USA, violati università e aeronautica

Gli Stati Uniti sotto il fuoco incrociato dei cyber-criminali che minacciano archivi, atenei e traffico aereo. La colpa? Le attrezzature obsolete

Roma – Tempi duri per gli esperti di cyber-security statunitensi, che si trovano a combattere su più fronti le carenze dei sistemi di protezione degli archivi digitali, sempre più alla mercé degli smanettoni d’oltreoceano , e non solo .

Per sei mesi esatti un gruppo di cracker asiatici ha avuto libero accesso al database del centro medico dell’Università di Berkeley, in California. La violazione, che è costata la privacy di più 160mila persone , è stata individuata lo scorso 9 aprile durante una manutenzione della rete accademica ma solo due settimane dopo, una volta capita la reale portata del danno, sono state avvertite le famiglie degli studenti colpiti.

Secondo i responsabili dell’ateneo statunitense i cracker avrebbero fatto breccia lo scorso 9 ottobre, violando prima un sito pubblico che condivideva il server con quello del campus universitario, per poi sguazzare , all’insaputa degli amministratori, nella banca dati dell’istituto, a cui vanno ad aggiungersi 3,600 ragazzi di una vicina scuola superiore che usufruisce delle infrastrutture mediche dell’università.

Il database vittima dell’attacco è adesso offline per consentire ai gestori di individuare la falla e quindi di ripristinarlo. I tecnici di Berkeley hanno spiegato che l’attacco sarebbe partito da alcuni paesi asiatici tra cui la Cina, paese che in passato è stato indicato dagli Stati Uniti come responsabile di svariate aggressioni nei confronti delle infrastrutture informatiche nazionali, giudicate dagli esperti spesso inadeguate e datate. La scorsa estate infatti il malfunzionamento di un PC più che ventenne, in servizio presso la Federal Aviation Administration (FAA), aveva messo in ginocchio il traffico aereo degli States.

L’arretratezza tecnologica degli apparati della FAA ha più volte facilitato il lavoro dei malinenzionati, la cui ultima operazione , effettuata a febbraio, è costata l’identità di 48mila fra dipendenti, attuali e non, dell’ente aeronautico statunitense.

Nel solo 2008 sono stati rilevati più di 870 tentativi di intrusione nei sistemi preposti al controllo dell’ATC (Air Traffic Control), di cui 150 hanno raggiunto il loro obiettivo, mettendo seriamente a rischio non solo la gestione del traffico aereo ma la sicurezza stessa di chi si trovava in volo.

Per evitare che fatti del genere possano ripetersi il Dipartimento dei Trasporti statunitense ha svolto un’indagine volta a verificare l’efficienza dei sistemi di sicurezza aerea. L’esito della verifica porta a conclusioni inquietanti: ha svelato la presenza di 763 gravi vulnerabilità della struttura informatica della FAA, la quale ha reso noto che presto l’intero apparato tecnologico verrà messo in sicurezza.

La FAA ha inoltre negato che i cracker abbiano mai preso il controllo delle operazioni di volo, precisando che nessuno potrebbe mai introdursi nel network ATC passando per i sistemi amministrativi poiché essi, per legge, non possono essere connessi direttamente.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xWolverinex scrive:
    In pratica....
    ... sarebbe un browser senza la barra degli indirizzi e senza bordo.Due anni di sviluppo ?Questa volta mi sembra l'abbiano fatta fuori dal vaso
    • pabloski scrive:
      Re: In pratica....
      2 anni sono un buon timeframe per un progetto di ricercaprism comunque non è una diretta derivazione di firefox, quindi non pensare che abbiano preso firefox, tagliato i menù e chiamato prismprism è comparabile ad adobe air e google gears, con la differenza che usa standard w3c come html 5, javascript, css e il vituperato elemento canvas
      • xWolverinex scrive:
        Re: In pratica....
        Vabbe', ma andando a stringere e' un browser castrato su un unico sito, con in aggiunta una estenzione della shell...
        • tulipANO scrive:
          Re: In pratica....
          immagino tu abbia scritto chissà quali software nella tua vita per parlare così di questo vero???
          • xWolverinex scrive:
            Re: In pratica....
            - Scritto da: tulipANO
            immagino tu abbia scritto chissà quali software
            nella tua vita per parlare così di questo
            vero???Nel mio piccolo, sono 10 anni che sviluppo software e che mi occupo di analisi (quella strana cosa che oggi non va' piu' di moda fare... visto che il primo bamboccetto che sa' scrivere 2 righe in php si "sente" programmatore).Ho scritto, tra l'altro, anche estensioni per la shell di windows, componenti di sistema, driver di interfaccia per macchine da dialisi... Si, non mi lamento.
  • Dovella scrive:
    Praticamente sono come i gadget di Vista
    In sostanza permette di realizzare dei gadget per il desktop in maniera analoga alla piattaforma di gadget che Microsoft ha introdotto con Vista nel 2007. Niente male come tempismo quello di Mozilla (rotfl)
  • LaNberto scrive:
    Provato: non va.
    MacOS X 10.5.6. Non funziona. Né il plugin, né lo standalone.Aléper gli utenti Mac: Fluid invece funziona che è una bellezza.
  • evilripper scrive:
    Potrebbe essere una rivoluzione
    Tuttavia sono ancora piuttosto scettico dell'efficacia di prism.L'avevo provato agli albori e credevo fosse una cosa spettacolare, purtroppo non dava nessuna sensazione di novita'... ora sembra essere meglio (tipo i balloon etc.), tuttavia non mi pare ancora maturo.Bisogna capire quanto riesce a distaccarsi dal web e a funzionare in maniera performante come i programmi desktop.comunque questa e' una possibile soluzione di come saranno i software in futuro!ciao
  • fisarmonica scrive:
    Ho trovato l'utilità di questo Prisma
    me lo ficco di dietro...
  • anonimo scrive:
    E' come avere i segnalibri sul desktop
    Qualcuno mi spieghi qual'è la differenza tra cliccare un'icona sul desktop per aprire gmail (ad esempio) e cliccare sui preferiti e poi su link gmail.Ah già 2 click.
    • a n o n i m o scrive:
      Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
      - Scritto da: anonimo
      Qualcuno mi spieghi qual'è la differenza tra
      cliccare un'icona sul desktop per aprire gmail
      (ad esempio) e cliccare sui preferiti e poi su
      link
      gmail.
      Ah già 2 click.ah, e il tuo segnalibro come lo propaghi in un ufficio di 230 persone? (newbie)
      • vabhe scrive:
        Re: E' come avere i segnalibri sul desktop

        ah, e il tuo segnalibro come lo propaghi in un ufficio di 230 persone? premesso che uso i single site browser già dall'uscita di webrunner e ne sono contento, la risposta alla tua domanda è qui www.foxmarks.com/¬.¬
        • vabhe scrive:
          Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
          cazz il tempo vola.. http://www.xmarks.com/
          • a n o n i m o scrive:
            Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
            - Scritto da: vabhe
            cazz il tempo vola.. http://www.xmarks.com/e riesci a capire che differenza c'è tra installare xmarks in 230 computer, configurarlo in 230 computer e spiegare a 228 persone che devono andare su quel menù per far funzionare la web app aziendale piuttosto che fare doppioclick su applicazione.exe ? (newbie)
          • Paolo Marani scrive:
            Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
            Ma se trascino una URL sul desktop, creando uno shortcut, non è praticamente uguale ? Lancia comunque il browser di default e ci carica la WebApplication....
          • nome e cognome scrive:
            Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
            - Scritto da: Paolo Marani
            Ma se trascino una URL sul desktop, creando uno
            shortcut, non è praticamente uguale ? Lancia
            comunque il browser di default e ci carica la
            WebApplication....Sono pienamente d'accordo con te...Il problema e' che qui insistono nel fatto che 'sta cosa sia di una qualche utilità.Tra l'altro, insistono su 'webapp.exe' come se di fatto diventasse un eseguibile...COSA NON VERA.
          • Eretico scrive:
            Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
            - Scritto da: Paolo Marani
            Ma se trascino una URL sul desktop, creando uno
            shortcut, non è praticamente uguale ? Lancia
            comunque il browser di default e ci carica la
            WebApplication....Vero, ma c'è una differenza sostanziale. Non ha toolbar e statusbar o opzioni che esulano dall'applicazione e che cosnumano ram per nulla e pericolose. A meno che tu non configuri il webapp.ini. Perciò, a mio avviso, per l'utente è molto più congeniale. Oltretutto non devi installare FF, ma solo il suo motore di rendering contenuto in Prism (molto più veloce tra l'altro rispetto a IE) e de è molto comodo se in rete hai sistemi diversi.
      • staza scrive:
        Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
        bhe... se è in dominio, uso le GPO + unità organizzative e internet explorer è configuratose usano firefox, esiste una estensione (ora non ricordo il nome) che permette anche di creare un'installazione di firefox con tutti gli ammenicoli (inclusi segnalibri) semplice....creo un semplice script e tramite le GPO di cui sopra lo installo su tutti i pc...ahhh... i pc non sono in dominio? il server è linux?wpkg et voilà :)
        • a n o n i m o scrive:
          Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
          - Scritto da: staza
          bhe... se è in dominio, uso le GPO + unità
          organizzative e internet explorer è
          configurato

          se usano firefox, esiste una estensione (ora non
          ricordo il nome) che permette anche di creare
          un'installazione di firefox con tutti gli
          ammenicoli (inclusi segnalibri)
          semplice....

          creo un semplice script e tramite le GPO di cui
          sopra lo installo su tutti i
          pc...


          ahhh... i pc non sono in dominio? il server è
          linux?

          wpkg et voilà :)hai ragione, se conosci il sysad della ditta dove vai ad installare l'applicazione, è più semplice. :)ma non è sempre così.
          • staza scrive:
            Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
            bhe... in ogni caso devi interpellarlo il sysadmin, almeno per quanto concerne l'installazione, visto che servono i diritti di amministrazione sul pc....ohhhh... vero... in molte aziende per "semplicità" si lascia amministratori delle macchine locali tutti quanti :D
    • LaNberto scrive:
      Re: E' come avere i segnalibri sul desktop
      - Scritto da: anonimo
      Qualcuno mi spieghi qual'è la differenza tra
      cliccare un'icona sul desktop per aprire gmail
      (ad esempio) e cliccare sui preferiti e poi su
      link
      gmail.
      Ah già 2 click.avere più applet con diversi account gmail aperti
  • Ricky scrive:
    Da profano, una domanda:
    Se le applicazioni risiedono su server altrui e tu ne hai solo l'utilizzo, non si incorre in qualche problema o limitazione?Tipo che se decidono di non usare piu' quella app tu sei costretto a cambiare?O tipo che se ti serve gestire cose private o segrete non hai nessuna sicurezza che non ti siano sniffate?E il traffico in rete?Se tutti usassimo app web ci sarebbe un incremento dell'utilizzo della banda mostruoso,non solo per il mero passaggio di dati legati alle elaborazioni ma anche per il solo utilizzo web.Le infrastrutture reggeranno?
    • vabhe scrive:
      Re: Da profano, una domanda:
      - Scritto da: Ricky
      Se le applicazioni risiedono su server altrui e
      tu ne hai solo l'utilizzo, non si incorre in
      qualche problema o
      limitazione?dipende da come è strutturata la applicazione e la relazione tra te ed il fonitore del serviziomagari nel contratto c'è scritto che ogni 12 ore ti arriva un dump del db (non è il caso di google...)
      Tipo che se decidono di non usare piu' quella app
      tu sei costretto a
      cambiare?come sopra, se da domani MS decide di "chiudere word" l'unica differenza è che per un po' di anni potrai usare le ver vecchie, ma dovrai prepararti comunque a spostarti verso altrose hai un'azienda, forse la web app in questione gira sulle tue macchine
      O tipo che se ti serve gestire cose private o
      segrete non hai nessuna sicurezza che non ti
      siano
      sniffate?come sopradipende dal rapporto costo-rischio/vantaggio
      E il traffico in rete?Se tutti usassimo app web
      ci sarebbe un incremento dell'utilizzo della
      banda mostruoso,non solo per il mero passaggio di
      dati legati alle elaborazioni ma anche per il
      solo utilizzo
      web.
      Le infrastrutture reggeranno?stiamo parlando di app che fanno girare testo o poco più, quindi pochissimo. senza che conti molto posso aggiungere che ajax, usato spesso nelle moderne applicazioni web fà sì che non sia ricarcicata tutta la pagina ma solo sue componentil'infrastruttura è ad ora impegnata seriamente dai video e anche un po' dal p2p, non dal testo
    • gerry scrive:
      Re: Da profano, una domanda:
      - Scritto da: Ricky
      Se le applicazioni risiedono su server altrui e
      tu ne hai solo l'utilizzo, non si incorre in
      qualche problema o
      limitazione?Visto il sucXXXXX di tutte le app di google, credo che nessuno si ponga il problema. (rotfl)a parte le facezie, potrebbe essere interessante per certe classi di applicazioni (esempio: i gestionali da ufficio) dove questi problemi non si pongono.
      • Confrondito scrive:
        Re: Da profano, una domanda:
        - Scritto da: gerry
        Visto il sucXXXXX di tutte le app di google,
        credo che nessuno si ponga il problema.
        (rotfl)Concordo: basti pensare a gmail ed analoghi, anche di MS.
        a parte le facezie, potrebbe essere interessante
        per certe classi di applicazioni (esempio: i
        gestionali da ufficio) dove questi problemi non
        si pongono.Di più: ormai ci sono parecchi gestionali via web anche in Italia, in cui tutti i dati stanno in remoto.http://www.google.it/search?q=gestionale+web
  • Pietro scrive:
    Provato =
    XXXXXta
    L'ho appena scaricato e installato e provato su una webapp che sto sviluppando.E posso dire solo una cosa: E' UNAXXXXXTA!!!adesso vado a giocarci un altro po'...
    • Cxar scrive:
      Re: Provato =
      XXXXXta
      E' vero che l'acceleratore di particelle del CERN non serve a tutti, e in effetti nessuno ti propone di comprarne, o di scaricartene (se fosse possibile =) uno, ma viene utilizzato da pochi e meritevoli eletti per il bene (si spera) della collettività.A te interessa Prism in qualità di sviluppatore, chiaro, ma un prodotto per essere di sucXXXXX deve essere apprezzato soprattutto dall'utilizzatore finale, cioè da chi dovrà utilizzare la web-app sul proprio desktop anzichè nella finestra di un browser. A prescindere da quella che sarà la web app, dai commenti che vedo, se fossi in te, qualche dubbio sull'opportunità di investire il tuo tempo di sviluppatore (che è risorsa preziosa) in questa direzione mi verrebbe.
      • a n o n i m o scrive:
        Re: Provato =
        XXXXXta
        - Scritto da: Cxar
        E' vero che l'acceleratore di particelle del CERN
        non serve a tutti, e in effetti nessuno ti
        propone di comprarne, o di scaricartene (se fosse
        possibile =) uno, ma viene utilizzato da pochi e
        meritevoli eletti per il bene (si spera) della
        collettività.
        A te interessa Prism in qualità di sviluppatore,
        chiaro, ma un prodotto per essere di sucXXXXX
        deve essere apprezzato soprattutto
        dall'utilizzatore finale, cioè da chi dovrà
        utilizzare la web-app sul proprio desktop anzichè
        nella finestra di un browser. A prescindere da
        quella che sarà la web app, dai commenti che
        vedo, se fossi in te, qualche dubbio
        sull'opportunità di investire il tuo tempo di
        sviluppatore (che è risorsa preziosa) in questa
        direzione mi
        verrebbe. una persona limitata non può che vedere il proprio limite invece che l'orizzonte.
      • pabloski scrive:
        Re: Provato =
        XXXXXta
        i commenti dei troll di pi? e quanto valgono?
        • a n o n i m o scrive:
          Re: Provato =
          XXXXXta
          - Scritto da: pabloski
          i commenti dei troll di pi? e quanto valgono?parecchio se provengono dal posto giusto.zero se li trovi qui 8)
        • Pietro scrive:
          Re: Provato =
          XXXXXta
          Quindi se uno non la pensa come te diventa automaticamente un troll?
        • Ho Chi Minh scrive:
          Re: Provato =
          XXXXXta
          - Scritto da: pabloski
          i commenti dei troll di pi? e quanto valgono?Io non so se siamo a livello di troll, magari. Temo si tratti di peggio. Leggendo certi commenti, a volte sembra di vedere il mondo in stile Idiocracy. Ormai i "marching morons" sono tra noi.
      • Pietro scrive:
        Re: Provato =
        XXXXXta
        Precisazione: la mia è una webapp "locale" non verrà (almeno per ora) caricata in internet ma sarà installata direttamente sul pc dei miei clienti.Quindi al momento dell'installazione butto su anche prism e mi risparmio molto ma molto lavoro.Ad esempio: uno dei problemi principali è il fatto che gli utenti tendono ad andare avanti e indietro con le freccine di navigazione. Questo genera problemi piuttosto noiosi per risolvere i quali dovrei o perdere tempo a personalizzare il browser per impedire all'utente di fare avanti e indietro tra le pagine o inserire mille controlli per evitare che usando le freccine di navigazione faccia cose che non deve fare oppure usare Prism e avere un codice più leggero (in quanto privo degli script di controllo di cui sopra), veloce, stabile e di facile manutenzione. In questo modo posso dedicarmi alle funzionalità del software anziché ai danni che potrebbe fare l'utente finale se fosse libero di agire.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Provato =
          XXXXXta
          Va che premendo back faccio la stesa cosa anche in prism. E per risolverlo in un browser, basta una (una!) riga di javascript...
          • Fai login o registrati scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            Anche questo non credo sia un modo, potrei sempre disabilitare l'uso di javascript su un browser quindi...A mio modo di vedere le cose occore validare l'input, qualunque esso sia, che arrivi da un bot o da altro, che salti da una pagina all'altra. E' uno sbatti, ma il web (peccato o non peccato) è così.Rimango dell'idea che non capisco a cosa serva prism. Posso fare un applicazione .net windows form con un controllo webBrowser e penso di aver fatto prism. Poi magari prism ha plugin e altro, questo non lo so e non voglio saperlo, ma visto così non capisco a che diavolo serva.[TROLL MODE] Se l'avesse fatto MS non oso immaginare il putiferio, ma magari mi sbaglio.[/TROLL MODE]
          • LaNberto scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            Figurati. Fluid per Mac fa la stesa cosa da un anno o più usando webkit, quanto ci avranno messo mai a farlo?
        • Fai login o registrati scrive:
          Re: Provato =
          XXXXXta
          casf
          • Fai login o registrati scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            Ho sbagliato a inviare.In ogni caso non credo si possa irrobustire una applicazione basandosi su questo concetto dell'utente che non può fare una cosa. Dato che l'url si vede l'utente smaliziato lo apre con altri browser (firefox stesso) e sei fregato.
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            - Scritto da: Fai login o registrati
            Ho sbagliato a inviare.

            In ogni caso non credo si possa irrobustire una
            applicazione basandosi su questo concetto
            dell'utente che non può fare una cosa. Dato che
            l'url si vede l'utente smaliziato lo apre con
            altri browser (firefox stesso) e sei
            fregato.no.webapp.ini :[code][Parameters]id=google.mail@blahblahuri=https://mail.google.comicon=gmailstatus=yeslocation=nosidebar=nonavigation=no[/code]
          • Fai login o registrati scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            https://mail.google.com non ce lo hai memorizzato? Un qualsiasi altra url ce l'hai memorizzata...
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            - Scritto da: Fai login o registrati
            https://mail.google.com non ce lo hai
            memorizzato? Un qualsiasi altra url ce l'hai
            memorizzata...e nel caso dihttps://192.168.3.75/web/relase/webcore.local/user/start.php?q=webmail&action=start&u=556&locate=it&opiate=n&safe=y&uid=118797.1112.FF2&secure=y(newbie)
          • Fai login o registrati scrive:
            Re: Provato =
            XXXXXta
            ?? se mi dai un ip privato non lo vedrò mai :)
        • Mago Zurli scrive:
          Re: Provato =
          XXXXXta
          - Scritto da: Pietro
          Ad esempio: uno dei problemi principali è il
          fatto che gli utenti tendono ad andare avanti e
          indietro con le freccine di navigazione.Un'osservazione: se un'applicazione che gira in un browser non può sopravvivere all'uso delle frecce, che sono parte integrante dell'interfaccia e della user experience del browser, forse sarebbe stato meglio farla come applicazione desktop o ripensarne totalmente l'interfaccia.Certo che ora che hai Prism puoi scrivere applicazioni desktop con tecnologie da browser e quindi finalmente la tecnologia ha risolto i problemi concettuali che ti eri lasciato dietro. E' arrivato l'happy end!
      • panax scrive:
        Re: Provato =
        XXXXXta

        vedo, se fossi in te, qualche dubbio
        sull'opportunità di investire il tuo tempo di
        sviluppatore (che è risorsa preziosa) in questa
        direzione mi
        verrebbe.c'è una cosa da precisare: il tempo da investire è nell'ordine dei 10 minuti. Pacchettizare un Prism, che punta già bello bello alla tua webapp, è davvero questione di pochi minuti
      • tommaso scrive:
        Re: Provato =
        XXXXXta
        Ti faccio un esempio, ho sviluppato diverse applicazioni web che girano nella rete locale del mio cliente.Usando prism posso rendere ancora di più all'utilizzatore finale l'idea di usare una applicazione desktop.Comodo no?
  • Pietro scrive:
    cari detrattori
    Per i detrattori e coloro che non capiscono:Mica tutto deve servire a tutti.Ad esempio io non saprei cosa farmene un acceleratore di particelle, ma questo non significa che sia inutile.cordialmentePietro
  • psik0 scrive:
    Perplessità
    Credo sia una cosa carina per gli utonti...ma, secondo me, c'è il rischio che "rilasciando le proprie API" si crei una differenziazione dagli standard.Abbiamo combattuto, e combattiamo ancora oggi, per evitare che micro$oft crei il "suo" html...ora aggiungiamo altre librerie "custom"?p.s. non ho provato l'applicazione, né netto la documentazione delle API, spero che mi sbagli nell'affermare questa cosa.Un saluto, psik0.
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Perplessità
      - Scritto da: psik0
      Credo sia una cosa carina per gli utonti...ma,
      secondo me, c'è il rischio che "rilasciando le
      proprie API" si crei una differenziazione dagli
      standard.
      Abbiamo combattuto, e combattiamo ancora oggi,
      per evitare che micro$oft crei il "suo"
      html...ora aggiungiamo altre librerie
      "custom"?

      p.s. non ho provato l'applicazione, né netto la
      documentazione delle API, spero che mi sbagli
      nell'affermare questa
      cosa.

      Un saluto, psik0.ebbene, ti sbagli.hanno solo introdotto una serie di funzioni js alla window.etc
      • Josafat scrive:
        Re: Perplessità
        e se la web-app usa tali API per Prism, non funzionerà su altri browser... no?
        • Mago Zurli scrive:
          Re: Perplessità
          Dato che un'app Prism è pensata per funzionare dentro a Prism, qual è il problema? E' come un'app che usa l'api Win32: non funzionerà su altri OS. O il sito fatto per andare solo con IE6. Se lo sviluppatore e l'utente sono contenti, tutto bene.
  • Por scrive:
    Mha
    Ammetto che non ho provato prism, più che altro perché non vedo a cosa servirebbe. Ad ogni modo mi sembra una serie di hack (magari ben standardizzati e documentati :) ) fatti sopra a firefox. Se Prism serve solo a lanciare gmail (o altro servizio web) più velocemente e con qualche eye candy in più sarà anche comodo però non risolve quello che secondo me è il vero problema dello sviluppo di "applicazioni web": è basato su un'architettura dai contorni sfuggenti e in coninua trasformazione.
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Mha
      - Scritto da: Por
      Ammetto che non ho provato prism, più che altro
      perché non vedo a cosa servirebbe. Ad ogni modo
      mi sembra una serie di hack (magari ben
      standardizzati e documentati :) ) fatti sopra a
      firefox. Se Prism serve solo a lanciare gmail (o
      altro servizio web) più velocemente e con qualche
      eye candy in più sarà anche comodo però non
      risolve quello che secondo me è il vero problema
      dello sviluppo di "applicazioni web": è basato su
      un'architettura dai contorni sfuggenti e in
      coninua
      trasformazione.no, non hai capito.Prism è un runner , una pagina web senza baracconata intorno (history, preference, opzioni scazzakaxxo, barra del titolo, barra dei pulsanti, barra della barra, barra della ricerca della barra, etc).in pratica trasformi un sito qualsiasi (sia che sia nell'intranet, sia che sia un sito esterno) in una applicazione.trasformi gmail in gmail.exetrasformi facebook in facebook.exetrasformi twitter in twitter.exetrasformi FdT in forumdeitroll.exeetccon tutto quello che ne consegue:-facilità di deploy (da "apri internet explorer e scrivi sulla barra del titolo 'http://192.168.3.75/apps/trunk/webcore.intranet/?r=webmail'" a "vai in cartella_condivisa e fai doppioclick su webmail.exe" )-sicurezza su come si vede il sito (non più ie6, ie7, ie8, ff, ff2, ff3 da testare!)-trasportabilità (copia/incolla)etc etcinoltre allo stato attuale interi gestionali (con buona pace dei rinomati sparagestionali_vb) sono sostituibili da una combinazione (di banale costruzione) di tomcat+php|js+prism. NON SERVE PIU' IL VISUAL SHIT BASIC! quindi, se ancora non ne vedete l'utilità allora è meglio che vi dedicate al giardinaggio o alla pesca, perchè i computer non sono il vostro forte.
      • emulman scrive:
        Re: Mha
        - Scritto da: a n o n i m o
        inoltre allo stato attuale interi
        gestionali (con buona pace dei rinomati
        sparagestionali_vb) sono sostituibili da una
        combinazione (di banale costruzione) di
        tomcat+php|js+prism.
        NON SERVE PIU' IL VISUAL SHIT BASIC!





        quindi, se ancora non ne vedete l'utilità allora
        è meglio che vi dedicate al giardinaggio o alla
        pesca, perchè i computer non sono il vostro
        forte.è proprio quel che faccio io come detto in un post precedente...sviluppo applicazioni gestionali per aziende-uffici in PHP-MySQL-Apache-Zend Framework con un aspetto del tutto identico ai gestionali Visual Basic, con evidentissime facilitazioni (pochi K di software contor i gigabyte di una applicazione VB; update facilissimo, mess ain rete istantanea senza perdersi fra le istruzioni VB, ecc) e con un programma come Prism basta che la segretaria di turno ci faccia un doppio click per essere già funzionante e al lavoro proprio come se usasse un applicativo VB...qui proprio pochissima gente si rende conto di quanto sia utile Prism...
      • nome e cognome scrive:
        Re: Mha
        Secondo me, non e' cosi'...e basta che ti leggi la documentazione...E' corretto quello che ha scritto l'utente precedente!
  • fisarmonica scrive:
    è di una inutilità da fare paura
    è di una inutilità da fare paura, non sanno proprio che cosa inventarsi
    • Italo scrive:
      Re: è di una inutilità da fare paura
      - Scritto da: fisarmonica
      è di una inutilità da fare paura, non sanno
      proprio che cosa
      inventarsiQuoto.Ho voluto provarlo: non serve a niente. Comunque l'idea è interessante.
    • a n o n i m o scrive:
      Re: è di una inutilità da fare paura
      - Scritto da: fisarmonica
      è di una inutilità da fare paura, non sanno
      proprio che cosa
      inventarsibah,io anche grazie a prism ci faccio i cash, se non sai vederne l'utilità vuol dire che sei limitato 8)
    • invasore scrive:
      Re: è di una inutilità da fare paura
      non son affatto d'accordo. Con qualche centinaio di utenti sparsi in una decina di sedi e almeno una trentina di applicazioni web (o erogate tramite web) come abbiamo nell'ente in cui lavoro, anche solo il fatto di stansardizzare la piattaforma di fruizione delle applicazioni web è impagabile.
      • fisarmonica scrive:
        Re: è di una inutilità da fare paura
        - Scritto da: invasore
        anche solo il fatto di stansardizzare la
        piattaforma di fruizione delle applicazioni web è
        impagabile.guarda che è un semplice browser mascherato da applicazione, nient'altro di più
      • Josafat scrive:
        Re: è di una inutilità da fare paura
        C'è una cosa che non capisco: in che senso "standardizzi la piattaforma di fruizione"? Se è un'applicazione web, nulla impedisce che uno possa accedersi tramite un qualsiasi browser. Non solo, ma un'applicazione web che funziona bene su IE, con estensioni proprietarie, magari non funziona su Prism...Noi abbiamo una grossa applicazione fruita da web e diciamo chiaramente di usarla con un determinato browser... non vedo la differenza.
  • lalla63 scrive:
    uso Visual Express ClickOnce Microsoft
    Con clickonce mi trovo benissimo.Bisogna costruire un sito .asp con la pagina di lancio dell'applicazione (peraltro già preconfigurata) e l'esecuzione è immediata.Sia in modalità in linea che non in linea mantiene l'eseguibile in locale, quindi non richiede il download tutte le volte, e lo sostituisce solo con un nuovo rilascio dell'applicativo.Inoltre i settaggi di sicurezza sono molto restrittivi e permettono di configurare l'applicazione per ogni esigenza (acXXXXX database, internet, filesystem, ecc).
    • Matty scrive:
      Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
      Mmmmm.... credo che il tuo giochetto serva solo a far girare i siti in asp. Non ha nulla di simile con Prism
      • nome e cognome scrive:
        Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
        - Scritto da: Matty
        Mmmmm.... credo che il tuo giochetto serva solo a
        far girare i siti in asp. Non ha nulla di simile
        con
        PrismNon hai capito.
    • J. Titor scrive:
      Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
      Microsoft fallirà nel 2012. Il 2013 sarà l'anno di Linux, solo che non esisterà più l'universo.Interessante. Clickonce mi ricorda più Java Web Start che Prism. (newbie) Un dubbio: è multi piattaforma?
      • pabloski scrive:
        Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
        - Scritto da: J. Titor
        Start che Prism. (newbie) Un dubbio: è multi
        piattaforma?una certezza: NO
    • Bakunin scrive:
      Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
      ClickOnce è un'altra cosa. E' un modo per fare il deploy di un applicazione winform.Cioè: clicchi un tasto su un sito web e parte, dopo l'installazione, l'applicazione windows. Non è un'applicazione web, ma windows, è solo un modo come un altro per installarla. Ma devi installare tutto, framework, dll, etc.Quindi, ovviamente, non è multipiattaforma.Detto questo, ClickOnce è una tecnologia grandiosa, ma non c'entra nulla con Prism.
    • realENNECI scrive:
      Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
      Qua si parla di Prism, non ce ne frega un XXXXX di cosa fa Microsoft..Sempre a pubblicizzare... ovunque... avete rotto!
    • ciappo scrive:
      Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
      piuttosto uso HTA con ExtJS
    • advange scrive:
      Re: uso Visual Express ClickOnce Microsoft
      Se vuoi pubblicizzare prodotti MS sei pregato di impestare altre discussioni; qui stiamo parlando di Prism e ClickOnce non c'entra assolutamente nulla, quindi sei OT.
  • panax scrive:
    ehh... qui c'è gente che ne capisce
    nei commenti precedenti, ne avessi letto uno *sensato* e con cognizione di causa.e mi chiedo: è indispensabile parlare quando *non si sa* di cosa si sta parlando? c'è dell'aria in ecXXXXX che vuole uscire? è indipensabile che esca dalla bocca?Prism, che uso già da parecchio tempo, è un "oggetto" molto interessante: non è una rivoluzione, sia chiaro, ma è un'idea intelligente e *utile*. Utile soprattutto per non doversi preoccupare, quando si sviluppa una web application, di quella ignobile cacata che è Internet Explorer e le sue paturnie del menga.E' vero, è solo un "vestito nuovo" per Gecko, ma mi ha levato tanto di quei grattacapi che non posso non difenderlo. Da mocciosetti che farebbero bene a giocare a scopa.
    • achille95 scrive:
      Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
      - Scritto da: panax
      nei commenti precedenti, ne avessi letto uno
      *sensato* e con cognizione di
      causa.
      e mi chiedo: è indispensabile parlare quando *non
      si sa* di cosa si sta parlando? c'è dell'aria in
      ecXXXXX che vuole uscire? è indipensabile che
      esca dalla
      bocca?

      Prism, che uso già da parecchio tempo, è un
      "oggetto" molto interessante: non è una
      rivoluzione, sia chiaro, ma è un'idea
      intelligente e *utile*. Utile soprattutto per non
      doversi preoccupare, quando si sviluppa una web
      application, di quella ignobile cacata che è
      Internet Explorer e le sue paturnie del
      menga.
      E' vero, è solo un "vestito nuovo" per Gecko, ma
      mi ha levato tanto di quei grattacapi che non
      posso non difenderlo. Da mocciosetti che
      farebbero bene a giocare a
      scopa.Quoto. Mi era venuta in mente di vedermi xulrunner per una cosa simile, poi ho lasciato perdere.Sviluppare una web app, da distrubuire come 'un icona', e fare pagine che si vedono in modo esattamente identico su qualunque pc, è veramente comodo.E' un po' quello che si faceva finora con firefox in kiosk mode.
    • J. Titor scrive:
      Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
      Gli utenti mostrano sempre più difficoltà nel capire ciò che leggono, che sia il senso del testo, il contenuto o le sue implicazioni. Questo è solo l'inizio: nel 2036 nasceranno direttamente lobotomizzati e capiranno al massimo di mucche, culi e tette; mentre l'analfabetismo sarà del... uhm... non so contare. Morto l'ultimo cellulare, nessuno saprà come farli e ci sarà una terribile crisi d'astinenza da SMS (disegnini: quasi nessuno sa più leggere e scrivere nel 2036). Sarà una catastrofe: milioni di teenager suicidi. Per evitare l'estinzione della razza umana, sarà/è stato necessario tornare nel 1975: lì ho imparato a leggere e scrivere e ho fregato di nascosto uno dei primi personal computer, così potremo ripartire dalle basi per ricostruire i nostri cellulari. In realtà dovevamo partire dal pallottoliere, ma purtroppo la macchina del tempo è vecchia e buggata: l'abbiamo trovata in una discarica di reliquie dei templari, a Rennes le Chateaui. Basta girare il calendario maya per venire trasportati nel tempo, ma si inchioda nel 2012, rispedendoti indietro come se il tempo e l'universo finissero lì. (newbie) Ho provato a guardare nel forum delle macchine del tempo, ma nessuno sa come risolvere il bug. Sono infognato qua, assediato dai collezionisti, bramosi del mio prezioso baraccone del 1975! :'(Ehy, comodo questo Prims! :o Un modo diverso per fare le stesse cose. Un approccio nuovo, che richiama il vecchio. Si potrebbero perfino creare utiliy in JS e usarle come applicazioni a sé, una sorta di widgets, giochetti in flash come se fossero normali eseguibili, ... e tante altre cose.
      • Giambo scrive:
        Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
        - Scritto da: J. Titor
        ma purtroppo la macchina del tempo
        è vecchia e buggata: l'abbiamo trovata in una
        discarica di reliquie dei templari, a Rennes le
        Chateaui.(rotfl)
        • Joliet Jake scrive:
          Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
          Idolo!(rotfl)
        • emulman scrive:
          Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
          - Scritto da: Giambo
          - Scritto da: J. Titor

          ma purtroppo la macchina del tempo

          è vecchia e buggata: l'abbiamo trovata in una

          discarica di reliquie dei templari, a Rennes le

          Chateaui.

          (rotfl)allora hai incontrato l'abate Sauniere e ti ha spiegato come mai è diventato ricco sfondato? ;-)
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
      In effetti dai commenti la redazione farebbe meglio a fare una pagina di spiegazione per i digiuni. Lo so che è una rivista tecnica e richiede un minimo di preparazione.. Ma visti i commenti!!
    • gnulinux86 scrive:
      Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
      Ma cosa dici sono interssantissimi i commenti della gente che giudica e formula sentenze senza provare..... ;)
      • DarkOne scrive:
        Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
        Avessero almeno capito di che si parla piuttosto...cervello zero.- Scritto da: gnulinux86
        Ma cosa dici sono interssantissimi i commenti
        della gente che giudica e formula sentenze senza
        provare.....
        ;)
    • linaro scrive:
      Re: ehh... qui c'è gente che ne capisce
      Giusto per postare nell'unica sezione sensata...L'ho appena provato e devo dire che è molto utile. niente di eccezionale ma UTILE, il che basta. In effetti usando Prism si potrebbe rilasciare una web application al cliente senza preoccuparsi con che browser sarà aperta, inoltre il fatto di lanciarla come proXXXXX separato è tutt'altro che insignificante...Non stiamo ad ascoltare chi da aria alla bocca.
  • Hyrt scrive:
    Piuttosto: servirà a qualcosa ?
    Ma che cazzaccio dovrebbe fare ?Vorrebbe sostituire internet con una pseudo applicazione in locale, che sarà piena di bachi, non tutto funzionerà e soprattutto non sarà aggiornato al minuto come il vero internet ?click, accendo internet quello vero, vedo tutto quello che voglio, aggiornato al secondo e tanti salutiutilissimo, la vedo molto longeva come cosa
    • Luca scrive:
      Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
      finestra solo indipendente dalle altre per quanto riguarda crash ecc.è uno dei più grossi abbagli che abbia mai visto AHUAHUAHUAHUHAUHUAma che XXXXX fanno alla mozilla, nn si sono accorti che sarebbe il caso di dare una sistemata al consumo di ram piuttosto che al resto?firefox ormai suca di brutto, io lo uso solo in fase di developing dei siti, ma per navigare...benvenuto safari :Dmozilla foundation...riprendetevi :°D
    • Coop scrive:
      Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
      mi sa che non hai capito nulla...
    • pseudopsiche scrive:
      Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
      io lo uso da ormai un annetto, con sucXXXXX, sia sotto linux che sotto windows, per avere direttamente acXXXXX via desktop alle e-mail sul web.Non usando più client di posta su pc, ma usando solo le web page, trovo che prism sia eccezzionale.
      • o_mazz scrive:
        Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
        si, ecceZZionale come il tuo itagliano..
      • fisarmonica scrive:
        Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
        - Scritto da: pseudopsiche
        Non usando più client di posta su pc, ma usando
        solo le web page, trovo che prism sia
        eccezzionale.cosa trovi di eccezionale in un'applicazione che in realtà è una browser mascherato da applicazione??? Bah
        • pseudopsiche scrive:
          Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
          - Scritto da: fisarmonica
          - Scritto da: pseudopsiche

          Non usando più client di posta su pc, ma usando

          solo le web page, trovo che prism sia

          eccezzionale.

          cosa trovi di eccezionale in un'applicazione che
          in realtà è una browser mascherato da
          applicazione???
          Bahse non ne comprendi la portata, ti sembrerà inutile..ma una volta capito a cosa serve...Non ti è chiaro e la funzionalità estrema che ne ricavo.Niente av sotto windows, niente patemi di allegati malevoli, posso usare indifferentemente linux o windows, senza avere il patema di indirizzi o mail salvate a destra e sinistra, niente patemi di perdere cose, in caso di guasto, e tante altre belle cose.Ad esempio ff più estensioni mirate e la web experience diventa UNICA E FUNZIONALE.
          • pseudopsiche scrive:
            Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
            - Scritto da: pseudopsiche
            - Scritto da: fisarmonica

            - Scritto da: pseudopsiche


            Non usando più client di posta su pc, ma
            usando


            solo le web page, trovo che prism sia


            eccezzionale.



            cosa trovi di eccezionale in un'applicazione che

            in realtà è una browser mascherato da

            applicazione???

            Bah

            se non ne comprendi la portata, ti sembrerà
            inutile..ma una volta capito a cosa
            serve...

            Non ti è chiaro e la funzionalità estrema che ne
            ricavo.

            Niente av sotto windows, niente patemi di
            allegati malevoli, posso usare indifferentemente
            linux o windows, senza avere il patema di
            indirizzi o mail salvate a destra e sinistra,
            niente patemi di perdere cose, in caso di guasto
            e tante altre belle
            cose.

            Ad esempio ff più estensioni mirate e la web
            experience diventa UNICA E
            FUNZIONALE.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Piuttosto: servirà a qualcosa ?
      Provalo e lo scoprirai.
  • Stefano scrive:
    AH, SI, SI... NON HO CAPITO.
    Mentre leggevo l'articolo credevo di aver capito, ma arrivato alla fine, mi sono reso conto che non ho capito una mazza.Cosi' sono andato al link indicato, ho letto la loro spiegazione... e ho capito ancor meno.Cioe'.. stando a loro, posso avere facebook e altro sul mio computer senza collegarmi a internet, facendo diventare Facebook (e gli altri siti) una applicazione che gira in locale sul mio mac.Ma come faccio ad aggiornare le pagine di facebook se non mi connetto a internet??cioe'... boh...
    • Sborone di rubikiana memoria scrive:
      Re: AH, SI, SI... NON HO CAPITO.
      Forse è meglio che vi facciate un bel sonnellino e rileggiate domani a mente "lucida". :-o
      • Luca scrive:
        Re: AH, SI, SI... NON HO CAPITO.
        - Scritto da: Sborone di rubikiana memoria
        Forse è meglio che vi facciate un bel sonnellino
        e rileggiate domani a mente "lucida".
        :-oeffettivamente stefano mi pare abbia capito un gran poco.... :°Dsenza offesa si intende, eh :Dquesta applicazione rimane comunque...INUTILE. e grottesca :D
        • S P A M scrive:
          Re: AH, SI, SI... NON HO CAPITO.
          - Scritto da: Luca
          - Scritto da: Sborone di rubikiana memoria

          Forse è meglio che vi facciate un bel sonnellino

          e rileggiate domani a mente "lucida".

          :-o

          effettivamente stefano mi pare abbia capito un
          gran poco....
          :°D
          senza offesa si intende, eh :D
          questa applicazione rimane comunque...INUTILE. e
          grottesca
          :DQuel che per te é inutile per altri potrebbe essere essenziale, pensaci. 8)
        • a n o n i m o scrive:
          Re: AH, SI, SI... NON HO CAPITO.
          - Scritto da: Luca
          - Scritto da: Sborone di rubikiana memoria

          Forse è meglio che vi facciate un bel sonnellino

          e rileggiate domani a mente "lucida".

          :-o

          effettivamente stefano mi pare abbia capito un
          gran poco....
          :°D
          senza offesa si intende, eh :D
          questa applicazione rimane comunque...INUTILE. e
          grottesca
          :Dma se non hai capito a cosa serve come fai a dire che è inutile? (newbie)a me prism è sempre servito parecchio invece, ad esempio sulle intranet è quasi vitale in alcuni contesti...
        • Sborone di rubikiana memoria scrive:
          Re: AH, SI, SI... NON HO CAPITO.
          - Scritto da: Luca
          - Scritto da: Sborone di rubikiana memoria

          Forse è meglio che vi facciate un bel sonnellino

          e rileggiate domani a mente "lucida".

          :-o

          effettivamente stefano mi pare abbia capito un
          gran poco....
          :°D
          senza offesa si intende, eh :D
          questa applicazione rimane comunque...INUTILE. e
          grottesca
          :DFiglio mio, tu non scherzi neanche, eh... :|Però forse a te serve un ricovero, più che una dormita.Sempre senza offesa! (rotfl)
  • roccolo s scrive:
    NON CAPISCO
    A me dai video sembra che questo prism crei un semplice link a delle pagine web...chi mi puo' dire di più??
    • str4to scrive:
      Re: NON CAPISCO
      Ti dico di più...ci sono le nuovi api per noi sviluppatori.Sto amando più Mozilla che Google ultimamente... quando fanno una cosa la fanno fino in fondo, con tutte le doc e specifiche precisissime!Str4to
      • Eretico scrive:
        Re: NON CAPISCO
        - Scritto da: str4to
        Ti dico di più...
        ci sono le nuovi api per noi sviluppatori.

        Sto amando più Mozilla che Google ultimamente...
        quando fanno una cosa la fanno fino in fondo, con
        tutte le doc e specifiche
        precisissime!


        Str4toOk. L'ho installato e lo sto provando. Effettivamente sembra di lanciare un'applicazione desktop e questo potrebbe essere utile per gli utenti. Doppio click e via. Senza toolbar o statusbar di mezzo (A parte il fatto che non mi interpreta l'excel che utilizzo come report). E fino a qui...Esempi e documentazione su queste API dove posso reperirli ?
        • a n o n i m o scrive:
          Re: NON CAPISCO
          - Scritto da: Eretico
          - Scritto da: str4to

          Ti dico di più...

          ci sono le nuovi api per noi sviluppatori.



          Sto amando più Mozilla che Google ultimamente...

          quando fanno una cosa la fanno fino in fondo,
          con

          tutte le doc e specifiche

          precisissime!





          Str4to

          Ok. L'ho installato e lo sto provando.
          Effettivamente sembra di lanciare un'applicazione
          desktop e questo potrebbe essere utile per gli
          utenti. Doppio click e via. Senza toolbar o
          statusbar di mezzo (A parte il fatto che non mi
          interpreta l'excel che utilizzo come report).

          E fino a qui...

          Esempi e documentazione su queste API dove posso
          reperirli
          ?https://developer.mozilla.org/En/Prism
    • emulman scrive:
      Re: NON CAPISCO
      Prism serve a far girare applicazioni web; tanto per capirci una applicazione web è un sito che si comporta in modo del tutto simile ad un programma gestionale fatto in Visual Basic.Invece di lanciarlo dal browser lanciando una web app configurata con Prism è come se si lanciasse un programma qualunque di Windows con un semplice doppio click del mouse, dato che si può creare una icona sul desktop per quella web app: ad esempio basta che crei una icona per google writer (word proXXXXXr online) per lanciarlo direttamente senza aprire il browser e digitare il suo URL.
      • dgali scrive:
        Re: NON CAPISCO
        - Scritto da: emulman
        Invece di lanciarlo dal browser lanciando una web
        app configurata con Prism è come se si lanciasse
        un programma qualunque di Windows con un semplice
        doppio click del mouse, dato che si può creare
        una icona sul desktop per quella web app: ad
        esempio basta che crei una icona per google
        writer (word proXXXXXr online) per lanciarlo
        direttamente senza aprire il browser e digitare
        il suo
        URL.Ha un senso la risposta di str4to, la tua non fa che confermare quanto richiesto da roccolo s: "A me dai video sembra che questo prism crei un semplice link a delle pagine web"Se non dici che si possono usare delle API "aggiuntive" sembra che Prism sia solo un modo per non dover scrivere l'url della web app nel browser...
        • Amilcare Catuogno scrive:
          Re: NON CAPISCO
          Personalmente uso google chrome in modalità applicazione per monitorare in tempo reale i server di produzione, senza avere tutto l'ingombro delle toolbar del browser. Presto proverò anche Prism.
      • fisarmonica scrive:
        Re: NON CAPISCO
        - Scritto da: emulman
        Prism serve a far girare applicazioni web;è meglio usare un browser
        • emulman scrive:
          Re: NON CAPISCO
          - Scritto da: fisarmonica
          - Scritto da: emulman

          Prism serve a far girare applicazioni web;

          è meglio usare un browsernon è detto...se faccio ad esempio un gestionale per amministratori che gira su un server web protetto, dato che si ha semrpe a che fare con gente che di web non capisce nulla, non è forse emglio dirgli che per lanciare l'applicazione è meglio una icona sul desktop che aprire il browser, digitare l'URL nella barra degli indirizzi ecc ecc?del resto poi Prism accelera eccome la velocità di esecuzione: la beta della 1.0 è davvero molto veloce, si vede che come con Chrome hanno eliminato tutto il superfluo per far girare il più velocemente possibile le web app..lo dico perchè io sviluppo appunto web applications per aziende ed uffici in PHP 5.2 ad oggetti, XHTML 1.1, MySQL 5.0 e Zedn Framework 1.8...
          • fisarmonica scrive:
            Re: NON CAPISCO
            - Scritto da: emulman
            gente che di web non capisce nulla, non è forse
            emglio dirgli che per lanciare l'applicazione è
            meglio una icona sul desktop che aprire il
            browser, digitare l'URL nella barra degli
            indirizzi ecc
            ecc?gli metti l'icona di IE che lancia l'url che ti pare, senza dover ricorrere a mastodontiche applicazioni sviluppate con 'sto prism
          • a n o n i m o scrive:
            Re: NON CAPISCO
            - Scritto da: fisarmonica
            - Scritto da: emulman

            gente che di web non capisce nulla, non è forse

            emglio dirgli che per lanciare l'applicazione è

            meglio una icona sul desktop che aprire il

            browser, digitare l'URL nella barra degli

            indirizzi ecc

            ecc?

            gli metti l'icona di IE che lancia l'url che ti
            pare, senza dover ricorrere a mastodontiche
            applicazioni sviluppate con 'sto
            prism ?????ecco appunto, non hai capito un cacchio :-o
          • nome e cognome scrive:
            Re: NON CAPISCO
            - Scritto da: a n o n i m o
            - Scritto da: fisarmonica

            - Scritto da: emulman


            gente che di web non capisce nulla, non è
            forse


            emglio dirgli che per lanciare l'applicazione
            è


            meglio una icona sul desktop che aprire il


            browser, digitare l'URL nella barra degli


            indirizzi ecc


            ecc?



            gli metti l'icona di IE che lancia l'url che ti

            pare, senza dover ricorrere a mastodontiche

            applicazioni sviluppate con 'sto

            prism

            ?????
            ecco appunto, non hai capito un cacchio :-oVeramente mi pare abbia colto nel segno...
          • emulman scrive:
            Re: NON CAPISCO
            - Scritto da: nome e cognome





            gli metti l'icona di IE che lancia l'url che
            ti


            pare, senza dover ricorrere a mastodontiche


            applicazioni sviluppate con 'sto


            prism



            ?????

            ecco appunto, non hai capito un cacchio :-o

            Veramente mi pare abbia colto nel segno...con Prism non sviluppo assolutamente alcunchè..la vogliamo capire che io sviluppo web apps su server Apache, prima le pòrovo su IE-Firefox-Safari-Opera-Konqueror e poi per usarle basta creare una icona con Prism e fare doppio click proprio come se avessi a disposizione l'icona di un file EXE ?
Chiudi i commenti