Starbucks vuole entrare nel mercato NFT

Starbucks vuole entrare nel mercato NFT

Starbucks, il colosso del caffè, vuole entrare nel mercato degli NFT con un programma che lo catapulterà in questo business entro fine anno.
Starbucks, il colosso del caffè, vuole entrare nel mercato degli NFT con un programma che lo catapulterà in questo business entro fine anno.

Starbucks non sta attraversando un periodo facile. Le sfide che questo colosso del caffè sta affrontando sono molteplici. Solo per citarne alcune, c’è l’inflazione che ha costretto la catena multinazionale americana di caffè ad aumentare i prezzi dei suoi prodotti. Inoltre, attualmente è emersa una certa insoddisfazione da parte di alcuni suoi dipendenti per alcuni comportamenti che l’azienda applica nei loro confronti. Infine, il mercato chiave dell’azienda in Cina è stato messo a dura prova.

Ecco perché, notizia scoop del The Wall Street Journal, Howard Schultz ha fatto il suo ritorno per riprendere le redini di Starbucks come CEO ad interim. È la terza volta che Schultz, classe 1953, assume il ruolo di amministratore delegato della catena di bar e ristoranti, seconda solo a McDonald’s per capitalizzazione di mercato. Non sono passati molti giorni, da questa notizia e dalla sua presa di possesso, che Schultz ha già rivelato alcune novità davvero importanti che presto saranno in arrivo.

Prima fra tutte la decisione di entrare nel mercato dei Token Non Fungibili (NFT). Starbucks lo farà attraverso un programma che la catapulterà in questo business entro la fine di questo anno. A conferma, una dichiarazione dell’uomo d’affari che ha affermato di volerlo fare “prima di questo anno solare“. Questa notizia è arrivata in occasione di un forum aperto lunedì 4 aprile 2022 in occasione del primo giorno del suo ritorno al comando.

Dal 2021 ad oggi gli NFT hanno registrato un periodo di forte crescita. Si tratta di un settore molto apprezzato che sta riscontrando parecchi consensi da parte di molti utenti già collegati al mercato crittografico. Tra i vari exchange crypto, Binance offre una sezione completamente dedicata ai Token Non Fungibili. Puoi aprire un conto gratuito e iniziare a investire in questo settore davvero interessante e in costante espansione.

Starbucks punta al futuro

Secondo Schultz, uno degli aspetti più importanti è quello di ricreare quel clima che sempre ha contraddistinto l’ambiente di Starbucks, ovvero la gioia e l’incontro. Durante il suo intervento lo scorso 4 aprile 2022, ha espresso in modo chiaro gli obiettivi che dovranno essere raggiunti dai suoi ristoranti:

Il futuro di Starbucks, a mio avviso, deve essere qualcosa del genere. Dobbiamo reimmaginare, soprattutto, l’esperienza per i nostri partner. E cosa significa? Non è solo salario. È l’ambiente nel negozio. È la gioia. È il senso di comunità, la sua realizzazione.

Un aspetto importante, nel suo discorso, lo ha occupato la connessione al futuro vista non solo come salire su un treno in corsa, ma più che altro come la possibilità di co-creare nuove opportunità sulla base di quelle già esistenti e di successo. Ecco come si è espresso in merito Schultz:

È sia un ritorno che un nuovo inizio. Ho grandi sogni per tutti noi, sogni più grandi di quelli che avevo (prima)… È un ritorno a fare tutto il possibile per mettere al primo posto i nostri partner, in particolare i partner che indossano il grembiule verde nei nostri negozi. È un ritorno alla celebrazione del caffè, qualcosa che per qualsiasi motivo è andato in qualche modo dissipato negli ultimi anni. È un ritorno alla gentilezza, alla gioia, al rispetto e alla dignità. È un ritorno al senso di comunità e al terzo posto che ha definito Starbucks per oltre 50 anni.

Pronti a entrare nel mercato NFT

In questo futuro, molto prossimo, Schultz vede anche l’accesso al mercato dei Token Non Fungibili. Gli NFT dovranno essere uno degli obiettivi necessari per co-creare nuove opportunità e, quindi, un nuovo futuro. L’azienda, stando a quanto dichiarato dal suo “nuovo” CEO, sembra avere tutte le carte in regola per fare questo passo a breve:

Se guardi le aziende, i marchi, le celebrità, gli influencer che stanno cercando di creare una piattaforma e un business NFT digitale, non riesco a trovarne uno che abbia il tesoro di risorse che Starbucks ha da oggetti da collezione a intero patrimonio dell’azienda.

Si può solo immaginare cosa Starbucks potrà fare per entrare nel business degli NFT e cosa potrà proporre. Tuttavia, al momento, non sono state date ulteriori specifiche sull’argomento da parte della multinazionale americana. La cosa certa è che tutti stanno lavorando in questa direzione. Lavori che potrebbero concludersi con un debutto entro la fine del 2022.

Una notizia importante che conferma quanto il mercato NFT continui a fare “proseliti”. Attualmente, tra i vari exchange crypto disponibili, Binance offre una sezione interamente dedicata ai Token Non Fungibili. Aprendo un conto gratuito sulla piattaforma avrai accesso a questo mercato e potrai così esplorarlo iniziando a diversificare i tuoi investimenti e, di conseguenza, anche i tuoi guadagni.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 apr 2022
Link copiato negli appunti