NFT ban: continua la guerra tra Epic Games e Minecraft

NFT ban: continua la guerra tra Epic Games e Minecraft

Epic Games ha confermato che non parteciperà al ban sugli NFT percorso invece da Minecraft che conferma il divieto ai Token Non Fungibili.
Epic Games ha confermato che non parteciperà al ban sugli NFT percorso invece da Minecraft che conferma il divieto ai Token Non Fungibili.

Al contrario di Microsoft e Mojang Studios, Epic Games non seguirà il ban sugli NFT. La sua politica è totalmente opposta a quella dello sviluppatore di Minecraft che ha fatto sapere di non voler accettare, né ora e né mai, Token Non Fungibili nel suo gioco.

Mojang Studios ha spiegato anche il perché non verranno mai introdotti NFT in Minecraft. Da una parte per le sue politiche e dall’altra per proteggere gli utenti del gioco. In un comunicato ufficiale, la società ha infatti dichiarato:

Nelle nostre Linee guida per l’utilizzo di Minecraft, descriviamo come il proprietario di un server può addebitare l’accesso e che tutti i giocatori dovrebbero avere accesso alla stessa funzionalità.
Alcune implementazioni NFT di terze parti si basano interamente sulla tecnologia blockchain e potrebbero richiedere un gestore patrimoniale che può scomparire senza preavviso.

Torna quindi alla ribalta questa notizia perché sembra proprio si sia accesa una guerra all’ultimo NFT tra diversi studi e piattaforme di vendita. Infatti, solo qualche giorno fa, vi avevamo già parlato di Epic Games sul tema Token Non Fungibili. Chi uscirà vincitore da questa battaglia?

NFT: nel mondo dei videogiochi il ban prosegue, ma c’è chi continua a dire no

Proprio un paio di giorni fa avevamo approfondito la scelta di Minecraft in merito agli NFT. Una decisione che molti stanno condividendo, ma che altri reputano contraddittoria per le motivazioni specificate. Ad ogni modo si sta innescando una vera e propria battaglia.

Nel mondo dei videogiochi il ban sugli NFT prosegue e se trova consensi tra diversi sviluppatori e piattaforme di vendita, c’è chi invece dice di no. Come Epic Games che sta ribadendo ancora una volta quanto dichiarato dal suo CEO in persona:

Gli sviluppatori dovrebbero essere liberi di decidere come realizzare i loro giochi e tu sei libero di decidere se vuoi giocarci. Penso che i negozi e i produttori di sistemi operativi non dovrebbero interferire imponendo le loro opinioni agli altri. Di certo non lo faremo noi.

Ricordiamo che queste parole hanno un peso. Basti pensare che la società non solo sviluppa videogiochi, come il famoso Fortnite, ma gestisce anche l’Epic Games Store. Questa piattaforma contava circa 195 milioni di utenti nel 2021.

La scommessa che molti stanno facendo è che gli sviluppatori oggi contrari agli NFT, tra pochi mesi o massimo un anno, torneranno sui loro passi. Siamo sul campo delle ipotesi, ma una cosa è certa: il mercato dei Token Non Fungibili sta crescendo a vista d’occhio.

Puoi acquistare anche tu collezioni NFT aprendo un conto su uno degli exchange più amati al mondo e primo per volume di transazioni. Stiamo parlando di Binance, una piattaforma davvero completa per chi vuole acquistare, investire e detenere criptovalute, Token Non Fungibili e Fan Token.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 lug 2022
Link copiato negli appunti