L'indice Winklevoss per il Bitcoin

I gemelli, già noti al pubblico per l'affaire Facebook, puntano alla valutazione unica della crittomoneta. Offrendo la propria credibilità per mettere in piedi un cambio ufficiale
I gemelli, già noti al pubblico per l'affaire Facebook, puntano alla valutazione unica della crittomoneta. Offrendo la propria credibilità per mettere in piedi un cambio ufficiale

I gemelli Winklevoss hanno proposto un indice per stabilire in via ufficiale il tasso di cambio della crittovaluta Bitcoin, il loro “Winkdex”.

La Winklevoss Capital, la società fondata dai gemelli Tyler e Cameron Winklevoss con i 65 milioni di dollari guadagnati dalla pace legale con il colosso Facebook, aveva esordito finanziando il social network per investitori SumZero , fondato nel 2008 dai loro ex-colleghi di Harvard Divya Narendra e Aalap Mahadevia.

Nel complicato mercato legato alla moneta crittografica, che lungo il suo percorso di affermazione è alle prese con l’eccessiva volatilità, i giudizi delle singole autorità nazionali ed i problemi di sicurezza dei suoi exchange, i gemelli avevano poi già esordito costituendo un proprio fondo di investimenti in Bitcoin per cui hanno avviato la procedura per la quotazione in Borsa e che di fatto porterà sul mercato azionario ufficiale la questione dei Bitcoin.

Così, mentre gli utenti dell’exchange Mt. Gox protestano per la sparizione dei loro soldi, proprio pensando alla necessità di una valutazione ufficiale di Bitcon, per evitare che una variazione a seconda dell’exchange cui si fa riferimento possa comprometterne stabilità e – di conseguenza – affidabilità, gli ex compagni di università di Mark Zuckerberg hanno pensato di lanciare la proposta di un tasso di cambio ufficiale unificato.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti