre perchè alzavo il vestitino alle bambine per vedere che cosa c'era sotto...mamma mia, mamma mia ;)
  • DOG scrive:
    MHA!!???

    Assieme al marito Milan....HO DETTO TUTTO......!!:'(:'(
  • Jessika scrive:
    con win anche un bambino è sistemista
    questo è stato il guaio dell'informaggicaPSsto codice antispam che varia dopo 15 secondi ha rotto li cojomberi
    • nomen omen scrive:
      Re: con win anche un bambino è sistemista
      - Scritto da: Jessika
      questo è stato il guaio dell'informaggica

      PS
      sto codice antispam che varia dopo 15 secondi ha
      rotto li
      cojomberiperche' ? Ciai messo piu' di 15 secondi a scrivere il commento ?
  • wizzolo scrive:
    e fateli giocà a pallone i bimbi
    Aria fresca e sbucciature sulle ginocchia sob sigh
  • J. Titor scrive:
    Una speranza per il futuro
    Raggiunta la pubertà, penserà finalmente alla gnocca. Allora butterà alle ortiche l'idea dell'ennesimo SO e creerà il sito XXXXX definitivo, diventando così un benefattore dell'umanità, celebrato per i secoli a venire.
  • Gianni Nasutti scrive:
    Ma che razza di articolo è?
    Non c'è traccia di chissà cosa avrà mai fatto questo piccolo prodigio. Ma che razza di articolo è? Anche mio nipote sa usare il computer dall'età di 3 anni, e con questo? Devo portare alla NASA anche lui??rob' de matt.
  • Ricky scrive:
    Egoisticamente...
    In effetti sapere che c'e' qualche GENIO in questo pianeta di menti assopite mi fa contento.Egoisticamente spero che almeno LORO sappiano vedere oltre e riescano ad imbastire una gestione del pianeta DECENTE pe migliorare la vita di tutti e non solo la propria.In Italia di menti geniali ce ne sono state e hanno prodotto opere sublimi anche utili al miglioramento della qualita' della vita.Oggi ci sono dei gran cervelli ma , caso vuole, fuggono altrove.Daltronde sono cervelli a 18K,mica fessi a restare qui e subire.Ogni volta che sento parlare di "fuga di cervelli" posso restare sicuro di una sola cosa:NON SARANNO POLITICI!Quelli fuggono ma per altri motivi e solo se li pizzicano e non hanno modo di farsi delle leggi ad personam. :)Povera Italia...poveri noi.
    • Stein Franken scrive:
      Re: Egoisticamente...
      Però c'è una cosa che non hai tenuto conto.Geni si ma in che senso?Se uno è un genio informatico ma un totale incapace nel resto, dubito che riuscirà a fare su qualcosa. Poi per passare al concreto, non basta essere un "genio" teorico.La verità è che non basta essere bravi in una cosa sola per avere sucXXXXX o fare qualcosa di utile.
  • vac scrive:
    Anche un bambino....
    Anche un bambino capisce che windows è da buttare!(e forse anche gli altri O.S.)
    • Alessandro Casula scrive:
      Re: Anche un bambino....
      Dovresti scriverne uno tu! Tanto è solo la cosa più difficile da fare nell'informatica. Semplice criticare...
  • nome e cognome scrive:
    gia pronto il nome del so
    Calasux.
  • bubu scrive:
    talento sprecato
    8 anni: tecnico certificato microsoft9 anni e mezzo: arrivano le nuove certificazioni per sistemi windows 7, il genietto si ricertifica senza problemi. Una parte della sua vorace e geniale mente si chiede perche' cambiare il modo di fare le cose senza ottenere benefici importanti, ma e' un pensiero nei reami dell'inconscio.11 anni: Microsoft, che oramai va avanti solo grazie a leggi ad corporationem, arriva con il nuovo s.o., API rifatte, soliti problemi col vecchio hardware. Il bimbo si ricertifica e comincia a sentirsi un criceto che corre nella ruota.13 anni: cominciano le prime pulsioni erotiche, il ragazzino si hackera un patentino per motorino, fila via colla ragazzina e tutta l'esperienza su windows comincia a sembrare un noioso incubo da dimenticare.Dategli una debian prima che sia troppo tardi.
    • Stein Franken scrive:
      Re: talento sprecato
      Se li dai una debian si chiude in una cantina, e allora addio motorino :)La realtà è che dovrebbe pensare ad altro, ma forse è colpa dei genitori che vogliono farne un caso.
  • Stein Franken scrive:
    Genio?
    Di notizie così ne saltano fuori di tanto in tanto.Sono davvero curioso se questi personaggi faranno poi qualcosa di concreto in futuro, o se è semplicemente una storia molto romanzata per far uscire la famiglia da una brutta situazione e avere supporti grazie al figlio prodigio.
  • Kaiser scrive:
    BAMBINO XXXXX
    VAI A STUDIARE XXXXX!!!
  • Dti Revenge scrive:
    Sembra Lamerzulla
    Come da oggetto
    • pabloski scrive:
      Re: Sembra Lamerzulla
      stai attento, altrimenti ti denuncia :D
    • pippopopota mo scrive:
      Re: Sembra Lamerzulla
      come si intitola il libro di informatica pubblicato da Mondadori e scritto da TE?ehm NON si intitola ma avresti saputo farlo benissimo solo che è troppo da lamer scrivere libri per Mondadori?vabbuò, contento tu... ma se passassi più tempo a studiare e meno a fare commenti sciocchi ne trarremmo tutti un significativo beneficio.
  • pinosx scrive:
    meglio pallone e giocattoli...
    poverino... che vita buia...come tutti i geni sarà infelice..è un peccato che non faccia le cose comuni a quell'età, non avrà mai più occasione di farle nella vita!!!!
    • zap811 scrive:
      Re: meglio pallone e giocattoli...
      - Scritto da: pinosx
      poverino... che vita buia...

      come tutti i geni sarà infelice..

      è un peccato che non faccia le cose comuni a
      quell'età, non avrà mai più occasione di farle
      nella
      vita!!!!sei un grande,bravo. Il ragazzino sarà anche un genio e va applaudito per i suoi risultati, ma se non ha dormito per il LHC è veramente fuso. Ne conosco a centinaia che erano e sono ancora così, e il risultato è stato che io mi sono laureato in 5 anni in ingegneria informatica con lode e ho trovato lavoro dopo 2 settimane dalla laurea, loro o hanno rinunciato o sono ancora lì a darsi da fare sui libri (con risultati non eccellenti). Lasciamo ai bambini la possibilità di crescere in modo normale per favore...va benissimo insegnargli l'informatica, ma che abbia anche la possibilità di giocare, spero che i genitori non lo trasformino davvero in un uber-geek perchè sarebbe veramente la fine!
      • Marco scrive:
        Re: meglio pallone e giocattoli...
        Concordo con te: Sono stato, ed in parte lo sono ancora, uno della "categoria"...Dopo quasi 25 anni di questa vita, se potessi tornare indietro, non dico che avrei voluto fare una vita senza studio, ma comunque avrei moderato, e con lo stare dietro ai Prof., agli altri colleghi genialoidi, ai genitori...Soprattutto avrei voluto viaggiare di piu'...Tant'e' che, a pochi mesi dalla fine dei miei studi, sto pensando di mollare, perche' ho perso le motivazioni...
        • xxxxxxxxxx scrive:
          Re: meglio pallone e giocattoli...

          Tant'e' che, a pochi mesi dalla fine dei miei
          studi, sto pensando di mollare, perche' ho perso
          le motivazioni...Non fare stron£ate, il pezzo di carta prendiloe poi, *dopo*, penserai alle motivazioni.
          • Marco scrive:
            Re: meglio pallone e giocattoli...
            Gia', ma se non riesco proprio piu' a studiare, come faccio? Vado dai Prof. e li imploro "Mi faccia laureare comunque", umiliandomi, come hanno fatto alcuni miei colleghi, che avevano "l'urgenza" di andare a lavorare all'Accenture...
          • Prozac scrive:
            Re: meglio pallone e giocattoli...
            - Scritto da: Marco
            Gia', ma se non riesco proprio piu' a studiare,
            come faccio? Vado dai Prof. e li imploro "Mi
            faccia laureare comunque", umiliandomi, come
            hanno fatto alcuni miei colleghi, che avevano
            "l'urgenza" di andare a lavorare
            all'Accenture...Cosa vuol dire "a pochi mesi dalla fine dei miei studi"?Quanti esami ti mancano?
          • Marco scrive:
            Re: meglio pallone e giocattoli...
            2 esami+la tesi, ma ti ripeto, ho perso la voglia, non riesco ad andare avanti...So' chi devo ringraziare di tutto questo: I miei genitori, i miei "colleghi" genialoidi, ed i miei Prof., che hanno sempre soffocato qualunque mio tentativo di correggere un po' questa vita...Sicuramente, comunque vada, tagliero' i contatti con tutti loro, vista l'influenza negativa che hanno avuto, ed i risultati dello stare ad ascoltarli...
          • Stein Franken scrive:
            Re: meglio pallone e giocattoli...
            Si fai bene. Segui il tuo istinto.Se un giorno improvvisamente vuoi diventare un parrucchiere, o uno stilista, o un pilota di go kart, vai tranquillo che hai tutte le porte aperte!E mi raccomando, cerca qualche strada artificiale per stare bene quando hai un momento di pausa ;)
          • devilness scrive:
            Re: meglio pallone e giocattoli...
            Ciao, ho quasi 25 anni e sto cerdando di prendere la laurea in disegno industriale.Anke a me mancano pochi esami + la tesi e posso capire il tuo sconforto. é dura fare l'ultimo sforzo. Ma prendila come una sfida: più passa il tempo e più mi convinco ke l'università sia fatta apposta per farti ritirare:ti portano all'esasperazione e nn sempre i tuoi sforzi vengono premiati.non dargliela vinta.piuttosto fatti 1-2 mesetti di cazzeggio o di lavoro e poi finisci i tuoi studi.Se fai passare troppo tempo sarà dura riprendere...io mi ero iscritto a ingegneria informatica dopo il liceo ma senza troppe motivazioni: il liceo mi aveva deluso e nn sapevo ke strada scegliere e di certo nessuno ti assiste e ti guida.così dopo qlke mese mi sono ritirato. sono andato a lavorare in fabbrica per 8 mesi e dopo aver visto quanto fa schifo il mondo del lavoro ho deciso di reiscrivermi all'università ma ad una facoltà ke potesse piacermi.Ho mangiato XXXXX per 3 anni:professori incompetenti.arroganti,paraculati ke trattano gli studenti come bestiame ma sono quasi arrivato alla fine...Amk'io ogni tanto penso ke potrei smettere qui,nn sono 2 esami a formarti ma sono necessari per far capire alla gente ke hai resistito.Una volta presa la laurea sei libero di prendere poi la strada ke preferisci ma almeno nn hai buttato tutti gli sforzi
          • Prozac scrive:
            Re: meglio pallone e giocattoli...
            Concordo con Devilness...Io ho 36 anni. Ho iniziato a lavorare a 20 anni (non nell'informatica anche se ero perito informatico). Poi ho iniziato a collaborare con società informatiche (la mia passione non l'ho mai abbandonata, e ho sempre studiato per conto mio). Ho iniziato a fare il docente per corsi di programmazione base ed ho iniziato a collaborare come programmatore per altre società (questo come secondo lavoro...). Finchè a 32 anni ho deciso di iscrivermi alla facoltà che avrei dovuto prendere a 19 dopo il diploma (Scienze dell'informazione, che adesso si chiama semplicemente Informatica).E' stata dura ricominciare dopo oltre 10 anni!!! Soprattutto gli esami di matematica :P... Ma ne è valsa la pena!!!Non fermarti a 2 esami dalla fine... Hai sputato sangue su quei libri e per cosa? Per non avere niente in mano???
    • zidagar scrive:
      Re: meglio pallone e giocattoli...
      - Scritto da: pinosx
      poverino... che vita buia...

      come tutti i geni sarà infelice..

      è un peccato che non faccia le cose comuni a
      quell'età, non avrà mai più occasione di farle
      nella
      vita!!!!Già, se iniziano a tartassarlo a quell'età. Ho capito se a lui piace l'informatica (come piaceva a me da piccolo, e come mi piace ancora oggi), però si vive l'infanzia una volta sola...se ne pentirà da grande, se ne pentirà...
  • Marco scrive:
    questo conferma...
    Che per prendere la certificazione microsoft non serve neanche la licenza media...
    • emboss scrive:
      Re: questo conferma...
      - Scritto da: Marco
      Che per prendere la certificazione microsoft non
      serve neanche la licenza
      media...:D
  • zidagar scrive:
    Mhmm...
    Scusate, ma cosa ha fatto di particolare a parte fare la certificazione Microsoft? Ok, sarà anche difficile per un ragazzino, però vorrei esporre la mia esperienza:-ho un amico che usa il computer praticamente da sempre, a 3 anni usava l'amiga e a 5 si faceva i primi giochini su C64...e non aveva di certo il mouse per cliccare sulle iconcine...-io uso il computer da quando avevo 5 anni, ed ho iniziato con l'IBM Dos...e non stavo solo li a giocare...guardacaso ora sono sviluppatore software.Che ci vedo di diverso?Vedo solo che se metti un bambino nella tenera età davanti al pc, è molto probabile che questo apprenda in modo stupefacente l'utilizzo del computer, soprattutto se ha la fortuna di avere delle persone capaci al proprio fianco.Che poi sia dotato, beh, da questa notizia non traspare molto, se non per il fatto che abbia passato la certificazione Microsoft, ma non la trovo una cosa eccezionale...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 gennaio 2009 10.40-----------------------------------------------------------
    • Dai scrive:
      Re: Mhmm...
      Vedi, in tenera età avrebbero dovuto darti più libri da leggere e meno informatica. Così non è stato e ti è venuto fuori un bel "eccezzionale" veramente! Togliendo una zeta ottieni due vantaggi: è la parola corretta e occupi un byte in meno, non compresso.
      • zidagar scrive:
        Re: Mhmm...
        - Scritto da: Dai
        Vedi, in tenera età avrebbero dovuto darti più
        libri da leggere e meno informatica. Così non è
        stato e ti è venuto fuori un bel "eccezzionale"
        veramente! Togliendo una zeta ottieni due
        vantaggi: è la parola corretta e occupi un byte
        in meno, non
        compresso.XXXXX puzzola, non me ne ero accorto...e per fortuna che amo leggere!Grazie!Comunque grazie alla tua correzione e alla mia risposta, siamo riusciti ad occupare molti più byte di una semplice "z" in più :D
      • Stein Franken scrive:
        Re: Mhmm...
        Tanto ci pensa Huffman a rimettere le cose a posto ;)
      • Alessandro Casula scrive:
        Re: Mhmm...
        Non è un byte, son due byte Unicode.Ciao.
    • 01234 scrive:
      Re: Mhmm...
      allora m'arrendo...sarà che io ci sono arrivato ben più tardi...
    • Prozac scrive:
      Re: Mhmm...

      Che poi sia dotato, beh, da questa notizia non
      traspare molto, se non per il fatto che abbia
      passato la certificazione Microsoft, ma non la
      trovo una cosa
      eccezionale...E che sappia LEGGERE e SCRIVERE dall'età di 2 anni?
      • How scrive:
        Re: Mhmm...
        Però non dice come: magari sapeva leggere solo qualche lettera e scrivere il suo nome. Comunque sia, ci sono d'altra parte bambini di 2 anni che non sanno ancora quasi parlare...
      • Stein Franken scrive:
        Re: Mhmm...
        Quanto siamo sicuri che non sia romanzato? Storie come queste saltano di tanto in tanto fuori, per poi perdere completamente la traccia nel futuro.
  • Maurizio Lombardi scrive:
    Cugino di Aranzulla
    ----------all'età di 6 anni qualunque bambino possa essere in grado di imparare sui computer molto più di quanto creda l'opinione comune.----------Mi ricorda tanto Aranzulla....http://aranzulla.tecnologia.alice.it/informazioni-generali-su-salvatore-aranzulla---------------Letà non pregiudica le conoscenze, falso colui che non crede nella gioventù ---------------
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Cugino di Aranzulla
      Well, spero si sappia esprimere un pò meglio e dica cose un filo più sensate. Non che ci voglia molto eh, io l'eloquio ce l'avevo migliore già a 10 anni.Uops, m'è scappata la salata :-D
    • Fuffa scrive:
      Re: Cugino di Aranzulla
      Spettacolare Aranzulla... non lo conoscevo...Grazie per questa "chicca", you made my day! :)
  • The Raptus scrive:
    Io chiamo il telefono azzurro!
    E tolgo la patria potesta ad entrambe!
    • Abonimus scrive:
      Re: Io chiamo il telefono azzurro!
      Scusami l'acidità della risposta, ma è grazie a tipi come te che in Italia non ci sono geni come lui.
      • Linux user scrive:
        Re: Io chiamo il telefono azzurro!
        ma che dici?! noi abbiamo aranzulla.ahahahahaIn ogni caso anche secondo me a quell'età sarebbero più idonee gite in montagna, piuttosto di pomeriggi al computer.
        • El Castigador scrive:
          Re: Io chiamo il telefono azzurro!
          - Scritto da: Linux user
          ma che dici?! noi abbiamo aranzulla.
          ahahahaha
          In ogni caso anche secondo me a quell'età
          sarebbero più idonee gite in montagna, piuttosto
          di pomeriggi al
          computer.Una cosa non esclude l'altra.
      • Stein Franken scrive:
        Re: Io chiamo il telefono azzurro!
        Geni di cosa scusa?Genio quanto vuoi ma finchè parla e non concretizza, è solamente spettacolo.Un esame non è un progetto che potrebbe servire a qualcuno.
      • The Raptus scrive:
        Re: Io chiamo il telefono azzurro!
        Il prob non è l'acidità, e che non sai sorridere ad una (benchè scarsa) battuta perchè non la sai riconoscere!E continuo a pensare che è sbagliato dare "troppo presto" ad un bimbo un computer!Nella speranza che tu comprenda il senso di quanto scritto!
  • tizio incognito scrive:
    macedone?
    praticamente e' Aranzullosky
  • NVous scrive:
    Quindi?
    Non capisco il senso della notizia... Ok, la Microsoft si è fatta altra pubblicità... E allora? Lo fece anche anni fa assumendo un ragazzino come programmatore.A 8 anni eravamo una mezza dozzina nella mia classe a saper programmare in codice macchina su Commodore 64... Stavamo i pomeriggi insieme un po' a giocare con le macchinette, un po' a giocare con pupazzetti e un po' a giocare col Commodore 64(c64). Per la fine della scuola avevamo anche finito un giochino (stupido ma perfettamente funzionante) in cui bisognava abbattere dei piccoli dischi volanti che ronzavano in giro...A venti anni di distanza nessuno di noi è diventato niente di particolare, a meno che fare l'operaio di linea non lo consideriate un lavoro da mente evoluta! (geek)
    • Orfeo Ciano scrive:
      Re: Quindi?
      Dal sito di certificazione Microsoft:"L'esame si basa su una simulazione perfettamente funzionante dell'applicativo di Office selezionato, di cui si possono utilizzare tutte le funzionalità"fino a prova contraria, ho sconosciuto un ragazzo che a 12 anni stava lì a scriversi i SUOI programmini per avere acXXXXX ad alcuni server al file di utilizzarli a gratis.Conosco anche persone che a 13-14 anni erano in grado di creare programmi che solo adesso (dopo essermi laureato in ingegneria informatica) riesco a "superare" come qualità di prodotto.Insomma se uno non è scemo e legge l'interfaccia grafica di un programma ci sono un po' di scritte che, come tali, vanno lette!Il genio non è colui che riesce a capire come utilizzare una cosa, ma è colui che capisce la regola alla quale la cosa ubbidisce.Io ritengo un GENIO non chi sa come lanciare una pietra, ma colui che capisce che dietro al "lancio della pietra" esiste la legge di gravità...anche solo immaginare che essa possa esistere è una grandiosa intuizione (naturalmente si parla di un BAMBINO e del fatto che lui non abbia cognizione di cosa sia la gravità)!
    • jack beauregard scrive:
      Re: Quindi?
      Quoto.Ormai siamo talmente abituati dalla tv ad adolescenti e 20enni lobotomizzati e rinXXXXXXXXti che appena un ragazzino fa qualcosa di normale col pc, sembra un miracolo.E non venitemi a dire che per diventare Microsozz Certified Something ci vuole Einstein!A 8 anni programmavo in basic su un sistema MSX e mi divertivo a fare giochini semplici.Se tra qualche giorno Alfonso Maruccia e' ancora a corto di idee su cosa scrivere puo' farmi tranquillamente pubblicita' e scrivere un articolo su di me ;)
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Quindi?
        - Scritto da: jack beauregard
        A 8 anni programmavo in basic su un sistema MSX Quanto mi manca il mio Philips :°
        • shezan74 scrive:
          Re: Quindi?
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: jack beauregard


          A 8 anni programmavo in basic su un sistema MSX Anche io.Ma a 2 anni non sapevo nè leggere nè scrivere.Anzi, forse mi XXXXXXvo pure nel pannolino.
      • Bakunin scrive:
        Re: Quindi?
        - Scritto da: jack beauregard
        E non venitemi a dire che per diventare Microsozz
        Certified Something ci vuole
        Einstein!Einstein no, ma mica sono così semplici, anzi. Magari, la gente dovrebbe evitare di parlare a vanvera. E le certificazioni non sono solo per office, ce ne sono una marea tra .NET e SQL Server e non sono per nulla facili
    • Rag. Bambocci scrive:
      Re: Quindi?
      un po come in musica ce gente che fa il conservatorio ma poi non compone mai nulla e poi hai unramazzotti che a malapena strimpella la chitarra ma compone canzoni bellissime..
      • Linux user scrive:
        Re: Quindi?
        - Scritto da: Rag. Bambocci
        un po come in musica ce gente che fa il
        conservatorio ma poi non compone mai nulla e poi
        hai unramazzotti che a malapena strimpella la
        chitarra ma compone canzoni
        bellissime..Beh, ti prego...Parla per te....Io sono diplomato al conservatorio, ascolto il jazz perchè è l'unica musica che mi stimola.Ramazzotti te lo lascio volentieri.
  • 3my78 scrive:
    credo..
    Penso che possano esserci persone dotate, che magari in determinati settori possano dare più di altri. Anche molto più di altri. Però queste storie le prendo sempre con le pinze... Belle sì, ma quanto romanzate?http://3my78.blogspot.com/
    • asd asd scrive:
      Re: credo..
      alla fine nn ho mica capito cosa ha fatto di straordinario...
      • Marco Di Lenardo scrive:
        Re: credo..
        - Scritto da: asd asd
        alla fine nn ho mica capito cosa ha fatto di
        straordinario...daall'articolo: Marko ha passato l'esame per la certificazione Microsoft ed è a tutti gli effetti uno stimabile professionista informatico...e questo nonostante abbia solo 8 anni. Guarda che la certificazione microsoft non è come la patente europea ma molto più difficile
        • advange scrive:
          Re: credo..

          e questo nonostante abbia solo 8 anni. Guarda che
          la certificazione microsoft non è come la patente
          europea ma molto più
          difficileBisogna cliccare avanti almeno 10 volte, prima di installare; inoltre bisogna dimostrare di saper fare copia / incolla in 21 diversi modi, anziché in 4.
    • Digital-Destiny scrive:
      Re: credo..
      In effetti... non ci vedo un granchè di mitico... oddio, sicuramente un bambino sopra la media... ma non lo vedo così geniale. Forse sono io lo scettico?
      • 01234 scrive:
        Re: credo..
        geniale non lo so (il genio dovrebbe creare qualcosa, immagino), ma mooooolto intelligente sì....a 8 anni una certificazione MS penso pochi potrebbero...
        • Stein Franken scrive:
          Re: credo..
          Cavolo!Solo ora ci sono arrivato, ma c'è qualcosa che nessuno ha detto: Cultura =/= Intelligenza Spesso la gente comune confonde la conoscenza per intelligenza. L'intelligenza è la capacità di elaborare le informazioni ricevute, la conoscenza è invece i "mattoni" per poi poterle elaborare (intelligenza).Il ragazzino qui sarà un genio, ma se ha passato un test rientra nella categoria della cultura. Ovvero se uno studia come un ossesso, le cose le tiene in mente. Magari il test non è proprio così, ma allora "l'intelligenza" non sarebbe più presente.
          • eXy scrive:
            Re: credo..
            In linea generale è vero, ma l' uso del computer non richiede solo conoscenza mnemonica di dati (cultura) bisogna anche capire quello che si stà facendo, mentre si impartiscono ordini, mentre usi un programma rielabori le nozioni che hai imparato sulla funzione dei sigoli comandi (intelligenza).Sto bambino non ha mica recitato a memoria il manuale di windows, ha superato dei test che implicano la COMPRENSIONE del funzionamento del PC.SE a 8 anni non si pùò dire che è intelligenza allora fate vobis...
          • Prozac scrive:
            Re: credo..
            - Scritto da: Stein Franken
            Cavolo!

            Solo ora ci sono arrivato, ma c'è qualcosa che
            nessuno ha
            detto:

            Cultura =/= Intelligenza

            Spesso la gente comune confonde la conoscenza per
            intelligenza. L'intelligenza è la capacità di
            elaborare le informazioni ricevute, la conoscenza
            è invece i "mattoni" per poi poterle elaborare
            (intelligenza).

            Il ragazzino qui sarà un genio, ma se ha passato
            un test rientra nella categoria della cultura.
            Ovvero se uno studia come un ossesso, le cose le
            tiene in mente. Magari il test non è proprio
            così, ma allora "l'intelligenza" non sarebbe più
            presente.Adesso non so che tipo di certificazioni microsoft abbia... Però un ragazzino di 8 anni che sa LEGGERE e SCRIVERE già da 6 anni e passa delle certificazioni microsoft, non mi sembra sia solo questione di cultura...
      • Cell scrive:
        Re: credo..

        favorito e dedizione. se fra un paio d'anni
        diciamo a 13 conosera' le ragazzine a 23 anni
        ancora sara' alle superiori
        :-DIntendi che, siccome è un genio sopra la cintura, lo è anche sotto? E' una cosa dimostrata?Cio
        • Daniele scrive:
          Re: credo..
          - Scritto da: Cell

          favorito e dedizione. se fra un paio d'anni

          diciamo a 13 conosera' le ragazzine a 23 anni

          ancora sara' alle superiori

          :-D
          Intendi che, siccome è un genio sopra la cintura,
          lo è anche sotto? E' una cosa
          dimostrata?

          CioNO!Dice e appena vedrà un po' di pelo gli passerà la passione dei PC ;)
          • Cell scrive:
            Re: credo..


            NO!
            Dice e appena vedrà un po' di pelo gli passerà la
            passione dei PC
            ;)Può sempre unire l'utile al dilettevole, no?
          • Stein Franken scrive:
            Re: credo..
            Però potrebbe avere ragione.Appena subentra l'adolescenza e gli istinti sessuali, la sua carica di passione sulla tecnologia scemerà parecchio col tempo.Poi a dipendenza degli insegnamenti avuti, del suo modo di vivere etc, potrebbe avere una vita bella fatta di informatica e ragazze, o più probabile qualcosa verrà sacrificato.
          • nomen omen scrive:
            Re: credo..
            - Scritto da: Stein Franken
            Poi a dipendenza degli insegnamenti avuti, del
            suo modo di vivere etc, potrebbe avere una vita
            bella fatta di informatica e ragazze, o più
            probabile qualcosa verrà
            sacrificato.Secondo il dire comune, informatica e gnocca non vanno daccordo. Poi ci sono anche gnocche informatiche e diversamente gnocche informatiche (cessi mostruosi). Pero' essendo sulla stessa barca, non contano.
Chiudi i commenti